LIVE Tour de France 2020, cronometro in DIRETTA: pagelle e analisi. Pogacar è un fenomeno. Damiano Caruso orgoglio italiano



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

‘Le Tour du directeur’: Roglic non è scoppiato, ma Pogacar è un fenomeno. Damiano Caruso salva l’Italia

Loading...
Loading...

Classifica Tour de France 2020: Tadej Pogacar strappa la maglia gialla a Roglic! 10° Damiano Caruso!

Pagelle Tour de France 2020, ventesima tappa: Tadej Pogacar è un campionissimo. Lacrime Roglic, a picco Lopez. Damiano Caruso eccellente

Tadej Pogacar ribalta tutto! Vince cronometro e Tour de France! Roglic sprofonda, 10° un grande Damiano Caruso

Ciclismo, Mondiali 2020: i convocati dell’Italia. Vincenzo Nibali capitano, presenti Caruso e Bettiol, tagliato Moscon

Tour de France 2020, quanti soldi ha guadagnato Tadej Pogacar vincendo la Grande Boucle? Montepremi ricco per la maglia gialla

Tour de France 2020, Tadej Pogacar: “È un sogno, qualcosa di incredibile. Sono orgoglioso del team, è merito di tutti”

Tour de France 2020, Primoz Roglic: “Ho dato tutto quello che avevo, chapeau a Pogacar”

Tadej Pogacar, chi è l’incredibile vincitore del Tour de France? Il giovane sloveno capace di un’impresa storica

Tour de France 2020, Primoz Roglic travolto dal treno Pogacar. Ora non sarà facile rialzarsi

VIDEO Tour de France, highlights 20ma tappa: Pogacar ribalta tutto, vince la cronometro ed è maglia gialla! Roglic sconfitto

Tour de France 2020, Damiano Caruso orgoglio d’Italia! Top10 in tutti e tre i Grandi Giri, un corridore di grande valore

Tour de France 2020, Damiano Caruso: “La top-10 è fantastica, sono orgoglioso di me stesso”

18.25 Grazie per averci seguito in questa appassionante tappa e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo!

18.24 L’Italia festeggia la decima posizione di Damiano Caruso, assolutamente insperata alla vigilia. Ha tenuto alto l’orgoglio di una Nazione, bravissimo! In carriera può vantare una top10 in tutti e tre i grandi giri: fu 9° alla Vuelta 2014 e 8° al Giro 2015. Scusate se è poco…

18.23 Primo podio in carriera per Richie Porte, che a 35 anni mette la ciliegina sulla torta alla sua carriera. E’ letteralmente affondato Miguel Angel Lopez, che ha perso tre posizioni: oggi ha perso addirittura 6’17” da Pogacar! Anche per il colombiano non sarà facile smaltire una simile batosta.

18.22 Sarà dura ora per Roglic riprendersi mentalmente dopo una simile batosta. Ha perso un Tour che aveva amministrato in scioltezza. Ma oggi è stato schiantato da Pogacar.

18.20 Tadej Pogacar ha rifilato 1’57” a Roglic. Impensabile alla vigilia. Sapevamo che lo sloveno fosse competitivo in questa specialità, ma non fino a questo punto. Ha realizzato un’impresa che rimarrà negli annali. Un ribaltone epico.

18.18 La classifica generale finale di questo Tour de France:

1 Tadej POGACAR TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 84h 26′ 33” – B : 32” –
2 Primož ROGLIC PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 84h 27′ 32” + 00h 00′ 59” B : 33” –
3 Richie PORTE RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 84h 30′ 03” + 00h 03′ 30” B : 4” –
4 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 84h 32′ 31” + 00h 05′ 58” – –
5 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 84h 32′ 40” + 00h 06′ 07” – –
6 MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 84h 33′ 20” + 00h 06′ 47” B : 10” –
7 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 84h 34′ 21” + 00h 07′ 48” – –
8 RIGOBERTO URAN 71 EF PRO CYCLING 84h 34′ 35” + 00h 08′ 02” – –
9 ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 84h 35′ 58” + 00h 09′ 25” B : 12” –
10 DAMIANO CARUSO 63 BAHRAIN – MCLAREN 84h 40′ 36” + 00h 14′ 03” – –

18.16 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 Tadej POGACAR TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 00h 55′ 55” – – –
2 Tom DUMOULIN TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 00h 57′ 16” + 00h 01′ 21” – –
3 Richie PORTE RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 00h 57′ 16” + 00h 01′ 21” – –
4 WOUT VAN AERT 18 TEAM JUMBO – VISMA 00h 57′ 26” + 00h 01′ 31” – –
5 PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 00h 57′ 51” + 00h 01′ 56” – –
6 RÉMI CAVAGNA 44 DECEUNINCK – QUICK – STEP 00h 57′ 54” + 00h 01′ 59” – –
7 DAMIANO CARUSO 63 BAHRAIN – MCLAREN 00h 58′ 24” + 00h 02′ 29” – –
8 DAVID DE LA CRUZ 133 UAE TEAM EMIRATES 00h 58′ 35” + 00h 02′ 40” – –
9 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 00h 58′ 40” + 00h 02′ 45” – –
10 RIGOBERTO URAN 71 EF PRO CYCLING 00h 58′ 49” + 00h 02′ 54” – –
11 DANIEL FELIPE MARTINEZ 76 EF PRO CYCLING 00h 59′ 14” + 00h 03′ 19” – –
12 PELLO BILBAO 62 BAHRAIN – MCLAREN 00h 59′ 15” + 00h 03′ 20” – –
13 MARC SOLER 97 MOVISTAR TEAM 00h 59′ 21” + 00h 03′ 26” – –
14 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 00h 59′ 22” + 00h 03′ 27” – –
15 WARREN BARGUIL 83 TEAM ARKEA – SAMSIC 00h 59′ 53” + 00h 03′ 58” – –
16 SØREN KRAGH ANDERSEN 205 TEAM SUNWEB 00h 59′ 54” + 00h 03′ 59” – –
17 MAXIMILIAN SCHACHMANN 28 BORA – HANSGROHE 00h 59′ 54” + 00h 03′ 59” – –
18 ALESSANDRO DE MARCHI 112 CCC TEAM 01h 00′ 01” + 00h 04′ 06” – –
19 THIBAUT PINOT 51 GROUPAMA – FDJ 01h 00′ 04” + 00h 04′ 09” – –

18.14 TAPPA E MAGLIA PER TADEJ POGACAR! Lo sloveno ha preceduto Dumoulin di 1’21” e Porte di 1’21”. 4° Van Aert a 1’31”, 5° Roglic a 1’56”. 7° uno straordinario Damiano Caruso a 2’29”!

18.13 Roglic si accascia a terra, ha la bava alla bocca. E’ disperato, sembra voler scomparire. E’ una scena toccante.

18.11 Roglic quarto all’arrivo a 1’56”. Pogacar scoppia in lacrime: ha vinto il Tour de France!

18.09 Roglic è crollato completamente! Sta accusando 1’53” da Pogacar all’imbocco dell’ultimo km!

18.07 INCHINIAMOCI AL NUOVO RE! Tadej Pogacar domina la cronometro! Vince a La Planche des Belles Filles al termine di una salita finale SURREALE! Da anni non si vedeva qualcosa del genere. Ha inflitto 1’21” a Dumoulin! Tappa e MAGLIA GIALLA! Trionfo epico!

18.06 POGACAR ALL’ULTIMO KM! Andrà a vincere sia la tappa sia il Tour! Allucinante, sta compiendo un’impresa leggendaria, che non dimenticheremo. E’ un fenomeno.

18.05 PORTE ASSURDO! E’ secondo all’arrivo a 58 centesimi da Dumoulin! L’australiano salirà sul podio per la prima volta in carriera a 35 anni: bravissimo!

18.03 CONTINUA A GUADAGNARE POGACAR! Sta per realizzare un’impresa leggendaria! 20″ di vantaggio in classifica generale su Roglic! Gli ha già rifilato 1’17”!

18.02 Adam Yates chiude a 3’06” da Dumoulin. Mas a 1’23”, si è ben difeso in salita.

18.01 Pogacar si alza sui pedali! Ha 14″ di vantaggio su Roglic in classifica generale, ne sta guadagnando 1’11” in questa cronometro! Non l’avremmo mai detto, davvero!

18,01 Appesantito come non mai Roglic, si sta spezzando un sogno per il capitano della Jumbo-Visma!

18.00 E’ DIETROOOOOOOOOOOO!!! 3 secondi di ritardo per Roglic da Pogacar in classifica generale! Sta perdendo un minuto in questa crono!

17.59 POGACAR HA UN ALTRO PASSO! Roglic sembra saltato mentalmente, ha solo 7″ di vantaggio sul connazionale! In salita il giovane della UAE Emirates sta volando!

17.57 Pogacar sta mulinando le gambe con una potenza inaudita! 17″ secondi soltanto da recuperare a Roglic! PAZZESCOOOO! Si deciderà sul filo dei secondi questo Tour!

17.56 Cambio bici anche per Roglic, che ora si giocherà il tutto per tutto.

17.55 Tom Dumoulin è PRIMO AL TRAGUARDO! Fa 10″ meglio di Van Aert. Potrebbe non bastare per la vittoria di tappa. C’è Pogacar…

17.55 ROGLIC PERDE 36″ DA POGACAR AL SECONDO INTERMEDIO! Gli restano solo 21″ da gestire sulla salita finale! Ha dell’incredibile…

17.54 PAZZESCO POGACAR! Al secondo intermedio è secondo ad un solo secondo da Dumoulin!

17.53 SPROFONDA LOPEZ! Sta perdendo 2’33” da Porte, il colombiano sta buttando via il podio! E’ già virtualmente quarto nella generale!

17.52 GRANDISSIMO CARUSO! E’ terzo all’arrivo a 58″ da Van Aert! 2° è Cavagna a 28″. L’azzurro entra meritatamente nella top10 e salva l’onore dell’Italia.

17.52 CAMBIO BICI PER POGACAR ALL’IMBOCCO DELLA SALITA!

17.50 INCREDIBILE! Sono rimasti sono 25″ a Roglic! Si deciderà tutto nella scalata finale verso La Planche des Belles Filles!

17.49 Ottimo Richie Porte. L’australiano è quinto al secondo intermedio a 1’01” da Dumoulin. Cambio di bici anche per il corridore della Trek-Segafredo.

17.48 Molto meglio del previsto Landa! Paga solo 19″ da Mas al secondo rilevamento.

17.47 Al terzo intermedio Damiano Caruso è terzo a 32″ da Van Aert. Non vincerà la tappa, ma va benissimo così.

17.46. Mas transita a 1’56” da Dumoulin al secondo intermedio e si ferma per cambiare la bici prima della salita finale.

17.45 Affonda Adam Yates, accusa 2’39” da Dumoulin. Come previsto, verrà scavalcato sia dall’olandese sia da Uran.

17.44 STA RISCHIANDO TANTISSIMO ROGLIC! A 13 km dall’arrivo ha solo 30″ di vantaggio su Pogacar, ha già perso 27″! Il gap è dimezzato!

17.44 E’ legnosa la pedalata di Dumoulin sull’ultima salita.

17.42 Uran si difende. 1’31” persi da Dumoulin. E’ già dietro all’olandese in classifica generale.

17.40 SPROFONDA VALVERDE! 4’24” da Dumoulin al secondo rilevamento, paga 3’35” da Damiano Caruso! Il siciliano è ormai CERTO di finire questo Tour in decima posizione. Complimenti vivissimi!

17.39 ATTENZIONE A POGACAR! Sta guadagnando 20″ su Roglic! Si deciderà tutto sulla salita finale, incredibile!

17.37 ARRIVA DUMOULIN! In testa al secondo intermedio con 18″ su Cavagna, 49″ su Caruso e 51″ su Van Aert. E’ un vantaggio ottimo.

17.36 Pogacar raggiunge e salta a doppia velocità Lopez.

17.36 Damiano Caruso 2° al secondo rilevamento a 31″ da Cavagna! Ha 2″ di vantaggio su Van Aert, si gioca la tappa! Incredibile, sta meritando davvero la top10! Bravissimo, orgoglio azzurro!

17.35 CARUSOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! CARUSOOOOOOOOOOOOOO!!! PAZZESCOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

17.33 Van Aert è primo all’arrivo con 28″ su Cavagna. Impressionante il belga. E’ partito piano, poi è andato in progressione e si è scatenato sulla salita finale. Questo ragazzo, in futuro, si giocherà i grandi giri con Evenepoel.

17.32 Roglic transita a 30″ da Cavagna al primo intermedio. Ne sta perdendo 13 da Pogacar. La maglia gialla, probabilmente, si sta gestendo in vista della salita finale.

17.31 Van Aert impressionante, 20″ di vantaggio su Cavagna a un km dall’arrivo.

17.29 SUPER POGACAR! E’ terzo al primo intermedio a 17″ da Cavagna e 5″ da Dumoulin! E ora attendiamo Roglic…

17.28 Lopez si sta difendendo. 1’28” da Cavagna, ne perde 40″ da Porte. Ha ancora un margine di 59″ da difendere. E, sulla salita finale, potrebbe limitare bene i danni.

17.28 Quintana paga 4 minuti al secondo intermedio.

17.27 PAZZESCO VAN AERT! Al secondo intermedio era transitato a 33″ da Cavagna. Ma ora si sta scatenando sulla salita finale ed è già avanti di 6″ a 2 km dal termine!

17.26 Porte bene, ma non benissimo. E’ 11° al primo intermedio a 48″ da Cavagna.

17.24 Landa transita a 1’31” da Cavagna al primo rilevamento. Ha già perso 20″ da Mas, gliene restano 31″ per difendere la quarta posizione.

17.23 ATTENZIONE, CLAMOROSO! Dopo 7 km Roglic sta perdendo 12″ da Pogacar! Potrebbe riaprirsi tutto! Ricordiamo che deve difendere 57″…

17.22 Enric Mas paga 1’10” da Cavagna al primo intermedio, stesso tempo di Adam Yates.

17.22 Damiano Caruso ha ripreso e staccato Carapaz.

17.20 1’10” di ritardo per Adam Yates al primo rilevamento. Ha perso solo 2″ da Uran. Ma, come previsto, Dumoulin dovrebbe superare entrambi.

17.18 Uran perde 1’08” da Cavagna al primo intermedio. Dumoulin è già vicinissimo al colombiano in classifica.

17.16 Tom Dumoulin al primo intermedio è secondo a 12″ da Cavagna. Dunque in piena corsa per la vittoria!

17.15 DIETRO NETTAMENTEEEEEEEEEEEEEE!!! Valverde paga 1’59” da Cavagna! Dunque sta perdendo 1’18” da Caruso! L’azzurro è ad un passo dal decimo posto!

17.14 In gara anche Primoz Roglic. E’ l’ultimo ostacolo verso il trionfo finale.

17.12 Partito Pogacar, che darà tutto per realizzare una sorpresa inattesa…

17.11 OTTIMO DAMIANO CARUSO! E’ 4° al primo intermedio a 41″ da Cavagna, appena 2″ dietro Van Aert. Ora attendiamo Valverde…

17.10 Carapaz paga 3’02” al primo rilevamento, ma sta conservando le energie per la salita finale. In gara anche il colombiano Miguel Angel Lopez, che difende il terzo posto da Porte.

17.08 Partiti anche Landa e Porte. L’australiano deve recuperare 1’39” su Lopez per salire sul podio. E’ l’occasione della vita.

17.07 Alaphilippe, che non ha spinto, chiude 38° a 5’02”.

17.05 Il tedesco Kamna è 7° all’arrivo a 2’13”. Sempre quinto un bravo Alessandro De Marchi a 2’07”.

17.04 Partiti anche Adam Yates ed Enric Mas.

17.02 Damiano Caruso arriverà al primo intermedio intorno alle 17.11.

17.00 E’ il turno anche di Rigoberto Uran. Potrebbe superare Adam Yates in classifica generale (deve recuperare solo 10″ al britannico), ma al tempo stesso potrebbe venire scavalcato da Dumoulin. E dunque rimanere ottavo.

16.58 Partito Tom Dumoulin. E’ uno dei grandi favoriti per la vittoria di tappa. Ha vinto l’oro ai Mondiali nel 2017.

16.55 Anche Van Aert è umano…Paga la stanchezza di un Tour sempre a tutta ed al primo intermedio è terzo a 39″ da Cavagna.

16.54 PARTITO DAMIANO CARUSO! Serve la cronometro della vita per una top10 di prestigio! Vai Damiano! Bisogna recuperare 19″ a Valverde!

16.51 Soler paga un minuto al primo intermedio.

16.47 Van Aert si avvicina al primo intermedio.

16.46 Partiti Pello Bilbao e Sepp Kuss. Si avvicina il momento di Damiano Caruso.

16.42 Partito Nairo Quintana.

16.41 All’arrivo comanda sempre il francese Cavagna con 41″ sullo spagnolo De la Cruz e 2’00” sul danese Kragh Andersen.

16.39 Partito il fenomeno belga Van Aert. Attenzione, è fortissimo anche a cronometro. Non ci stupiremmo se vincesse o, in ogni caso, ci andasse vicino…

16.38 Il ct Davide Cassani ha diramato i 10 convocati dell’Italia per i Mondiali.

Ciclismo, Mondiali 2020: i convocati dell’Italia. Vincenzo Nibali capitano, presenti Caruso e Bettiol, tagliato Moscon

16.33 Al primo intermedio Pinot, solitamente molto competitivo in questa specialità, paga 1’03” da Cavagna. Si sta per chiudere un Tour da dimenticare per il francese.

16.31 La cronometro entrerà definitivamente nel vivo alle 16.54, quando partirà l’azzurro Damiano Caruso. Il siciliano deve recuperare 19″ al 40enne spagnolo Valverde per conquistare una prestigiosa top10.

16.29 Solo sesto Thomas De Gendt (Lotto Soudal).

16.27 Primo intermedio alto anche per Julian Alaphilippe.

16.24 1’16” di ritardo per Kamna al primo intermedio.

16.21 Hanno iniziato la propria prova Michal Kwiatkowski (Ineos Grenadiers) e Daniel Martinez (EF).

16.18 Arriva al traguardo Soren Kragh Andersen (Sunweb): terza posizione per il danese, che chiude in 58’35”.

16.15 Pronto a partire l’idolo di casa Thibaut Pinot (Groupama-FDJ).

16.11 Alto il primo intermedio di Jungels, distante dall’attuale leader Remi Cavagna.

16.07 L’ultimo a partire sarà la Maglia Gialla Primoz Roglic, la cui prova comincerà alle ore 17.14.

16.04 Scattata l’ora di Alaphilippe. Il prossimo a partire è Lennard Kamna (Bora-Hansgrohe).

15.59 Si prepara Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), al via a breve.

15.55 Ricordiamo la top 3 momentanea: 1° Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), 2° David de la Cruz (UAE Emirates) e 3° Alessandro De Marchi (CCC).

15.51 Al via della cronometro Bob Jungels (Deceuninck-Quick Step).

15.48 David De La Cruz chiude secondo, a 42” da Cavagna. E’ il secondo corridore a scendere sotto il muro dell’ora.

15.44 Interessante il tempo al secondo intermedio di David De La Cruz (UAE Emirates), che potrebbe insidiare la leadership di Cavagna.

15.40 Non cambia la situazione ai vari intermedi, con Cavagna che finora è stato nettamente il migliore in tutti i tratti del percorso.

15.36 Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) chiude la propria prestazione in 1h04’55”.

15.32 Parte in questo momento Marc Hirschi (Sunweb).

15.29 Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers) arriva sul traguardo in 1h02’48”.

15.25 Sui blocchi di partenza ora Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe).

15.21 Anche Nelson Oliveira (Movistar) ora è in strada.

15.17 Parte ora Soren Kragh Andersen (Sunweb).

15.14 Tempo di 1h04’17” per Edvald Boasson Hagen (NTT Pro Cycling).

15.10 Secondo miglior tempo per Alessandro De Marchi! Il corridore della CCC chiude la propria ottima prova in 1h00’01”.

15.07 Partenza ora per Alberto Bettiol (EF Pro Cycling).

15.04 Ancora c’è da attendere per la partenza dei big.

15.00 Si susseguono gli arrivi, ma tutti ben distanti dal tempo fatto segnare da Remi Cavagna.

14.57 In strada anche Tiesj Benoot (Sunweb).

14.54 Ritardo di 1’47” per Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) al primo intermedio.

14.51 Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale) chiude in 1h02’52”.

14.48 In strada anche Matteo Trentin (CCC).

14.44 Kasper Asgreen (Deceuninck-Quick Step) si piazza al secondo posto con 1h00’26”.

14.41 Grande prestazione di Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), che stampa il nuovo il miglior tempo in 57’54”89 ed è il primo a scendere sotto il muro dell’ora.

14.38 Partito anche Peter Sagan (Bora-Hansgrohe).

14.34 Parte ora Jack Bauer (Mitchelton-Scott).

14.31 Cambia il miglior crono: ora in testa alla classifica c’è il tedesco Nils Politt (Israel Start-Up Nation), che chiude la propria prova in 1h00’59”.

14.27 Tanti spettatori lungo le strade, che ora sostengono Remi Cavagna, campione nazionale francese a cronometro.

14.24 Ora tocca a Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers).

14.21 Il prossimo a partire è Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale).

14.18 Alle spalle del francese al momento c’è Max Walscheid (NTT), distante 1’50”.

14.15 Maxime Chevalier (B&B Hotels-Vital Concept) fa segnare il miglior tempo momentaneo con 1h01’58”.

14.11 Partito anche Alessandro De Marchi (CCC).

14.07 A breve la partenza di Sonny Colbrelli (Bahrain-McLaren).

14.03 Partito intanto Daniel Oss (Bora-Hansgrohe).

14.00 Un interessante 16’57”91 per Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step) al primo intermedio.

13.57 Anche al secondo intertempo cambia la vetta: davanti Frison in 43′ 39″.

13.54 Cambia il leader all’intermedio: c’è Nils Politt con 17′ 44″.

13.51 Il campione tedesco Tony Martin:

13.48 È ovviamente Kluge a passare per primo anche al secondo intermedio in 43′ 45″.

13.44 Il campione nazionale francese a cronometro:

13.40 Partito Tony Martin (Jumbo-Visma): dopo tanti giorni al servizio dei compagni proverà a fare la corsa per sé stesso?

13.37 La prima Maglia Gialla di questo Tour: Alexander Kristoff.

13.34 Passa davanti all’intermedio Walscheid con 18′ 03″.

13.31 Sono partiti 20 corridori, ne mancano 126.

13.28 Al primo intermedio sempre in testa Kluge, lontano Bonifazio a 01′ 19″.

13.24 Partito anche Elia Viviani, che domani proverà a giocarsi le sue carte nella volata di Parigi.

13.21 18′ 21″ il tempo al primo intermedio di Kluge.

13.18 Partita la cronometro per la Maglia Verde Sam Bennett.

13.13 Il momento del via del primo corridore:

13.09 I corridori pronti al via:

13.07 Ora al via il primo degli italiani in gara oggi: Niccolò Bonifazio.

13.04 Partito anche Caleb Ewan, vincitore di due tappe.

13.02 Iniziata la cronometro con Roger Kluge.

13.00 Tutto pronto:

12.58 Ci saranno tre intermedi prima dell’arrivo, tanti dunque i riscontri durante questa cronometro.

12.55 Meno di cinque minuti alla partenza.

12.52 Alejandro Valverde proverà a difendere la propria top-10, all’attacco Damiano Caruso.

12.46 Pronto ai rulli anche Sam Bennett, la Maglia Verde.

12.43 Il primo corridore a partire sarà Roger Kluge, alle 13.00. L’ultimo ovviamente la Maglia Gialla Primoz Roglic, alle 17.14.

12.40 Immagini dalla partenza.

12.37 Momento di misurazioni per le bici.

12.34 Il tracciato misura 36.2 chilometri: dopo la partenza da Lure i primi 15 km sono completamente pianeggianti, mentre poi inizia una leggera salita che culmina con la storica ascesa de La Planche des Belles Filles (5,9 km con una pendenza media dell’8.5%).

12.32 Oggi in programma c’è l’unica cronometro di questa edizione, da Lure a La Planche des Belles Filles, con un arrivo in salita. Sarà grande spettacolo, tutti contro tutti, ma a distanza. Vanno a decidersi le posizioni del podio.

12.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della ventesima tappa del Tour de France 2020.

Tour de France, la tappa di oggi Lure-La Planche des Belles Filles: percorso, favoriti, altimetria. Cronometro decisiva!

Classifica Tour de France 2020, diciannovesima tappa: top ten invariata. Roglic ad un passo da Parigi, Pogacar lo sfida a cronometro

Tour de France 2020: il borsino della tappa di oggi (19 settembre). Le stellette dei favoriti: sfida in casa Jumbo nella cronometro con arrivo a La Planche des Belles Filles

LE TOUR DU DIRECTEUR: POGACAR E’ FORTISSIMO A CRONOMETRO, MA ROGLIC. VAI DAMIANO CARUSO!

LA STARTLIST DELLA CRONOMETRO DI OGGI: ORARI E PETTORALI DI PARTENZA

PROGRAMMA E ORARI DELLA TAPPA DI OGGI (SABATO 19 SETTEMBRE)

TUTTE LE CLASSIFICHE: MAGLIA VERDE, A POIS E BIANCA

17.35 La nostra Diretta Live termina qui. Vi ringraziamo per averci seguito e vi invitiamo a rimanere su OA Sport per interviste, pagelle, analisi e approfondimenti. Buona serata!

17.32 Domani l’attesa cronometro de La Planche des Belles Filles, dopo la quale si avrà un quadro ben preciso della classifica finale del Tour de France.

17.30 In classifica generale, Primoz Roglic (Jumbo-Visma) resta stabilmente la Maglia Gialla con 57” di vantaggio su Tadej Pogacar (UAE Emirates) e 1’27” su Miguel Angel Lopez (Astana).

17.26 Di seguito la top 10 odierna:

1 Søren KRAGH ANDERSEN 205 TEAM SUNWEB 03h 36′ 33” – B : 10” –
2 Luka MEZGEC 167 MITCHELTON – SCOTT 03h 37′ 26” + 00h 00′ 53” B : 6” –
3 Jasper STUYVEN 107 TREK – SEGAFREDO 03h 37′ 26” + 00h 00′ 53” B : 4” –
4 GREG VAN AVERMAET 111 CCC TEAM 03h 37′ 26” + 00h 00′ 53” – –
5 OLIVER NAESEN 35 AG2R LA MONDIALE 03h 37′ 26” + 00h 00′ 53” – –
6 NIKIAS ARNDT 202 TEAM SUNWEB 03h 37′ 26” + 00h 00′ 53” – –
7 LUKE ROWE 6 INEOS GRENADIERS 03h 37′ 32” + 00h 00′ 59” – –
8 SAM BENNETT 43 DECEUNINCK – QUICK – STEP 03h 37′ 35” + 00h 01′ 02” – –
9 PETER SAGAN 21 BORA – HANSGROHE 03h 37′ 35” + 00h 01′ 02” – –
10 MATTEO TRENTIN 117 CCC TEAM 03h 37′ 35” + 00h 01′ 02”

17.22 Sam Bennett anticipa ancora una volta Peter Sagan sul traguardo. Altri punti preziosi per il corridore della Deceuninck-Quick Step, che conserva facilmente la maglia verde.

17.20 Secondo Luka Mazgec (Michelton-Scott), terzo Jasper Stuyven (Trek-Segafredo).

17.19 SOREN KRAGH ANDERSEEEN! Vittoria magnifica per lo scandinavo della Sunweb!

17.17 Ultimo chilometro per Soren Kragh Andersen! Passerella finale per il danese.

17.16 Meno di 3 chilometri al traguardo: appare ormai pressoché impossibile che qualcuno possa riprendere il danese.

17.14 Pedala benissimo Kragh Andersen, il cui vantaggio è salito a 50”.

17.12 Lontanissimo ormai il gruppo, il cui ritardo ha superato quota 4′.

17.10 Poco più di 8 chilometri al traguardo.

17.08 Cresce il vantaggio dell’uomo della Sunweb: 38” al momento.

17.06 Sta volando Soren Kragh Andersen, mentre gli altri undici non riescono ad accordarsi per inseguire il danese.

17.05 Il danese della Sunweb, già vincitore di una tappa in quest’edizione del Tour, ha preso 14” di margine sugli inseguitori.

17.04 Ora scatta Soren Kragh Andersen!

17.03 Chiuso immediatamente l’azzurro della CCC, molto vigile Sam Bennett.

17.02 ATTACCA MATTEO TRENTIN!

17.01 Aumenta ancora il ritardo del gruppo: 2’55” a 17 chilometri dall’arrivo. A questo punto molto probabile che questa fuga vada in porto, difficile pensare a un recupero del plotone.

16.58 In mezzo tra fuggitivi e plotone c’è un trio composto da Bryan Coquard (B&B Hotels-Vital Concept), Edvald Boasson Hagen (NTT) e Hugo Hofstetter (Israel Start-Up Nation), che è a 1’40” dai dodici di testa.

16.55 Mancano 21 chilometri al traguardo. Si procede a una velocità molto sostenuta.

16.52 I dodici battistrada hanno guadagnato velocemente sul gruppo: il margine è già di 2’23”.

16.50 Cambia ancora la situazione, con cinque corridori che si aggiungono ai sette fuggitivi: si tratta di Matteo Trentin (CCC), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Luka Mezgec (Mitchelton-Scott), Nikias Arndt (Sunweb) e Dries Devenyns (Deceuninck-Quick Step).

16.48 Adesso sono in sette in testa alla corsa: Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step), Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), Greg Van Avermaet (CCC), Soren Kragh Andersen (Sunweb), Oliver Naesen (AG2R La Mondiale), Sean Bennett (EF) e Jack Bauer (Mitchelton-Scott).

16.45 Attacca ora un altro drappello di corridori, tra cui figurano anche la maglia verde Sam Bennett e Peter Sagan.

16.44 In grandissima difficoltà Caleb Ewan (Lotto Soudal).

16.42 Ora a tentare l’allungo è un quartetto formato da Michal Kwiatkowski (Ineos), Alessandro De Marchi (CCC), Tim Declercq (Deceuninck-Quick Step) e Soren Kragh Andersen (Sunweb).

16.40 Il gruppo, capendo la pericolosità di questa possibile fuga, ha chiuso!

16.36 Il gruppetto degli inseguitori: Nils Politt (Israel-Start Up Nation), Pierre-Luc Perichon (Cofidis), Tim Declercq (Deceuninck-Quick Step), Greg Van Avermaet (CCC), Jasper Stuyven (Trek-Segafredo), Valentin Madouas (Groupama-FDJ), Soren Kragh Andersen e Casper Pedersen (Sunweb), Omar Fraile (Astana) e Mathieu Burgaudeau (Total Direct Energie).

16.33 Ora il gruppo si sta spezzando, con diversi corridori che sono partiti all’attacco.

16.31 Davvero sfortunato il russo in questo Tour de France, viste le numerose cadute con cui ha dovuto fare i conti.

16.28 Caduta per Pavel Sivakov (Ineos) in coda al gruppo.

16.25 Ora Cosnefroy, Rowe e Rolland hanno raggiunto Cavagna in testa alla corsa.

16.22 Lo sprint del gruppo viene vinto da Sam Bennett, che dunque incrementa ancora il vantaggio su Sagan e Trentin.

16.21 Seconda posizione per Benoit Cosnefroy, terza per Luke Rowe, quarto Pierre Rolland.

16.20 Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), come prevedibile, passa per primo sul traguardo volante di Mournans e prende i 20 punti.

16.18 Si associa all’attacco anche Luke Rowe (Ineos). Non si muove la Bora-Hansgrohe di Peter Sagan, che in questo modo rischia di perdere un’altra occasione per recuperare punti.

16.16 Attacco in contropiede di Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale), tallonato da Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept).

16.13 La classifica per la maglia verde attualmente vede in testa l’irlandese Sam Bennett (298 punti), seguito dallo slovacco Peter Sagan (246 punti) e dal nostro Matteo Trentin (235 punti).

16.10 Gli uomini maggiormente interessati ai punti in palio a Mournans sono Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step), Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) e Matteo Trentin (CCC), i tre rimasti in corsa per la maglia verde.

16.07 Siamo sempre più vicini al traguardo volante di Mournans.

16.04 Stabile il vantaggio di Cavagna su un gruppo che sta ancora riposando.

16.01 Ora esattamente 60 chilometri all’arrivo di Champagnole.

15.57 Mancano una decina di chilometri al traguardo volante, ma l’andatura in gruppo, per ora, resta tranquilla.

15.52 1’10” di vantaggio ora per un affaticato Cavagna.

15.48 Mancano 68 chilometri all’arrivo.

15.44 Anche la Sunweb tira insieme alla Bora. Ad ogni modo, il ritmo, in gruppo, al momento non è particolarmente elevato.

15.40 75 chilometri al traguardo. 1’20” di vantaggio per Cavagna.

15.36 La Bora sta alzando il ritmo ora.

15.32 80 chilometri al traguardi, 1’40” di vantaggio per Cavagna.

15.28 Scollina il gruppo sul GPM. L’unico punto a disposizione lo ha preso il fuggitivo Cavagna.

15.24 Il gruppo rallenta sul GPM. Per ora non sembra esserci l’intenzione da parte della Bora di alzare il ritmo.

15.20 2 chilometri alla cima.

15.18 Nelle prime posizioni si trova anche la CCC di Matteo Trentin.

15.14 Il gruppo alza il ritmo in vista del GPM. La Bora vuole mettere in difficoltà la maglia verde Sam Bennett. Il vantaggio di Cavagna scende sotto i due minuti.

15.09 Ci stiamo avvicinando all’unico GPM di giornata: la Cote de Chateau-Chalon.

15.04 Il gruppo passa ora al rifornimento e rallenta un attimo. Il vantaggio di Cavagna torna a 2’30”.

15.00 Cavagna sta andando veramente forte, al momento conserva 2’20” di vantaggio sul gruppo.

14.56 Mancano 100 chilometri al traguardo.

14.52 E’ una giornata particolarmente calda quella odierna, ci sono 30° al momento.

14.48 Scende a 2’30” il vantaggio di Cavagna.

14.44 La media oraria resta superiore ai 50 km/h.

14.40 118 chilometri al traguardo.

14.36 Bora e Sunweb in testa al gruppo.

14.32 Il vantaggio di Cavagna sfiora i tre minuti.

14.28 La media oraria raggiunta finora da Remi Cavagna, con un piccolo aiuto del vento a suo favore, è di ben 56 km / h! Il francese vuole andare a caccia della tappa odierna, ma ha anche in mente la preparazione in vista del Campionato del Mondo a cronometro che si svolgerà tra una settimana esatta a Imola, in cui sarà uno dei super favoriti per la maglia iridata.

14.24 Cresce ancora il vantaggio di Cavagna, che adesso ha 2’10” sui tre contrattaccanti e 2’40” sul gruppo.

14.20 Sono rimasti in tre all’inseguimento di Cavagna, e stiamo parlando di Dylan van Baarle (Ineos Grenadiers), Geoffrey Soupe (Total Direct Energie) e Max Walscheid (NTT), che peró hanno già un distacco di ben 1’53” dal battistrada.

14.15 Ecco il battistrada Rémi Cavagna, soprannominato dai francesi “il treno di Clermont-Ferrand”. Ricordiamo che il portacolori della Deceuninck-Quick Step è il campione nazionale transalpino a cronometro:

14.11 Km 23: Rémi Cavagna continua nella sua azione solitaria davanti ai suoi cinque inseguitori, che adesso sono a 1’15”. Il gruppo è a 2’15 ” ed è guidato dalla Bora-Hansgrohe di Peter Sagan, uno dei grandi favoriti di oggi.

14.06 Dopo 20 km di gara il gruppo sembra già intenzionato a lasciar andare la fuga del giorno. Il distacco tra il battistrada Cavagna e il plotone della maglia gialla è di 1’58”:

14.04 Max Walscheid (NTT) ha raggiunto Martin, Soupe, Barthe e Van Baarle che sono all’inseguimento di Rémi Cavagna. Il francese ha 50″ di vantaggio su tutti.

14.02 Dylan van Baarle (Ineos), Guillaume Martin (Cofidis), Cyril Barthe (B&B) e Geoffrey Soupe (Total) sono a 45 ” da Cavagna.

14.00 È notizia dell’ultimo minuto l’abbandono di Lukas Pöstlberger. L’austriaco della Bora-hansgrohe è stato punto da una vespa ed è subito ricorso all’assistenza del medico di gara, per poi lasciare ufficialmente il Tour de France 2020.

13.59 Km 7: Attacco solitario di Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step). Il francese ha 20″ di vantaggio.

13.54 Max Walscheid (NTT) è uno dei primi attaccanti, insieme a Neilson Powless (NTT) e Michael Schär (CCC). Michal Kwiatkowski (Ineos Grenadiers) colma subito il divario con i tre.

13.48 È PARTITA LA DICIANNOVESIMA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE 2020!

13.47 Oltre a Michael Gogl (NTT), quest’oggi non prenderà il via neanche lo spagnolo Jonathan Castroviejo (Ineos Grenadiers).

13.46 In ultima battuta ricordiamo che la Movistar guida la classifica a squadre. La Jumbo-Visma è a 24’36 ’’.

13.42 Oggi lo svizzero Marc Hirschi (Team Sunweb) indosserà, per la terza volta, il dorsale rosso del corridore più combattivo della tappa di ieri.

13.39 Le maglie:

Gialla – Primoz Roglic comanda la classifica generale con un vantaggio di 57 ’’ su Tadej Pogacar. A 1’27 ’’ abbiamo Miguel Angel Lopez e a 3’06 ’’ Richie Porte. Ieri Mikel Landa è risalito al quinto posto assoluto (a 3’26’’).

Verde – Sam Bennett guida la classifica a punti con 298 punti. Peter Sagan ha 246 punti. Segue Matteo Trentin con 235 punti.

Pois – Richard Carapaz è il nuovo Re della Montagna con 74 punti. Tadej Pogacar è secondo con 72 punti.

Bianca – Tadej Pogacar è il miglior giovane con un vantaggio di 3’22 ’’ su Enric Mas.

13.33 Il gruppo sta lasciando il villaggio di partenza di Bourg en Bresse per dirigersi verso il chilometro zero.

13.29 Questa invece è la classifica generale:

Classifica Tour de France 2020, 18ma tappa: Primoz Roglic ipoteca la vittoria, Pogacar a 57”. Damiano Caruso sogna la top-10

13.24 Intanto rivediamo la commuovente vittoria di ieri di Michal Kwiatkowski, accanto al suo compagno di squadra Richard Carapaz, che ha così completato una giornata di riscatto per la Ineos Grenadiers:

VIDEO Tour de France, highlights 18ma tappa: Kwiatkowski vince abbracciato a Carapaz, Roglic sempre più in giallo

13.19 La partenza ufficiale avverrà alle 13.30.

13.12 L’unico corridore a non prendere il via di questa 19^ tappa è l’austriaco Michael Gogl (NTT).

13.08 Dunque, quella di oggi, sarà una giornata pressoché tranquilla per la maglia gialla Primoz Roglic e il suo direttore inseguitore Tadej Pogacar, chiamati allo scontro finale nella cronometro di domani a la Planche de Belles Filles.

13.03 Saranno 166,5 i chilometri da affrontare tra Bourg en Bresse e Champagnole, per una frazione mossa, adatta ad una fuga da lontano, o per una volata a ranghi ridotti.

13.00 Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE testuale della diciannovesima, e terzultima, tappa del Tour de France 2020.

LA STARTLIST DEL GIRO D’ITALIA 2020

IL BORSINO E I FAVORITI DELLA TAPPA DI OGGI (VENERDI’ 18 SETTEMBRE)

LE TOUR DU DIRECTEUR

LA CLASSIFICA GENERALE

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

LA CRONACA DELLA TAPPA

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

PRIMOZ ROGLIC HA IPOTECATO LA VITTORIA FINALE, ORA LA CRONO PER IL SIGILLO FINALE

DAMIANO CARUSO A UN PASSO DALLA TOP-10: IL SOGNO DI UNA CARRIERA, SERVE LA CRONO DELLA VITA

MICHAL KWIATKOWSKI E RICHARD CARAPAZ INSIEME, ANCHE IL TEAM INEOS HA UN CUORE

RICHARD CARAPAZ IN MAGLIA A POIS, NUOVO RISULTATO DI SPICCO DOPO LA VITTORIA AL GIRO D’ITALIA

RICHIE PORTE PUO’ BATTERE MIGUEL ANGEL LOPEZ PER IL PODIO?

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI AL TOUR DE FRANCE

LE ALTRE CLASSIFICHE DEL TOUR DE FRANCE

VIDEO L’ARRIVO DI KWIATKOWSKI E CARAPAZ ABBRACCIATI

VIDEO HIGHLIGHTS 18MA TAPPA TOUR DE FRANCE

PRIMOZ ROGLIC: “GRANDE LAVORO DEL TEAM, CI SONO ANCORA INSIDIE”

TADEJ POGACAR: “NON NE AVEVO PER SCATTARE”

MICHAL KWIATKOWSKI: “NON AVREI MAI PENSATO DI POTER VIVERE UNA GIORNATA COSI'”

RICHARD CARAPAZ: “IO AVEVO GIA’ PRESO LA MAGLIA, GIUSTA LA TAPPA PER KWIATO”

MIGUEL ANGEL LOPEZ: “RITMO TROPPO ALTO PER ATTACCARE”

WOUT VAN AERT: “LA COSA IMPORTANTE ERA PROTEGGERE LA MAGLIA DI ROGLIC”

LA CRONACA DELLA COPPA SABATINI

VIDEO HIGHLIGHTS COPPA SABATINI

17.29 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete cronaca, classifica, dichiarazioni, video, approfondimenti, dichiarazioni, pagelle, Le Tour du directeur e tantissimo altro. Un saluto sportivo!

17.28 Damiano Caruso è 11° in classifica generale a 19″ dalla top10 di Valverde! Sabato, nella cronometro, si giocherà l’occasione della vita!

17.26 La classifica generale.

1 Primož ROGLIC PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 79h 45′ 30” – B : 33” –
2 Tadej POGACAR TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 79h 46′ 27” + 00h 00′ 57” B : 32” –
3 Miguel Angel LOPEZ MORENO MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 79h 46′ 57” + 00h 01′ 27” B : 10” –
4 RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 79h 48′ 36” + 00h 03′ 06” B : 4” –
5 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 79h 48′ 58” + 00h 03′ 28” – –
6 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 79h 49′ 49” + 00h 04′ 19” – –
7 ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 79h 51′ 25” + 00h 05′ 55” B : 12” –
8 RIGOBERTO URAN 71 EF PRO CYCLING 79h 51′ 35” + 00h 06′ 05” – –
9 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 79h 52′ 54” + 00h 07′ 24” – –
10 ALEJANDRO VALVERDE 91 MOVISTAR TEAM 79h 57′ 42” + 00h 12′ 12” – –

17.24 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 Michal KWIATKOWSKI MICHAL KWIATKOWSKI 5 INEOS GRENADIERS 04h 47′ 33” – B : 15” –
2 Richard CARAPAZ RICHARD CARAPAZ 3 INEOS GRENADIERS 04h 47′ 33” – B : 14” –
3 Wout VAN AERT WOUT VAN AERT 18 TEAM JUMBO – VISMA 04h 49′ 24” + 00h 01′ 51” B : 4” –
4 PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 04h 49′ 26” + 00h 01′ 53” – –
5 TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 04h 49′ 26” + 00h 01′ 53” – –
6 RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
7 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
8 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
9 DAMIANO CARUSO 63 BAHRAIN – MCLAREN 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
10 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
11 SEPP KUSS 16 TEAM JUMBO – VISMA 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
12 MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 04h 49′ 27” + 00h 01′ 54” – –
13 MARC HIRSCHI 204 TEAM SUNWEB 04h 49′ 37” + 00h 02′ 04” – –

17.22 Un grande Damiano Caruso ha chiuso al nono posto! Bravissimo! Arriva ora a 4’32” il gruppetto con Yates, Uran, Martin e Valverde.

17.20 Van Aert terzo all’arrivo, quarto Roglic, quinto Pogacar. Sono arrivati a 1’55” dal duo Ineos.

17.20 Dumoulin sta tirando la volata a Van Aert.

17.18 Arrivano insieme i due corridori della Ineos, abbracciati! Sembra che abbia vinto Kwiatkowski per una questione di centimetri. Carapaz può comunque consolarsi con la maglia a pois. La squadra inglese ha un po’ messo a posto un Tour fin qui disastroso.

17.16 ULTIMO KM! Kwiatkowski e Carapaz si abbracciano! Si sono detti chi vincerà questa tappa…

17.15 Si attende ormai solo l’arrivo. Roglic non ha mai sofferto nemmeno oggi. Vincerà con merito questo Tour de France: l’ha dominato.

17.13 3’27” il vantaggio di Carapaz e Kwiatkowski sul gruppetto Roglic. Gli ultimi 600 metri saranno in leggerissima salita. Vedremo se Pogacar andrà a prendersi i 4″ di abbuono del terzo posto.

17.12 5 km all’arrivo.

17.10 7 km all’arrivo, ora è tutta leggera discesa fino all’arrivo. Chi vincerà tra Carapaz e Kwiatkowski? Sarà una decisione a tavolino da parte della Ineos? Sulla carta il polacco è nettamente più veloce.

17.09 Anche Damiano Caruso è rientrato insieme a Porte e Dumoulin. Se l’Italia è presente, il merito è tutto di questo orgoglioso ragazzo siciliano.

17.09 Yates paga 2’30” dal gruppetto Roglic, Uran 3 minuti.

17.07 RIENTRATO PORTE! Applausi per l’australiano, che ci ha sempre creduto. Fondamentale è stato l’aiuto della Jumbo-Visma con Van Aert e Dumoulin. Nel ciclismo i favori esistono: oggi a me, domani a te…

17.07 Ripreso Hirschi, dunque gli uomini di classifica si giocheranno i 4″ di abbuono per il terzo posto.

17.06 Ancora pochi metri per Porte, è davvero al gancio!

17.05 10 secondi da recuperare per Porte, che sta facendo tutto da solo. Bilbao sta dando tutto nel gruppetto maglia gialla in funzione di Landa.

17.04 Si stacca Van Aert, ma Porte sta rientrando! Deve fare un ultimo sforzo per chiudere il gap!

17.03 Ora inizia la Cote des Fleuries. Kwiatkowski e Carapaz al comando, Hirschi a 3’42”, a 4’24” il gruppetto maglia gialla, a 4’42” quello con Richie Porte. A 6’16” Adam Yates.

17.02 Nel gruppetto Porte sono presenti anche Verona e Damiano Caruso.

17.00 Landa trova Bilbao sulla sua strada. Porte però sta sfruttando l’aiuto di Van Aert e Dumoulin per provare a rientrare.

16.58 Landa e Lopez si stanno dando cambi regolari per non far rientrare Porte. Anche Kuss dà qualche cambio.

16.57 Damiano Caruso è insieme a Richie Porte, che ora sta recuperando! 25″ dal gruppetto Roglic!

16.56 Roglic fa una carezza a Pogacar sulla spalla destra. Siamo ai titoli di coda: la Slovenia festeggerà una doppietta storica a Parigi.

16.54 Una foratura potrebbe aver spezzato il sogno di podio di Richie Porte. Sempre 35″ di ritardo per l’australiano. Una vera disdetta a 35 anni…

16.53 Tra poco inizierà la salita del Col des Fleuries. Non è catalogata come GPM, è molto facile.

16.51 Non recupera più Porte. Si fa dura per l’australiano. Yates a 1’37” dal gruppetto maglia gialla.

16.50 E’ Roglic a dettare l’andatura in discesa! Ovviamente non si sta prendendo nessun rischio e questa è una buona notizia per Porte.

16.49 Sta recuperando Porte, 34″. Si sta giocando il podio. Se riuscisse a rientrare, poi sabato potrebbe beffare Lopez nella cronometro.

16.48 Siamo in discesa, 23 km all’arrivo. Kwiatkowski e Carapaz al comando, sarà la Ineos a vincere la tappa. Tra l’altro l’ecuadoriano indosserà anche la maglia a pois. Meglio di niente dopo il ritiro di Egan Bernal. A 1’39” Bilbao, a 3’17” Hirschi, a 5’05” il gruppetto Roglic, a 5’42” Porte.

16.47 Con Roglic ci sono Landa, Mas, Lopez, Valverde e Pogacar. Si sono staccati Kuss e Caruso, anche se l’americano sta per rientrare.

16.46 Roglic si rialza, ma ha voluto far capire ai rivali quanto sia superiore…Porte deve recuperare 45″, dovrà rischiare tutto in discesa.

16.45 ROGLIC DEMOLISCE TUTTI! Se ne va sullo sterrato!

16.44 PORTE STA PEDALANDO CON LA GOMMA BUCATA! Solo adesso arriva l’ammiraglia e può cambiare la bici. Ma ha già perso 40 secondi. Che sfortuna nera.

16.43 Damiano Caruso sta soffrendo tantissimo, ma resiste. Uran ha già perso 2’20”.

16.42 SFORTUNATISSIMO RICHIE PORTE! L’australiano ha forato sullo sterrato. Rischia di perdere tantissimo. E, soprattutto, il podio rischia di sfumare in maniera beffarda!

16.41 Ripresi Landa e Caruso. Anche oggi lo spagnolo ci ha provato, senza ottenere nulla. Ora i 2 km di sterrato per gli uomini di classifica.

16.40 Prova ad accelerare Pogacar, ma Roglic risponde subito e gli fa passare letteralmente la voglia…

16.39 Landa sta per venire ripreso dal gruppetto Roglic. Bilbao è terzo a 1’04” da Kwiatkowski e Carapaz. 4° Hirschi a 2’42”. Ora inizia la discesa per la coppia di testa.

16.38 Kuss, Mas, Pogacar, Roglic, Porte, Lopez e Valverde. Sono rimasti solo loro…

16.37 ATTACCA MAS, INCREDIBILE! Lo spagnolo sin qui aveva sempre faticato in salita, oggi ha preso l’iniziativa! Pogacar il primo a rispondere, Roglic non batte ciglio…

16.37 Si è appesantita la pedalata di Landa, solo 18″ sul gruppo maglia gialla. Ora lo spagnolo ha trovato Caruso, che si mette a disposizione.

16.35 Carapaz transita per primo al GPM davanti al compagno di squadra Kwiatkowski. Ora 2000 metri in sterrato, ma in falsopiano. Poi la discesa. 31 km all’arrivo.

16.34 300 metri al GPM.

16.33 Bravissimo Damiano Caruso, non è scoppiato sulla salita finale, tutt’altro. Si è gestito benissimo. A breve si metterà a disposizione di Landa.

16.31 Accelera Van Aert e subito il vantaggio di Landa scende a 20″. La Jumbo-Visma sta giocando al gatto col topo. Roglic sembra non fare nessuna fatica. Uran ha già perso un minuto, si staccano anche Adam Yates e Guillaume Martin.

16.30 Bellissima l’azione di Landa, sempre in piedi sui pedali. Qui Porte e Lopez, in chiave podio, dovrebbero rispondere…

16.29 1,3 km al GPM per Kwiatkowski e Carapaz. Landa sta andando a riprendere e saltare uno dopo l’altro tanti corridori in fuga dalla prima ora.

16.28 Molto agile la pedalata di Landa, sta dando tutto. 30″ guadagnati, non si può dire che a questo ragazzo manchino coraggio e personalità.

16.27 Kwiatkowski e Carapaz hanno staccato Bilbao. A 1’37” Hirschi, a 5’10” Caruso, a 6’33” Landa, a 6’57” il gruppo Roglic.

16.26 SI STACCA URAN! Si pianta completamente! Anche oggi rischia di arrivare al traguardo con tanti minuti di ritardo…

16.26 Van Aert, Dumoulin e Kuss: ci sono tutti i fedelissimi di Roglic. Jumbo-Visma che detta il ritmo, nessuno attacca. Il Tour è sempre più in banca per lo sloveno…

16.25 Sono rimasti in 15 nel gruppetto maglia gialla. Si è staccato Bennett, gregario di Roglic.

16.25 Attenzione a Hirschi, viaggia a 1’20” da Kwiatkowski e Carapaz.

16.24 Si alza sui pedali Landa, ma non sta facendo il vuoto. Comunque ha già guadagnato 15″.

16.23 La Bahrein-McLaren potrebbe decidere di fermare sia Bilbao sia Caruso per aspettare Landa e fornire un supporto al capitano.

16.22 Kwiatkowski e Carapaz si alzano sui pedali e staccano Bilbao. Poels intanto si è staccato, Landa è rimasto da solo. Ha guadagnato 7-8″.

16.20 ATTACCO DI SQUADRA DELLA BAHREIN-MCLAREN! Landa evade dal gruppo e si porta dietro il compagno Poels. E, davanti, potrebbe venire fermato Damiano Caruso. La Jumbo-Visma lascia fare…

16.20 Anche il gruppo maglia gialla ha iniziato la salita. Jumbo-Visma di nuovo davanti.

16.19 Non cambia il copione. Kwiatkowski continua a tirare, Carapaz resta a ruota e Bilbao arranca, ma non molla. I due corridori della Ineos stanno provando a staccare il rivale della Bahrein-McLaren.

16.18 Ora è la Movistar che si porta in testa a tirare. Possibile che Mas e Valverde vogliano provarci? Sarebbe una sorpresa.

16.16 3’20” di vantaggio per Damiano Caruso sul gruppo maglia gialla. Se si saprà gestire, potrebbe anche resistere.

16.15 Bilbao per il momento tiene bene, anche se lo sguardo dello spagnolo è molto affaticato.

16.14 Kwiatkowski detta l’andatura nel trio di testa. Sempre la Jumbo-Visma nell’avanguardia del plotone principale. La squadra della maglia gialla sta amministrando senza problemi. Per ora.

16.12 Dal 2° al 4° km la pendenza non scende mai sotto il 12%….Il gruppo maglia gialla ci arriverà fra 9 minuti, quindi serve pazientare ancora.

16.11 INIZIA IL MONTEE DU PLATEAU DES GLIERES! 6 km all’11,2%. Verranno assegnati anche i secondi abbuono ai primi tre al GPM, anche se i corridori in fuga sono fuori classifica.

16.10 Il gruppo di Damiano Caruso si trova a 5’14” dalla vetta e può contare su 3’40” sul gruppo maglia gialla. Riuscirà l’italiano a non farsi raggiungere dai favoriti? Difficilissimo, ma di sicuro, salvo cataclismi, la top15 è ormai in cassaforte. Bravo.

16.09 Sulla carta Carapaz è il grande favorito per il successo di tappa. Non dovrà però sottovalutare un Bilbao apparso in grande forma in questi giorni.

16.08 Hirschi non riuscirà a rientrare. 1’25” di ritardo per il forte svizzero dal terzetto di testa.

16.06 Il Montée du plateu des Glieres misura 6 km. E’ molto breve, ma la pendenza media è dell’11,2%! E’ un Mortirolo dimezzato…

16.04 Sta per terminare la discesa, poi i corridori affronteranno l’ultima grande salita di questo Tour.

16.02 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme l’ultima parte di questa tappa.

16.00 Bob Jungels rientra nel gruppo degli inseguitori!

15.54 Hirschi si trova a 57″ da Carapaz, Kwiatkowski e Bilbao. Gli altri inseguitori si trovano a ben 3’20” dai tre battistrada. Gruppo a 8’20”.

15.51 Passa per primo l’ecuadoriano Richard Carapaz!

15.50 Siamo in cima al Col des Aravis.

15.42 Grandioso Hirschi! Lo svizzero è a soli 25″ dai battistrada!

15.39 A Les Aravis, Nairo Quintana è stato il primo big ad essersi sganciato dal gruppo della maglia gialla.

15.35 Col des Aravis (6,7 km al 7%), ascesa di 1^ categoria.

15.29 Carapaz, Kwiatkowski, Bilbao ed Edet sono ai piedi dalla salita del Col des Aravis.

15.23 Il gruppo è a 6’15” quindi, con ogni probabilità, qualcuno dei battistrada potrebbe giocarsi la vittoria di tappa.

15.19 Hirschi è a 25 ” da Carapaz, Kwiatkowski e Bilbao. Edet sta per rientrare su di loro, mentre il gruppo di Caruso è a 2’10”.

15.13 Lo svizzero è tornato prontamente in sella alla sua bici.

15.12 SCIVOLATA DI HIRSCHI IN DISCESA!

Tour de France, la tappa di oggi Méribel-La Roche-sur-Foron: percorso, favoriti, altimetria. Tappone da brividi, ultimo GPM all’11,2%!

LE TOUR DU DIRECTEUR

IL PROGRAMMA E GLI ORARI DELLA TAPPA DI OGGI

LA CLASSIFICA GENERALE

IL BORSINO DEI FAVORITI (17 SETTEMBRE)

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

VIDEO HIGHLIGHTS 17MA TAPPA TOUR DE FRANCE

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI: DAMIANO CARUSO 12°

LE ALTRE CLASSIFICHE DEL TOUR DE FRANCE

I CONVOCATI DELL’ITALIA PER I MONDIALI DI CICLISMO

LE CONVOCATE DELL’ITALIA PER I MONDIALI DI CICLISMO

TADEJ POGACAR ECCELLENTE

DAMIANO CARUSO VERSO LA TOP 10

LOPEZ DEVE GUADAGNARE IN VISTA DELLA CRONOMETRO

L’ERRORE TATTICO DELLA JUMBO-VISMA

PRIMOZ ROGLIC PADRONE

L’ANALISI DEI CONVOCATI DELL’ITALIA

LA TATTICA SBAGLIATA DI MIKEL LANDA

LE DICHIARAZIONI DI DAVIDE CASSANI

LE DICHIARAZIONI DI TADEJ POGACAR

LE DICHIARAZIONI DI PRIMOZ ROGLIC

LE DICHIARAZIONI DI MIGUEL ANGEL LOPEZ

IL PROGRAMMA DELLA TAPPA DI DOMANI

Tour de France, la tappa di oggi Grenoble-Méribel Col de la Loze: percorso, favoriti, altimetria. Col de la Madeleine e Col de la Loze, qui si fa la storia

EGAN BERNAL SI RITIRA

LA GUIDA TV DI OGGI

INTERVISTA A GIOVANNI ALEOTTI

PROGRAMMA GIRO DI TOSCANA DI OGGI

LE TOUR DU DIRECTEUR

LA CRONACA DELLA TAPPA

L’ORDINE D’ARRIVO

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

LE ALTRE CLASSIFICHE

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI: DAMIANO CARUSO 13°

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

EGAN BERNAL CON I VELOCISTI

CHI E’ LENNARD KAMNA

ARRIVANO LE GRANDI MONTAGNE

ALAPHILIPPE RESTA A SECCO

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI

LE DICHIARAZIONI DI PRIMOZ ROGLIC

LE DICHIARAZIONI DI LENNARD KAMNA

GIULIO CICCONE GUARISCE DAL COVID

VINCENZO NIBALI SUL PERCORSO DEI MONDIALI

DIEGO ULISSI VINCE IN LUSSEMBURGO

MARIANNE VOS VINCE AL GIRO ROSA

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della sedicesima tappa del Tour de France 2020. Saranno 164 i chilometri che i corridori dovranno affrontare da La Tour-du-Pin a Villard-de-Lans. Mancano soltanto cinque tappe per giocarsi la vittoria finale di questa Grande Boucle, e la prima chance è rappresentata proprio da questa frazione alpina assieme ai suoi cinque GPM, tra cui l’arrivo in vetta a Côte 2000, in Alta Savoia. Ma attenzione, perchè questa sarà una ghiotta occasione anche per un attacco da lontano.

La tappa partirà subito con il GPM di seconda categoria della Cotè de Revel (6 km all’8%), presente al km 12,5, nonché possibile rampa di lancio per i fuggitivi. Un lungo saliscendi condurrà al traguardo volante di Saint-Joseph-de-Rivière. Poco dopo inizierà il GPM di seconda categoria del Col de Porte (7,4 km al 6.8%). Al termine della discesa ci sarà la ripida ascesa verso la Cote de Revel (6 km all’8%). Una trentina di chilometri abbastanza nervosi porteranno all’insidiosa ascesa di prima categoria del Montèe de Saint-Nizier-Du-Moucherotte (11,1 km al 6.1 %). Un lungo falsopiano condurrà allo strappo finale di Villard de Lans (2,2 km al 6.5%).

Primoz Roglic dovrà limitarsi a difendere la sua maglia gialla, con il supporto della sua Jumbo-Visma che avrà il dovere di proteggerlo dal diretto avversario Tadej Pogacar (UAE Team Emirates). Per l’ultimo gradino del podio sarà sfida in casa Colombia tra Rigoberto Uran (EF Pro Cycling), attualmente terzo, Miguel Angel Lopez (Astana) e Nairo Quintana (Arkea Samsic). I sudamericani dovranno difendersi da un quartetto in grande crescita formato da Adam Yates (Mitchelton-Scott), Richie Porte (Trek-Segafredo), Mikel Landa (Bahrain McLaren) ed Enric Mas (Movistar).

Per la vittoria di tappa, c’è un folto gruppo di contendenti che non ha più bisogno di tenere a bada la classifica generale, tra cui i francesi Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Warren Barguil (Arkea Samsic), e la maglia a pois Benoit Cosnefroy (AG2R La Mondiale). Vista la condizione attuale che li sta accompagnando, attenzione ad una possibile doppietta da parte di Marc Hirschi (Team Sunweb) Alexey Lutsenko (Astana). Tra i più esperti che meriterebbero una chance personale ci sono anche Alejandro Valverde (Movistar) e la punta azzurra Damiano Caruso (Bahrain McLaren).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della sedicesima tappa del Tour de France 2020 dalle ore 13.00, per non perdervi neanche un secondo di questa frazione alpina che aprirà ufficialmente l’ultima settimana di questa Grande Boucle. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top