DIRETTA Giro d’Italia 2020 LIVE: Nibali attaccherà sullo Stelvio? “Le aspettative sono alte”



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “NIBALI SUPERIORE SOPRA I 2000 METRI, SULLO STELVIO PUO’ INVENTARSI QUALCOSA”

Loading...
Loading...

VINCENZO NIBALI: “LA TAPPA DI DOMANI E’ LA PIU’ IMPORTANTE, LE ASPETTATIVE SONO ALTE”

VINCENZO NIBALI E IL PASSO DELLO STELVIO: C’E’ UN PODIO DA INSEGUIRE. E IL SOGNO RIBALTONE…

VINCENZO NIBALI E I PRECEDENTI ALLO STELVIO: VITTORIA TRIONALE NEL 2017!

DOMANI LA TAPPA REGINA: STELVIO E TORRI DI FRAELE. 4 GPM E FREDDO POLARE. L’ALTIMETRIA PER RIBALTARE TUTTO

IL PASSO DELLO STELVIO SARA’ DECISIVO PER IL GIRO D’ITALIA?

WILCO KELDERMAN RIPRENDE JAI HINDLEY: SCHERMAGLIE NEL TEAM SUNWEB

MAURO VEGNI: “CANCELLATI COLLE DELL’AGNELLO E IZOARD. FAREMO IL SESTRIERE TRE VOLTE”

LA NUOVA ALTIMETRIA DELLA 20MA TAPPA: TRIPLICE SCALATA AL SESTRIERE

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI GIRO D’ITALIA

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

LE DICHIARAZIONI DI BEN O’CONNOR

JOAO ALMEIDA: “SE HO LA MAGLIA ROSA LO DEVO ALLA MIA SQUADRA”

LA CRONACA DELLA TAPPA DELLA VUELTA DI SPAGNA

LA CLASSIFICA DELLA VUELTA DI SPAGNA

16.34 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

16.33 Sulla salita finale ha provato a scattare Hindley, ma è stato stoppato da Kelderman: è stato il capitano della Sunweb ad andare a chiudere sull’australiano in prima persona. Almeida ha passato un’altra giornata. Domani però troverà lo Stelvio…

16.33 E’ stata una tappa che non ha riservato emozioni. Da segnalare solo le quattro posizioni recuperate da Pernsteiner in classifica generale: l’austriaco è stato bravo ad entrare nella fuga di giornata.

16.31 La nuova classifica generale:

1 1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 71:41:18
2 2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:26
11 15 ▲4 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 5:07
12 12 – FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 5:09
13 11 ▼2 MCNULTY Brandon UAE-Team Emirates 6:10
14 14 – KNOX James Deceuninck – Quick Step 10:26

16.30 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 O’CONNOR Ben NTT Pro Cycling 100 80 5:50:59
2 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 40 50 0:31
3 DE GENDT Thomas Lotto Soudal 20 35 1:10
4 ZAKARIN Ilnur CCC Team 12 25 1:13
5 FRANKINY Kilian Groupama – FDJ 4 18 1:55
6 VANHOUCKE Harm Lotto Soudal 15 2:49
7 VILLELLA Davide Movistar Team 12 3:29
8 RODRÍGUEZ Óscar Astana Pro Team 10 ,,
9 GHEBREIGZABHIER Amanuel NTT Pro Cycling 8 3:30
10 HANSEN Jesper Cofidis, Solutions Crédits 6 4:32
11 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 5 5:11
12 HINDLEY Jai Team Sunweb 4 ,,
13 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3 ,,
14 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 2 ,,
15 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 1 ,,
16 BILBAO Pello Bahrain – McLaren ,,
17 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
18 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,
19 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team ,,
20 POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling ,,
21 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 5:13

16.24 Fanno anche uno sprint inutile i big, vinto da Geoghegan Hart davanti a Hindley. Il britannico e l’australiano sembrano davvero i più pimpanti. Sarà durissima fare i conti con loro.

16.22 Ultimo km anche per gli uomini di classifica.

16.20 3° De Gendt a 1’10”, 4° Zakarin. Attendiamo i favoriti. Sempre Masnada a fare l’andatura del gruppetto maglia rosa.

16.19 Pernsteiner chiude secondo a 30″ da O’Connor. L’austriaco recupererà posizioni in classifica generale.

16.18 Dopo il secondo posto di ieri alle spalle di Tratnik, Ben O’Connor (NTT) ha vinto la diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2020. Ma, lasciatecelo dire, è stato un ‘tappone’ per modo di dire…Spettacolo zero.

16.17 ULTIMO CHILOMETRO! O’Connor verso il successo.

16.15 1500 metri all’arrivo, la salita in pratica è terminata.

16.15 E’ fatta ormai per O’Connor. 29″ su Pernsteiner. Sempre Masnada a tirare il gruppetto maglia rosa.

16.13 3 km al traguardo. O’Connor in testa, a 22″ Pernsteiner, a 48″ De Gendt e Zakarin, a 5’04” il gruppo maglia rosa.

16.13 Nibali e Pozzovivo stanno correndo di rimessa.

16.12 O’Connor conserva 22″ su Pernsteiner a 3,5 km dall’arrivo. Gli ultimi 2 km sono quasi pianeggianti.

16.11 Hindley ha provato ad allungare, ma è stato il capitano Kelderman ad andare a chiuderlo. Scintille in casa Sunweb…

16.10 Il gruppo maglia rosa si apre a ventaglio, segno che l’andatura è bassa. E’ Masnada che si porta davanti: il bergamasco, gregario di Almeida, è 10° in classifica generale.

16.09 ATTACCA HINDLEY! E’ incredibile come sia Kelderman ad andare a chiudere, dunque il suo compagno di squadra. Risponde, faticando, anche Joao Almeida.

16.08 Già a Piancavallo l’australiano Hindley ha fatto il vuoto. Ci riuscirà anche oggi? Questo ragazzo fa paura, sembra più forte anche del proprio capitano. Sembra di rivedere Froome e Wiggins al Tour 2012.

16.07 HINDLEY DAVANTI! Forcing pazzesco, Kelderman a questo punto vuole staccare Almeida e andare a prendersi la maglia rosa!

16.06 6 km all’arrivo. Zakarin va in in crisi e perde anche la ruota di De Gendt.

16.06 Pernsteiner stacca Zakarin e De Gendt e si lancia all’insguimento di O’Connor. Deve recuperare 22″.

16.05 Oomen (Sunweb) sta imponendo un’andatura notevole. Il gruppo maglia rosa si è frantumato, sono rimasti solo una ventina di corridori.

16.05 Antonio Nibali, fratello dello Squalo, pedala in seconda posizione in gruppo.

16.04 Si stacca l’americano McNulty dal gruppo maglia rosa, è l’11° della classifica generale.

16.02 7.5 km all’arrivo, L’australiano Ben O’Connor (NTT) ha già guadagnato 16″ Zakarin, De Gendt e Pernsteiner. In difficoltà Dennis.

16.00 O’Connor si alza sui pedali e se ne va tutto solo. Dennis prova a reagire salendo con il proprio passo.

16.00 ATTENZIONE, LA SUNWEB SI METTE DAVANTI e aumenta l’andatura nel gruppo maglia rosa!

15.59 Rohan Dennis parte al contrattacco. L’australiano è un cronoman, questo la dice lunga sulla difficoltà di questa salita…

15.58 Ripreso subito De Gendt, Rohan Dennis si è tirato dietro gli altri compagni di fuga ed ha chiuso il gap.

15.58 ATTACCA DE GENDT! O’Connor va a chiudere subito.

15.58 E’ sempre De Gendt (Lotto Soudal) a dettare l’andatura davanti. Sono rimasti in nove, staccati anche Villella e Carretero.

15.57 Jacopo Mosca pilota Vincenzo Nibali nelle prime posizioni.

15.56 DIECI KM ALL’ARRIVO! E’ sceso a 5’35” il vantaggio dei fuggitivi. Ma la salita è abbastanza semplice, dunque non c’è pericolo che vengano ripresi.

15.55 Sunweb e Ineos prendono le prime posizioni del gruppo all’imbocco della salita di Madonna di Campiglio.

15.54 De Gendt tira il gruppetto di testa, da cui iniziano a staccarsi già diversi corridori, tra cui Hansen, De La Parte, Cataldo e Bouchard.

15.53 E se si muovesse Almeida in prima persona? La salita, lo ripetiamo, è perfetta per le caratteristiche della maglia rosa.

15.52 Qualcuno tra gli uomini di classifica potrebbe attaccare, ma non è facile. Su questa salita, a tratti, si raggiungono anche i 30 km/h. Si fa tantissima fatica con un attacco e si guadagna poco.

15.50 INIZIA LA SALITA DI MADONNA DI CAMPIGLIO! 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%.

15.48 5’54” il vantaggio dei 15 davanti: saranno loro a giocarsi la tappa.

15.47 15 km all’arrivo. De La Parte (CCC) si sta mettendo a disposizione di Zakarin. Il russo è uno dei papabili per la vittoria di oggi.

15.45 4 km e poi inizierà la salita finale di Madonna di Campiglio. 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%.

15.44 De Gendt primo al traguardo volante.

15.42 Si avvicina il traguardo volante di Caderzone Terme.

15.39 Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar), Pernsteiner (Bahrein-McLaren), Bouchard (AG2R), De La Parte Gonzalez (CCC), Hansen (Cofidis), Frankiny (FDJ) e Rodriguez (Astana) comandano la corsa a 19 km dal traguardo. A 6’05” il gruppo maglia rosa.

15.37 10 km alla salita finale.

15.37 Cambia tutto davanti! Bouchard, Rodriguez, De la Parte Gonzalez, Hansen e Frankiny sono rientrati sul gruppetto di testa. Ora sono in 15 davanti!

15.36 22 km all’arrivo. E’ sceso a 6’37” il vantaggio dei fuggitivi.

15.34 Sono due gli italiani nella fuga che si gioca la tappa, tuttavia sia Cataldo sia Villella stanno lavorando per Carretero…

15.31 Sempre 7’19” di vantaggio per il gruppetto di testa sul plotone principale. La Deceuninck-Quick Step non fa davvero nulla per aumentare il ritmo, tutt’altro…E intanto Pernsteiner, che è davanti, pregusta un gran balzo in classifica generale.

15.29 Bouchard, Rodriguez, De la Parte Gonzalez, Hansen e Frankiny si sono portati a 20″ dal gruppo di testa. De Gendt non ci sta e rilancia l’andatura.

15.27 La salita finale verso Madonna di Campiglio misura 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%. E’ un’ascesa perfetta per Almeida.

15.26 Rohan Dennis approfitta di una fase di stasi per bere una Coca-Cola.

15.25 30 km all’arrivo, è ormai palese che saranno i fuggitivi a giocarsi il successo di tappa. Gli uomini di classifica si sono come disinteressati della frazione odierna.

15.22 Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren) hanno 35″ sugli ex compagni di fuga e 7’42” sul gruppo maglia rosa.

15.20 Attenzione a Pernsteiner nel gruppo di testa. In classifica generale l’austriaco è 15° a 9’53”, ma ora ha un vantaggio di 8’02” sul gruppo maglia rosa…E’ virtualmente sul podio….

15.19 Per il momento è una tappa molto noiosa. Non è successo nulla tra gli uomini di classifica.

15.16 De Gendt transita per primo sul Passo Durone davanti a Dennis e Vanhoucke. Ora 6 km di discesa, poi un falsopiano di ben 19 km prima della salita finale.

15.14 Sull’ascesa conclusiva di Madonna di Campiglio sarà quasi impossibile fare selezione.

15.12 Oggi Almeida sta andando in carrozza. Nessuno ha intenzione di attaccarlo, il ritmo degli uomini di classifica è davvero piuttosto blando.

15.10 40 km all’arrivo. In 10 al comando: Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren). A 8’00” il gruppo maglia rosa tirato dalla Deceuninck-Quick Step.

15.09 Poco più di un km al GPM, Villella riesce a rientrare. Ora Movistar in superiorità numerica con 3 corridori nel gruppetto di testa: Villella, Cataldo e Carretero.

15.07 Ormai è chiaro che anche sul Passo Durone non succederà nulla. Aspettiamoci qualche scatto sull’ascesa conclusiva, ma i distacchi saranno davvero minimi. Tante salite in questa tappa, ma tutte molto semplici e pedalabili. Il Giro si deciderà domani con lo Stelvio, quasi certamente il tappone di sabato con il Colle dell’Agnello verrà stravolto e semplificato.

15.05 Non molla Villella e si porta a 16″ dai 9 di testa. L’italiano della Movistar sta spendendo tantissimo nel tentativo di riaggancio.

15.03 Il muggito delle mucche accoglie i corridori sul Passo Durone. Per ora è un “tappone” dolomitico solo a livello teorico…La strada non ha riservato nessuno scossone.

15.00 43 km all’arrivo. Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren) sono in testa, Villella non riesce a rientrare e precipita a 30″. A 7’45” il plotone.

14.59 Nel gruppo maglia rosa, sempre tirato dagli uomini di Almeida, si sta andando a spasso. La sensazione è che quasi tutti i big stiano aspettando la tappa regina di domani e, temiamo, oggi vedremo poco o nulla. Lieti di sbagliarci.

14.57 De Gendt e Pernsteiner rientrano, a 17″ dalla vetta Villella.

14.57 De Gendt e Pernsteiner rientrano, a 17″ dalla vetta Villella.

14.54 Pernsteiner, De Gendt e Villella stanno provando a rientrare sui primi. Devono recuperare 23″.

14.53 Si potrebbe anche pensare che Domenico Pozzovivo possa utilizzare O’Connor e Gebreigzabhier come punti di appoggio in caso di eventuale attacco.

14.52 Movistar e NTT sono in superiorità numerica nel gruppetto di testa con due corridori a testa.

14.51 INIZIATO IL PASSO DURONE! I battistrada hanno 42″ di vantaggio sugli ex-compagni di fuga e 7’30” sul gruppo maglia rosa.

14.50 Sta per iniziare il Passo Durone. 10,4 km al 6% di pendenza media e massima del 10%. Ultimi 5 km al 7,1%. Nulla di trascendentale…

14.47 Davanti ora sono in sette: Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto) e Gebreigzabhier (NTT).

14.45 Cataldo sta per venire ripreso da Zakarin, Carretero, O’Connor, Dennis, Vanhoucke e Gebreigzabhier, che sono passati al contrattacco.

14.43 C’è grande rilassatezza in questa fase in gruppo. Molti ne approfittano per fermarsi a fare i propri bisogni.

14.39 Il Passo Durone inizierà a 47 dal traguardo. Ora siamo ai -56.

14.38 Ci avviciniamo al traguardo volante di Ponte Arche.

14.36 Sempre a 6’50” il gruppo maglia rosa.

14.35 Sale a 56″ il vantaggio di Cataldo sugli inseguitori. L’abruzzese è un signor corridore: se guadagna un vantaggio cospicuo, non sarà facile per nessuno andare a riprenderlo.

14.32 Cataldo si toglie la mantellina, è una giornata abbastanza calda per essere il 21 ottobre.

14.31 D’altronde nessuno prende l’iniziativa in gruppo. Il plotone è tirato dalla Deceuninck-Quick Step della maglia rosa. Con questo passo molto regolare si sta benissimo a ruota.

14.30 Per ora i favoriti si stanno disinteressando della tappa ed anche oggi sono enormi le possibilità che la fuga arrivi in porto.

14.29 A 7’01” dalla vetta il plotone principale.

14.27 Cataldo è in testa a 60 km dal traguardo con 47″ su Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Davide Villella, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

14.24 Chi vorrà recuperare tanto terreno in classifica generale, dovrà muoversi già sul Durone. Nel ciclismo moderno, tuttavia, raramente si assiste ad imprese di questo genere. Ci viene in mente ad esempio Chris Froome sul Colle delle Finestre nel 2018.

14.23 L’ascesa conclusiva verso Madonna di Campiglio non è difficile, anzi…12,5 km al 5,7% di pendenza media.

14.22 La prossima salita sarà il Passo Durone. 10,4 km al 6,0% di pendenza media.

14.21 Saranno circa 27 i km da percorrere in discesa. Siamo a 70 km dal traguardo.

14.20 Spettacolare la flora delle Dolomiti con i colori autunnali. E’ una splendida giornata di sole: che fascino il Giro d’autunno…

14.19 Cataldo ha già guadagnato 24″ sugli altri attaccanti. A 7’18” il gruppo maglia rosa.

14.17 Attacca in discesa Dario Cataldo (Movistar) tutto solo.

14.16 Il gruppo scollina il Bondone.

14.13 La prossima salita di giornata sarà il Passo Durone.

14.08 Nulla di fatto sul Monte Bondone, 84 chilometri al traguardo e fuggitivi a sette minuti.

14.04 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

14.00 Sette minuti di vantaggio ora per i fuggitivi.

13.56 La Deceuninck-Quick Step fa un ritmo sempre più blando.

13.52 Il gruppo perde dai battistrada: 6’40” di vantaggio ora per i fuggitivi.

13.48 90 chilometri all’arrivo.

13.44 La salita si impennerà negli ultimi otto chilometri.

13.40 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

13.36 Nonostante l’andatura blanda, il gruppo non è particolarmente numeroso.

13.32 6’10” di vantaggio per i fuggitivi ora.

13.29 98 chilometri al traguardo.

13.24 Torna a scendere sotto i sei minuti il vantaggio dei battistrada.

13.20 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

13.16 La Deceuninck-Quick Step non sembra fare un’andatura particolarmente sostenuta.

13.13 Il vantaggio dei fuggitivi è salito a 5’50” mentre il gruppo aveva rallentato per permettere ai corridori di alimentarsi.

13.09 104 chilometri al traguardo.

13.05 Inizia il Monte Bondone per i fuggitivi.

13.02 In gruppo si alimentano prima dell’inizio del Bondone.

12.58 Stabile il vantaggio dei battistrada: 4’50” per loro.

12.54 Una decina di chilometri all’inizio del Monte Bondone.

12.50 Il vantaggio dei fuggitivi si aggira attorno ai 4’40”.

12.45 118 chilometri all’arrivo.

12.41 Il vantaggio dei fuggitivi resta stabile attorno a cinque minuti, la Deceuninck-Quick Step non lascia spazio.

12.37 Guerreiro ha già superato Visconti nella graduatoria della maglia blu (158 a 148) e sul Bondone può allungare ancora.

12.33 130 chilometri all’arrivo.

12.29 Cambio di bici per Ruben Guerreiro che ha avuto un problema al cambio.

12.25 Il vantaggio dei diciotto ora supera i cinque minuti.

12.21 Guerreiro passa per primo al GPM di Forcella Valbona.

12.18 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

12.15 Due chilometri al GPM per i fuggitivi.

12.10 Ora il vantaggio dei fuggitivi si è stabilizzato sui 4’30”.

12.06 146 chilometri al traguardo.

12.03 Attenzione a Pernsteiner che si trova a 9’53” da Almeida in classifica generale.

12.00 Il gruppo va piano, 4’28” di vantaggio per i battistrada.

11.57 150 chilometri all’arrivo.

11.55 Il gruppo si è rialzato, ora più di 3′ di ritardo.

11.52 Da dietro sta rientrando in solitaria Geoffrey Bouchard (AG2R).

11.50 Il migliore in classifica generale tra i fuggitivi è Pernsteiner che ha 9’53” di ritardo da Almeida.

11.46 Dal Gruppo Maglia Rosa ci sono ancora attacchi.

11.43 Questi corridori stanno guadagnando sul gruppo. Occhio che davanti c’è Guerreiro che potrebbe insidiare la Maglia Azzurra di Giovanni Visconti.

11.41 Drappello di 18 uomini al comando: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

11.38 La NTT di Domenico Pozzovivo è già nelle posizioni d’avanguardia del plotone.

11.35 Proseguono gli scatti dal gruppo, sono stati raggiunti i cinque fuggitivi. Nel frattempo perdono contatto diversi corridori.

11.29 Il plotone per ora non ha lasciato definitivamente andare il tentativo.

11.23 Tutti i cinque corridori sono lontanissimi in classifica, da vedere se il gruppo si rialzerà o proseguirà con gli attacchi anche sulla salita.

11.20 Attacco di cinque corridori: Jonathan Caicedo (EF), Sander Armée (Lotto Soudal), Mattia Bais (Androni Giocattoli Sidermec) e i due Movistar Dario Cataldo e Davide Villella.

11.11 Superati i primi 30 chilometri di gara.

11.08 I corridori stanno per scalare il GPM di prima categoria di Forcella Valbona: 21,4 chilometri al 6,7% di pendenza media.

11.03 A breve il plotone approccerà il primo GPM di giornata, vedremo se i big si sfideranno già lì.

10.58 Si prosegue con scatti e controscatti, ma non si forma la fuga giusta.

10.52 Sarà una giornata lunghissima: mancano ancora 185 chilometri all’arrivo.

10.49 Superati i primi 15 chilometri, sempre gruppo allungatissimo.

10.45 Non si è ancora formato nessun tentativo.

10.39 Da capire se il gruppo lascerà andare via la fuga, o se ci vorrà un tentativo di forza sul primo GPM di giornata.

10.35 Ovviamente subito tantissimi attacchi.

10.31 Partita ufficialmente la corsa!

10.25 Ecco la Maglia Rosa al via:

10.21 Partiti i corridori, ora tratto di trasferimento e poi chilometro 0.

10.17 Wilco Kelderman ci crede come non mai:

10.11 La tappa di oggi nel dettaglio:

10.07 Si sta completando la presentazione delle squadre:

10.04 Le parole di Pellaud fanno subito capire la situazione:

10.01 C’è nebbia alla partenza oggi:

9.57 La partenza è prevista alle 10.20, il chilometro 0 alle 10.30.

9.52 Tutto pronto nella zona di partenza. Questa la bici da Maglia Azzurra di Giovanni Visconti:

9.50 Oggi in programma l’importantissima diciassettesima tappa: saranno 203 i chilometri da affrontare tra Bassano del Grappa e la rampa finale che conduce al traguardo di Madonna di Campiglio, per una grande e possibile bagarre tra i big della classifica generale.

9.47 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2020.

La presentazione della tappa odierna – La cronaca della sedicesima tappaLe pagelle della sedicesima tappaLa ‘Fagianata di Riccardo Magrini’La classifica attuale 

LA TAPPA DI OGGI BASSANO DEL GRAPPA-MADONNA DI CAMPIGLIO: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “LAMPI DI NIBALI: VINCENZO E’ ANCORA IN CORSA”

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL GIRO D’ITALIA

LA CRONACA DELLA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA

VINCENZO NIBALI: “DOMANI SALITE INTERESSANTI. SE LA GIORNATA E’ BUONA BISOGNA PROVARCI”

VINCENZO NIBALI CREDE ANCORA AL GIRO D’ITALIA: “SALITE INTERESSANTI, SE LA GIORNATA E’ BUONA…”. PUO’ DAVVERO PROVARCI?

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI DEL GIRO D’ITALIA

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI AL GIRO D’ITALIA

LE DICHIARAZIONI DI BEPPE SARONNI SU FABIO ARU

LE DICHIARAZIONI DI JOAO ALMEIDA

LE DICHIARAZIONI DI HINDLEY

LE DICHIARAZIONI DI TRATNIK

LE PAGELLE DELLA TAPPA ODIERNA

WILCO KELDERMAN ED IL POSSIBILE NEMICO IN CASA

KELDERMAN DEVE STACCARE ALMEIDA

LA MAGLIA ROSA ATTACCA

LA CRONACA DELLA TAPPA DELLA VUELTA DI SPAGNA

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DELLA VUELTA DI SPAGNA

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA VUELTA DI SPAGNA

TUTTE LE CLASSIFICHE DELLA VUELTA DI SPAGNA

GLI ITALIANI PUNTANO AD ENTRARE TRA I 10

SPROFONDA CHRIS FROOME

PRIMOZ ROGLIC PADRONE

LE PAGELLE DELLA PRIMA TAPPA

LE DICHIARAZIONI DI FROOME

LE DICHIARAZIONI DI ROGLIC

LE DICHIARAZIONI DI DUMOULIN

16.55 Termina qui la nostra DIRETTA LIVE della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2020 con il trionfo di Jan Tratnik e la bellissima prova di forza della maglia rosa Joao Almeida. Vi diamo appianamento a domani con la Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio. Buon proseguimento di serata!

16.52 Domani ci sarà il primo vero tappone alpino di questo Giro, con arrivo a Madonna di Campiglio. Prima peró il gruppo dovrà attraversare Forcella Valbona, il Monte Bondone, e il Passo Durone. In questa 17^ tappa capiremo tanto della condizione di Almeida lungo le salite più lunghe di questa Corsa Rosa; ma c’è da dire che il giovane portoghese è ancora molto lucido, pimpante e aggressivo in corsa.

16.50 Ecco l’attuale top ten della classifica generale. Non cambia nulla, se non i 2″ recuperati da parte di Almeida rispetto a Kelderman:

1 1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 65:45:08
2 2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:24

16.47 Fresco, pimpante fino all’arrivo, Almeida ha tirato fuori una grinta che fa ben capire che non ha proprio voglia di farsi strappare di dosso la sua maglia rosa. Un po’ distratto il suo diretto avversario Wilco Kelderman, meglio Jai Hindley. Bene Vincenzo Nibali.

16.46 Ed ecco l’ordine d’arrivo al traguardo di San Daniele del Friuli per i big della generale:

28 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 12:54
29 HINDLEY Jai Team Sunweb 12:56
30 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,
31 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers ,,
32 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
33 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team ,,
34 KELDERMAN Wilco Team Sunweb ,,
35 BILBAO Pello Bahrain – McLaren ,,
36 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe ,,

16.45 Joao arriva con qualche metro di vantaggio su tutti gli altri big che ha cercato di anticipare per non incappare in qualche imboscata. Non ha guadagnato chissà quanto, soltanto 2″, ma ha fatto capire di che pasta è fatto!

16.43 E IL PORTOGHESE FA IL VUOTO!!!!!!!!!!!!!!

16.42 ATTACCO DA PARTE DELLA MAGLIA ROSA ALMEIDA!!!!!!!!!!!!!!

16.41 Jacopo Mosca (Trek-Segafredo) e Mikkel Honore (Deceuninck-Quick Step) sulle rampe del Muro finale!

16.39 Restiamo in attesa dell’arrivo del gruppo della maglia rosa.

16.37 Ecco la top ten di tappa:
1 TRATNIK Jan Bahrain – McLaren 100 80 6:04:36
2 O’CONNOR Ben NTT Pro Cycling 40 50 0:07
3 BATTAGLIN Enrico Bahrain – McLaren 20 35 1:14
4 MAŁECKI Kamil CCC Team 12 25 ,,
5 SWIFT Ben INEOS Grenadiers 4 18 ,,
6 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 15 1:21
7 BOUCHARD Geoffrey AG2R La Mondiale 12 ,,
8 FABBRO Matteo BORA – hansgrohe 10 1:25
9 BOARO Manuele Astana Pro Team 8 1:33
10 TONELLI Alessandro Bardiani-CSF-Faizanè 6 1:37

16.34 Attacco troppo precoce da parte di O’Connor ai piedi del Muro di via Sottomonte. L’australiano sembrava essere il favorito sulla carta, ma Tratnik ha colto il momento perfetto per la rimonta a pochi metri dallo scollinamento. Lo sloveno si prende così il suo primo sigillo in una grande corsa a tappe.

16.33 Secondo posto per Ben O’Connor, terzo il compagno di squadra di Tratnik Enrico Battaglin davanti a Malecki e Swift. Tutti arrivati alla spicciolata.

16.31 VITTORIA DI TAPPA PER JAN TRATNIK!!!!!!!!!!!!!!!! MAGNIFICO LO SLOVENO DELLA BAHRAIN MCLAREN!!!

16.30 ATTACCA TRATNIK!!!!!!!!!!!

16.29 ROMPE GLI INDUGI O’CONNOR! TRATNIK A RUOTA!

16.28 ULTIMO CHILOMETRO!

16.26 Si fa sempre più complicato il rientro del gruppo Swift su O’Connor e Tratnik che hanno ancora un minuto di vantaggio. Siamo a 3 chilometri dal traguardo.

16.24 Geoffery Bouchard (AG2R La Mondiale) è riuscito a riportarsi sul gruppo Swift!

16.23 Sembra ormai fatta per Ben O’Connor (NTT) e Jan Tratnik (Bahrain McLaren) che hanno ben 56″ di vantaggio sugli inseguitori!

16.20 Intanto Bouchard, Tonelli e Boaro stanno cercando di riportarsi su Battaglin, Swift e Malecki!

16.18 ATTENZIONE AL GRUPPO, con Sunweb, Deceuninck e Ineos in testa a tutti!

16.16 Dietro inseguono Battaglin, Swift e Malecki!

16.14 Missione compiuta per l’australiano della NTT che aggancia lo sloveno proprio al passaggio sul GPM.

16.12 ORAMAI TRATNIK E’ NELLA MORSA DI O’CONNOR! Siamo allo scollinamento del Muro di Ragogna.

16.09 BEN O’CONNOR STACCA SWIFT!!!! Soltanto 14″ di vantaggio per Tratnik!

16.08 Cede Battaglin! Mentre O’Connor e Swift proseguono nel loro inseguimento verso il battistrada Jan Tratnik.

16.06 ALLUNGO DA PARTE DI BEN O’CONNOR, ENRICO BATTAGLIN E BEN SWIFT!

16.03 Dopo l’ultimo passaggio su Muro di Ragogna seguirà un’altra discesa e l’avvicinamento al traguardo. A tre chilometri dalla conclusione si affronteranno alcuni strappi che portano all’ultimo e insidioso chilometro dov’è presente il Muro di via Sottomonte con i suoi picchi del 20%. Attenzione al rettilineo finale con i suoi 200 metri al 10%.

16.00 Lo sloveno continua a resistere quando mancano 17 chilometri alla fine e un solo passaggio sul Muro di Ragogna!

15.56 Sembra ormai difficile un possibile rientro da parte del secondo gruppo degli inseguitori, mentre Tonelli, Swift, Battaglin, Boaro, O’Connor, Malecki e Bouchard sono ancora a 39″ da un affaticato Jan Tratnik.

15.52 1’32” di distacco dalla testa della corsa per il secondo gruppo inseguitore composto da dodici corridori.

15.50 41″ di vantaggio per Jan Tranik rispetto ai suoi sette inseguitori!

15.47 Boaro è nella morsa dei sei inseguitori.

15.43 Ricapitoliamo la situazione in corsa: Jan Tratnik (Bahrain McLaren) al comando con 17″ di vantaggio su Manuele Boaro (Astana), a 36″ Goffrey Bouchard (AG2R La Mondiale), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Ben Swift (Ineos Grenadiers), Ben O’Connor (NTT), Enrico Battaglin (Bahrain McLaren). Gruppo a 13’13”.

15.39 34 chilometri alla conclusione e 12’30” di ritardo per il gruppo della maglia rosa Joao Almeida.

15.36 Battaglin e Malecki rientrano su Bouchard, Tonelli, Swift e O’Connor. Questo sestetto deve recuperare 40″ al battistrada Tratnik. In mezzo c’è ancora Manuele Boaro a 11″ dallo sloveno.

15.34 Tratnik passa da solo al GPM del Muro di Ragogna e allunga in discesa!

15.31 JAN TRATNIK STACCA MANUELE BOARO! Ma siamo ancora a 40 km dalla fine.

15.29 Rientra Bouchard ma anche Ben O’Connor (NTT).

15.27 Gran ritmo da parte di Swift che ha distanziato sia Conti che Bouchard! Resiste un ottimo Alessandro Tonelli!

15.26 Siamo nuovamente sul Muro di Ragogna! Boaro e Tratnik hanno 37″ su Conti, Tonelli, Swift e Bouchard.

15.25 Allungo da parte di Goffrey Bouchard (AG2R La Mondiale), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Ben Swift (Ineos Grenadiers) e Valerio Conti (UAE Team Emirates).

15.23 SI SGRETOLA IL GRUPPO DEGLI INSEGUITORI!

15.20 Anche il gruppo è in prossimità di San Daniele del Friuli.

15.17 Boaro e Tratnik continuano a guadagnare. Adesso hanno 30″ sugli inseguitori.

15.15 Siamo a 50 chilometri dal traguardo.

15.13 GRANDISSIMA BAGARRE TRA GLI INSEGUITORI!

15.10 Vantaggio di 15″ per Manuele Boaro (Astana) e Jan Tratnik (Bahrain McLaren).

15.06 Deceuninck-Quick Step saldamente in testa al gruppo della maglia rosa, ma con ben 12′ di ritardo dai 28 fuggitivi.

15.03 Rilancia nuovamente Manuele Boaro assieme a Jan Tratnik!

15.00 Tutto annullato, con Boaro e Tonelli che si sono riportati su Guerreiro. Fuga nuovamente compatta.

14.58 Attenzione perchè Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) non ha mollato il colpo e ha allungato ulteriormente nella discesa che conduce al primo passaggio sulla linea del traguardo.

14.55 Quattro punti per Visconti, due per Bouchard.

14.52 Il portoghese si aggiudica 9 punti nella classifica dei GPM a discapito del leader di questa speciale classifica Giovanni Visconti.

14.48 Scatto di Ruben Guerreiro, che prova ad aggiudicarsi il GPM di Muro dei Ragogna.

14.46 Ci troviamo nel circuito finale attorno a San Daniele del Friuli, e che andrà ripetuto per tre tornate.

14.43 Siamo certi che il Muro di Ragogna farà una gran bella selezione.

14.40 Visto il vantaggio importante dei fuggitivi, con ogni probabilità saranno loro a giocarsi la vittoria di tappa.

14.36 La prossima insidia sarà la prima delle tre scalate al Monte di Ragogna, 2,8 chilometri al 10,4%, e punte del 16%.

14.32 I battistrada sono al traguardo volante di Castello di Susans.

14.28 80 chilometri al traguardo.

14.24 Ci stiamo avvicinando al circuito di San Daniele.

14.20 Il vantaggio dei battistrada è attorno agli 8’30”.

La presentazione della tappa odiernaLa cronaca della quindicesima tappaLe pagelle della quindicesima tappaLa ‘Fagianata’ di Riccardo MagriniLa classifica attualeTutte le salite della terza settimana – Il borsino dei favoriti per la vittoria finale

LA TAPPA DI OGGI UDINE-SAN DANIELE DEL FRIULI: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA

VINCENZO NIBALI: “I MIEI AVVERSARI HANNO 12-14 ANNI DI MENO E SONO PIU’ PIMPANTI”

IL BORSINO DEI FAVORITI DOPO LA SECONDA SETTIMANA

I PAESI ATTRAVERSATI NELLA TERZA SETTIMANA

I FAVORITI DELLA VUELTA A ESPANA

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “VINCENZO NIBALI E’ ANDATO FUORIGIRI, IN ITALIA SI ESALTANO I GIOVANI”

VINCENZO NIBALI ALZA BANDIERA BIANCA E CON LUI NAUFRAGA TUTTO IL CICLISMO ITALIANO

VINCENZO NIBALI, IL PODIO E’ POSSIBILE. PER LA VITTORIA SERVE UN’IMPRESA

LE SALITE DELLA TERZA SETTIMANA. 4 TAPPONI DA URLO. E IL RISCHIO NEVE…

PAOLO SLONGO: “NIBALI E’ ANDATA DISCRETAMENTE PER I SUOI VALORI. KELDERMAN IL PIU’ FORTE”

VINCENZO NIBALI: “MI SONO DIFESO, MANCA UNA SETTIMANA E LA POSTA E’ ANCORA ALTA”

CESARE BENEDETTI: “TROPPI TIFOSI SENZA MASCHERINE, POSSONO ROVINARE LA CORSA”

IL CORAGGIO DI JOAO ALMEIDA, LA RESISTENZA DELLA MAGLIA ROSA. MA KELDERMAN E’ IL PADRONE

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LE DICHIARAZIONI DI JOAO ALMEIDA

LE DICHIARAZIONI DI GEOGHEGAN HART

LE DICHIARAZIONI DI KELDERMAN

LE DICHIARAZIONI DI FUGLSANG

LE DICHIARAZIONI DI VISCONTI

LA CRONACA DEL GIRO DELLE FIANDRE

La classifica generale del Giro d’Italia 2020 – La Fagianata di Riccardo Magrini –  La presentazione della tappa  – Le pagelle della tredicesima tappa

LA TAPPA DI OGGI CON ARRIVO IN SALITA A PIANCAVALLO: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI

LE PAGELLE DELLA TAPPA ODIERNA

PROMOSSI E BOCCIATI DELLA CRONOMETRO

IL TAPPONE DI DOMANI E TUTTE LE ALTIMETRIE

VINCENZO NIBALI: “PROVA CONFORTANTE, IN LINEA CON LE ASPETTATIVE”

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

LA CRONOMETRO NON ESALTANTE DI VINCENZO NIBALI

FILIPPO GANNA IMPLACABILE

DOMENICO POZZOVIVO, PER IL PODIO BISOGNA ATTACCARE IN MONTAGNA

LE DICHIARAZIONI DI FILIPPO GANNA

TUTTE LE CLASSIFICHE DOPO LA CRONOMETRO DI OGGI

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

WILCO KELDERMAN: “SONO SODDISFATTO, SONO ANDATO PIU’ FORTE DEL PREVISTO”

FILIPPO GANNA: “NON ERA NEI MIEI PROGRAMMI VINCERE TRE TAPPE, HO FATTO DEL MIO MEGLIO”

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

VIDEO HIGHLIGHTS DELLA TAPPA DI OGGI

La classifica generale del Giro d’Italia 2020La Fagianata di Riccardo MagriniLa starlist della cronometro di oggi La presentazione della tappa Le pagelle della tredicesima tappa

LA CRONOMETRO CONEGLIANO-VALDOBBIADENE: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “NIBALI PUO’ PERDERE 1 MINUTO DA ALMEIDA. ARU HA AVUTO PROBLEMI CARATTERIALI”

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

LE DICHIARAZIONI DI ULISSI

LE DICHIARAZIONI DI ALMEIDA

VINCENZO NIBALI: “GIRO D’ITALIA PATRIMONIO INTERNAZIONALE, NON VA FERMATO. VEDO BENE KELDERMAN”

LE DICHIARAZIONI DI FUGLSANG

LE DICHIARAZIONI DI POZZOVIVO

LE DICHIARAZIONI DI VEGNI

LE DICHIARAZIONI DI DE GENDT

OTTO SUCCESSI PER ULISSI AL GIRO, MANCA UNA CLASSICA

VINCENZO NIBALI DEVE LIMITARE I DANNI A CRONOMETRO, POI ARRIVANO LE ALPI…

VIDEO HIGHLIGHTS DELLA TAPPA DI OGGI

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

LA STARTLIST DELLA CRONOMETRO DI DOMANI

ALLA SCOPERTA DELLA CRONOMETRO DI DOMANI

QUANTO PUÒ GUADAGNARE ALMEIDA?

GANNA SUPER FAVORITO PER LA TAPPA DI DOMANI

La presentazione della tappa odiernaLa cronaca della dodicesima tappaLe pagelle della dodicesima tappaLa Fagianata di Riccardo MagriniLa classifica attuale

TUTTI I PAESI ATTRAVERSATI NELLA TAPPA DI OGGI

LA TAPPA DI DOMANI CONEGLIANO-VALDOBBIADENE: I PAESI ATTRAVERSATI

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della tredicesima tappa del Giro d’Italia 2020, con i suoi 192 chilometri da Cervia a Monselice. Sulla carta, quella odierna, potrebbe essere una frazione riservata alle ruote veloci del gruppo; ma non è così scontato, anzi. Gli ultimi 37 chilometri infatti, non sono per niente banali tra il Muro di Roccolo e quello di Calaone. Le loro pendenze decisamente impegnative potrebbero, da una parte favorire i finisseur, e dall’altra potrebbero regalare qualche insidia per alcuni big della generale.

I primi 155 chilometri sono completamente pianeggianti. Si passerà per le province di Ravenna, Ferrara, Rovigo, dov’è presente il primo sprint intermedio, e poi fino a quella di Padova. A Calzignano Terme, dov’è posizionato il secondo traguardo volante, avrà inizio la prima salita di giornata, il GPM di quarta categoria di Roccolo: 4,1 chilometri all’8,3% di pendenza media, ma con gli ultimi 1100 metri addirittura al 13,4% di media. Dallo scollinamento mancheranno 30 chilometri alla fine. Una discesa di 8 chilometri condurrà il gruppo ad un altro GPM di quarta categoria, ovvero Calaone: 2,1 chilometri al 9,8% di pendenza media, ma con la prima metà caratterizzata da punte all’11%. Dalla cima mancheranno 16 chilometri al traguardo di Monselice, di cui 4 in discesa, e gli ultimi 12 completamente pianeggianti.

In caso di una possibile volata, il nome più accreditato per una storica cinquina, è quello di Arnaud Démare (Groupama-FDJ). Contro di lui ci sarà, sicuramente, un agguerrito Peter Sagan (Bora-Hansgrohe); mentre l’Italia si affiderà in primis alla coppia della Cofidis formata da Elia Viviani e Simone Consonni. Attenzione perchè nella lotta potrebbe inserirsi anche Alvaro Hodeg (Deceuninck-Quick Step).

Tornando a Sagan, lo slovacco è il candidato numero uno anche per un attacco da lontano assieme a Diego Ulissi (UAE Team Emirates), con cui si potrebbe giocare una possibile doppietta. Alcuni ipotetici finisseur potrebbero essere Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale), Thomas De Gendt (Lotto Soudal), il mai domo delle fughe Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), Ben Swift (Ineos Grenadiers), Brandon McNulty (UAE Team Emirates), entrambi in gran spolvero in queste ultime tappe, o il leader dei GPM Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling). Occhio a Davide Ballerini (Deceuninck-Quick Step), che potrebbe ricevere il via libera per giocarsi una vittoria di tappa.

Così dietro la Deceuninck dovrà difendere e proteggere la maglia rosa Joao Almeida da possibili attacchi, in primis dalle squadre più attrezzate: il Team Sunweb con Wilco Kelderman, e la NTT Pro Cycling con Domenico Pozzovivo. Ci sarà poi da capire come si muoveranno la Trek-Segafredo e l’Astana per supportare, in caso di possibili imboscate, Vincenzo Nibali e Jakob Fuglsang. Attenzione alla Bora-hansgrohe di Patrick Konrad e Rafal Majka, che da una parte si sta giocando la generale, e dall’altra un’ipotetica maglia a punti con Sagan.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della tredicesima tappa del Giro d’Italia 2020 dalle ore 11.10. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top