DIRETTA Giro d’Italia 2020 LIVE: Kelderman maglia rosa per 15″. Nibali staccato: “I giovani sono più forti, noi vecchi siamo rimasti in pochi”


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “SUNWEB HA COMMESSO UN ERRORE, NIBALI HA PAGATO LE POCHE CORSE”

Loading...
Loading...

MATTEO SPREAFICO POSITIVO ALL’OSTARINA; ESCLUSO DAL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

VINCENZO NIBALI: “I GIOVANI SONO PIU’ FORTI: C’E’ UN RICAMBIO GENERAZIONALE”

VINCENZO NIBALI IN CRISI SULLO STELVIO: ADDIO SOGNO PODIO E TOP-5. LA FORMA NON E’ MAI ARRIVATA

QUALE SARA’ IL FUTURO DI VINCENZO NIBALI? 2021 E POI IL RITIRO? TUTTI GLI SCENARI

LA CRONOMETRO DI MILANO SARA’ DECISIVA PER LA VITTORIA DEL GIRO D’ITALIA. MAGLIA ROSA SUL FILO DEI SECONDI

WILCO KELDERMAN PRENDE LA MAGLIA ROSA. MA PUO’ CROLLARE AL SESTRIERE…

JAI HINDLEY E TAO GEOGHEGAN HART, I NOMI NUOVI SI GIOCANO LA MAGLIA ROSA

IL GIRO DELUDENTE PER L’ITALIA: NIBALI E MASNADA IN TOP TEN

PELLO BILBAO NON E’ LONTANO DAL PODIO. ED E’ REDUCE DAL TOUR!

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

VIDEO HIGHLIGHTS DELLA TAPPA DI OGGI

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA 2020

LE DICHIARAZIONI DI WILCO KELDERMAN

LE DICHIARAZIONI DI JAI HINDLEY

LE DICHIARAZIONI DI TAO GEOGHEGAN HART

LE DICHIARAZIONI DI PELLO BILBAO

16.39 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

16.38 La nuova classifica generale:

1 2 ▲1 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 77:46:56
2 3 ▲1 HINDLEY Jai Team Sunweb 0:12
3 4 ▲1 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 0:15
4 5 ▲1 BILBAO Pello Bahrain – McLaren 1:19
5 1 ▼4 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 2:16
6 12 ▲6 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 3:59
7 9 ▲2 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 5:40
8 7 ▼1 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 5:47
9 10 ▲1 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 6:46
10 11 ▲1 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 7:23
11 6 ▼5 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 7:28
12 8 ▼4 POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 9:34

16.36 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 HINDLEY Jai Team Sunweb 100 80 6:03:03
2 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 40 50 ,,
3 BILBAO Pello Bahrain – McLaren 20 35 0:46
4 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 12 25 1:25
5 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 4 18 2:18
6 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 15 4:04
7 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 12 4:51
8 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 10 ,,
9 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 8 ,,
10 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 6 4:55
11 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 5 6:43

16.34 Wilco Kelderman (Sunweb) è la nuova maglia rosa con appena 12″ su Hindley e 15″ su Geoghegan Hart! A questo punto + già sicuro che questo Giro si deciderà nella cronometro di Milano.

16.30 Arrivano ora Almeida, Nibali, Pernsteiner e Masnada a 4’50”.

16.29 Ultimo km per Almeida, Nibali e Pernsteiner.

16.28 Kelderman arriva stravolto a 2’17”: è in maglia rosa per pochissimo!

16.27 Un ottimo Fuglsang conclude quarto a 1’25”: guadagnerà tantissime posizioni!

16.26 Bilbao chiude a 45″: sarà quarto in classifica generale.

16.26 Vince Hindley davanti a Geoghegan Hart! Una volata in rimonta per l’australiano!

16.24 ULTIMO KM! Sarà volata tra Geoghegan Hart e Hindley!

16.23 Geoghegan Hart transita per primo al GPM. Ultimi 2 km sostanzialmente piatti. Kelderman paga 1’58” dalla coppia di testa! Ci si giocherà la maglia rosa per una manciata di secondi!

16.21 3 km all’arrivo, ultimo km di salita. Gli ultimi 2000 metri saranno in falsopiano. Bilbao continua a guadagnare: solo 38″ da recuperare per lo spagnolo. A 1’41” Kelderman, a 4’24” Almeida e Nibali.

16.20 Geoghegan Hart è più veloce di Hindley, anche se l’australiano sembra più fresco.

16.19 3 km all’arrivo. In palio anche gli abbuoni tra Hindley e Geoghegan Hart.

16.18 Anche Geoghegan Hart è stanco, ma Hindley non dà un cambio al britannico. Di nuovo in difficoltà Kelderman, il cui distacco sale a 1’44”.

16.17 Masnada perde qualche metro dal gruppetto Almeida. Deve resistere per salvare la top10.

16.15 5 km all’arrivo, Bilbao sta effettuano una rimonta allucinante! Lo spagnolo si trova a 45″ dalla coppia di testa! A 1’31” uno splendido Kelderman, che andrà a prendersi la maglia rosa! A 4’25” Almeida e Nibali.

16.13 Il fatto che si sia staccato Dennis ha rappresentato una vera e propria manna per Kelderman, perché da quel momento in poi la coppia di testa non ha mai trovato l’accordo. E dire che continuano a parlottare…

16.11 Nibali ripreso da Almeida, Majka, Konrad, Pernsteiner e Masnada.

16.10 Il sorprendente Bilbao stacca anche Fuglsang ed è terzo a 1’10” dalla coppia di testa. Resiste bene anche Kelderman a 1’36”: 6 km al traguardo.

16.09 Niente da fare per Vincenzo Nibali, è sfinito. Sta per essere ripreso anche dal gruppetto Almeida, che viaggia a 4’29” dalla coppia al comando.

16.07 Hindley e Geoghegan Hart stanno facendo come Nibali e Roglic nel 2019. Si stanno guardando. “Tiri tu o tiro io?”. Stanno rallentando, ma così il Giro lo vince Kelderman…Ricordiamo che la tappa di sabato sarà abbastanza semplice e l’olandese potrebbe difendersi bene sul Sestriere. Poi ci sarà la cronometro di Milano…

16.06 Siamo sulla salita finale verso i Laghi di Cancano. 8 km all’arrivo. Uno strenuo Kelderman resiste a 1’39” da Geoghegan Hart e Hindley! Gli resta ancora un minuto da gestire per conquistare la maglia rosa: ce la farà?

16.05 Al momento è solo Geoghegan Hart a tirare, eppure a 8 km dall’arrivo avrebbero interesse a darsi cambi regolari per guadagnare su Kelderman…

16.04 E’ difficile che Geoghegan riesca a staccare Hindley, e viceversa. I due corridori si equivalgono e potrebbero giocarsela allo sprint.

16.03 Geoghegan Hart e Hindley hanno 1’41” su Bilbao e Fuglsang, 1’51” su Kelderman, 2’40” su Nibali, 4’24” su Almeida, Majka, Konrad, Masnada e Pernsteiner.

16.01 KELDERMAN E’ IN CRISI TOTALE! Viene raggiunto da Fuglsang e Bilbao e non riesce nemmeno a tenere le ruote dello spagnolo e del danese! A questo punto Hindley e Geoghegan Hart si giocano il Giro d’Italia!

16.00 Bilbao e Fuglsang stanno per riprendere Kelderman: daranno una mano all’olandese?

15.59 10 KM ALL’ARRIVO! Si mette malissimo per Kelderman, 1’42” dalla vetta. Dennis si è staccato, rimangono dunque solo Hindley e Geoghegan Hart.

15.58 Geoghagan Hart si prende i 2″ di abbuono del traguardo volante e supera Hindley in classifica! L’Italia non è protagonista, ma è comunque una tappa bellissima.

15.56 La locomotiva Dennis continua a trainare Geoghegan Hart e Hindley. E il ritardo di Kelderman sale pericolosamente a 1’21″….A 1’46” Bilbao e Fuglsang che potrebbero riprendere l’olandese. A 4’10” Masnada, Almeida, Konrad, Majka e Pernsteiner. Nibali si trova tra Bilbao e Almeida.

15.55 Vincenzo Nibali pedala tutto solo. Sta lottando per un quinto/sesto posto in classifica generale. In questo Giro non poteva fare di più.

15.53 15 km all’arrivo, 1’05” di ritardo per Kelderman. Ora le gambe dell’olandese sembrano di legno. Dopo la discesa non ha ancora ritrovato il ritmo. Davvero Hindley e Geoghegan Hart potrebbero vincere il Giro, dovranno dare tutto sull’ascesa conclusiva.

15.51 Attenzione perché Kelderman sta perdendo tanto in questa fase. Sale a 54″ il ritardo dell’olandese. A 1’38” Bilbao e Kelderman, a 2’50” Nibali, a 3’50” Almeida.

15.49 Terminata la discesa. Ora 10 km di falsopiano, poi la salita verso i Laghi di Cancano. 8,7 km al 6,8% di pendenza media.

15.48 Geoghegan Hart ha preso l’iniziativa ed i tre di testa hanno accelerato di colpo. Sale a 3’34” il ritardo di Almeida.

15.47 20 km all’arrivo, sta per terminare la discesa.

15.45 Nibali non sta guadagnando in discesa. E’ a 2’40” dalla vetta, dunque a 1’10” da Bilbao e Fuglsang.

15.44 Dennis perde qualche metro in discesa da Hindley e Geoghegan Hart.

15.42 Il terzetto di testa non si sta prendendo rischi, infatti Dennis, Hindley e Geogheghan Hart stanno perdendo da tutti: 37″ su Kelderman, 1’22” su Bilbao e Fuglsang, 3’06” su Joao Almeida. Ma sull’ultima salita torneranno a guadagnare…

15.39 Dennis, Hart e Hindley hanno 41″ su Kelderman, che recupera qualcosa. A 1’30” Bilbao e Fuglsang, poi ancora più indietro Nibali. A 3’20” il gruppetto con Almeida, Masnada, Majka, Konrad e Pernsteiner.

15.37 Geoghegan e Hindley si sono rivelati superiori a Kelderman in salita. Ma l’olandese può contare su un cospicuo gruzzolo di secondi in classifica generale: 2’41” sul compagno di squadra e 2’42” sul britannico. Al momento sta perdendo 43″.

15.35 Bilbao e Fuglsang a 1’39” dalla vetta. Vedremo se su di loro riuscirà a riportarsi Nibali con una discesa delle sue.

15.34 Kelderman ottimo in questa fase. Guadagna qualcosa e viaggia a 47″ dal terzetto di testa. L’olandese ha gettato via la mantellina.

15.32 La discesa durerà circa 20 km. Poi un breve falsopiano precederà la salita finale verso i Laghi di Cancano. 8,7 km al 6,8% di pendenza media.

15.30 Ora Nibali dovrà dare tutto in discesa, almeno per conservare un buon piazzamento in classifica generale. Il podio è ormai sfumato.

15.29 A 1’44” Fuglsang e Bilbao. Nibali a 2’33”, a 3’40” Almeida, Konrad, Masnada e Majka.

15.28 Kelderman transita con 49″ di ritardo dal terzetto di testa. Ha ancora un buon vantaggio in classifica generale, ma ora dovrà rischiare in discesa. Qui, se si sbaglia una curva, si finisce direttamente nella neve…

15.27 Dennis transita per primo sul Passo dello Stelvio davanti a Geoghegan Hart e Hindley. Terminata la Cima Coppi di questa Corsa Rosa.

15.26 Finalmente Hindley riesce ad indossare la mantellina. Qualcosa di mai visto…

15.25 Hindley non riesce a mettersi la mantellina! L’australiano sbanda e quasi va a sbattere contro il muro a bordo strada.

15.23 ULTIMO KM DELLO STELVIO! Kelderman sta soffrendo, ma al termo stesso anche resistendo: l’olandese si sta giocando la maglia rosa con Hindley e Geoghegan Hart!

15.21 Geoghegan Hart dovrà fare un monumento ad un incommensurabile ed inatteso Dennis. I primi tre viaggiano con 43″ su Kelderman, 1’24” su Bilbao e Fuglsang, 1’45” su Nibali, 2’55” su Almeida, Masnada (che è rientrato), Konrad, Majka e Pernsteiner.

15.19 Almeida a 2’46” da Hindley e Geoghegan Hart. Tra poco l’australiano ed il britannico scavalcheranno il portoghese in classifica generale.

15.18 2 km al GPM. C’è la neve a bordo strada.

15.17 Kelderman si sta gestendo bene. Rimane a 38″ dalla vetta. Può ancora vincere questo Giro, ma dovrà dare tutto in discesa e poi non perdere troppo sulla salita finale verso i Laghi di Cancano.

15.16 Giornata nerissima per l’Italia. Masnada si stacca dal capitano Joao Almeida. E’ un Giro che parla inglese.

15.14 Cosa stanno facendo Geoghegan Hart e Hindley…Supportati da un Dennis irreale (è un cronoman che sta volando sullo Stelvio), stanno ribaltando il Giro d’Italia…37″ di vantaggio su Kelderman, 1’15” su Bilbao e Fuglsang (si è staccato Novak), 1’30” su Nibali, 2’31” su Almeida e Majka.

15.13 Che brutta scena. Nibali si stacca anche da Novak, Bilbao e Fuglsang. E’ triste vedere un mito come lo Squalo in queste condizioni. Il tempo, purtroppo, prima o poi presenta un conto salatissimo a tutti.

15.12 Rohan Dennis ha rallentato l’andatura, Kelderman resiste a 28″. L’olandese sa che deve gestirsi: può ancora vincere questo Giro.

15.11 4 km al GPM, qui la pendenza è del 10%…E’ una salita infinita….

15.09 Dennis, Hart e Hindley hanno 28″ su Kelderman, 1’08” su Fuglsang, Nibali, Novak e Bilbao, 2’02” su Almeida, Masnada e Majka.

15.08 Anche oggi Vincenzo Nibali non ha retto il passo dei migliori. Non è lo Squalo dei giorni migliori, gli manca qualcosa.

15.06 Dennis sontuoso, non ne vuole sapere di farsi da parte. Si è invece staccato O’Connor. 22″ di ritardo per Kelderman. Non sta affondando, ma perde progressivamente.

15.05 Dennis, O’Connor, Hindley e Geoghegan Hart hanno già 17″ su Kelderman e ben 1’45” su Joao Almeida, che oggi rischia di arrivare al traguardo anche con 4 minuti di ritardo.

15.04 Nibali, Bilbao e Novak (quest’ultimo è un gregario dello spagnolo) stanno per andare a riprendere Fuglsang.

15.03 Ripreso O’Connor da Dennis, Geoghegan Hart e Hindley. L’australiano prova a mettersi a ruota di questo terzetto, ma difficilmente durerà a lungo.

15.02 Kelderman si deve gestire, comunque ha un vantaggio notevole in classifica: 2’41” su Hindley e 2’42” su Geoghegan Hart. Ora ha perso 10 secondi.

15.01 Siamo oltre i 2000 metri e mancano circa 7 km al GPM. E’ ancora lunghissima…

15.00 SI STACCA KELDERMAN! Pazzesco il forcing imposto da Rohan Dennis! A questo punto rimangono Hindley e Geoghegan Hart a giocarsi il Giro d’Italia. E chi se lo sarebbe aspettato?

14.59 Sbuffa Vincenzo Nibali, purtroppo sta naufragando. Viene ripreso anche da Bilbao.

14.58 Joao Almeida ha già perso un minuto da Kelderman, Hindley e Geoghegan Hart.

14.57 KELDERMAN E’ AL GANCIO! Sta facendo una fatica pazzesca per tenere il passo di Dennis, Geoghegan e Hindley. L’olandese ha perso un paio di metri, ma poi è rientrato.

14.57 Vincenzo Nibali in grande difficoltà. Perde le ruote anche di Fuglsang. Proprio lo Squalo non ne ha in questo Giro d’Italia.

14.56 Forcing di Rohan Dennis, con l’australiano della Ineos sono rimasti solo Geoghegan Hart, Kelderman e Hindley.

14.55 Si staccano anche Nibali e Fuglsang.

14.54 Ora è la Ineos di Geoghegan Hart che si è messa a tirare al posto della Sunweb.

14.53 SI STACCANO ANCHE MAJKA E BILBAO!

14.52 Masnada viene fermato dalla Deceuninck-Quick Step per aspettare Almeida. Questo è il destino dei giovani italiani: vengono sempre sacrificati per gli stranieri. Così il bergamasco vanificherà l’ottima classifica che aveva messo in piedi fino ad ora.

14.51 SI STACCA DI NUOVO ALMEIDA! Perde contatto il portoghese! Mancano 10.5 km al GPM, da qui in poi la salita è sempre durissima!

14.50 Pozzovivo si è staccato già da un paio di km ed oggi quasi certamente uscirà dalla top10 in classifica generale. Per ora nel gruppetto degli uomini di classifica c’è anche Masnada.

14.49 Vincenzo Nibali si è piazzato alle spalle degli ultimi della Sunweb. Più aumenta l’altitudine e più lo Squalo va a nozze.

14.48 O’Connor al comando, Pedrero è secondo a 1’09”, a 1’30” il gruppetto maglia rosa. Almeida sempre nelle ultime posizioni, ora sta cercando di risalire.

14.46 Dopo aver perso qualche metro, Almeida è rientrato. Ma i segnali sono pessimi per il portoghese. Anche Majka fa fatica, mentre Vincenzo Nibali è risalito, portandosi a ruota di Hindley. E’ sempre la Sunweb a dettare il passo.

14.46 JOAO ALMEIDA IN DIFFICOLTA’! Mancano ancora 11 km di salita!

14.45 Come prevedibile, si stacca Domenico Pozzovivo.

14.42 Dimena le spalle Pozzovivo, sta facendo una fatica enorme. Ma per il momento non si stacca.

14.40 O’Connor vanta 23″ su Ganna, Guerreiro, Navarro, Holmes, Pedrero, Swift, Samitier e Dombrowski. A 1’43” il gruppetto maglia rosa.

14.38 Sempre abbastanza indietro Vincenzo Nibali. Se ne ha, questo sarebbe il momento di risalire: sta per iniziare la parte più dura dello Stelvio e mancano ancora 13 km alla vetta…

14.37 Pozzovivo potrebbe staccarsi a breve. Ora è ultimo nel gruppetto maglia rosa. La cadenza di pedalata è molto appesantita.

14.36 Per il momento Hindley pedala con una facilità disarmante. Non sembra fare la minima fatica.

14.34 O’Connor ha guadagnato 12″ sugli ex-compagni di fuga e ne ha 1’32” sul gruppetto maglia rosa. Ben 4 gregari ancora a disposizione di Kelderman, compreso ovviamente Hindley (che è molto più di un semplice gregario…).

14.33 Pessimi segnali per Domenico Pozzovivo. Pedala in penultima posizione nel gruppetto degli uomini di classifica.

14.31 Ben O’Connor rompe gli indugi tra i fuggitivi e attacca. Ricordiamo che l’australiano ha vinto la tappa di ieri.

14.29 Si è ovviamente già frantumato il gruppetto di testa, il cui vantaggio è ormai di soli 1’37”. E’ questione di tempo che tutti gli attaccanti vengano riassorbiti.

14.27 Per il momento Nibali si mantiene molto nascosto, pedala intorno alla quindicesima posizione, poco dietro la maglia rosa.

14.26 Sempre la Sunweb a tirare il gruppetto maglia rosa.

14.25 Scende a 2’00” il vantaggio dei fuggitivi.

14.23 IL GPM è posto a 38 km dal traguardo. Ora ne mancano 57.

14.22 Solo 2’30” il vantaggio dei fuggitivi.

14.22 Sempre la Sunweb a dettare l’andatura.

14.21 Nel gruppo maglia rosa sono rimasti solo 35-40 corridori, non di più.

14.19 Il primo terzo della salita è il più “agevole”. Poi gli ultimi 13 km sono asfissianti, sempre tra l’8 e l’8,6% di pendenza media, con punta del 12%! Lì si potranno scavare solchi notevoli. Chi ha coraggio, potrebbe ribaltare tutto.

14.17 La scalata dello Stelvio durerà circa un’ora. Uno sforzo notevole per i corridori, che presto saranno circondati solo da un muro di roccia su cui si è già depositata candida la neve.

14.16 Sempre Denz (Sunweb) a tirare il gruppo maglia rosa. Hindley e Kelderman oggi non possono aspettare: devono provare a mandare in crisi Almeida.

14.14 INIZIA IL PASSO DELLO STELVIO! Ora o mai più! Qui si fa la storia. Qui si può iscrivere il proprio nome per sempre tra i miti del ciclismo.

14.13 De Gendt è transitato per primo al traguardo volante.

14.11 Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates): è quasi impossibile che uno di questi possa vincere la tappa. I favoriti oggi si giocheranno il successo parziale, con relativi abbuoni in palio.

14.09 La Ineos è attentissima in gruppo alle spalle della Sunweb.

14.06 4 km e poi sarà Stelvio! Solo 3’10” di vantaggio per Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates). Il gruppo maglia rosa fa sul serio, sempre la Sunweb a dettare l’andatura.

14.05 Il Passo dello Stelvio misura 24,7 km al 7,5% di pendenza media. Gli ultimi 13 km sono costantemente tra l’8 e l’8,6% di pendenza media, con punta massima del 12%.

14.03 Nibali ha ottenuto 11 podi nei grandi giri in carriera: 6 al Giro, 2 al Tour e 3 alla Vuelta. Il record italiano è di Gimondi con 12, quello assoluto appartiene invece al francese Jacques Anquetil con 13.

14.01 A questo punto, a nostro avviso, per Nibali è arrivato il momento di rischiare. O tutto o niente. Per un fuoriclasse di questo calibro un quinto /settimo posto cambierebbe poco o nulla in una carriera da campionissimo. Un podio, invece, gli consentirebbe di eguagliare il record di Felice Gimondi nei grandi giri.

13.59 Nibali dovrà recuperare ben 4 posizioni per salire sul podio. Serve un’impresa, ma se c’è un uomo che può realizzarla, questi è proprio lo Squalo, anche a quasi 36 anni.

13.58 La classifica generale prima dello Stelvio:

1 1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 71:41:18
2 2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:26

13.57 Scende a 3’48” il vantaggio dei fuggitivi.

13.55 Joao Almeida approfitta di una fase tranquilla della corsa per mangiare una barretta energetica.

13.54 L’attesa per lo Stelvio sta diventando spasmodica…Ancora 13 km e poi sarà l’ora dei verdetti…

13.53 Sempre la Sunweb in testa al gruppo maglia rosa.

13.52 E’ salito a 4’20” il vantaggio di Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates).

13.49 Oggi ad incutere timore non è solo la salita, ma anche la discesa dello Stelvio, dove uno specialista potrebbe fare la differenza e guadagnare fino ad un minuto. Poi si affronterà la salita finale verso i Laghi di Cancano: 8.7 km al 6,8% di pendenza media e punta massima dell’11%. I corridori saranno certamente sgranati, la maggior parte senza gregari: per questo anche l’ascesa conclusiva potrebbe generare distacchi importanti.

13.47 Vincenzo Nibali si mantiene a ruota del fratello Antonio.

13.47 80 km all’arrivo. 3’40” il vantaggio della fuga.

13.46 Il Giro d’Italia si decide oggi al 90%. Sabato si disputerà una tappa abbastanza semplice con il Sestriere da scalare tre volte: nulla a che vedere con Izoard e Colle dell’Agnello che erano originariamente previsti. Poi domenica la cronometro di Milano potrebbe rivelarsi risolutiva, ma solo se i distacchi saranno ancora contenuti.

13.44 Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates) hanno solo 3’52” di vantaggio sul gruppo maglia rosa, sempre tirato dalla Sunweb di Kelderman e Hindley.

13.43 19 km all’inizio dello Stelvio.

13.42 Vincenzo Nibali nelle prime posizioni del gruppo. Lo Squalo non dispone di una squadra in grado di imporre un’azione di ritmo sullo Stelvio. Dovrà giocoforza correre di rimessa, sfruttando il lavoro di Sunweb ed Ineos e, al momento opportuno, provare a piazzare la stoccata, se ne avrà la forza.

13.40 Il Passo dello Stelvio fa paura. E’ una salita per scalatori puri, per chi non teme la lunghezza, l’altitudine e le pendenze asfissianti. 24,7 km al 7,5% di pendenza media. Gli ultimi 13 km sono costantemente tra l’8 e l’8,6% di pendenza media, con punta massima del 12%. Oggi una crisi può costare vagonate di minuti.

13.38 Sunweb e Ineos stanno tenendo controllata la corsa. E’ chiaro che Kelderman, Hindley e Geoghegan Hart, almeno nelle intenzioni, oggi hanno intenzione di attaccare e staccare definitivamente Joao Almeida. La maglia rosa saprà stupire anche oggi?

13.36 Oggi il gruppo non sta lasciando spazio alla fuga. Solo 4’05” il vantaggio degli attaccanti. Oggi è il giorno degli eroi: è in queste giornate che si iscrive il proprio nome nella storia.

13.32 Ora i corridori stanno affrontando un lungo tratto in leggera salita che li condurrà alle pendici della montagna più temibile di questo Giro. Sarà la Cima Coppi con i suoi 2758 metri di altitudine!

13.30 Il Passo dello Stelvio inizierà a 63 km dall’arrivo.

13.27 Sale a ben 4’05” il vantaggio dei 15 battistrada.

13.23 Il gruppo sta gestendo bene il distacco con i fuggitivi per prepararsi alla grande battaglia dello Stelvio.

13.19 100 chilometri al traguardo dei Laghi di Cancano.

13.16 Aumenta il vantaggio dei battistrada che adesso hanno 3’17” di vantaggio sul gruppo guidato dal Team Sunweb.

13.13 Ricordiamo i loro nomi: Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates).

13.10 Cambi regolari nel gruppetto dei fuggitivi.

13.06 Deceuninck-Quick Step in testa al gruppo con la maglia rosa Almeida. Assieme a loro Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo).

13.02 Il Passo dello Stelvio, con i suoi 2758 m. s.l.m., è la Cima Coppi del Giro 2020. Sono quasi 25 chilometri al 7.5% di cui metà oltre i 2000 metri. Il punto più critico, con punte del 12%, è al chilometro 15. Il dislivello complessivo di ben 1851 metri.

12.58 La scalata al Passo dello Stelvio avrà inizio tra una quarantina di chilometri.

12.54 Filippo Ganna nuovamente in testa al plotoncino dei battistrada.

12.51 Team Sunweb costantemente in testa al gruppo maglia rosa.

12.47 I fuggitivi si sono lanciati in discesa e hanno raggiunto 2’10” di vantaggio.

12.44 Da segnalare l’abbandono di Manuele Boaro (Astana).

12.41 Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) sono sempre più vicini nella lotta che porta alla conquista della maglia azzurra dei GPM.

12.38 1’47” di vantaggio per i fuggitivi.

12.32 130 chilometri al traguardo.

12.26 Ricordiamo i nomi dei quindici al comando: Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates).

12.20 De Gendt è passato per primo al GPM davanti a Guerreiro.

12.20 De Gendt è passato per primo al GPM davanti a Guerreiro.

12.15 I fuggitivi e l’avanguardia del gruppo hanno scollinato il GPM, si va verso lo Stelvio.

12.05 2’26” di vantaggio per Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Dario Cataldo, Sergio Samitier, Antonio Pedrero (Movistar), Ben O’Connor, Louis Meintjes (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt, Matthews Holmes (Lotto Soudal), Joe Dombrowski (UAE Team Emirates).

12.02 Si forma un gruppo di 15 uomini al comando della corsa!

11.59 De Gendt e Carretero in difficoltà. Siamo sul Passo Castrin/Hofmahdjoch.

11.57 Rilancia Filippo Ganna!

11.54 Lo stesso Ruben Guerreiro ha deciso di scattare in prima persona per andare a caccia dei fuggitivi. Con lui altri cinque atleti: Joe Dombrowski (UAE Team Emirates), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Louis Meintjes (NTT), e due uomini della Movistar, Sergio Samitier e Antonio Pedrero.

11.52 In ottica maglia azzurra dei GPM, ricordiamo che, sfortunatamente, Giovanni Visconti (Vini Zabù Brado KTM) ha dovuto abbandonare la corsa per alcuni problemi ad un ginocchio. Oramai la sfida per questa speciale classifica si è ridotta a Ruben Guerreiro (EF), Thomas De Gendt (Lotto Soudal) e Ben O’Connor (NTT).

11.48 153 km al traguardo. EF Pro Cycling in testa al gruppo, seguita dalla Deceuninck-Quick Step di Joao Almeida.

11.45 Nel frattempo ricordiamo l’attuale top ten della classifica generale di questo Giro 2020:

1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 71:41:18
2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:26

11.41 Ricapitoliamo la situazione in corsa. Abbiamo dieci uomini al comando con 57″, e sono: Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Hector Carretero, Dario Cataldo (Movistar), Ben O’Connor (NTT), Filippo Ganna, Ben Swift (Ineos Grenadiers), Fabio Felline (Astana), Stephane Rossetto (Cofidis), Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation), Thomas De Gendt (Lotto Soudal).

11.37 EF Pro Cycling in testa al gruppo per andare a riprendere i fuggitivi, ma soprattutto Ben O’Connor (NTT), in vista della possibile lotta per la maglia dei GPM con l’attuale leader di questa classifica Ruben Guerreiro.

11.33 Avanzano anche Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Hector Carretero (Movistar), Ben O’Connor (NTT) e Ben Swift (Ineos Grenadiers).

11.31 Grande controllo in testa al gruppo da parte della Deceuninck-Quick Step della maglia rosa Joao Almeida.

11.27 Il gruppo sembra poter lasciar spazio.

11.24 Si avvantaggiano in sei:
24 FELLINE Fabio
78 ROSSETTO Stéphane
116 NAVARRO Daniel
122 DE GENDT Thomas
142 CATALDO Dario
164 GANNA Filippo

11.14 Il plotone dovrebbe aver raggiunto gli attaccanti, ora davanti c’è il solo Daniel Navarro (Israel Start-Up Nation).

11.10 Nel Gruppo Maglia Rosa sono rimasti una ventina di uomini. Corsa subito molto selettiva. Ora siamo in discesa e potranno rientrare corridori da dietro.

11.04 È la Maglia Azzurra Guerreiro a scollinare per primo sul GPM.

11.00 Ora si è formato un gruppo di una ventina di corridori al comando, il gruppo sembra poter lasciarlo andare.

10.55 Proseguono gli scatti, gruppo che è quasi in cima al GPM. Velocità in ogni caso altissima.

10.48 Il plotone sta quasi per scollinare sul GPM e ancora non è andata via la fuga.

10.43 Ci provano Guerreiro e O’Connor, ma il plotone non lascia spazio.

10.39 Il gruppo ovviamente non lascia ancora andare via la fuga, plotone allungatissimo con tanti corridori che si stanno staccando.

10.36 Ci prova subito l’AG2R con un trio all’attacco.

10.33 Si parte subito con il GPM di Campo Carlo Magno: 14,2 chilometri al 5,8% di pendenza media.

10.30 PARTITA LA TAPPA!

10.21 Sarà partenza in salita, quindi occhio che potrebbe accadere qualcosa sin dal via.

10.17 Frazione che è partita, corridori che sono nella zona di trasferimento.

10.15 Corridori che hanno effettuato un rapido riscaldamento prima della frazione odierna.

 

10.12 L’Italia ci crede e si affida ovviamente a Vincenzo Nibali:

10.09 La Sunweb pronta ad andare all’attacco della Maglia Rosa oggi:

10.07 Altra tornata di tamponi al Giro d’Italia: positivo solamente un componente dello staff dell’Astana.

10.04 Ora la classifica dei GPM dovrebbe essere in cassaforte per Guerreiro.

10.00 Clamoroso: Giovanni Visconti si ritira dal Giro d’Italia. Il siciliano, che era in lotta per la Maglia Azzurra con Guerreiro, è stato costretto a dare forfait a causa di un problema al ginocchio.

9.57 Via che sarà dato alle 10.15, poi breve tratto di trasferimento e km 0.

9.55 Corridori che sono ovviamente nella zona di partenza, ultime operazioni al foglio firme.

9.52 Andiamo a scoprire la tappa odierna nel dettaglio:

9.48 Oggi in programma la frazione più attesa della 103esima Corsa Rosa: la Pinzolo-Laghi di Cancano (207 km), il tappone alpino più entusiasmante, comprendente la Cima Coppi di questo Giro, il mitico Passo dello Stelvio. Nella giornata odierna i corridori dovranno affrontare oltre 5400 metri di dislivello complessivo.

9.45 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2020.

I COMUNI ATTRAVERSATI DALLA TAPPA DI OGGI DEL GIRO

La presentazione della tappa odiernaLa cronaca della diciassettesima tappa – La classifica attuale

LA TAPPA DI OGGI: PINZOLO-LAGHI DI CANCANO

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “NIBALI SUPERIORE SOPRA I 2000 METRI, SULLO STELVIO PUO’ INVENTARSI QUALCOSA”

VINCENZO NIBALI: “LA TAPPA DI DOMANI E’ LA PIU’ IMPORTANTE, LE ASPETTATIVE SONO ALTE”

VINCENZO NIBALI E IL PASSO DELLO STELVIO: C’E’ UN PODIO DA INSEGUIRE. E IL SOGNO RIBALTONE…

VINCENZO NIBALI E I PRECEDENTI ALLO STELVIO: VITTORIA TRIONALE NEL 2017!

DOMANI LA TAPPA REGINA: STELVIO E TORRI DI FRAELE. 4 GPM E FREDDO POLARE. L’ALTIMETRIA PER RIBALTARE TUTTO

IL PASSO DELLO STELVIO SARA’ DECISIVO PER IL GIRO D’ITALIA?

WILCO KELDERMAN RIPRENDE JAI HINDLEY: SCHERMAGLIE NEL TEAM SUNWEB

MAURO VEGNI: “CANCELLATI COLLE DELL’AGNELLO E IZOARD. FAREMO IL SESTRIERE TRE VOLTE”

LA NUOVA ALTIMETRIA DELLA 20MA TAPPA: TRIPLICE SCALATA AL SESTRIERE

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI GIRO D’ITALIA

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

LE DICHIARAZIONI DI BEN O’CONNOR

JOAO ALMEIDA: “SE HO LA MAGLIA ROSA LO DEVO ALLA MIA SQUADRA”

LA CRONACA DELLA TAPPA DELLA VUELTA DI SPAGNA

LA CLASSIFICA DELLA VUELTA DI SPAGNA

16.34 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

16.33 Sulla salita finale ha provato a scattare Hindley, ma è stato stoppato da Kelderman: è stato il capitano della Sunweb ad andare a chiudere sull’australiano in prima persona. Almeida ha passato un’altra giornata. Domani però troverà lo Stelvio…

16.33 E’ stata una tappa che non ha riservato emozioni. Da segnalare solo le quattro posizioni recuperate da Pernsteiner in classifica generale: l’austriaco è stato bravo ad entrare nella fuga di giornata.

16.31 La nuova classifica generale:

1 1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 71:41:18
2 2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:26
11 15 ▲4 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 5:07
12 12 – FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 5:09
13 11 ▼2 MCNULTY Brandon UAE-Team Emirates 6:10
14 14 – KNOX James Deceuninck – Quick Step 10:26

16.30 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 O’CONNOR Ben NTT Pro Cycling 100 80 5:50:59
2 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 40 50 0:31
3 DE GENDT Thomas Lotto Soudal 20 35 1:10
4 ZAKARIN Ilnur CCC Team 12 25 1:13
5 FRANKINY Kilian Groupama – FDJ 4 18 1:55
6 VANHOUCKE Harm Lotto Soudal 15 2:49
7 VILLELLA Davide Movistar Team 12 3:29
8 RODRÍGUEZ Óscar Astana Pro Team 10 ,,
9 GHEBREIGZABHIER Amanuel NTT Pro Cycling 8 3:30
10 HANSEN Jesper Cofidis, Solutions Crédits 6 4:32
11 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 5 5:11
12 HINDLEY Jai Team Sunweb 4 ,,
13 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3 ,,
14 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 2 ,,
15 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 1 ,,
16 BILBAO Pello Bahrain – McLaren ,,
17 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
18 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,
19 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team ,,
20 POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling ,,
21 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 5:13

16.24 Fanno anche uno sprint inutile i big, vinto da Geoghegan Hart davanti a Hindley. Il britannico e l’australiano sembrano davvero i più pimpanti. Sarà durissima fare i conti con loro.

16.22 Ultimo km anche per gli uomini di classifica.

16.20 3° De Gendt a 1’10”, 4° Zakarin. Attendiamo i favoriti. Sempre Masnada a fare l’andatura del gruppetto maglia rosa.

16.19 Pernsteiner chiude secondo a 30″ da O’Connor. L’austriaco recupererà posizioni in classifica generale.

16.18 Dopo il secondo posto di ieri alle spalle di Tratnik, Ben O’Connor (NTT) ha vinto la diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2020. Ma, lasciatecelo dire, è stato un ‘tappone’ per modo di dire…Spettacolo zero.

16.17 ULTIMO CHILOMETRO! O’Connor verso il successo.

16.15 1500 metri all’arrivo, la salita in pratica è terminata.

16.15 E’ fatta ormai per O’Connor. 29″ su Pernsteiner. Sempre Masnada a tirare il gruppetto maglia rosa.

16.13 3 km al traguardo. O’Connor in testa, a 22″ Pernsteiner, a 48″ De Gendt e Zakarin, a 5’04” il gruppo maglia rosa.

16.13 Nibali e Pozzovivo stanno correndo di rimessa.

16.12 O’Connor conserva 22″ su Pernsteiner a 3,5 km dall’arrivo. Gli ultimi 2 km sono quasi pianeggianti.

16.11 Hindley ha provato ad allungare, ma è stato il capitano Kelderman ad andare a chiuderlo. Scintille in casa Sunweb…

16.10 Il gruppo maglia rosa si apre a ventaglio, segno che l’andatura è bassa. E’ Masnada che si porta davanti: il bergamasco, gregario di Almeida, è 10° in classifica generale.

16.09 ATTACCA HINDLEY! E’ incredibile come sia Kelderman ad andare a chiudere, dunque il suo compagno di squadra. Risponde, faticando, anche Joao Almeida.

16.08 Già a Piancavallo l’australiano Hindley ha fatto il vuoto. Ci riuscirà anche oggi? Questo ragazzo fa paura, sembra più forte anche del proprio capitano. Sembra di rivedere Froome e Wiggins al Tour 2012.

16.07 HINDLEY DAVANTI! Forcing pazzesco, Kelderman a questo punto vuole staccare Almeida e andare a prendersi la maglia rosa!

16.06 6 km all’arrivo. Zakarin va in in crisi e perde anche la ruota di De Gendt.

16.06 Pernsteiner stacca Zakarin e De Gendt e si lancia all’insguimento di O’Connor. Deve recuperare 22″.

16.05 Oomen (Sunweb) sta imponendo un’andatura notevole. Il gruppo maglia rosa si è frantumato, sono rimasti solo una ventina di corridori.

16.05 Antonio Nibali, fratello dello Squalo, pedala in seconda posizione in gruppo.

16.04 Si stacca l’americano McNulty dal gruppo maglia rosa, è l’11° della classifica generale.

16.02 7.5 km all’arrivo, L’australiano Ben O’Connor (NTT) ha già guadagnato 16″ Zakarin, De Gendt e Pernsteiner. In difficoltà Dennis.

16.00 O’Connor si alza sui pedali e se ne va tutto solo. Dennis prova a reagire salendo con il proprio passo.

16.00 ATTENZIONE, LA SUNWEB SI METTE DAVANTI e aumenta l’andatura nel gruppo maglia rosa!

15.59 Rohan Dennis parte al contrattacco. L’australiano è un cronoman, questo la dice lunga sulla difficoltà di questa salita…

15.58 Ripreso subito De Gendt, Rohan Dennis si è tirato dietro gli altri compagni di fuga ed ha chiuso il gap.

15.58 ATTACCA DE GENDT! O’Connor va a chiudere subito.

15.58 E’ sempre De Gendt (Lotto Soudal) a dettare l’andatura davanti. Sono rimasti in nove, staccati anche Villella e Carretero.

15.57 Jacopo Mosca pilota Vincenzo Nibali nelle prime posizioni.

15.56 DIECI KM ALL’ARRIVO! E’ sceso a 5’35” il vantaggio dei fuggitivi. Ma la salita è abbastanza semplice, dunque non c’è pericolo che vengano ripresi.

15.55 Sunweb e Ineos prendono le prime posizioni del gruppo all’imbocco della salita di Madonna di Campiglio.

15.54 De Gendt tira il gruppetto di testa, da cui iniziano a staccarsi già diversi corridori, tra cui Hansen, De La Parte, Cataldo e Bouchard.

15.53 E se si muovesse Almeida in prima persona? La salita, lo ripetiamo, è perfetta per le caratteristiche della maglia rosa.

15.52 Qualcuno tra gli uomini di classifica potrebbe attaccare, ma non è facile. Su questa salita, a tratti, si raggiungono anche i 30 km/h. Si fa tantissima fatica con un attacco e si guadagna poco.

15.50 INIZIA LA SALITA DI MADONNA DI CAMPIGLIO! 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%.

15.48 5’54” il vantaggio dei 15 davanti: saranno loro a giocarsi la tappa.

15.47 15 km all’arrivo. De La Parte (CCC) si sta mettendo a disposizione di Zakarin. Il russo è uno dei papabili per la vittoria di oggi.

15.45 4 km e poi inizierà la salita finale di Madonna di Campiglio. 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%.

15.44 De Gendt primo al traguardo volante.

15.42 Si avvicina il traguardo volante di Caderzone Terme.

15.39 Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar), Pernsteiner (Bahrein-McLaren), Bouchard (AG2R), De La Parte Gonzalez (CCC), Hansen (Cofidis), Frankiny (FDJ) e Rodriguez (Astana) comandano la corsa a 19 km dal traguardo. A 6’05” il gruppo maglia rosa.

15.37 10 km alla salita finale.

15.37 Cambia tutto davanti! Bouchard, Rodriguez, De la Parte Gonzalez, Hansen e Frankiny sono rientrati sul gruppetto di testa. Ora sono in 15 davanti!

15.36 22 km all’arrivo. E’ sceso a 6’37” il vantaggio dei fuggitivi.

15.34 Sono due gli italiani nella fuga che si gioca la tappa, tuttavia sia Cataldo sia Villella stanno lavorando per Carretero…

15.31 Sempre 7’19” di vantaggio per il gruppetto di testa sul plotone principale. La Deceuninck-Quick Step non fa davvero nulla per aumentare il ritmo, tutt’altro…E intanto Pernsteiner, che è davanti, pregusta un gran balzo in classifica generale.

15.29 Bouchard, Rodriguez, De la Parte Gonzalez, Hansen e Frankiny si sono portati a 20″ dal gruppo di testa. De Gendt non ci sta e rilancia l’andatura.

15.27 La salita finale verso Madonna di Campiglio misura 12,5 km ed ha una pendenza media del 5,7% e massima del 9%. I primi 10 km sono al 6,4%. E’ un’ascesa perfetta per Almeida.

15.26 Rohan Dennis approfitta di una fase di stasi per bere una Coca-Cola.

15.25 30 km all’arrivo, è ormai palese che saranno i fuggitivi a giocarsi il successo di tappa. Gli uomini di classifica si sono come disinteressati della frazione odierna.

15.22 Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren) hanno 35″ sugli ex compagni di fuga e 7’42” sul gruppo maglia rosa.

15.20 Attenzione a Pernsteiner nel gruppo di testa. In classifica generale l’austriaco è 15° a 9’53”, ma ora ha un vantaggio di 8’02” sul gruppo maglia rosa…E’ virtualmente sul podio….

15.19 Per il momento è una tappa molto noiosa. Non è successo nulla tra gli uomini di classifica.

15.16 De Gendt transita per primo sul Passo Durone davanti a Dennis e Vanhoucke. Ora 6 km di discesa, poi un falsopiano di ben 19 km prima della salita finale.

15.14 Sull’ascesa conclusiva di Madonna di Campiglio sarà quasi impossibile fare selezione.

15.12 Oggi Almeida sta andando in carrozza. Nessuno ha intenzione di attaccarlo, il ritmo degli uomini di classifica è davvero piuttosto blando.

15.10 40 km all’arrivo. In 10 al comando: Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto), Villella (Movistar) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren). A 8’00” il gruppo maglia rosa tirato dalla Deceuninck-Quick Step.

15.09 Poco più di un km al GPM, Villella riesce a rientrare. Ora Movistar in superiorità numerica con 3 corridori nel gruppetto di testa: Villella, Cataldo e Carretero.

15.07 Ormai è chiaro che anche sul Passo Durone non succederà nulla. Aspettiamoci qualche scatto sull’ascesa conclusiva, ma i distacchi saranno davvero minimi. Tante salite in questa tappa, ma tutte molto semplici e pedalabili. Il Giro si deciderà domani con lo Stelvio, quasi certamente il tappone di sabato con il Colle dell’Agnello verrà stravolto e semplificato.

15.05 Non molla Villella e si porta a 16″ dai 9 di testa. L’italiano della Movistar sta spendendo tantissimo nel tentativo di riaggancio.

15.03 Il muggito delle mucche accoglie i corridori sul Passo Durone. Per ora è un “tappone” dolomitico solo a livello teorico…La strada non ha riservato nessuno scossone.

15.00 43 km all’arrivo. Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto), Gebreigzabhier (NTT), De Gendt (Lotto) e Pernsteiner (Bahrein-McLaren) sono in testa, Villella non riesce a rientrare e precipita a 30″. A 7’45” il plotone.

14.59 Nel gruppo maglia rosa, sempre tirato dagli uomini di Almeida, si sta andando a spasso. La sensazione è che quasi tutti i big stiano aspettando la tappa regina di domani e, temiamo, oggi vedremo poco o nulla. Lieti di sbagliarci.

14.57 De Gendt e Pernsteiner rientrano, a 17″ dalla vetta Villella.

14.54 Pernsteiner, De Gendt e Villella stanno provando a rientrare sui primi. Devono recuperare 23″.

14.53 Si potrebbe anche pensare che Domenico Pozzovivo possa utilizzare O’Connor e Gebreigzabhier come punti di appoggio in caso di eventuale attacco.

14.52 Movistar e NTT sono in superiorità numerica nel gruppetto di testa con due corridori a testa.

14.51 INIZIATO IL PASSO DURONE! I battistrada hanno 42″ di vantaggio sugli ex-compagni di fuga e 7’30” sul gruppo maglia rosa.

14.50 Sta per iniziare il Passo Durone. 10,4 km al 6% di pendenza media e massima del 10%. Ultimi 5 km al 7,1%. Nulla di trascendentale…

14.47 Davanti ora sono in sette: Cataldo (Movistar), Zakarin (CCC), Carretero (Movistar), Dennis (Ineos), O’Connor (NTT), Vanhoucke (Lotto) e Gebreigzabhier (NTT).

14.45 Cataldo sta per venire ripreso da Zakarin, Carretero, O’Connor, Dennis, Vanhoucke e Gebreigzabhier, che sono passati al contrattacco.

14.43 C’è grande rilassatezza in questa fase in gruppo. Molti ne approfittano per fermarsi a fare i propri bisogni.

14.39 Il Passo Durone inizierà a 47 dal traguardo. Ora siamo ai -56.

14.38 Ci avviciniamo al traguardo volante di Ponte Arche.

14.36 Sempre a 6’50” il gruppo maglia rosa.

14.35 Sale a 56″ il vantaggio di Cataldo sugli inseguitori. L’abruzzese è un signor corridore: se guadagna un vantaggio cospicuo, non sarà facile per nessuno andare a riprenderlo.

14.32 Cataldo si toglie la mantellina, è una giornata abbastanza calda per essere il 21 ottobre.

14.31 D’altronde nessuno prende l’iniziativa in gruppo. Il plotone è tirato dalla Deceuninck-Quick Step della maglia rosa. Con questo passo molto regolare si sta benissimo a ruota.

14.30 Per ora i favoriti si stanno disinteressando della tappa ed anche oggi sono enormi le possibilità che la fuga arrivi in porto.

14.29 A 7’01” dalla vetta il plotone principale.

14.27 Cataldo è in testa a 60 km dal traguardo con 47″ su Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Davide Villella, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

14.24 Chi vorrà recuperare tanto terreno in classifica generale, dovrà muoversi già sul Durone. Nel ciclismo moderno, tuttavia, raramente si assiste ad imprese di questo genere. Ci viene in mente ad esempio Chris Froome sul Colle delle Finestre nel 2018.

14.23 L’ascesa conclusiva verso Madonna di Campiglio non è difficile, anzi…12,5 km al 5,7% di pendenza media.

14.22 La prossima salita sarà il Passo Durone. 10,4 km al 6,0% di pendenza media.

14.21 Saranno circa 27 i km da percorrere in discesa. Siamo a 70 km dal traguardo.

14.20 Spettacolare la flora delle Dolomiti con i colori autunnali. E’ una splendida giornata di sole: che fascino il Giro d’autunno…

14.19 Cataldo ha già guadagnato 24″ sugli altri attaccanti. A 7’18” il gruppo maglia rosa.

14.17 Attacca in discesa Dario Cataldo (Movistar) tutto solo.

14.16 Il gruppo scollina il Bondone.

14.13 La prossima salita di giornata sarà il Passo Durone.

14.08 Nulla di fatto sul Monte Bondone, 84 chilometri al traguardo e fuggitivi a sette minuti.

14.04 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Jonathan Caicedo, Mattia Bais, Oscar Rodriguez, Sander Armée, Kilian Frankiny, Harm Vanhoucke, Hermann Pernsteiner, Illnur Zakarin, Tanel Kangert, Victor De La Parte, Hansen, Ruben Guerreiro, Thomas De Gendt, Hector Carretero, Eduardo Sepulveda, Villella e Cataldo, Rohan Dennis, Diego Ulissi, Louis Meintjes, Amanuel Gebreigzabhier, Ben O’ Connor.

14.00 Sette minuti di vantaggio ora per i fuggitivi.

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2020, nonché il primo vero tappone alpino di questa Corsa Rosa. Saranno 203 i chilometri da affrontare tra Bassano del Grappa e la rampa finale che conduce al traguardo di Madonna di Campiglio, per una grande e possibile bagarre tra i big della classifica generale.

Quest’oggi si risalirà brevemente la Valdastico per scalare il lato destro della valle fino a Forcella Valbona, attraverso Tonezza del Cimone. È una salita molto lunga con pendenze costanti e soprattutto caratterizzata da numerose gallerie brevi, per un totale di 21,9 chilometri al 6,6% con picchi dell’11%. Si affronterà dunque la lunga discesa fino a Calliano, dove si scalerà il Monte Bondone da Aldeno con i suoi 20 chilometri al 6,8% di pendenza media e punte del 15%.

Si scenderà quindi su Sarche per raggiungere Terme di Comano e Tione di Trento attraverso il Passo Durone nei suoi 10,4 chilometri al 6% con picchi del 10%. Si riprenderà a risalire dapprima in falsopiano fino a Pinzolo-Carisolo, e poi al 6% medio con picchi del 9%, per i 12,5 chilometri che conducono a Madonna di Campiglio. Gli ultimi due chilometri sono sostanzialmente pianeggianti dopo l’ingresso nell’abitato attraverso una breve galleria artificiale.

La maglia rosa Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step) è chiamato alla prova del nove nel primo grande tappone di questa Corsa Rosa, lungo pendenze molto più toste rispetto a quelle che ha affrontato finora. Ha dalla sua una formazione solida pronta a controllare la corsa, ma che non dovrà sottovalutare la potenza del Team Sunweb con due leader come Wilco Kelderman e Jai Hindley; perchè si, ieri si è capito che sembra proprio che nella formazione tedesca ci siano due punte, e questo, talvolta, non è un bene per andare a caccia del risultato pieno. Il quarto incomodo invece, potrebbe essere il trionfatore della frazione di Piancavallo Tao Geoghegan Hart (Ineos Grenadiers).

Attenzione poi alla coppia della Bora-Hansgrohe formata da Rafal Majka, mentre l’Italia spera e confida in una rimonta sulle strade a loro più congeniali, da parte di Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Domenico Pozzovivo (NTT) e Fausto Masnada (Deceuninck-Quick Step); anche se quest’ultimo avrà anche l’arduo compito di supportare la maglia rosa Almeida. Più difficile un riscatto da parte di Jakob Fuglsang (Astana). In ottica classifica dei GPM, la lotta tra Giovanni Visconti (Vini Zabù Brado KTM) e Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) è più che mai aperta.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della diciassettesima tappa del Giro d’Italia 2020 dalle ore 9.45. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Tomasz Szczecinski shutterstock

Loading...

Lascia un commento

scroll to top