Giro d’Italia, Simone Consonni: “Stamattina ero partito per vincere. Il mio Giro finisce qui”

Simone Consonni ha dato tutto quello che aveva nella fuga odierna che ha caratterizzato la diciottesima tappa del Giro d’Italia 2021, la Rovereto-Stradella. Ci aveva già provato con un attacco nella Grado-Gorizia, centrando un quarto posto, oggi invece si è superato, chiudendo secondo soltanto alle spalle di un immenso Alberto Bettiol.

L’orobico della Cofidis, ormai consapevole della vittoria del toscano dell’EF Education Nippo, è scattato sull’ultimo strappetto odierno per riprendere l’attaccante Nicholas Roche. L’ha poi superato, conquistando sì la volata dei battuti, ma anche un piazzamento d’onore più che meritato dopo tutto il duro lavoro svolto sinora in supporto del suo capitano per gli sprint Elia Viviani. 

Raggiunto dai microfoni della Rai nel dopotappa, Consonni ha dichiarato quanto segue: “In questo Giro ho dato tutto, è finito. Mancano due tappe e la cronometro, ancora tanta fatica; ma le mie occasioni sono finite. Chiudo tutto quanto con un bel secondo posto. Questa mattina ne avevo parlato con la squadra e con Elia Viviani. C’erano dei marcamenti per i vari punti della maglia ciclamino, quindi ho avuto il via libera per centrare la fuga. Ce l’ho fatta e ho gestito un finale non facile”.

Un secondo posto un po’ amaro: “Sicuramente oggi sono partito per vincere. Non era una tappa facile, ma volevo dimostrare che su questi finali posso dire la mia, ma Bettiol è andato veramente forte. Ho gestito le salite prendendole con un passo regolare senza mai fare dei fuori giri, ma sull’ultimo strappo ho sofferto. A 2 chilometri dalla conclusione, quando si allargato un po’ il mio gruppetto e c’era davanti Roche, ho attaccato e l’ho ripreso”. 

In conclusione Simone ha fatto un bilancio generale sulla sua terza Corsa Rosa: “È stato un ottimo Giro per me. Ho fatto un buon lavoro per Elia, due belle fughe con un quarto e un secondo posto, quindi va bene così”.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Cofidis Giro d'Italia 2021 Simone Consonni

ultimo aggiornamento: 27-05-2021


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Roland Garros 2021, il tabellone degli italiani: Sinner sulla strada di Nadal, Berrettini punta a Djokovic ma prima c’è Federer

Classifica Giro d’Italia 2021, 18ma tappa: Caruso a 2’21” da Bernal, ritirato Ciccone. Ulissi nei 20