Tour de France 2020, Richard Carapaz: “Io avevo già preso la maglia, giusto che Kwiato si prendesse la tappa”

Dopo il più triste degli epiloghi immaginabili per la Grande Boucle del loro capitano Egan Bernal andato in scena ieri, con il ritiro del colombiano prima dell’avvio di tappa, il Team Ineos Grenadiers è riuscito quest’oggi a vincere finalmente una frazione in questa travagliata Grande Boucle 2020. A farlo, per le statistiche, è stato Michal Kwiatkovski, per gli appassionati del ciclismo invece, la coppia formata dal polacco e dall’ecuadoriano Richard Carapaz, che dopo una tappa corsa alla grande in coppia sono arrivati abbracciati sul traguardo finale, in una delle immagini più belle di questo Tour de France 2020.

Intervistato alla fine di una tappa che lo ha visto orgoglioso anche di quanto fatto nella corsa alla maglia a pois, di cui è il nuovo leader, l’ultimo vincitore del Giro d’Italia ha dichiarato: “Quest’oggi siamo davvero felici a livello di team. A fine tappa ci siamo guardati e ci siamo resi conto che oggi abbiamo ottenuto il massimo di ciò che si potesse sperare con tappa e maglia.”

Interrogato poi sulle dinamiche con cui è stato deciso chi dei due avrebbe dovuto vincere la frazione odierna, il nativo dell’Ecuador ha dichiarato candidamente: Negli ultimi chilometri abbiamo deciso che Kwiato (Michal Kwiatkowski) avrebbe dovuto prendersi la tappa ed io la maglia (a pois). Si è trattato di un lavoro di squadra ed era giusto concludere così. Questa per noi sarà una giornata da ricordare”.

 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

michele.giovagnoli@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Tour de France, highlights 18ma tappa: Kwiatkowski vince abbracciato a Carapaz, Roglic sempre più in giallo

Internazionali d’Italia 2020: Fabio Fognini sconfitto in due set da Ugo Humbert. Segnali di crescita per l’azzurro