Seguici su

Ciclismo

Tour de France 2020, Egan Bernal: “Gli avversari sono stati più forti. Spero di rifarmi nelle prossime tappe”

Pubblicato

il

Egan Bernal è andato in difficoltà sulla durissima salita di Puy Mary, in cima alla quale era posto il traguardo della tredicesima tappa del Tour de France 2020. Il colombiano ha sofferto terribilmente negli ultimi due chilometri e non è riuscito a restare insieme agli scatenati sloveni Primoz Roglic e Tadej Pogacar, giungendo all’arrivo con un ritardo di 38” secondi dalla coppia balcanica. Ora l’alfiere della Ineos Grenadiers è attardato di 59” dallo stesso Roglic e la lotta per la maglia gialla si fa più dura che mai. Il sudamericano sembra soffrire in montagna e la difesa del titolo conquistato lo scorso anno si preannuncia estremamente complicata.

Egan Bernal ha analizzato mestamente la situazione ai microfoni della Rai: “Devo accettare questo risultato, ci sono stati corridori più forti e migliori sull’ultima salita. Io non sono riuscito a stare al passo, ora bisogna recuperare le forze per le prossime tappe decisive. Non è stata una delle mie migliori giornate, la tappa è stata durissima e abbiamo cercato di controllare con la mia squadra sulle salite, ma gli altri corridori sono saltati fuori: avevano gambe migliori e hanno fatto la differenza. Spero di rifarmi nelle prossime tappe di montagna“.

[sc name=”banner-article”]

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *