Seguici su

Live Sport

LIVE Sci alpino, Slalom Wengen 2023 in DIRETTA: vince Kristoffersen, Sala e Vinatzer in top10

Pubblicato

il

Alex Vinatzer

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLO SLALOM DI WENGEN

TUTTE LE CLASSIFICHE DI COPPA DEL MONDO

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLO SLALOM DI WENGEN

TOMMASO SALA: “HO DATO TUTTO QUELLO CHE AVEVO”

14.16 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di pomeriggio. Un saluto sportivo.

14.15 Nella classifica di Coppa del Mondo di slalom troviamo in vetta Kristoffersen con 320 punti, appena 10 in più di Braathen. 3° l’austriaco Manuel Feller (oggi fuori nella prima manche) a 241. 10° Sala a 123, 17° Vinatzer a 76.

14.14 Kristoffersen è 3° nella classifica generale di Coppa del Mondo con 665 punti. Davanti imprendibili lo svizzero Marco Odermatt (1186) ed il connazionale Aleksander Aamodt Kilde (846).

14.13 Per Vinatzer sarà fondamentale entrare il prima possibile tra i migliori 15 della WCSL per avere un pettorale migliore.

14.12 Due azzurri in top10, l’Italia si conferma in crescita, anche se il podio sembra distante. Oggi Kristoffersen, Meillard e Braathen hanno proprio sciato due spanne sopra rispetto alla concorrenza. E i distacchi lo dimostrano.

14.11 Vittoria n.30 in carriera per Kristoffersen.

14.09 La classifica dello slalom di Wengen:

  1. Henrik Kristoffersen (Norvegia) 1’51″18
  2. Loic Meillard (Svizzera) +0.20
  3. Lucas Braathen (Norvegia) +0.49
  4. Linus Strasser (Germania) +1.49
  5. Atle Lie McGrath (Norvegia) +1.72
  6. Clement Noel (Francia) +1.81
  7. Marco Schwarz (Austria) +1.86
  8. Tommaso Sala (Italia) +2.35
  9. Ramon Zenhaeusern (Svizzera) +2.86
  10. Alex Vinatzer (Italia) +3.01

14.06 VINCE KRISTOFFERSEN! Meillard non sfigura, ma è 2° a 2 decimi dal norvegese. Gli svizzeri però festeggiano lo stesso sugli spalti. 3° Braathen a 0.49, 8° Sala a 2.35, 10° Vinatzer a 3.01.

14.03 Spettacolo vero. Kristoffersen fa ancora meglio del giovane connazionale e si porta in vetta con 49 centesimi di vantaggio! Sta vivendo una seconda giovinezza (e dire che ha appena 28 anni…). I norvegesi hanno alzato a dismisura il livello, sarà durissima ora per lo svizzero Loic Meillard (-0.45).

14.01 Impressionante Braathen. Non sbaglia nulla e rifila un secondo secco a Strasser! Questo è un campione. Vediamo come reagirà il connazionale Henrik Kristoffersen (-0.03).

13.59 Si supera Strasser e vola in testa con 23 centesimi su McGrath! Ora mancano solo Braathen (-0.20), Kristoffersen e Meillard!

13.58 McGrath beffa Noel e si porta al comando con 0.09. Inizia il festival norvegese? Ora il tedesco Linus Strasser (-0.36).

13.56 Bravo Tommaso Sala, è 3° a 54 centesimi da Noel. Male che vada finirà 8°. Ormai ha raggiunto una grande continuità di rendimento, per il podio manca ancora uno step. Ora il norvegese McGrath (-0.82).

13.54 Si rivede il vero Noel. Il francese balza in testa con 0.05 su Schwarz. Ora serve un’impresa a Tommaso Sala (-0.25). L’azzurro era sesto dopo la prima manche.

13.53 Yule è 4° a 1.33, Vinatzer è sicuro di chiudere in top10. Vediamo il campione olimpico Clement Noel (-0.57).

13.51 Zenhaeusern imbarazzante sul muro, poi si salva sul piano ed è 2° a 1.00 da Schwarz. 3° Vinatzer a 1.15, mancano 8 atleti. Ora il manto sembra tenere meglio grazie alle temperature che sono crollate. In pista lo svizzero Daniel Yule (-0.47).

13.49 Eccezionale Marco Schwarz. L’austriaco si porta al comando con ben 1.15 su Vinatzer. Questa potrebbe anche essere una prova da podio. Ora lo svizzero Ramon Zenhaeusern (-0.22).

13.48 L’austriaco Strolz è 2° a 0.33 da Vinatzer. L’azzurro sul pianetto finale sta prestando il fianco. Mancano 10 atleti. Tocca all’austriaco Marco Schwarz (-0.78). I distacchi sono già enormi.

13.45 Ora una piccola pausa per sistemare un palo che è stato divelto.

13.43 Il francese Alexis Pinturault disputa una delle migliori manche della stagione ed è secondo a soli 0.34 da Vinatzer. Mettiamo la top10 nel mirino, ma chissà…Ne mancano 11. Ora l’austriaco Johannes Strolz (-0.25). Vinatzer comunque ha svoltato di testa. Oggi è sembrato anche più maturo per come ha affrontato il rovinatissimo muro di Wengen. Ci è piaciuto anche più che ad Adelboden.

13.42 SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!! PRIMOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOOO!!! 93 CENTESIMI DI VANTAGGIO SU STEEN OLSEN! Oggi ha sciato veramente col cuore! Ha attaccato senza paura, sul muro si è difeso alla grande! Adesso andiamo a recuperare, inizia la rimonta!

13.40 Ryding 8° a 0.50, dietro Maurberger. Vediamo ora Alex Vinatzer (-1.96). In queste condizioni, se arrivasse al traguardo, saremmo già contenti.

13.38 Inforcata per Jakobsen. Aveva 0.33 di vantaggio all’ultimo intermedio, poteva farcela. Ora il britannico Dave Ryding (-1.82). I distacchi sono siderali, ma con questa pista è facile perdere tutto.

13.38 Partito l’imprevedibile svedese Kristoffer Jakobsen (-1.51).

13.36 Il norvegese Steen Olsen è al comando con 0.05 sull’austriaco Matt e 0.16 sullo svizzero Sandro Simonet.

13.35 Read 8° a 0.67. Maurberger resta 7° a 0.48 quando mancano ancora 15 atleti. Continua a nevicare copiosamente.

13.34 Pertl ottavo a 0.77, finisce dietro Maurberger. Tocca al canadese Erik Read (-1.12).

13.32 Niente da fare anche per Rochat, 4° a 0.24. Ora i distacchi dopo la prima manche salgono sopra il secondo: parte l’austriaco Adrian Pertl (-1.09).

13.31 Matt è secondo a soli 5 centesimi da Steen Olsen. Maurberger 6° a 0.48, Razzoli 9° a 2.00. Tocca allo svizzero Marc Rochat (-0.98).

13.30 Buona prova di Zubcic, ma la pista…Il croato è 4° a 0.39. Ora l’austriaco Michael Matt (-0.90).

13.28 Aerni sesto a 1.12. La pista si sta già distruggendo…Ora i primi 20 dopo la prima manche. Parte il croato Filip Zubcic (-0.87).

13.26 L’americano Luke Winters è 5° a 0.87. Prosegue la rimonta di Steen Olsen. Tocca allo svizzero Luca Aerni (-0.73).

13.25 Razzoli scivola e si rialza con un colpo di reni. Ma la gara è compromessa. Chiude 5° a 2 secondi secchi.

13.24 Maurberger è sceso solo per arrivare al traguardo, ha sciato con troppo margine. Chiude 4° a 0.48. Tocca a Giuliano Razzoli (-0.38).

13.22 Il tedesco Sebastian Holzmann è 3° a 0.33. Ora l’azzurro Simon Maurberger (-0.26).

13.21 Maes scivola, si rialza e riparte. Il belga chiude a 20.07. Non porterà a casa punti, perché il suo tempo sarà oltre l’8% più alto rispetto a quello del vincitore.

13.20 Steen Olsen spegne subito l’entusiasmo degli svizzeri e si porta al comando con 0.16 su Simonet. Ora il belga Sam Maes (-0.07), qualificatosi addirittura col pettorale n.62.

13.18 Eccola la manche buona per recuperare tante posizioni. Simonet rifila 2.14 a Hadalin. Ora va in poltrona e aspetta…Tocca al norvegese Alexander Steen Olsen (-0.10).

13.17 Inforcata per l’americano. Tocca allo svizzero Sandro Simonet (-0.38). Chiaramente chi parte con questi pettorali bassi, se azzecca la manche, può recuperare una infinità di posizioni.

13.16 1’57″42 il tempo complessivo dello sloveno Hadalin. Seconda manche molto più filante, per fortuna. Ora l’americano Benjamin Ritchie (-0.24).

13.15 Iniziata la seconda manche. Nevica tantissimo, lo scenario è davvero spettacolare!

13.14 Ci siamo. Gli apripista hanno concluso il loro lavoro. Stefan Hadalin (Slo) 30° della prima manche è pronto al cancelletto di partenza…

13.13 La nevicata sta diventando sempre più copiosa e sta aiutando la pista a ricoprirsi di coltre bianca. Forse le condizioni saranno meno complicate rispetto alla prima manche, ma si capirà solamente dopo i primi passaggi di questa seconda manche. Pochi istanti e si parte!

13.11 In casa Italia vedremo in azione quattro atleti: Simon Maurberger che partirà come settimo, quindi subito dopo toccherà a Giuliano Razzoli. Quindi 18° al via Alex Vinatzer, quindi 25° Tommaso Sala

13.08 A livello di meteo qualcosa è cambiato molto rispetto alla prima manche. Ora vediamo neve mista a pioggia, temperature di ben 2° e fondo ovviamente molto bagnato e morbido, che renderà complicata la vita agli atleti…

13.05 La seconda manche è tracciata dall’allenatore della squadra norvegese Christian Mitter, prevede la partenza a quota 1475 metri, arrivo a 1281, per cui un dislivello di 194 metri con 65 porte totali.

13.02 LA CLASSIFICA DI SPECIALITA’: SLALOM

1 Lucas Braathen Norvegia 250
2 Manuel Feller Austria 241
3 Henrik Kristoffersen Norvegia 220
4 Daniel Yule Svizzera 210
5 Loïc Meillard Svizzera 142

12.59 LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO 2023

1 Marco Odermatt Svizzera 1186
2 Aleksander Aamodt Kilde Norvegia 846
3 Henrik Kristoffersen Norvegia 565
4 Vincent Kriechmayr Austria 532
5 Lucas Braathen Norvegia 465
6 Loïc Meillard Svizzera 427
7 Alexis Pinturault Francia 417
8 Manuel Feller Austria 406
9 Marco Schwarz Austria 341
10 James Crawford Canada 319

12.56 LA CLASSIFICA DELLA PRIMA MANCHE

1 MEILLARD Loic SUI 57.13
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 57.58 +0.45
3 BRAATHEN Lucas NOR 57.61 +0.48
4 STRASSER Linus GER 57.81 +0.68
5 MCGRATH Atle Lie NOR 58.17 +1.04
6 SALA Tommaso ITA 58.74 +1.61
7 NOEL Clement FRA 58.99 +1.86
8 YULE Daniel SUI 59.09 +1.96
9 ZENHAEUSERN Ramon SUI 59.34 +2.21
10 SCHWARZ Marco AUT 59.56 +2.43
11 STROLZ Johannes AUT 1:00.09 +2.96
12 PINTURAULT Alexis FRA 1:00.31 +3.18
13 VINATZER Alex ITA 1:00.34 +3.21
14 RYDING Dave GBR 1:00.48 +3.35
15 JAKOBSEN Kristoffer SWE 1:00.79 +3.66

12.53 Davanti a tutti troviamo il padrone di casa Loic Meillard, abile a sfruttare il pettorale n° 3 nella prima manche, con quasi mezzo secondo sui norvegesi Henrik Kristoffersen e Lucas Braathen. Migliore degli azzurri: Tommaso Sala, sesto a metà gara.

12.50 Ci attende una seconda manche nella quale potrà davvero succedere di tutto, con una pista che andrà a segnarsi in maniera pesante (come accaduto dopo pochissimi numeri nella prima manche) e potremmo assistere a rimonte clamorose, come occorso a Garmisch

12.45 Buongiorno e bentornati a Wengen, tra 30 minuti esatti prenderà il via la seconda manche dello slalom sulle nevi elvetiche.

 

11.40: Questa la classifica della prima manche dello slalom di Wengen:

1 MEILLARD Loic SUI 57.13
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 57.58 +0.45
3 BRAATHEN Lucas NOR 57.61 +0.48
4 STRASSER Linus GER 57.81 +0.68
5 MCGRATH Atle Lie NOR 58.17 +1.04
6 SALA Tommaso ITA 58.74 +1.61
7 NOEL Clement FRA 58.99 +1.86
8 YULE Daniel SUI 59.09 +1.96
9 ZENHAEUSERN Ramon SUI 59.34 +2.21
10 SCHWARZ Marco AUT 59.56 +2.43
11 STROLZ Johannes AUT 1:00.09 +2.96
12 PINTURAULT Alexis FRA 1:00.31 +3.18
13 VINATZER Alex ITA 1:00.34 +3.21
14 RYDING Dave GBR 1:00.48 +3.35
15 JAKOBSEN Kristoffer SWE 1:00.79 +3.66

23 RAZZOLI Giuliano ITA 1:01.92 +4.79
24 MAURBERGER Simon ITA 1:02.04 +4.91
37 CANINS Matteo ITA 1:03.48 +6.35

11.38: Mentre stanno per concludersi le discese della prima manche possiamo già dire che saranno quattro gli azzurri nella seconda parte di gara: Sala sesto, Vinatzer 1mo, Razzoli 23mo e Maurberger 24mo. Viste le condizioni della pista, gli ultimi due potranno tentare la grande rimonta anche se le temperature in questa ora sono destinate a scendere e qualcosa potrebbe cambiare

11.34: Riesce ad arrivare in fondo l’azzurro Canins ma non a qualificarsi: è 37mo a 6″35

11.33: Impresa del belga Maes che chiude con un ritardo di 5″10 e si inserisce in 27ma posizione. Ora l’azzurro Canins

11.28: Fuori nella parte alta l’azzurro Tobias Kastlunger

11.25: Nessun inserimento nelle prime trenta posizione, tra poco gli ultimi due azzurri, Kastlunger e Canins

11.22: Davvero difficile, ora, domare le buche della pista di Wengen. Tante uscite

11.20: Non ci sono inserimenti nelle prime 30 posizioni con le ultime discese

11.17: Il norvegese Steen Olsen si inserisce al 26mo posto a 5″17 ma è dietro agli azzurri

11.15: 26mo posto per lo svizzero Simonet a 5″27, fuori il britannico Major, 27mo a 5″41 lo statunitense Ritchie

11.12: Subito fuori il giapponese Koyama, ritardo di 5″76 per il belga Marchand che è 28mo, dietro agli azzurri

11.10: Il croato Kolega chiude con un ritardo di 5″83 ed è 28mo, esce nel finale l’austriaco Raschner

11.08: E’ 25mo il tedesco Holzmann con un ritardo di 5″05

11.07: L’azzurro Maurberger si inserisce al 24mo posto con 4″94 di ritardo e può sperare nella qualificazione

11.06: Fuori il croato Rodes, ora Maurberger

11.05: Lo sloveno Hadalin è 24mo a 5″65 dalla testa

11.04: Fuori lo svizzero Nef

11.02: Questa la classifica dopo le prime 30 discese:

1 MEILLARD Loic SUI 57.13
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 57.58 +0.45
3 BRAATHEN Lucas NOR 57.61 +0.48
4 STRASSER Linus GER 57.81 +0.68
5 MCGRATH Atle Lie NOR 58.17 +1.04
6 SALA Tommaso ITA 58.74 +1.61
7 NOEL Clement FRA 58.99 +1.86
8 YULE Daniel SUI 59.09 +1.96
9 ZENHAEUSERN Ramon SUI 59.34 +2.21
10 SCHWARZ Marco AUT 59.56 +2.43
11 STROLZ Johannes AUT 1:00.09 +2.96
12 PINTURAULT Alexis FRA 1:00.31 +3.18
13 VINATZER Alex ITA 1:00.34 +3.21
14 RYDING Dave GBR 1:00.48 +3.35
15 JAKOBSEN Kristoffer SWE 1:00.79 +3.66

11.01: Buona prova del canadese Read che è 16mo con 4″05 di ritardo

11.00: Inforcata per Gross nella parte alta, stava facendo una discreta gara

10.58: Ritardo abissale per lo spagnolo Salarich che è 23mo con 5″66 di distacco dalla testa. Ora Gross

10.57: Di pochissimo davanti a Razzoli lo statunitense Winters che è 21mo con 4″73 di ritardo da Meillard

10.56: Rischi indicibili nella seconda parte per lo svizzero Rochat che è 17mo a 4″19 dalla testa. Prima parte di gara buona per lui, poi tanti errori ma la pista è un disastro nella seconda parte

10.54: Il croato Zubcic rischia di uscire in alto e chiude al 18mo posto a 4″30 da Meillard

10.52: Si inserisce al 18mo posto lo svizzero Aerni con un ritardo di 4″44. Distacchi di altri tempi, spettacolo modesto, bisogna dirlo

10.51: Ritardo enorme per l’austriaco Matt che è 17mo a 4″27

10.50: Questa la classifica dopo le prime 22 discese:

1 MEILLARD Loic SUI 57.13
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 57.58 +0.45
3 BRAATHEN Lucas NOR 57.61 +0.48
4 STRASSER Linus GER 57.81 +0.68
5 MCGRATH Atle Lie NOR 58.17 +1.04
6 SALA Tommaso ITA 58.74 +1.61
7 NOEL Clement FRA 58.99 +1.86
8 YULE Daniel SUI 59.09 +1.96
9 ZENHAEUSERN Ramon SUI 59.34 +2.21
10 SCHWARZ Marco AUT 59.56 +2.43
11 STROLZ Johannes AUT 1:00.09 +2.96
12 PINTURAULT Alexis FRA 1:00.31 +3.18
13 VINATZER Alex ITA 1:00.34 +3.21

10.48: Inforcata per l’austriaco Gstrein

10.48: Prestazione da dimenticare di un Razzoli troppo statico che accumula addirittura 4″79 di ritardo ed è 17mo

10.47: Razzoli in ritardo di 1″76 all’intermedio

10.46: Commette un errore grave nell’ultimo muretto l’austriaco Pertl che rovina una buona prima parte di manche ed è 16mo a 4″08

10.45: Buona prova dello svizzero Zenhaeusern che limita i danni un po’ in tutti i tratti della pista ed è nono a 2″21

10.44: Zenhaeusern ha 1″11 di ritardo all’intermedio

10.43: Troppe volte in arretramento Vinatzer che rischia d ogni curva ma soprattutto perde troppo tempo. E’ 12mo a 3″21

10.42: Vinatzer all’intermedio ha un ritardo di 1″22

10.41: Troppi rischi per il bulgaro Popov che già stava per cadere dopo l’intermedio e cade prima del piano finale. Nessuna conseguenza fisica

10.41: Popov all’intermedio ha un ritardo di 1″

10.40: Grave errore di Jakobsen subito dopo l’intermedio e ritardo di 3″66 che significa 13mo posto

10.39: All’intermedio Jakobsen ha un ritardo di 1″21

10.38: Questa la classifica dopo le prime 15 discese:

1 MEILLARD Loic SUI 57.13
2 KRISTOFFERSEN Henrik NOR 57.58 +0.45
3 BRAATHEN Lucas NOR 57.61 +0.48
4 STRASSER Linus GER 57.81 +0.68
5 MCGRATH Atle Lie NOR 58.17 +1.04
6 SALA Tommaso ITA 58.74 +1.61
7 NOEL Clement FRA 58.99 +1.86
8 YULE Daniel SUI 59.09 +1.96

10.37: Riesce a limitare i danni l’austriaco schwarz nella seconda parte del tracciato: 2″43 di ritardo e nono posto per lui

10.36: 1″21 di ritardo all’intermedio per Schwarz

10.35: Tanti errori, ritardo abissale anche per il britannico Ryding, nonostante la tracciatura del suo allenatore: è 11mo a 3″35

10.34: Ryding all’intermedio ha un ritardo di 1″30

10.34: Prova da dimenticare per il francese Pinturault che soffre tantissimo ed è decimo con 3″18 di ritardo

10.33: Pinturault all’intermedio ha 1″50 di ritardo

10.32: Errore nel finale per il francese Noel che si pianta, accumula un ritardo di 1″86 ed è settimo

10.31: Noel all’intermedio ha un ritardo di 67 centesimi

10.30: Fuori anche Foss-Solevaag che si incarta sulla doppia e cade

10.29: Inforcata nella seconda parte per il norvegese Haugan. Ora Foss-Solevaag

10.28: Irriconoscibile l’austriaco Strolz che non trova mai il ritmo di gara e chiude con un ritardo abissale, 2″96. E’ ottavo, ora Haugan

10.28: Ritardo di 1″38 all’intermedio per Strolz

10.27: Manche in difesa per un Tommaso Sala poco aggressivo che accumula un ritardo di 1″61 che significa sesto posto

10.26: All’intermedio Sala ha un ritardo di 1″15

10.25: Inforcata subito dopo l’intermedio per l’austriaco Feller che è fuori. Ora Sala

10.25: Feller all’intermedio ha un ritardo di 46 centesimi

10.24: Aggressivo e preciso il norvegese Kristoffersen che, con una pista già un po’ segnata, chiude al secondo posto a 45 centesimi da Meillard. Ora Feller

10.23: Kristoffersen all’intermedio ha 25 centesimi di ritardo

10.22: Qualche sbavatura per McGrath, molto bravo a salvarsi in un paio di occasioni. Va al quarto posto a 1″04 dalla testa. Ora Kristoffersen

10.21: All’intermedio McGrath ha un ritardo di 65 centesimi

10.21: Troppo spesso arretrato, qualche frenata di troppo per lo svizzero Yule che chiude con un ritardo pesante dal compagno, 1″96 ed è quarto. Ora McGrath

10.20: All’intermedio Yule ha un ritardo di 78 centesimi

10.19: Preciso e veloce anche nella seconda parte lo svizzero Meillard che va in testa con 48 centesimi di vantaggio su Braathen. Ora Yule

10.18: All’intermedio Meillard ha 46 centesimi di vantaggio

10.18: Perde qualcosa nel finale il tedesco strasser che chiude secondo a due decimi da Braathen. Ora Meillard

10.17: 13 centesimi di vantaggio per Strasser all’intermedio

10.16: Diversi cambi di ritmo, qualche trabocchetto qua e là, il norvegese Braathen ha sfruttato apparentemente al meglio il numero 1 chiudendo con 57″61. Ora Strasser

10.14: Pronto al cancelletto Braathen, la speranza è che, viste le temperature e la poca neve, la pista possa tenere

10.12: Il tracciatore della prima manche è il britannico Tristan Glasse-Davies, quello della seconda manche è il norvegese Christian Mitter

10.09: Attesa anche per Tommaso Sala che ha trovato continuità con risultati da top ten in stagione. In casa azzurra al via anche Giuliano Razzoli, Stefano Gross, Simon Maurberger, Tobias Kastlunger e Matteo Canins.

10.06: In casa Italia i fari sono puntati soprattutto su Alex Vinatzer, che è l’uomo di punta dello slalom maschile azzurro, reduce dall’ottimo quarto posto ottenuto a Garmisch e desideroso di centrare un altro risultato di prestigio, magari dando l’assalto al podio.

10.03: Le condizioni meteo non sono ideali. Gli organizzatori hanno lavorato a sale e acqua, qualche goccia di pioggia in nottata perchè ci sono 5 gradi a Wengen ma le temperature dovrebbero abbassarsi. E’ in arrivo il freddo, finalmente, e con lui la neve

10.00: Questa la lista di partenza dello slalom di oggi:

1 422729 BRAATHEN Lucas 2000 NOR Atomic
2 202451 STRASSER Linus 1992 GER Rossignol
3 512182 MEILLARD Loic 1996 SUI Rossignol
4 511996 YULE Daniel 1993 SUI Fischer
5 422732 McGRATH Atle Lie 2000 NOR Head
6 422304 KRISTOFFERSEN Henrik 1994 NOR –
7 54063 FELLER Manuel 1992 AUT Atomic
8 6291574 SALA Tommaso 1995 ITA Dynastar
9 54093 STROLZ Johannes 1992 AUT Head
10 422507 HAUGAN Timon 1996 NOR –
11 422082 FOSS-SOLEVAAG Sebastian 1991 NOR Voelkl
12 6190403 NOEL Clement 1997 FRA Dynastar
13 194364 PINTURAULT Alexis 1991 FRA Head
14 220689 RYDING Dave 1986 GBR Fischer
15 54320 SCHWARZ Marco 1995 AUT Atomic
16 502015 JAKOBSEN Kristoffer 1994 SWE Fischer
17 92720 POPOV Albert 1997 BUL Head
18 6293171 VINATZER Alex 1999 ITA Atomic
19 511902 ZENHAEUSERN Ramon 1992 SUI Rossignol
20 54348 PERTL Adrian 1996 AUT Voelkl
21 293098 RAZZOLI Giuliano 1984 ITA Fischer
22 54444 GSTREIN Fabio 1997 AUT Atomic
23 54170 MATT Michael 1993 AUT
24 511983 AERNI Luca 1993 SUI Fischer
25 380335 ZUBCIC Filip 1993 CRO Atomic
26 511899 ROCHAT Marc 1992 SUI Nordica
27 6531936 WINTERS Luke 1997 USA Rossignol
28 491879 SALARICH Joaquim 1994 ESP Rossignol
29 293797 GROSS Stefano 1986 ITA Voelkl
30 103729 READ Erik 1991 CAN Atomic
31 512203 NEF Tanguy 1996 SUI Head
32 561322 HADALIN Stefan 1995 SLO Rossignol
33 380361 RODES Istok 1996 CRO VOELKL
34 6291430 MAURBERGER Simon 1995 ITA Atomic
35 202520 HOLZMANN Sebastian 1993 GER Voelkl
36 380377 KOLEGA Samuel 1999 CRO Rossignol
37 54252 RASCHNER Dominik 1994 AUT Rossignol
38 6300464 KOYAMA Yohei 1998 JPN Head
39 60253 MARCHANT Armand 1997 BEL Salomon
40 512138 SIMONET Sandro 1995 SUI Rossignol
41 221223 MAJOR Billy 1996 GBR Fischer
42 6532592 RITCHIE Benjamin 2000 USA Dynastar
43 512424 JANUTIN Fadri 2000 SUI Fischer
44 422766 STEEN OLSEN Alexander 2001 NOR Rossignol
45 202615 TREMMEL Anton 1994 GER Nordica
46 6190558 AMIEZ Steven 1998 FRA
47 202597 SCHMID Alexander 1994 GER Head
48 380334 VIDOVIC Matej 1993 CRO Head
49 202908 HIMMELSBACH Fabian 1999 GER Rossignol
50 6531063 GINNIS A. 1994 GRE Fischer
51 202485 KETTERER David 1993 GER Atomic
52 6190543 RASSAT Paco 1998 FRA Salomon
53 54630 STURM Joshua 2001 AUT Voelkl
54 104697 WALLACE Liam 1999 CAN Rossignol
55 512120 von GRUENIGEN Noel 1995 SUI Fischer
56 92719 ZLATKOV Kamen 1997 BUL Head
57 104710 JORDAN Asher 1999 CAN Atomic
58 6293252 KASTLUNGER Tobias 1999 ITA Head
59 491853 del CAMPO Juan 1994 ESP Atomic
60 221236 TAYLOR Laurie 1996 GBR Head
61 6532163 SEYMOUR Jett 1998 USA Fischer
62 60261 MAES Sam 1998 BEL Voelkl
63 6292914 CANINS Matteo 1998 ITA Voelkl
64 6301077 AIHARA Shiro 2001 JPN Atomic
65 202808 MEISEN Adrian 1997 GER Fischer
66 320266 JUNG Donghyun 1988 KOR Rossignol
67 6190628 ANGUENOT Leo 1998 FRA Rossignol
68 550066 ZVEJNIEKS Miks 1995 LAT
69 430783 HABDAS Piotr 1998 POL Atomic
70 151215 FOREJTEK Filip 1997 CZE Atomic
71 104577 ALKIER Justin 1998 CAN

9.57: Attenzione anche ad Atle Lie McGrath e ai due padroni di casa più attesi, Daniel Yule e Loic Meillard. Fari puntati anche in casa Austria con Manuel Feller e Johannes Strolz: il primo ha trovato grande continuità in questa stagione, mentre il secondo vuole tornare ad essere grande protagonista. Curiosità per vedere all’opera Marco Schwarz dopo l’incredibile sesto posto di ieri in discesa ad un soffio dal podio

9.54: Tra i grandi protagonisti annunciati della gara odierna il francese Clement Noel, campione olimpico in carica, ma che negli ultimi due anni ha davvero centrato solo la gara in quel di Pechino, non riuscendo mai ad imporsi in Coppa del Mondo.

9.51: I due favoriti di giornata sono entrambi norvegesi, il detentore della Coppa di specialità, Henrik Kristoffersen, e il leader della Coppa del Mondo si slalom, Lucas Braathen.

9.48: Il circuito mondiale maschile sta vivendo uno dei fine settimana più attesi di tutta la stagione nella tradizionale località svizzera per antonomasia che si conclude con lo slalom speciale dopo la spettacolare due giorni dedicata alla velocità.

9.45: Buongiorno agli amici di OA Sport e benvenuti alla diretta live della prima manche dello slalom di Wengen, valido per la coppa del Mondo 2022-2023 di sci alpino maschile

LA CRONACA DEL TERZO POSTO DI MATTIA CASSE – VIDEO MATTIA CASSE, TERZO POSTO DISCESA WENGEN – LE PAGELLE DELLE GARE DI IERI – MATTIA CASSE: “ATTACCATO DALL’INIZIO ALLA FINE, TROVATA LA CONTINUITA’ DI SCIATA” – DOMINIK PARIS: “SONO DI NUOVO VELOCE, A KITZBUEHEL CAMBIERO’ ATTEGGIAMENTO” – VIDEO VITTORIA DI KILDE NELLA DISCESA DI WENGENVIDEO: LA CADUTA DI SOFIA GOGGIA – SOFIA GOGGIA E’ CADUTA: COSA SI E’ FATTA – LA CRONACA DELLA VITTORIA DI FEDERICA BRIGNONE – VIDEO LA VITTORIA DI FEDERICA BRIGNONE – FEDERICA BRIGNONE: “HO STRAVINTO SOTTO, SCIO COME VOGLIO” – LA CLASSIFICA DELLE ITALIANE PIU’ VINCENTI: BRIGNONE STACCA GOGGIA – LE DICHIARAZIONI DI BASSINO E CURTONI – LA CLASSIFICA DELLA COPPA DEL MONDO DI SCI ALPINO FEMMINILE – Programma, orari, Tv e streaming dello slalom di WengenPresentazione dello slalom di WengenIl programma della Coppa del Mondo di sci alpino maschileLe date dei Mondiali degli sport invernaliClassifica della Coppa del Mondo maschileCronaca del SuperG di WengenLe dichiarazioni di Dominik Paris dopo il SuperGTutti i recuperi di gennaio della Coppa del Mondo di Sci AlpinoL’infortunio di Giovanni Franzoni 

buongiorno agli amici di OA Sport, e benvenuti alla DIRETTA LIVE dello slalom di Wengen, valido per la coppa del Mondo 2022-2023 di sci alpino maschile. Il circuito mondiale maschile sta vivendo uno dei fine settimana più attesi di tutta la stagione nella tradizionale località svizzera per antonomasia che si conclude con lo slalom speciale dopo la spettacolare due giorni dedicata alla velocità.

I due favoriti di giornata sono entrambi norvegesi, il detentore della Coppa di specialità, Henrik Kristoffersen, e il leader della Coppa del Mondo si slalom, Lucas Braathen. Tra i grandi protagonisti annunciati della gara odierna il francese Clement Noel, campione olimpico in carica, ma che negli ultimi due anni ha davvero centrato solo la gara in quel di Pechino, non riuscendo mai ad imporsi in Coppa del Mondo. Attenzione anche ad Atle Lie McGrath e ai due padroni di casa più attesi, Daniel Yule e Loic MeillardFari puntati anche in casa Austria con Manuel Feller e Johannes Strolz: il primo ha trovato grande continuità in questa stagione, mentre il secondo vuole tornare ad essere grande protagonista.

In casa Italia i fari sono puntati soprattutto su Alex Vinatzer, che è l’uomo di punta dello slalom maschile azzurro, reduce dall’ottimo quarto posto ottenuto a Garmisch e desideroso di centrare un altro risultato di prestigio, magari dando l’assalto al podio. Attesa anche per Tommaso Sala che ha trovato continuità con risultati da top ten in stagione. In casa azzurra al via anche Giuliano Razzoli, Stefano Gross, Simon Maurberger, Tobias Kastlunger e Matteo Canins, 

OA Sport vi offre la DIRETTA LIVE dello slalom di Wengen, valido per la coppa del Mondo 2022-2023 di sci alpino maschile: minuto dopo minuto, discesa dopo discesa per non perdere davvero nulla. Prima manche alle 10.15, seconda manche alle 13.15. Buon divertimento!

Foto Lapresse

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online