America’s Cup, New Zealand parla a Luna Rossa: “Whakamihi”. Cosa vuol dire la scritta in lingua maori?

Whakamihi, Luna Rossa Prada Pirelli“. Team New Zealand ha rivolto questo messaggio all’equipaggio italiano, dopo che il sodalizio tricolore ha vinto la Prada Cup infliggendo un pesantissimo 7-1 in Finale ai britannici di Ineos Uk, ormai acclarato alleato dei kiwi. I padroni di casa, chiamati a difendere la America’s Cup dal tentativo di assalto dei ragazzi di Max Sirena a partire dal prossimo 6 marzo, hanno deciso di rivolgersi alla flotta del patron Patrizio Bertelli con un semplice post sui propri canali social.

Ma cosa significa quella misteriosa parola in lingua maori? “Whakamihi” non vuol dire altro che “Grazie” nell’idioma dei nativi neozelandesi. Un saluto dovuto e di circostanza, visto che Luna Rossa è anche Challenger of Record, ma da oggi si accende già la battaglia contro i detentori della Coppa America. Team Prada Pirelli sa che può cercare l’impresa nella serie conclusiva al meglio delle 13 regate. Team New Zealand ha poi accompagnato il post con altre parole in inglese: “Congratulazioni per avere vinto la Prada Cup. Non vediamo l’ora di vedervi sulla linea di partenza“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Emirates Team New Zealand (@emiratesteamnz)

Foto: Luna Rossa Press

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup, timoniere ed equipaggio di Team New Zealand. Chi sono i prossimi avversari di Luna Rossa

VIDEO Luna Rossa-Ineos 7-1: highlights e sintesi Finale Prada Cup. Italiani in trionfo!