LIVE Giro d’Italia 2021 in DIRETTA: a Sestola si fa sul serio. Magrini: “Nibali starà con i migliori”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI

DIRETTA Giro d’Italia, tappa di oggi LIVE: battaglia tra i favoriti sul duro Colle Passerino

LA QUARTA TAPPA PIACENZA-SESTOLA: PERCORSO, ALTIMETRIA, FAVORITI

IN ARRIVO PIOGGIA ABBONTANTE A SESTOLA. MAGRINI: “SAREBBE UN CASINO”

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA AGGIORNATA

BORA-HANSGROHE: TANTO LAVORO PER NULLA

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

TUTTE LE CLASSIFICHE DOPO LA TERZA TAPPA

LA CLASSIFICA DEI FAVORITI

LE PENDENZE DELLA SALITA FINALE DI DOMANI

FILIPPO GANNA: “I CAPITANI SONO BERNAL E SIVAKOV”

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA TERZA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TERZA TAPPA

DAVIDE CIMOLAI: “PERSA UN’OCCASIONE”

GIULIO CICCONE: “DOMANI INIZIEREMO A CAPIRE”

PETER SAGAN: “LA SQUADRA HA LAVORATO BENE”

TACO VAN DER HOORN: “NON AVREI MAI PENSATO DI VINCERE”

17.09 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete cronaca, classifiche, dichiarazioni, analisi, approfondimenti, pagelle, la Fagianata di Riccardo Magrini e tantissimo altro! Un saluto sportivo.

17.07 Domani si inizierà a fare sul serio con la tappa di Sestola. Nel finale il Colle Passerino: 4 km al 10% di pendenza media, con punte del 16%! Dal GPM all’arrivo mancheranno solo 3 km…

17.06 Vincenzo Nibali guadagna 14 posizioni rispetto a ieri ed è 36° a 44″ da Ganna.

17.05 Edoardo Affini è uscito di classifica: troppo dura per lui la frazione odierna.

17.04 La nuova classifica generale del Giro d’Italia 2021:

1 1 – GANNA Filippo INEOS Grenadiers 20 8:51:26
2 3 ▲1 FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 0:16
3 4 ▲1 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 0:20
4 5 ▲1 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step ,,
5 6 ▲1 CAVAGNA Rémi Deceuninck – Quick Step 0:21
6 10 ▲4 MOSCON Gianni INEOS Grenadiers 0:26
7 11 ▲4 VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 0:27
8 12 ▲4 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo 0:29
9 13 ▲4 CASTROVIEJO Jonathan INEOS Grenadiers 0:30
10 16 ▲6 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 0:32
11 17 ▲6 OLIVEIRA Nelson Movistar Team ,,
12 19 ▲7 DE MARCHI Alessandro Israel Start-Up Nation 0:33
13 20 ▲7 FELLINE Fabio Astana – Premier Tech 0:34
14 21 ▲7 POZZOVIVO Domenico Team Qhubeka ASSOS ,,
15 22 ▲7 CONTI Valerio UAE-Team Emirates ,,
16 23 ▲7 CAMPENAERTS Victor Team Qhubeka ASSOS 0:35
17 25 ▲8 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious ,,
18 27 ▲9 HONORÉ Mikkel Frølich Deceuninck – Quick Step 0:36
19 29 ▲10 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates ,,
20 30 ▲10 SOBRERO Matteo Astana – Premier Tech ,,

17.01 Sagan ha imposto un ritmo forsennato sulle salite di Castino e Manera. Ha spremuto a fondo la sua Bora-hansgrohe, ottenendo il risultato di staccare tanti velocisti come Ewan, Nizzolo, Groenewegen, Moschetti e Merlier, ma non Viviani, Cimolai e Gaviria. Il problema è che lo slovacco è rimasto da solo nel finale. Ciò ha consentito a Van der Hoorn di mantenere il vantaggio decisivo per vincere. Tardivo il lavoro della UAE Emirates negli ultimi 5 km.

16.58 Van der Hoorn faceva parte della fuga della prima ora. Sullo strappo di Guarene è andato via insieme a Pellaud, staccando Zoccarato. Pochi km dopo l’olandese si è liberato anche della compagnia dello svizzero, rimanendo solo al comando. Hanno provato a riprenderlo Ciccone e Gallopin, evasi dal gruppo e poi riassorbiti. Van der Hoorn si è ben difeso anche sullo strappo finale di Occhetti, prima di arrivare al traguardo a braccia alzate, appena una manciata si secondi prima del gruppo maglia rosa.

16.57 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 VAN DER HOORN Taco Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 100 80 4:21:29
2 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation 40 50 0:04
3 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 20 35 ,,
4 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits 12 25 ,,
5 BEVIN Patrick Israel Start-Up Nation 4 18 ,,
6 VERMEERSCH Gianni Alpecin-Fenix 15 ,,
7 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates 12 ,,
8 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo 10 ,,
9 OLDANI Stefano Lotto Soudal 8 ,,
10 MOSCA Jacopo Trek – Segafredo 6 ,,
11 VENDRAME Andrea AG2R Citroën Team 5 ,,
12 HERMANS Quinten Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 4 ,,

16.55 Van der Hoorn, tutto il giorno in fuga, ha mantenuto un centinaio di metri di vantaggio, sufficienti per vincere.

16.54 Filippo Ganna conserva la maglia rosa.

16.52 Cimolai vince la volata dei battuti. L’italiano rimpiangerà per tutta la carriera questa grande occasione persa. Van der Hoorn gli negato la gioia della vittoria.

16.52 CE LA FA VAN DER HOORN! L’olandese beffa il gruppo!

16.51 ULTIMO KM! Restano 14″ a Van der Hoorn. L’arrivo è in leggerissima salita, Van der Hoorn rischia la beffa, ma potrebbe anche farcela!

16.51 Formolo sta tirando per Gaviria. Capite, amici di OA Sport, che così è dura pensare di fare classifica…

16.50 FINALE PAZZESCO! 19″ di vantaggio per Van der Hoorn a 1,7 km dall’arrivo. Adesso è dura per l’olandese.

16.50 Ripresi Ciccone e Gallopin. Il francese dà una pacca sulla spalla all’abruzzese.

16.49 Ora tira il plotone la UAE Emirates di Gaviria, ma forse è tardi.

16.49 E’ stanchissimo Van der Hoorn, ma il vantaggio è importante. 17″ su Ciccone e Gallopin, 31″ sul gruppo. 3 km all’arrivo.

16.47 4 km al traguardo. L’olandese ha 20″ su Ciccone-Gallopin e 40″ sul gruppo maglia rosa. Dovrebbe farcela.

16.46 Van der Hoorn ha terminato lo strappo di Occhetti. A 5 km dall’arrivo ha 21″ su Ciccone e Gallopin.

16.46 RASOIATA DI GIULIO CICCONE! Speriamo non sia tardi! Gallopin risponde a fatica, ma non si stacca. Si staccano Zoccarato e Pellaud, ripresi dal gruppo.

16.45 Ciccone, Gallopin e Zoccarato riprendono Pellaud.

16.44 Siamo allo strappo di Occhetti! Van der Hoorn ha 27″ su Pellaud, 45″ su Ciccone, Gallopin e Zoccarato, 1’01” sul gruppo maglia rosa! L’olandese sta volando verso una vittoria inaspettata!

16.43 Si profila un clamoroso autogol per la Bora-hansgrohe di Peter Sagan. Hanno fatto la corsa per tutto il giorno, hanno imposto una selezione severa e, tuttavia, con ogni probabilità non potranno giocarsi la vittoria di tappa!

16.42 Van der Hoorn se ne va tutto solo e stacca Pellaud!

16.40 Ciccone e Gallopin non guadagnano.

16.39 Attenzione perché Pellaud e Van der Hoorn ci credono! A 10 km dall’arrivo hanno 25″ su Ciccone, Gallopin e Zoccarato e 35″ sul gruppo maglia rosa.

16.38 Tratto in discesa molto veloce. Cambi regolari tra Gallopin e Ciccone, che hanno ripreso Zoccarato.

16.37 12 km all’arrivo, può succedere di tutto. Occhio perché tra i -7 e i -6 c’è uno strappetto di 500 metri con pendenze importanti!

16.36 Pellaud e Van der Hoorn davanti, poco dietro c’è Zoccarato, poi a 17″ Gallopin e Ciccone. A 31″ il gruppo con Sagan, Viviani e Gaviria. Staccati Nizzolo, Ewan, Merlier, Moschetti e Groenewegen.

16.35 Gallopin e Ciccone sono a 18″ da Pellaud e Van der Hoorn. A 29″ il gruppo maglia rosa. Bene Elia Viviani, ha resistito bene.

16.34 Al traguardo volante di Guarene transita davanti in prima posizione Pellaud, 2° Van der Hoorn. 3° Zoccarato, che ha perso qualche metro nel tratto al 15%.

16.33 SCATTA IL FRANCESE GALLOPIN, RISPONDE GIULIO CICCONE!

16.33 Sagan mette in testa a tirare Matteo Fabbro. Questo ci fa capire che la Bora non crede molto nell’italiano in chiave classifica generale.

16.32 Ora è regolare il ritmo imposto dalla Bora-hangrohe, infatti il gruppo guadagna poco sul terzetto di testa, ancora distante 47″.

16.31 RIENTRA ZOCCARATO! Dal gruppo maglia rosa si stacca Aleotti, che ha lavorato a fondo per Sagan. Ottima prestazione per il giovane italiano, secondo al Tour de l’Avenir 2019.

16.30 Scende a 50″ il vantaggio della coppia di testa. Non è proprio così scontato andare a riprenderli…

16.30 Che orgoglio Zoccarato! Sta provando a riportarsi sotto a Pellaud e Van der Hoorn!

16.29 Tra i fuggitivi scatta Pellaud, subito tallonato da Van der Hoorn. Gli altri fanno fatica.

16.28 Sin qui Sagan ha fatto lavorare a fondo la squadra per far staccare i velocisti puri. Purtroppo per lo slovacco del gruppo principale fa ancora parte il colombiano Gaviria, tra gli sprinter più pericolosi in assoluto.

16.27 E’ COMINCIATA LA SALITA DI GUARENE!

16.26 Nizzolo fa parte di un gruppetto che insegue il plotone ad una cinquantina di secondi. Ormai è tagliato fuori per la vittoria.

16.25 In cima allo strappo di Guarene non è un posto un GPM, bensì il traguardo volante che assegnerà 3″ al primo, 2″ al secondo e 1″ al terzo.

16.24 1500 metri e inizierà la salita di Guarene. Uno strappo di 2,6 km al 7,1% di pendenza media e massima del 15%.

16.23 20 km all’arrivo. Il vantaggio di Pellaud, Zoccarato, Albanese, Van den Berg e Van der Hoorn scende a 1’04”.

16.22 Filippo Ganna ben attento nelle prime posizioni, anche se sulla salita di Manera ha faticato, e non poco.

16.21 Pochi km e la tappa potrebbe decidersi sul temibile strappo di Guarene. Alcuni corridori hanno la condizione per provare a fare la differenza. Se si guadagnano una ventina di secondi, non sarà facile poi venire ripresi.

16.20 Del gruppo principale dovrebbe far parte anche Filippo Fiorelli (Bardiani), ieri ottimo 7°.

16.19 Nel gruppo di testa c’è anche il neozelandese Bevin (Israel Start-Up), uomo piuttosto veloce.

16.18 I fuggitivi stanno davvero dando tutto. Che difesa strenua! Mantengono 1’21” di vantaggio sul plotone.

16.16 Davanti sono rimasti ovviamente Sagan, ma anche Gaviria ed Elia Viviani.

16.16 Sulle precedenti salite, sotto l’impulso della Bora-hansgrohe di Peter Sagan, si sono staccati tantissimi velocisti: Ewan, Nizzolo, Merlier, Moschetti, Groenewegen…

16.14 Ai -18,5 km inizierà la salita di Guarene, 2,6 km al 7,1% di pendenza media e massima del 15% proprio in cima. Attenzione perché qualche finisseur come Moscon o Evenepoel potrebbe tentare la stoccata.

16.13 Siamo a 30 km dall’arrivo. Ora circa 12 km di pianura.

16.12 Dunque nel gruppetto dei fuggitivi abbiamo due olandesi, due italiani ed uno svizzero.

16.10 Davanti sono rimasti in cinque: Pellaud, Zoccarato, Albanese, Van den Berg e Van der Hoorn. Per loro 1’30” sul gruppo maglia rosa.

16.09 Si stacca anche Moschetti. All’Italia però resta Elia Viviani, ben presente nel gruppo principale.

16.08 Sapevamo che oggi era una tappa molto più complicata rispetto a ieri. La Bora-hansgrohe di Peter Sagan sta davvero frantumando il gruppo con un’azione decisa! Ottimo in particolare il giovane Giovanni Aleotti.

16.07 Al GPM di Manera transita davanti lo svizzero Pellaud. Battuto allo sprint Zoccarato.

16.07 Scattano Zoccarato (Bardiani) e Pellaud (Androni).

16.05 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme questo finale di tappa.

16.04 1’31” il vantaggio dei fuggitivi a 38 chilometri dall’arrivo.

16.03 Sembra sul punto di cedere Giacomo Nizzolo.

16.02 Sempre la Bora-Hansgrohe in blocco in testa al gruppo.

16.00 Si stacca dal grosso del gruppo la maglia bianca Affini.

15.58 Rivi si stacca dagli altri fuggitivi. Restano in sei al comando.

15.57 Appena terminata la discesa, inizierà la salita di Manera. 40 chilometri al traguardo.

15.56 Ricordiamo nuovamente la composizione della fuga: il francese Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), lo svizzero Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), gli italiani Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese e Samuele Rivi (Eolo Kometa), e gli olandesi Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert). Si è staccato l’ucraino Ponomar dell’Androni.

15.54 Scollina anche il gruppo, i velocisti che si sono staccati sul GPM di Castino sono: Tim Merlier, Caleb Ewan e Dylan Groenewegen.

15.53 Nizzolo in coda al gruppo. E’ attaccato coi denti.

15.52 Vincenzo Albanese conquista anche il GPM di Castino.

15.50 Il vantaggio dei fuggitivi è sceso a due minuti. In gruppo, molla anche Caleb Ewan.

15.47 In testa alla corsa, Ponomar perde contatto dagli altri fuggitivi.

15.46 Azione davvero devastante della Bora, perde contatto anche Tim Merlier.

15.44 Si sta staccando Dylan Groenewegen.

15.43 Il gruppo sta accelerando notevolmente. La Bora-Hansgrohe fa il forcing e il vantaggio dei battistrada è sceso a 3’05”.

15.42 Ricordiamo nuovamente la composizione della fuga: il francese Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), l’ucraino Andrii Ponomar, lo svizzero Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), gli italiani Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese e Samuele Rivi (Eolo Kometa), e gli olandesi Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

15.39 Stiamo entrando negli ultimi cinquanta chilometri.

15.36 I corridori stanno per iniziare il GPM di Castino.

15.34 Il gruppo ha rallentato per permettere a chi era rimasto attardato di rientrare e il vantaggio della fuga è salito a 3’30”.

15.31 Si ricompatta il gruppo.

15.29 Attenzione perchè nella discesa tecnica verso Quartino, il gruppo ha rischiato di spezzarsi in due tronconi, per poi tornare compatto.

15.27 Ricordiamo nuovamente la composizione della fuga: il francese Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), l’ucraino Andrii Ponomar, lo svizzero Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), gli italiani Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese e Samuele Rivi (Eolo Kometa), e gli olandesi Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

15.25 Petilli ha dovuto cambiare la propria bici. Nel mentre Ponomar è riuscito a riportarsi sulla testa della corsa.

15.24 Nonostante una grande paura, Belletti è riuscito a rialzarsi e ha ripreso la tappa. Contestualmente Ponomar ha rischiato di perdere il controllo della bici e uscire fuori strada.

15.22 CADUTA IN GRUPPO! Coinvolti due uomini della Eolo Kometa Manuel Belletti e Marton Dina, e poi Simone Petilli dell’Intermarchè Wanty Gobert.

15.21 Alcuni corridori iniziano a perdere contatto dal gruppo. Tra di loro figurano anche Riccardo Minali (Intermarché Wanty Gobert) e Attilio Viviani (Cofidis).

15.19 9 punti al GPM per Albanese, che incrementa così la leadership personale nella classifica della maglia azzurra. Primato che conserverà anche a fine tappa visto che, anche se non dovesse conquistare i prossimi due GPM di quarta categoria, resterebbe comunque leader con 14 punti.

15.16 Intanto attacca Pellaud e viene seguito da Albanese e Van den Berg!

15.14 Attenzione perchè Caleb Ewan (Lotto Soudal) sembra essere un po’ in difficoltà. Un brutto segnale per il tasmaniano che figura tra i favoriti del giorno. Già col decimo posto di ieri non è sembrato molto brillante.

15.12 Samuele Rivi in supporto del leader dei GPM Vincenzo Albanese.

15.10 Ci avviciniamo adesso al primo GPM di giornata di Piancanelli.

15.07 70 km al traguardo e 3’28” per gli otto fuggitivi.

15.04 Nulla da fare per l’ucraino, prontamente ripreso dagli altri fuggitivi.

15.03 E intanto prova a rilanciare Ponomar, che resta tutto solo al comando!

15.02 Simon Pellaud transita per primo davanti a Samuele Zoccarato.

15.00 Ci stiamo avvicinando al traguardo volante di Canelli.

14.58 77 km al traguardo e 4′ netti di vantaggio per gli otto battistrada.

14.56 Tornando al Live della tappa, ci troviamo nella zona del rifornimento.

14.53 Possiamo dire che, con il finale odierno, due uomini di classifica come Evenepoel e Almeida potrebbero approfittarne e non poco.

14.50 Tra i possibili outsider abbiamo anche Matej Mohoric (Bahrain Victorius) e un altro uomo della Deceuninck-Quick Step, Mikkel Honoré.

14.47 Ottime anche le speranze italiane oltre a Nizzolo, perchè spiccano corridori del calibro di Diego Ulissi (UAE Team Emirates), il mattatore dell’ultimo Tour of the Alps Gianni Moscon (Ineos Grenadiers) e Andrea Vendrame (AG2R Citroen Team).

14.44 Tra gli uomini veloci e resistenti sugli strappi, oltre a Sagan, abbiamo anche Caleb Ewan (Lotto Soudal).

14.41 Dopo la super volata di ieri, siamo più che convinti del fatto cheTim Merlier (Alpecin Fenix) non vorrà di certo mancare nuovamente all’appello.

14.38 Parliamo adesso dei favoriti del giorno oltre ai già citati Sagan, Nizzolo, Evenepoel e Almeida.

14.36 Sesta posizione in gruppo per l’uomo di riferimento del giorno: Peter Sagan.

14.33 Avanzano nella prima parte del gruppo anche i Deceuninck-Quick Step di Remco Evenepoel e Joao Almeida, ma anche la Qhubeka ASSOS di Giacomo Nizzolo. Tutti e tre favoriti della tappa odierna.

14.30 Ricordiamo che il giovane neoprofessionista Samuele Zoccarato ha avuto l’onore di aprire questo Giro d’Italia 2021 scendendo per primo dalla pedana della cronometro inaugurale di Torino.

14.27 100 km al traguardo e distacco tra gruppo e fuggitivi che si è assestato sui 4’20”.

14.24 Nel frattempo ricordiamo l’attuale top ten della classifica generale:

1 1 – GANNA Filippo INEOS Grenadiers 20 4:29:53
2 2 – AFFINI Edoardo Team Jumbo-Visma 0:13
3 3 – FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 0:16
4 7 ▲3 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 0:20
5 4 ▼1 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step ,,
6 5 ▼1 CAVAGNA Rémi Deceuninck – Quick Step 0:21
7 6 ▼1 VAN EMDEN Jos Team Jumbo-Visma ,,
8 8 – WALSCHEID Max Team Qhubeka ASSOS 0:22
9 9 – BRÄNDLE Matthias Israel Start-Up Nation 0:25
10 10 – MOSCON Gianni INEOS Grenadiers 0:26

14.21 Ci stiamo avvicinando ad Asti.

14.18 I fuggitivi si stanno avvicinando alla fase calda della tappa.

14.15 Sotto il forcing della Bora-Hansgrohe e dell’Alpecin Fenix il gruppo continua ad avvicinarsi agli otto battistrada.

14.12 112 chilometri alla conclusione di Canale, e 4’10” di vantaggio per gli otto battistrada.

14.09 Ineos Grenadiers compatta intorno alla maglia rosa Filippo Ganna.

14.06 Il margine tra il gruppo e i battistrada è sceso sotto i cinque minuti.

14.03 Tornando alla diretta della tappa, ricordiamo nuovamente la composizione della fuga: il francese Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), l’ucraino Andrii Ponomar, lo svizzero Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), gli italiani Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese e Samuele Rivi (Eolo Kometa), e gli olandesi Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

14.00 A cinque chilometri dal traguardo si supererà un altro strappetto ad Occhetti, per lanciarsi verso il finale in leggera ascesa.

13.57 Da segnalare lo strappo, nonché traguardo volante di Guarene a 15 chilometri dal traguardo, che negli ultimi 300 metri tocca anche tratti al 15%, e che potrebbe essere il punto di svolta della gara.

13.55 Il primo è il GPM di Piancanelli (km 122,2), un’ascesa di terza categoria di 7,6 chilometri al 4,8% con punte del 12%, seguita dal quarta categoria di Castino (km 144,5) con i suoi 4,9 chilometri al 5,2% e picchi dell’11%, e Manera (km 153,8) un altro GPM di quarta categoria di 5,4 chilometri al 5,4%, massimo 10%.

13.52 Dal traguardo volante di Canelli (km 114) si comincerà a fare sul serio con tre salite nella seconda parte di corsa che presentano alcuni tratti con pendenze difficili.

13.50 Adesso andiamo ad analizzare nel dettaglio il finale di questa terza tappa.

13.48 Anche la Movistar sta avanzando nelle prime posizioni del gruppo.

13.45 Ecco un’immagine dei battistrada:

13.42 137 km al traguardo e 5’39” di vantaggio per gli otto al comando. Il gruppo vuole giocarsi il finale.

13.39 Fortunatamente la pioggia ha smesso di abbattersi sulla corsa.

13.36 Nella prima ora di corsa sono stati percorsi 46,9 km/h.

13.33 Attualmente Lars van den Berg (Groupama-FDJ) è il leader virtuale della corsa visto che, in classifica generale, ha soltanto 52″ di ritardo dalla maglia rosa Filippo Ganna.

13.30 Ricordiamo nuovamente la composizione della fuga: il francese Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), l’ucraino Andrii Ponomar, lo svizzero Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), gli italiani Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese e Samuele Rivi (Eolo Kometa), e gli olandesi Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

13.28 Gruppo in fila indiana.

13.25 Maciej Bodnar (Bora-Hansgrohe) in testa al plotone.

13.22 150 km al traguardo e 6’13” di vantaggio per gli otto battistrada.

13.19 Intanto ecco le dichiarazioni pre tappa di uno dei super favoriti del giorno, Peter Sagan:

13.16 Bora-hansgrohe, Team DSM e Alpecin-Fenix in testa al gruppo maglia rosa.

13.13 Sale a 6’30” il vantaggio degli otto al comando.

13.10 Ricordiamo intanto che l’ucraino Andrii Ponomar, con i suoi 18 anni, è il più giovane di questo Giro d’Italia.

13.08 Ottime come sempre le Professional italiane, costantemente presenti nelle fughe.

13.05 Abbiamo dunque al comando tre azzurri: Rivi, Albanese e Zoccarato, poi due olandesi: Van der Hoorn e Van den Berg, uno svizzero, Pellaud, un ucraino Ponomar, e un francese Gougeard.

13.03 Sale a 4’50” il vantaggio dei fuggitivi.

13.00 La pioggia sta diminuendo d’intensità.

12.57 Ricordiamo dunque i nomi degli otto fuggitivi: Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), Andrii Ponomar, Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese, Samuele Rivi (Eolo Kometa), Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

12.54 Si forma dunque un gruppo di otto battistrada! Presente anche Ponomar.

12.51 Pellaud sta aiutando Ponomar nel suo intento di rientrare nel gruppetto dei battistrada.

12.48 Gruppo staccato a 1’24”.

12.45 Da dietro prova a rientrare Andrii Ponomar (Androni Giocattoli-Sidermec).

12.43 Il gruppo lascia fare.

12.40 Abbiamo dunque al comando Alexis Gougeard (AG2R Citroen Team), Simon Pellaud (Androni Giocattoli-Sidermec), Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizané), Vincenzo Albanese, Samuele Rivi (Eolo Kometa), Lars van den Berg (Groupama-FDJ) e Taco van der Hoorn (Intermarchè Wanty Gobert).

12.37 Provano ad allungare in sette! Presente la maglia azzurra di leader dei GPM Vincenzo Albanese (Eolo Kometa).

12.34 Gruppo allungatissimo.

12.32 Partiti!

12.29 Pioggia sulla corsa.

12.27 I corridori si stanno incollanando verso la partenza ufficiale.

12.25 Tutto pronto per la partenza di questa terza tappa del Giro 2021.

12.22 Ecco a voi il tracciato odierno:

12.19 Vincenzo Albanese (Eolo Kometa), il leader della classifica dei GPM:

12.16 Ecco Filippo Ganna, il leader della corsa con la sua maglia rosa che quest’oggi compie 90 anni:

12.13 Mentre questa è l’attuale classifica generale che vede sempre al comando Filippo Ganna:

Classifica Giro d’Italia 2021, seconda tappa: Evenepoel guadagna 3 posizioni! Guida Ganna, 50° Nibali

 

12.10 Nel frattempo riviviamo assieme la tappa di ieri con la vittoria di Tim Merlier:

VIDEO Giro d’Italia 2021, Tim Merlier vince la seconda tappa, Filippo Ganna rafforza la Maglia Rosa

 

12.07 La tappa avrà inizio alle ore 12.20.

12.04 Il tutto per un dislivello complessivo di 2000 metri.

12.01 La frazione odierna infatti, presenta una prima parte perlopiù pianeggiante, e una seconda caratterizzata da diversi strappi con l’intento di intensificare ancor più la corsa.

11.58 Da Biella a Canale, i corridori dovranno percorrere 190 chilometri di tappa divisa in due parti nette.

11.55 Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della terza tappa del Giro d’Italia 2021.

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA

I PAESI ATTRAVERSATI NELLA TAPPA DI OGGI BIELLA-CANALE

GIRO D’ITALIA 2021: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA TAPPA DI OGGI BIELLA-CANALE

IL BORSINO DEI FAVORITI: PETER SAGAN A 5 STELLE

LA TAPPA DI OGGI IN TV: ORARI E PROGRAMMA

REMCO EVENEPOEL SUBITO PROTAGONISTA: OBIETTIVO CLASSIFICA?

LA TAPPA DI DOMENICA, BIELLA-CASALE: TUTTI I PAESI CHE SARANNO ATTRAVERSATI

L’ANALISI: TIM MERLIER NON è UNA SORPRESA

IL PRIMO RITIRATO DEL GIRO è KRISTS NEILANDS

LA CLASSIFICA DEI FAVORITI, EVENEPOEL AGGANCIA ALMEIDA

LA “MALEDIZIONE” DI GIACOMO NIZZOLO NELLE CORSE A TAPPA

TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SULLA TAPPA DI DOMANI

LE DICHIARAZIONI DI GIACOMO NIZZOLO: “OGGI HA VINTO IL MIGLIORE”

LE PAROLE DI FILIPPO GANNA: “HO SPRINTATO PER TOGLIERE SECONDI AI RIVALI”

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “GANNA HA FATTO IL TRAGUARDO VOLANTE PER BERNAL”

LE PAGELLE DELLA TAPPA ODIERNA, MERLIER DA 10 PIENO!

TIM MERLIER: “OGGI SI è VISTA UNA VITTORIA DI SQUADRA”

ELIA VIVIANI: “OGGI HO SPRECATO UNA OCCASIONE”

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI: 5 ITALIANI IN TOP10

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA SECONDA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA

FILIPPO GANNA SPRINTA PER GLI ABBUONI

TUTTE LE CLASSIFICHE DOPO LA SECONDA TAPPA DEL GIRO

17.34 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport! Troverete classifiche, cronaca, dichiarazioni, video, analisi, pagelle, la Fagianata di Riccardo Magrini e tantissimo altro! Un saluto sportivo.

17.32 La tappa di domani, 190 km da Biella a Canale, si presta ad una nuova volata, anche se non scontata. Nel finale infatti sono presenti alcuni strappetti che potrebbero spaccare il gruppo e favorire qualche finisseur.

17.31 La classifica generale ha visto Remco Evenepoel guadagnare ben 3 posizioni grazie ai 2 secondi di abbuono al traguardo volante, dove il belga è giunto 2° alle spalle di Ganna (che dunque ha conquistato 3″, mentre Moscon ha incamerato 1″ con il 3° posto).

1 1 – GANNA Filippo INEOS Grenadiers 20 4:29:53
2 2 – AFFINI Edoardo Team Jumbo-Visma 0:13
3 3 – FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 0:16
4 7 ▲3 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 0:20
5 4 ▼1 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step ,,
6 5 ▼1 CAVAGNA Rémi Deceuninck – Quick Step 0:21
7 6 ▼1 VAN EMDEN Jos Team Jumbo-Visma ,,
8 8 – WALSCHEID Max Team Qhubeka ASSOS 0:22
9 9 – BRÄNDLE Matthias Israel Start-Up Nation 0:25
10 10 – MOSCON Gianni INEOS Grenadiers 0:26

17.30 Caleb Ewan è il grande deluso di giornata. Per lui un anonimo decimo posto, di fatto non ha neppure disputato la volata.

17.29 Da segnalare la lusinghiera settima piazza per Filippo Fiorelli della Bardiani, squadra Professional.

17.27 L’ordine d’arrivo ufficiale:

1 MERLIER Tim Alpecin-Fenix 100 80 4:21:09
2 NIZZOLO Giacomo Team Qhubeka ASSOS 40 50 ,,
3 VIVIANI Elia Cofidis, Solutions Crédits 20 35 ,,
4 GROENEWEGEN Dylan Team Jumbo-Visma 12 25 ,,
5 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 4 18 ,,
6 MOSCHETTI Matteo Trek – Segafredo 15 ,,
7 FIORELLI Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 12 ,,
8 NAESEN Lawrence AG2R Citroën Team 10 ,,
9 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation 8 ,,
10 EWAN Caleb Lotto Soudal 6 ,,
11 MOLANO Juan Sebastián UAE-Team Emirates 5 ,,
12 KANTER Max Team DSM 4 ,,
13 BELLETTI Manuel EOLO-Kometa 3 ,,
14 DE BUYST Jasper Lotto Soudal 2 ,,
15 MINALI Riccardo Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 1 ,,

17.24 Per il campione d’Europa Giacomo Nizzolo non si spezza la maledizione del Giro d’Italia. Proprio non riesce a vincere l’agognata tappa: se lo meriterebbe, sarebbe un premio alla carriera.

17.21 Quarta piazza per Groenewegen, non male dopo 10 mesi di stop. 3° Elia Viviani, a cui sono mancate le gambe.

17.18 Il gruppo si è allungato tantissimo a causa di una strettoia a 600 metri dal traguardo. Viviani era piazzato benissimo, Consonni gli ha tirato la volata. Merlier è partito lunghissimo ai 250 metri. Nizzolo gli ha preso la ruota, ma non è riuscito in alcun modo a scavalcarlo. Vittoria netta per il belga.

17.18 VINCE MERLIER DAVANTI A NIZZOLO!

17.17 ULTIMO KM!

17.17 Anche Affini nelle prime posizioni a lavorare per Dekker e Groenewegen.

17.17 ULTIMI 2 KM!

17.17 Ganna sta lavorando davvero tanto al servizio di Bernal. Ora è in testa al gruppo!

17.16 Minali e Pasqualon ci provano, sono ben davanti.

17.14 Ultimi 4000 metri, la distanza dell’inseguimento individuale su pista.

17.14 Ed ecco la Bora-hansgrohe di Peter Sagan!

17.13 Movistar e Deceuninck-Quick Step in testa al gruppo.

17.12 Sta risalendo posizioni Elia Viviani.

17.12 CINQUE CHILOMETRI ALL’ARRIVO!

17.11 Ancora ben nascosto Elia Viviani, scortato da Simone Consonni. Saranno loro due a rappresentare l’Italia nella madison alle Olimpiadi di Tokyo?

17.10 Ganna si fa vedere ancora nelle prime posizioni. La Ineos-Grenadiers vuole tenere davanti Bernal ed evitare il minimo pericolo per il colombiano.

17.09 8 km al traguardo, ormai la volata è davvero vicina. Non vi erano dubbi che la frazione odierna finisse allo sprint!

17.08 Abbiamo ancora negli occhi lo sprint di Filippo Ganna al traguardo volante, assolutamente inatteso. 3 secondi di abbuono importanti, ma realmente necessari? Di sicuro il campione del mondo della cronometro desidera ardentemente difendere la Maglia Rosa fino a Sestola, ovvero martedì.

17.07 10 KM AL TRAGUARDO!

17.06 Per un piazzamento potrebbe dire la sua anche Cimolai.

17.05 12 km all’arrivo!

17.05 L’Italia punta su Viviani, Nizzolo, Moschetti, Pasqualon e Minali. Vincere è molto difficile, un piazzamento alla portata.

17.04 L’uomo da battere sarà Ewan. Attenzione al velocissimo belga Merlier.

17.02 Mancano 15 chilometri alla meta.

17.00 Lavora anche la Jumbo-Visma per Dylan Groenewegen.

16.58 Siamo entrati negli ultimi 20 chilometri.

16.56 Lavorano Bora e Alpecin, ora, in testa al gruppo.

16.54 Evenepoel ha guadagnato due secondi al traguardo volante. Terzo Moscon (1 secondo).

16.52 Ganna vince lo sprint per gli abbuoni al traguardo volante.

16.49 Il gruppo sta per riprendere i fuggitivi.

16.46 Restano appena 20″ di margine ai fuggitivi.

16.44 Umberto Marengo (Bardiani) e Filippo Tagliani (Androni) sono i due fuggitivi.

16.41 Il gruppo, chiaramente, potrebbe andare a riprendere i fuggitivi anche subito, ma preferisce lasciarli davanti per evitare nuovi attacchi.

16.39 I corridori del gruppo hanno fatto lo sprint nel punto sbagliato e Viviani, che aveva vinto la volata, è stato comunque superato da Gaviria prima del traguardo volante.

16.36 Scenda a 40″ il vantaggio dei battistrada.

16.33 Siamo entrati negli ultimi 40 chilometri. Tagliani batte Marengo nello sprint per il primo traguardo volante. Nello sprint del gruppo, Gaviria batte Viviani, Pasqualon e Sagan.

16.30 Umberto Marengo (Bardiani) e Filippo Tagliani (Androni) sono i due fuggitivi.

16.27 Resta stabile attorno al minuto il vantaggio dei due fuggitivi.

16.24 A lavorare in testa al gruppo troviamo anche gli uomini di Peter Sagan.

16.21 Problema meccanico per Davide Gabburo della Bardiani.

16.18 Il cielo è plumbeo sopra la gara, ma non piove.

16.15 50 chilometri all’arrivo.

16.12 1’30” il vantaggio dei battistrada.

16.08 Il gruppo, per ora, non ha intenzione di premere il piede sull’acceleratore.

16.05 Umberto Marengo (Bardiani) e Filippo Tagliani (Androni) sono i due fuggitivi.

16.02 I battistrada conservano 1’15” sul gruppo.

15.59 Stiamo per entrare negli ultimi 60 chilometri.

15.56 Scende a 1’46” il vantaggio dei battistrada.

15.53 Jumbo-Visma, Alpecin-Fenix e Lotto Soudal lavorano in testa al gruppo.

15.50 Ricordiamo che davanti ci sono Tagliani (Androni) e Marengo (Bardiani).

15.47 Il vantaggio dei primi è tornato sopra i due minuti.

15.44 Il gruppo, per ora, prosegue ad andatura tranquillo.

15.41 Siamo entrati negli ultimi settanta chilometri. Albanese si è staccato dagli altri fuggitivi a causa di un problema meccanico.

15.38 Al comando sempre Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizané).

15.35 1’35” il vantaggio dei tra battistrada.

15.32 Jumbo-Visma, Alpecin-Fenix e Lotto Soudal lavorano in testa al gruppo.

15.29 80 chilometri all’arrivo.

15.26 Senza problemi domina lo sprint Vincenzo Albanese: il corridore della Eolo-Kometa sarà la prima Maglia Azzurra di questo Giro d’Italia.

15.24 Sarà battaglia tra Marengo, Tagliani e Albanese: tutto pronto per la volata.

15.23 Si assegna dunque la prima Maglia Azzurra e sarà italiana.

15.21 I corridori stanno per affrontare il GPM di quarta categoria di Montechiaro d’Asti: 1,7 chilometri al 5,6%.

15.18 Media della corsa molto bassa: 38,200 km/h nelle prime due ore.

15.16 Il gruppo torna a recuperare: gap sotto i 2′.

15.14 90 chilometri al traguardo.

15.11 Corridori che si stanno avvicinando al primo GPM di questo Giro.

15.09 Distacco del gruppo sempre di 2’30”.

15.07 Al comando sempre Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizané).

15.05 In testa al gruppo è tornata la Ineos Grenadiers con Salvatore Puccio.

15.03 100 chilometri all’arrivo.

15.01 Molto sorridente Filippo Ganna in Maglia Rosa:

14.58 Immagine dei fuggitivi:

14.56 Rallentata nettamente l’andatura del plotone, fuggitivi che raggiungono nuovamente 3′ di margine.

14.54 Clima molto tranquillo in gruppo, sorrisi tra Filippo Ganna e Gianni Moscon.

14.52 Corridori che hanno sconfinato nella provincia di Asti.

14.50 Il vantaggio ora è risalito oltre i due minuti.

14.48 I fuggitivi dovrebbero arrivare senza patemi al GPM di Montechiaro d’Asti. Si assegnerà la prima Maglia Azzurra del Giro.

14.45 Come previsto, il gruppo rallenta nuovamente.

14.43 Il margine dei tre fuggitivi è stabile su 1’50”.

14.41 110 chilometri all’arrivo.

14.38 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi, tutti italiani: Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizané).

14.34 Il margine dei tre fuggitivi scende sotto i 2′. Ora il gruppo molto probabilmente rallenterà per non andare a riprendere la fuga troppo presto.

14.31 Restano coperte le squadre di Elia Viviani e Giacomo Nizzolo.

14.29 A prendersi la responsabilità dell’inseguimento sono dunque Ewan, Dekker (o Groenewegen) e Merlier.

14.26 120 chilometri all’arrivo, la frazione dovrebbe terminare attorno alle 17.

14.23 Il margine ora scende nettamente, siamo addirittura sotto i 3′ di vantaggio.

14.19 A dettare il ritmo in gruppo ci sono Jumbo-Visma, Alpecin-Fenix e Lotto Soudal.

14.16 Arrivano le squadre dei velocisti in testa al gruppo, si fa da parte la Ineos Grenadiers.

14.14 Le parole di Elia Viviani prima del via: “Novara è il primo obiettivo. Novara. Oggi è come una gara di un giorno, perché è la prima tappa in volata del Giro e l’attenzione deve essere tutta su questa, perché, come sai, se parti bene, sarà un bel Giro”.

14.12 Ricordiamo che davanti ci sono sempre tre azzurri: Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizané).

14.09 130 chilometri al traguardo.

14.06 Vincenzo Albanese è virtualmente Maglia Rosa:

# RIDER TIMELAG
102  ALBANESE Vincenzo 0:54
168  MARENGO Umberto 1:23
182  TAGLIANI Filippo 1:34

 

14.04 Il numero di corse stagionali per i fuggitivi:

# RIDER RACEDAYS
1  ALBANESE Vincenzo 25
2  MARENGO Umberto 24
3  TAGLIANI Filippo 18

 

14.01 Rallentata l’andatura del gruppo: vantaggio dei fuggitivi che risale oltre i 5′.

13.58 Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Vincenzo Albanese (EOLO-Kometa) ed Umberto Marengo (Bardiani-CSF-Faizané) hanno adesso 4’50” sul gruppo maglia rosa.

13.55 Aumenta ancora un po’ il margine della fuga, ora 4’30”.

13.53 Ancora 55 chilometri per i tre fuggitivi prima del primo GPM di giornata, quello di Montechiaro d’Asti.

LA PRESENTAZIONE DELLA TAPPA DI OGGI STUPINIGI-NOVARA: PERCORSO E ALTIMETRIA

I FAVORITI DELLA TAPPA DI OGGI

ORARI TAPPA DI OGGI E COME VEDERLA IN TV E STREAMING

LA FAGIANATA DI MAGRINI

LE DICHIARAZIONI DI VLASOV

LE DICHIARAZIONI DI EVENEPOEL

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2021: FILIPPO GANNA MAGLIA ROSA

LA CRONACA DELLA VITTORIA DI FILIPPO GANNA, 2° AFFINI

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

PROMOSSI E BOCCIATI DELLA PRIMA TAPPA

LA CLASSIFICA DEI FAVORITI: JOAO ALMEIDA DAVANTI A TUTTI, BENISSIMO POZZOVIVO

VINCENZO NIBALI, ESORDIO MEGLIO DEL PREVISTO. IN LINEA CON I BIG

VINCENZO NIBALI: “TUTTO BENISSIMO, SONO SERENO E FOCALIZZATO SU FUTURO”

IL GRANDE RITORNO DI REMCO EVENEPOEL: IL FENOMENO SUBITO AL TOP DOPO NOVE MESI

EDOARDO AFFINI, L’ITALIA SI COCCOLA UN NUOVO CRONOMAN

IL BUON INIZIO DEI CICLISTI ITALIANI

FILIPPO GANNA: “LE ULTIME CRONOMETRO MI AVEVANO FATTO MALE. VOLEVO QUESTA VITTORIA”

QUANTI SOLDI HA GUADAGNATO FILIPPO GANNA?

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA DOPO LA PRIMA TAPPA

RISULTATI E CLASSIFICA PRIMA TAPPA GIRO D’ITALIA

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA GIRO D’ITALIA

WOUT VAN AERT HA L’APPENDICITE

VINCENZO NIBALI, SOTTO SOTTO, SPERA DI FARE CLASSIFICA

La startlist della cronometro di TorinoLa presentazione della prima tappa – I favoriti di oggi – La startlist del GiroIl percorso – La guida completa del Giro 2021Tutti gli italiani in garaIl borsino dei favoriti per la maglia rosa

LA GUIDA COMPLETA DEL GIRO D’ITALIA: PERCORSO, TAPPE, STARTLIST, FAVORITI, MONTEPREMI E TANTISSIMO ALTRO

IL BORSINO DEI FAVORITI DELLA TAPPA DI OGGI

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE dell’attesissima prima tappa del Giro d’Italia 2021. Finalmente ci siamo. Quest’oggi la città di Torino inaugurerà la 104esima edizione della Corsa Rosa con una cronometro individuale di 8,6 chilometri adatta agli specialisti delle prove contro il tempo. È inevitabile dire che il nostro Paese sogna in grande come lo scorso anno a Monreale, assieme al campione del mondo a cronometro Filippo Ganna, pronto a giocarsi, ancora una volta, sia la tappa che la primissima maglia rosa del Giro.

Parliamo adesso del percorso. Sarà una tappa a cronometro cittadina breve e situata attorno al Po. Si partirà da Piazza Castello, per raggiungere il Lungo Po che condurrà i corridori al Parco del Valentino. Da segnalare un passaggio in galleria, breve e illuminata, all’uscita. Il rilevamento cronometrico è posizionato al Castello del Valentino-Borgo Medievale, esattamente al chilometro 3,7. Si percorreranno dunque dei viali ondulati, per poi attraversare il Po, incrociare Ponte Umberto I, e concludere la crono su Corso Moncalieri, praticamente sotto la Collina di Superga. Gli ultimi chilometri della prova sono pianeggianti e praticamente rettilinei fino alla linea di arrivo.

Parlando dei favoriti del giorno, il sopracitato campione del mondo delle prove contro il tempo Filippo Ganna (Ineos Grenadiers) è il primissimo candidato alla conquista della cronometro torinese. Il verbanese è reduce da tre vittorie stagionali, ma negli ultimi due mesi non è riuscito a dare il meglio di se stesso. Siamo però certi che non ci deluderà. Contro di lui ci sarà in primis il campione nazionale francese di specialità Rémi Cavagna, assieme ai suoi due compagni di squadra della Deceuninck-Quick Step Joao Almeida e Remco Evenepoel che, tra l’altro, potrebbero allungare, in ottica classifica generale, su tutti gli altri rivali.

Pensando a coloro che si giocheranno questo Giro, potrebbero ben figurare anche i nostri portacolori Damiano Caruso (Bahrain Victorius) e Fausto Masnada (Deceuninck-Quick Step). Mentre andrà verificata la condizione post infortunio di Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo). Sembrano invece più svantaggiati, e quindi dovranno limitare i danni, uomini come Simon Yates (Team BikeExchange), Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e Mikel Landa (Bahrain Victorius).

Tra i candidati alla top ten odierna, se non al podio di oggi, spiccano i nomi degli azzurri Edoardo Affini (Jumbo-Visma), Matteo Sobrero (Astana-Premier Tech), Alberto Bettiol (EF Education Nippo), e altri esperti del calibro di Victor Campenaerts (Qhubeka ASSOS), Tobias Foss (Jumbo-Visma), Matthias Brändle, Alex Dowsett, Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation)Jan Tratnik (Bahrain – Victorious).

Il primo corridore a scattare partirà alle ore 14.00, mentre l’ultimo a tagliare il traguardo dovrebbe arrivare tra le 17.12 e le 17.15. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale integrale della frazione d’apertura del Giro 2021 dalle ore 13.30. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, Joao Almeida multato per aver gettato una borraccia in una zona ove non era consentito farlo

Giro d’Italia 2021, Vincenzo Albanese: “Ho raggiunto il mio obiettivo odierno che era difendere la maglia blu. Ora sogno una tappa”