LIVE F1, GP Portogallo in DIRETTA: la delusione di Binotto. Sainz: “Abbiamo sbagliato tutto”. Promossi e bocciati

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

I PROMOSSI E BOCCIATI DEL GP DEL PORTOGALLO DI F1. LA FERRARI NON SI SALVA

PROGRAMMA, ORARI E TV GP SPAGNA F1 2021: SI CORRE GIA’ IL 7-9 MAGGIO!

NICO ROSBERG ATTACCA VERSTAPPEN: “HA COMMESSO TROPPI ERRORI, HAMILTON HA FATTO LA DIFFERENZA”

L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP DI PORTOGALLO DI F1

LA CRONACA DELLA GARA

LE PAGELLE DELLA GARA

VIDEO HIGHLIGHTS GP PORTOGALL

BRUSCO PASSO INDIETRO DELLA FERRARI, LE RAGIONI DI UNA DOMENICA ANONIMA

CHARLES LECLERC: “COLPA MIA, POTEVAMO FARE QUINTI”

CARLOS SAINZ: “ABBIAMO SBAGLIATO TUTTO”

MATTIA BINOTTO: “SIAMO DELUSI, STRATEGIA SBAGLIATA”

LA GARA DISASTROSA DI CARLOS SAINZ

LA REMUNTADA DI FERNANDO ALONSO E IL SORPASSO SULLA FERRARI

VALTTERI BOTTAS, LO SCUDIERO PERFETTO. E HAMILTON RINGRAZIA

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE PILOTI: HAMILTON +8 SU VERSTAPPEN

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE COSTRUTTORI: MERCEDES IN FUGA

LE DICHIARAZIONI DI LEWIS HAMILTON

MAX VERSTAPPEN: “QUI A PORTIMAO ERA IMPOSSIBILE BATTERE LA MERCEDES”

LE DICHIARAZIONI DI VALTTERI BOTTAS

FERNANDO ALONSO: “LA MACCHINA SI ADATTA ALLE DIFFICOLTA'”

DANIEL RICCIARDO: “SONO STATO IN GRADO DI FARE CIO’ CHE MI ERO PREFISSATO”

KIMI RAIKKONEN: “SONO STATO INGANNATO DALLA SCIA E HO COLPITO GIOVINAZZI”

17.50 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete ordine d’arrivo, cronaca, classifiche, dichiarazioni, video, pagelle, approfondimenti e tanto altro. Un saluto sportivo!

17.48 La Ferrari al momento è la quarta forza del Mondiale. Lasciando perdere Mercedes e Red Bull, di un altro pianeta, la McLaren mantiene qualcosina in più della Rossa in termini di passo gara. E attenzione alla Alpine che si sta avvicinando…

17.47 La classifica costruttori:

1. Mercedes 101
2. Red Bull 83
3. McLaren 53
4. Ferrari 42
5. Alpine 13
6. AlphaTauri 9
7. Aston Martin 5

17.44 La nuova classifica del Mondiale piloti:

1. Lewis Hamilton (Mercedes) 69
2. Max Verstappen (Red Bull) 61
3. Lando Norris (McLaren) 37
4. Valtteri Bottas (Mercedes) 32
5. Charles Leclerc (Ferrari) 28
6. Sergio Perez (Red Bull) 22
7. Daniel Ricciardo (McLaren) 16
8. Carlos Sainz (Ferrari) 14
9. Esteban Ocon (Alpine) 8
10. Pierre Gasly (AlphaTauri) 7
11. Fernando Alonso (Alpine) 5
12. Lance Stroll (Aston Martin) 5
13. Yuki Tsunoda (AlphaTauri) 2

17.42 CANCELLATO IL TEMPO DI VERSTAPPEN ALL’ULTIMO GIRO! E’ uscito dai limiti del tracciato! Il giro veloce, con conseguente punto di bonus, è dunque di Valtteri Bottas!

17.41 Gara da dimenticare per la Ferrari. Lenta, anonima, mai un guizzo sul passo. Sainz, dopo una partenza che aveva illuso (4°), è letteralmente crollato nella seconda parte di gara. Le sue gomme medie si sono usurate in maniera eccessiva ed ha concluso addirittura fuori dalla zona punti. 6° Leclerc, comunque troppo poco per la scuderia più vincente della F1, che tuttavia da anni si è dimenticata proprio del verbo “vincere”.

17.40 L’ordine d’arrivo del GP del Portogallo. Grande affidabilità per tutte le macchine, l’unico ritirato è Kimi Raikkonen dopo il tamponamento iniziale a Giovinazzi.

1 Lewis HAMILTON MercedesLEADER 3
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+29.148 4
3 Valtteri BOTTAS Mercedes+33.530 4
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+39.735 3
5 Lando NORRIS McLaren+51.369 3
6 Charles LECLERC Ferrari+55.781 3
7 Esteban OCON Alpine+63.749 3
8 Fernando ALONSO Alpine+64.808 3
9 Daniel RICCIARDO McLaren+75.369 3
10 Pierre GASLY AlphaTauri+76.463 3
11 Carlos SAINZ Ferrari+78.955 3
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing1 L 3
13 Sebastian VETTEL Aston Martin1 L 3
14 Lance STROLL Aston Martin1 L 3
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri1 L 3
16 George RUSSELL Williams1 L 3
17 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team2 L 3
18 Nicholas LATIFI Williams2 L 3
19 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team2 L 4
20 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing– – –

1’19″849 per Verstappen, giro veloce in extremis e prezioso punto di bonus.

17.37 Lewis Hamilton vince il GP del Portogallo. Successo n.97 in carriera.

66° giro/66 1’19″865 per Bottas, giro veloce. Attendiamo la reazione di Verstappen.

66° giro/66 UMILIAZIONE FERRARI! Gasly supera Sainz con l’AlphaTauri. Lo spagnolo è 11°, fuori dalla zona punti!

65° giro/66 Si ferma anche Verstappen. Monta le gomme soft e a sua volta insegue il giro veloce (con punto di bonus).

65° giro/66 Ricciardo supera Sainz in scioltezza. Lo spagnolo è 10°.

64° giro/66 Ricciardo in scia a Sainz.

64° giro/66 Pit-stop per Bottas. Monta le gomme soft e va a caccia del giro veloce che garantirebbe alla Mercedes il punto di bonus.

63° giro/66 Scende a 4″ il vantaggio di Hamilton su Verstappen, ma ora l’inglese sta giocando.

63° giro/66 Mick Schumacher supera la Williams di Latifi ed è 17°.

62° giro/66 La gara da incubo di Sainz sta per vivere un nuovo momento difficile. C’è Ricciardo negli specchietti con la McLaren…

62° giro/66 Leclerc si porta a 2″8 da Norris, forse ora le gomme hard iniziano a dare un vantaggio nei confronti delle medie.

62° giro/66 Alonso ci sta provando, si porta a 4″5 da Ocon. Vuole battere il compagno di squadra!

61° giro/66 Hamilton sta per vincere per la quarta volta di fila partendo dal secondo posto sulla griglia di partenza. Per l’inglese sarà il successo n.97 in carriera.

60° giro/66 La classifica a 6 giri dal termine:

1 Lewis HAMILTON MercedesLEADER 3
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+5.079 3
3 Valtteri BOTTAS Mercedes+10.489 3
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+36.058 3
5 Lando NORRIS McLaren+47.144 3
6 Charles LECLERC Ferrari+50.722 3
7 Esteban OCON Alpine+58.078 3
8 Fernando ALONSO Alpine+64.006 3
9 Carlos SAINZ Ferrari+65.515 3
10 Daniel RICCIARDO McLaren+67.362 3
11 Pierre GASLY AlphaTauri+68.683 3
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+74.456 3
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+76.131 3
14 Lance STROLL Aston Martin+76.531 3
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri1 L 3
16 George RUSSELL Williams1 L 3
17 Nicholas LATIFI Williams1 L 3
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team1 L 3
19 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team2 L 4

59° giro/66 Ora Alonso è 8°, davanti a lui c’è il compagno di squadra Ocon a 6″.

58° giro/66 Arriva l’inevitabile sorpasso di Alonso su Sainz. Che brutta Ferrari in questo fine settimana a Portimao…

57° giro/66 Alonso ha preso Sainz ed è più veloce. Tra poco l’attacco.

56° giro/66 Giovinazzi sorpassa Vettel e si prende il 12° posto.

56° giro/66 Già risolti, ovviamente, i problemi di Bottas, che ha semplicemente modificato il settaggio della power-unit.

56° giro/66 1’20″643, giro veloce per Perez con gomme soft. Toglie il punto di bonus a Hamilton.

55° giro/66 Team-radio allarmante di Bottas: “Sto perdendo potenza”. Perde 2 secondi nel primo settore.

54° giro/66 Alonso a 1″7 da Sainz. Duello tutto spagnolo per l’ottavo posto. Leclerc invece resta a 3″5 da Norris. Questa è la Ferrari, una macchina da 5°/10° posto. Il verbo vincere è stato dimenticato.

53° giro/66 Hamilton in testa con 4″7 su Verstappen e 6″1 su Bottas. 4° Perez, 5° Norris, 6° Leclerc, 7° Ocon, 8° Sainz, 9° Alonso, 10° Ricciardo, 13° Giovinazzi, 18° Schumacher.

52° giro/66 Perez si ferma per cambiare le gomme. Monta le soft.

52° giro/66 Penalità di 5″ a Mazepin per aver ignorato le bandiere blu nel doppiaggio di Perez.

51° giro/66 SCATENATO ALONSO! Si sta esaltando con le gomme hard! Supera anche Ricciardo ed è 9°! Ora va a caccia di Sainz!

51° giro/66 Hamilton svernicia Perez a velocità quadrupla, con una facilità irrisoria. Ora è anche formalmente leader della corsa.

50° giro/66 Hamilton ha ripreso Perez.

49° giro/66 Alonso supera Gasly e si prende il 10° posto, dunque entra in zona punti.

49° giro/66 Guadagna qualcosa Verstappen e si porta a 3″8 da Hamilton.

48° giro/66 Il degrado delle gomme è davvero contenuto su questa pista. Basti pensare che Perez non si è ancora fermato (ma sarà obbligato a farlo da regolamento).

47° giro/66 Hamilton conserva 3″8 su Verstappen, che a sua volta vede Bottas alle sue spalle a soli 2 secondi.

47° giro/66 Perez è costretto al bloccaggio delle ruote nel doppiaggio di Mazepin (Haas): il russo non si è spostato come avrebbe dovuto.

46° giro/66 La classifica aggiornata. Ricordiamo che Perez non si è ancora fermato.

1 Sergio PEREZ Red Bull RacingLEADER 2
2 Lewis HAMILTON Mercedes+7.521 3
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+11.969 3
4 Valtteri BOTTAS Mercedes+13.800 3
5 Lando NORRIS McLaren+44.822 3
6 Charles LECLERC Ferrari+48.325 3
7 Esteban OCON Alpine+52.438 3
8 Carlos SAINZ Ferrari+53.583 3
9 Pierre GASLY AlphaTauri+55.623 3
10 Daniel RICCIARDO McLaren+57.633 3
11 Fernando ALONSO Alpine+60.263 3
12 Sebastian VETTEL Aston Martin+63.481 3
13 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+65.145 3
14 Lance STROLL Aston Martin+66.492 3
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri+79.479 3
16 George RUSSELL Williams1 L 3
17 Nicholas LATIFI Williams1 L 3
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team1 L 3
19 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team1 L 4

45° giro/66 Toto Wolff in prima persona chiede a Bottas di attaccare Verstappen via radio: il finlandese è più veloce con le gomme hard!

44° giro/66 Ocon (Alpine) attacca all’esterno Sainz e si prende il 7° posto.

44° giro/66 1’21″380, Hamilton continua a migliorarsi. La Mercedes ha qualcosa in più rispetto alla Red Bull in questo GP.

43° giro/66 Ocon sta attaccando Sainz. Che Ferrari anonima. Qualcuno è felice per i progressi rispetto al 2020. Ma una Ferrari che non lotta per vincere non può generare soddisfazione. MAI.

42° giro/66 Pit-stop anche per Ricciardo. Sosta troppo lenta, l’australiano riesce però a rimanere davanti ad Alonso.

42° giro/66 1’21″494 per Hamilton, migliora il suo giro veloce.

41° giro/66 Male la Ferrari in questa fase. Sainz, ottavo, vede Ocon minaccioso alle sue spalle con la Alpine.

41° giro/66 Pit-stop per Alonso, che scivola fuori dalla top10, ma è 11°.

41° giro/66 Perez in testa con 11″7 su Hamilton, ma non si è ancora fermato.

40° giro/66 Leclerc a 3″5 da Norris. Girano però sugli stessi tempi. Il monegasco utilizza gomme hard, l’inglese medie.

39° giro/66 Verstappen si trova a 3 secondi da Hamilton, ma gli servirà un miracolo per raggiungere e superare il britannico. L’olandese è riuscito però ad impossessarsi della seconda posizione virtuale.

38° giro/66 Perez si ritrova in testa con la Red Bull, ma deve ancora fermarsi per cambiare le gomme.

38° giro/66 Leclerc passa Sainz a doppia velocità: evidente l’ordine di scuderia in casa Ferrari.

38° giro/66 Hamilton non corre rischi e si ferma per cambiare le gomme. Hard anche per il britannico.

37° giro/66 SORPASSO DI VERSTAPPEN! Bottas scoda, l’olandese con gomme più calde lo affianca e lo infila in discesa alla curva 5!

37° giro/66 Bottas esce davanti.

37° giro/66 Risponde subito Bottas. Anche per lui gomme dure.

36° giro/66 Pit-stop per Max Verstappen. Frenata al limite prima dell’ingresso in pit-lane. Monta gomme hard come Leclerc.

35° giro/66 Hamilton sempre più in fuga. 4″ su Bottas e 5″1 su Verstappen.

35° giro/66 Ocon supera Gasly per l’11° posto.

34° giro/66 La classifica parziale. I primi otto non si sono ancora fermati:

1 Lewis HAMILTON MercedesLEADER 2
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+3.709 2
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+5.199 2
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+14.292 2
5 Daniel RICCIARDO McLaren+35.652 2
6 Fernando ALONSO Alpine+37.751 2
7 Lance STROLL Aston Martin+44.046 2
8 Lando NORRIS McLaren+52.160 3
9 Carlos SAINZ Ferrari+54.502 3
10 Charles LECLERC Ferrari+55.861 3
11 Pierre GASLY AlphaTauri+58.506 3
12 Esteban OCON Alpine+59.186 3
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+65.461 3
14 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+67.975 3
15 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+77.338 3
16 Yuki TSUNODA AlphaTauri+72.710 3
17 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team1 L 3
18 Nicholas LATIFI Williams1 L 3
19 George RUSSELL Williams1 L 3

33° giro/66 Niente da fare. Il motore Honda della Red Bull non consente a Verstappen di attaccare e superare Bottas.

32° giro/66 Leclerc a un secondo da Sainz. E’ molto più veloce: ci sarà gioco di squadra in casa Ferrari?

32° giro/66 1’21″934 per Hamilton, ormai la vittoria è nelle sue mani. Altro giro veloce.

31° giro/66 Verstappen a 4 decimi da Bottas…

30° giro/66 Attenzione perché Leclerc guadagna mezzo secondo a Sainz e Norris con le gomme hard. Lo spagnolo e l’inglese stanno utilizzando le medie.

30° giro/66 Bottas è un gregario di lusso. Si fa passare con facilità dal capitano Hamilton ed è arcigno nel tenersi dietro Verstappen. Meglio di così…In effetti viene pagato per questo.

29° giro/66 1’21″995 per Hamilton, giro veloce. Tutto è apparecchiato per la vittoria n.97 in carriera.

28° giro/66 Hamilton continua a guadagnare. 2″4 su Bottas, 3″2 su Verstappen.

27° giro/66 Al momento 5° Ricciardo e 6° Alonso, ma non si sono ancora fermati. 15° Giovinazzi.

26° giro/66 Pit-stop per Leclerc, peraltro abbastanza lento (3″). Il monegasco monta gomme hard e rientra alle spalle di Norris e Sainz.

26° giro/66 Verstappen è più veloce di Bottas, ma il motore Mercedes fa sì che il sorpasso sia complicatissimo per la Red Bull.

25° giro/66 Hamilton al comando con 1″9 su Bottas e 2″6 su Verstappen. 4° Perez a 11″, 5° Leclerc a 22″.

24° giro/66 Attenzione, Norris si è difeso nei confronti di Sainz cambiando due volte la traiettoria. Da regolamento non è consentito.

24° giro/66 Sainz incollato a Norris, ma la Ferrari non ha un motore tale da poter effettuare il sorpasso in rettilineo.

23° giro/66 Pit-stop anche per Norris, che rientra di un soffio davanti a Sainz!

23° giro/66 Verstappen resta “tappato” da Bottas e Hamilton saluta tutti e se ne va.

22° giro/66 Sainz potrebbe provare l’overcut nei confronti di Norris, il problema è che ora ha davanti Russell che potrebbe farli perdere del tempo.

22° giro/66 Pit-stop per la Ferrari di Carlos Sainz. Gomme medie per lo spagnolo.

21° giro/66 Ora Verstappen è vicinissimo a Bottas. O supererà subito il finlandese, oppure Hamilton prenderà un vantaggio decisivo in questa fase.

20° giro/66 SORPASSO HAMILTON! Prende la scia di Bottas sul rettilineo, utilizza il DRS e lo supera all’esterno in curva 1. Come sempre il finlandese non ha lottato minimamente, il perfetto scudiero.

19° giro/66 Comunque attenzione a Verstappen, perché non è fuori dai giochi. Resta a 1″5 da Hamilton. Con la strategia potrebbe inventarsi qualcosa.

18° giro/66 Ricciardo (McLaren) sorpassa Vettel (Aston Martin) ed entra in zona punti: è 10°.

18° giro/66 Sainz a 1″6 da Norris, ma la Ferrari non sembra in grado di attaccare la McLaren, almeno per ora.

17° giro/66 Bottas si sta difendendo in maniera strenua. Ma ad Hamilton basterà fermarsi ai box prima del finlandese ed il gioco sarà fatto…Il più classico degli overcut.

16° giro/66 Hamilton a mezzo secondo da Bottas, Verstappen ha perso terreno e gira a 2 secondi dalle due Mercedes.

16.28 Il controsorpasso di Hamilton su Verstappen:

16.27 Il sorpasso di Verstappen su Hamilton all’esterno:

15° giro/66 Perez sorpassa Norris e si prende la quarta posizione.

14° giro/66 10° Alonso, 12° Giovinazzi, 13° Alonso. 18° Schumacher.

14° giro/66 Hamilton deve sbarazzarsi in tempi brevi di Bottas. In caso contrario usurerà molto le gomme rimanendo così vicino.

13° giro/66 Finora Ferrari anonima: 6° Sainz a 9″, 7° Leclerc a 10″3.

13° giro/66 1’22″283 per Hamilton, giro veloce. Tra poco attaccherà Bottas. Verstappen si sta staccando.

12° giro/66 Verstappen era chiaramente più veloce di Bottas. Non solo non è riuscito a passarlo, ma ha commesso un piccolo errore che ha consentito a Hamilton di ripassarlo!

11° giro/66 Si rimette benissimo per Hamilton, che ora è 2° alle spalle di Bottas.

11° giro/66 CONTRO-SORPASSO DI HAMILTON! Verstappen ha commesso un piccolo errore, subito l’inglese lo ha affiancato e lo ha passato sul rettilineo! L’olandese ha provato a rispondere all’esterno, ma il britannico ha chiuso con esperienza!

10° giro/66 VERSTAPPEN E’ NEGLI SCARICHI DI BOTTAS! Sfrutta il DRS, ma per ora non passa.

9° giro/66 La classifica parziale:

1 Valtteri BOTTAS MercedesLEADER 2
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.431 2
3 Lewis HAMILTON Mercedes+1.691 2
4 Lando NORRIS McLaren+4.437 2
5 Sergio PEREZ Red Bull Racing+5.716 2
6 Carlos SAINZ Ferrari+7.655 2
7 Charles LECLERC Ferrari+8.487 2
8 Esteban OCON Alpine+9.675 2
9 Pierre GASLY AlphaTauri+10.421 2
10 Sebastian VETTEL Aston Martin+11.433 2
11 Daniel RICCIARDO McLaren+12.248 2
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+13.367 2
13 Fernando ALONSO Alpine+13.960 2
14 Lance STROLL Aston Martin+14.930 2
15 George RUSSELL Williams+16.167 2
16 Yuki TSUNODA AlphaTauri+16.609 2
17 Nicholas LATIFI Williams+18.004 2
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+18.556 2
19 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+19.109 2

9° giro/66 Bottas sta facendo da tappo sia a Verstappen sia a Hamilton! I primi tre sono insieme!

8° giro/66 Il sorpasso di Verstappen su Hamilton è REGOLARE! E’ riuscito a rimanere con le ruote all’interno del tracciato, senza ledere il track-limit.

8° giro/66 PAZZESCO VERSTAPPEN! E’ a mezzo secondo da Bottas, può attaccarlo!

7° giro/66 Leclerc supera Ocon ed è settimo!

7° giro/66 Ripartenza da incubo per Sainz, passato da Norris e Perez. Lo spagnolo si è addormentato!

7° giro/66 PASSA VERSTAPPEN! Che sorpasso all’esterno su Hamilton! Ma l’olandese potrebbe aver oltrepassato i limiti della pista.

6° giro/66 La Safety-Car sta per rientrare ai box, a breve ripartirà la gara.

6° giro/66 Sempre Safety-Car in pista. Alonso è 14°, 18° Mick Schumacher.

5° giro/66 Ecco l’immagine di Raikkonen quando ha tamponato Giovinazzi. Che autogol per l’Alfa Romeo…

5° giro/66 Bottas ha tenuto la vetta dall’attacco di Hamilton. Ora ci aspettiamo che l’inglese passerà davanti con un overcut, ovvero fermandosi prima del finlandese per cambiare le gomme. Vedremo se avremo ragione…

4° giro/66 Le immagini dell’Alfa Romeo di Raikkonen dopo l’incidente:

4° giro/66 Le macchine transitano dai box dietro la Safety-Car per consentire agli addetti di pista di ripulire l’asfalto dai detriti dopo l’incidente tra Raikkonen e Giovinazzi. Il finlandese, in pieno rettilineo, ha tamponato l’italiano. Un pessimo errore per il campione del mondo del 2007.

3° giro/66 Raikkonen si è toccato con il compagno di squadra dell’Alfa Romeo, Antonio Giovinazzi: il pugliese non sembra aver riportato grossi danni.

3° giro/66 La classifica dopo la partenza:

1 Valtteri BOTTAS MercedesLEADER 1
2 Lewis HAMILTON Mercedes+1.487 1
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+2.565 1
4 Carlos SAINZ Ferrari+3.971 1
5 Sergio PEREZ Red Bull Racing+5.821 1
6 Lando NORRIS McLaren+7.821 1
7 Esteban OCON Alpine+9.298 1
8 Charles LECLERC Ferrari+10.592 1
9 Pierre GASLY AlphaTauri+11.629 1
10 Sebastian VETTEL Aston Martin+14.261 1
11 George RUSSELL Williams+15.076 1
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+17.122 1

2° giro/66 Raikkonen danneggia l’ala e finisce nella ghiaia. SAFETY-CAR! Ve l’avevamo detto…

1° giro/66 Bottas tiene la testa davanti a Hamilton. Verstappen attacca l’inglese, ma non passa. Ottimo Sainz, 4° davanti a Perez. 8° Leclerc.

SEMAFORO VERDE! Iniziato il GP del Portogallo di F1!

16.01 Lewis Hamilton ha vinto le ultime tre gare in cui è partito secondo sulla griglia di partenza.

16.00 Giro di ricognizione!

15.58 Per la Ferrari obiettivo top5. Il podio sarebbe un’impresa.

15.55 Quella di Portimao è una pista dove l’errore è sempre dietro l’angolo. Aspettiamoci sorprese e…Safety Car!

15.52 Ricordiamo che, tra i top10, partiranno con le gomme medie le due Mercedes, le due Red Bull e Leclerc. Tutti gli altri con le soft.

15.50 Saranno ben 66 i giri da percorrere.

15.48 Il pilota peggio qualificato ad aver vinto il Gran Premio del Portogallo è Michael Schumacher, che nel 1993 si impose pur partendo per .

15.45 In 15 occasioni (94,1%) il vincitore è partito dalle prime tre posizioni.

15.44 Inno nazionale portoghese in questo momento.

15.43 In 9 occasioni (52,4%) il vincitore è partito dalla pole position.

15.39 Il record di vittorie consecutive (3) è detenuto dalla Williams, peraltro con tre piloti diversi (Damon Hill nel 1994, David Coulthard nel 1995 e Jacques Villeneuve nel 1996).

15.36 Stirling Moss è l’unico uomo in grado di primeggiare su due piste diverse, ovvero i circuiti cittadini “Boavista” di Oporto (1958) e “Monsanto” di Lisbona (1959).

15.34 Sono due i piloti capaci di vincere con due team diversi. Si tratta di Stirling Moss (Vanwall 1958, Cooper 1959) e Nigel Mansell (Williams 1986 e 1992, Ferrari 1990).

15.30 Fra i piloti in attività, sono già saliti sul podio in terra lusitana Lewis Hamilton, Valtteri Bottas e Max Verstappen, rispettivamente primo, secondo e terzo nel 2020.

15.26 Sul fronte dei podi, la graduatoria è guidata da Alain Prost, che nel corso della sua carriera è stato capace di classificarsi nella top-three per 7 volte. Oltre ai suoi tre successi (1984, 1987, 1988), il francese si è classificato tre volte secondo (1986, 1989, 1993) e una volta terzo (1990).

15.23 Sul fronte dei team, la scuderia più vincente in assoluto è la Williams, che ha raccolto ben 6 affermazioni. Due con Nigel Mansell (1986, 1992); una con Riccardo Patrese (1991), Damon Hill (1994), David Coulthard (1995) e Jacques Villeneuve (1996). Oltre al team di Grove, tra le squadre attualmente impegnate in Formula 1, hanno già vinto anche McLaren (3 volte), Ferrari (2) e Mercedes (1).

15.19 C’è anche un italiano tra i vincitori di questa gara. Si tratta di Riccardo Patrese, il quale trionfò nel 1991 a bordo della Williams.

15.16 Peraltro, Prost è uno dei due uomini capaci di vincere due edizioni consecutive (1987, 1988), impresa compiuta in passato dal solo Stirling Moss (1958, 1959) e quindi, in linea teorica, eguagliabile anche da Hamilton, che ovviamente è l’unico pilota in attività ad aver primeggiato in Portogallo.

15.15 Va peraltro sottolineato come l’affermazione del 1987 sia stata oltremodo significativa per Prost, in quanto fu la 28ma della sua carriera. In questo modo il francese batté il record di Jackie Stewart, tramutandosi nel pilota più vincente nella storia della Formula Uno. Un ruolo che il transalpino ha detenuto sino al 2001, quando lo ha ceduto a Michael Schumacher. Incredibilmente, il “regno” del tedesco è terminato proprio il Portogallo nel 2020. Infatti lo scorso anno Lewis Hamilton ha emulato Prost, stabilendo in terra lusitana il nuovo primato di vittorie in Formula Uno (92 in quel momento)!

15.13 I piloti più vincenti in assoluto sono Alain Prost e Nigel Mansell, capaci di  imporsi in 3 occasioni. Il Professore ha primeggiato nel 1984, nel 1987 e nel 1988. Invece il Leone ha trionfato nel 1986, nel 1990 e nel 1992.

15.10 La sembrava F1 un capitolo chiuso per il Portogallo, ma curiosamente il secondo esilio è durato esattamente tanto quanto il primo, ovvero 24 anni. Difatti nel 2020 gli sconvolgimenti generati dalla pandemia di Covid-19 hanno portato a una raffica di cancellazioni nello schedule del Circus. Allo scopo di avere un numero adeguato di gare, Liberty Media ha deciso di esplorare nuovi orizzonti. In questo modo il tracciato di Portimao, edificato nell’Algarve,  ha avuto l’opportunità di ospitare un Gran Premio. La pista, apprezzata per la sua varietà e spettacolarità, si è quindi guadagnata la riconferma – seppur in extremis – anche per il 2021.

15.08 Il Paese lusitano dovette attendere quindi 24 anni prima di ritrovare il Circus, stavolta in un autodromo permanente. Il Gran Premio del Portogallo tornò in calendario nel 1984, ospitato dal circuito dell’Estoril, nei pressi di Lisbona. L’evento, particolarmente apprezzato da tutti gli addetti ai lavori, si tramutò in tappa fissa per oltre un decennio, regalando peraltro qualcosa di memorabile praticamente ogni anno. Il GP rimase in calendario sino al 1996, dopodiché venne stralciato. L’impianto dell’Estoril, infatti, non era più in grado di soddisfare le sempre più elevate esigenze della massima serie automobilistica.

15.05 Si svolge oggi la 18ma edizione del Gran Premio di Portogallo. Tale competizione fece il proprio ingresso nel calendario iridato sul finire degli anni ’50, seppur in contesti di fortuna. Infatti si usarono circuiti cittadini ricavati per le strade di Oporto e Lisbona. I tracciati erano talmente avventurosi da risultare inadeguati persino per gli standard dell’epoca, in quanto i piloti si trovarono costretti a gareggiare passando su binari del tram e tratti in ciottolato, schivando persino dei lampioni! Non sorprende, quindi, che l’esperimento abbia avuto vita breve, venendo archiviato nel 1960 dopo essere apparso nel 1958.

15.03 Il GP del Portogallo di F1 scatterà alle 16.00

15.01 La griglia di partenza della gara di Portimao:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:18.348 6
2 Lewis HAMILTON Mercedes+0.007 6
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.398 6
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.542 5
5 Carlos SAINZ Ferrari+0.691 5
6 Esteban OCON Alpine+0.694 6
7 Lando NORRIS McLaren+0.768 5
8 Charles LECLERC Ferrari+0.958 5
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.127 6
10 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.311 6
11 George RUSSELL Williams- – 4
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing- – 4
13 Fernando ALONSO Alpine- – 4
14 Yuki TSUNODA AlphaTauri- – 4
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing- – 4
16 Daniel RICCIARDO McLaren- – 2
17 Lance STROLL Aston Martin- – 2
18 Nicholas LATIFI Williams- – 2
19 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team- – 2
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team- – 2

15.00 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del GP del Portogallo di F1.

LA DIRETTA LIVE DEL WARM-UP E DELLA GARA DI MOTOGP ALLE 9.20 E 14.00

ORARIO TV8 GARA F1 GP PORTOGALLO DI OGGI (DOMENICA 2 MAGGIO)

F1 E MOTOGP: TUTTI GLI ORARI DI OGGI E COME VEDERE LE GARE SU SKY E TV8

PROGRAMMA GP PORTOGALLO F1 DI OGGI

LA PRESENTAZIONE DELLA GARA DI OGGI DI FRANCESCO PAONE

VIDEO CHARLES LECLERC: “SONO STATO INCONSISTENTE”

VIDEO CARLOS SAINZ: “SENTO LA FERRARI PIU’ MIA”

LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GP DEL PORTOGALLO DI F1

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE DI FRANCESCO PAONE

FERRARI: QUINTO POSTO E MIGLIORAMENTO SENSIBILE MA NON ANCORA SUFFICIENTE

SAINZ INFLIGGE IL PRIMO SMACCO A LECLERC NELLE QUALIFICHE

BRUTTO COLPO PER VERSTAPPEN, MERCEDES DOMINANTE

FERNANDO ALONSO BATTUTO A RIPETIZIONE DA OCON

NIKITA MAZEPIN SEMPRE ALL’ULTIMO POSTO

VALTTERI BOTTAS: “BELLO TORNARE IN POLE”

LEWIS HAMILTON: “NON PENSAVO DI ESSERE IN PRIMA FILA IN QUESTA SITUAZIONE”

CHARLES LECLERC: “LE MEDIE UNA MIA SCELTA, IN Q3 NON SONO STATO ALL’ALTEZZA”

CARLOS SAINZ: “BELLO ESSERE DAVANTI A LECLERC, MA INVIDIO LA SUA SCELTA DI GOMME PER LA GARA”

MATTIA BINOTTO: “IL NOSTRO VALORE ATTUALE E’ LA TERZA FILA”

ESTEBAN OCON: “ABBIAMO FATTO UNO STEP IMPORTANTE”

LANDO NORRIS: “SONO UN PO’ INFASTIDITO PERCHE’ POTEVAMO RAGGIUNGERE IL QUARTO POSTO”

ANTONIO GIOVINAZZI: “STIAMO FACENDO PROGRESSI”

PIERRE GASLY: “SONO MOLTO SODDISFATTO DELLA MIA PRESTAZIONE IN QUALIFICA”

SEBASTIAN VETTEL: “UN PASSO AVANTI, MI SONO SENTITO A MIO AGIO CON LA MACCHINA”

KIMI RAIKKONEN: “DELUSO DALLE MIE QUALIFICHE”

MICK SCHUMACHER: “MI ASPETTAVO QUALCOSA DI MEGLIO NELLE QUALIFICHE”

VIDEO HIGHLIGHTS QUALIFICHE 

VIDEO MAX VERSTAPPEN: “RED BULL DIFFICILE DA GUIDARE”

17.10 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete griglia di partenza, cronaca, dichiarazioni, video, analisi, programmi di domani, approfondimenti e tanto altro. Un saluto sportivo.

17.08 I piazzamenti dell’italiana AlphaTauri: 9° Gasly, 14° Tsunoda.

17.07 Soddisfacente decima piazza per Vettel, in crescita con la Aston Martin. 12° Giovinazzi, 13° Alonso, 15° Raikkonen, 19° Schumacher.

17.06 Brutto colpo per Max Verstappen, 3° a quasi 4 decimi dalle Mercedes. Tanti addetti ai lavori continuano a sostenere che l’olandese è il favorito per il Mondiale. Noi la pensiamo diversamente: resta Lewis Hamilton l’uomo da battere, a prescindere dalla qualifica odierna.

17.04 Per la prima volta Sainz finisce davanti a Leclerc in qualifica. Lo spagnolo non poteva fare più di così: davanti a sé ha solo le due Mercedes e le due Red Bull. Oggi il monegasco non ha mai trovato il giusto feeling sin dalla Q1. Avrà però il vantaggio di partire con le gomme medie, a differenza del compagno che avrà le soft.

17.03 Pole n.17 in carriera per Valtteri Bottas: grande prova di forza della Mercedes, che monopolizza la prima fila. Hamilton vede sfumare la centesima partenza al palo della carriera per appena 7 millesimi!

17.02 La classifica della Q3:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:18.348 6
2 Lewis HAMILTON Mercedes+0.007 6
3 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.398 5
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.542 5
5 Carlos SAINZ Ferrari+0.691 5
6 Esteban OCON Alpine+0.694 5
7 Lando NORRIS McLaren+0.768 6
8 Charles LECLERC Ferrari+0.958 6
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.027 6
10 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.311 6

17.01 Le Mercedes non si migliorano con le medie. E’ pole-position per Valtteri Bottas!

17.00 Si migliora Sainz, ma resta quinto. Pessimo giro per Leclerc, scivola in ottava piazza.

16.59 Brutto giro per Verstappen, con diverse correzioni. E’ terzo a 0.398, lontano dunque dalle Mercedes.

16.58 Alto il primo intermedio di Verstappen, a oltre un decimo da Bottas.

16.58 Due minuti al termine, si lancia in questo istante Verstappen. Si gioca tutto!

16.57 Per la Ferrari sarà durissima agguantare la seconda fila, sarebbe un’impresa.

16.56 SORPRESA MERDEDES! Hamilton e Bottas scendono in pista con gomme medie!

16.56 Verstappen dunque si ritorva senza tempo e con un solo tentativo a disposizione. Una situazione molto delicata per l’olandese.

16.55 La classifica a 5 minuti dal termine:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:18.348 5
2 Lewis HAMILTON Mercedes+0.007 5
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.542 4
4 Carlos SAINZ Ferrari+0.749 4
5 Lando NORRIS McLaren+0.768 5
6 Charles LECLERC Ferrari+0.958 5
7 Pierre GASLY AlphaTauri+1.127 5
8 Esteban OCON Alpine+1.134 4
9 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.485 5
10 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing- – 4

16.54 3° Perez a 0.542, 4° Sainz a 0.749, 5° Norris a 0.768, 6° Leclerc a 0.958.

16.53 Bottas al comando in 1’18″348, 2° Hamilton a 7 millesimi. Il tempo di Verstappen sarebbe stato migliore, ma è stato cancellato.

16.52 CANCELLATO IL TEMPO DI VERSTAPPEN! Ha oltrepassato i limiti della pista!

16.52 1’28″209 per Verstappen, che ora attende le Mercedes.

16.51 1’27″535 per Gasly, ma sono ancora tempi altissimi.

16.50 Hamilton insegue la pole n.100 in carriera. Per Bottas sarebbe la n.17, per Verstappen la n.5.

16.49 Tutti in pista con gomme soft. Ora non è più il momento dei tatticismi: conta solo il responso del cronometro!

16.48 INIZIA LA Q3! 12 minuti per stabilire la griglia di partenza!

16.47 Per quanto visto finora, la Mercedes è favorita per la pole. Ma attenzione a Verstappen che con le soft potrebbe piazzare la zampata.

16.46 Leclerc si è preso un rischio non da poco con le gomme medie. L’azzardo ha pagato e domani potrà partire con una mescola che gli consentirà un primo stint più lungo rispetto a chi utilizza le morbide. Carlos Sainz scatterà invece con le soft.

16.45 Che smacco per Fernando Alonso. Ocon, suo compagno di squadra con la Alpine, è quarto!

16.44 Eliminati in Q2 i seguenti piloti, che partiranno dall’11ma alla 15ma posizione sulla griglia: Russell, Giovinazzi, Alonso, Tsunoda e Raikkonen.

16.43 Dei top10 hanno ottenuto il tempo con le gomme medie Hamilton, Bottas, Verstappen, Perez e Leclerc. Tutti gli altri con le soft.

16.42 La classifica della Q2:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:17.968 4
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.490 4
3 Lando NORRIS McLaren+0.513 4
4 Esteban OCON Alpine+0.618 3
5 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.682 3
6 Charles LECLERC Ferrari+0.801 4
7 Carlos SAINZ Ferrari+0.845 3
8 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.877 3
9 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.002 4
10 Pierre GASLY AlphaTauri+1.084 4
11 George RUSSELL Williams+1.141 4
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.248 4
13 Fernando ALONSO Alpine+1.488 4
14 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.495 4
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.844 4

16.41 SI SALVANO LE FERRARI! 6° Leclerc, 7° Sainz! Ma che brividi…

16.39 Gasly è ottavo, davanti alle Ferrari. Sainz si migliora nel primo settore, così come Leclerc.

16.37 Leclerc non si migliora con le medie e resta ottavo. Queste gomme però consentono più di un tentativo, non tutto è perduto.

16.37 Sainz migliora, ma è solo nono. La Ferrari sta rischiando tantissimo con entrambi i piloti…

16.35 AZZARDO ASSURDO DELLA FERRARI! Leclerc torna in pista con gomme medie! Vuole partire con questa mescola in gara, ma sarà davvero difficile superare il taglio! Sainz invece è più prudente ed opta per le soft.

16.34 La classifica parziale a 6 minuti dal termine della Q2:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:17.968 3
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.490 3
3 Lando NORRIS McLaren+0.513 3
4 Esteban OCON Alpine+0.618 3
5 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.682 2
6 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.877 2
7 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.002 3
8 Charles LECLERC Ferrari+1.139 3
9 Pierre GASLY AlphaTauri+1.182 3
10 Fernando ALONSO Alpine+1.500 3
11 George RUSSELL Williams+1.549 3
12 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.562 3
13 Carlos SAINZ Ferrari+1.592 2
14 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.771 3
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.844 3

16.33 La Mercedes ha fatto il vuoto con le medie. Verstappen si è migliorato, ma è solo 5° a 0.682! Attenzione perché non è detto che basti: l’olandese potrebbe essere costretto a montare le soft, come sicuramente faranno i piloti della Ferrari.

16.32 La Ferrari si è sopravvalutata: impensabile qualificarsi con le medie. Leclerc è 8° a 1″139, Sainz 13° a 1″592.

16.30 Per ora Verstappen è solo settimo, sta faticando, è a 1″1 da Hamilton a parità di gomma.

16.29 Volano le Mercedes con le medie! 1’17″968! 2° Bottas a 0.490, 3° Norris (con le soft) a 0.513, 4° Perez a 0.877 (medie), 5° Vettel (Aston Marin, soft) a un secondo. 9° Leclerc a 1″4, 13° Sainz a 1″5.

16.29 1’19″099 per Verstappen, è in testa. Ora le Mercedes.

16.28 Gomme soft invece per Norris.

16.27 Red Bull, Ferrari e Mercedes con le gomme medie. Ricordiamo il regolamento: in gara si parte con le gomme utilizzate per ottenere il miglior tempo nel corso della Q2.

16.25 INIZIATA LA Q2! 15 minuti per eliminare altri cinque piloti. Per quanto visto nel corso della Q1, la Ferrari dovrà stare molto attenta e non dare nulla per scontato.

16.23 In casa Ferrari meglio Sainz rispetto a Leclerc. Il monegasco è stato costretto ad utilizzare un treno di gomme soft in più rispetto allo spagnolo, peraltro dando la sensazione di guidare una macchina decisamente ‘scorbutica’.

16.21 Questi i piloti eliminati dopo la Q1, che partiranno sulla griglia dalla 16ma alla 20ma posizione: Ricciardo (McLaren), Stroll (Aston Martin), Latifi (Williams), Schumacher (Haas), Mazepin (Haas).

16.20 La classifica finale della Q1:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:18.722 2
2 Lando NORRIS McLaren+0.072 2
3 Lewis HAMILTON Mercedes+0.135 2
4 Esteban OCON Alpine+0.370 2
5 Carlos SAINZ Ferrari+0.587 1
6 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.615 1
7 Charles LECLERC Ferrari+0.651 2
8 Sebastian VETTEL Aston Martin+0.681 2
9 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+0.688 2
10 Pierre GASLY AlphaTauri+0.742 2
11 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.763 1
12 Yuki TSUNODA AlphaTauri+0.962 2
13 Fernando ALONSO Alpine+1.006 2
14 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.026 2
15 George RUSSELL Williams+1.075 2
16 Daniel RICCIARDO McLaren+1.117 2
17 Lance STROLL Aston Martin+1.191 2
18 Nicholas LATIFI Williams+1.563 2
19 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.730 2
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.190 2

16.19 Ocon si salva all’ultimo tentativo, sale in quarta piazza ed elimina a sorpresa Ricciardo (McLaren), che chiude 16°!

16.18 Bottas vola in testa in 1’18″722 davanti a Norris e Hamilton. 4° Sainz.

16.17 Attenzione a Leclerc, è 9°….Sainz sempre 3° e abbastanza tranquillo.

16.16 Sta facendo tanta fatica Leclerc. Si migliora, ma è solo 7° a 0.0.764 da Lando Norris, che irrompe al comando!

16.15 Per ora ottimo Fernando Alonso, 6°. Benissimo anche Giovinazzi, 7°.

16.14 Leclerc non può stare tranquillo e rientra in pista. Ha commesso troppi errori nel corso del suo primo tentativo. Purtroppo dovrà sprecare un treno di gomme morbide.

16.13 La classifica a 5 minuti dal termine:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:19.205 1
2 Carlos SAINZ Ferrari+0.104 1
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.132 1
4 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.280 1
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.288 1
6 Fernando ALONSO Alpine+0.523 1
7 Esteban OCON Alpine+0.651 1
8 Lando NORRIS McLaren+0.679 2
9 Charles LECLERC Ferrari+0.689 2
10 Pierre GASLY AlphaTauri+0.690 1
11 Lance STROLL Aston Martin+0.708 1
12 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+0.758 2
13 Daniel RICCIARDO McLaren+0.784 2
14 Sebastian VETTEL Aston Martin+0.872 1
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+0.960 2
16 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.110 1
17 George RUSSELL Williams+1.315 1
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.637 2
19 Nicholas LATIFI Williams+1.718 1
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.736 2

16.12 Perez finisce nella ghiaia, bandiere gialle.

16.11 Hamilton, con gomme soft ormai deteriorate, riesce comunque a issarsi al 5° posto a 0.288 dal compagno di squadra. Sin qui il campione del mondo era senza tempo.

16.09 La Mercedes si prende comunque la vetta con Bottas: 1’19″205, 0.104 di vantaggio su Sainz e 0.132 su Perez. Leclerc è 8° a 0.689.

16.09 CANCELLATO IL TEMPO DI HAMILTON! Ha superato i limiti della pista alla curva 1!

16.09 Sainz nel frattempo si è migliorato in 1’39″309.

16.08 Hamilton stampa un tempo pazzesco. 1’18″726, rifila ben 0.583 a Sainz! 3° Perez a 0.611.

16.06 INCREDIBILE! Bottas e Verstappen restano alle spalle di Sainz, rispettivamente di 8 e 10 millesimi!

16.06 Brutta correzione per Leclerc, tanto sovrasterzo per la Ferrari. Il monegasco comunque è secondo, ma a 4 decimi dal compagno di squadra.

16.05 Sainz in testa in 1’19″480.

16.04 Entrano in pista anche Red Bull e Mercedes con le soft. Sorprende la scelta della McLaren: è l’unica con le medie. Appare piuttosto insolito usare queste gomme nella Q1.

16.03 E’ alto il primo tempo di Leclerc. E’ evidente che sta scaldando le gomme in vista del primo tentativo vero e proprio.

16.02 SkySport fa sapere che i meccanici della Mercedes hanno sostituito un sensore del cambio a Valtteri Bottas.

16.01 McLaren in pista con le gomme medie, soft per la Ferrari.

16.00 Splende il sole a Portimao. Temperatura dell’asfalto di 28°. Subito in pista le Ferrari.

16.00 INIZIATE LE QUALIFICHE!

15.58 Sarà un duello tra Verstappen e Hamilton per la pole, con Bottas terzo incomodo. Perez favorito per il 4° posto. Obiettivo terza fila per la Ferrari, il sogno è la seconda.

15.57 Ricordiamo che le qualifiche sono suddivise in tre sessioni: la Q1 da 20 minuti, la Q2 da 15, la Q3 da 12. In ogni sessione vengono eliminati i peggiori cinque piloti. Dunque resteranno in dieci a disputare la Q3.

15.55 Il pilota peggio qualificato ad aver vinto il Gran Premio del Portogallo è Michael Schumacher, che nel 1993 si impose pur partendo per .

15.53 In 15 occasioni (94,1%) il vincitore è partito dalle prime tre posizioni.In 15 occasioni (94,1%) il vincitore è partito dalle prime tre posizioni.

15.52 In 9 occasioni (52,4%) il vincitore è partito dalla pole position.

15.50 Il record di vittorie consecutive (3) è detenuto dalla Williams, peraltro con tre piloti diversi (Damon Hill nel 1994, David Coulthard nel 1995 e Jacques Villeneuve nel 1996).

15.49 Stirling Moss è l’unico uomo in grado di primeggiare su due piste diverse, ovvero i circuiti cittadini “Boavista” di Oporto (1958) e “Monsanto” di Lisbona (1959).

15.47 Sono due i piloti capaci di vincere con due team diversi. Si tratta di Stirling Moss (Vanwall 1958, Cooper 1959) e Nigel Mansell (Williams 1986 e 1992, Ferrari 1990).

15.45 Guardando alle squadre, la graduatoria è capitanata dalla Williams con 5. Tra i costruttori attualmente impegnati in Formula Uno, vantano almeno una pole position nel GP del Portogallo anche Ferrari (3), McLaren (2) e Mercedes (1).

15.43 C’è anche una pole italiana nel Gran Premio del Portogallo. La ottenne Riccardo Patrese, su Williams-Renault, nel 1991.

15.41 Il solo pilota in attività a vantare una pole position è Lewis Hamilton, partito davanti a tutti nel 2020.

15.40 In precedenza, anche Stirling Moss era stato il più veloce di tutti in qualifica per due anni di fila, seppur su due piste diverse.

15.38 La graduatoria delle pole-position è comandata da Ayrton Senna, capace di ottenere 3 partenze davanti a tutti (1985, 1986, 1989). Il brasiliano è peraltro stato l’unico pilota in grado di realizzare due pole consecutive all’Estoril.

15.36 Sul fronte dei team, la scuderia più vincente in assoluto è la Williams, che ha raccolto ben 6 affermazioni. Due con Nigel Mansell (1986, 1992); una con Riccardo Patrese (1991), Damon Hill (1994), David Coulthard (1995) e Jacques Villeneuve (1996). Oltre al team di Grove, tra le squadre attualmente impegnate in Formula 1, hanno già vinto anche McLaren (3 volte), Ferrari (2) e Mercedes (1).

15.33 C’è anche un italiano tra i vincitori di questa gara. Si tratta di Riccardo Patrese, il quale trionfò nel 1991 a bordo della Williams.

15.31 Peraltro, Prost è uno dei due uomini capaci di vincere due edizioni consecutive (1987, 1988), impresa compiuta in passato dal solo Stirling Moss (1958, 1959) e quindi, in linea teorica, eguagliabile anche da Hamilton, che ovviamente è l’unico pilota in attività ad aver primeggiato in Portogallo.

15.30 Va peraltro sottolineato come l’affermazione del 1987 sia stata oltremodo significativa per Prost, in quanto fu la 28ma della sua carriera. In questo modo il francese batté il record di Jackie Stewart, tramutandosi nel pilota più vincente nella storia della Formula Uno. Un ruolo che il transalpino ha detenuto sino al 2001, quando lo ha ceduto a Michael Schumacher. Incredibilmente, il “regno” del tedesco è terminato proprio il Portogallo nel 2020. Infatti lo scorso anno Lewis Hamilton ha emulato Prost, stabilendo in terra lusitana il nuovo primato di vittorie in Formula Uno (92 in quel momento)!

15.28 I piloti più vincenti in assoluto nel GP di Portogallo sono Alain Prost e Nigel Mansell, capaci di  imporsi in 3 occasioni. Il Professore ha primeggiato nel 1984, nel 1987 e nel 1988. Invece il Leone ha trionfato nel 1986, nel 1990 e nel 1992.

15.26 La sembrava F1 un capitolo chiuso per il Portogallo, ma curiosamente il secondo esilio è durato esattamente tanto quanto il primo, ovvero 24 anni. Difatti nel 2020 gli sconvolgimenti generati dalla pandemia di Covid-19 hanno portato a una raffica di cancellazioni nello schedule del Circus. Allo scopo di avere un numero adeguato di gare, Liberty Media ha deciso di esplorare nuovi orizzonti. In questo modo il tracciato di Portimao, edificato nell’Algarve,  ha avuto l’opportunità di ospitare un Gran Premio. La pista, apprezzata per la sua varietà e spettacolarità, si è quindi guadagnata la riconferma – seppur in extremis – anche per il 2021.

15.23 Il Paese lusitano dovette attendere quindi 24 anni prima di ritrovare il Circus, stavolta in un autodromo permanente. Il Gran Premio del Portogallo tornò in calendario nel 1984, ospitato dal circuito dell’Estoril, nei pressi di Lisbona. L’evento, particolarmente apprezzato da tutti gli addetti ai lavori, si tramutò in tappa fissa per oltre un decennio, regalando peraltro qualcosa di memorabile praticamente ogni anno. Il GP rimase in calendario sino al 1996, dopodiché venne stralciato. L’impianto dell’Estoril, infatti, non era più in grado di soddisfare le sempre più elevate esigenze della massima serie automobilistica.

15.21 A Portimao si disputerà la 18ma edizione del Gran Premio di Portogallo. Tale competizione fece il proprio ingresso nel calendario iridato sul finire degli anni ’50, seppur in contesti di fortuna. Infatti si usarono circuiti cittadini ricavati per le strade di Oporto e Lisbona. I tracciati erano talmente avventurosi da risultare inadeguati persino per gli standard dell’epoca, in quanto i piloti si trovarono costretti a gareggiare passando su binari del tram e tratti in ciottolato, schivando persino dei lampioni! Non sorprende, quindi, che l’esperimento abbia avuto vita breve, venendo archiviato nel 1960 dopo essere apparso nel 1958.

15.18 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 16.00 scatteranno le qualifiche del GP di Portogallo di F1!

F1 SU TV8: ORARIO IN CHIARO QUALIFICHE GP PORTOGALLO DI OGGI

RISULTATI E CLASSIFICA FP3

LA CRONACA DELLE FP3

LA DIRETTA LIVE DI FP3, FP4 E MOTOGP DI OGGI

OGGI MOTOGP E F1: GLI ORARI, IL PROGRAMMA E LA GUIDA TV

27 ANNI FA SE NE ANDAVA AYRTON SENNA: IL TRIBUTO AL FUORICLASSE BRASILIANO

LA PRESENTAZIONE DELLE QUALIFICHE DI OGGI (SABATO 1° MAGGIO)

VIDEO CHARLES LECLERC: “SIAMO ABBASTANZA COMPETITIVI, SUL PASSO C’E’ DEL LAVORO DA FARE”

VIDEO CARLOS SAINZ: “MI DIVERTO A GUIDARE LA FERRARI. VENERDI’ POSITIVO”

VIDEO LEWIS HAMILTON: “POCO GRIP SUL TRACCIATO”

VIDEO: TUTTE LE NOVITA’ TECNICHE SULLA RED BULL

NUOVO FONDO E NUOVO MUSO PER LA FERRARI: I VANTAGGI

FERRARI TERZA FORZA IN PISTA, MA LA MCLAREN E’ IN AGGUATO

CHARLES LECLERC: “CONTENTO PER LA SIMULAZIONE DEL TIME-ATTACK, SAINZ MEGLIO SUL PASSO GARA”

CARLOS SAINZ: “GIORNATA POSITIVA, ABBIAMO CAPITO IL GRIP”

LA CRONACA DELLE FP2 DI F1

LA CRONACA DELLE FP1 DI F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP2 F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP1 F1

LEWIS HAMILTON: “GOMME TROPPO DURE PER PORTIMAO”

MAX VERSTAPPEN: UN VENERDI’ DAVVERO COMPLICATO”

VALTTERI BOTTAS: “MERCEDES DIFFICILE DA GUIDARE, RETROTRENO BALLERINO”

LANDO NORRIS: “SIAMO PIU’ INDIETRO DEL PREVISTO”

ANTONIO GIOVINAZZI: “E’ STATA UNA GIORNATA DIFFICILE”

MICK SCHUMACHER: “LA PISTA ERA SCIVOLOSA, MA MI SONO DIVERTITO”

FERNANDO ALONSO: PIU’ A MIO AGIO QUI A PORTIMAO”

DANIEL RICCIARDO: “E’ STATA UNA GIORNATA POSITIVA, PIU’ GIRI FACCIO E MEGLIO MI SENTO”

ESTEBAN OCON: “UNA GIORNATA CONFORTANTE, PISTA MOLTO DIFFICILE”

KIMI RAIKKONEN: “NON E’ STATO UN VENERDI’ SEMPLICE, SPERIAMO DI RECUPERARE DOMANI”

GLI HIGHLIGHTS DELLE PROVE LIBERE F1

FERNANDO ALONSO NELLA TOP-5 NELLE LIBERE, UNA REAZIONE DOPO IMOLA

LA DIRETTA LIVE DELLE PROVE LIBERE DI MOTOGP A JEREZ ALLE 9.55 E 14.10

LA CRONACA DELLE FP1 DEL GP DEL PORTOGALLO DI F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP1 F1 GP PORTOGALLO

LE TANTE NOVITA’ TECNICHE SULLA FERRARI

Il programma del GP Portogallo (30 aprile)La presentazione del GP del PortogalloLe cinque risposte del GP del Portogallo

ORARI F1 E MOTOGP DI OGGI

MICK SCHUMACHER: “MIO PADRE E’ PARTE DELLA STORIA DELLA FERRARI”

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della prima giornata di prove libere del GP del Portogallo. Sul tracciato lusitano un day-1 importante per le squadre e i piloti in cerca della miglior messa a punto su una pista non facile che richiede tanto sia in termini di guidabilità che di accelerazione.

Si prospetta un nuovo confronto tra il britannico della Mercedes Lewis Hamilton e l’olandese della Red Bull Max Verstappen. L’orange si è imposto nell’ultimo round di Imola e ha dimostrato quanto il feeling con la sua RB16B sia buono. In questo momento la sensazione è che la macchina di Milton Keynes sia più performante di quella di Brackley e il target di Max è quello di approfittarne.

Per quanto riguarda la Ferrari, la Rossa ha fatto vedere buone cose sul circuito del Santerno, ottenendo una top-5 di rilievo con entrambi i piloti. Lungo i saliscendi lusitani si vorrà confermare questa prestazione e, se possibile, fare meglio, mettendosi alle spalle la McLaren rivale n.1 per il ruolo di terza forza in pista.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE della prima giornata di prove libere del GP del Portogallo: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. Si comincia alle ore 12.30 con la FP1, mentre la FP2 scatterà alle ore 16.00. Buon divertimento!

Foto: LaPresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Nico Rosberg attacca Max Verstappen: “Ha commesso troppi errori, Lewis Hamilton ha fatto la differenza”

F1, perché la Ferrari a Portimao ha sofferto l’innalzamento delle temperature? I motivi