Giro Rosa 2020, Marianne Vos bissa a Terracina ed è la nuova maglia ciclamino

C’era parecchia attesa per la quinta frazione del Giro d’Italia femminile 2020, con partenza ed arrivo a Terracina. Il traguardo, secondo i pronostici della vigilia, avrebbe dovuto ospitare una volata di gruppo, ma sono state ancora una volta le big a contendersi la vittoria di tappa. A spuntarla, per la seconda volta in pochi giorni, è stata l’olandese Marianne Vos, brava a regolare un gruppetto di atlete che erano riuscite ad avvantaggiarsi sul gruppo.

Non molto animata la prima metà di frazione, con tentativi sporadici di fuga sempre ripresi facilmente dal gruppo. Ad infiammare la corsa sono stati i due Gran Premi della Montagna, con il secondo, posto al chilometro 82 su 110, che ha letteralmente spaccato in due il gruppo, con un troncone che è rimasto parecchio attardato.

Nella prima metà di carovana tutte le big sono rimaste compatte, fino a quando l’azzurra Elisa Longo Borghini ha provato a forzare l’andatura e ad attaccare. L’italiana, dopo aver accumulato un vantaggio massimo di 20″, è stata ripresa solo a sei chilometri dal traguardo, grazie all’azione di Anna van Vleuten, che aveva ovvi interessi di classifica nel chiudere su di lei.

A pochi chilometri dal traguardo tutte le atlete hanno capito che ci si sarebbe giocati la tappa con uno sprint ristretto. A spuntarla, grazie alla sua arcinota velocità ed alla sua enorme esperienza, è stata ancora una volta l’olandese Vos, brava a spuntarla sulla belga Lotte Kopecky (seconda) e sulla statunitense Coryn Rivera (terza).

Con le big giunte al traguardo compatte, nulla è cambiato per ciò che riguarda la classifica generale, che vede ancora in prima posizione la Van Vleuten. Avvicendamento invece nella corsa alla maglia ciclamino, con l’olandese Marianne Vos che, dopo il secondo successo, è la nuova leader della classifica a punti. Vedremo se nella tappa di domani, in programma da Torre del Greco a Nola, sarà in grado di conservare la sua leadership.

michele.giovagnoli@oasport.it

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Pagni

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Ciclismo, Diego Ulissi vince la prima tappa del Giro di Lussemburgo. Torna al successo dopo un anno

Internazionali d’Italia 2020: Salvatore Caruso batte Tennys Sandgren e vola al secondo turno. Ci sarà Djokovic!