MotoGP, Miguel Oliveira: “La moto è competitiva, la direzione presa è quella giusta”

Miguel Oliverira esprime il proprio commento al termine delle prove libere del Gran Premio di Germania, ottavo atto del Motomondiale 2021. Il portacolori di KTM ha ottenuto il best lap della FP2 con il tempo di 1.20.690.

Il portoghese ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport MotoGP poco dopo la sessione: “Siamo molto veloci, sono contento. Nella FP1 pochi piloti hanno utilizzato la gomma dura dietro. Con la media siamo molto veloci ed adesso sarà fondamentale scegliere bene in vista della gara”.

Il vincitore del Gran Premio di Catalogna 2021 ha continuato dicendo: “Questa MotoGP è molto competitiva, i dettagli fanno la differenza. Al momento riesco a dare il massimo con la KTM, stiamo andando molto bene. La moto è competitiva, la direzione presa è quella giusta”.

Oliveira ha concluso con un commento sulla propria moto e sull’andamento del campionato: “Nelle staccate, in percorrenza ed accelerazione siamo migliorati. Nei confronti di altre moto possiamo ancora progredire in vista della gara. L’obiettivo è quello di finire le gare e portare a casa punti importanti. Al momento non penso alla classifica”.

Foto: MotoGP Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
GP Germania 2021 MotoGP Miguel Oliveira MotoGP Motomondiale 2021

ultimo aggiornamento: 18-06-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO Moto3, GP Germania: gli highlights delle prove libere

F1, Valtteri Bottas: “Buon inizio di weekend, mi sento a mio agio con la vettura. Sul telaio…”