MotoGP, Marc Marquez torna grande e domina nel feudo del Sachsenring. 5° Bagnaia in rimonta

Signore e signori, Marc Marquez è tornato grande. Lo spagnolo, in sella alla Honda, ha conquistato il successo del GP di Germania e riassapora il gusto della vittoria dopo la gara di Valencia del 2019. Da quel momento la caduta di Jerez de la Frontera (Spagna) che aveva messo a repentaglio anche la sua carriera. Tra dubbi e perplessità l’iberico ha ripreso quest’anno in maniera attiva e sul suo circuito (11° successo di fila) ha aggiornato ancora una volta le statistiche, precedendo il portoghese Miguel Oliveira su KTM (+1″610) e il francese Fabio Quartararo (+6″772) su Yamaha Factory. Per il fuoriclasse spagnolo si tratta del successo n.83 in carriera.

Un vero peccato per Francesco Bagnaia: “Pecco”, solo decimo nelle qualifiche, ha pagato una partenza molto negativa e poi nella seconda parte ha sciorinato un grande passo da podio, che gli ha consentito di chiudere in quinta posizione preceduto dal sudafricano della KTM Brad Binder. Per quanto riguarda Valentino Rossi un 14° posto e due punti positivi per il nove volte iridato che in gara ha fatto vedere una velocità migliore di altre circostanze, anche se il distacco di 22″300 è notevole.

Intelligente poi la prova di Quartararo che, compreso che oggi non aveva la velocità per vincere, ha preferito pensare al campionato per incamerare punti importanti. Il transalpino guida con 131 punti la graduatoria generale a precedere il connazionale Johann Zarco su Ducati Pramac (109 punti), oggi ottavo nonostante la pole, l’australiano Jack Miller su Ducati ufficiale (100 punti), sesto in Germania, e appunto “Pecco” (99 punti).

LA CRONACA

MARQUEZ, CHE PARTENZA! – Super partenza di Marc che si mette in scia ad Aleix Espargaró (Aprilia) e si infila all’ultima curva, dopo alcune schermaglie. A completare la top-10 Zarco, Miller, Quartararo, Oliveira, Binder, Rins, Martin e Nakagami. Truppa italiana molto attardata, con Bagnaia partito malissimo (16°) davanti a Valentino Rossi, Luca Marini, Enea Bastianini, Lorenzo Savadori e a Franco Morbidelli. Ultimo Maverick Vinales. Piove sul bagnato per il Bel Paese con Petrucci uscito di scena con Alex Marquez. Marc detta i tempi della gara sul passo dell’1’22″0, mentre Miller (3°) e Oliveira (5°) si fanno vedere e Quartararo è molto guardingo (6°).

ARRIVA LA PIOGGIA E MARQUEZ VA – Giove Pluvio arriva e Marquez prova a fare la differenza, inseguito da Miller e Oliveira che si liberano di Aliex e si mettono in modalità inseguimento, Quartararo è sempre sesto. L’asso nativo di Cervera mette 1″7 sul primo del gruppo inseguitore. Quartararo sale in quinta piazza davanti a Zarco, Rossi e Bagnaia sempre in 14ma e in 15ma. L’iberico vola letteralmente e i tempi sull’1’21” alto fioccano, Oliveira guadagna la seconda piazza davanti a Miller e Quartararo sale in quinta posizione. Bagnaia si scuote e si porta in undicesima posizione, mentre Valentino è 14°.

IL TRIONFO DI MARQUEZ – Non piove più e resistendo fino alla fine con grandissima classe e determinazione, Marc trionfa per l’undicesima volta di fila al Ring e realizza un capolavoro, precedendo Oliveira, Quartararo, Binder, Bagnaia in grande rimonta, Miller, Aleix Espargaró, Mir e Pol Espargaró. Valentino Rossi chiude 14°.

L’ORDINE D’ARRIVO DEL GP GERMANIA 2021 MOTOGP (TOP-10)

1
93
M. MARQUEZ
41:07.243
2
88
M. OLIVEIRA
+1.610
3
20
F. QUARTARARO
+6.772
4
33
B. BINDER
+7.922
5
63
F. BAGNAIA
+8.591
6
43
J. MILLER
+9.086
7
41
A. ESPARGARO
+9.371
8
5
J. ZARCO
+11.439
9
36
J. MIR
+11.625
10
44
P. ESPARGARO
+14.769

 

Credit: MotoGP.com Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

Atletica, Marcell Jacobs torna dopo l’infortunio: convincente 10.06. “Ci siamo, ho avuto conferme”

MotoGP, Miguel Oliveira: “Ho fatto al gatto e il topo con Marquez, si aggiunge alla lista di podi”