Luna Rossa e la missione Coppa America. L’impresa della vita contro la bestia nera neozelandese

E ora bisogna provarci. La vittoria della Prada Cup rappresenta solo un obiettivo transitorio. Luna Rossa è una barca progettata per provare a vincere la Coppa America di vela. E’ stata realizzata per eccellere in condizioni di vento leggero dopo lunghi ed approfonditi studi che hanno rilevato come nel mese di marzo la brezza tenue sia prevalente nel Golfo di Hauraki. Sin dall’inizio il mirino è sempre stato puntato esclusivamente sui Defender. Patrizio Bertelli insegue da oltre due decenni una meravigliosa ossessione. Sogna di portare per la prima volta in Italia il trofeo più antico del mondo.

Per la compagine di Max Sirena si profila un vero e proprio Everest da scalare. In 170 anni solo quattro nazioni hanno vinto la Coppa America: Stati Uniti, Australia, Nuova Zelanda e Svizzera (unica europea a riuscire nell’impresa). Peraltro i precedenti con i neozelandesi fanno letteralmente rabbrividire: 0-5 nella Finale di America’s Cup del 2000, 0-5 nella Finale di Louis Vuitton Cup 2007, 1-7 nella Finale di Louis Vuitton Cup 2013!

I neozelandesi conoscono come le loro carte il Golfo di Hauraki, inoltre hanno progettato una barca estrema e con soluzioni avveniristiche. Lo sviluppo prosegue incessante ed ogni giorno i maori stupiscono con delle novità che insinuano più di un dubbio nei rivali (clicca qui per conoscerle nel dettaglio). Peraltro da settimane sono in atto le trattative per portare la prossima America’s Cup in Medio Oriente: i neozelandesi verrebbero ricoperti completamente di petrodollari…Inoltre viene dato quasi per scontato che saranno i britannici di Ineos Team UK i prossimi Challenger of Record.

Insomma, sembra un film dall’esito scontato. Luna Rossa dovrà provare a sfruttare una situazione in cui, almeno secondo i padroni di casa, partirà da vittima sacrificale, magari a cui rifilare il classico 7-0 come già accaduto nei precedenti ricordati. I media locali ostentano una grande sicurezza, a tratti persino eccessiva. Forse serve a celare un’insita preoccupazione nei confronti del Team Prada Pirelli? I Kiwi sono grandi conoscitori della vela, degli autentici maestri. Hanno visto quali miglioramenti sia stata in grado di compiere la flotta italiana. Dal round robin alla Finale di Prada Cup è cambiato tutto in meglio: la barca, l’intesa tra l’equipaggio, la comunicazione di bordo, le manovre. Inoltre Luna Rossa è una barca versatile ed eclettica, capace di non sfigurare in qualsivoglia condizione di vento. E che dire poi di due mastini come James Spithill e Francesco Bruni: la soluzione del doppio timoniere si è rivelata sin qui brillante, in particolare nella delicatissima fase di partenza.

La sensazione è che in Nuova Zelanda siano convinti (o sperano?) di avere a disposizione un’imbarcazione superiore, un po’ come lo è stata Luna Rossa con Ineos UK. Qualora tuttavia i valori dovessero rivelarsi equilibrati, a quel punto l’esito della finale diverrebbe imprevedibile, perché la flotta italiana ha mostrato compattezza e talento tali da non dover temere nessuno. E’ chiaro che Luna Rossa partirà sfavorita, ma è già accaduto anche contro i britannici. Max Sirena oggi ha dedicato il trionfo della Prada Cup ai milioni di italiani messi in ginocchio dalla pandemia. Altro che i tre contagi, con tutto il rispetto, della Nuova Zelanda, dove gli organizzatori della ACE hanno ricoperto la compagine italiana di insulti solo per aver voluto gareggiare come da regolamento anche con grado di allerta 2. Luna Rossa ha una missione: provare a portare questa benedetta Coppa America in Italia, regalando una gioia immensa ad un popolo ferito e realizzando il sogno di una vita di Patron Bertelli. Non ha nulla da perdere e tutto da guadagnare. Per farlo servirà una delle imprese più maestose della storia dello sport italiano.

Foto: Luna Rossa Press

L’ANALISI DI STEFANO VEGLIANI: IN ARRIVO NUOVI PEZZI PER LUNA ROSSA DALL’ITALIA

CALENDARIO AMERICA’S CUP, LUNA ROSSA-TEAM NEW ZEALAND: PROGRAMMA, DATE, ORARI, TV

PAZZESCO: RICORSO DI INEOS CONTRO LUNA ROSSA. TUTTO DA UNA FOTO PRESA DA FACEBOOK!

VASCO VASCOTTO: “DIO, TI PREGO DI DARCI POCO VENTO CON I NEOZELANDESI!”

LUNA ROSSA: SERVE L’IMPRESA DELLA VITA. I PRECEDENTI CON NEW ZEALAND FANNO RABBRIVIDIRE

COSA ASPETTARSI DA TEAM NEW ZEALAND? BARCA ESTREMA CON SOLUZIONI INNOVATIVE. MA NELLE WORLD SERIES…

LA CRONACA DI LUNA ROSSA-INEOS 7-1

LA CRONACA DEL 6-1 DI LUNA ROSSA

BYE BYE BEN AINSLIE: INEOS UK OSCURATA DALL’ECLISSI DI LUNA ROSSA. BORIA BRITANNICA SPAZZATA VIA

MAX SIRENA: “DEDICATA AGLI ITALIANI CHE SOFFRONO. LAVORIAMO PER GIOCARCELA CON NEW ZEALAND”

TEAM NEW ZEALAND: IL TIMONIERE E L’EQUIPAGGIO

JAMES SPITHILL: “NEW ZEALAND COME GLI ALL BLACKS, SARA’ UNA BATTAGLIA INFERNALE”

FRANCESCO BRUNI: “FAREMO DI TUTTO PER VINCERE LA COPPA AMERICA, E’ UNA PROMESSA”

VIDEO: LO SPETTRO DI TEAM NEW ZEALAND SI AGGIRA PER LA BAIA…

VIDEO: RIVIVI LE REGATE DEL TRIONFO DI LUNA ROSSA

VIDEO: LUNA ROSSA ALZA LA BANDIERA. “PRADA CUP WINNER”

JAMES SPITHILL: “HO GRANDE RISPETTO PER BEN AINSLIE”

VIDEO: LA FESTA A BORDO DI LUNA ROSSA CON LO CHAMPAGNE

VIDEO, LA PREMIAZIONE DI LUNA ROSSA: MAX SIRENA ALZA AL CIELO LA PRADA CUP?

BEN AINSLIE: “COMPLIMENTI A LUNA ROSSA, MA CI RIVEDREMO”

TUTTE LE VITTORIE DELL’ITALIA NELLA LOUIS VUITTON CUP/PRADA CUP

VIDEO: IL RIENTRO TRIONFALE IN PORTO DI LUNA ROSSA

IL REGOLAMENTO DELL’AMERICA’S CUP

IL SALUTO DI TEAM NEW ZEALAND A LUNA ROSSA IN LINGUA MAORI

VIDEO: IL TRIBUTO DI INEOS UK A LUNA ROSSA

QUANTI SOLDI HA GUADAGNATO LUNA ROSSA CON LA VITTORIA DELLA PRADA CUP?

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup, cosa aspettarsi da New Zealand? Barca estrema e vele ‘Batman’. Ma alle World Series…

Prada Cup, Vasco Vascotto: “Prego Dio che ci dia vento leggero con i neozelandesi”