LIVE Tour de France 2020 DIRETTA: show sloveno, Roglic guadagna, affonda Bernal. La classifica

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA GENERALE

LA CRONACA DELLA TAPPA

17.21 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete classifiche, cronaca, dichiarazioni, video, analisi, pagelle, le Tour du directeur e tantissimo altro! Un saluto sportivo da Federico Militello.

17.20 Il miglior italiano in classifica generale resta Damiano Caruso, 16°. Una posizione da difendere con i denti.

17.19 Egan Bernal resta in corsa, ma i segnali sono pessimi. Ha pagato 40″ proprio sul terreno prediletto. E’ vero, era una salita esplosiva, ma arrivava dopo una tappa impegnativa, da fondisti. Non è quello del 2019, deve sperare che oltre i 2000 metri Roglic possa accusare un cedimento, ma è dura.

17.18 Sembra una lotta a due ormai tra Roglic e Pogacar per la conquista di questo Tour de France. Il capitano della Jumbo-Visma oggi è sembrato quasi giocare con gli avversari. E avrà anche la cronometro a disposizione per rifilare distacchi pesanti…

17.17 La nuova classifica generale:

1 Primož ROGLIC PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 56h 34′ 35” – B : 21” –
2 Tadej POGACAR TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 56h 35′ 19” + 00h 00′ 44” B : 18” –
3 Egan BERNAL GOMEZ EGAN BERNAL 1 INEOS GRENADIERS 56h 35′ 34” + 00h 00′ 59” – –
4 RIGOBERTO URAN 71 EF PRO CYCLING 56h 35′ 45” + 00h 01′ 10” – –
5 NAIRO QUINTANA 81 TEAM ARKEA – SAMSIC 56h 35′ 47” + 00h 01′ 12” – –
6 MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 56h 36′ 06” + 00h 01′ 31” – –
7 ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 56h 36′ 17” + 00h 01′ 42” B : 12” –
8 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 56h 36′ 30” + 00h 01′ 55” – –
9 RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 56h 36′ 41” + 00h 02′ 06” – –
10 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 56h 37′ 29” + 00h 02′ 54” – –
11 ROMAIN BARDET 31 AG2R LA MONDIALE 56h 37′ 35” + 00h 03′ 00” – –
12 GUILLAUME MARTIN 121 COFIDIS 56h 37′ 49” + 00h 03′ 14” B : 4” –
13 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 56h 39′ 07” + 00h 04′ 32” – –
14 RICHARD CARAPAZ 3 INEOS GRENADIERS 56h 39′ 46” + 00h 05′ 11” – –
15 ALEJANDRO VALVERDE 91 MOVISTAR TEAM 56h 40′ 57” + 00h 06′ 22” – –
16 DAMIANO CARUSO 63 BAHRAIN – MCLAREN 56h 41′ 37” + 00h 07′ 02” – –
17 PIERRE ROLLAND 218 B&B HOTELS – VITAL CONCEPT P / B KTM 56h 49′ 09” + 00h 14′ 34” B : 6” –
18 WARREN BARGUIL 83 TEAM ARKEA – SAMSIC 57h 01′ 46” + 00h 27′ 11” – –
19 SEPP KUSS 16 TEAM JUMBO – VISMA 57h 08′ 05” + 00h 33′ 30” – P : 20”
20 MARC SOLER 97 MOVISTAR TEAM 57h 11′ 21” + 00h 36′ 46” B : 5” –

17.16 Roglic e Pogacar hanno guadagnato 13″ su Porte e Landa, 16″ su Lopez, 38″ su Bernal e Uran, 40″ su Yates e Quintana.

17.15 L’ordine d’arrivo della tappa:

1 Daniel Felipe MARTINEZ POVEDA DANIEL FELIPE MARTINEZ 76 EF PRO CYCLING 05h 01′ 47” – B : 15” –
2 Lennard KÄMNA LENNARD KÄMNA 24 BORA – HANSGROHE 05h 01′ 51” + 00h 00′ 04” B : 8” –
3 Maximilian SCHACHMANN MAXIMILIAN SCHACHMANN 28 BORA – HANSGROHE 05h 02′ 38” + 00h 00′ 51” B : 12” –
4 VALENTIN MADOUAS 56 GROUPAMA – FDJ 05h 03′ 20” + 00h 01′ 33” – –
5 PIERRE ROLLAND 218 B&B HOTELS – VITAL CONCEPT P / B KTM 05h 03′ 29” + 00h 01′ 42” – –
6 NICOLAS EDET 123 COFIDIS 05h 03′ 40” + 00h 01′ 53” – –
7 SIMON GESCHKE 113 CCC TEAM 05h 04′ 22” + 00h 02′ 35” – –
8 MARC SOLER 97 MOVISTAR TEAM 05h 04′ 30” + 00h 02′ 43” – –
9 HUGH JOHN CARTHY 73 EF PRO CYCLING 05h 05′ 05” + 00h 03′ 18” – –
10 DAVID DE LA CRUZ 133 UAE TEAM EMIRATES 05h 05′ 39” + 00h 03′ 52” – –
11 DANIEL MARTIN 171 ISRAEL START-UP NATION 05h 06′ 18” + 00h 04′ 31” – –
12 PRIMOŽ ROGLIC 11 TEAM JUMBO – VISMA 05h 07′ 52” + 00h 06′ 05” – –
13 TADEJ POGACAR 131 UAE TEAM EMIRATES 05h 07′ 52” + 00h 06′ 05” – –
14 RICHIE PORTE 101 TREK – SEGAFREDO 05h 08′ 05” + 00h 06′ 18” – –
15 MIKEL LANDA 61 BAHRAIN – MCLAREN 05h 08′ 05” + 00h 06′ 18” – –
16 MIGUEL ANGEL LOPEZ 141 ASTANA PRO TEAM 05h 08′ 08” + 00h 06′ 21” – –
17 NEILSON POWLESS 77 EF PRO CYCLING 05h 08′ 16” + 00h 06′ 29” – –
18 EGAN BERNAL 1 INEOS GRENADIERS 05h 08′ 30” + 00h 06′ 43” – –
19 RIGOBERTO URAN 71 EF PRO CYCLING 05h 08′ 30” + 00h 06′ 43” – –
20 ADAM YATES 161 MITCHELTON – SCOTT 05h 08′ 32” + 00h 06′ 45” – –
21 NAIRO QUINTANA 81 TEAM ARKEA – SAMSIC 05h 08′ 32” + 00h 06′ 45” – –
22 ENRIC MAS 94 MOVISTAR TEAM 05h 08′ 44” + 00h 06′ 57” – –
23 TOM DUMOULIN 14 TEAM JUMBO – VISMA 05h 09′ 02” + 00h 07′ 15” – –
24 RICHARD CARAPAZ 3 INEOS GRENADIERS 05h 09′ 21” + 00h 07′ 34” – –
25 SEPP KUSS 16 TEAM JUMBO – VISMA 05h 09′ 21” + 00h 07′ 34” – –
26 ROMAIN SICARD 186 TOTAL DIRECT ENERGIE 05h 09′ 36” + 00h 07′ 49” – –
27 ROMAIN BARDET 31 AG2R LA MONDIALE 05h 10′ 22” + 00h 08′ 35” – –
28 ALEJANDRO VALVERDE 91 MOVISTAR TEAM 05h 10′ 31” + 00h 08′ 44” – –
29 GUILLAUME MARTIN 121 COFIDIS 05h 10′ 38” + 00h 08′ 51” – –
30 WARREN BARGUIL 83 TEAM ARKEA – SAMSIC 05h 11′ 12” + 00h 09′ 25” – –
31 DAMIANO CARUSO 63 BAHRAIN – MCLAREN 05h 11′ 12” + 00h 09′ 25” – –
32 PELLO BILBAO 62 BAHRAIN – MCLAREN 05h 12′ 01” + 00h 10′ 14” – –
33 GORKA IZAGUIRRE INSAUSTI 144 ASTANA PRO TEAM 05h 12′ 01” + 00h 10′ 14” – –

17.12 Arriva solo ora Bardet a 2’30” da Roglic. Martin, in crisi totale, a 2’45”.

17.11 Ricapitoliamo: vittoria di tappa per Daniel Martinez (EF), mentre in chiave classifica generale Primoz Roglic e Tadej Pogacar hanno guadagnato secondi su tutti. Bruttissimo colpo per Egan Bernal, il grande sconfitto di oggi.

17.09 Roglic e Pogacar all’arrivo, hanno accelerato anche negli ultimi 300 metri. Porte perde 14″, Bernal 37″!

17.08 Grande dimostrazione di forza oggi da parte della maglia gialla. Il suo volto non sembra nemmeno affaticato.

17.08 Porte ha staccato Landa e Lopez, ma non riesce a rientrare su Roglic e Pogacar.

17.07 Roglic pedala benissimo. Grande prestazione di Porte che sta provando a riportarsi sulla coppia slovena.

17.07 Bernal ora si pianta nell’ultimo chilometro! Sembra non andare più avanti! Tratto all’11,9%!

17.06 Già 14″ persi da Bernal!

17.05 Altra accelerazione di Pogacar! Bernal prova a rientrare sul gruppetto di Landa e Porte. Che cuore per il colombiano, ma sta faticando, la sua è una pedalata scomposta.

17.04 Pogacar e Roglic si danno cambi regolari. Seguono poco più indietro Porte, Landa e Lopez. Poi ancora più indietro Bernal, Uran e Quintana. Brutto momento per i colombiani.

17.04 Roglic ha risposto in scioltezza all’attacco di Pogacar. Vanno via i due sloveni. IN CRISI BERNAL! Sta perdendo tantissimo, così come Quintana!

17.03 Kamna lancia una volata lunghissima, Martinez lo salta e va a prendersi la tappa! VITTORIA COLOMBIANA!

17.02 ATTACCA POGACAR TRA GLI UOMINI DI CLASSIFICA! Kuss va a chiudere! Bernal fa fatica!

17.01 Scatta Kamna, Martinez rientra e poi parte al contrattacco! Ma il tedesco resiste! 500 metri all’arrivo!

17.00 Niente da fare, Schachmann si stacca e non disputerà la volata.

16.59 ULTIMO CHILOMETRO! Martinez tira il terzetto di testa: tatticamente non è una buona scelta. Occhio perché Schachmann è veloce in questi arrivi.

16.58 Martinez e Kamna non insistono nell’azione e Schachmann rientra. I due Bora sono in superiorità numerica, Martinez per vincere dovrà rivelarsi nettamente superiore.

15.57 KAMNA PARTE AL CONTRATTACCO! Martinez risponde bene, si stacca Schachmann!

16.57 RIPRESO SCHACHMANN! Il tedesco ora è insieme al connazionale Kamna ed al colombiano Martinez.

16.56 Anche il gruppo maglia gialla inizia il Pas del Peyrol.

16.55 Kamna sembra stare bene a ruota di Martinez. Il colombiano si alza sui pedali e sta andando a riprendere Schachmann.

16.54 ULTIMI 2 KM PER SCHACHMANN! Qui la pendenza è sempre superiore all’11%! Ultimi 1000 metri all’11,9%!

16.53 Martin e Bardet ora stanno limitando i danni. Ma c’è da scommettere che perderanno tanto sull’ascesa conclusiva…

16.52 Martinez a 16″ dalla vetta. Kamna non ha dato un cambio al colombiano, ma potrebbe patire le pendenze superiori all’11%.

16.51 Schachmann sta per arrivare al tratto più duro della salita. E lì potrebbe fare tanta fatica nei confronti di Martinez, che è uno scalatore puro.

16.50 4 km all’arrivo per Schachmann. 21″ su Martinez e Kamna. A 7’46” il gruppetto maglia gialla, a 8’15” Martin, a 8’26” Bardet.

16.50  Damiano Caruso non fa parte del gruppetto maglia gialla.

16.49 Iniziata la salita finale per Schachmann. Pas de Peyrol: 5,4 km all’8,1%. Ultimi tre km sempre sopra l’11%, ultimo chilometro all’11,9% medio!

16.48 Martin ha perso 20″ dal gruppetto Roglic, ancora più indietro Bardet.

16.47 Intanto davanti Martinez e Kamna si sono portati ad appena 20″ da Schachmann. Il tedesco sta per imboccare la salita conclusiva.

16.46 Ancora due compagni a disposizione per Roglic, Kuss e Dumoulin. E proprio l’olandese si mette ora in testa a tirare. A Bernal è rimasto solo Carapaz.

16.45 Yates è rientrato con i denti. Crisi nera per Bardet, che ha perso terreno anche da Martin. I francesi stanno sprofondando, ma non è una sorpresa.

16.43 Bernal sta mettendo alla frusta la Ineos. Ritmo davvero notevole imposto da Carapaz!

16.43 Bernal sta mettendo alla frusta la Ineos. Ritmo davvero notevole imposto da Carapaz!

16.42 FORCING DELLA INEOS! Si staccano Bardet, Martin e Yates!

16.41 Ora 3 km di falso piano e 3 di leggera discesa. Poi il Pas de Peyrol: 5,4 km all’8,1%. Ultimi tre km sempre sopra l’11%, ultimo chilometro all’11,9% medio!

16.40 Schachmann transita al GPM del Col de Neronne con 27″ su Martinez e Kamna, che ovviamente non può dare cambi.

16.39 Schachmann (Bora) solo al comando. A 34″ il colombiano Martinez (EF) ed il tedesco Kamna (Bora). A 1’01” Rolland, Madouas, Edet e Soler. A 8’39” il gruppo maglia gialla.

16.37 Ultimo chilometro del Col de Neronne. Ma poi non sarà di certo finita qui…

16.36 Sta andando forte Martinez, si porta a 41″ da Schachmann. A 9′ il gruppo maglia gialla.

16.35 Soler non ce la fa. Restano Martinez e Kamna a ruota di Schachmann. Il tedesco non darà un cambio, perché al comando c’è un suo compagno di squadra.

16.35 Pedala a bocca aperta Bernal. Roglic lo tallona. Ci aspetta un grande duello. Bene anche Landa nelle prime posizioni del plotone.

16.34 Kamna e Soler sono riusciti a tenere la ruota di Martinez. Sono in 3 all’inseguimento del leader Schachmann. Anche il gruppo maglia gialla sta per imboccare il Col de Neronne!

16.34 1’03” di vantaggio per il tedesco al comando. Scatta Martinez, si pianta completamente Alaphilippe.

16.33 Rolland, Barguil, Alaphilippe, Soler, Martinez, Powless, Kamna, Edet e De Lacruz. Sono i corridori rimasti all’inseguimento di Schachmann.

16.32 Soler prova ad accelerare. Gli inseguitori riprendono Powless. De la Cruz alle spalle del connazionale spagnolo.

16.31 Sivakov si stacca dal gruppetto di Alaphilippe. Ora potrebbe attendere il capitano Bernal…

16.30 La pendenza massima del Col de Neronne è del 10,1%.

16.28 Schachmann imbocca ora il Col de Neronne.

16.27 Schachmann inizia a credere nella vittoria. 35″ su Powless e 1’17” sul gruppetto Alaphilippe. A 9’25” il gruppo maglia gialla.

16.25 Powless non è ha più, in pochi metri ha perso 13 secondi. Agile e potente al tempo stesso la pedalata di Schachmann.

16.24 SCHACHMANN SOLO AL COMANDO! Non ce la fa Powless e si stacca.

16.23 Schachmann e Powless guidano la tappa con 54″ sul gruppetto di 14 corridori dove figurano anche Alaphilippe, Rolland e Barguil. A 9’26” il plotone sempre tirato dalla Ineos.

16.22 STA PER ARRIVARE IL COL DE NERONNE! E’ uno strappo che farà male: 3,8 km al 9.1% di pendenza media! Poi un falsopiano di 6 km, infine il Pas de Peyrol (5,4 all’8,1%, ma ultimi 3 km sempre sopra l’11%).

16.20 20 km all’arrivo per i fuggitivi. Dietro è sempre la Ineos a dettare il ritmo.

16.18 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Vivremo insieme questi ultimi km di una tappa esplosiva!

16.15 La Ineos ha decisamente alzato l’andatura. Buchmann e Higuita in coda al gruppo maglia gialla.

16.12 Scende a 9’30” il vantaggio dei primi nei confronti del gruppo.

16.09 Schachmann ha raggiunto Powless.

16.07 Meno di 30 chilometri all’arrivo, 10′ di ritardo per il gruppo dai fuggitivi.

16.02 In gruppo l’andatura sembra essersi abbassata di nuovo.

15.58 Si muove anche Schachmann dal gruppo dei fuggitivi.

15.55 I nomi dei fuggitivi: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Marc Soler (Movistar), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna e Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Hugh Carthy, Daniel Martínez e Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ).

15.52 Powless ha attaccato e staccato gli altri battistrada. Intanto Ineos alza il ritmo in gruppo.

15.50 La corsa dovrebbe accendersi sulle ultime tre salite.

15.46 Al traguardo mancano 45 chilometri.

15.42 Il gruppo è praticamente fermo e il vantaggio dei battistrada si sta impennando. 10’30” ora.

15.37 Il vantaggio dei fuggitivi, ai -50 dal traguardo, è arrivato a 9’40”.

15.33 Il vantaggio dei battistrada resta stabile attorno ai nove minuti.

15.28 55 chilometri al traguardo.

15.23 I nomi dei fuggitivi: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Marc Soler (Movistar), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna e Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Hugh Carthy, Daniel Martínez e Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ).

15.18 Al momento nel gruppo maglia gialla è presente anche la maglia verde Sam Bennett.

15.13 Addirittura 9 minuti ora per la fuga.

15.08 In gruppo fa un andatura molto blanda la Jumbo-Visma.

15.03 I fuggitivi cominciano la Côte de l’Estiade.

14.59 70 chilometri al traguardo.

14.55 I nomi dei fuggitivi: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Marc Soler (Movistar), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna e Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Hugh Carthy, Daniel Martínez e Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ).

14.50 Il vantaggio dei battistrada supera gli otto minuti.

14.48 Alaphilippe vince il traguardo volante, mentre Bardet e Quintana dovrebbero essere rientrati.

14.46 Mollema non riesce a continuare e si ritira.

14.44 Caduto anche Quintana

14.42 Il gruppo Bardet è a un minuto da quello maglia gialla.

14.40 Anche Bauke Mollema è stato coinvolto nella caduta.

14.38 Caduta nel gruppo, coinvolto anche Bardet. Tutta l’Ag2r si ferma ad aspettarlo.

14.36 6’50” per i fuggitivi sul gruppo.

14.32 I nomi dei fuggitivi: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Marc Soler (Movistar), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna e Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Hugh Carthy, Daniel Martínez e Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ).

14.26 Di nuovo tutti insieme i fuggitivi.

14.22 Carthy molla, Madouas resta solo in testa.

14.20 Cala notevolmente il vantaggio dei due di testa.

14.16 105 chilometri all’arrivo.

14.10 La media si aggira attorno ai 40 km/h.

14.04 Madouas e Carthy hanno preso 30″ al resto dei fuggitivi.

14.00 Madouas e Carthy accelerano sul Montèe de la Stelle.

13.57 Davanti ci sono Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation), Marc Soler (Movistar), Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), Lennard Kämna e Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Warren Barguil (Arkéa-Samsic), Hugh Carthy, Daniel Martínez e Neilson Powless (EF Education First), Nicolas Edet (Cofidis), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ).

13.54 Ci avviciniamo al prossimo GPM: Montée de La Stèle, 6,8 km al 5,7% di pendenza media.

13.48 La Jumbo-Visma ha lasciato spazio agli attaccanti: 6′ di ritardo.

13.46 Sul GPM ha scollinato per primo Rolland davanti a Barguil.

13.43 Max Schachmann (Bora-Hansgrohe), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Valentin Madouas (Groupama-FDJ) sono rientrati nel drappello inseguitore.

13.41 Ufficiale il ricongiungimento, ora 17 uomini al comando.

13.38 Gruppo che ora ha nettamente rallentato: 5′ di ritardo.

13.35 Gli uomini al comando:

13.32 A breve il ricongiungimento davanti.

13.29 Il gruppo arriva a 4′ di ritardo.

13.27 Inizia il Col de Guéry: 7,8 chilometri al 5%.

13.24 Da dietro si sono mossi anche Max Schachmann (Bora-Hansgrohe) e Romain Sicard (Total Direct Energie), che sono insieme a 1’10” dalla vetta. Mentre in solitaria Valentin Madouas (Groupama-FDJ) a 1’20”.

13.19 Il gruppo ora si è rialzato e ha lasciato spazio alla fuga: 3′ di margine.

13.15 Nel drappello inseguitore Pavel Sivakov (Ineos Grenadiers), David de la Cruz (UAE Team Emirates), Nicolas Edet (Cofidis), Neilson Powless, Daniel Martinez, Hugh Carty (EF Education First), Pierre Rolland (B&B Hotels-Vital Concept), Lennard Kamna (Bora-hansgrohe) e Warren Barguil (Arkéa-Samsic).

13.13 Ricordiamo che al comando ci sono Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation) e Marc Soler (Movistar).

13.11 In ogni caso la Jumbo-Visma è in piena gestione: 1’20” di ritardo dalla vetta.

13.09 Dal gruppo si è sganciato un drappello che vede Sivakov, Barguil, De la Cruz, Powless, Edet: stanno rientrando sul terzetto all’inseguimento della fuga.

13.06 Il teutonico Kamna è rientrato sulla coppia EF, distacco di meno di un minuto dalla vetta.

13.03 Andiamo a riepilogare la situazione, anche se in costante aggiornamento, quando mancano 152 chilometri al traguardo.

Davanti troviamo Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation) e Marc Soler (Movistar).

Alle loro spalle la coppia EF formata da Daniel Martinez e Hugh Carty.

A 1’22” si è ricompattato il plotone Maglia Gialla, sempre guidato dalla Jumbo Visma.

13.01 Siamo allo scollinamento sul GPM, passa per primo Simon Geschke (CCC).

12.59 Prova a scattare Esteban Chaves dal plotone (Mitchelton-SCOTT).

12.57 Jumbo Visma che per ora sta gestendo la situazione in testa al gruppo.

12.55 Davanti sono dunque in cinque: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation) e Marc Soler (Movistar).

12.53 160 chilometri all’arrivo.

12.52 Marc Soler rientra nella fuga al comando. Intanto Daniel Martinez scatta a ripetizione nel plotone.

12.50 Si è rialzato Peter Sagan, si arrende lo slovacco in salita.

12.48 Alle loro spalle Pavel Sivakov (Ineos), Peter Sagan and Lennard Kämna (Bora-Hansgrohe), Nans Peters (AG2R-La Mondiale), Rudy Molard (Groupama-FDJ), Neilson Powless (EF), Imanol Erviti and Marc Soler (Movistar), Matteo Trentin (CCC), Gorka Izagirre (Astana), Jack Bauer and Daryl Impey (Mitchelton-Scott), Romain Sicard (Total Direct Energie) e Bryan Coquard (B&B Hotels-Vital Concept).

12.46 Davanti sempre Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation).

12.44 Nel frattempo Marc Soler (Movistar) prova in solitaria a riportarsi sul primo drappello.

12.43 Anche il gruppo è in salita e ripartono gli scatti. EF protagonista.

12.41 Dal plotone si muove Thibaut Pinot (FDJ), mentre la Jumbo-Visma gestisce la situazione.

12.39 Alle spalle del drappello di Alaphilippe troviamo un gruppetto con Peter Sagan, Trentin, Bauer, Impey, Sicard, Coquard, Verona ed altri corridori.

12.37 Inizia il Col de Ceyssat: prima categoria con 10,2 chilometri al 6,1% di pendenza media.

12.35 Niente da fare, altri scatti in gruppo: a breve il primo GPM di giornata.

12.33 Il gruppo Maglia Gialla probabilmente si è rialzato.

12.31 Un drappello di una decina di corridori si è lanciato all’inseguimento degli attaccanti.

12.29 40” di margine per gli attaccanti, ancora scatti dal gruppo.

12.27 Al contrattacco Thomas De Gendt (Lotto Soudal).

12.25 Sei uomini al comando: Rémi Cavagna e Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Simon Geschke (CCC), Dan Martin (Israel Start-Up Nation). 22” di ritardo per il gruppo.

12.23 A tutta in testa Julian Alaphilippe, ma la fuga non va via. Intanto si staccano diversi corridori.

12.21 Davanti al momento Rémi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Benoît Cosnefroy (AG2R-La Mondiale), Niccolo Bonifazio (Total Direct Energie), Simon Geschke (CCC), Nils Politt (Israel Start-Up Nation), Tejay van Garderen (EF), Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step), Dan Martin (Israel Star Up Nation) e Alessandro De Marchi (CCC).

12.19 Dal plotone si muove la Bora-hansgrohe con Peter Sagan.

12.17 Da dietro arriva anche Alessandro De Marchi (CCC).

12.15 Il gruppo comunque è vicinissimo.

12.13 Contrattacco da dietro: Daniel Martin con Alaphilippe.

12.11 Al momento vanno via in sei: Cosnefroy, Cavagna, Van Garderen, Geschke, Politt, Bonifazio.

12.08 Attacca Benoit Cosnefroy per andare a cercare punti in chiave Maglia a Pois.

12.06 Tanti scatti come di consueto sin dai primi chilometri!

12.04 SI PARTE!

11.59 La bici di Marc Hirschi, vincitore di ieri.

11.57 Sta per terminare il tratto di trasferimento, ultimi 3 chilometri.

11.50 Corridori che iniziano il tratto di trasferimento. A breve prenderà il via questa frazione.

11.46 Anche oggi dovrebbe esserci una partenza a tutta per andare a cercare la fuga giusta.

11.43 Corridori che si stanno incolonnando sulla linea di partenza.

11.40 Si stanno completando le operazioni al foglio firma.

11.38 Partenza fittizia prevista alle 11.50, chilometro 0 alle 12.05.

11.35 Atteso lo scontro diretto tra i big: Primoz Roglic vuole incrementare il margine in chiave Maglia Gialla.

11.33 Si torna dunque a salire: oltre 4000 metri di dislivello per una tappa che potrebbe sconvolgere la classifica generale.

11.31 Oggi in programma la tredicesima tappa.  La frazione odierna è costituita dai 191.5 chilometri che collegano Châtel-Guyon al Puy Mary Pas de Peyrol, una delle vette più alte del Cantal, sul Massiccio Centrale.

11.29 Buongiorno e ben ritrovati con il Tour de France 2020.

LA TAPPA DI OGGI DEL TOUR DE FRANCE: SI TORNA A SALIRE SUL MASSICCIO CENTRALE!

LA TAPPA DI OGGI DELLA TIRRENO-ADRIATICO: PERCORSO E FAVORITI. ARRIVO IN SALITA A SASSOTETTO!

PROGRAMMA E ORARI DI OGGI DEL TOUR DE FRANCE

PROGRAMMA E ORARI DI OGGI DELLA TIRRENO-ADRIATICO

LE TOUR DU DIRECTEUR: HIRSCHI DA MONDIALE, I PROBLEMI DI CASSANI VERSO IMOLA

NUOVA SOSTANZA DOPANTE SIMILE ALL’EPO: CIRCOLAVA IN GRUPPO NEL 2017. NOVITA’ SULL’OPERAZIONE ADERLASS

PAOLO SLONGO: “VINCENZO NIBALI FATICA? PAGA L’ALTURA. SULLA STRADA GIUSTA PER IL GIRO D’ITALIA”

VINCENZO NIBALI ANCORA IN DIFFICOLTA’: IL TEMPO STRINGE VERSO IL GIRO D’ITALIA

SULLA CLASSIFICA DEL TOUR DE FRANCE INCOMBE L’INCUBO COVID-19: 4 SQUADRE A RISCHIO ESCLUSIONE CON UNA POSITIVITA’

LA CLASSIFICA GENERALE DEL TOUR DE FRANCE

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI DEL TOUR

LE PAGELLE DELLA TAPPA

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA DEL TOUR DE FRANCE

LE ALTRE CLASSIFICHE DEL TOUR DE FRANCE

VIDEO HIGHLIGHTS TOUR DE FRANCE: VITTORIA DI HIRSCHI IN SOLITARIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI AL TOUR DE FRANCE

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA TIRRENO-ADRIATICO: VINCENZO NIBALI A 2’02” DA WOODS

LA CRONACA DELLA TAPPA DELLA TIRRENO-ADRIATICO

LUCAS HAMILTON: “SENZA MASNADA NON CE L’AVREI FATTA”

VIDEO HIGHLIGHTS TIRRENO-ADRIATICO: HAMILTON BATTE MASNADA IN VOLATA

LE PAGELLE DELLA TAPPA DELLA TIRRENO-ADRIATICO

BRILLA FAUSTO MASNADA, UNA NUOVA CARTA PER L’ITALIA AI MONDIALI

ORA MARCH HIRSCHI E’ UNO DEI GRANDI FAVORITI PER IL MONDIALE

La nostra DIRETTA LIVE termina qui, grazie per averci seguito e buon proseguimento di giornata da parte di OA Sport.

17:19 Ed ecco anche la classifica generale del Tour

17:16 Questa la top10 della tappa odierna

17:14 L’arrivo al traguardo del vincitore Hirschi

17:12 I big arrivano tutti insieme come prevedibile alla vigilia.

17:11 Si attende l’arrivo del Gruppo Maglia Gialla.

17:10 Secondo in solitaria Rolland, terzo Andersen che batte in volata gli altri attaccanti.

17:09 VINCE UNO SPLENDIDO MARC HIRSCHI! Numero di pura classe dello svizzero in forze alla Sunweb.

17:08 ULTIMO CHILOMETRO! Passerella finale per Marc Hirschi.

17:06 Problema meccanico per Alaphilippe! Sfuma anche il podio per il francese.

17:04 Quattro chilometri alla conclusione, sempre 40” circa il margine per Hirschi!

17:02 Dietro Pierre Rolland prova a staccare gli altri contrattaccanti.

17:00 Grande lucidità per lo svizzero che sta affrontando splendidamente la discesa conclusiva.

16:57 Quando mancano 8 km il vantaggio scende a 40”, si avvicina il successo per Hirschi.

16:55 10 chilometri al traguardo! Soler e Schachmann stanno per essere ripresi dal gruppo di Alaphilippe.

16:53 Hirschi si sta involando verso la vittoria: gli inseguitori non sembrano poter rientrare.

16:51 Ai meno 13 il vantaggio di Marc Hirschi sulla coppia Soler-Schachmann oscilla intorno ai 35”!

16:49 Ripreso Alaphilippe dagli altri contrattaccanti, difficile che il transalpino possa arrivare a giocarsi la vittoria oggi.

16:47 Alaphilippe esce dal proprio gruppo! Il francese deve recuperare 55”.

16:44 Tanti rischi per Hirschi che ha incrementato il suo vantaggio sui rivali: Soler è a 32”, mentre Alaphilippe a 52″.

16:42 Discesa a tutta di Hirschi che sta compiendo un capolavoro quando mancano 20 km.

16:39 Passaggio al GPM per Hirschi, Alaphilippe sempre a 42”.

16:38 Alaphilippe accusa circa 42” di ritardo invece.

16:37 Hirschi ha 20” di margine sulla coppia Schachmann-Soler.

16:35 Alaphilippe esce finalmente dal gruppo! Il francese deve recuperare un minuto ma potrebbe essere tardi.

16:34 Hirschi ha qualche metro di vantaggio sul compagno di squadra Maximilian Schachmann e su Marc Soler.

16:32 Hirschi raggiunge e stacca Soler!

16:30 Iniziato il GPM di Suc au May e subito partito Soler!

16:28 Capolavoro della Sunweb che ha piazzato tre uomini nei sei in fuga.

16:25 Problema tecnico per Valverde che accusa un ritardo di 2’20”.

16:23 De Marchi e Lutsenko pagano 17”, gruppo a 43”.

16:20 In testa ci sono ora sei ciclisti: Marc Hirschi, Soren Kragh Andersen e Tiesj Benoot della Sunweb, Maximilian Schachmann della Bora, Marc Soler della Movistar e Quentin Pacher della B&B Hotels-Vital Concept.

16:17 Letteralmente esplosa la corsa con tre gruppetti che si sono delineati a 40 chilometri dall’arrivo.

16:15 Soler stacca i due della Sunweb, dietro si muove l’Astana con Alexey Lutsenko.

16:14 Il nostro Alessandro De Marchi attacca insieme a Schachmann e prova a recuperare sul terzetto!

16:13 Peter Sagan in difficoltà nelle ultime posizione del gruppo.

16:12 Sono Benoot e Andersen i corridori della Sunweb, parte anche Soler della Movistar che si riporta sui due rivali.

16:10 Attacco dal gruppo! Si tratta di due uomini del Team Sunweb.

16:08 Cominciata la penultima salita di 4,8 km sia per i battistrada che per il plotone.

16:05 In testa restano solamente due corridori: Kasper Asgreen (Deceuninck – Quick Step) e Imanol Erviti (Movistar).

16:00 30 secondi ora da recuperare per il gruppo, siamo molto vicino al ricongiungimento.

15:55 Tirone nel gruppo, comincia a staccarsi qualcuno nelle retrovie.

15:50 Intanto arriva una notizia importante: in caso di nuovo positivo prima del giorno di riposo Ineos Grenadiers, Mitchelton-Scott, AG2R La Mondiale e Cofidis rischiano la squalifica.

15:45 58 chilometri alla fine, la tappa potrebbe esplodere non appena verranno ripresi i fuggitivi.

15:40 Immagini dalla corsa

15:35 Gli attaccanti rallentano sapendo di non avere chance di arrivare fino in fondo.

15:30 Ora è la Bora a dare manforte alla CCC nei lavori di cucitura.

15:25 Ai meno 70 chilometri, il vantaggio dei battistrada continua ad oscillare intorno ai 2′ scarsi.

15:20 La CCC tira il gruppo, non mancano i corridori da classiche nel team polacco.

15:15 Un continuo sali e scendi la tappa odierna

15:10 83 chilometri alla conclusione, è stata da poco superata la seconda salita di giornata.

15:05 Ricordiamo la composizione dei battistrada: Mathieu Burgaudeau (Total Direct Energie), Kasper Asgreen (Deceuninck – Quick Step), Imanol Erviti (Movistar), Max Walscheid (NTT), Luis Leon Sanchez (Astana) e Nils Politt (Israel Start-Up Nation).

15:00 1’54” il vantaggio della fuga ai -88 km.

14.55 Burgaudeau passa per primo anche in cima alla côte d’Eybouleuf.

14.50 95 chilometri all’arrivo.

14.44 La temperatura odierna è di circa 25°.

14.40 Scende nuovamente a 2′ il vantaggio dei battistrada.

14.35 104 chilometri al traguardo.

14.30 Gli uomini al comando:

14.24 Mathieu Burgaudeau passa per primo in cima alla Côte de St-Martin-de-Terressus.

14.18 44,7 km/h la media attualmente.

14.12 Oggi poteva essere una tappa adatta alla fuga, ma il gruppo sembra avere piani differenti.

14.05 Due minuti di vantaggio per i battistrada.

14.00 127 chilometri all’arrivo.

13.54 La corsa rimane piuttosto chiusa, difficile che i fuggitivi possano giocarsi il successo.

13.51 Prosegue il lavoro della Bora-hansgrohe, 2’30” il distacco del plotone.

13.48 Gli uomini al comando:

13.44 Situazione stabilizzata, si attende il momento decisivo della frazione per degli attacchi.

13.40 140 chilometri all’arrivo.

13.34 Guadagna ancora secondi il plotone: 1’40”.

13.31 Gruppo che insegue a 2′.

13.28 Davanti quindi troviamo Mathieu Burgaudeau (Total Direct Energie), Kasper Asgreen (Deceuninck – Quick Step), Imanol Erviti (Movistar), Max Walscheid (NTT), Luis Leon Sanchez (Astana) e Nils Politt (Israel Start-Up Nation).

13.26 150 chilometri all’arrivo.

13.23 Il momento del ricongiungimento:

13.21 Il plotone in ogni caso non sta lasciando spazio ai fuggitivi.

13.19 Rientrano i due sul quartetto al comando: si forma dunque una fuga di sei uomini. Gruppo a 1’40”.

13.17 Asgreen e Burgeaudeau si stanno nettamente avvicinando ai fuggitivi, solo 30” di ritardo.

13.14 160 chilometri all’arrivo.

13.11 Il risultato completo al traguardo volante:

1.      Nils Politt, 20 points
2.      Inanol Erviti, 17
3.      Luisle Sanchez, 15
4.      Max Walscheid, 13
5.      Kasper Asgreen, 11
6.      Mathieu Burgaudeau, 10
7.      Sam Bennett, 9
8.      Michael Morkov, 8
9.      Peter Sagan, 7
10.  Matteo Trentin, 6
11.  Bryan Coquard, 5
12.  Dries Devenyns, 4
13.  Roman Kreuziger, 3
14.  Michael Gogl, 2
15.  Jérôme Cousin, 1

13.08 Ricordiamo che al comando ci sono sempre Imanol Erviti (Movistar), Max Walscheid (NTT), Luis Leon Sanchez (Astana) e Nils Politt (Israel Start-Up Nation).

13.06 La Bora-hansgrohe non si ferma e continua a dettare il ritmo nel plotone.

13.03 Nella volata del gruppo Bennett guadagna ancora su Peter Sagan.

13.01 Politt passa per primo al traguardo volante, a un minuto la coppia inseguitrice.

13.00 I quattro fuggitivi:

12.57 Asgreen e Burgeaudeau sono sempre a 1′ dalla vetta, quindi a metà tra i fuggitivi ed il gruppo.

12.54 170 chilometri all’arrivo.

12.50 Situazione invariata, sempre Bora-hansgrohe a dettare il ritmo in gruppo.

12.45 Tra qualche chilometro ci sarà in programma il traguardo volante, con la volata del gruppo che sarà interessante in chiave Maglia Verde.

12.39 La situazione al momento vede davanti Imanol Erviti (Movistar), Max Walscheid (NTT), Luis Leon Sanchez (Astana) e Nils Politt (Israel Start-Up Nation) davanti, Mathieu Burgaudeau (Total) e Kasper Asgreen (Quick Step) ad inseguire a 1’15” ed il gruppo guidato dalla Bora-hansgrohe a 1’50”.

12.35 La Bora-hansgrohe di Peter Sagan si è messa a tirare in testa al plotone.

12.33 I due inseguitori sono ad un minuto dalla vetta. Gruppo a 1’30”.

12.31 Al contrattacco Mathieu Burgaudeau (Total) e Kasper Asgreen (Quick Step).

12.28 Ricordiamo che davanti ci sono sempre Imanol Erviti (Movistar), Luisle Sanchez (Astana), Nils Politt (Israel) e Max Walscheid (NTT).

12.25 Ora sembra aver rallentato il plotone, quattro fuggitivi che guadagnano secondi: ora un minuto di margine.

12.22 200 km all’arrivo.

12.20 Scatta a ripetizione Peter Sagan che vuole guadagnare punti per la Maglia Verde.

12.18 Ricordiamo che davanti ci sono sempre quattro uomini, per loro 30” di margine sul plotone.

12.16 Si muove ancora il campione del mondo Pedersen, davanti anche i rivali per la Maglia Verde Bennett e Sagan. Il gruppo non si ferma.

12.14 Nuovi scatti dal plotone.

12.12 Due tedeschi e due spagnoli all’attacco: Imanol Erviti (Movistar), Luisle Sanchez (Astana), Nils Politt (Israel) e Max Walscheid (NTT).

12.09 Sono andati via in quattro, il gruppo si è rialzato.

12.07 Velocità altissima: siamo oltre 50 km/h.

12.05 Tantissimi corridori all’attacco.

12.03 C’è davanti il campione del mondo Mads Pedersen.

12.02 Gruppo già allungatissimo con tantissimi scatti.

12.00 SI PARTE!

11.57 Il momento della partenza fittizia:

11.53 Oggi sin dalla partenza dovrebbe esserci grandissima battaglia per cercare la fuga giusta.

11.50 Momento della partenza fittizia: ora un tratto di trasferimento prima del chilometro 0.

11.44 Oggi potrebbe essere la giornata di Alberto Bettiol: l’Italia vuole un successo di tappa.

11.41 Peter Sagan prova a giustificare la manovra che ieri l’ha portato al declassamento.

11.38 Non partirà Ion Izagirre a causa della caduta di ieri.

11.35 La zona di partenza.

11.33 Corridori che sono ancora nella zona del foglio firma.

11.30 Partenza fittizia alle 11.50, via ufficiale con il chilometro 0 alle 12.00.

11.28 Oggi in scena la dodicesima frazione. Spazio agli uomini delle classiche nella tappa più lunga di questa Grande Boucle che porterà i corridori da Chauvigny a Sarran Corrèze, per un totale di 218 chilometri senza un attimo di respiro.

11.26 Buongiorno e ben ritrovati con il Tour de France.

LA TAPPA DI OGGI DEL TOUR DE FRANCE 2020: PUO’ SUCCEDERE TUTTO O NIENTE

LA TAPPA DI OGGI DELLA TIRRENO-ADRIATICO: PERCORSO E FAVORITI. TAPPONE SUGLI APPENNINI

IL BORSINO DEI FAVORITI DI OGGI AL TOUR DE FRANCE

TOUR DE FRANCE IN TV: ORARI DI OGGI

TIRRENO-ADRIATICO IN TV: ORARI DI OGGI

LE TOUR DU DIRECTEUR

LA CRONACA DELLA TAPPA AL TOUR DE FRANCE: VITTORIA DI CALEB EWAN

LA CLASSIFICA GENERALE DEL TOUR DE FRANCE

TUTTE LE CLASSIFICHE

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

VIDEO HIGHLIGHTS UNDICESIMA TAPPA TOUR DE FRANCE

LE PAGELLE DEL TOUR DE FRANCE

PETER SAGAN DECLASSATO: HA DATO UNA SPALLATA AL WOUT VAN AERT

LA TAPPA DI DOMANI AL TOUR DE FRANCE

LA CRONACA DELLA TAPPA ALLA TIRRENO ADRIATICO, VINCE WOODS

VIDEO HIGHLIGHTS TERZA TAPPA TIRRENO-ADRIATICO

LE PAGELLE DELLA TIRRENO-ADRIATICO

VINCENZO NIBALI: “NON ERA UNA SALITA ADATTA A ME”

VINCENZO NIBALI POCO BRILLANTE

CHRIS FROOME PERDE OLTRE 18 MINUTI

Il percorso e i favoriti di oggiIl borsino della tappaClassifica generale

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE dell’undicesima tappa del Tour de France 2020, con partenza a Châtelaillon-Plage e arrivo Poitiers dopo 167,5 chilometri di gara. Si tratta di una frazione prevalentemente pianeggiante e quindi adatta ai velocisti, i quali non dovrebbero farsi sfuggire la possibilità di giocarsi quest’oggi il successo in una volata di gruppo. L’unica asperità di giornata è rappresentata dal GPM di quarta categoria Cote de Cherveux (1.1 km al 4.4% di pendenza media), posizionato sostanzialmente a metà tappa. Il percorso odierno si concluderà con un rettilineo di 1,5 km in leggera ascesa che potrebbe dunque favorire gli sprinter più agili e resistenti.

I favoriti per la vittoria sono i soliti Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step), che ieri si è finalmente sbloccato cogliendo il primo successo della carriera al Tour de France, e Caleb Ewan (Lotto-Soudal), vincitore della terza frazione e giunto secondo ieri. Attesi al varco anche Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), ancora a caccia della stoccata vincente, Wout Van Aert (Jumbo-Visma), Alexander Kristoff (UAE Emirates) e Cees Bol (Team Sunweb). Sul fronte Italia, lascia ben sperare il quarto posto conquistato ieri da Elia Viviani (Cofidis). Per quanto riguarda invece la lotta per la maglia gialla, attenzione solo a possibili ventagli specialmente nella seconda parte della tappa, ma a meno di colpi di scena non dovrebbero esserci degli scossoni in classifica generale.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE dell’undicesima tappa del Tour de France 2020, da Châtelaillon-Plage a Poitiers, con aggiornamenti in tempo reale a partire dalle ore 13.15 per non perdere neanche un minuto della Grande Boucle: buon divertimento!

erik.nicolaysen@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de France 2020, Daniel Martinez: “Ho sofferto tanto all’inizio della corsa, ma oggi una soddisfazione incredibile”

Tour de France 2020, Egan Bernal: “Gli avversari sono stati più forti. Spero di rifarmi nelle prossime tappe”