Seguici su

Ciclismo

Tirreno-Adriatico 2020: tappa e maglia per Michael Woods, si stacca Vincenzo Nibali

Pubblicato

il

Dalla Milano-Torino 2019 alla Tirreno-Adriatico 2020. Michael Woods conferma il suo ottimo rapporto con l’Italia: il canadese torna alla vittoria ad un anno di distanza imponendosi nella terza tappa della Corsa dei due Mari, sul traguardo di Saturnia posto al termine di una frazione molto spettacolare. Per l’uomo della EF anche la Maglia Azzurra di leader della classifica generale. 

Si è formata sin nelle prime fasi di gara la fuga di giornata. Otto gli uomini che sono andati in avanscoperta: Hermann Persteiner (Bahrain Mclaren), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Nathan Van Hooydonck (CCC Team), Dimitri Claeys (Cofidis), Benjamin Thomas (Groupama FDJ), Mathew Holmes (Lotto Soudal), Pascal Eenkhoorn (Team Jumbo Visma) e Marco Frapporti (Vini Zabù KTM). Il gruppo ha lasciato spazio, con oltre 6′ di vantaggio per gli attaccanti.

A mano a mano il margine è andato a scemare. Sul primo passaggio sul Poggio Murella, il “Muro del Pirata”, dedicato a Marco Pantani, davanti ha provato a scattare in solitaria Thomas, mentre in gruppo il Team INEOS Grenadiers ha gestito la situazione portandosi nella parte alta e dettando il ritmo. In un secondo momento a guidare l’andatura del plotone ci ha pensato la EF.

La fuga davanti è andata a perdere pezzi a mano a mano, con Frapporti che si è lanciato in modo spettacolare in discesa in solitaria a 20 km dall’arrivo. Sull’ultima scalata al Poggio Murella si è accesa la corsa: ha provato a scattare dal gruppo Florian Sénéchal (Deceuninck – Quick Step), ma l’andatura del Team INEOS Grenadiers non ha lasciato spazio, andando a riprendere anche tutti gli attaccanti della prima ora. Nel tratto più duro è partito lo scatto di Michael Woods: il canadese della EF ha fatto la differenza, con alcuni big come Mathieu van der Poel e Vincenzo Nibali in netta difficoltà. 

Nella successiva discesa eccellente l’azione di Rafal Majka (Bora-hansgrohe): il polacco ha raggiunto Woods e i due di comune accordo sono arrivati fino all’arrivo. Nello sprint di coppia è riuscita a spuntarla, anticipando la volata, il capitano della EF. A 20” il drappello dei migliori regolato da Wilco Kelderman (Sunweb), con il migliore degli azzurri, Fausto Masnada (Deceuninck Quick-Step), mentre il gruppo di Vincenzo Nibali è giunto a 33” di ritardo.

LA CLASSIFICA GENERALE AGGIORNATA

[sc name=”banner-article”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *