Giro d’Italia 2020: Filippo Ganna implacabile. E a Milano potrà fare poker…


Foto Gian Mattia D'Alberto/LaPresse 17 ottobre 2020 Italia Sport Ciclismo Giro d'Italia 2020 - edizione 103 - Tappa 14-Conegliano Valdobbiadene Nella foto: GANNA Filippo TEAM INEOS GRENADIERS Photo Gian Mattia D'Alberto/LaPresse October 16, 2020 Italy Sport Cycling Giro d'Italia 2020 - 103th edition - Stage 14-Conegliano Valdobbiadene In the pic: GANNA Filippo TEAM INEOS GRENADIERS


Maestoso, imponente, inarrestabile sono solo alcuni degli aggettivi che potrebbero essere attribuiti a Filippo Ganna. Il campione del mondo a cronometro ha dominato la prova contro il tempo del Giro d’Italia Conegliano-Valdobbiadene di 34,1 km. Il fuoriclasse della Ineos Grenadiers ha impiego 42’40” per completare la prova odierna, quattordicesima tappa della Corsa Rosa, con una media stratosferica di 48,0 km/h.

Si tratta del terzo sigillo in questo Giro d’Italia 2020, dopo il trionfo nella cronometro d’apertura e il numero nella frazione in linea sul traguardo di Camigliatello Silano, per il ciclista azzurro. Il 24enne nativo di Verbania ha dimostrato di avere una condizione di forma incredibile e quando c’è da spingere è praticamente imprendibile. Il successo odierno ha meravigliato, non tanto per la superlativa prova dell’azzurro, ma per la dimensione della sua supremazia. Il più vicino è stato Rohan Dennis, due volte campione del mondo a cronometro, che ha chiuso a 26” di distacco. Tutti gli altri, a partire da Brandon McNulty terzo di giornata, hanno pagato oltre 1′ da Ganna.

Loading...
Loading...

Il mirino del fuoriclasse della Ineos Grenadiers è già puntato sull’ultima tappa del Giro d’Italia 2020 ovvero la cronometro da Cernusco sul Naviglio Milano di 15,7 km. Il percorso completamente piatto pone Ganna due spanne al di sopra del resto del gruppo nei favori del pronostico. Se l’italiano dovesse conservare questa condizione di forma, anche se ci saranno moltissime salite da affrontare, non avrà rivali per quello che potrebbe essere il quarto successo di tappa di una Corsa Rosa a dir poco trionfale per lui.

Non è escluso che l’imperatore delle cronometro possa farsi vedere anche prima dell’ultima frazione in qualche azione da lontano. Da questo Filippo Ganna è lecito attendersi qualsiasi cosa, c’è chi immagina anche un futuro da corridore di corse a tappe. Intanto godiamoci lo strapotere del 24enne nativo di Verbania nelle prove contro il tempo.

salvatore.serio@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top