Show Player

LIVE Strade Bianche 2020 in DIRETTA: Vincenzo Nibali si è allenato, le condizioni dello Squalo



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

VINCENZO NIBALI SI E’ ALLENATO: LE CONDIZIONI DELLO SQUALO

Loading...
Loading...

AGGIORNAMENTO SULLE CONDIZIONI DI VINCENZO NIBALI

LA CRONACA DELLA STRADE BIANCHE

TRE AZZURRI IN TOP10: ITALIA GRANDE PROTAGONISTA

PROGRAMMA E ORARI MILANO-SANREMO 2020

FABIO ARU: IL 9° POSTO NELLA VUELTA BURGOS NON ALLONTANA I DUBBI

DOMANI IL GRAN TRITTICO LOMBARDO: ORARI, PROGRAMMA, TV

PRESENTAZIONE CIRCUITO DE GETXO CON MOSCHETTI E NIZZOLO

MILANO-TORINO: PROGRAMMA, TV, STREAMING

ORDINE D’ARRIVO STRADE BIANCHE

LA CRONACA DELLA GARA FEMMINILE

ITALIA, SOLO BUONE NOTIZIE

WOUT VAN AERT: “HO LAVORATO TANTISSIMO PER QUESTA VITTORIA”

LE PAGELLE DELLA STRADE BIANCHE

PROMOSSI E BOCCIATI

VINCENZO NIBALI CADE E SI RITIRA

LE DICHIARAZIONI DI VINCENZO NIBALI SU INSTAGRAM

I FAVORITI DEL GRAN TRITTICO LOMBARDO

GLI HIGHLIGHTS DELLA STRADE BIANCHE

I GRANDI SCONFITTI SUGLI STERRATI

LA PRESTAZIONE DI ALBERTO BETTIOL

UN ALTRO SECONDO POSTO PER DAVIDE FORMOLO

IL TRIONFO DELLA MULTIDISCIPLINARIETA’

DAVIDE FORMOLO: “SECONDO POSTO BEL RISULTATO”

ALBERTO BETTIOL: “RIENTRO SPETTACOLARE”

CRONACA VUELTA A BURGOS (1° AGOSTO)

LA CLASSIFICA FINALE DELLA VUELTA A BURGOS 

ROUTE D’OCCITANIE 2020: LA SECONDA TAPPA DI OGGI

LADRI DI BICICLETTE ALLA TREK-SEGAFREDO

JONATHAN MILAN CAMPIONE ITALIANO U23 A CRONOMETRO

VIVIANI BEFFATO DA COQUARD ALLA ROUTE D’OCCITANIE

CLICCA QUI PER IL TAPPONE FINALE DELLA VUELTA A BURGOS DALLE 14.00 (SABATO 1° AGOSTO)

18.52 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport! Troverete cronaca, classifica, analisi, approfondimenti, dichiarazioni, pagelle, video e tantissimo altro. Oggi è tornato il ciclismo ed una parte della nostra anima è rinata. Un saluto sportivo da Federico Militello e W IL CICLISMO!

18.51 Ricordiamo che Van der Poel, Sagan e Alaphilippe erano letteralmente ‘saltati in aria’ già a 50 km dall’arrivo. Vincenzo Nibali, rimasto vittima di due forature e di una caduta, si è ritirato a scopo precauzionale per un dolore alla mano sinistra.

18.50 L’ordine d’arrivo della Strade Bianche 2020.

1 VAN AERT Wout Team Jumbo-Visma 300 200
2 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates 250 150
3 SCHACHMANN Maximilian BORA – hansgrohe 215 120
4 BETTIOL Alberto EF Pro Cycling 175 100
5 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 120 90
6 ŠTYBAR Zdeněk Deceuninck – Quick Step 115 80
7 BOOKWALTER Brent Mitchelton-Scott 95 70
8 VAN AVERMAET Greg CCC Team 75 60

18.48 Van Aert ha staccato tutti sull’ultimo tratto in sterrato delle Tolfe. E’ andato via da solo e non c’è stato più nulla da fare. Grandissimi gli italiani: 2° Formolo, 4° Bettiol. E’ un inizio davvero convincente. Oggi il belga è stato più forte.

18.47 Stybar sesto a 3’57”.

18.46 Arriva anche Fuglsang in quinta posizione a quasi 3 minuti.

18.45 Alberto Bettiol, eccellente, chiude in quarta posizione.

18.43 FORMOLO STACCA SCHACHMANN ED E’ SECONDO!

18.42 Van Aert vince la Strade Bianche 2020! Arriva da solo a Piazza del Campo! Terzo successo di sempre per il Belgio, che raggiunge la Svizzera in vetta alla classifica delle nazioni con più affermazioni.

18.40 ULTIMO KM! Inizia la salita finale verso Piazza del Campo! Mezzo minuto di vantaggio per Van Aert, ormai è fatta per il belga.

18.40 Comunque solo applausi per Formolo e Bettiol, oggi Italia grande protagonista in una classica che ha vinto solo nel 2013 con Moreno Moser.

18.38 2000 metri all’arrivo, sale a 19″ il vantaggio del belga. Quasi impossibile andarlo a prendere.

18.37 Solo un crollo sullo strappo conclusivo potrebbe impedire a Van Aert di conquistare il successo.

18.36 Ci avviciniamo a Siena. 4 km all’arrivo e 13 secondi da gestire per Van Aert.

18.34 6 km all’arrivo, guadagna Van Aert. 13″ su Formolo e Schachmann. Il belga è una locomotiva in questa fase. Bettiol a questo punto deve badare a conservare il quarto posto.

18.33 Ricordiamo che l’arrivo a Siena Piazza del Campo sarà durissimo, una salita che sarà decisiva.

18.32 Guadagnano Formolo e Schachmann, 9 secondi da Van Aert. Anche Bettiol non molla, sta lasciando ogni spilla di energia sulla bici.

18.30 Bettiol non ne ha più e si stacca da Schachmann e Formolo. Ha corso comunque da campione.

18.29 9 km all’arrivo, non c’è accordo tra gli inseguitori. 12″ di vantaggio per Van Aert, che ha staccato tutti sull’ultimo tratto in sterrato delle Tolfe.

18.27 Van Aert ha 7 secondi di vantaggio su Bettiol, Schachmann e Formolo. Più dietro Fuglsang.

18.26 Schachmann ha ripreso Bettiol, Formolo prova a rientrare. Van Aert sta guadagnando, mentre Fuglsang sembra avere alzato bandiera bianca.

18.25 Bettiol a 5 secondi da Van Aert. E’ il momento decisivo, deve dare tutto!

18.24 Bettiol prova a reagire, in difficoltà gli altri tre.

18.24 Attacca Van Aert! Questa azione fa male. Guadagna terreno.

18.22 Inizia l’ultimo tratto in sterrato, le Tolfe. Qui qualcuno potrebbe provare un’azione.

18.22 2 italiani, un danese, un belga e un tedesco a giocarsi la Strade Bianche 2020. Comunque vada, oggi abbiamo vinto tutti. E’ tornato il ciclismo, conta solo questo.

18.21 A breve le Tolfe, ultimo settore in sterrato da 1,2 km.

18.20 Stybar ha staccato Brookwalker e Gogl ed è andato a riprendere Van Avermaet. Dunque si trovano in sesta e settima posizione a 1’06” dalla vetta.

18.17 16,5 km all’arrivo, sono rimasti in 5 a giocarsi la vittoria: Fuglsang, Bettiol, Formolo, Van Aert e Schachmann.

18.16 Sale a 1’11” il ritardo di Stybar, Brookwalker e Gogl.

18.16 Sembrava il Bettiol del Giro delle Fiandre 2019! Ci ha provato, per ora non è andata bene. Sono tutti al gancio. Dei cinque al comando ci hanno provato tutti, tranne Formolo….

18.15 Non guadagna Bettiol, Fuglsang, Van Aert e Schachmann si danno cambi regolari e vanno a riprenderlo.

18.15 Un contrattacco pazzesco di Bettiol! E’ rientrato ed è ripartito subito!

18.15 ATTACCA BETTIOOOOOOOOOOOOL!!! Che rasoiataaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa!!!

18.14 CHE LEONI! Non mollano Bettiol e Formolo e tornano sui tre all’attacco!

18.14 Fuglsang va a riprendere Van Aert e Schachmann. Devono resistere Formolo e Bettiol!

18.13 SI STACCA VAN AVERMAET! Fuglsang brillantissimo in salita.

18.12 E’ ancora un generoso Bettiol a incaricarsi dell’inseguimento.

18.11 Tra poco il tratto in sterrato di Colle Pinzuto. 6 secondi guadagnati da Van Aert e Schachmann.

18.08 RASOIATA DI SCHACHMANN SU UN TRATTO IN ASFALTO! Van Aert non si fa sorprendere. Vanno via in due!

18.08 22 km all’arrivo, difficile capire chi sia il più brillante tra i sei fuggitivi. Fuglsang ha speso molto attaccando a 50 km dall’arrivo. Van Avermaet è stato il più coperto.

18.07 Terminato il tratto in sterrato di Monteaperti.

18.06 Gli inseguitori non sono molto brillanti sullo sterrato.

18.05 Van Aert affronta lo sterrato davanti, ma nessuno sembra avere intenzione di attaccare.

18.04 Inizia il tratto in sterrato di Monteaperti. Sono solo 800 metri. E intanto il vantaggio dei fuggitivi si assottiglia a 53 secondi.

18.02 Sta per iniziare il settore in sterrato di Monteaperti. Ne mancano tre, dunque sarà il terzultimo.

18.01 UN MINUTO! Stybar, Brookwalker e Gogl ci credono! Il distacco resta ampio.

18.00 26 km all’arrivo, stiamo per entrare nella fase decisiva della corsa. In questo frangente i fuggitivi stanno prendendo viato.

17.58 Attenzione a Stybar, Brookwalker e Gogl: si portano a 1’12” dalla vetta.

17.56 RITIRATO VINCENZO NIBALI! Lo Squalo ha forato due volte, alla seconda è anche caduto. Dolorante alla mano sinistra, ha preferito ritirarsi per precauzione.

17.54 30 km all’arrivo. Al comando Bettiol, Formolo, Fuglsang, Van Aert, Van Avermaet e Schachmann. A 1’22” Stybar, Brookwalker e Gogl.

17.53 Immagini d’altri tempi…Guardate la polvere…

17.51 A 1’30” invece non si arrendono Stybar, Brookwalker e Gogl.

17.50 Il terzo gruppo inseguitori è composto da Diego Rosa, Muehlberger, Vliegen, Ulissi, Pogacar e Kwiatkowski. Viaggiano a 2’50” dalla vetta.

17.48 Ricordiamo i sei uomini al comando: Bettiol (EF), Formolo (UAE Emirates), Fuglsang (Astana), Van Avermaet (CCC), Schachmann (Bora-hansgrohe), Van Aert (Jumbo-Visma).

17.47 C’è accordo tra i fuggitivi, che si danno cambi regolari.

17.46 Siamo a Castelnuovo Berardenga.

17.44 Stybar, Brookwalker e Gogl i primi inseguitori di Bettiol, Formolo, Van Avermaet, Van Aert, Schachmann e Fuglsang. Il distacco è di 1’33”. Gli uomini al comando stanno rifiatando.

17.42 Ciccone si è ripreso dopo la foratura, ma ormai è fuori dai giochi.

17.41 Il primo gruppo inseguitore viaggia a 1’50” dai sei al comando, che hanno fatto il vuoto. Nulla da fare nemmeno per Peter Sagan oggi.

17.40 40 km all’arrivo.

17.38 Due italiani, due belgi, un tedesco ed un danese davanti.

17.37 Schachmann chiede una borraccia all’ammiraglia. Importantissimo bere tanto, è una giornata di caldo estremo.

17.36 42 km all’arrivo. In sei davanti a giocarsi la Strade Bianche: Bettiol, Formolo, Fuglsang, Van Aert, Van Avermaet e Schachmann.

17.36 RIPRESO FUGLSANG! Decisivo l’impulso dato da Bettiol al gruppetto degli inseguitori.

17.35 SOLO 9 SECONDI! Inseguitori sempre più vicini a Fuglsang!

17.34 Ricordiamo che sono saltati letteralmente Van der Poel e Alaphilippe, due tra i grandi favoriti della vigilia.

17.33 Bettiol si sta spendendo in prima persona per andare a riprendere Fuglsang. Speriamo che non stia spendendo troppo.

17.31 Ancora 4 km in salita sul durissimo Monte Sante Marie. Continua ad alzarsi tantissima polvere, perché la strada è secca: non piove da settimane…

17.30 Bettiol, Formolo, Van Avermaet, Schachmann e Van Aert si portano a 17″ da Fuglsang. E’ ancora apertissima!

17.28 Guadagna terreno il gruppetto degli inseguitori!

17.25 Bene per ora Formolo e Bettiol, ma Fuglsang sembra averne di più. Però con questo caldo può succedere di tutto, mancando ancora 47.8 km…

17.24 In difficoltà Kwiatkowski.

17.23 Anche Gogl, Van Avermaet e Kwiatkowski nel gruppetto all’inseguimento di Fuglsang, che ha già guadagnato 25 secondi!

17.21 La strada torna a salire e Fuglsang fa il vuoto. Schachmann si incarica dell’inseguimento, alle sue spalle Formolo, Bettiol e Van Aert.

17.20 ATTACCA FUGLSANG IN DISCESA! Si alza un polverone incredibile in discesa!

17.20 ANCHE VAN DER POEL IN CRISI! Il caldo sta mietendo vittime.

17.20 Nelle prime posizioni anche Fuglsang e Van Aert.

17.19 Benissimo anche Bettiol nelle prime posizioni! Italiani protagonisti!

17.18 Ripresi i fuggitivi, ATTACCA FORMOLO!

17.17 ALAPHILIPPE IN CRISI! Non è a più!

17.16 In cinque davanti: Clarke, Bauer, Izagirre, Burghardt e Gorgl. Gruppo con i favoriti a 20″.

17.12 52 km all’arrivo, si entra nella fase calda della corsa. Caldo asfissiante, i corridori sono messi a durissima prova.

17.12 Clarke inizia il settore in sterrato del Monte Sante Marie.

17.08 Non sembrano esserci particolari conseguenze fisiche per Vincenzo Nibali dopo la caduta.

17.07 Prova ad accelerare Clarke (Education First).

17.07 Al momento non si hanno notizie di Vincenzo Nibali dopo la caduta.

17.05 Gruppo aperto coi corridori che si rinfrescano.

17.02 In testa ora c’è un gruppo di una ventina di atleti. Tira l’Astana.

17.00 Mancano poco più di 80 km al traguardo.

16.58 Il vincitore del 2018, Tiesj Benoot, si è ritirato.

16.55 Primi brividi della giornata, la gara, ormai, è entrata nel vivo.

16.52 Rientrano in gruppo van der Poel e Alaphilippe. Foratura per Ciccone.

16.51 Anche Alaphilippe coinvolto nella caduta. Nibali, van der Poel e Alaphilippe ora stanno inseguendo il gruppo tirato dalla CCC.

16.50 Caduto anche Nibali. Il siciliano, però, si è rialzato senza conseguenze.

16.49 Jungels nel frattempo si è rialzato, restano in tre al comando.

16.47 Ci sono anche delle cadute in gruppo, coinvolto anche Kung.

16.45 ATTENZIONE! Pare abbia forato Mathieu van der Poel

16.43 Attualmente il gruppo non si sta dannando per andare a riprendere i quattro di testa.

16.40 Al momento ci sono circa 35 gradi nelle zone in cui si snoda la gara.

16.36 Dal plotone si sono staccati Bob Jungels (Deceuninck Quick Step), Marcus Burghardt (Bora Hasngrohe) e Alex Cataford (Israel Start Up Nation). I tre hanno ripreso Pellaud e hanno 36″ sul gruppo.

16.33 Il gruppo non vuole ancora andare a prendere Pellaud e il vantaggio dell’elvetico sale a 43″.

16.30 Il gruppo ha percorso i primi cento chilometri di gara.

16.27 Ancora 35″ di vantaggio per Pellaud.

16.23 Il gruppo ha percorso metà tracciato.

16.19 A Pellaud restano 40″ di vantaggio sul gruppo ora.

16.16 L’Italia oggi ripone le sue speranze su Vincenzo Nibali, Diego Ulissi e, soprattutto, Alberto Bettiol.

16.13 Ricordiamo i nomi dei corridori al via che qua si sono già imposti: Philippe Gilbert (2011), Michal Kwiatkowski (2014 e 2017), Zdenek Stybar (2015), Tiesj Benoot (2018) e Julian Alaphilippe (2019).

16.10 Intanto nella gara femminile, come da pronostico, si è imposta Annemiek van Vleuten.

16.07 A 100 km dall’arrivo Pellaud ha ancora 1’10” di vantaggio sul gruppo.

16.05 Considerato il caldo, è lecito aspettarsi una gara quantomai selettiva.

16.02 Per ora, ricordiamo, il plotone ha affrontato cinque degli undici segmenti di sterrato in programma.

15.59 Per il momento la situazione resta invariata, all’attacco c’è il solo Simon Pellaud dell’Androni.

15.56 Mancano circa 100 chilometri al traguardo, tra un po’ la gara entrerà nel vivo.

15.53 Il gruppo accelera, siamo all’imbocco del quinto tratto di sterrato e il vantaggio di Pellaud è calato a 2’44”.

15.50 Ricordiamo che le temperature, oggi, superano i 35 gradi.

15.46 Il plotone, a questo punto, lascerà fare Pellaud fino a quanto la gara non entrerà nel vivo.

15.43 Bagioli, Pacher e Declercq si sono rialzati.

15.40 La situazione della gara:

15.37 Gli sterrati di oggi hanno poco a che vedere con quelli che si trovano a marzo. Il terreno è molto ghiaioso, assomigliano a quelli che si affrontano in alcune gare estive belghe come la Dwars door Het Hageland.

15.34 Sono stati percorsi i primi 70 chilometri di gara.

15.31 Bagioli, Pacher e Declercq hanno 1’40” di distacco da Pellaud.

15.28 Il vantaggio di Pellaud ora si impenna e raggiunge i 3’30”.

15.25 Ricordiamo che tra Pellaud e il gruppo c’è un terzetto composto da Bagioli, Pacher e Declercq.

15.22 Il distacco tra il battistrada e il gruppo resta stabile attorno ai 2′.

15.19 Il gruppo ha chiaramente rallentato, andare a riprendere i fuggitivi così presto non era conveniente. 120 chilometri all’arrivo.

15.16 Simon Pellaud, classe 1992, aveva corso nel World Tour con la IAM nel 2015 e nel 2016. Dopo la chiusura del team svizzero era tornato nelle continental. In seguito a una grande stagione 2019, nel quale ha vinto anche il Tour de la Mirabelle, si è guadagnato un’altra chance nel professionismo con l’Androni.

15.13 Pellaud ha oltre 1′ sui primi inseguitori e più di 2′ sul Plotone.

15.10 Per ora sono stati affrontati quattro degli undici segmenti di sterrato in programma.

15.07 Pellaud è rimasto solo in testa. Bagioli, Pacher e Declercq. Il gruppo, che ha rallentato, si trova a 1’37”.

15.04 Andare a riprendere ora i fuggitivi farebbe incendiare la gara, dato che ci sarebbe una nuova fase di scatti.

15.01 Ricordiamo i nomi dei sei battistrada: Simon Pellaud e Nicola Bagioli,(Androni), Quentin Pacher (B&B Vital Concept), Iuri Filosi (Bardiani CSF Faizanè), Cornè Van Kessel (Circus Wanty Gobert) e Benjamin Declercq (Arkea Samsic

14.58 Il vantaggio dei sei è calato fino a 30″, vediamo se il plotone ora premerà a il freno o andrà a riprenderli.

14.55 E’ l’Astana che si sta incaricando dell’inseguimento ai sei di testa.

14.52 Siamo entrati nel terzo settore di sterrato e il vantaggio dei battistrada è sceso a 1’10”.

14.49 Tra i corridori in fuga quello che vanta il palmares migliore è il francese Quentin Pacher, corridore adatto a percorsi tortuosi che in carriera si è messo in mostra soprattutto in brevi corse a tappe. Vanta, ad esempio, un 2° posto nella classifica generale del Circuit de la Sarthe e due top-5 al Tour de Wallonie.

14.46 La squadra faro della gara non può che essere la Deceuninck-Quick Step dato che schiera sia Alaphilippe che Stybar, ambedue già vincitori della Strade Bianche.

14.43 Il vantaggio dei sei di testa al momento si aggira attorno ai 2’15”.

14.40 Ripassiamo i settori di sterrato con l’aiuto dell’account twitter della Deceuninck-Quick Step:

14.35 Ricordiamo che i settori di sterrato in programma sono ben undici, tra i quali spicca quello iconico di Monte Sante Marie.

14.32 Al momento il plotone, come da prassi, lascia che i fuggitivi prendano margine.

14.29 I corridori si sono già lasciati alle spalle i primi settori di sterrato.

14.26 Mancano 170 chilometri all’arrivo, il vantaggio dei battistrada ha superato i due minuti.

14.23 Parlando di ciclocrossisti, Corné van Kessel è un altro ottimo rappresentante di questa categoria. Il neerlandese è da quasi dieci anni un atleta capace di arrivare con costanza tra i primi dieci della gare più importanti. Nella passata stagione ha ottenuto ben quattro podi tra Coppa del Mondo (Namur), Superprestige (Gieten) e DVV Verzekeringen Trofee (Loenhout e Brussels).

14.20 Si è formata una fuga, ne fanno parte Simon Pellaud e Nicola Bagioli,(Androni), Quentin Pacher (B&B Vital Concept), Iuri Filosi (Bardiani CSF Faizanè), Cornè Van Kessel (Circus Wanty Gobert) e Benjamin Declercq (Arkea Samsic).

14.17 Gran parte dei favoriti di oggi, ad ogni modo, vanta esperienze nel fuoristrada: Fuglsang, in gioventù, era un prospetto quotatissimo della mountain bike (fu campione del Mondo U23 nel 2007, Sagan è stato oro mondiale juniores nel cross country nel 2008 e argento mondiale juniores nel ciclocross nella stessa stagione, mentre Alaphilippe fu argento ai Mondiali juniores di ciclocross nel 2010 e da U23 vinse la prova di Coppa del Mondo di Roma.

14.14 I tre hanno vinto tre titoli iridati nel cross a testa. Van der Poel è all’esordio nella Strade Bianche, mentre Van Aert è reduce da due terzi posti consecutivi e Stybar vinse nel 2015 e si piazzò sul podio nel 2016.

14.10 Al via della Strade Bianche 2020 ci sono i vincitori di tutti i Mondiali di ciclocross che si sono svolti dal 2014 a oggi: Zdenek Stybar, Mathieu van der Poel e Wout Van Aert.

14.07 Ha allungato Simon Pellaud dell’Androni, vediamo se qualcuno lo seguirà.

14.04 Il caldo torrido di oggi rischia di fare la differenza. Sicuramente i valori saranno diversi rispetto a quelli che si vedono solitamente in marzo.

14.01 Gli altri corridori al via che qua si sono già imposti sono Philippe Gilbert (2011), Zdenek Stybar (2015), Tiesj Benoot (2018) e Julian Alaphilippe (2019).

13.58 L’unico corridore al via ad aver vinto più di un’edizione della Strade Bianche è Michal Kwiatkowski che si è imposto nel 2014 e nel 2017.

13.55 Molti attacchi, ma ancora la fuga non va.

13.52 Scattano a ripetizione gli uomini della Bardiani che vogliono la fuga.

13.50 Gruppo ancora compatto dopo i primi chilometri.

13.47 Temperature roventi in gara: il termometro fa segnare 37 gradi.

13.45 Partita ufficialmente la corsa!

13.42 Ricordiamo la notizia del mattino:

SILVAN DILLIER POSITIVO AL COVID-19 E NIENTE STRADE BIANCHE 2020

13.37 Il campione olimpico Van Avermaet:

13.32 Spettacolare la divisa utilizzata dalla Movistar con i colori dell’arcobaleno.

13.30 Ancora immagini dal villaggio di partenza:

13.27 Poco meno di 20′ al via.

13.24 Le parole del nostro campione del mondo under 23 prima del via: “Siamo molto motivati. Abbiamo possibilità per fare un gran risultato”.

13.19 Immagini dalla partenza:

13.15 Corridori che stanno completando le operazioni al foglio firma e a breve si avvieranno verso la linea di partenza.

13.09 Alla scoperta del percorso:

13.05 Nel frattempo è in corso di svolgimento la prova femminile.

13.03 Il via della corsa maschile sarà dato alle 13.45.

13.00 In programma in terra toscana la Strade Bianche, classica caratteristica con i suoi passaggi nello sterrato e l’arrivo in Piazza del Campo a Siena. Al via il meglio del ciclismo mondiale.

12.58 Buongiorno e ben ritrovati con il grande ciclismo: finalmente si riparte dopo il lungo stop.

SILVAN DILLIER POSITIVO AL COVID-19 E NIENTE STRADE BIANCHE 2020

Presentazione Strade BianchePercorso Strade BiancheProgramma e tvLa startlist

Buongiorno amici ed amiche di OA Sport e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della Strade Bianche 2020. La semiclassica senese, giunta alla sua 14esima edizione, si snoderà lungo il classico percorso che dal 2007 ormai la caratterizza. Ben undici sono i settori di sterrato in programma, spicca il segmento di Monte Sante Marie, il quale è stato dedicato all’attuale plurivincitore della classica senese, vale a dire l’elvetico Fabian Cancellara, il quale qua si è imposto nel 2008, nel 2012 e nel 2016.


In contemporanea con la prova maschile, inoltre, si terrà anche quella femminile. Per la prima la partenza è prevista alle 13.45, mentre le donne scatteranno alle 12.00. Al via di ambedue la manifestazioni ci saranno tantissimi grandi campioni. Dai vincitori uscenti Julian Alaphilippe e Annemiek van Vleuten, ai due fuoriclasse trasversali del pedale Mathieu van der Poel e Marianne Vos, passando per Anna van der Breggen, Peter Sagan, Philippe Gilbert, Elisa Longhi Borghini, Vincenzo Nibali, Wout Van Aert, Marta Bastianelli, Michal Kwiatkowski, Greg Van Avermaet e tantissimi altri.

L’appuntamento con l’inizio della nostra DIRETTA LIVE è alle 13.15. Vi aspettiamo, dunque, numerosi a quell’ora. Mi raccomando, non mancate!

Twitter: @LucaSaugo

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top