Show Player

Tour de France 2020: Primoz Roglic sempre più padrone. Resta una tappa davvero dura, poi la cronometro…



Con la tappa odierna, Primoz Roglic ha incrementato ulteriormente il suo vantaggio in classifica generale, ipotecando sempre di più la conquista del Tour de France 2020. Quella di oggi era la frazione meno adatta alle caratteristiche dello sloveno, e invece quest’ultimo è riuscito a gestire la corsa alla perfezione, risparmiando anche il lavoro della sua Jumbo-Visma nella parte decisiva della tappa (dove ha preso il comando la Bahrain McLaren, successivamente naufragata), per poi lasciar andare Miguel Angel Lopez (Astana) verso la vittoria sul Col de la Loze.

Primoz si è dovuto “accontentare” del secondo posto, ma ha anche guadagnato altri 15″ sul più diretto avversario, il connazionale Tadej Pogacar (UAE Team Emirates), che adesso si trova a 57″ dalla maglia gialla. Quest’ultimo può soltanto sperare in una giornata NO del vincitore della Vuelta 2019, ma non sarà affatto semplice. Domani è previsto un altro tappone, e sabato ci sarà la cronometro de La Planche de Belles Filles; pane per i denti sia dell’attuale maglia gialla, che del giovane Pogacar, campione nazionale delle prove contro il tempo. Se dunque sabato partiranno verso una sfida alla pari, l’ultima giornata per tentare un possibile ribaltone è sicuramente domani, con una frazione contraddistinta dalla bellezza di 4000 metri di dislivello.

Loading...
Loading...

Non sarà facile contrastare Primoz, che finora non ha mai e poi mai mostrato un vero segno di cedimento, dimostrandosi giorno dopo giorno sempre più padrone di questa Grande Boucle. Silenzioso, sempre concentrato sull’obiettivo, dagli attacchi freddi e decisi, con attorno a sé una squadra tremendamente compatta che sembra la nuova Ineos. Recuperargli quasi un minuto sembra un’utopia vista la condizione che lo sta accompagnando.

I cinque GPM in programma domani sono infernali, specialmente l’ultima ascesa del Montèe du Plateau des Glières, una rampa d’Hors Categorie di 6 chilometri all’11,2%, con punte del 15%. Se riuscirà a superare indenne questo GPM, o tentare l’ultimo affondo per mettere il sigillo su questo Tour, per Primoz sarà fatta. La crono sarà tutta a suo favore. Gli Champs-Élysées invece, saranno il tappeto rosso che lo condurranno alla gloria eterna. 

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top