DIRETTA Giro d’Italia 2021 LIVE: classifica e pagelle. Magrini: “Yates guadagnerà ancora su Bernal sull’Alpe di Mera”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

DIRETTA LIVE TAPPA DI OGGI GIRO D’ITALIA 2021 DALLE 12.35: C’E’ L’ALPE DI MERA!

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI

CLASSIFICA GENERALE GIRO D’ITALIA 2021

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

LE PAGELLE DELLA DICIOTTESIMA TAPPA

IL RITIRO DI GIULIO CICCONE FA MALE, MA L’ITALIA HA UN BUON CORRIDORE PER LE CORSE A TAPPE

ALBERTO BETTIOL, LA VITTORIA DEL FIANDRE, L’ASSESTAMENTO E UN NUOVO INIZIO

NUMERO DI BETTIOL A STRADELLA, SI RITIRA CICCONE

PERCHE’ SIMON YATES PUO’ CREDERE NEL RIBALTONE?

LA TERRIBILE SALITA DELL’ALPE DI MERA: PENDENZE ASSURDE

ALBERTO BETTIOL: “UNA VITTORIA CERCATA, QUESTIONE DI GAMBE”

EGAN BERNAL: “NON DEVO PIU’ ATTACCARE, MA GESTIRE”

DAMIANO CARUSO: “ME LA GIOCO FINO ALLA FINE. E A BERNAL NON AUGURO NIENTE”

DAVIDE FORMOLO: “STO PUNTANDO AI SUCCESSI DI TAPPA”

SIMONE CONSONNI: “STAMATTINA ERO PARTITO PER VINCERE, IL MIO GIRO FINISCE QUI”

DIEGO ULISSI: “BETTIOL E’ STATO IL PIU’ FORTE”

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA 2021: MAGLIA ROSA, AZZURRA, CICLAMINO E BIANCA

IL RITIRO DI GIULIO CICCONE PRIMA DELLA 18MA TAPPA

VIDEO HIGHLIGHTS IL TRIONFO DI BETTIOL NELLA TAPPA DI OGGI

QUANTO HA GUADAGNATO BETTIOL VINCENDO LA TAPPA DI OGGI?

17.33 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete cronaca, classifica, dichiarazioni, video, analisi, approfondimenti, pagelle, la Fagianata di Riccardo Magrini e tanto altro. Un saluto sportivo.

17.31 Damiano Caruso al Processo alla Tappa: “So che è la mia occasione e voglio giocarmela sino in fondo“.

17.29 La classifica generale dopo il ritiro dello sfortunato Giulio Ciccone:

1 1 – BERNAL Egan INEOS Grenadiers 20 77:10:18
2 2 – CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 2:21
3 3 – YATES Simon Team BikeExchange 3:23
4 4 – VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 6:03
5 5 – CARTHY Hugh EF Education – Nippo 6:09
6 6 – BARDET Romain Team DSM 6:31
7 7 – MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 7:17
8 8 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 8:45
9 9 – FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 9:18
10 11 ▲1 MARTIN Dan Israel Start-Up Nation 13:37

17.27 Ora due tappe di alta montagna, poi sabato la cronometro di Milano di 30 km. Tre giorni per decidere il Giro d’Italia 2021.

17.25 L’Italia purtroppo oggi ha perso Giulio Ciccone, non in grado di ripartire dopo la caduta di ieri. L’abruzzese aveva anche la febbre. Fa male, ma consoliamoci: abbiamo trovato un buon corridore da corse a tappe. Lo ha dimostrato.

17.23 Arriva finalmente anche il gruppo maglia rosa. Filippo Ganna ha tirato fino alla fine. Ritardo di 23’30” da Bettiol.

17.10 Il gruppo maglia rosa è sempre tirato dalla Ineos, chiaramente a ritmi blandi. Sempre Filippo Ganna davanti. 8 km dall’arrivo.

17.07 Ora attendiamo il gruppo maglia rosa, che arriverà con oltre 20 minuti di ritardo da Bettiol. Oggi i favoriti si sono presi un giorno di riposo, se così si può dire di una tappa di 232 km…

17.04 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi.

1 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo 100 80 5:14:43
2 CONSONNI Simone Cofidis, Solutions Crédits 40 50 0:17
3 ROCHE Nicolas Team DSM 20 35 ,,
4 ARNDT Nikias Team DSM 12 25 ,,
5 ULISSI Diego UAE-Team Emirates 4 18 ,,
6 BATTISTELLA Samuele Astana – Premier Tech 15 ,,
7 ZANA Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 12 ,,
8 TESFATSION Natnael Androni Giocattoli – Sidermec 10 ,,
9 CAVAGNA Rémi Deceuninck – Quick Step 8 0:24
10 MOSCA Jacopo Trek – Segafredo 6 1:12
11 OLDANI Stefano Lotto Soudal 5 1:34
12 CATALDO Dario Movistar Team 4 ,,
13 PELLAUD Simon Androni Giocattoli – Sidermec 3 ,,
14 VENDRAME Andrea AG2R Citroën Team 2 2:11
15 DENZ Nico Team DSM 1 2:36

17.02 Il francese Cavagna aveva attaccato a 30 km dall’arrivo. Bettiol è andato a riprenderlo tutto solo e lo ha staccato sulla salita finale di Canneto Pavese. Davvero un numero da campione. D’altronde non si vince un Giro delle Fiandre per caso.

17.00 Consonni chiude 2° a 16″, 3° Roche, ripreso proprio nel finale.

16.59 Alberto Bettiol vince la 18ma tappa del Giro d’Italia 2021 arrivando in solitaria a Stradella. Il corridore della EF ha compiuto un vero e proprio numero. Terza vittoria in carriera dopo il Fiandre 2019 e la quinta tappa della Etoile de Besseges 2020.

16.58 ULTIMO KM! E’ fatta ormai per Bettiol! 20″ su Roche. A 20’33” il gruppo maglia rosa.

16.58 Bettiol a 2 km all’arrivo. Sta per regalare all’Italia la quinta vittoria di tappa dopo quelle di Ganna, Nizzolo, Vendrame e Fortunato.

16.57 3 km all’arrivo, sta per terminare la discesa. Sempre 17″ su Roche.

16.56 Ormai nessuno può riprendere Bettiol.

16.55 Siamo in discesa, 4,5 km all’arrivo. Bettiol solo al comando con 17″ sull’irlandese Roche. Cavagna si è arreso.

16.53 Bettiol ha davvero fatto un numero. Andare a riprendere Cavagna non era per niente facile.

16.53 6 km all’arrivo, ora un falsopiano, poi la discesa.

16.52 SI STACCA CAVAGNA! BETTIOL SOLO AL COMANDO! Ha fatto un numero allucinante!

16.51 ATTACCA SUBITO BETTIOL! Per il momento il francese resiste con i denti. Da dietro sta facendo fuoco e fiamme Ulissi.

16.51 L’HA RIPRESOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!!

16.51 8″ per Bettiol, sta dando tutto!

16.50 Ancora 1500 metri di salita, Cavagna inizia a girarsi. Bettiol vede il francese, deve fare un ultimo sforzo!

16.49 Bettiol stacca Roche, 100 metri da recuperare a Cavagna! Deve rientrare assolutamente prima della cima della salita!

16.49 8 km all’arrivo, più legnosa la pedalata di Cavagna, ma anche Bettiol è stanco. Intanto il gap scende a 13″.

16.48 Ora la salita di Canneto Pavese. Bettiol o rientra qui oppure Cavagna vincerà in solitaria.

16.47 Cavagna transita per primo al traguardo volante di Broni. 17″ per il francese.

16.46 Bettiol non riceve cambi da parte di Roche. E infatti il vantaggio di Cavagna torna a salire: 16″.

16.46 Ricordiamo che c’è ancora la salita di Canneto Pavese da affrontare. Terminerà a 5,3 km dall’arrivo.

16.45 10 km all’arrivo, Roche, ha ripreso Bettiol: si daranno i cambi per andare a riprendere Cavagna?

16.44 Cavagna al comando con 13″ su Bettiol, poco dietro c’è l’irlandese Roche. A 19’13” il gruppo maglia rosa.

16.43 Ora è una sfida a cronometro tra Bettiol e Cavagna. Nelle prove contro il tempo l’italiano se la cava bene, anche se non è al livello del francese.

16.42 In discesa Cavagna sembra più a suo agio rispetto a Bettiol.

16.41 Ha recuperato tanto Bettiol! 12″ da Cavagna, ma purtroppo per l’italiano la salita è finita. 14 km al traguardo.

16.40 Bettiol sta cercando il numero, ovvero provare a rientrare tutto solo su Cavagna.

16.39 Bettiol allunga tutto solo in salita, tentativo disperato.

16.38 Ora lo strappo di 1600 metri di Cigognola. Salita molto pedalabile. Ideale per Cavagna.

16.37 15 km all’arrivo.

16.36 30″ di vantaggio per Cavagna. Va come un treno. L’errore è stato non marcarlo: Ulissi e Bettiol si mangeranno le mani…

16.35 Si è spezzato il gruppo degli inseguitori. Nel primo gruppetto sono presenti anche Ulissi e Bettiol, il loro ritardo da Cavagna sale a 25″.

16.34 Intanto il gruppo maglia rosa viaggia a ben 18’01” da Cavagna. Oggi una giornata di riposo per gli uomini di classifica, prima di giocarsi tutto da domani a domenica.

16.32 20 km all’arrivo e 23″ di vantaggio per Cavagna. Dovessimo scommettere, diremmo che sarà difficilissimo riprendere il francese.

16.32 In discesa si sta frantumando il gruppo degli inseguitori.

16.31 Bettiol sbaglia una curva in discesa e questo fa il gioco di Cavagna.

16.29 Cavagna transita al GPM di Cavagna. Se è andato così forte in salita, figuriamoci cosa potrà fare in discesa ed in pianura. Ricordiamo che è un grande cronoman. Non vale Filippo Ganna, ma è tra i top5 al mondo.

16.29 Non c’è accordo tra gli inseguitori, i cambi saltano a ripetizione. E Cavagna continua ad incrementare il gap: 24″.

16.27 Era scontato che Cavagna ci avrebbe provato. Non aveva altre armi se non questa: andarsene via in solitaria. Bettiol e Ulissi hanno commesso un grave errore tattico non andando a chiudere sul francese. Che intanto continua a guadagnare: 21″.

16.26 Scatta Roche e Bettiol lo segue. Ma il vantaggio di Cavagna è già di 17″…

16.25 Gli italiani ora rischiano seriamente la beffa. Difficilissimo andare a riprendere Cavagna.

16.24 25 km all’arrivo. Cavagna ha 10″ di vantaggio sugli inseguitori. Si sono staccati Ponomar, Gavazzi e Richeze.

16.23 Subito parte al contrattacco il francese Cavagna. Allungo in solitaria del transalpino, uno dei migliori cronoman al mondo. Se lo lasciano andare, rischiano di rivederlo all’arrivo…

16.22 Izagirre si stacca, davanti restano in cinque. Bettiol sa di non potersi permettere di portare Ulissi allo sprint e dunque ha provato ad anticipare i tempi.

16.21 Bettiol, Izagirre, Bevin, Oldani, Roche, Mosca hanno guadagnato 16″ sugli inseguitori, tirati da Richeze, gregario di Ulissi. A 16’35” il gruppo maglia rosa tirato ad andatura blanda dalla Ineos.

16.19 Inizia il GPM di quarta categoria di Castana. Sono 5 km al 4% di pendenza media, ma massima in doppia cifra.

16.18 Per il momento Diego Ulissi, l’uomo da battere tra i fuggitivi, si è fatto sorprendere.

16.16 Grande azione di Bettiol, che torna sotto a Bevin e Oldani. Con il vincitore del Giro delle Fiandre 2019 anche Mosca, Roche e Izagirre.

16.15 Ripresi Battistella e Zana, partono al contrattacco Bevin e Oldani.

16.13 I primi ad attaccare tra i fuggitivi sono Zana (Bardiani) e Battistella (Astana), quest’ultimo campione del mondo U23 in carica (vinse l’oro nel 2019, nel 2020 i Mondiali non si sono disputati.

16.11 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme questo appassionante finale di tappa.

16.09 La fuga odierna è ricchissima di finisseur, il che rende ancora più difficile centrare il nome del favorito numero uno.

16.06 Tra circa 6 chilometri si entrerà nel vivo della tappa con un lungo saliscendi che porterà al traguardo di Stradella.

16.03 LA MAGLIA ROSA, Egan Bernal:

16.00 Praticamente i fuggitivi hanno ben 11 chilometri di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

15.57 Ricordiamo dunque i nomi dei 23 battistrada:  Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

15.54 I fuggitivi si stanno avvicinando a ben 15′ di vantaggio sul gruppo maglia rosa.

15.51 Situazione più che tranquilla in gruppo. Ineos Grenadiers costantemente al comando.

15.48 48 km al traguardo e 14’26” di vantaggio per la fuga.

15.45 44,4 km/h è la media dopo quattro ore di gara.

15.42 Il gruppo è costantemente comandato dalla Ineos Grenadiers della maglia rosa Egan Bernal.

15.39 Bettiol è riuscito a rientrare nel gruppo dei fuggitivi.

15.36 Ricordiamo i loro nomi: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

15.33 58 km al traguardo di Stradella e ben 14’39” di vantaggio per i 23 battistrada. Tra di loro ci sarà sicuramente il vincitore della tappa odierna.

15.30 Cambio ruota posteriore per Alberto Bettiol (EF Education Nippo).

15.27 Situazione invariata in corsa a 63 chilometri dal traguardo di Stradella. Sempre 13’15” di vantaggio per i 23 battistrada.

15.23 La corsa è entrata in Emilia-Romagna, esattamente in provincia di Piacenza.

15.20 Intanto ecco a voi i Risultati del traguardo volante di Cremona:

  • 1             VERMEERSCH GIANNI     12 PER MAGLIA AZZURRA
  • 2             PELLAUD SIMON              8
  • 3             RIVI SAMUELE     6
  • 4             OLDANI STEFANO             5
  • 5             ROCHE NICOLAS 4
  • 6             CONSONNI SIMONE        3
  • 7             RICHEZE MAXIMILIANO    2
  • 8             MOSCON GIANNI             1

 

15.17 Ricordiamo i loro nomi: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

15.12 73 km al traguardo e ancora 13’15” di vantaggio per i fuggitivi.

15.09 Ricordiamo intanto la top ten della classifica generale dopo il ritiro forzato di Giulio Ciccone:

1 1 – BERNAL Egan INEOS Grenadiers 20 71:32:05
2 2 – CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 2:21
3 5 ▲2 YATES Simon Team BikeExchange 3:23
4 4 – VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 6:03
5 3 ▼2 CARTHY Hugh EF Education – Nippo 6:09
6 7 ▲1 BARDET Romain Team DSM 6:31
7 8 ▲1 MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 7:17
8 10 ▲2 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 8:45
9 9 – FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 9:18
10 12 ▲2 MARTIN Dan Israel Start-Up Nation 13:37

15.06 Ecco il passaggio del gruppo dalla città di Cremona:

15.03 Continua a salire il vantaggio dei battistrada, il cui gap con il gruppo è di ben 13’15”.

15.00 Situazione abbastanza tranquilla in gruppo con la Ineos Grenadiers, la Bahrain Victorius e la Bora-hansgrohe nella parte alta del plotone.

14.57 Sono ben 11 gli azzurri presenti nel gruppo di testa: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Samuele Battistella (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo) e Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

14.54 Anche il gruppo è transitato dal traguardo volante di Cremona. Il loro ritardo è di ben 12’25”.

14.51 44,9 km/h è la media dopo tre ore di gara.

14.48 Ricordiamo i loro nomi: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

14.45 Ecco i fuggitivi del giorno:

14.42 Ed è Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix) a transitare per primo al traguardo volante di Cremona.

14.40 Siamo ormai a 2,5 chilometri dal traguardo volante di Cremona.

14.38 Passato dunque il traguardo volante di Broni (km 222), e lo strappetto di Canneto Pavese, si scenderà verso il traguardo di Stradella, con l’ultima rotatoria a 1450 metri dalla conclusione, e l’ultimo chilometro in rettilineo.

14.35 Da segnalare al chilometro 208,6, il GPM di quarta categoria della Castana nei suoi 5,3 chilometri al 4% con punte dell’11%.

14.32 Difatti, le uniche asperità del giorno, con alcuni saliscendi, sono concentrate negli ultimi 30 chilometri.

14.29 I corridori hanno davanti a loro ben 70 chilometri di pianura.

14.26 Oramai i 23 battistrada hanno ben 11’12” di vantaggio sul gruppo. 106 chilometri al traguardo.

14.23 I fuggitivi si stanno avvicinando al traguardo volante di Cremona, posizionato al chilometro 96.

14.20 Ricordiamo che la fuga odierna è partita dopo 60 chilometri di gara.

14.17 Gruppo costantemente comandato dalla Ineos Grenadiers della maglia rosa Egan Bernal, seguiti dalla Bahrain Victorius di Damiano Caruso, il secondo della classifica generale.

14.14 Ricordiamo i loro nomi: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

14.10 Continua a salire il vantaggio dei 23 uomini in testa alla corsa che adesso hanno ben 10′ sul gruppo. È la loro giornata.

14.07 Ineos Grenadiers compatta in testa al gruppo maglia rosa.

14.04 Il vantaggio dei fuggitivi è salito sopra i 9′.

14.01 125 chilometri al traguardo.

13.58 Ricapitoliamo il nome dei ventitreé in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

13.54 8’30” il vantaggio dei fuggitivi.

13.50 Mancano 135 chilometri al traguardo.

13.47 Il vantaggio dei battistrada raggiunge ora gli otto minuti.

13.44 Ricapitoliamo il nome dei ventitreé in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

13.41 Mancano 140 chilometri al traguardo.

13.38 La Ineos fa un passo molto tranquillo in testa al gruppo.

13.35 E ora il vantaggio dei battistrada supera i sette minuti.

13.32 Ricapitoliamo il nome dei ventitreé in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

13.29 Siamo entrati negli ultimi 150 chilometri.

13.26 Il vantaggio dei fuggitivi raggiunge i 6’30”.

13.23 Mancano 155 chilometri al traguardo.

13.19 Ricapitoliamo il nome dei ventitreé in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

13.15 Il vantaggio della fuga supera i cinque minuti.

13.11 Il gruppo, ormai, ha tirato i remi in barca.

13.08 Mancano 164 chilometri al traguardo.

13.05 Il vantaggio della fuga supera i 4’30”.

13.02 Ricapitoliamo il nome dei ventitreé in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

12.59 Il vantaggio della fuga raggiunge i due minuti.

12.56 Il gruppo si sta rialzando ora.

12.53 Mancano 175 chilometri al traguardo.

12.50 I fuggitivi hanno 40″ sul gruppo.

12.47 Continuano gli scatti in gruppo e la fuga non prende il largo.

12.44 Questi i ventitré in fuga: Andrea Vendrame (AG2R Citroën), Gianni Vermeersch (Alpecin-Fenix), Simon Pellaud, Andrii Ponomar, Natnael Tesfatsion (Androni-Sidermec), Samuele Battistella, Gorka Izagirre (Astana-PremierTech), Filippo Zana (Bardiani-CSF-Faizanè), Simone Consonni (Cofidis), Rémi Cavagna (Deceuninck-QuickStep), Alberto Bettiol (EF-Nippo), Francesco Gavazzi, Samuele Rivi (EOLO-Kometa), Wesley Kreder (Intermarché-Wanty-Gobert), Patrick Bevin (Israel Start-Up Nation), Stefano Oldani (Lotto Soudal), Dario Cataldo (Movistar), Nikias Arndt, Nico Denz, Nicolas Roche (Team DSM), Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Max Richeze, Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

12.41 La Bora-Hansgrohe cerca di tutelare i battistrada poiché davanti non c’è nessun uomo pericoloso per la maglia ciclamino di Peter Sagan.

12.38 Il gruppo è a 25″ dai primi.

12.35 Sono ventitré i corridori in fuga.

12.32 La fuga ancora non ha preso il largo poiché la Qhuebeka ASSOS sta lavorando per potervi aggiungere un suo uomo.

12.29 Anche Diego Ulissi ha centrato la fuga giusta.

12.27 200 chilometri all’arrivo.

12.25 C’è Alberto Bettiol all’attacco, tra i corridori più attesi oggi.

12.23 Il gruppo però ancora non si è rialzato.

12.21 Ora sembrano essere andati in avanscoperta una ventina di corridori.

12.18 Proseguono gli attacchi, saranno stati a centinaia dal chilometro 0, ma non va via la fuga.

12.15 Si sta muovendo anche Diego Ulissi, che ieri è stato grande protagonista in vetta a Sega di Ala.

12.11 Strada che è favorevole per i corridori, diventa veramente difficile sganciarsi.

12.08 Plotone che prosegue ad altissime velocità.

12.05 Allunga una coppia italiana formata da Fabio Felline e Jacopo Mosca.

12.02 Oggi molto attiva la Deceuninck Quick-Step che vuole cercare la vittoria di tappa.

11.59 Raggiunti i tre, si riparte con gli scatti.

11.57 Il terzetto al comando è formato da Cavagna, Moschetti e Richeze.

11.55 Allungano tre uomini. Il gruppo non lascia spazio.

11.52 225 chilometri al traguardo.

11.50 Anche oggi dovrebbe fare tanta fatica la fuga ad andar via.

11.48 Scatti e controscatti in testa al gruppo.

11.46 PARTE LA TAPPA!

11.44 Guercilena su Giulio Ciccone: “Ha avuto una reazione forte alla caduta di ieri, con anche la febbre. Sensazione pessime, abbiamo provato a venire alla partenza, ma era impossibile partire”.

11.42 Il comunicato della Trek-Segafredo su Ciccone:

11.39 Il via ufficiale alle 11.45.

11.37 Si parte! Come al solito tratto di trasferimento.

11.35 Tutto pronto per la partenza, corridori schierati.

11.33 Davide Cimolai, grande rivale di Peter Sagan per la Maglia Ciclamino: “Voglio arrivare senza rimpianti. L’unica opzione è andare in fuga, ma avrò tutta la Bora-hansgrohe contro. Darò il 100% per provare a fare qualcosa e vedremo come andrà la corsa. Sagan non è l’ultimo arrivato”.

11.31 Peter Sagan: “La corsa si può decidere all’improvviso. L’interesse sarà delle altre squadre. Il finale può essere favorevole a me rispetto ad altri velocisti”. 

11.28 Elia Viviani in ogni caso ci crede: “Se ci sarà accordo tra le squadre dei velocisti ci saremo anche noi”. 

11.26 Oggi sarà battaglia tra i velocisti e i fuggitivi, visto un finale incerto.

11.24 Tegola anche per Simon Yates: il britannico della Bike-Exchange perde un compagno di squadra importante come Nick Schultz.

11.22 Da segnalare che la decisione di Ciccone è stata presa proprio all’ultimo secondo: l’abruzzese si era infatti preparato e presentato al foglio firma, ma ha dovuto alzare bandiera bianca.

11.20 Ripartito invece Vincenzo Nibali, anche lui coinvolto nella stessa caduta di Ciccone ieri.

11.18 Il bellissimo ritrovo di partenza odierno:

11.15 La speranza è che l’azzurro possa recuperare al meglio verso un’estate importantissima: prima i Giochi Olimpici di Tokyo, poi la Vuelta da capitano.

11.12 L’abruzzese, dopo la caduta arrivata ieri in discesa dal Passo San Valentino, ha fatto una gran fatica ad arrivare in vetta a Sega di Ala, perdendo diversi minuti e rischiando di uscire dalla top-10. Il dolore sicuramente si è fatto sentire ed il capitano della Trek-Segafredo ha deciso di non ripartire.

11.11 ATTENZIONE, ULTIM’ORA: si ritira Giulio Ciccone.

11.08 Prima parte di gara oggi completamente pianeggiante, interessante invece il finale, molto mosso.

11.06 La frazione, con il classico tratto di trasferimento, scatterà alle 11.30. Alle 11.45 invece il chilometro 0.

11.04 Corridori che sono al foglio firma.

11.02 In programma la frazione più lunga della Corsa Rosa: 231 chilometri da Rovereto a Stradella.

11.00 Buongiorno e benvenuti alla diretta live della diciottesima tappa del Giro d’Italia 2021.

La presentazione della diciottesima tappaLa cronaca della diciassettesima tappaL’assolo di Daniel MartinLe pagelleTutte le classifiche‘La Fagianata’ di Riccardo MagriniIl ritiro di Remco EvenepoelLe condizioni di salute di Giulio CicconeCome sta Vincenzo Nibali?

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della diciottesima tappa del Giro d’Italia 2021 da Rovereto a Stradella; la frazione più lunga di questa edizione con i suoi 231 chilometri. La tappa odierna passerà dal Trentino, Veneto, Lombardia, Emilia, sempre lungo la Pianura Padana da nord verso sud, per poi rientrare in territorio lombardo, con gli ultimi 30 chilometri che potrebbero favorire i finisseur, se non i fuggitivi del giorno.

Si percorreranno strade rettilinee e generalmente larghe. Da segnalare i numerosi attraversamenti cittadini con rotatorie, spartitraffico e arredo urbano. Il primo traguardo volante del giorno è posizionato a Cremona, esattamente al chilometro 134,2. Le uniche asperità del giorno, con alcuni saliscendi, sono concentrate negli ultimi 30 chilometri.

Di fatti, al chilometro 208,6 è presente il GPM di quarta categoria della Castana nei suoi 5,3 chilometri al 4% con punte dell’11%. Passato dunque il traguardo volante di Broni (km 222), e lo strappetto di Canneto Pavese, si scenderà verso il traguardo di Stradella, con l’ultima rotatoria a 1450 metri dalla conclusione, e l’ultimo chilometro in rettilineo.

Tra gli uomini che nel finale potrebbero tentare un colpo di mano figura sicuramente il tre volte campione del mondo Peter Sagan (Bora-hansgrohe), che contestualmente potrebbe farsi ben valere anche in una volata ristretta. Contro di lui abbiamo l’azzurro Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), reduce da una raffica di piazzamenti.

Da non sottovalutare nemmeno dei possibili attaccanti come Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Gianni Vermeersch (Alpecin Fenix), Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step) o gli azzurri Alberto Bettiol (EF Education Nippo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), se non Andrea Pasqualon (Intermarché Wanty Gobert). 

Quest’ultimo figura tra i pretendenti per una volata a ranghi molto ridotti assieme agli stessi Sagan e Cimolai, ma anche Fernando Gaviria (UAE Team Emirates), Elia Viviani (Cofidis), Andrea Vendrame (AG2R Citroen Team) o Stefano Oldani (Lotto Soudal). Se parliamo di fuggitivi infine, i più attivi sinora sono stati sicuramente i portacolori delle Professional azzurre Simon Pellaud, Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec), Samuele Rivi, Vincenzo Albanese (Eolo Kometa) Umberto Marengo e Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizanè).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale integrale della diciottesima tappa del Giro d’Italia 2021 dalle ore 11.00. Buon divertimento! 

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

LIVE Italia-Serbia 1-3, Nations League volley femminile in DIRETTA. Alle serbe i tre punti, all’Italia i rimpianti

Giro d’Italia 2021, orari di partenza e arrivo Abbiategrasso-Alpe di Mera: paesi e località attraversate oggi