Giro d’Italia 2020: la cronometro di Milano sarà quasi certamente risolutiva. Maglia rosa sul filo dei secondi

L’olandese Wilco Kelderman ha indossato la maglia rosa al termine della 18ma tappa del Giro d’Italia 2020. Il capitano del Team Sunweb ora ha 12” di vantaggio sull’australiano Jai Hindley (suo compagno di squadra) e 15” sul britannico Tao Geoghegan Hart (Ineos Grenadiers). La classifica generale è cortissima quando mancano appena tre frazioni al termine della Corsa Rosa e va considerato anche lo spagnolo Pello Bilbao, attardato di 1’19” dal nuovo leader. La frazione regina, con il Passo dello Stelvio e l’arrivo in quota ai Laghi di Cancano, ha stravolto la graduatoria e ora è chiaro che sono questi gli uomini che si contenderanno il Trofeo Senza Fine.

Si deciderà tutto nel weekend conclusivo. Sabato bisognerà affrontare la triplice salita di Sestriere, in una tappa con circa 3500 metri di dlslivello. Niente di davvero impossibile e non sarà semplice fare la differenza, sarà difficile attaccare e le energie saranno davvero al lumicino. La cronometro finale di Milano sarà dunque quasi certamente risolutiva e ci dirà chi sarà il vincitore di questo Giro d’Italia. Sulla carta è Kelderman il favorito, ma HIndley e Geoghegan Hart sono ottimi atleti nelle prove contro il tempo e in una battaglia contro le lancette dopo tre settimane può succedere davvero di tutto, le differenze si assottigliano e i valori in campo potrebbero anche essere stravolti.

Come sarà il percorso della cronometro conclusivo della Corsa Rosa? Si tratta di un tracciato completamente pianeggiante di 15,7 km con partenza a Cernusco sul Naviglio e arrivo in Piazza Duomo a Milano. Lunghi viali dove esprimere il massimo rapporto, poi un finale con qualche curva e un asfalto insidioso per giungere nel cuore del capoluogo lombardo. Una prova contro il tempo adatta agli specialisti e che deciderà questo pazzo Giro d’Italia, che sarà vinto sicuramente da un uomo non favorito alla vigilia della manifestazione.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Giro d'Italia 2020 Jai Hindley Tao Geoghegan Hart Wilco Kelderman

ultimo aggiornamento: 22-10-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Jannik Sinner: “Felice della partita contro Herbert. Ci ho messo un po’ per abituarmi al suo servizio”

Giro d’Italia 2020, Rohan Dennis primo sullo Stelvio: qual è il tempo di scalata? Tutti i dati della Cima Coppi