LIVE MotoGP, GP Germania in DIRETTA. Valentino Rossi si sfoga: “In estate saprete, basta cercare scoop”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

PROMOSSI E BOCCIATI DEL GP DI GERMANIA DI MOTOGP

PROGRAMMA E ORARI GP OLANDA 2021: SI CORRE GIA’ TRA POCHI GIORNI

ORDINE D’ARRIVO GARA GP GERMANIA MOTOGP

LA CRONACA DELLA GARA

LA CLASSIFICA DEL MONDIALE MOTOGP

VALENTINO ROSSI: “CERCATE LO SCOOP, MA DECIDO DOPO L’ESTATE SE CONTINUARE”

MARC MARQUEZ: “CE L’HO FATTA A VINCERE E CE LA FARO’ ANCORA!”

FABIO QUARTARARO: “UN PODIO PESANTE. AD ASSEN LA YAMAHA ANDRA’ FORTE”

LE PAGELLE DEL GP DI GERMANIA DI MOTOGP

ALEIX ESPARGARO’: “FINE SETTIMANA SOLIDO”

IL PROGRAMMA DEL GP OLANDA

MIGUEL OLIVEIRA: “GARA CHE SI AGGIUNGE ALLA LISTA DI PODI”

JACK MILLER: “SONO ANDATO IN CRISI DI GOMME”

MAVERICK VINALES: “ULTIMO POSTO DA DIMENTICARE”

JOHANN ZARCO: “GARA DIFFICILE, HO PORTATO A CASA PUNTI”

VALENTINO ROSSI A SPRAZZI VERSO ASSEN

FRANCESCO BAGNAIA: “BICCHIERE MEZZO VUOTO”

PECCO BAGNAIA MAESTRO NELLE RIMONTE

BRAD BINDER: “FELICE DEL QUARTO POSTO OGGI”

FRANCO MORBIDELLI: “SAPEVAMO SAREBBE STATA DURA OGGI”

VINALES E MORBIDELLI IRRICONOSCIBILI

MARC MARQUEZ TORNA A VINCERE DOPO UN ANNO E MEZZO

14.55 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di giornata. Un saluto sportivo.

14.53 Questa la classifica del Mondiale:

1 Fabio QUARTARARO Yamaha FRA 131
2 Johann ZARCO Ducati FRA 109
3 Jack MILLER Ducati AUS 100
4 Francesco BAGNAIA Ducati ITA 99
5 Joan MIR Suzuki SPA 85
6 Maverick VIÑALES Yamaha SPA 75
7 Miguel OLIVEIRA KTM POR 74
8 Brad BINDER KTM RSA 56
9 Aleix ESPARGARO Aprilia SPA 53
10 Marc MARQUEZ Honda SPA 41
11 Franco MORBIDELLI Yamaha ITA 40
12 Pol ESPARGARO Honda SPA 35
13 Takaaki NAKAGAMI Honda JPN 34
14 Alex RINS Suzuki SPA 28
15 Enea BASTIANINI Ducati ITA 26
16 Alex MARQUEZ Honda SPA 25
17 Danilo PETRUCCI KTM ITA 23
18 Jorge MARTIN Ducati SPA 23
19 Valentino ROSSI Yamaha ITA 17
20 Luca MARINI Ducati ITA 14
21 Iker LECUONA KTM SPA 13
22 Stefan BRADL Honda GER 11
23 Lorenzo SAVADORI Aprilia ITA 4
24 Michele PIRRO Ducati ITA 3
25 Tito RABAT Ducati SPA 1

14.52 Per la cronaca, Marc Marquez è a -90 da Quartararo in classifica generale…Valentino Rossi 19° a -114.

14.51 La Yamaha è stata salvata da Quartararo, perché le gare di Morbidelli e Vinales, rispettivamente penultimo ed ultimo, si commentano da sé…

14.50 Valentino Rossi sembrava aver trovato un buon passo dopo i primi giri, ma nel finale è calato a dismisura, patendo il consueto degrado delle gomme. Per lui un 14° posto che non può soddisfarlo.

14.49 Bagnaia deve rammaricarsi per le qualifiche estremamente deficitarie, nonché di una partenza tutt’altro che brillante. Nella seconda metà di gara è stato il più veloce in pista.

14.48 In classifica generale resta in testa Fabio Quartararo con 131 punti, seguito a -22 dal connazionale Zarco e a -31 dall’australiano Miller. 4° Bagnaia a -32, che oggi ha limitato i danni.

14.46 Ottava vittoria consecutiva in MotoGP per Marquez al Sachsenring: questa pista è il suo feudo. E’ dal 2013 che si impone senza soluzione di continuità. 83 successi complessivi in carriera per il catalano.

14.45 Marc Marquez sta piangendo, è commosso. Per lui è la fine di un incubo: non vinceva dal GP di Valencia 2019. In mezzo il calvario dell’infortunio e delle tante operazioni.

14.45 Da segnalare l’ultimo posto di Vinales, 19°.

14.45 Gli altri italiani: 15° Marini, 16° Bastianini, 18° Morbidelli.

14.43 Valentino Rossi chiude 14° a 22″3 da Marquez. Porta a casa 2 punti.

14.42 6° Miller, 7° Aleix Espargarò, 8° Zarco, 9° Mir, 10° Pol Espargarò, 11° Rins.

14.41 TORNA A VINCERE MARC MARQUEZ! 2° Oliveira a 1″610, 3° Quartararo a 6″772. 4° Binder, 5° Bagnaia.

-1 BAGNAIA PASSA ANCHE MILLER! Rimonta pazzesca, è quinto!

-1 Bagnaia supera Aleix Espargarò ed è 6°, vediamo se proverà l’attacco immediato sul compagno di squadra Miller, che lo precede.

-1 MARQUEZ AD UN GIRO DALLA RINASCITA!

-2 La rimonta di Bagnaia si è arrestata negli scarichi di Aleix Espargarò.

-2 1″8 per Marquez, è fatta ormai per lo spagnolo!

-3 SI ARRENDE OLIVEIRA! 1″5 di vantaggio per Marquez!

-3 Valentino Rossi è sempre 14°, alle sue spalle c’è il fratello Luca Marini.

-3 Bagnaia sta perdendo tanto tempo in scia ad Aleix Espargarò. Resta settimo.

-4 Binder supera Miller ed è 4°.

-4 GUADAGNA MARQUEZ! 1″2, lo spagnolo ad un passo dalla vittoria! Oliveira inizia a faticare con la gomma anteriore!

-5 E’ UN TORO SCATENATO! Bagnaia si sbarazza anche di Zarco ed è 7°! Il prossimo è Aleix Espargarò!

-5 NOVE DECIMI! Marquez resta davanti, ma Oliveira non si arrende!

-6 BAGNAIA PASSA MIR! E’ 8° ed ora mette nel mirino Zarco, Aleix Espargarò, Binder e Miller! Li può superare tutti!

-7 Bagnaia si è riportato su Mir. E’ 9°, deve cercare di superare più avversari possibili.

-7 LUNGO DI MARC MARQUEZ IN FONDO AL RETTILINEO! Ma non perde più di tanto.

-7 Quartararo ha staccato Miller: il francese ipoteca un podio di platino…

-7 SOLO UN SECONDO! Oliveira sempre più vicino a Marquez!

-8 Marc Marquez si difende con i denti: 1″3 sul coriaceo Oliveira.

-8 BAGNAIA GUADAGNA MEZZO SECONDO! Ne può passare diversi, perché si sta riportando sul gruppone in lotta per il terzo posto!

-9 Valentino Rossi è 14°, davanti a lui c’è Nakagami: 2″ il vantaggio del giapponese.

-9 Bagnaia supera anche Martin ed è 9°. Ora deve chiudere un gap di 1″3 per riportarsi sul gruppone in lotta per il podio!

-10 Oliveira ci crede e si porta a 1″2 da Marquez! 3° Quartararo a 5″.

-11 Bagnaia è il più veloce in pista, peccato che quasi sempre comprometta il fine settimana con le qualifiche.

-11 QUARTARARO SCAVALCA MILLER! Al momento il francese è 3° e, soprattutto, sta guadagnando punti su tutti i rivali per il Mondiale…

-12 ECCOLO IL SORPASSO! Bagnaia supera Pol Espargarò ed è 10°.

-12 Reagisce Oliveira e si riporta a 1″5 da Marquez. Bagnaia non riesce a sbarazzarsi di Pol Espargarò e resta 11°.

-13 Quartararo passa Aleix Espargarò ed è 4°. Sono punti di platino per il Mondiale…Ed il francese sta andando a riprendere anche Miller…

-14 Marc Marquez non vince dal GP di Valencia del 2019!

-14 DUE SECONDI DI VANTAGGIO! Marc Marquez è il re del Sachsenring, pazzesco. In MotoGP ha vinto sempre dal 2013 al 2019 (nel 2020 non si gareggiò per la pandemia).

-15 Gli altri italiani: 16° Bastianini, 17° Marini, 19° e ultimo un irriconoscibile Morbidelli. Vinales è 18° dopo aver superato il romano.

-15 Valentino Rossi sorpassa Lecuona ed è 14° a 9″6 dalla vetta.

-15 Bagnaia ha già ripreso Pol Espargarò, è scatenato.

-16 Marc Marquez sta dando tutto. Mantiene 1″8 su Oliveira. 3° Miller a 2″7, 4° Aleix Espargarò a 3″1, 5° Quartararo a 3″6. Abbiamo cinque moto diverse ai primi cinque posti: Honda, Ktm, Ducati, Aprilia e Yamaha.

-17 Ora Bagnaia deve recuperare 1″3 a Pol Espargarò, che lo precede.

-17 ANCORA BAGNAIA! Supera anche Rins ed è 11°! Si è svegliato, speriamo non troppo tardi…

-17 Bagnaia in prorompente rimonta, passa anche Nakagami ed è 12°.

-18 Solo ora Bagnaia inizia a trovare un passo discreto. Supera Lecuona ed è 13°.

-18 Ha smesso di piovere. Marquez guida con 1″9 su Oliveira.

-19 Bagnaia supera Valentino Rossi ed è 14°. Italiani anonimi oggi.

-19 Marquez in fuga con 1″8 su Oliveira e Miller, poi Aleix Espargarò, Quartararo, Zarco e Binder. 8° Mir, 9° Martin, 10° Pol Espargarò.

-20 Oliveira sorpassa anche Miller ed è 2°. Nel frattempo Marquez è scappato via!

-20 Pioviggina, ma nessuno per ora si azzarda a rientrare ai box per cambiare le gomme. Asfalto ancora piuttosto asciutto.

-20 A sorpresa fa fatica Zarco con la pioggia. Viene passato da Quartararo, che è quinto.

-21 Oliveira passa Aleix Espargarò ed è terzo.

-21 MILLER PASSA SUBITO ALEIX ESPARGARO’! Marquez ha guadagnato 1″2 sfruttando le prime gocce d’acqua!

-22 INIZIA A PIOVIGGINARE, ATTENZIONE!

-22 Marquez prova l’allungo, sembra che Aleix Espargarò stia facendo da tappo a Miller.

-23 Ora davanti a Valentino Rossi ci sono Lecuona e Nakagami.

-23 Valentino Rossi sta girando sui tempi di Marquez, che peccato che sia partito così indietro sulla griglia di partenza.

-23 MILLER! Staccata furibonda in fondo al rettilineo e sorpasso all’interno su Zarco! L’australiano è terzo!

-24 GIRO VELOCE DI VALENTINO ROSSI! Sta iniziando a trovare un buon ritmo il Dottore!

-24 Yamaha in grossissima difficoltà. Quartararo è 6°, Valentino Rossi 14°, Morbidelli 18°, Vinales 19° (ultimo dei piloti in pista).

-25 Caduta anche per Savadori con l’Aprilia.

-25 Valentino Rossi scavalca un Bagnaia in crisi totale ed è 14°!

-25 Grandissimo Aleix Espargarò con l’Aprilia! Sta lottando ad armi pari con i migliori, vedremo se reggerà sino alla fine.

-26 I primi 8 piloti montano tutti una gomma hard all’anteriore e media al posteriore.

-26 Contatto tra Petrucci ed Alex Marquez, cadono entrambi.

-26 Sempre al comando Marc Marquez davanti ad Aleix Espargarò, Zarco e Miller. Gruppo compatto.

-27 OLIVEIRA PASSA QUARTARARO! Fatica il leader del Mondiale!

-27 Vinales è addirittura ultimo, scavalcato anche da Morbidelli. L’unica Yamaha davanti è quella di Quartararo.

-27 Che brutto avvio per Bagnaia. Non ci sta capendo nulla, è scivolato al 16° posto. La scelta della coppia di gomme medie non sta pagando.

-28 MILLER PASSA QUARTARARO CON UNA SUPER STACCATA ALL’INTERNO! L’australiano è 4°!

-29 SORPASSO E CONTROSORPASSO tra Marquez ed Aleix Espargarò! Che duello tra i due spagnoli!

-29 Indietro gli italiani: 13° Petrucci, 14° Bagnaia, 17° Valentino Rossi, 18° Marini, 19° Savadori, 20° Bastianini, 22° Morbidelli.

-29 Marquez in testa davanti ad Aleix Espargarò, Zarco, Quartararo, Miller, Oliveira e Binder.

-30 MARQUEZ SUBITO IN VETTA! Attacco secco su Espargarò!

-30 giri al termine. Pazzesca partenza di Aleix Espargarò, è in testa con l’Aprilia davanti a Marquez, Zarco e Quartararo!

SEMAFORO VERDE! Iniziato il GP di Germania di MotoGP!

14.00 I piloti si posizionano sulla griglia di partenza…

13.59 GIRO DI RICOGNIZIONE!

13.56 Saranno ben 30 i giri da percorrere.

13.55 Il francese Fabio Quartararo è in testa al Mondiale con 115 punti, +14 sul connazionale Zarco. 3° Miller a 90, 4° Bagnaia a 88.

13.53 Cielo nuvoloso al Sachsenring, rischio pioggia comunque non così elevato.

13.51 In tema di costruttori, al Sachsenring la Honda ha primeggiato per 16 volte, contro le 11 della MV Agusta. Tutte le altre Case hanno raccolto le briciole, persino la Yamaha, ferma a 4 successi. Infine si conta 1 singola affermazione per Jawa-CZ, Ducati e Suzuki.

13.49 Dunque, come si può notare, Giacomo Agostini si è preso il lusso di vincere ben 14 gare su suolo tedesco, in quanto tra il 1967 e il 1972 ha primeggiato sia nel GP di Germania Ovest che in quello di Germania Est! Inoltre, va rimarcato come solamente Valentino Rossi e Max Biaggi abbiano trionfato al Sachsenring su due moto diverse. Ago, il Dottore e il Corsaro sono peraltro gli unici italiani ad aver raccolto successi in Sassonia.

13.46 SACHSENRING – VITTORIE TOP CLASS
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
6 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972)
4 – HAILWOOD Mike [GBR] (1962, 1963, 1964, 1965)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
2 – BIAGGI Max [ITA] (2001, 2004)

13.44 Capitolo Sachsenring. Quello del 2021 sarà il 35° Gran Premio iridato ospitato dalla pista sassone. Alle 12 edizioni del GP di Germania Est hanno fatto seguito le 22 del GP di Germania organizzate dal 1998 in poi. Se guardiamo a questa pista, Marc Marquez è già il dominatore assoluto della scena.

13.38 Tanti, ovviamente, anche i trionfi italiani. Se ne contano 18. Ai quattordici già citati (8 di Giacomo Agostini, 4 di Valentino Rossi e 2 di Max Biaggi) bisogna sommare quelli di Libero Liberati (1957), Virginio Ferrari (1978), Marco Lucchinelli (1980) e Luca Cadalora (1996).

13.33 A proposito di Case, nella lunghissima storia del Gran Premio di Germania hanno vinto sette marchi diversi. Guida la Honda con ben 23 successi. Segue la MV Agusta con 14, mentre la Yamaha è ancora terza a 12. Sono parecchie anche le affermazioni della Suzuki (10), alle quali vanno aggiunte le 4 della Gilera, nonché l’unica della Norton e della Ducati.

13.31 Sono sette i piloti ad aver vinto almeno tre volte il GP di Germania, mentre il numero raddoppia se si guarda ai centauri con due successi. In questo folto gruppo, sono però solo in quattro a essere passati per primi sotto la bandiera a scacchi a bordo di due moto diverse. Ai già citati Agostini (che ha quasi sempre trionfato su MV Agusta, eccezion fatta per il 1975, quando ha primeggiato su Yamaha) e Rossi (dopo un’affermazione con Honda, ne ha raccolte tre con Yamaha), si aggiungono Reg Armstrong (Norton 1952, Gilera 1956) e Max Biaggi (Yamaha 2001, Honda 2004).

13.27 GP GERMANIA – VITTORIE TOP CLASS
8 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1975, 1976)
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
4 – DOOHAN Mick [AUS] (1992, 1994, 1997, 1998)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
3 – SURTEES John [GBR] (1958, 1959, 1960)
3 – SCHWANTZ Kevin [USA] (1988, 1990, 1991)

13.21 Quella del 2021 sarà la 66ma edizione per la classe regina, in quanto assente dall’appuntamento nel 1962 e nel 1963, mentre nel 1953 la gara della 500cc non ebbe valore per il Mondiale. Il pilota più vincente in assoluto nel GP di Germania è ancora oggi Giacomo Agostini, capace di imporsi ben 8 volte. Il lombardo ha però perso il record di affermazioni consecutive, che gli è stato strappato da Marc Marquez, il quale ha primeggiato nelle ultime 7 edizioni disputate. In linea PURAMENTE teorica, nei prossimi giorni lo spagnolo avrà quindi la possibilità di eguagliare “Ago” per numero di successi assoluti.

13.15 Ovviamente, nel corso degli anni l’appuntamento ha più volte cambiato sede. Tra il 1952 e il 1964 sono stati utilizzati a rotazione quattro diversi tracciati. Il Solitudering nei pressi i Stoccarda, il Schottenring, il Nürburgring e Hockenheim. Dopodiché, le ultime due piste si sono di fatto costantemente alternate per oltre tre decenni, dal 1965 al 1997. A partire dal 1998, invece, il Gran Premio di Germania si è definitivamente stanziato al Sachsenring. Proprio questo tracciato rende spinosa l’analisi storico-statistica dell’evento, perché tra il 1961 e il 1972 si sono disputati due GP tedeschi! Infatti l’autodromo edificato in Sassonia ha ospitato tutte e 12 le edizioni del Gran Premio di Germania Est, che può essere a tutti gli effetti considerato defunto come la DDR. Alla luce di quanto esposto, è doveroso ricordare la storia in due modi. Sia guardando al GP di Germania, sia al Sachsenring.

13.12 Il GP di Germania ha una storia ormai secolare, poiché vede la luce ben prima della nascita del Campionato iridato. L’edizione inaugurale si disputa infatti nel 1925, anche se il Paese teutonico deve attendere il 1952 per organizzare il primo GP con valenza iridata. Dal quel momento, la competizione tedesca ha costantemente fatto parte del calendario sino al 2020, anno in cui è stata cancellata a causa della pandemia di Covid-19. Con le problematiche generate dal virus ormai in attenuazione, il GP di Germania può finalmente fare il proprio ritorno sulla scena iridata, apprestandosi a mandare in scena la sua 69ma edizione valida per il Motomondiale.

13.10 La classifica del warm-up di questa mattina:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 296.7 1’21.341
2 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 295.8 1’21.404 0.063 / 0.063
3 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 293.4 1’21.420 0.079 / 0.016
4 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.0 1’21.522 0.181 / 0.102
5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 289.5 1’21.648 0.307 / 0.126
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 294.2 1’21.736 0.395 / 0.088
7 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 300.0 1’21.761 0.420 / 0.025
8 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 295.8 1’21.859 0.518 / 0.098
9 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 300.0 1’21.870 0.529 / 0.011
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 296.7 1’21.874 0.533 / 0.004
11 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 293.4 1’21.880 0.539 / 0.006
12 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 295.8 1’21.952 0.611 / 0.072
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.8 1’21.981 0.640 / 0.029
14 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 295.8 1’22.158 0.817 / 0.177
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 292.6 1’22.212 0.871 / 0.054
16 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 300.0 1’22.296 0.955 / 0.084
17 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 297.5 1’22.337 0.996 / 0.041
18 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 291.1 1’22.342 1.001 / 0.005
19 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 298.3 1’22.367 1.026 / 0.025
20 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 299.1 1’22.404 1.063 / 0.037
21 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’22.536 1.195 / 0.132
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 296.7 1’22.855 1.514 / 0.319

13.06 La griglia di partenza della gara:

1. Johann Zarco (Ducati)

2. Fabio Quartararo (Yamaha)

3. Aleix Espargarò (Aprilia)

4. Jack Miller (Ducati)

5. Marc Marquez (Honda)

6. Miguel Oliveira (KTM)

7. Jorge Martin (Ducati)

8. Pol Espargarò (Honda)

9. Takaaki Nakagami (Honda)

10. Francesco Bagnaia (Ducati)

11. Alex Rins (Suzuki)

12. Alex Marquez (Honda)

13. Brad Binder (KTM)

14. Luca Marini (Ducati)

15. Enea Bastianini (Ducati)

16. Valentino Rossi (Yamaha)

17. Joan Mir (Suzuki)

18. Franco Morbidelli (Yamaha)

19. Danilo Petrucci (KTM)

20. Iker Lecuona (KTM)

21. Maverick Vinales (Yamaha)

22. Lorenzo Savadori (Aprilia)

13.05 La gara prenderà il via alle 14.00.

13.03 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del GP di Germania di MotoGP.

VALENTINO ROSSI: “CONTENTO DEL WARM-UP, LE TEMPERATURE PIU’ BASSE MI DANNO UNA MANO”

LA CRONACA DEL WARM-UP DI MOTOGP

LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GP DI GERMANIA DI MOTOGP

RISULTATI E CLASSIFICA WARM-UP MOTOGP

10.11: E’ tutto per questa DIRETTA LIVE. Un saluto dalla redazione di OA Sport, appuntamento alle 14.00 per la gara.

10.10: Risultato e classifica warm-up:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 296.7 1’21.341
2 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 295.8 1’21.404 0.063 / 0.063
3 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 293.4 1’21.420 0.079 / 0.016
4 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.0 1’21.522 0.181 / 0.102
5 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 289.5 1’21.648 0.307 / 0.126
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 294.2 1’21.736 0.395 / 0.088
7 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 300.0 1’21.761 0.420 / 0.025
8 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 295.8 1’21.859 0.518 / 0.098
9 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 300.0 1’21.870 0.529 / 0.011
10 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 296.7 1’21.874 0.533 / 0.004
11 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 293.4 1’21.880 0.539 / 0.006
12 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 295.8 1’21.952 0.611 / 0.072
13 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.8 1’21.981 0.640 / 0.029
14 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 295.8 1’22.158 0.817 / 0.177
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 292.6 1’22.212 0.871 / 0.054
16 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 300.0 1’22.296 0.955 / 0.084
17 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 297.5 1’22.337 0.996 / 0.041
18 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 291.1 1’22.342 1.001 / 0.005
19 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 298.3 1’22.367 1.026 / 0.025
20 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 299.1 1’22.404 1.063 / 0.037
21 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’22.536 1.195 / 0.132
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 296.7 1’22.855 1.514 / 0.319

10.10: Un altro osservato speciale sarà il portoghese Miguel Oliveira. Il lusitano 12° in questo turno a 0″611 ha seguito un po’ la stessa strategia di Marc Marquez e la costanza è una sua arma.

10.08: Bisognerà fare attenzione anche a Marc Marquez che ha chiuso in ottava posizione a 0″518, mettendo insieme ottime tornate con gomme usate. Si sa quale sia il feeling dell’iberico con questo circuito, pertanto c’è da aspettarselo in gara.

10.06: Valentino Rossi è undicesimo in questo warm-up e ha mostrato chiari segnali di vitalità: il centauro di Tavullia ha messo insieme 14 giri, accumulando 0″539 da Quartararo. Peccato per il “Dottore” partire così indietro nelle qualifiche (16°).

10.03: Fabio Quartararo ha ottenuto il miglior tempo di questo warm-up con il crono di 1’21″341 a precedere di 0″063 Pol Espargaro e di 0″079 del giapponese Takaaki Nakagami. Franco Morbidelli è stato il migliore degli italiani, in quinta piazza, a 0″307 con la Yamaha Petronas, mentre Francesco “Pecco” Bagnaia ha concluso in settima piazza 0″420.

10.01: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

POS # RIDER GAP
1
20
F. QUARTARARO
1:21.341
2
44
P. ESPARGARO
+0.063
3
30
T. NAKAGAMI
+0.079
4
36
J. MIR
+0.181
5
21
F. MORBIDELLI
+0.307
6
12
M. VIÑALES
+0.395
7
63
F. BAGNAIA
+0.420
8
93
M. MARQUEZ
+0.518
9
89
J. MARTIN
+0.529
10
41
A. ESPARGARO
+0.533

 

10.00: BANDIERA A SCACCHI!!!

09.59: Ottavo Marc Marquez ora con la Honda a 0″518 dalla vetta, mentre Valentino Rossi è decimo a 0″539.

09.59: Quartararo si è fermato ai box ed è rientrato con una morbida sul posteriore, ottenendo ora il miglior tempo della sessione in 1’21″341 a precedere di 63 millesimi Pol Espargaro e di 0″079 Nakagami. Morbidelli è 5° a 0″307, Bagnaia è settimo a 0″420 e Valentino Rossi a 0″539.

09.58: Fabio Quartararo risale in classifica ed è terzo a 0″036: il francese sta girando con una hard sull’anteriore e una soft sul posteriore. Bagnaia è settimo a 0″357 e Valentino Rossi nono a 0″476.

09.57: Bagnaia migliora il proprio tempo ed è sesto a 0″357 dalla vetta: il ducatista gira con una coppia di medie. Mir è terzo a 0″118 con la Suzuki.

09.56: Mir risale in terza posizione a 0″223 con la Suzuki, mentre Valentino è settimo a 0″476.

09.55: Bene Valentino: il “Dottore” migliora ancora e ottiene il crono di 1’21″985 a 0″491 (settimo). Mir nel frattempo risale in quarta posizione a 0″322.

09.53: Bene Franco Morbidelli che risale la china con la sua Yamaha Petronas a 0″244 da Espargaro.

09.52: Valentino Rossi migliora il proprio riferimento ed è sempre settimo ma 0″557 dalla vetta, mentre Bagnaia è ottavo a 0″734. Marc Marquez è nono a 0″802 e Quartararo decimo a 0″843 dalla vetta. Il francese sta girando con gomme usate.

09.50: Valentino Rossi si porta in settima posizione a 0″703 da Pol Espargaró. Il centauro di Tavullia sta girando con una coppia di gomme dura-media.

09.48: Pol Espargaró balza in vetta all’ordine dei tempi con il tempo di 1’21″707 con 332 millesimi di vantaggio su Vinales e 443 su Morbidelli.

09.47: Da segnalare l’incidente in curva-5 di Aleix Espargaró con l’Aprilia, fortunatamente senza conseguenze.

09.45: Nakagami si conferma in vetta con il crono di 1’21″828 a precedere di 0″160 Vinales e di 0″586 Zarco.

09.43: Vinales ottiene il miglior crono di 1’22″365 a precedere di 0″509 Petrucci e di 0″527 Nakagami, ma siamo solo all’inizio.

09.40: PRENDE IL VIA IL WARM-UP!!

09.38: Tutto pronto per il warm-up di MotoGP, vivremo 20′ molto intensi.

09.36: “Se userò mescola dura in gara? Non lo so, perché se gli altri dovessero andare con mescole più morbide sarebbero sicuramente più veloci. Penso che bisognerà trovare il giusto compromesso, ma sarà davvero dura pensare di montare la hard per il GP, anche se dovesse fare meno caldo di oggi. Il mio obiettivo per domani? Non lo so! Sarà difficile perché parto 16°. Il problema in questa MotoGP è che i valori possono cambiare da un giorno all’altro. Tutto dipenderà dal grip che riusciremo a trovare in gara. Sarà complicata, si annuncia un Gran Premi lungo, 30 giri sono tanti”, ha aggiunto Valentino.

09.33: “I miei problemi con le gomme sono cominciati nel 2019. Fino al 2018 ero ancora competitivo, perché ho finito il Mondiale in terza posizione, ma dall’anno dopo è cambiato il modo di lavorare e la moto deve essere regolata in maniera molto differente rispetto al passato. In carriera ho sempre preferito avere un posteriore molto duro, ma con le nuove gomme ho cominciato a soffrire, perché si è dovuto ammorbidire molto il retro. Con questi assetti, sono sicuramente in difficoltà”, l’analisi del Dottore.

09.30: “Giovedì tanti giornalisti dicevano che il Sachsenring sarebbe stato un buon circuito per la Yamaha e me ne chiedevano le ragioni. Sinceramente, non ricordo quando questa pista ci sia mai stata favorevole! (Scoppia a ridere, ndr). Ogni tanto abbiamo fatto qualche buon risultato negli ultimi anni, ma è sempre difficile per noi qui, perché si resta tanto in curva, soprattutto sulla sinistra gli pneumatici si surriscaldano. Su questo tipo di piste, la nostra moto soffre rispetto alle altre. Quindi non è facile. Tra l’altro diverse altre moto sono migliorate. Quartararo è stato comunque molto rapido, ma tutte le altre Yamaha hanno avuto problemi”, le parole di Valentino Rossi di ieri.

09.26: Su una pista nella quale il suo nome è legato al concetto di vittoria, l’iberico si è classificato in quinta posizione e, per il passo gara dimostrato, ha possibilità per ottenere un podio.

09.23: Uno stile di guida scarsamente premiante sulle gomme Michelin è sicuramente tra i problemi del campione di Tavullia e trovare una soluzione non è affatto semplice. Cercherà, invece, di risalire la china Marc Marquez.

09.20: Stesso discorso vale per Valentino Rossi. Il 16° posto del time-attack ha posto l’accento sui soliti problemi del “Dottore” alla ricerca di una performance che non c’è in sella alla Yamaha Petronas.

09.16: Sarà una gara molto complicata per il pilota italiano. Stesso discorso vale per Valentino Rossi. Il 16° posto del time-attack ha posto l’accento sui soliti problemi del “Dottore” alla ricerca di una performance che non c’è in sella alla Yamaha Petronas.

09.13: Un handicap di non poco conto se si considera l’oggettiva difficoltà nel superare che c’è su questo circuito, corto e stretto.

09.10: Situazione un po’ diversa per Francesco “Pecco” Bagnaia. Svantaggiato dal traffico e da qualche gioco di troppo nel corso del time-attack per prendere la scia, il piemontese non è andato oltre il decimo posto e quindi dovrà scattare dalla quarta fila.

09.07: L’alfiere di Iwata ha messo in mostra un ottimo passo nel corso delle prove e questo aspetto potrebbe favorirlo non poco nella gestione delle gomme per venir fuori alla distanza.

09.04: Il difficile però verrà in gara perché il transalpino dovrà tener conto della presenza soprattutto di Fabio Quartararo, suo connazionale in sella alla Yamaha.

09.01: Dalla pole scatterà a sorpresa il francese della Ducati Pramac Johann Zarco. Il secondo della graduatoria mondiale, sfruttando al meglio le qualità della Rossa in condizioni da qualifiche, ha saputo tirar fuori un super giro che ben pochi si aspettavano.

08.58: Sul tracciato del Sachsenring i team e i piloti affineranno gli ultimi dettagli prima della gara che prenderà il via alle ore 14.00 di oggi.

08.55: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE del warm-up del GP di Germania, ottavo round del Mondiale 2021 di MotoGP.

ORARIO TV8 GARA MOTOGP GP GERMANIA 2021

PROGRAMMA E ORARI GARE DI OGGI MOTOGP, MOTO2 E MOTO3

F1 E MOTOGP OGGI: ORARI GARE DOMENICA 20 GIUGNO

MOTOGP SU TV8: ORARIO GARA DOMENICA 20 GIUGNO

VALENTINO ROSSI: “VADO PIANO DAL 2019, NEL 2018 GIUNSI 3°: VI SPIEGO IL MOTIVO”

UN SABATO DA INCUBO PER L’ITALIA DELLA MOTOGP IN GERMANIA

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE DEL GP DI GERMANIA

VALENTINO ROSSI MIRA A QUALCHE PUNTO AL SACHSENRING 

JOHANN ZARCO E UNA POLE ALLA LECLERC

L’APRILIA TORNA IN PRIMA FILA DOPO 21 ANNI: UNA CRESCITA COSTANTE DEL TEAM DI NOALE

CRISI NERA PER VINALES: LO SPAGNOLO PATISCE IL CONFRONTO CON QUARTARARO

ORARI E PROGRAMMA GP GERMANIA 2021: WARM-UP E GARA

FRANCO MORBIDELLI: “PARTIRE 18° E’ UNA MAZZATA”

MARC MARQUEZ SI SFOGA: “IMPOSSIBILE VINCERE, HO UNA MOTO DEL 2019. HONDA FACCIA DI PIU’!”

FRANCESCO BAGNAIA: “AVEVO IL TERZO PASSO, SIAMO PRONTI SULLA DISTANZA”

JOHANN ZARCO: “BENE LA POLE, SITUAZIONE COMPLICATA SUL PASSO”

FABIO QUARTARARO: “NON AVEVO VELOCITA’ PER LA POLE, VA BENE SECONDO”

ALEIX ESPARGARO’: “IL TERZO POSTO E’ UN REGALO A TUTTI I TECNICI”

JACK MILLER: “LA NOSTRA MOTO SEMBRA ABBASTANZA COMPETITIVA”

MIGUEL OLIVEIRA: “SPERAVO DI ANDARE MEGLIO NELLE QUALIFICHE”

MAVERICK VINALES: “NON ERO MAI ARRIVATO PENULTIMO, NON SO DAVVERO COSA DIRE”

JOAN MIR: “LA MOTO NON E’ CAMBIATA MOLTO RISPETTO ALL’ANNO SCORSO”

VIDEO VALENTINO ROSSI: “POTEVO FARE MEGLIO, IN GARA SARA’ DURA”

VIDEO LA CADUTA DI JOHANN ZARCO DOPO LA POLE POSITION

VIDEO LA CADUTA DI FRANCO MORBIDELLI NELLE QUALIFICHE

VIDEO MARC MARQUEZ: “DOBBIAMO FARE UN PASSO AVANTI CON LA MOTO”

VIDEO IL SEGRETO DI ALEIX ESPARGARO’ IN APRILIA

LA CRONACA DI MOTO2

VIDEO HIGHLIGHTS MOTO2

LA CRONACA DI MOTO3

VIDEO HIGHLIGHTS MOTO3

15.11 Grazie per averci seguito, appuntamento a domani per warm-up e gara del GP di Germania. Un saluto sportivo.

15.08 In generale si prospetta una gara in difesa per tutti gli italiani. Marini partirà 14°, Bastianini 15°, Valentino Rossi 16°, Morbidelli 18°, Petrucci 19°, Savadori 22°.

15.07 Bagnaia sarà dunque costretto a partire dalla decima posizione, in quarta fila. Il centauro della Ducati ha pagato a caro prezzo l’esposizione delle bandiere gialle dopo la caduta di Zarco.

15.05 Completa la prima fila Aleix Espargarò con l’Aprili a 0.211. Seguono Miller, Marc Marquez, Oliveira, Martin, Pol Espargarò, Nakagami, Bagnaia, Rins ed Alex Marquez.

15.04 Due francesi davanti sulla griglia di partenza, così come nella classifica generale. E dire che i cugini transalpini non hanno mai vinto il Mondiale nella classe 500/MotoGP…

15.03 Pole-position n.6 in carriera in MotoGP per Zarco.

15.00 BANDIERA A SCACCHI! Pole-position per Johann Zarco con la Ducati Pramac! Beffato Quartararo per soli 11 millesimi!

14.59 Ha fatto tutto Zarco, come Leclerc a Montecarlo in F1. Prima ha stampato un tempone, poi è caduto e, di conseguenza, l’esposizione delle bandiere gialle ha penalizzato tutti gli avversari, costringendoli a rallentare.

14.57 SCIVOLA ZARCO! E ora la bandiera gialla potrebbe “fregare” tutti…

14.57 ALLUCINANTE ZARCO! 1’20″236! 11 millesimi meglio di Quartararo, la Francia gongola…

14.56 1’20″247! PAZZESCO QUARTARARO!

14.55 Solo 4 minuti alla conclusione. Ora è bagarre per la pole…

14.54 Bagnaia è settimo, per l’italiano sarebbe fondamentale arpionare la seconda fila.

14.53 MILLER SECONDO! Gran quarto settore ed è alle spalle di Quartararo di appena 71 millesimi!

14.53 Miller in vantaggio ai primi due intermedi, poi la Ducati perde tanto nel terzo parziale.

14.52 7 minuti al termine.

14.50 4° Aleix Espargarò con l’Aprilia, 5° Nakagami, 6° Bagnaia a 0.374. Poi Oliveira, Miller, Zarco, Rins e Alex Marquez. Ancora nessun tempo per Pol Espargarò.

14.49 QUARTARARO IMPLACABILE! 1’20″437. Il francese rifila 0.130 a Marquez, 3° lo spagnolo Martin con la Ducati Pramac a 0.180.

14.49 Discreto giro di Bagnaia, 4° a 0.244 da Marquez.

14.48 Cancellato il tempo di Quartararo per aver ecceduto i limiti della pista.

14.48 Quartararo è secondo a 0.183 da Marquez. 3° Aleix Espargarò.

14.47 Il primo miglior tempo è di Marc Marquez in 1’20″567, ma sta arrivando subito un arrembante Quartararo…

14.45 Tutti in pista con le soft al posteriore, tranne Rins che monta una media: è normale, perché lo spagnolo viene dalla Q1, dunque gli è rimasto un solo treno di gomme morbide da usare.

14.44 SEMAFORO VERDE! Iniziata la Q2! L’Italia si affida al solo Francesco Bagnaia.

14.43 Ora la Q2. 15 minuti per definire la griglia di partenza.

14.41 Vinales è in crisi nera: lo spagnolo sta patendo a dismisura le prestazioni del compagno di squadra Quartararo.

14.40 Valentino Rossi non ha sfigurato, ma per qualificarsi avrebbe dovuto stampare un tempo inferiore di 2 decimi. Domani potrà andare a caccia di qualche punticino in gara.

14.38 Dunque Marini partirà 14°, Bastianini 15°, Valentino Rossi 16° (ha accusato 0.328 da Rins), Mir 17°, Morbidelli 18°, Petrucci 19°, Vinales addirittura 21°, Savadori 22°.

14.36 Niente da fare per Binder, 3° a 0.092, 4° Marini a 0.220. Seguono Bastianini, Valentino Rossi, Mir, Morbidelli, Petrucci, Lecuona, Vinales e Savadori.

14.34 BANDIERA A SCACCHI! Terminata la Q1 con Alex Rins (Suzuki, 1’20″644) e Pol Espargarò (Honda, 1’20″700) che passano il turno ed accedono alla Q2.

14.33 Vinales appena 11° e non si migliora…

14.33 CADUTO MORBIDELLI! Peccato, si stava migliorando e avrebbe potuto superare il taglio.

14.33 Valentino Rossi si migliora, ma è quinto a 0.328 dalla vetta. Non basta per la Q2.

14.32 Rins si riprende la vetta in 1’20″644, 0.056 meglio di Pol Espargarò.

14.30 POL ESPARGARO’ DAVANTI! 1’20″700, lo spagnolo della Honda si porta al comando. 3 minuti alla conclusione.

14.30 Marini ottavo a soli 80 millesimi.

14.29 Mir sale in seconda piazza a 0.059 da Rins. Abbiamo dunque due Suzuki davanti a 5 minuti dalla fine.

14.27 Brutta caduta per Savadori (Aprilia) alla curva 12. Per fortuna si rialza subito.

14.27 Al comando Rins, seguito da Pol Espargarò, Binder, Mir, Morbidelli, Vinales, Marini, Petrucci, Savadori, Valentino Rossi, Lecuona e Bastianini.

14.26 Gli italiani, come per tutto il fine settimana, stanno faticando: sembra molto difficile che un azzurro possa arpionare le prime due posizioni di questa Q1.

14.26 Intanto viene comunicato che la Q2 inizierà alle 14.44.

14.25 Morbidelli si migliora, ma è comunque quinto a 0.307.

14.24 Rins si migliora ancora: 1’20″784. Lo spagnolo è in testa.

14.24 Valentino Rossi è 10° a 0.579, è durissima.

14.23 1’20″844 per Rins, questo è un tempo molto più importante. 2° Pol Espargarò a soli 7 millesimi. Seguono Binder, Mir e Morbidelli.

14.22 Marini secondo a 18 millesimi da Savadori.

14.22 SAVADORI! 1’21″411, è momentaneamente in testa. Una piccola soddisfazione per il pilota dell’Aprilia.

14.21 Chiaramente tutti i piloti montano una gomma soft al posteriore.

14.20 15 minuti la durata della Q1.

14.19 SEMAFORO VERDE! Iniziate le qualifiche.

14.16 Intanto la corrente è tornata…Anche nella milionaria MotoGP possono accadere questi imprevisti.

14.15 Alle 14.19 inizieranno le qualifiche, dunque 9 minuti di ritardo.

14.12 Non è ancora stato comunicato il nuovo orario d’inizio delle qualifiche.

14.10 Questa la stringata comunicazione da parte della Dorna, che parla di problemi tecnici.

14.08 PARTENZA RINVIATA! C’è un problema tecnico di energia elettrica che è venuta a mancare!

14.07 Dalle 14.10 la Q1 con Mir, Morbidelli, Vinales, Rins, Petrucci, Valentino Rossi, Marini, Binder, Pol Espargarò, Savadori, Bastianini e Lecuona. Solo i primi due si qualificheranno per la Q2. Tutti gli altri partiranno dal 13° posto in poi sulla griglia di partenza.

14.05 Gli italiani invece proprio non riescono a trovare il feeling con il Sachsenring. Sarà un fine settimana in cui limitare i danni.

14.04 Le FP4 hanno messo in luce un gran passo da parte di Quartararo, ma Oliveira e le Ducati non sono distanti.

14.02 14° Valentino Rossi a 0.955, 17° Savadori, 19° Bastianini, 20° Petrucci, 21° Bagnaia, 22° Marini. I piazzamenti degli italiani si commentano da sé…

14.00 Terminate le FP4. Zarco chiude davanti a tutti in 1’21″397. 2° Quartararo a 0.083, 3° Oliveira a 0.157, 4° Miller a 0.161. Completano la top10 Marc Marquez, Aleix Espargarò, Alex Marquez, Pol Espargarò, Mir e Morbidelli.

13.59 Bel passo in avanti per Valentino Rossi, 14° a 9 decimi da Zarco.

13.57 ZARCO IN VETTA! 1’21″397, il francese fa 83 millesimi meglio del connazionale Quartararo.

13.55 Marc Marquez batte un colpo ed è 4° a 0.181 dalla vetta. Risale Zarco ed è 9°.

13.54 1’22″2 invece per Quartararo. Il francese si sta rivelando il più incisivo sul passo, ma era accaduto anche due settimane fa a Barcellona. Non è escluso che in gara possa cambiare tutto, ancora una volta.

13.53 Altro 1’22″6 per Bagnaia con gomme distrutte. Non è male, ma neanche eccezionale.

13.52 Caduta per Alex Marquez con la Honda LCR.

13.51 Sembra prevedibile che la maggior parte dei piloti utilizzerà in gara una gomma hard all’anteriore e media al posteriore.

13.49 Morbidelli risale in nona piazza a 0.567. E’ il primo degli italiani, la dice lunga quante difficoltà stiano incontrando i nostri piloti…

13.49 1’22″2 ora per Quartararo con gomme usate.

13.47 Valentino Rossi è 18° a 1″103 da Quartararo.

13.45 Aspettiamoci un guizzo da parte di Nakagami: solitamente il giapponese ci tiene a finire davanti le FP4. Non che serva a qualcosa, siamo in una mera dimensione platonica.

13.44 Quartararo guida le FP4 davanti ad Oliveira, Miller, Alex Marquez, Marc Marquez, Mir, Pol Espargarò, Nakagami, Binder e Morbidelli.

13.42 Bagnaia ha una gomma media molto vecchia al posteriore, con la quale ha già effettuato 24 giri nel corso del fine settimana. Evidentemente sta simulando la parte finale della gara.

13.41 Problema tecnico per la Ducati di Jack Miller

13.40 Oliveira paga 74 millesimi da Quartararo, Miller 78.

13.39 Bagnaia e Valentino Rossi stanno girando un secondo più lenti a tornata rispetto a Quartararo.

13.38 Quartararo in testa davanti a Oliveira e Miller. 10° Morbidelli, 13° Savadori, 14° Petrucci, 15° Bagnaia, 16° Valentino Rossi, 18° Bastianini, 19° Marini.

13.36 Il solito show di Quartararo durante le prove libere. Continua a migliorarsi, questa volta 1’21″480. Anche in Catalogna aveva dominato al venerdì ed al sabato, poi la domenica è arrivato sesto…

13.35 Marc Marquez è quinto a 4 decimi dalla vetta. Bagnaia 17° a 1″3.

13.36 Spinge forte Quartararo. 1’21″590, 2° a sorpresa Alex Marquez 0.177. 8° Morbidelli, 9° Savadori.

13.35 1’23″5, partenza lenta per Valentino Rossi.

13.34 C’è Oliveira alle spalle del francese: questa mattina il lusitano ed il leader del Mondiale sono stati i migliori sul passo durante le FP3.

13.34 Subito davanti Quartararo in 1’21″894.

13.33 Gomme hard e media anche per Quartararo e Marc Marquez, idem per Morbidelli.

13.32 Sorprende Vinales con un’accoppiata hard-soft. E’ l’unico con una soft al posteriore.

13.31 Gomma hard all’anteriore e media al posteriore per Bagnaia e Valentino Rossi.

13.30 BANDIERA VERDE! Iniziate le FP4.

13.29 Le FP4, spesso snobbate, sono invece fondamentali. I piloti provano infatti l’assetto e le gomme per la gara.

13.28 Fabio Quartararo sarà l’uomo da battere in qualifica. Il leader del Mondiale insegue la sesta pole-position consecutiva.

13.26 In tema di costruttori, al Sachsenring la Honda ha primeggiato per 16 volte, contro le 11 della MV Agusta. Tutte le altre Case hanno raccolto le briciole, persino la Yamaha, ferma a 4 successi. Infine si conta 1 singola affermazione per Jawa-CZ, Ducati e Suzuki.

13.23 Dunque, come si può notare, Giacomo Agostini si è preso il lusso di vincere ben 14 gare su suolo tedesco, in quanto tra il 1967 e il 1972 ha primeggiato sia nel GP di Germania Ovest che in quello di Germania Est! Inoltre, va rimarcato come solamente Valentino Rossi e Max Biaggi abbiano trionfato al Sachsenring su due moto diverse. Ago, il Dottore e il Corsaro sono peraltro gli unici italiani ad aver raccolto successi in Sassonia.

13.18 SACHSENRING – VITTORIE TOP CLASS
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
6 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972)
4 – HAILWOOD Mike [GBR] (1962, 1963, 1964, 1965)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
2 – BIAGGI Max [ITA] (2001, 2004)

13.15 Capitolo Sachsenring. Quello del 2021 sarà il 35° Gran Premio iridato ospitato dalla pista sassone. Alle 12 edizioni del GP di Germania Est hanno fatto seguito le 22 del GP di Germania organizzate dal 1998 in poi. Se guardiamo a questa pista, Marc Marquez è già il dominatore assoluto della scena.

13.13 Tanti, ovviamente, anche i trionfi italiani. Se ne contano 18. Ai quattordici già citati (8 di Giacomo Agostini, 4 di Valentino Rossi e 2 di Max Biaggi) bisogna sommare quelli di Libero Liberati (1957), Virginio Ferrari (1978), Marco Lucchinelli (1980) e Luca Cadalora (1996).

13.09 A proposito di Case, nella lunghissima storia del Gran Premio di Germania hanno vinto sette marchi diversi. Guida la Honda con ben 23 successi. Segue la MV Agusta con 14, mentre la Yamaha è ancora terza a 12. Sono parecchie anche le affermazioni della Suzuki (10), alle quali vanno aggiunte le 4 della Gilera, nonché l’unica della Norton e della Ducati.

13.06 Sono sette i piloti ad aver vinto almeno tre volte il GP di Germania, mentre il numero raddoppia se si guarda ai centauri con due successi. In questo folto gruppo, sono però solo in quattro a essere passati per primi sotto la bandiera a scacchi a bordo di due moto diverse. Ai già citati Agostini (che ha quasi sempre trionfato su MV Agusta, eccezion fatta per il 1975, quando ha primeggiato su Yamaha) e Rossi (dopo un’affermazione con Honda, ne ha raccolte tre con Yamaha), si aggiungono Reg Armstrong (Norton 1952, Gilera 1956) e Max Biaggi (Yamaha 2001, Honda 2004).

13.03 GP GERMANIA – VITTORIE TOP CLASS
8 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1975, 1976)
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
4 – DOOHAN Mick [AUS] (1992, 1994, 1997, 1998)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
3 – SURTEES John [GBR] (1958, 1959, 1960)
3 – SCHWANTZ Kevin [USA] (1988, 1990, 1991)

12.59 Quella del 2021 sarà la 66ma edizione per la classe regina, in quanto assente dall’appuntamento nel 1962 e nel 1963, mentre nel 1953 la gara della 500cc non ebbe valore per il Mondiale. Il pilota più vincente in assoluto nel GP di Germania è ancora oggi Giacomo Agostini, capace di imporsi ben 8 volte. Il lombardo ha però perso il record di affermazioni consecutive, che gli è stato strappato da Marc Marquez, il quale ha primeggiato nelle ultime 7 edizioni disputate. In linea PURAMENTE teorica, nei prossimi giorni lo spagnolo avrà quindi la possibilità di eguagliare “Ago” per numero di successi assoluti.

12.54 Ovviamente, nel corso degli anni l’appuntamento ha più volte cambiato sede. Tra il 1952 e il 1964 sono stati utilizzati a rotazione quattro diversi tracciati. Il Solitudering nei pressi i Stoccarda, il Schottenring, il Nürburgring e Hockenheim. Dopodiché, le ultime due piste si sono di fatto costantemente alternate per oltre tre decenni, dal 1965 al 1997. A partire dal 1998, invece, il Gran Premio di Germania si è definitivamente stanziato al Sachsenring. Proprio questo tracciato rende spinosa l’analisi storico-statistica dell’evento, perché tra il 1961 e il 1972 si sono disputati due GP tedeschi! Infatti l’autodromo edificato in Sassonia ha ospitato tutte e 12 le edizioni del Gran Premio di Germania Est, che può essere a tutti gli effetti considerato defunto come la DDR. Alla luce di quanto esposto, è doveroso ricordare la storia in due modi. Sia guardando al GP di Germania, sia al Sachsenring.

12.50 Il GP di Germania ha una storia ormai secolare, poiché vede la luce ben prima della nascita del Campionato iridato. L’edizione inaugurale si disputa infatti nel 1925, anche se il Paese teutonico deve attendere il 1952 per organizzare il primo GP con valenza iridata. Dal quel momento, la competizione tedesca ha costantemente fatto parte del calendario sino al 2020, anno in cui è stata cancellata a causa della pandemia di Covid-19. Con le problematiche generate dal virus ormai in attenuazione, il GP di Germania può finalmente fare il proprio ritorno sulla scena iridata, apprestandosi a mandare in scena la sua 69ma edizione valida per il Motomondiale.

12.46 Si sono dunque qualificati direttamente per la Q2 i seguenti 10 piloti: Quartararo, Miller, Zarco, Oliveira, Aleix Espargarò, Martin, Nakagami, Bagnaia, Marc Marquez ed Alex Marquez. Tutti gli altri disputeranno la Q1. Nel corso della Q1 solo i primi due piloti staccano il pass per la successiva Q2, i rimanenti scatteranno sulla griglia di partenza dal 13° posto in poi.

12.44 La classifica dopo le prove libere di questa mattina:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 294.2 1’20.348 Q2
2 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 301.6 1’20.404 0.056 / 0.056 Q2
3 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.433 0.085 / 0.029 Q2
4 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 297.5 1’20.451 0.103 / 0.018 Q2
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 297.5 1’20.451 0.103 Q2
6 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.501 0.153 / 0.050 Q2
7 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 293.4 1’20.560 0.212 / 0.059 Q2
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 300.8 1’20.564 0.216 / 0.004 Q2
9 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 297.5 1’20.662 0.314 / 0.098 Q2
10 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’20.682 0.334 / 0.020 Q2
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 293.4 1’20.707 0.359 / 0.025 Q1
12 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 290.3 1’20.749 0.401 / 0.042 Q1
13 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 295.0 1’20.887 0.539 / 0.138 Q1
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 297.5 1’20.889 0.541 / 0.002 Q1
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 295.0 1’20.903 0.555 / 0.014 Q1
16 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 294.2 1’20.961 0.613 / 0.058 Q1
17 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 297.5 1’20.978 0.630 / 0.017 Q1
18 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 300.0 1’20.988 0.640 / 0.010 Q1
19 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1’21.270 0.922 / 0.282 Q1
20 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 292.6 1’21.415 1.067 / 0.145 Q1
21 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 296.7 1’21.447 1.099 / 0.032 Q1
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 298.3 1’21.669 1.321 / 0.222 Q1

12.38 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 13.30 scatteranno le FP4 del GP di Germania 2021 di MotoGP. Poi alle 14.10 le qualifiche.

RISULTATI E CLASSIFICA FP3 GP GERMANIA 2021 MOTOGP

LA CRONACA DELLE FP3 DI MOTOGP

10.53 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di giornata. Appuntamento alle 13.30 per le FP3, poi le qualifiche. A più tardi.

10.52 Risultati FP3 e qualificati per la Q2:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 294.2 1’20.348 Q2
2 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 301.6 1’20.404 0.056 / 0.056 Q2
3 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.433 0.085 / 0.029 Q2
4 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 297.5 1’20.451 0.103 / 0.018 Q2
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 297.5 1’20.451 0.103 Q2
6 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 301.6 1’20.501 0.153 / 0.050 Q2
7 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 293.4 1’20.560 0.212 / 0.059 Q2
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 300.8 1’20.564 0.216 / 0.004 Q2
9 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 297.5 1’20.662 0.314 / 0.098 Q2
10 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’20.682 0.334 / 0.020 Q2
11 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 293.4 1’20.707 0.359 / 0.025 Q1
12 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 290.3 1’20.749 0.401 / 0.042 Q1
13 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 295.0 1’20.887 0.539 / 0.138 Q1
14 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 297.5 1’20.889 0.541 / 0.002 Q1
15 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 295.0 1’20.903 0.555 / 0.014 Q1
16 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 294.2 1’20.961 0.613 / 0.058 Q1
17 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 297.5 1’20.978 0.630 / 0.017 Q1
18 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 300.0 1’20.988 0.640 / 0.010 Q1
19 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1’21.270 0.922 / 0.282 Q1
20 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 292.6 1’21.415 1.067 / 0.145 Q1
21 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 296.7 1’21.447 1.099 / 0.032 Q1
22 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 298.3 1’21.669 1.321 / 0.222 Q1

10.50 Fabio Quartararo resta il favorito n.1 per la pole-position: sarebbe la sesta consecutiva…

10.48 Decisi passi avanti anche per Valentino Rossi, sono mancati 3 decimi per la Q2. Al momento il Dottore sta gettando le basi per una gara da top15 o a ridosso della top10.

10.47 Sul passo è piaciuto molto Oliveira, mentre la Ducati è migliorata rispetto a ieri. Bagnaia in progresso, ma ancora non al livello del compagno di squadra Miller.

10.46 I primi 19 piloti sono racchiusi in 760 millesimi! Questo la dice lunga sull’equilibrio vigente al Sachsenring: basta un minimo errore e si precipita in classifica.

10.45 Gli italiani continuano a faticare al Sachsenring: solo Bagnaia qualificato per la Q2. Gli altri centauri del Bel Paese: 12° Morbidelli a 0.401, 15° Petrucci, 16° Valentino Rossi a 0.613, 17° Marini, 20° Savadori, 21° Bastianini.

10.44 Nomi importanti sono rimasti fuori dalla Q2: 11° Mir, 13° Vinales, 14° Rins.

10.42 Completano la top10 Oliveira, Aleix Espargarò, Martin, Nakagami, Bagnaia, Marc Marquez ed Alex Marquez.

10.41 Quartararo chiude le FP3 davanti a tutti in 1’20″348: 2° Miller a 0.056, 3° Zarco a 0.085. La Ducati ha risposto presente, l’australiano ed il francese sono ad un soffio dal leader del Mondiale.

10.40 Niente da fare per Morbidelli e Valentino Rossi, eliminati. Bagnaia ce la fa ed entra in Q2.

10.39 Bagnaia è 8° a 0.216, sta rischiando.

10.39 Cancellato il tempo di Marquez per aver ecceduto il track-limit.

10.39 Marquez è 4° a 96 millesimi da Quartararo, classifica cortissima!

10.38 Quartararo non si migliora dopo due ottimi intermedi. 5° Aleix Espargarò con l’Aprilia.

10.37 Caduta per Pol Espargarò con la Honda alla curva 8.

10.36 Miller è secondo a soli 56 millesimi da Quartararo.

10.36 Mir scala la classifica: da 19° a 8°.

10.36 I piloti cambiano le gomme per l’ultimo assalto al tempo.

10.35 Valentino Rossi è 12°, ma a soli 74 millesimi dalla top10 che garantirebbe l’accesso alla Q2. Si può fare.

10.34 Quartararo guida la classifica davanti a Zarco, Oliveira, Miller, Nakagami, Bagnaia, Marc Marquez, Morbidelli, Aleix Espargarò e Vinales.

10.33 Caduta di Vinales alla curva 1. Bene Bagnaia ora, sesto a 0.266 da Quartararo.

10.32 VALENTINO ROSSI 11°! Sta migliorando il Dottore.

10.32 Scala la classifica Bagnaia, 9° a 6 decimi.

10.31 Valentino Rossi è 16° a 1″039, deve limare ancora 3-4 decimi per la top10.

10.30 Balzo in avanti di Zarco, 2° a 0.149 da Quartararo. Risale anche Morbidelli, 9°.

10.29 Media-soft per Bagnaia e Valentino Rossi; hard-soft per Morbidelli. Da ora in poi non si può più sbagliare.

10.29 Marc Marquez sale in quarta piazza a 0.314 da Quartararo.

10.28 Quartararo al comando davanti a Miller, Nakagami, Oliveira, Aleix Espargarò e Vinales. La classifica sta mutando rapidamente. Per il momento italiani non pervenuti.

10.27 Quartararo sale al primo posto in 1’20″348. Il graffio del Diablo.

10.27 Al momento Valentino Rossi e Bagnaia sono fermi ai box.

10.27 Soft al posteriore per Quartararo, ma hard all’anteriore.

10.26 MILLER AL COMANDO! 1’20″526! Ricordiamo che l’australiano della Ducati è stato il primo a montare una coppia di gomme soft nuove.

10.25 Miller rompe gli indugi e monta una coppia di gomme soft nuove.

10.24 Iniziano i time-attack per agguantare la top10 che vale l’accesso alla Q2.

10.22 Occhio a Mir ora con una soft al posteriore.

10.21 Gli italiani: 12° Morbidelli, 13° Petrucci, 18° Marini, 19° Bagnaia, 20° Bastianini, 21° Savadori, 22° Valentino Rossi.

10.20 Ricordiamo la classifica combinata: Oliveira, Quartararo, Vinales, Rins, Marc Marquez, Pol Espargarò, Nakagami, Aleix Espargarò, Mir e Zarco.

10.18 1’21″3 per Oliveira, che si conferma il più performante sul passo questa mattina.

10.18 1’22″5 per Valentino Rossi, non male sul passo in questa fase.

10.17 1’22″7 per Marquez. Sta girando su ritmi piuttosto alti, ma con una soft al posteriore.

10.16 Problema tecnico per la Suzuki di Rins, la cui moto viene spinta dai meccanici ai box.

10.16 I piloti stanno lavorando sul passo, in attesa tra poco di dare il via ai time-attack.

10.15 1’22″0 per Morbidelli (hard-media), 1’22″1 per Miller (media-media).

10.14 Quartararo più lento di una manciata di decimi rispetto ad Oliveira in questa fase.

10.13 Gran passo di Oliveira in 1’21″5 con hard all’anteriore e media al posteriore.

10.10 Al momento nessun italiano qualificato per la Q2: Franco Morbidelli è scivolato in 11ma piazza. 12° Petrucci, 18° Marini, 19° Bagnaia, 20° Bastianini, 21° Savadori, 22° Valentino Rossi.

10.09 La classifica combinata delle prove libere vede sempre al comando Oliveira in 1’20″690, il tempo ottenuto ieri nelle FP2. Seguono Quartararo, Vinales, Rins, Marc Marquez, Pol Espargarò, Nakagami, Aleix Espargarò, Zarco e Miller.

10.08 1’21″8 per Quartararo, che sta lavorando con una gomma media usata al posteriore.

10.06 Piccolo miglioramento per Bagnaia, 1’21″598. E’ 19° a 0.908 dalla vetta. Ma è in ripresa rispetto a ieri, sta usando gomme medie.

10.05 Valentino Rossi al momento è ultimo a 1″278 da Oliveira. Il pesarese non ha ancora utilizzato la gomma soft per dare l’assalto al tempo.

10.04 Fioccano le cadute. Finisce a terra anche lo spagnolo Lecuona con la Ktm Tech3.

10.03 Escursione nella ghiaia per Marc Marquez: lo spagnolo è riuscito a stare in piedi, la Honda sembrava un cavallo imbizzarrito.

10.03 Francesco Bagnaia si toglie dall’ultimo posto ed è 20° a 1″ da Oliveira.

10.02 I piloti sono partiti forte, dunque ci concentreremo direttamente sulla classifica combinata, che vede al comando Oliveira davanti a Quartararo, Vinales, Rins e Marc Marquez.

10.01 Marc Marquez è già risalito in quinta piazza nella classifica combinata e si sta migliorando ancora. Ricordiamo che lo spagnolo monta una gomma soft al posteriore.

10.00 Caduta per Enea Bastianini (Ducati Avintia Esponsorama).

10.00 C’è una precisazione da fare. In questa prima fase riporteremo la classifica delle FP3. Con il trascorrere della sessione, invece, ci soffermeremo sulla classifica combinata, ovvero quella che conta per l’accesso alla Q2.

9.59 Marc Marquez subito davanti in 1’21″097.

9.58 Gomma dura all’anteriore e soft al posteriore per Marc Marquez.

9.57 Hard all’anteriore e media al posteriore per Quartararo e Morbidelli, mentre Vinales opta per l’accoppiata media-soft.

9.56 Doppia gomma media per Valentino Rossi e Bagnaia.

9.55 SEMAFORO VERDE! Iniziate le FP3: in palio i primi 10 posti per la Q2!

9.52 In tema di costruttori, al Sachsenring la Honda ha primeggiato per 16 volte, contro le 11 della MV Agusta. Tutte le altre Case hanno raccolto le briciole, persino la Yamaha, ferma a 4 successi. Infine si conta 1 singola affermazione per Jawa-CZ, Ducati e Suzuki.

9.49 Dunque, come si può notare, Giacomo Agostini si è preso il lusso di vincere ben 14 gare su suolo tedesco, in quanto tra il 1967 e il 1972 ha primeggiato sia nel GP di Germania Ovest che in quello di Germania Est! Inoltre, va rimarcato come solamente Valentino Rossi e Max Biaggi abbiano trionfato al Sachsenring su due moto diverse. Ago, il Dottore e il Corsaro sono peraltro gli unici italiani ad aver raccolto successi in Sassonia.

9.47 SACHSENRING – VITTORIE TOP CLASS
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
6 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972)
4 – HAILWOOD Mike [GBR] (1962, 1963, 1964, 1965)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
2 – BIAGGI Max [ITA] (2001, 2004)

9.45 Capitolo Sachsenring. Quello del 2021 sarà il 35° Gran Premio iridato ospitato dalla pista sassone. Alle 12 edizioni del GP di Germania Est hanno fatto seguito le 22 del GP di Germania organizzate dal 1998 in poi. Se guardiamo a questa pista, Marc Marquez è già il dominatore assoluto della scena.

9.43 Tanti, ovviamente, anche i trionfi italiani. Se ne contano 18. Ai quattordici già citati (8 di Giacomo Agostini, 4 di Valentino Rossi e 2 di Max Biaggi) bisogna sommare quelli di Libero Liberati (1957), Virginio Ferrari (1978), Marco Lucchinelli (1980) e Luca Cadalora (1996).

9.39 A proposito di Case, nella lunghissima storia del Gran Premio di Germania hanno vinto sette marchi diversi. Guida la Honda con ben 23 successi. Segue la MV Agusta con 14, mentre la Yamaha è ancora terza a 12. Sono parecchie anche le affermazioni della Suzuki (10), alle quali vanno aggiunte le 4 della Gilera, nonché l’unica della Norton e della Ducati.

9.35 Sono sette i piloti ad aver vinto almeno tre volte il GP di Germania, mentre il numero raddoppia se si guarda ai centauri con due successi. In questo folto gruppo, sono però solo in quattro a essere passati per primi sotto la bandiera a scacchi a bordo di due moto diverse. Ai già citati Agostini (che ha quasi sempre trionfato su MV Agusta, eccezion fatta per il 1975, quando ha primeggiato su Yamaha) e Rossi (dopo un’affermazione con Honda, ne ha raccolte tre con Yamaha), si aggiungono Reg Armstrong (Norton 1952, Gilera 1956) e Max Biaggi (Yamaha 2001, Honda 2004).

9.31 GP GERMANIA – VITTORIE TOP CLASS
8 – AGOSTINI Giacomo [ITA] (1967, 1968, 1969, 1970, 1971, 1972, 1975, 1976)
7 – MARQUEZ Marc [ESP] (2013, 2014, 2015, 2016, 2017, 2018, 2019)
4 – DOOHAN Mick [AUS] (1992, 1994, 1997, 1998)
4 – ROSSI Valentino [ITA] (2002, 2005, 2006, 2009)
4 – PEDROSA Dani [ESP] (2007, 2010, 2011, 2012)
3 – SURTEES John [GBR] (1958, 1959, 1960)
3 – SCHWANTZ Kevin [USA] (1988, 1990, 1991)

9.28 Quella del 2021 sarà la 66ma edizione per la classe regina, in quanto assente dall’appuntamento nel 1962 e nel 1963, mentre nel 1953 la gara della 500cc non ebbe valore per il Mondiale. Il pilota più vincente in assoluto nel GP di Germania è ancora oggi Giacomo Agostini, capace di imporsi ben 8 volte. Il lombardo ha però perso il record di affermazioni consecutive, che gli è stato strappato da Marc Marquez, il quale ha primeggiato nelle ultime 7 edizioni disputate. In linea PURAMENTE teorica, nei prossimi giorni lo spagnolo avrà quindi la possibilità di eguagliare “Ago” per numero di successi assoluti.

9.25 Ovviamente, nel corso degli anni l’appuntamento ha più volte cambiato sede. Tra il 1952 e il 1964 sono stati utilizzati a rotazione quattro diversi tracciati. Il Solitudering nei pressi i Stoccarda, il Schottenring, il Nürburgring e Hockenheim. Dopodiché, le ultime due piste si sono di fatto costantemente alternate per oltre tre decenni, dal 1965 al 1997. A partire dal 1998, invece, il Gran Premio di Germania si è definitivamente stanziato al Sachsenring. Proprio questo tracciato rende spinosa l’analisi storico-statistica dell’evento, perché tra il 1961 e il 1972 si sono disputati due GP tedeschi! Infatti l’autodromo edificato in Sassonia ha ospitato tutte e 12 le edizioni del Gran Premio di Germania Est, che può essere a tutti gli effetti considerato defunto come la DDR. Alla luce di quanto esposto, è doveroso ricordare la storia in due modi. Sia guardando al GP di Germania, sia al Sachsenring.

9.19 Il GP di Germania ha una storia ormai secolare, poiché vede la luce ben prima della nascita del Campionato iridato. L’edizione inaugurale si disputa infatti nel 1925, anche se il Paese teutonico deve attendere il 1952 per organizzare il primo GP con valenza iridata. Dal quel momento, la competizione tedesca ha costantemente fatto parte del calendario sino al 2020, anno in cui è stata cancellata a causa della pandemia di Covid-19. Con le problematiche generate dal virus ormai in attenuazione, il GP di Germania può finalmente fare il proprio ritorno sulla scena iridata, apprestandosi a mandare in scena la sua 69ma edizione valida per il Motomondiale.

9.16 Al momento l’unico italiano qualificato (al pelo…) per la Q2 sarebbe Franco Morbidelli: urge un deciso cambio di marcia da parte dei nostri portacolori.

9.15 La classifica combinata dopo le prove libere di ieri:

1 88 M.OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.324 14 1’20.690 21
2 20 F.QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’21.828 13 1’20.910 21 0.220 0.220
3 12 M.VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’22.253 14 1’21.023 21 0.333 0.113
4 42 A.RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’22.076 19 1’21.077 22 0.387 0.054
5 44 P.ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’22.010 9 1’21.108 19 0.418 0.031
6 30 T.NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’21.936 7 1’21.131 21 0.441 0.023
7 41 A.ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’22.040 17 1’21.143 19 0.453 0.012
8 5 J.ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI 1’22.148 22 1’21.181 20 0.491 0.038
9 43 J.MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’22.051 9 1’21.192 19 0.502 0.011
10 21 F.MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’22.381 13 1’21.228 18 0.538 0.036
11 9 D.PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’22.646 12 1’21.282 21 0.592 0.054
12 93 M.MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’21.660 4 1’21.291 16 0.601 0.009
13 73 A.MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’22.537 23 1’21.293 24 0.603 0.002
14 89 J.MARTIN SPA Pramac Racing DUCATI 1’22.678 8 1’21.398 22 0.708 0.105
15 33 B.BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.969 20 1’21.426 21 0.736 0.028
16 36 J.MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’22.172 20 1’21.453 22 0.763 0.027
17 27 I.LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’22.728 4 1’21.568 16 0.878 0.115
18 10 L.MARINI ITA SKY VR46 Avintia DUCATI 1’22.364 19 1’21.595 15 0.905 0.027
19 23 E.BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama DUCATI 1’22.477 20 1’21.702 18 1.012 0.107
20 32 L.SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’22.612 19 1’21.878 22 1.188 0.176
21 46 V.ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’22.691 22 1’21.968 21 1.278 0.090
22 63 F.BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’22.260 14 1’22.211 8 1.521 0.243

9.13 La terza sessione di prove libere scatterà alle 9.55 e durerà 45 minuti

9.10 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live delle FP3 del GP di Germania 2021 di MotoGP al Sachsenring.

MOTOGP SU TV8: ORARI FP4 E QUALIFICHE DI OGGI

GLI ORARI DEL 19 GIUGNO DI MOTOGP E F1

LA PRESENTAZIONE DELLE QUALIFICHE DI MOTOGP

PROGRAMMA E ORARI FP3, FP4 E QUALIFICHE GP GERMANIA MOTOGP SABATO 19 GIUGNO

LA CRONACA DELLE FP2 DEL GP DI GERMANIA DI MOTOGP

RISULTATI E CLASSIFICA FP2

VALENTINO ROSSI: “NON MI DIVERTO A FARE 20°. FUTURO A QUATTRO RUOTE”

FRANCESCO BAGNAIA: “ULTIMO, MA NON PREOCCUPATO. ABBIAMO UN BEL PASSO”

FRANCO MORBIDELLI: “MOTO OK, MANCA UN PIZZICO DI FEELING IN FRENATA”

JOHANN ZARCO: “FEELING NON IDEALE CON LA DUCATI”

FABIO QUARTARARO: “OGGI ERO CONCENTRATO SULLE GOMME, OCCHIO A KTM…”

MIGUEL OLIVEIRA: “MOTO COMPETITIVA, DIREZIONE GIUSTA”

DANILO PETRUCCI: “NON FA LA DIFFERENZA SOLO IL TELAIO”

CADUTA PER VALENTINO ROSSI: LE CONDIZIONI

COSA SUCCEDE A VALENTINO ROSSI? LE CAUSE DI CADUTA E PROBLEMI

MARC MARQUEZ PUO’ TORNARE SUL PODIO

LA CLASSIFICA COMBINATA DELLE PROVE LIBERE

IL PROGRAMMA DELLE QUALIFICHE DI DOMANI

VIDEO CADUTA FABIO QUARTARARO

VIDEO HIGHLIGHTS PROVE LIBERE MOTOGP

VIDEO HIGHLIGHTS PROVE LIBERE MOTO2

VIDEO DICHIARAZIONI VALENTINO ROSSI

VIDEO DICHIARAZIONI FRANCESCO BAGNAIA

VIDEO DICHIARAZIONI MARC MARQUEZ

VIDEO CADUTA LUCA MARINI

15.10 Grazie per averci seguito, appuntamento a domani mattina per le FP3 alle 9.55. Le FP4 si svolgeranno poi alle 13.30, le qualifiche dalle 14.10. Un saluto sportivo.

15.09 La classifica combinata delle prove libere:

1 88 M.OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.324 14 1’20.690 21
2 20 F.QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’21.828 13 1’20.910 21 0.220 0.220
3 12 M.VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP YAMAHA 1’22.253 14 1’21.023 21 0.333 0.113
4 42 A.RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’22.076 19 1’21.077 22 0.387 0.054
5 44 P.ESPARGARO SPA Repsol Honda Team HONDA 1’22.010 9 1’21.108 19 0.418 0.031
6 30 T.NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU HONDA 1’21.936 7 1’21.131 21 0.441 0.023
7 41 A.ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’22.040 17 1’21.143 19 0.453 0.012
8 5 J.ZARCO FRA Pramac Racing DUCATI 1’22.148 22 1’21.181 20 0.491 0.038
9 43 J.MILLER AUS Ducati Lenovo Team DUCATI 1’22.051 9 1’21.192 19 0.502 0.011
10 21 F.MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’22.381 13 1’21.228 18 0.538 0.036
11 9 D.PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’22.646 12 1’21.282 21 0.592 0.054
12 93 M.MARQUEZ SPA Repsol Honda Team HONDA 1’21.660 4 1’21.291 16 0.601 0.009
13 73 A.MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL HONDA 1’22.537 23 1’21.293 24 0.603 0.002
14 89 J.MARTIN SPA Pramac Racing DUCATI 1’22.678 8 1’21.398 22 0.708 0.105
15 33 B.BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 1’22.969 20 1’21.426 21 0.736 0.028
16 36 J.MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR SUZUKI 1’22.172 20 1’21.453 22 0.763 0.027
17 27 I.LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 1’22.728 4 1’21.568 16 0.878 0.115
18 10 L.MARINI ITA SKY VR46 Avintia DUCATI 1’22.364 19 1’21.595 15 0.905 0.027
19 23 E.BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama DUCATI 1’22.477 20 1’21.702 18 1.012 0.107
20 32 L.SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini APRILIA 1’22.612 19 1’21.878 22 1.188 0.176
21 46 V.ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT YAMAHA 1’22.691 22 1’21.968 21 1.278 0.090
22 63 F.BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team DUCATI 1’22.260 14 1’22.211 8 1.521 0.243

15.08 Risultati e classifica FP2:

1 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 298.3 1’20.690
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 293.4 1’20.910 0.220 / 0.220
3 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 293.4 1’21.023 0.333 / 0.113
4 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 294.2 1’21.077 0.387 / 0.054
5 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1’21.108 0.418 / 0.031
6 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 291.8 1’21.131 0.441 / 0.023
7 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 295.8 1’21.143 0.453 / 0.012
8 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 298.3 1’21.181 0.491 / 0.038
9 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 298.3 1’21.192 0.502 / 0.011
10 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 289.5 1’21.228 0.538 / 0.036
11 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 293.4 1’21.282 0.592 / 0.054
12 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 296.7 1’21.291 0.601 / 0.009
13 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 296.7 1’21.293 0.603 / 0.002
14 89 Jorge MARTIN SPA Pramac Racing Ducati 297.5 1’21.398 0.708 / 0.105
15 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 299.1 1’21.426 0.736 / 0.028
16 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 295.8 1’21.453 0.763 / 0.027
17 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 295.0 1’21.568 0.878 / 0.115
18 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 292.6 1’21.595 0.905 / 0.027
19 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 295.0 1’21.702 1.012 / 0.107
20 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 289.5 1’21.878 1.188 / 0.176
21 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 291.1 1’21.968 1.278 / 0.090
22 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 299.1 1’22.211 1.521 / 0.243

15.07 Non è di certo un buon segno vedere cinque italiani agli ultimi cinque posti…

15.05 Pessima giornata per l’Italia. Nessuno dei nostri si è rivelato competitivo per il podio. Morbidelli ha agguantato la top10, tuttavia non ha ancora trovato il giusto feeling. Valentino Rossi non riesce proprio a venire a capo del problema gomme con la sua Yamaha Petronas. Venerdì da incubo per Bagnaia, addirittura ultimo: va bene non aver montato la soft al posteriore, ma i segnali in ogni caso sono stati molto poco confortanti, con un passo più lento di un secondo rispetto ai migliori.

15.03 Di sicuro abbiamo capito che Ktm (Oliveira) e Marquez (Honda) possono contare su un ottimo passo, così come Quartararo (Yamaha) che ha lavorato a lungo con gomme medie usate, ottenendo riscontri interessanti. Non male nei long-run anche Miller con la Ducati, sebbene molto incostante.

15.02 E’ stato un venerdì interlocutorio, i tempi lasciano il tempo che trovano perché non tutti hanno montato la soft al posteriore nelle battute finali, tra cui Marquez e Bagnaia.

15.01 Gli altri italiani: 11° Petrucci, 18° Marini, 19° Bastianini, 20° Savadori, 21° Valentino Rossi a 1″278, 22° e ultimo Bagnaia a 1″521.

15.00 Fuori dai 10 Marc Marquez, che nel finale non ha montato la gomma soft: lo spagnolo aveva però convinto per tutta la sessione, così come avvenuto al mattino. Il catalano è 12°.

14.59 Completano la top10 Rins, Pol Espargarò, Nakagami, Aleix Espargarò, Zarco, Miller e Morbidelli.

14.58 Miglior tempo per il portoghese Miguel Oliveira (Ktm) in 1’20″690, 2° Quartararo a 0.220, 3° Vinales a 0.333.

14.56 BANDIERA A SCACCHI! Terminata la seconda sessione delle prove libere del GP di Germania di MotoGP!

14.56 Caduto Luca Marini alla curva 7. E’ arretrato dal 3° al 18° posto.

14.55 Morbidelli arpiona il 10° posto in extremis.

14.55 Bagnaia è addirittura ultimo, ma non ha montato la gomma soft al posteriore.

14.54 Quartararo secondo a 0.220 da Oliveira. La Ktm fa la differenza nel quarto settore.

14.53 TEMPONE DI OLIVEIRA! 1’20″690! 0.362 su Vinales, 0.385 su Quartararo. Le gomme soft, come previsto, stanno rivoluzionando la classifica.

14.52 Valentino Rossi sale al 14° posto a 8 decimi da Nakagami, che nel frattempo si è portato in vetta in 1’21″131.

14.52 Ora molti piloti hanno montato una soft al posteriore. Dunque cambierà tutto.

14.51 Mir scavalca Marini ed è 4°.

14.50 Bagnaia gira con gomme usate, i tempi sono comunque alti.

14.49 La caduta di Valentino Rossi.

14.47 Bagnaia è 16° a 9 decimi da Marquez, Morbidelli 17° a 0.957, Valentino Rossi 18° a 0.984.

14.45 Al di là della rivelazione Marini, gli italiani stanno vivendo un venerdì molto complicato. Per Bagnaia il sogno di lottare per il Mondiale si allontana sempre di più: non è costante e competitivo su tutte le piste.

14.44 Per ora Honda e Ktm le migliori sul passo, ma anche Quartararo è della partita: il francese sta girando su tempi interessanti, pur se con gomme molto logorate.

14.43 Tutto bene per Valentino Rossi, che ha alzato il pollice destro nei confronti degli steward.

14.42 CADUTO VALENTINO ROSSI ALLA CURVA 1!

14.42 Il passo di Valentino Rossi non è neanche malvagio, ma bisogna capire quali sono gli obiettivi. Ad oggi il Dottore può giocarsi una top15 in vista di domenica.

14.41 Si fa vedere anche la Suzuki. Rins, al rientro dopo l’infortunio, è 3° 0.337 con una coppia di gomme hard.

14.40 Gli italiani: 3° Marini, 8° Petrucci, 16° Bagnaia, 17° Morbidelli, 18° Valentino Rossi, 19° Bastianini, 22° Savadori.

14.39 1’22″5 per Quartararo, è un ottimo tempo perché ottenuto con gomme medie ormai logore.

14.38 Valentino Rossi migliora, ma è ancora 19° a 1″067 da Marquez. Il 42enne di Tavullia non riesce a portarsi sotto il secondo di distacco.

14.37 Il Sachsenring è il feudo di Marc Marquez. Qui ha vinto ininterrottamente dal 2013 al 2019…

14.36 MARC MARQUEZ SI RIPRENDE LA VETTA! 1’21″291, 0.205 su Oliveira e 0.354 su un super Luca Marini.

14.36 Morbidelli è 17° a 0.752 dalla vetta.

14.35 Gira forte sul passo Oliveira. Ora una tornata in 1’21″7.

14.34 Valentino Rossi è sempre 20° a 1″020 da Oliveira.

14.33 Venerdì molto difficile per Bagnaia, che proprio non riesce a trovare la quadra su una pista che non ama. E’ 15° a 7 decimi.

14.31 PAZZESCO LUCA MARINI! Sale in seconda piazza con la Ducati VR46 a 149 millesimi da Oliveira! Il fratello di Valentino Rossi monta una hard all’anteriore e media al posteriore.

14.30 Oliveira è sempre al comando nel computo totale dei tempi davanti a Marc Marquez, Aleix Espargarò, Quartararo, Vinales, Petrucci, Nakagami, Zarco, Marini e Pol Espargarò.

14.29 Chiaramente ciò che conta è la classifica combinata. I primi 10 al termine della sommatoria di FP1-FP2-FP3 si qualificheranno direttamente per la Q2.

14.28 Quartararo è 16° nella classifica delle FP2, ma ancora 4° nel combinato grazie al tempo realizzato in mattinata.

14.27 Cambia la classifica. Aleix Espargarò è terzo con l’Aprilia a 0.327.

14.25 Lievissimo miglioramento per Valentino Rossi, ora a 1″020. Il Dottore ha limato 29 millesimi, chiaramente non basta.

14.24 Stupisce per ora la quarta piazza di Danilo Petrucci con la KTM Tech3: 388 millesimi dal compagno di marca (ma non di squadra) Oliveira.

14.22 Bagnaia risale ed è 11° a 7 decimi da Oliveira.

14.22 Valentino Rossi è 20° a 1″059. Per ora il Dottore non riesce a scendere sotto il secondo di distacco.

14.21 Continua a fare fatica Bagnaia, 19°. Per il momento non spinge Quartararo, 14°: il francese sta girando con gomme medie usate.

14.20 Bene Aleix Espargarò con l’Aprilia, 5° alle spalle di un sorprendente Petrucci. La prima Ducati è quella di Zarco, 6° a 0.455.

14.19 Caduta di Pol Espargarò (Honda) alla curva 3.

14.19 Marquez è 2° a 0.160, 3° Vinales a 0.371.

14.18 Si porta davanti a tutti la KTM con Oliveira: 1’21″496. E’ il miglior tempo di giornata.

14.16 Anche Morbidelli in pista con due gomme hard.

14.15 Caduta per Luca Marini (Ducati VR46) alla curva 13. Nessuna conseguenza fisica, ma moto danneggiata.

14.15 Valentino Rossi lavora per la gara e sceglie una coppia di gomme dure.

14.14 Hard all’anteriore e media al posteriore per Bagnaia e Vinales, doppia media per Quartararo.

14.13 Momento di gloria per Savadori con l’Aprilia, è primo in 1’23”, ma è chiaramente un tempo molto alto, 2″ in più rispetto a quello di Marquez stampato stamane.

14.12 In pista tutti i piloti.

14.10 SEMAFORO VERDE! Iniziate le FP2 del GP di Germania di MotoGP al Sachsenring!

Come guardare le prove libere e il weekend in tvLe cinque risposte del GP di Germania La presentazione delle prove libere

Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE delle prove libere del GP di Germania, ottavo round del Mondiale 2021 di MotoGP. Sul tracciato del Sachsenring i team e i piloti si attiveranno per trovare la miglior messa a punto possibile in vista delle qualifiche di domani e della gara domenicale.

Il francese Fabio Quartararo riprende il proprio cammino, dopo le penalità subite in Catalogna. Tuta aperta e frenata azzardata costati caro al transalpino, avanti nella graduatoria generale con 115 punti, 14 in più del connazionale della Ducati Pramac Johann Zarco e 25 in più dell’australiano della Ducati Factory Jack Miller. La pista dovrebbe adattarsi bene alla Yamaha, che fa della scorrevolezza la sua arma principale. Quartararo ha voglia di ribadire il concetto: sono io il leader e non ci saranno sconti.

Per la Ducati sarà un weekend sulla difensiva? La storia parla chiaro: su questa pista, la Casa di Borgo Panigale ha vinto solo una volta nel 2008 e il protagonista di questa “impresa” ha un nome preciso: Casey Stoner. Essere veloce qui per la Ducati significa trovarsi in una nuova dimensione. Lo sperano i citati Zarco e Miller e se lo augura Francesco “Pecco” Bagnaia. E Valentino Rossi? 15 punti dopo sette gare disputate sono davvero pochi. Avrebbe sperato in una serie decisamente migliore Rossi. Il nove volte iridato si presenta sul Sachsenring tra dubbi e perplessità riguardanti sia il suo livello di competitività attuale che il proprio futuro non più agonistico.

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE delle prove libere del GP di Germania, ottavo round del Mondiale 2021 di MotoGP: cronaca in tempo reale e aggiornamenti costanti. La FP1 prenderà il via alle 09.55, mentre la FP2 comincerà alle 14.10. Buon divertimento!

Credit: MotoGP. com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Ferrari affossata dalle gomme, ma a Maranello le Pirelli sono un rebus irrisolvibile da anni

LIVE F1, GP Francia in DIRETTA: Ferrari umiliata e con il problema irrisolvibile delle gomme Pirelli