DIRETTA MotoGP, Qualifiche GP Jerez LIVE: Valentino Rossi sottolinea: “Livello molto alto”, Morbidelli: “Nel 2022 corro in un team ufficiale”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA DIRETTA LIVE DEL WARM-UP E DELLA GARA DI MOTOGP ALLE 9.20 E 14.00

LA GRIGLIA DI PARTENZA DEL GP DI SPAGNA DI MOTOGP

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE

VALENTINO ROSSI E L’OBIETTIVO DEI PUNTI A JEREZ

VALENTINO ROSSI: “VA UN PO’ MEGLIO, MORBIDELLI MERITA UNA MOTO UFFICIALE”

VIDEO VALENTINO ROSSI: “NON SONO RIUSCITO A ESPRIMERE IL MIO POTENZIALE”

FRANCESCO BAGNAIA PUNTA AL PODIO PER LIMITARE I DANNI A JEREZ

FRANCO MORBIDELLI: “PER FORTUNA A JEREZ NON CI SONO TANTI RETTILINEI…”

FRANCO MORBIDELLI E L’IMPOSSIBILITA’ DI LOTTARE PER IL TITOLO

FABIO QUARTARARO CON UN PASSO SUPERSONICO, TENTA LA FUGA PER IL MONDIALE

FABIO QUARTARARO: “NON SONO VELOCE COME L’ANNO SCORSO, MA CONTA LA POLE”

FRANCESCO BAGNAIA:” QUARTO NON E’ MALE, MA MI ASPETTAVO QUALCOSA DI PIU'”

MARC MARQUEZ: “IL BRACCIO STA BENE, MA HO SBAGLIATO GOMMA NELLE QUALIFICHE”

JACK MILLER: “ABBIAMO CAMBIATO APPROCCIO NELLE QUALIFICHE”

JOAN MIR: “YAMAHA FAVORITE PER LA VITTORIA”

JOHANN ZARCO: “SONO SODDISFATTO DELLE QUALIFICHE, DUCATI HA UN GRAN POTENZIALE”

MAVERICK VINALES: “NON E’ UN DRAMMA DOMANI IL SETTIMO POSTO, SPERO DI RECUPERARE”

RAZALI: “I GIOVANI VANNO PIU’ FORTE DI VALENTINO ROSSI”

GLI HIGHLIGHTS DELLA MOTOGP

VIDEO FRANCO MORBIDELLI: “L’ANNO PROSSIMO CORRERO’ SU UNA MOTO UFFICIALE”

VIDEO CADUTA MARC MARQUEZ

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE MOTO2

LA CRONACA DELLE QUALIFICHE MOTO3

LA DIRETTA LIVE DI FP3 E QUALIFICHE DI F1 DI OGGI

15.03 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete griglia di partenza, cronaca, analisi, dichiarazioni, video, approfondimenti e tantissimo altro. Un saluto sportivo!

15.02 La classifica della Q2:

1 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 288.0 1’36.755
2 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 287.2 1’36.812 0.057 / 0.057
3 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 298.3 1’36.860 0.105 / 0.048
4 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 295.8 1’36.960 0.205 / 0.100
5 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 287.2 1’37.008 0.253 / 0.048
6 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 294.2 1’37.054 0.299 / 0.046
7 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 288.0 1’37.070 0.315 / 0.016
8 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 288.7 1’37.085 0.330 / 0.015
9 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 289.5 1’37.124 0.369 / 0.039
10 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 287.2 1’37.154 0.399 / 0.030
11 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.0 1’37.467 0.712 / 0.313
12 6 Stefan BRADL GER Honda HRC Honda 291.8 1’37.502 0.747 / 0.035

15.01 Questo era stato il risultato della Q1 che aveva visto l’eliminazione di Valentino Rossi:

1 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 285.7 1’36.916
2 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 288.7 1’37.350 0.434 / 0.434
3 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 291.8 1’37.407 0.491 / 0.057
4 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 291.1 1’37.489 0.573 / 0.082
5 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 293.4 1’37.675 0.759 / 0.186
6 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 291.1 1’37.746 0.830 / 0.071
7 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 284.2 1’37.915 0.999 / 0.169
8 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 290.3 1’37.925 1.009 / 0.010
9 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 284.9 1’38.065 1.149 / 0.140
10 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 289.5 1’38.069 1.153 / 0.004
11 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 285.7 1’38.139 1.223 / 0.070
12 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 285.7 1’38.325 1.409 / 0.186
13 53 Tito RABAT SPA Pramac Racing Ducati 287.2 1’38.641 1.725 / 0.316

15.00 Ricordiamo che Marc Marquez scatterà 14°, Valentino Rossi 17°: entrambi erano stati eliminati nel corso della Q1.

14.59 Da sottolineare l’anonima qualifica di Vinales, settimo: lo spagnolo sta patendo come non mai i risultati del compagno di squadra Quartararo.

14.58 Come sempre è andata in calando l’Aprilia: dopo un venerdì da leone, Aleix Espargarò partirà solo ottavo. Attenzione come sempre alle Suzuki: Rins e Mir sono 9° e 10°, ma di sicuro saranno della partita per il podio.

14.57 Le Ducati sono davanti, ma in chiave gara faticano di più rispetto a Quartararo. Per Bagnaia sarebbe comunque importantissimo conquistare un podio in ottica iridata ed aspettando piste più favorevoli a Borgo Panigale.

14.55 Fabio Quartararo è superiore su questa pista, la Yamaha si trova a perfetto agio con il circuito di Jerez. Domani il francese sarà l’uomo da battere: nel corso delle FP4 ha dimostrato di poter scappare via sin dai primi giri. Sarebbe una sorpresa non vederlo sul gradino più alto del podio. Morbidelli può provare a rendere la vita difficile al francese, a patto da partire bene e non perdere contatto nelle prime tornate.

14.54 5° Nakagami, completano la top10 Zarco, Vinales, Aleix Espargarò, Rins, Mir. 11° Binder, 12° Bradl.

14.52 Il francese Fabio Quartararo ha conquistato la seconda pole-position consecutiva in 1’36″755. 2° un ottimo Morbidelli a 0.057, 3° Miller con la Ducati a 0.105. 4° Bagnaia a 0.205: il piemontese si è salvato con un grande ultimo giro, in caso contrario sarebbe scattato dalla quarta fila.

14.50 COLPO DI RENI DI BAGNAIA! Da decimo a quarto! Chiude a 0.205 da Quartararo. Un risultato importantissimo!

14.50 Quartararo mette il punto esclamativo e si migliora: 1’36″755.

14.49 Miller in prima fila, 3° a 0.053 da Quartararo. Bagnaia si porta a poco più di 3 decimi, ma è nono.

14.48 Bagnaia si sta migliorando, ma non abbastanza. Nessuno avvicina il tempo di Quartararo.

14.47 Si sta migliorando Quartararo, non Bagnaia e Morbidelli.

14.46 Aleix Espargarò prova a prendere la scia di Quartararo, ma il francese non ci sta e lascia passare lo spagnolo dell’Aprilia.

14.44 Ultimi 6 minuti. Bagnaia rientra ancora una volta con media all’anteriore e soft al posteriore. Il suo compagno di squadra Miller ha scelto invece una coppia di morbide.

14.43 Bagnaia sembrava in grado sul giro secco di potersi giocare la pole. Per ora invece è solo 9° a 0.653. Deve assolutamente reagire.

14.42 La classifica parziale vede Quartararo al comando con appena 0.005 su Morbidelli e 0.201 su Nakagami. Seguono Miller, Vinales, Aleix Espargarò, Rins, Mir, Bagnaia, Zarco e Bradl. Ancora nessun tempo per Binder.

14.41 I piloti hanno utilizzato il primo set di gomme soft a disposizione, anche se alcuni come Quartararo e Bagnaia hanno montato una media all’anteriore.

14.40 Assurdo Nakagami, è terzo a 2 decimi con la Honda LCR.

14.40 NOOOOO!!! Morbidelli è 2° ad appena 5 millesimi da Quartararo, davvero un’inezia! Bagnaia è 7° ad oltre 6 decimi, sta faticando.

14.39 1’36″807, tempo assurdo di Quartararo!

14.38 Miller davanti con la Ducati. 1’37″244. Ma sta arrivando Quartararo…

14.37 Media all’anteriore e soft al posteriore per Bagnaia e Quartararo. Doppia soft per Morbidelli.

14.36 Da non sottovalutare lo spagnolo Aleix Espargarò con l’Aprilia.

14.35 SEMAFORO VERDE! Iniziate le qualifiche 2! 15 minuti per definire la griglia di partenza del GP di Spagna!

14.33 Attenzione anche alla mina vagante Zarco, sebbene il francese non abbia convinto sin qui a Jerez con la Ducati Pramac.

14.32 Francesco Bagnaia e Fabio Quartararo sono i due grandi favoriti per la pole, con Vinales e Morbidelli un gradino sotto.

14.31 Alle 14.35 scatterà la Q2, che durerà 15 minuti.

14.30 Domani Marc Marquez partirà 14°, Valentino Rossi 17°.

14.29 Valentino Rossi ha chiuso a ben 0.999 da Morbidelli. In pratica un secondo.

14.27 3° Pol Espargarò a 0.491, primo degli esclusi. 4° Marc Marquez a 0.573. Seguono Bastianini, Oliveira, Valentino Rossi, Marini, Petrucci, Alex Marquez, Lecuona, Savadori e Rabat.

14.26 Finisce la Q1. Morbidelli 1° in 1’36″916, 2° Binder a 0.434: il romando ed il sudafricano accedono alla Q2.

14.25 Binder e Oliveira si stanno giocando il 2° posto alle spalle di Morbidelli.

14.24 Niente da fare, Valentino Rossi finisce lungo in frenata ed è ufficialmente eliminato.

14.24 Ultimo, disperato tentativo per Valentino Rossi.

14.23 Valentino Rossi migliora, ma è 7° a 0.999 da Morbidelli. Davanti a lui c’è anche Bastianini.

14.22 Mette le cose a posto Morbidelli. 1’36″916. 434 millesimi di vantaggio su Binder. Nessuno lo supererà.

14.20 Morbidelli rientra in pista con media all’anteriore e soft al posteriore. Il romano è stato costretto, non può rischiare l’eliminazione per conservare un treno di mescole nuove per la Q2.

14.19 Rossi accusa oltre 9 decimi di distacco da Binder. Serve davvero un miracolo per superare questa Q2.

14.18 Sette minuti al termine. Binder davanti a Morbidelli, Marquez, Pol Espargarò e Oliveira. 6° Bastianini, 7° Petrucci, 9° Valentino Rossi, 10° Savadori, 12° Marini.

14.16 Morbidelli, con le medie, sale in seconda piazza a 0.039 da Binder. Basterà per qualificarsi? E’ dura…Dovrà comunque montare le soft.

14.15 Binder sale in vetta con la Ktm in 1’37″350. 2° Marquez a 0.139.

14.14 Niente da fare per Morbidelli con le medie, sarà obbligato a montare le soft per superare il taglio.

14.13 MARC MARQUEZ DAVANTI A TUTTI! 1’37″489. 2° Pol Espargarò a 0.046. Le due Honda davanti a tutti. 5° Petrucci, 6° Morbidelli, 8° Rossi.

14.13 Morbidelli è l’unico in pista con una coppia di gomme medie. Evidentemente vorrebbe evitare di sprecare delle soft in vista della Q2.

14.11 15 minuti la durata della Q1. In pista Morbidelli, Alex e Marc Marquez, Binder, Valentino Rossi, Oliveira, Pol Espargarò, Marini, Savadori, Bastianini, Petrucci, Rabat e Lecuona. Solo i primi due accederanno alla Q2.

14.10 C’è subito un colpo di scena negativo per l’Italia. C’è anche Franco Morbidelli in questa Q1! Al romano è stato cancellato il tempo ottenuto nelle FP3 per aver oltrepassato i limiti della pista!

14.10 Iniziano le qualifiche con la Q1.

14.06 Quartararo è stato superiore sul passo. Ha dimostrato che nei primi giri può fare la differenza e scappare via in gara. Sulla distanza le Suzuki sono molto più vicine. La Ducati è cresciuta progressivamente: Bagnaia sembra potersi giocare il podio, ma per la vittoria sarà durissima.

14.04 Gli altri italiani: 12° Bagnaia, 16° Petrucci, 17° Bastianini, 19° Valentino Rossi a 1″683, 20° Savadori, 23° e ultimo Marini.

14.02 Le FP4 si chiudono con Quartararo davanti a tutti in 1’37″341. 2° Vinales a 0.050, 3° Rins a 0.431. Completano la top10 Nakagami, Morbidelli, Miller, Mir, Oliveira, Binder e Marc Marquez.

14.01 Vinales chiude a soli 50 millesimi da Quartararo.

14.00 Sussulto d’orgoglio per Valentino Rossi, che almeno evita l’onta dell’ultimo posto. E’ 19° a 1″683.

14.00 Migliora ancora Vinales e si porta a 0.259. Ricordiamolo, con la soft al posteriore.

13.59 Caduta anche per Petrucci con la KTM.

13.58 Valentino Rossi lima un paio di decimi, ma resta ultimo a 1″8 da Quartararo.

13.57 Vinales, con soft al posteriore, sale in seconda piazza a 0.355 da Quartararo.

13.55 Si susseguono le cadute. Questa volta è Pol Espargarò (Honda) che va a distruggere la moto alla curva 7, lo stesso punto di Marquez di questa mattina.

13.54 Quartararo sempre al comando, seguono Rins, Vinales, Morbidelli, Pol Espargarò, Miller, Mir, Marquez, Oliveira ed Aleix Espargarò. 13° Bagnaia, 16° Bastianini, 23° e ultimo Valentino Rossi.

13.53 Scivolata anche per Rins con la Suzuki.

13.53 Valentino Rossi si stava migliorando nei primi tre settori, poi ha perso tantissimo nel quarto.

13.53 Altra caduta per Aleix Espargarò con l’Aprilia.

13.51 Attenzione a Rins: soft usata all’anteriore, media al posteriore.

13.50 Quartararo, Vinales ed Aleix Espargarò provano la hard al posteriore (che Valentino Rossi ha bocciato).

13.49 Marc Marquez è 14° a 1″065 da Quartararo.

13.48 1’38″2 per Bagnaia, risale in seconda posizione. Migliora il passo della Ducati con gomme medie usurate. E’ chiaro che Quartararo per il momento sembra di un altro pianeta per tutti.

13.47 Rossi torna in pista con coppia di gomme medie: bocciata la hard all’anteriore. Il Dottore fa segnare un 1’39″7 molto alto.

13.46 Si è alzato il passo di Morbidelli con le medie, ora sempre tra 1’38″0 e 1’38″2.

13.45 C’è poco da fare: a prescindere da come andranno le qualifiche, sarà Fabio Quartararo l’uomo da battere.

13.45 1’38″6 per Bagnaia, che sta utilizzando delle gomme medie usate.

13.44 In questa fase le Suzuki e Morbidelli sono più vicini come passo a Quartararo. Il francese è nei primi giri che ha fatto davvero il vuoto.

13.43 Bagnaia risale, è 14°, ma sta girando a 1″4 da Quartararo.

13.42 Valentino Rossi rientra ai box: non ci siamo, non riesce a trovare la quadra. E’ 21°.

13.41 10° Marquez a 1″065, 20° Valentino Rossi a 2″, 22° Bagnaia a 2″5.

13.40 Indemoniato Quartararo, si migliora ancora! 1’37″341. Caduta per Aleix Espargarò con l’Aprilia.

13.39 Quartararo in testa con 0.711 su Rins e 0.723 su Morbidelli.

13.38 1’37″377 per Quartararo! Il francese sta facendo prove di fuga in vista di domani. Se va così, nessuno gli starà dietro.

13.37 Finalmente in pista anche Bagnaia.

13.36 Morbidelli è 2° a ben 0.389. E’ stato cancellato a Quartararo l’ultimo giro: ha oltrepassato i limiti del tracciato.

13.36 Fa paura Quartararo. 1’37″407. E’ partito davvero a razzo, nessuno riesce a tenere questo passo.

13.35 Quartararo fa subito sul serio: 1’37″695. Vola in testa con ben 0.989 su Vinales.

13.34 Il primo giro cronometrato vede le Suzuki installarsi davanti con Rins e Mir. Siamo ancora su tempi alti, sopra l’1’39”.

13.33 Al momento tutti in pista, tranne le Ducati ufficiali di Bagnaia e Miller.

13.33 Qualche problema per Bagnaia, che rientra immediatamente ai box. Un contrattempo che non ci voleva.

13.32 Anche Morbidelli e Quartararo con coppia di pneumatici medi. Media-hard per Vinales.

13.31 Doppia gomma media per Bagnaia. Media all’anteriore e hard al posteriore per Valentino Rossi. Il Dottore le sta provando davvero tutte per migliorare il feeling con la Yamaha e, soprattutto, con le gomme.

13.30 INIZIANO LE FP4! SEMAFORO VERDE!

13.29 Questi 30 minuti saranno fondamentali, perché si girerà sostanzialmente alla stessa ora della gara di domani. Dunque sarà una sessione fondamentale nella scelta delle gomme da utilizzare domani.

13.28 La quarta ed ultima sessione di prove libere durerà 30 minuti.

13.27 Inoltre è interessante notare come la Yamaha abbia attraversato un lunghissimo digiuno, poiché non è mai stata in grado di primeggiare tra il 1988 e il 2005.

13.25 La Honda detiene anche il record di successi consecutivi, ben 6, arpionati tra il 1994 e il 1999, peraltro con tre centauri differenti (Michael Doohan, Alex Crivillé e Alberto Puig).

13.23 Per quanto riguarda i costruttori, sinora nel Gran Premio di Spagna hanno primeggiato otto diverse Case. Domina la Honda, con 25 vittorie. Segue la Yamaha a quota 14. La MV Agusta ha raccolto 6 successi. Sono invece 3 quelli della Suzuki e 2 quelli della Gilera. Chiudono con 1 singola affermazione la Moto Guzzi, la Kawasaki e la Ducati.

13.21 Va sottolineato come Agostini sia stato in grado di vincere su due piste diverse (Montjuic e Jarama). Nel corso degli anni il lombardo è stato emulato solo dall’australiano Wayne Gardner, impostosi a Jarama nel 1986 e a Jerez de la Frontera nel 1987.

13.20 L’Italia vanta complessivamente 12 affermazioni nel GP iberico. Oltre alle sette del già citato Dottore, si contano anche i successi di Umberto Masetti (1951), Giacomo Agostini (1968 e 1969), Angelo Bergamonti (1970) e Loris Capirossi (2006).

13.16 In tema di vittorie consecutive, il primato è di 3, traguardo raggiunto da tre differenti piloti. Il primo capace di firmare l’hat-trick è stato Kenny Roberts Sr. (1979, 1980 e 1982, in quanto nel 1981 la classe regina non corse in Spagna). Dopodiché l’impresa è riuscita ad Alex Crivillé (1997, 1998, 1999) e Valentino Rossi (2001, 2002, 2003).

13.15 GP SPAGNA – VITTORIE TOP CLASS
7 – ROSSI Valentino (ITA)
4 – DOOHAN Michael (AUS)
3 – ROBERTS Kenny Sr. (USA)
3 – CRIVILLE Alex (SPA)
3 – PEDROSA Dani (SPA)
3 – LORENZO Jorge (SPA)
3 – MARQUEZ Marc (SPA)

13.12 Oltre al Dottore, vi sono solo altri due uomini attualmente in attività ad aver già vinto il GP di Spagna. Parliamo di Marc Marquez, che ha primeggiato in 3 occasioni (2014, 2018, 2019) e di Fabio Quartararo, impostosi nel 2020. Va sottolineato come il francese vanti però due successi sul tracciato di Jerez de la Frontera, in quanto ha trionfato anche nell’estemporaneo GP di Andalucia andato in scena lo scorso anno come secondo atto del double header ospitato da Jerez.

13.08 il pilota con più successi nel Gran Premio di Spagna è Valentino Rossi, capace di imporsi ben 7 volte (2001, 2002, 2003, 2005, 2007, 2009, 2016). Per dare un’idea della superiorità del pesarese, si pensi che nessun altro centauro è ancora stato in grado di superare la quota di 4 affermazioni, raggiunta esclusivamente da Michael Doohan (1991, 1992, 1994, 1996).

13.05 La classifica dopo le prove libere ed i piloti qualificati per la Q2:

1 30 Takaaki NAKAGAMI JPN LCR Honda IDEMITSU Honda 290.3 1’36.985 Q2
2 20 Fabio QUARTARARO FRA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 289.5 1’37.010 0.025 / 0.025 Q2
3 6 Stefan BRADL GER Honda HRC Honda 297.5 1’37.026 0.041 / 0.016 Q2
4 36 Joan MIR SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 288.0 1’37.036 0.051 / 0.010 Q2
5 41 Aleix ESPARGARO SPA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 290.3 1’37.049 0.064 / 0.013 Q2
6 12 Maverick VIÑALES SPA Monster Energy Yamaha MotoGP Yamaha 289.5 1’37.083 0.098 / 0.034 Q2
7 21 Franco MORBIDELLI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 288.0 1’37.083 0.098 Q2
8 63 Francesco BAGNAIA ITA Ducati Lenovo Team Ducati 294.2 1’37.136 0.151 / 0.053 Q2
9 5 Johann ZARCO FRA Pramac Racing Ducati 296.7 1’37.157 0.172 / 0.021 Q2
10 42 Alex RINS SPA Team SUZUKI ECSTAR Suzuki 292.6 1’37.178 0.193 / 0.021 Q2
11 43 Jack MILLER AUS Ducati Lenovo Team Ducati 297.5 1’37.188 0.203 / 0.010 Q1
12 93 Marc MARQUEZ SPA Repsol Honda Team Honda 291.1 1’37.354 0.369 / 0.166 Q1
13 33 Brad BINDER RSA Red Bull KTM Factory Racing KTM 291.8 1’37.360 0.375 / 0.006 Q1
14 73 Alex MARQUEZ SPA LCR Honda CASTROL Honda 291.8 1’37.642 0.657 / 0.282 Q1
15 46 Valentino ROSSI ITA Petronas Yamaha SRT Yamaha 286.4 1’37.704 0.719 / 0.062 Q1
16 88 Miguel OLIVEIRA POR Red Bull KTM Factory Racing KTM 294.2 1’37.710 0.725 / 0.006 Q1
17 44 Pol ESPARGARO SPA Repsol Honda Team Honda 294.2 1’37.753 0.768 / 0.043 Q1
18 10 Luca MARINI ITA SKY VR46 Avintia Ducati 290.3 1’37.771 0.786 / 0.018 Q1
19 32 Lorenzo SAVADORI ITA Aprilia Racing Team Gresini Aprilia 286.4 1’37.814 0.829 / 0.043 Q1
20 23 Enea BASTIANINI ITA Avintia Esponsorama Ducati 291.8 1’37.913 0.928 / 0.099 Q1
21 9 Danilo PETRUCCI ITA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 285.7 1’37.934 0.949 / 0.021 Q1
22 53 Tito RABAT SPA Pramac Racing Ducati 292.6 1’38.413 1.428 / 0.479 Q1
23 27 Iker LECUONA SPA Tech 3 KTM Factory Racing KTM 291.1 1’38.501 1.516 / 0.088 Q1

13.00 Subito una notizia. Dopo la bruttissima caduta di questa mattina nelle FP3, Marc Marquez ha ricevuto il via libera dai medici: potrà prendere parte alle qualifiche, sebbene sia acciaccato.

12.58 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 13.30 scatteranno le FP4 del GP di Spagna di MotoGP. A seguire le qualifiche: Q1 alle 14.10, Q2 alle 14.35.

Il programma di oggiLa presentazione delle qualifiche

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle qualifiche del GP di Spagna 2021, quarta tappa del Mondiale MotoGP che va in scena sul circuito di Jerez de la Frontera. I piloti sono pronti per darsi battaglia per la conquista della pole position, si definisce la griglia di partenza per la gara di domani e il clima si preannuncia decisamente rovente in terra catalana. Sono tanti i pretendenti alle posizioni di vertice, assisteremo a un time attack particolarmente tirato e di sicuro impatto.

Francesco Bagnaia è risultato il migliore nelle prove libere del venerdì e sul giro secco sembra avere un ottimo passo, ma il centauro della Ducati dovrà vedersela con una concorrenza di assoluto spessore. Fabio Quartararo, leader del Mondiale, è particolarmente galvanizzato e vuole dire la sua. Franco Morbidelli sembra in palla con la Yamaha Petronas. Temibili le KTM e anche l’Aprilia di Aleix Espargarò, più in difficoltà l’altra Yamaha ufficiale di Maverick Vinales e le altre Ducati di Jack Miller e Johann Zarco.

Valentino Rossi è in crisi nera e deve risolvere diversi problemi di grip con la sua Yamaha Petronas. Difficoltà anche per Marc Marquez che non è ancora al top della forma e potrebbe pagare dazio a livello fisico, lo spagnolo della Honda potrebbe non essere in lizza per le posizioni che contano. Potrebbero riemergere le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins, brillanti soltanto a tratti nei primi turni di prove libere.

Il programma prevede ovviamente il Q1 che metterà in palio due posti per il Q2, il turno decisivo a cui sono ammessi di diritto i migliori dieci piloti della classifica combinata delle prove libere. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE delle qualifiche del GP di Spagna 2021: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, giro dopo giro, per non perdersi davvero nulla. Si inizierà alle ore 14.10, ma prima ci saranno i trenta minuti riservati alle prove libere 4. Buon divertimento a tutti.

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

DIRETTA F1, GP Portimao LIVE: Sainz se la gode: “Bello stare davanti a Leclerc”. Il monegasco mastica amaro

IndyCar, Texas race-1: Scott Dixon implacabile. Primo podio in carriera per McLaughlin