Seguici su

Ciclismo

Pagelle Tirreno-Adriatico 2020, quarta tappa: Fausto Masnada protagonista, Lucas Hamilton lo beffa. Deludente Nibali

Pubblicato

il

Arrivano le montagne ed è subito spettacolo alla Tirreno-Adriatico 2020. Ad imporsi nella quarta tappa, sul traguardo di Cascia, posto 194 chilometri dopo la partenza da Terni, è l’australiano Lucas Hamilton, che beffa il nostro Fausto Masnada. Sempre leader Michael Woods. Andiamo a rivivere questa frazione con le pagelle dei protagonisti.

PAGELLE QUARTA TAPPA TIRRENO-ADRIATICO 2020

Lucas Hamilton, voto 9: primo successo di tappa della carriera a livello World Tour per il giovane australiano. Sfrutta il momento giusto per attaccare assieme a Masnada in discesa, poi, con un’eccellente tattica, lascia davanti l’azzurro, sempre molto generoso, nell’ultimo chilometro e lo beffa in volata, andando a trionfare praticamente per distacco.

Fausto Masnada, voto 8,5: è mancata solo la vittoria, ma la prestazione è di livello eccellente.Tiene bene in salita, rientra in discesa e contrattacca nel gruppo dei migliori. Fa il vuoto con Hamilton, prova a guadagnare più secondi possibili in classifica generale (ora è terzo), ma purtroppo non riesce a giocarsi le proprie carte in volata, dovendosi accontentare della piazza d’onore.

Michael Woods, voto 8: meglio di così non poteva gestire la situazione il canadese. La squadra l’ha lasciato da solo sull’ultima salita, ma lui, in uno stato di forma eccellente, ha risposto a tutti gli attacchi ed è andato addirittura ad incrementare il margine grazie agli abbuoni sul traguardo.

Aleksandr Vlasov, voto 7: è il capitano dell’Astana in questa Corsa dei due Mari e non soffre la pressione del ruolo. In salita resta con tutti i migliori e dà un importante segnale: domani può fare la differenza.

Geraint Thomas, voto 7: il gallese è già in una buona condizione verso il Giro d’Italia. Può far davvero paura nella Corsa Rosa. Nel frattempo potrà giocarsi le sue possibilità anche alla Tirreno, dov’è sempre rimasto con i migliori.

Vincenzo Nibali, voto 5: se ieri la salita non era adatta alle sue caratteristiche, oggi non ci sono scuse per lo Squalo dello Stretto che perde ancora tanto da tutti i rivali. Si stacca nettamente e non ne ha per tenere il passo: la condizione è lontanissima dal 100%.

[sc name=”banner-article”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *