DIRETTA F1, GP Monza 2021 LIVE: video incidente Hamilton-Verstappen, arriva la penalità per l’olandese!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

18.55 Max Verstappen è stato penalizzato per l’incidente intercorso oggi contro Hamilton. I commissari di gara hanno sanzionato l’olandese, ritenendolo colpevole: dovrà scontare tre posizioni di penalità sulla griglia di partenza del prossimo Gran Premio (tra due settimane in Russia). Doccia fredda per il leader del Mondiale.

VIDEO: L’INCIDENTE EPOCALE TRA VERSTAPPEN E HAMILTON

MAX VERSTAPPEN PENALIZZATO! TRE POSIZIONI SULLA GRIGLIA DI PARTENZA DELLA PROSSIMA GARA

LA CRONACA DELLA GARA

LE PAGELLE DELLA GARA DI OGGI

LEWIS HAMILTON: “VERSTAPPEN L’HA FATTO APPOSTA”

MAX VERSTAPPEN: “HAMILTON MI HA SPINTO ALL’ESTERNO, CI VOLEVA COLLABORAZIONE”

INCIDENTE VERSTAPPEN-HAMILTON: DI CHI E’ LA COLPA?

L’INCIDENTE FAVORISCE VERSTAPPEN?

CHARLES LECLERC: “ABBIAMO FATTO PASSI DA GIGANTE”

MATTIA BINOTTO: “CI MANCANO 20 CAVALLI. RISULTATO DISCRETO”

CARLOS SAINZ: “NON AVEVAMO LA VELOCITA’ PER IL PODIO”

DANIEL RICCIARDO: “AVEVO GRANDI SENSAZIONI, DOPPIETTA INCREDIBILE”

TOTO WOLFF: “HAMILTON SAREBBE MORTO SENZA HALO”

LE DICHIARAZIONI DI LANDO NORRIS

LE DICHIARAZIONI DI ANTONIO GIOVINAZZI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA GARA

NUOVO ORDINE D’ARRIVO DOPO LA PENALIZZAZIONE A VERSTAPPEN

16.38 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

16.36 La classifica costruttori, con la McLaren che ha scavalcato la Ferrari al 3° posto:

1. Mercedes 362,5
2. Red Bull 346,5
3. McLaren 215
4. Ferrari 210,5
5. Alpine 95
6. AlphaTauri 84
7. Aston Martin 59
8. Williams 22
9. Alfa Romeo 3
10. Haas 0

16.34 Il GP d’Italia era favorevole alla Mercedes, sulla carta. Verstappen esce da questo fine settimana con 2 punti di vantaggio in più su Hamilton, ottenuti grazie alla Sprint Race di ieri.

16.33 La classifica piloti aggiornata:

1. Max Verstappen (Red Bull) 226,5
2. Lewis Hamilton (Mercedes) 221,5
3. Valtteri Bottas (Mercedes) 141
4. Lando Norris (McLaren) 132
5. Sergio Perez (Red Bull) 120
6. Charles Leclerc (Ferrari) 104
7. Carlos Sainz (Ferrari) 97,5
8. Daniel Ricciardo (McLaren) 83
9. Pierre Gasly (AlphaTauri) 66
10. Fernando Alonso (Alpine) 50
11. Esteban Ocon (Alpine) 45
12. Sebastian Vettel (Aston Martin) 35
13. Lance Stroll (Aston Martin) 24
14. Yuki Tsunoda (AlphaTauri) 18
15. George Russell (Williams) 15
16. Nicholas Latifi (Williams) 7
17. Kimi Raikkonen (Alfa Romeo) 2
18. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo) 1
19. Mick Schumacher (Haas) 0
20. Nikita Mazepin (Haas) 0
21. Robert Kubica (Alfa Romeo) 0

16.31 Bene la Ferrari, con un 4° e 6° posto insperati alla vigilia. Soprattutto ha convinto la Rossa per come ha mantenuto sempre contatto con i primi. E’ chiaro che manca ancora qualcosina in termini di potenza di motore.

16.29 Ultima doppietta McLaren invece nel GP del Canada 2010, con Hamilton davanti a Button.

16.28 L’ultima vittoria della McLaren, prima di oggi, era arrivata con Button nel GP del Brasile 2021.

16.27 L’ordine d’arrivo del GP d’Italia di F1 a Monza:

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER 1
2 Lando NORRIS McLaren+1.747 1
3 Valtteri BOTTAS Mercedes+4.921 1
4 Charles LECLERC Ferrari+7.309 1
5 Sergio PEREZ Red Bull Racing+8.723 1
6 Carlos SAINZ Ferrari+10.535 1
7 Lance STROLL Aston Martin+15.804 1
8 Fernando ALONSO Alpine+17.201 1
9 George RUSSELL Williams+19.742 1
10 Esteban OCON Alpine+20.868 1
11 Nicholas LATIFI Williams+23.743 1
12 Sebastian VETTEL Aston Martin+24.621 2
13 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+27.216 2
14 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+29.769 1
15 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+51.088 1

16.25 1’24″812 per Ricciardo, che proprio sul traguardo si prende anche il punto di bonus per il giro veloce!

16.25 Daniel Ricciardo vince il GP d’Italia a Monza davanti a Lando Norris! Perez taglia il traguardo in terza posizione, ma chiude quinto per la penalità di 5″, dunque sul terzo gradino del podio sale Bottas.

53° giro/53 ULTIMO GIRO!

52° giro/53 Inizia la penultima tornata!

51° giro/53 La McLaren non vince dal 2012, ultima doppietta nel 2010. Ormai la scuderia britannica è ad un passo dal sogno…

50° giro/53 Bottas a 7 decimi da Perez, ma a questo punto un attacco avrebbe poco senso, considerando la penalizzazione.

49° giro/53 Ricordiamo che Perez è 3°, ma dovrebbe chiudere 6° con la penalità di 5″. Che ingenuità da parte del messicano, che sta rovinando la corsa al titolo costruttori della Red Bull.

48° giro/53 Su questa pista non si registra una grande differenza di prestazioni tra medie e hard. Dunque Bottas non riesce a fare differenza con una mescola di vantaggio rispetto agli avversari (medie contro dure).

47° giro/53 Ricciardo non vince dal GP di Monaco 2018…Allora guidava la Red Bull.

46° giro/53 Ricciardo gestisce 1″8 su Norris, le due McLaren mantengono la posizione.

45° giro/53 La classifica della gara:

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER 1
2 Lando NORRIS McLaren+2.643 1
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+3.628 1
4 Valtteri BOTTAS Mercedes+5.327 1
5 Charles LECLERC Ferrari+5.699 1
6 Carlos SAINZ Ferrari+7.007 1
7 Lance STROLL Aston Martin+10.814 1
8 Fernando ALONSO Alpine+12.765 1
9 George RUSSELL Williams+14.438 1
10 Esteban OCON Alpine+16.871 1
11 Nicholas LATIFI Williams+19.083 1
12 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+21.141 1
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+21.895 2
14 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+22.367 2
15 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+46.192 1

45° giro/53 Si riparte dopo la Virtual Safety Car

44° giro/53 Virtual Safety Car, si ferma a bordo pista la Haas di Mazepin.

43° giro/53 LOTTA PAZZESCA! Bottas supera Perez alla Roggia, ma il messicano restituisce il sorpasso con l’incrocio di traiettoria!

43° giro/53 ATTACCO DI BOTTAS ALLA PRIMA CURVA! Perez difende l’interno!

42° giro/53 Stupisce vedere le due Ferrari di Leclerc e Sainz che non si staccano da McLaren, Mercedes e Red Bull! C’è un gruppone di sei piloti davanti!

41° giro/53 Perez è terzo, ma dovrà scontare 5″ di penalità all’arrivo. Al momento finirebbe sesto, dunque alle spalle delle due Ferrari.

40° giro/53 Solo un secondo separa Ricciardo e Norris, ma difficilmente vedremo una lotta tra i due compagni di squadra. La McLaren non festeggia una doppietta dal 2010…

39° giro/53 PAZZESCO LECLERC! Si porta a soli 7 decimi da Bottas! Sta succedendo di tutto…

39° giro/53 In chiave classifica costruttori, si è comunque messa bene per la Mercedes nei confronti della Red Bull.

38° giro/53 ALTRO COLPO DI SCENA! 5 secondi di penalità per Sergio Perez. Come vi avevamo anticipato, il sorpasso su Leclerc non era stato regolare ed il messicano non aveva restituito la posizione.

37° giro/57 Il punto di bonus al momento è di Bottas per il giro veloce.

37° giro/53 La McLaren non vince dal GP del Brasile 2012. Ora la scuderia inglese sogna la doppietta…

36° giro/53 La classifica di una gara assurda:

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER 1
2 Lando NORRIS McLaren+0.708 1
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+1.647 1
4 Valtteri BOTTAS Mercedes+2.253 1
5 Charles LECLERC Ferrari+3.527 1
6 Carlos SAINZ Ferrari+5.117 1
7 Lance STROLL Aston Martin+6.530 1
8 Fernando ALONSO Alpine+7.928 1
9 George RUSSELL Williams+9.116 1
10 Esteban OCON Alpine+9.856 1
11 Nicholas LATIFI Williams+11.289 1
12 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+12.308 1
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+13.081 2
14 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+13.558 2
15 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+21.089 2
16 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+23.914 1

35° giro/53 Bottas è già vicinissimo a Perez.

35° giro/53 Il più veloce in pista è Bottas con le gomme medie.

34° giro/53 Bottas svernicia Leclerc in rettilineo e si prende il quarto posto.

33° giro/53 SORPASSO E CONTROSORPASSO TRA LECLERC E BOTTAS!

33° giro/53 Il sorpasso di Perez non è stato regolare alla Roggia, ha ecceduto i limiti della pista.

32° giro/53 Perez sorpassa Leclerc e si prende il 3° posto. Addio podio per la Ferrari: la stanno superando tutti.

32° giro/53 Bottas supera Sainz alla prima variante. Purtroppo il motore Ferrari non è al livello di quelli Honda e Mercedes.

31° giro/53 Brutta ripartenza per la Ferrari. Norris si inventa un sorpasso assurdo su Leclerc alla Roggia. Due McLaren davanti!

30° giro/53 SI RIPARTE DOPO LA SAFETY-CAR!

30° giro/53 Ora può succedere di tutto per la vittoria. I primi cinque hanno gomme dure, ma occhio al sesto che ha le medie: Valtteri Bottas.

30° giro/53 Senza l’Halo, la Red Bull sarebbe finita direttamente sul casco di Lewis Hamilton. La protezione ha salvato la vita del campione del mondo.

30° giro/53 Altre immagini:

29° giro/53 Le prime immagini dell’incidente dell’anno:

29° giro/53 Hamilton si ritira dopo 107 gare portate a termine…

29° giro/53 Sempre Safety-Car in pista. La classifica dopo l’incidente tra i due Titani. Ora la Ferrari sogna un clamoroso podio con Leclerc!

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER 1
2 Charles LECLERC Ferrari+1.727 1
3 Lando NORRIS McLaren+3.146 1
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+4.684 1
5 Carlos SAINZ Ferrari+5.808 1
6 Valtteri BOTTAS Mercedes+7.453 1
7 Lance STROLL Aston Martin+8.789 1
8 Fernando ALONSO Alpine+10.454 1
9 George RUSSELL Williams+12.382 1
10 Nicholas LATIFI Williams+15.664 1
11 Esteban OCON Alpine+16.670 1
12 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+18.115 1
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+23.060 2
14 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+23.395 1
15 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+24.148 2
16 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+26.008 1
17 Lewis HAMILTON Mercedes– 1
18 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing– 1

28° giro/53 L’incidente tra Hamilton e Verstappen sarà investigato dopo la gara.

27° giro/53 Riguardando l’incidente, si nota che la Red Bull di Verstappen è rimbalzata su un cordolo, ‘decollando’ e finendo addosso alla Mercedes di Hamilton!

26° giro/53 Hamilton si era fermato per il cambio-gomme. Era rientrato in pista dietro Norris, ma affiancato a Verstappen. I due sono arrivati ruota a ruota alla prima chicane. L’olandese era all’interno. Hamilton ha tenuto duro ed è finito addosso all’acerrimo rivale. La Mercedes ha speronato la Red Bull, sollevandola letteralmente! Ora le due macchine sono parcheggiate, l’una addosso all’altra: una scena incredibile…

26° giro/53 Pit-stop per la Ferrari con Leclerc, gomme dure.

26° giro/53 Safety-Car.

26° giro/53 INCIDENTE VERSTAPPEN-HAMILTON, ALLUCINANTE! SONO FUORI ENTRAMBI! E’ successo qualcosa che resterà nella storia della F1…

25° giro/53 Norris cambia le gomme e rientra in pista davanti a Verstappen. La Red Bull deve mangiarsi le mani…

25° giro/53 Ricciardo, che ha già montato le gomme, supera Sainz.

24° giro/53 HAMILTON SORPASSA NORRIS ALLA ROGGIA! E’ in testa alla gara, sta succedendo di tutto!

24° giro/53 DISASTRO TOTALE RED BULL! Verstappen rientra ai box per il cambio gomme, ma qualcosa va storto nel fissaggio della gomma anteriore sinistra! Una sosta durata 11 secondi! Gara compromessa!

23° giro/53 Verstappen, a questo punto, deve provare un difficile overcut, ma si lamenta via radio di aver ‘finito’ le gomme.

23° giro/53 Ricciardo rientra alle spalle di Sainz, potrebbe perdere decimi preziosi!

23° giro/53 PIT-STOP PER RICCIARDO! L’australiano anticipa tutti! Una mossa molto rischiosa…

22° giro/53 Bottas sorpassa Stroll ed è ottavo. Ora andrà in pochi giri a riprendere anche Sainz, che lo precede di 6″5.

22° giro/53 Ci avviciniamo al momento decisivo dei pit-stop: qui a Monza tutti i team effettueranno una sola sosta, salvo imprevisti.

21° giro/53 Verstappen finisce lungo alla prima curva ed è costretto a salire sui dossi.

21° giro/53 Bottas è in scia a Stroll, in gioco l’ottavo posto.

20° giro/53 Cinque secondi di penalità per Ocon dopo l’incidente con Vettel.

20° giro/53 Verstappen a 7 decimi da Ricciardo, sempre leader della gara.

19° giro/53 Il punto di bonus per il giro veloce, al momento, è di Max Verstappen.

19° giro/53 Nonostante i lunghi rettilinei, a Monza non è così semplice superare quando due macchine non mostrano un netto divario in termini di prestazioni.

18° giro/53 La classifica parziale. Bottas ha superato anche Alonso.

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER – –
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+1.235 – –
3 Lando NORRIS McLaren+6.105 – –
4 Lewis HAMILTON Mercedes+7.347 – –
5 Charles LECLERC Ferrari+10.134 – –
6 Sergio PEREZ Red Bull Racing+13.533 – –
7 Carlos SAINZ Ferrari+19.860 – –
8 Lance STROLL Aston Martin+25.494 – –
9 Valtteri BOTTAS Mercedes+27.475 – –
10 Fernando ALONSO Alpine+28.966 – –
11 Nicholas LATIFI Williams+32.698 – –
12 Esteban OCON Alpine+33.535 – –
13 Sebastian VETTEL Aston Martin+35.480 – –
14 George RUSSELL Williams+36.959 – –
15 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+41.244 – –
16 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+52.582 – –
17 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+54.746 – –
18 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+69.689 1

17° giro/53 Verstappen sempre a 9 decimi da Ricciardo. L’olandese cercherà quasi sicuramente il sorpasso con l’undercut, ovvero entrando ai box a cambiare le gomme prima dell’australiano.

16° giro/53 Leclerc, dopo la fiammata, torna a perdere da chi lo precede. Ora si trova a 3″ da Hamilton.

16° giro/53 Contatto tra Vettel ed Ocon, finiscono sotto investigazione.

16° giro/53 L’attacco di Hamilton su Norris: non ha tremato il giovane della McLaren.

15° giro/53 LECLERC A 1″5 DA HAMILTON! Il monegasco sta disputando una gara maiuscola con una Ferrari inferiore rispetto a Mercedes, Red Bull e McLaren.

14° giro/53 ARRIVA LECLERC! Approfitta del duello tra Norris e Hamilton: si è quasi riportato sotto ai due britannici! Meno di due secondi per colmare il gap!

14° giro/53 Niente da fare per Hamilton, sta rovinando tanto le gomme rimanendo in scia a Norris, ma non riesce a passarlo.

13° giro/53 Rimonta indemoniata di Bottas, è già decimo dopo aver scavalcato rapidamente Vettel, Ocon e Latifi!

12° giro/53 NORRIS CHIUDE LA PORTA ANCHE ALLA ROGGIA! Che duello!

12° giro/53 HAMILTON ATTACCA NORRIS! Il britannico resiste alla prima curva!

11° giro/53 E’ chiaro che la strategia sarà determinante. Le McLaren e Verstappen hanno gomme medie, Hamilton le dure.

11° giro/53 Ora Hamilton è vicinissimo a Norris.

11° giro/53 Questa la situazione visiva dei primi quattro.

10° giro/53 Verstappen non riesce a trovare lo spunto per sorpassare Ricciardo, idem Hamilton con Norris. La McLaren è un osso rognosissimo e, soprattutto, al momento è la vera arbitra del Mondiale…

9° giro/53 Gran sorpasso di Perez, che supera Sainz all’esterno alla Roggia. Il messicano è sesto.

8° giro/53 La classifica parziale:

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER – –
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+1.398 – –
3 Lando NORRIS McLaren+3.941 – –
4 Lewis HAMILTON Mercedes+4.807 – –
5 Charles LECLERC Ferrari+8.088 – –
6 Carlos SAINZ Ferrari+11.799 – –
7 Sergio PEREZ Red Bull Racing+12.442 – –
8 Lance STROLL Aston Martin+15.422 – –
9 Fernando ALONSO Alpine+18.316 – –
10 Esteban OCON Alpine+19.783 – –
11 Nicholas LATIFI Williams+20.699 – –
12 Sebastian VETTEL Aston Martin+21.007 – –
13 Valtteri BOTTAS Mercedes+22.150 – –
14 George RUSSELL Williams+25.324 – –
15 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+28.247 – –
16 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+30.748 – –
17 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+31.968 – –
18 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+64.188 1
19 Pierre GASLY AlphaTauri– 1
20 Yuki TSUNODA AlphaTauri– – –

7° giro/53 DUE WARNING PER RICCIARDO! Ha ecceduto i limiti della pista. Al terzo dovrà cedere la posizione a Verstappen…

7° giro/53 Ecco le immagini dell’incidente di uno sfortunato Giovinazzi.

6° giro/53 Si ritira Gasly. Bottas prosegue la rimonta, supera Russell ed è già 13°. Con questa Mercedes deve essere davvero divertente risalire dal fondo dello schieramento: sorpassi a volontà!

6° giro/53 Finisce sotto investigazione l’incidente tra Sainz e Giovinazzi.

5° giro/53 Perez minaccioso alle spalle di Sainz per il sesto posto.

5° giro/53 Il contatto (lieve) tra Verstappen e Hamilton non sarà oggetto di investigazione.

5° giro/53 Verstappen a 8 decimi da Ricciardo. Ma abbiamo visto ieri nella Sprint Race quanto sia complicato sorpassare la McLaren che monta il motore Mercedes…

4° giro/53 Ricapitoliamo quanto accaduto. Ricciardo è partito a razzo ed ha superato Verstappen. Hamilton, con gomme hard, prima ha scavalcato Norris alla prima curva, poi ha preso la scia di Verstappen e lo ha affiancato alla Roggia, finendo lungo e venendo poi scavalcato da Norris. Sainz, inoltre, ha toccato la gomma posteriore sinistra di Giovinazzi, mandando a sbattere l’Alfa Romeo dopo un testacoda.

3° giro/53 La classifica dopo una partenza convulsa:

1 Daniel RICCIARDO McLarenLEADER – –
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.958 – –
3 Lando NORRIS McLaren+3.222 – –
4 Lewis HAMILTON Mercedes+4.833 – –
5 Charles LECLERC Ferrari+7.651 – –
6 Carlos SAINZ Ferrari+9.054 – –
7 Sergio PEREZ Red Bull Racing+9.656 – –
8 Lance STROLL Aston Martin+10.993 – –
9 Fernando ALONSO Alpine+12.104 – –
10 Esteban OCON Alpine+13.796 – –
11 Nicholas LATIFI Williams+14.925 – –
12 Sebastian VETTEL Aston Martin+17.341 – –
13 George RUSSELL Williams+18.757 – –
14 Robert KUBICA Alfa Romeo Racing+20.406 – –
15 Valtteri BOTTAS Mercedes+20.467 – –
16 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+21.764 – –
17 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+22.435 – –
18 Pierre GASLY AlphaTauri+22.446 – –
19 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+60.987 1
20 Yuki TSUNODA AlphaTauri– – –

2° giro/53 Giovinazzi rientra ai box e sostituisce il muso anteriore.

2° giro/53 Virtual-safety car.

1° giro/53 INCIDENTE PER GIOVINAZZI DOPO UN CONTATTO CON SAINZ!

1° giro/53 HAMILTON ATTACCA VERSTAPPEN! Arrivano insieme alla staccata, l’olandese tiene duro e l’inglese finisce lungo alla Roggia, venendo superato anche da Norris!

1° giro/53 CAMBIA TUTTO! Ricciardo supera Verstappen ed è primo! Hamilton terzo dopo aver passato Norris!

15.02 I piloti si posizionano sulla griglia di partenza…

15.01 Gomme medie per tutti, tranne Hamilton, Bottas, Gasly e Kubica. Dunque il campione del mondo vuole giocarsela con un primo stint più lungo rispetto agli avversari.

15.00 Giro di ricognizione!

14.56 Ecco le Frecce Tricolori. Clima estivo a Monza, temperatura vicina ai 30°.

14.54 Saranno 53 i giri da percorrere.

14.50 Il pilota peggio qualificato ad aver vinto il Gran Premio del Belgio è Peter Gethin, che nel 1971 si impose partendo per 11°.

14.48 Va però rimarcato come l’incidenza della pole position sia cresciuta esponenzialmente nell’ultimo quarto di secolo. Dal 1998 al 2020 il poleman ha vinto ben 16 volte su 23 (69,6%). Questo significa che nelle prime 48 edizioni del GP d’Italia, il pilota vincitore è partito dalla pole position solamente 9 volte!

14.47 Transitano le mitiche Frecce Tricolori a Monza!

14.47 In 49 occasioni (69,0%) il vincitore è partito dalle prime tre posizioni.

14.46 In 25 occasioni (35,2%) il vincitore è partito dalla pole position.

14.45 Curiosamente la vittoria del GP d’Italia è off-limits per i finlandesi, nonostante abbiano raccolto ben tredici podi con cinque piloti diversi! Sia Mika Häkkinen che Kimi Räikkönen si sono classificati due volte secondi e due volte terzi, Valtteri Bottas è sulla buona strada per eguagliarli, poiché è arrivato secondo in due occasioni e terzo in un’altra. Infine si registra anche una piazza d’onore per Heikki Kovalainen e un terzo posto di Mika Salo.

14.44 Il record di vittorie consecutive (5) è detenuto dalla Mercedes. Il team di base a Brackley si è imposto in tutte le edizioni disputate tra il 2014 e il 2018. Quattro volte con Lewis Hamilton e una con Nico Rosberg.

14.43 Nelson Piquet può vantarsi di essere l’unico pilota ad aver vinto il Gran Premio d’Italia su due tracciati diversi. Il brasiliano si impose nel 1980, quando si corse una tantum a Imola, primeggiando poi a Monza nel 1983, 1986, 1987.

14.42 Hanno invece vinto con due scuderie differenti Juan Manuel Fangio (Maserati e Mercedes), John Surtees (Ferrari e Honda), Jackie Stewart (Brm e Matra/Tyrrell), Ronnie Peterson (Lotus e March), Niki Lauda (Brabham e McLaren), Alain Prost (Renault e McLaren), Nelson Piquet (Brabham e Williams), Juan-Pablo Montoya (Williams e McLaren), Rubens Barrichello (Ferrari e Brawn GP), Sebastian Vettel (Toro Rossi e Red Bull) e Lewis Hamilton (McLaren e Mercedes).

14.41 Stirling Moss è l’unico capace di vincere con tre team diversi, essendosi imposto con la Maserati (1956), la Vanwall (1957) e la Cooper (1959).

14.40 Complessivamente, sono ben dieci i piloti in attività a vantare almeno un podio a Monza. Ciò significa che metà del campo partenti si è piazzato almeno una volta nella top-three in Brianza!
8 (5-2-1) – HAMILTON Lewis
6 (3-1-2) – VETTEL Sebastian
6 (2-2-2) – ALONSO Fernando
4 (0-2-2) – RÄIKKÖNEN Kimi
3 (0-2-1) – BOTTAS Valtteri
1 (1-0-0) – LECLERC Charles
1 (1-0-0) – GASLY Pierre
1 (0-1-0) – PEREZ Sergio
1 (0-1-0) – SAINZ Carlos Jr.
1 (0-0-1) – STROLL Lance

14.37 Sul fronte dei podi, la graduatoria è guidata ex aequo da Michael Schumacher e Lewis Hamilton, i quali nel corso della loro carriera sono stato capaci di classificarsi nella top-three per 8 volte. Curiosamente, al momento entrambi vantano anche lo stesso bottino, rappresentato da cinque successi, due piazze d’onore e un terzo posto! Il tedesco ha chiuso primo nel 1996, 1998, 2000, 2003, 2006; secondo nel 2002 e 2004, nonché terzo nel 1992. Il britannico invece, oltre alle cinque affermazioni (2012, 2014, 2015, 2017, 2018), si è classificato secondo nel 2007 e 2016, oltre a chiudere terzo nel 2019.

14.35 Sul fronte dei team, la scuderia più vincente in assoluto è la Ferrari, che ha raccolto ben 19 affermazioni. Cinque con Michael Schumacher (1996, 1998, 2000, 2003, 2006); due con Alberto Ascari (1951, 1952), Phil Hill (1960, 1961), Clay Regazzoni (1970, 1975) e Rubens Barrichello (2002, 2004); una con John Surtees (1964), Ludovico Scarfiotti (1966), Jody Scheckter (1979), Gerhard Berger (1988), Fernando Alonso (2010) e Charles Leclerc (2019). Oltre al Cavallino Rampante, tra le squadre attualmente impegnate in Formula 1, hanno già vinto anche McLaren (10 volte), Mercedes (7), Williams (6), Red Bull (2), Alfa Romeo (1) e Alpha Tauri (1). Quest’ultima, però, potrebbe vantare anche un’altra affermazione, seppur quando era denominata Toro Rosso.

14.30 Sono tre i piloti italiani ad aver trionfato nel Gran Premio di casa. Nino Farina ci riuscì nel 1950, seguito da Alberto Ascari nel 1951 e nel 1952. A loro si è successivamente aggiunto il solo Ludovico Scarfiotti nel 1966.

14.28 Comprendendo Hamilton, sono solo cinque gli uomini in attività a essersi già imposti a Monza. Sono 3 i successi di Sebastian Vettel (2008, 2011, 2013) e 2 quelli di Fernando Alonso (2007, 2010). Invece si sono affermati in 1 occasione anche Charles Leclerc (2019) e Pierre Gasly (2020).

14.27 Il primato di affermazioni consecutive è invece detenuto ancora oggi da Juan Manuel Fangio, unico pilota in grado di primeggiare per 3 anni di fila (1953, 1954 e 1955). Da allora nessuno è più riuscito a realizzare un filotto di tre vittorie!

14.25 I piloti più vincenti in assoluto nel GP d’Italia sono Michael Schumacher e Lewis Hamilton, i quali sono stati capaci di passare per primi sotto la bandiera a scacchi per ben 5 volte. Il tedesco lo ha fatto nel 1996, 1998, 2000, 2003, 2006. Il britannico, invece, ha trionfato nel 2012, 2014, 2015, 2017, 2018. Dunque nei prossimi giorni il trentaseienne inglese avrà l’opportunità di diventare in solitudine l’uomo con più successi nel Gran Premio d’Italia.

14.23 I nostri eroi sportivi hanno fatto capolino anche nel box dell’Alfa Romeo.

14.21 I campioni azzurri in posa nel boxe della Ferrari. Chissà se anche la Rossa tornerà a vincere il Mondiale, un giorno…

14.18 Dal campione olimpico in carica al suo predecessore: Usain Bolt!

14.15 A Monza è presente il campione olimpico dei 100 metri, Marcell Jacobs: “Quando ieri sono entrato a Monza per me è stato quasi più emozionante che entrare sulla pista di Tokyo. Essere qua è veramente un sogno perché sentire questo rumore che per me non è rumore ma ce l’ho nel sangue perché tutta la famiglia da parte di mamma è sempre stata appassionata di motori. Ieri stavo sudando perché avevo paura di sbagliare qualcosa. Grazie per questa occasione e non vedo l’ora di godermi la gara oggi”. 

14.10 Ecco come cambia la griglia di partenza dopo che Gasly scatterà dalla pit-lane. In sostanza Bottas guadagna una posizione:

1. Max Verstappen (Red Bull)

2. Daniel Ricciardo (McLaren)

3. Lando Norris (McLaren)

4. Lewis Hamilton (Mercedes)

5. Charles Leclerc (Ferrari)

6. Carlos Sainz (Ferrari)

7. Antonio Giovinazzi (Alfa Romeo)

8. Sergio Perez (Red Bull)

9. Lance Stroll (Aston Martin)

10. Fernando Alonso (Alpine)

11. Sebastian Vettel (Aston Martin)

12. Esteban Ocon (Alpine)

13. Nicholas Latifi (Williams)

14. George Russell (Williams)

15. Yuki Tsunoda (AlphaTauri)

16. Nikita Mazepin (Haas)

17. Robert Kubica (Alfa Romeo)

18. Mick Schumacher (Haas)

19. Valtteri Bottas (Mercedes), penalizzato per utilizzo del quarto motore (retrocessione a fondo schieramento)

Pierr Gasly partirà dalla pit-lane

14.07 Il francese Pierre Gasly (AlphaTauri) partirà dalla pit-lane dopo aver montato la quarta power-unit ed aver sostituito il cambio.

14.05 Abbiamo vissuto subito un momento bellissimo. Tutti gli eroi dell’Italia caput mundi hanno sfilato su un pullman scoperto lungo la pista. C’erano Roberto Mancini, i campioni olimpici di Tokyo, nonché il presidente del Coni Giovanni Malagò.

14.00 Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla Diretta Live del GP d’Italia di F1 a Monza.

Presentazione garaGriglia di partenzaProgramma odierno in tv e streaming

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE del Gran Premio d’Italia 2021, quattordicesimo appuntamento stagionale del Mondiale di Formula Uno. Prosegue a Monza la sfida stellare per il titolo iridato tra Max Verstappen e Lewis Hamilton, divisi al momento da 5 punti in favore dell’olandese della Red Bull.

Verstappen quest’oggi scatta dalla pole position e va a caccia di un successo abbastanza sorprendente, per quanto visto fino a sabato mattina. Il leader del campionato dovrà guardarsi le spalle già in partenza dalle McLaren di Daniel Ricciardo (2°) e Lando Norris (3°), ma soprattutto sulla lunga distanza dalla Mercedes di un Lewis Hamilton che andrà sicuramente all’attacco dopo il brutto errore di ieri allo start nella Qualifying Sprint.

La Ferrari occuperà la terza fila con Charles Leclerc 5° e Carlos Sainz 6°, che precederanno in griglia l’Alfa Romeo di un fantastico Antonio Giovinazzi. Fari puntati sulla probabile rimonta della Red Bull di Sergio Perez, dell’AlphaTauri di Pierre Gasly e della Mercedes di Valtteri Bottas.

Appuntamento fissato dunque alle ore 15 con la partenza del Gran Premio d’Italia (trasmesso in diretta tv su TV8 e Sky Sport F1). OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta dell’evento con aggiornamenti in tempo reale per non perdere neanche un minuto dello spettacolo della Formula Uno nel Tempio della Velocità: buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE F1, GP Italia in DIRETTA: Verstappen penalizzato per l’incidente con Hamilton! Il video dello scontro

IndyCar, Portland: Alex Palou vince e torna leader della classifica