LIVE Giro d’Italia in DIRETTA: Nibali perde 34″. “Ho patito il freddo”. Ciccone: “Seguo l’istinto”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

DIRETTA LIVE TAPPA DI OGGI GIRO D’ITALIA DALLE 13.00

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI: “PERCHE’ LA INEOS TRATTA COSI’ GANNA? CICCONE DA TOP5”

CLASSIFICA GENERALE GIRO D’ITALIA 2021

TUTTE LE CLASSIFICHE

LE PAGELLE DI OGGI

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

ORDINE D’ARRIVO TAPPA DI OGGI

GIULIO CICCONE IMPRESSIONA, ORA E’ IL CAPITANO DELLA TREK-SEGAFREDO. DOVE PUO’ ARRIVARE?

GIULIO CICCONE: “NON HO NIENTE DA PERDERE, MI SENTIVO DI ATTACCARE E L’HO FATTO”

VINCENZO NIBALI: “HO PATITO, MA SONO SODDISFATTO. TENIAMO DURO”

LE DICHIARAZIONI DI DE MARCHI: “MAGLIA ROSA, UN PREMIO ALLA CARRIERA. MI SENTO FUORI POSTO”

VIDEO HIGHLIGHTS QUARTA TAPPA GIRO D’ITALIA

VINCENZO NIBALI E DOMENICO POZZOVIVO LIMITANO I DANNI

LE DICHIARAZIONI DI DOMBROWSKI

UN PREMIO ALLA CARRIERA PER ALESSANDRO DE MARCHI

LE DICHIARAZIONI DI EVENEPOEL

LE DICHIARAZIONI DI LANDA

LE DICHIARAZIONI DI FIORELLI

I BOCCIATI DI QUESTA QUARTA TAPPA

LE DICHIARAZIONI DI HINDLEY E BARDET

EGAN BERNAL RISPONDE PRESENTE

LE DICHIARAZIONI DI POZZOVIVO

17.38 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport. Troverete cronaca, classifiche, dichiarazioni, video, analisi, pagelle, approfondimenti, la Fagianata di Riccardo Magrini e tantissimo altro. Un saluto sportivo da Federico Militello.

17.37 Si tratta di prime indicazioni, ma guai a dare giudizi definitivi. Oggi il freddo e la pioggia potrebbero aver limitato alcuni corridori, che poi col caldo potrebbero riscattarsi più avanti.

17.35 Male Masnada, che ha pagato ben 1’14” da Bernal e Ciccone. Oggi ha perso un’occasione di scalare le gerarchie alla Deceuninck-Quick Step, perché Joao Almeida è affondato ad oltre 4 minuti (5’58” dal vincitore di tappa): il portoghese è già fuori dai giochi.

17.34 Nibali, Pozzovivo, Buchmann, Sivakov, Hindley e Bilbao hanno perso 33″ dal gruppetto Bernal, non sono pochi.

17.34 Con Yates anche Bardet, Evenepoel, Formolo e Caruso.

17.32 Simon Yates ha perso 11″ da Bernal, Landa, Carthy, Ciccone e Vlasov. Non sono tanti, ma rappresentano un segnale poco confortante per il britannico, che ha perso terreno in una tappa sulla carta favorevole.

17.30 La tappa di oggi ci ha detto che Bernal sta bene, anche se la schiena resta un’incognita. Quando il colombiano ha deciso di partire, in poche pedalate è andato a riprendere Ciccone e Landa. Sia l’abruzzese sia lo spagnolo hanno convinto. Bene anche Vlasov e Carthy, quest’ultimo il meno appariscente, ma solidissimo.

17.29 La nuova classifica generale:

1 12 ▲11 DE MARCHI Alessandro Israel Start-Up Nation 20 13:50:44
2 90 ▲88 DOMBROWSKI Joe UAE-Team Emirates 0:22
3 61 ▲58 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix 0:42
4 11 ▲7 OLIVEIRA Nelson Movistar Team 0:48
5 64 ▲59 VALTER Attila Groupama – FDJ 1:00
6 82 ▲76 EDET Nicolas Cofidis, Solutions Crédits 1:15
7 7 – VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 1:24
8 3 ▼5 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 1:28
9 8 ▼1 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo 1:37
10 25 ▲15 CARTHY Hugh EF Education – Nippo 1:38
11 30 ▲19 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 1:39
12 17 ▲5 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 1:43
13 19 ▲6 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates 1:44
14 69 ▲55 TAARAMÄE Rein Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 1:47
15 53 ▲38 LANDA Mikel Bahrain – Victorious 1:49
16 27 ▲11 YATES Simon Team BikeExchange ,,
17 6 ▼11 MOSCON Gianni INEOS Grenadiers 1:51
18 72 ▲54 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 1:56
19 62 ▲43 BARDET Romain Team DSM 2:03
20 14 ▼6 POZZOVIVO Domenico Team Qhubeka ASSOS 2:05
21 73 ▲52 MARTIN Dan Israel Start-Up Nation 2:08
22 21 ▼1 SIVAKOV Pavel INEOS Grenadiers ,,
23 22 ▼1 MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 2:10
24 26 ▲2 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 2:12
25 36 ▲11 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 2:15

17.27 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 DOMBROWSKI Joe UAE-Team Emirates 100 80 4:58:38
2 DE MARCHI Alessandro Israel Start-Up Nation 40 50 0:13
3 FIORELLI Filippo Bardiani-CSF-Faizanè 20 35 0:27
4 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix 12 25 0:29
5 TRATNIK Jan Bahrain – Victorious 4 18 ,,
6 VALTER Attila Groupama – FDJ 15 0:44
7 EDET Nicolas Cofidis, Solutions Crédits 12 0:49
8 OLIVEIRA Nelson Movistar Team 10 0:57
9 TAARAMÄE Rein Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 8 1:33
10 JUUL-JENSEN Christopher Team BikeExchange 6 1:36
11 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 5 1:37
12 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 4 ,,
13 VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 3 ,,
14 LANDA Mikel Bahrain – Victorious 2 ,,
15 CARTHY Hugh EF Education – Nippo 1 ,,
16 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 1:48
17 BARDET Romain Team DSM ,,
18 YATES Simon Team BikeExchange ,,
19 MARTIN Dan Israel Start-Up Nation ,,
20 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates ,,
21 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo ,,
22 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious ,,
23 MOSCON Gianni INEOS Grenadiers 2:05
24 VENDRAME Andrea AG2R Citroën Team ,,
25 POZZOVIVO Domenico Team Qhubeka ASSOS 2:11
26 BUCHMANN Emanuel BORA – hansgrohe ,,
27 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,

17.25 De Marchi, che compirà 35 anni il prossimo 19 maggio, oggi tocca l’apice della sua carriera. Un premio più che meritato per un grandissimo professionista come il Rosso di Buja.

17.23 Dunque, in estrema sintesi, tappa a Dombrowski, maglia rosa a De Marchi, mentre Landa, Ciccone, Bernal, Vlasov e Carthy hanno guadagnato su tutti gli altri contendenti alla classifica generale.

17.12 Arrivano a 2’10” Nibali e Pozzovivo. Hanno perso poco più di 30″ da Bernal, Ciccone, Landa, Vlasov e Carthy.

17.21 Landa, Bernal, Ciccone, Vlasov e Carthy chiudono a 1’37” da Dombrowski. Bardet, Simon Yates ed Evenepoel arrivano a circa 12″.

17.21 Landa, Bernal, Ciccone, Vlasov e Carthy hanno guadagnato su tutti gli altri uomini di classifica.

17.20 3° Fioretti a 28″: pazzesco, sarebbe riduttivo definirlo un velocista…

17.19 2° De Marchi a 13″: E’ IN MAGLIA ROSA!

17.19 L’americano Joe Dombrowski (UAE Emirates) arriva da solo a Sestola e vince la quarta tappa.

17.18 Anche Evenepoel staccato. Dombrowski, transitato per primo al GPM, è già all’ultimo km. Potrebbe prendersi la tappa, De Marchi sogna la maglia rosa.

17.17 ALLUCINANTE BERNAL! Con poche pedalate è andato a riprendere Ciccone e Landa! Fa più fatica ora Vlasov.

17.16 SI VEDE ANCHE EGAN BERNAL! Reagisce il colombiano!! Si staccano Nibali e Bilbao.

17.16 VLASOV PARTE AL CONTRATTACCO! Damiano Caruso va a fare da stopper per favorire Landa!

17.15 Che rasoiata di Landa! In un amen è andato a riprendere Ciccone!

17.15 Si staccano Bennett e Masnada dal gruppetto dei favoriti, composto ormai da circa 10-15 corridori.

17.15 SCATTA MIKEL LANDA! Lo spagnolo guadagna una cinquantina di metri! Moscon si mette in testa a tirare per Bernal!

17.15 Attenzione a Fiorelli che risale per la terza posizione.

17.14 3 km all’arrivo, 500 metri al GPM. Dal GPM all’arrivo sarà pianura.

17.12 Dombrowski ha 5″ su De Marchi a 1 km dal GPM. Peccato, ma l’italiano si sta giocando la maglia rosa! Ogni secondo può essere prezioso!

17.12 SCATENATO CICCONEEEEEE! Si alza sui pedali e guadagna sugli altri uomini di classifica! Sta danzando sotto la pioggia, come mulina i pedali!

17.11 Non si arrende De Marchi, sta provando a rientrare con il suo passo!

17.11 Ciccone ha già guadagnato una decina di secondi! Joao Almeida ha perso 20 secondi dal gruppo principale.

17.10 Purtroppo Dombrowski si alza sui pedali e stacca De Marchi. L’americano è solo al comando.

17.09 ATTACCA GIULIO CICCONE TRA GLI UOMINI DI CLASSIFICA!

17.09 RIPRESI! Dombrowski e De Marchi raggiungono Taaramae e Jensen!

17.09 De Marchi ora affronta il tratto al 16%, ormai vede i due al comando!

17.08 VAI DE MARCHI! 10″ dalla coppia di testa, lo sta andando a riprendere!

17.08 Vincenzo Nibali si mantiene a ruota di Simon Yates.

17.07 PRIMO COLPO DI SCENA! Si stacca Joao Almeida. Per l’Italia è una buona notizia in chiave Masnada…

17.07 STA DANDO TUTTO IL ROSSO DI BUJA! Si gioca tappa e maglia, purtroppo Dombrowski non gli dà cambi! 25″ da recuperare a Taaramae e Jensen.

17.06 Inizia la salita anche per gli uomini di classifica!

17.05 E’ importante l’andatura imposta da De Marchi, che si porta a 32″ dalla coppia di testa. Solo Dombrowski gli rimane a ruota! 5 km all’arrivo!

17.04 Per come ha fatto e sta facendo lavorare la Bahrain-Victorious, ci aspettiamo un attacco di Landa. Occhio a Bernal nelle prime posizioni.

17.03 Ora la salita è veramente dura, ma Taaramae e Jensen stanno provando a stringere i denti. 48″ sul gruppetto De Marchi, 4’31” sugli uomini di classifica.

17.02 Scende a 1’00” il vantaggio della coppia di testa. Si frantuma il gruppetto degli inseguitori, tirato da De Marchi.

17.01 Taaramae transita per primo al traguardo volante di Fanano e si prende 3″ di abbuono! 2″ a Jensen.

17.00 Da adesso non si potrà più bluffare. Capiremo veramente come stanno gli uomini di classifica.

16.59 INIZIA IL COLLE PASSERINO! 4,3 km al 9,9% di pendenza media e punta del 16%! Tra il 1° e il 3° km le pendenze sono quasi sempre l’11%.

16.58 Taaramae è un ottimo scalatore, anche se in parabola discendente da diversi anni. L’estone si trova dinanzi ad una delle ultime occasioni della carriera.

16.57 Jacopo Mosca parte al contrattacco in discesa ed in solitaria.

16.56 Ha forato Hugh Carthy. Non ci voleva per il britannico, uomo di classifica della EF Education-Nippo.

16.56 10 km all’arrivo! 1’18” di vantaggio per Taaramae e Jensen nei confronti del gruppetto De Marchi, a 4’50” il plotone degli uomini di classifica.

16.54 Terminato anche lo strappo di Poggioraso. Ora breve discesa e poi sarà Colle Passerino!

16.53 Il Colle Passerino inizierà a 7 km dall’arrivo. E’ un GPM di seconda categoria. 4,3 km al 9,9% di pendenza media e punta del 16%! Tra il 1° e il 3° km le pendenze sono quasi sempre l’11%.

16.52 13 km all’arrivo, scende a 1’15” il vantaggio della coppia di testa.

16.50 La Bahrain-Victorious sta provando a fare selezione. Quante volte abbiamo visto questa scena in passato? Landa fa lavorare a fondo i compagni di squadra, ma poi fatica a staccare gli avversari: oggi cambierà il copione?

16.49 Continua a piovere senza tregua. Giornate come questa restano nelle gambe. Domani però si potrà rifiatare con la Modena-Cattolica, piatta come un biliardo.

16.48 Terminata la salita di Montecreto, ora breve discesa e poi lo strappetto di Poggioraso.

16.47 L’estone Taaramae ed il danese Jensen sono al comando a 15 km dall’arrivo con 1’25” su un gruppetto composto da Alessandro De Marchi (Israel StartUp Nation), Louis Vervaeke (Alpecin Fenix), Joe Dombrowski (UAE Emirates), Attila Valter (Groupama FDJ), Nicolas Edet (Cofidis), Pieter Serry (Deceuninck QuickStep), Jan Tratnik (Bahrain Victorious), Nelson Oliveira (Movistar), Filippo Zana (Bardiani Csf Faizanè), Jacopo Mosca (Trek Segafredo) Marton Dina e Francesco Gavazzi (Eolo Kometa). Gruppo dei favoriti a 6’49”: la Bahrain di Landa ha dato una accelerazione importante. A 5’51” il plotone degli uomini di classifica.

16.45 C’è poco accordo tra gli inseguitori. Sale a 1’23” il vantaggio di Taaramae e Jensen. Scende a 6’00” invece il gap della coppia di testa nei confronti del gruppo degli uomini di classifica, sempre tirato dalla Bahrain-Victorious. Ricordiamo che si è staccato Filippo Ganna.

16.44 Andare in crisi sul Colle Passerino potrebbe significare perdere fino ad un minuto, se non oltre.

16.44 Attenzione perché la pioggia ed il freddo potrebbero giocare un bruttissimo scherzo a tanti corridori.

16.43 Evenepoel pedala con un volto decisamente rilassato.

16.42 Si è staccato in discesa Matteo Fabbro. Sta provando rientrare grazie all’aiuto del compagno di squadra Aleotti.

16.41 Jensen e Taaramae si stanno difendendo egregiamente, anzi guadagnano terreno: 1’20” sugli inseguitori.

16.40 Vincenzo Nibali al momento si mantiene nascosto a centro gruppo.

16.39 Venti km all’arrivo.

16.38 Sono in 12 ad inseguire Taaramae e Jensen a 1’15”: Alessandro De Marchi (Israel StartUp Nation), Louis Vervaeke (Alpecin Fenix), Joe Dombrowski (UAE Emirates), Attila Valter (Groupama FDJ), Nicolas Edet (Cofidis), Pieter Serry (Deceuninck QuickStep), Jan Tratnik (Bahrain Victorious), Nelson Oliveira (Movistar), Filippo Zana (Bardiani Csf Faizanè), Jacopo Mosca (Trek Segafredo) Marton Dina e Francesco Gavazzi (Eolo Kometa). Gruppo dei favoriti a 6’49”: la Bahrain di Landa ha dato una accelerazione importante.

16.36 21 km all’arrivo, il plotone principale è tirato dalla Bahrain-Victorious: che Mikel Landa voglia provare qualcosa sul Colle Passerino?

16.35 Filippo Ganna si stacca dopo aver lavorato per gran parte della giornata per il suo capitano Bernal. Non è ha davvero più.

16.34 Come stanno gli uomini di classifica? Oggi inizieremo a farci un’idea, in particolare riguardo a Vincenzo Nibali, reduce dall’infortunio al polso, ed Egan Bernal, afflitto da cronici problemi alla schiena.

16.33 Chi sta bene sul Colle Passerino potrebbe guadagnare davvero tanto. Ecco perché Taaramae e Jensen non possono stare per niente tranquilli.

16.32 Taaramae e Jensen mantengono 1’03” sul gruppetto degli inseguitori (Vendrame è stato ripreso). A 7’35” il gruppo maglia rosa.

16.31 Iniziata la salita di Montecreto che, lo ricordiamo, non è un Gran Premio della Montagna. 3,7 km al 7,2% di pendenza media.

16.30 Il percorso e la pioggia non danno un attimo di tregua. Dopo la salita di Montecreto, i corridori affronteranno il breve strappo di Poggioraso. Infine il temibile Colle Passerino, 4,3 km al 9,9% di pendenza media e massima del 16%!

16.29 Anche Andrea Vendrame sogna la maglia rosa, prima della partenza era 65° a 56″ dalla vetta, tuttavia ora deve recuperare 1’08” a Taaramae.

16.27 Attenzione perché al momento l’estone Taaramae è maglia rosa virtuale. Stamattina era 69° in classifica a 57″ da Ganna.

16.25 Ora tratto di discesa che precede la salita di Montecreto, circa 4 km al 7%. Tuttavia non è classificata come GPM.

16.24 Sempre la Deceuninck-Quick Step a tirare il gruppo maglia rosa, ma l’andatura è molto regolare. Filippo Ganna in terzultima posizione.

16.23 Si rinfoltisce il gruppetto degli inseguitori, quello di De Marchi per intenderci. Rientrati anche Zana, Gavazzi, Dina, Valter e Mosca.

16.21 30 km all’arrivo.

16.21 Andrea Vendrame prova al contrattacco.

16.20 Non è affatto detto che Taaramae e Jensen siano i favoriti per il successo di tappa, anzi. Per loro un minuto sugli inseguitori.

16.19 Rientrano quattro corridori. Ora sono in otto all’inseguimento di Taaramae e Jensen: Alessandro De Marchi (Israel StartUp Nation), Louis Vervaeke (Alpecin Fenix), Joe Dombrowski (UAE Emirates), Nicolas Edet (Cofidis), Andrea Vendrame (Ag2r Citroen), Pieter Serry (Deceuninck QuickStep), Jan Tratnik (Bahrain Victorious) e Nelson Oliveira (Movistar).

16.18 Il gruppo maglia rosa è tirato dalla Deceuninck-Quick Step di Evenepoel ed Almeida.

16.16 Ormai è certo che non saranno gli uomini di classifica a giocarsi la tappa. Di sicuro però vedremo della bagarre tra i big sul Colle Passerino.

16.14 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme la fase finale di questa quarta tappa del Giro d’Italia 2021.

16.11 Ricapitolando la situazione in corsa, Rein Taaramäe (Intermarché-Wanty-Gobert) e Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange) hanno 59″ di vantaggio su Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation), Nicolas Edet (Cofidis), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix) e Joe Dombrowski (UAE Team Emirates). Alcuni corridori si stanno riportando su di loro, mentre il gruppo si trova a 7’50” di ritardo. 35 km al traguardo di Sestola.

16.10 Ineos Grenadiers e Deceuninck-Quick Step in testa al gruppo rispettivamente in favore di Egan Bernal e Remco Evenepoel.

16.07 Intanto Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation), Nicolas Edet (Cofidis), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix) e Joe Dombrowski (UAE Team Emirates) hanno preso un discreto margine sugli altri inseguitori dei due battistrada Taaramae e Juul-Jensen.

16.05 Diversi corridori si trovano in netta difficoltà in fondo al gruppo maglia rosa. Questo finale di tappa, e la situazione climatica odierna, stanno rimanendo nelle gambe di molti.

16.03 Hermans viene ripreso dagli inseguitori. Intanto Taaramae transita per primo al ‘muro’ di Montemolino. Secondo Juul-Jensen, terzo De Marchi.

16.01 Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) agguerritissimo in testa al gruppetto dei 16 inseguitori che devono ancora recuperare 1’30” su Taaramae e Juul-Jensen. Gruppo sempre a 8′.

15.59 Dietro di loro si sono staccati Valerio Conti, Victor Campenaerts e Nicola Venchiarutti.

15.57 Ci troviamo sul GPM di terza categoria di Montemolino (km 143,4) con i suoi 2 chilometri al 10,9% e punte del 13,6% in vetta.

15.55 Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert) abbandona la testa della corsa. Restano dunque davanti a tutti l’estone Rein Taaramäe (Intermarché-Wanty-Gobert) e il danese Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange).

15.54 Ecco un’immagine dei tre battistrada:

15.52 Finalmente, dopo un lavoro estenuante in testa al gruppo, la maglia rosa Filippo Ganna ha lasciato la corsa nelle mani del suo compagno di squadra Salvatore Puccio.

15.50 Ricordiamo i nomi dei 18 inseguitori di Hermans, Taaramae e Juul-Jensen: Filippo Zana, Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Victor Campenaerts (Qhubeka Assos), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ) e Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

15.47 50 km al traguardo. 1’40” per Hermans, Taaramae e Juul-Jensen rispetto ai 18 inseguitori. Gruppo a ben 8′.

15.45 In difficoltà anche Koen De Kort (Trek-Segafredo) e Nicola Venchiarutti (Androni Giocattoli-Sidermec).

15.42 Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizanè) e Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec) vengono ripresi dal gruppo.

15.39 Continua a salire il vantaggio del terzetto al comando che adesso ha ben 1’48” sui 21 inseguitori. Gruppo a 7’15”.

15.36 Che gran bell’inizio di Giro per l’Intermarché Wanty Gobert che, dopo la vittoria di ieri di Taco Van der Hoorn, si sta giocando nuovamente una tappa della Corsa Rosa con una bellissima accoppiata formata da Rein Taaramäe e Quinten Hermans.

15.33 Forcing incredibile in testa alla corsa grazie al duo dell’Intermarché Wanty Gobert formato da Hermans e Taaramae, che stanno cercando di mettere in difficoltà Juul-Jensen. Il terzetto al comando ha ben 1’19” sui diretti avversari. Le loro speranze di vittoria si stanno facendo sempre più concrete.

15.30 Nel tratto in discesa dopo il GPM di Castello di Carpineti, il gruppo ha rischiato di spezzarsi in tre tronconi, mentre adesso si sta ricompattando.

15.29 Sale a 56″ il margine fra i tre battistrada e gli altri fuggitivi del giorno.

15.26 Si stacca di nuovo Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec).

15.23 Filippo Ganna instancabilmente in testa al gruppo.

15.20 40″ per i tre attaccanti Taaramae, Hermans e Juul-Jensen.

15.17 Intanto provano ad allungare Rein Taaramäe , Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert) e Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange).

15.15 Filippo Tagliani, sfruttando la discesa dopo Castello di Carpineti, è riuscito a riportarsi sul gruppo dei fuggitivi.

15.12 Il vantaggio dei fuggitivi continua a salire. Il gap è tornato a 6′. Filippo Ganna e la sua Ineos Grenadiers costantemente in testa al gruppo.

15.09 Francesco Gavazzi (Eolo Kometa) conquista il GPM di Castello di Carpineti.

15.08 75 km al traguardo e 5’18” di vantaggio per i fuggitivi.

15.06 Restano dunque in 23 al comando della corsa.

15.03 Perdono contatto Samuele Zoccarato (Bardiani CSF Faizanè) e Filippo Tagliani (Androni Giocattoli-Sidermec).

15.00 Nonostante l’assenza di immagini in diretta dalla corsa per via dell’attuale condizione meteorologica, possiamo dirvi che i fuggitivi si trovano sulla salita che porta al GPM di Castello di Carpineti.

14.57 Condizioni meteorologiche estreme per questa quarta tappa del Giro d’Italia 2021.

14.54 Ricordiamo intanto i dorsali, le squadre e le nazionalità dei battistrada, con le rispettive posizioni in classifica generale:

17 ANDREA VENDRAME (ACT) ITA: 65º A 56″.
28 LOUIS VERVAEKE (AFC) BEL: 61º A 53″.
36 FILIPPO TAGLIANI (ANS) ITA: 167º A 14’38
38 NICOLA VENCHIARUTTI (ANS) ITA: 152º A 12’04’
57 JAN TRATNIK (TBV) SLO: 119º A 10’07
64 FILIPPO FIORELLI (BCF) ITA: 162º A 14’29
67 FILIPPO ZANA (BCF) ITA: 137º A 10’45” Y
68 SAMUELE ZOCCARATO (BCF) ITA: 103º A 1’28
84 NICOLAS EDET (COF) FRA: 82º A 1’06”
98 PIETER SERRY (DQT) BEL: 115º A 4’23
114 MÁRTON DINA (EOK) HUN: 176º A 15’18”
116 FRANCESCO GAVAZZI (EOK) ITA: 95º A 1’18
127 ATTILA VALTER (GFC) HUN: 64º A 56″ Y
132 QUINTEN HERMANS (IWG) BEL: 57º A 53′
137 REIN TAARAMÄE (IWG) EST: 69º A 57″.
145 ALESSANDRO DE MARCHI (ISN) ITA: 12º A 33″.
174 NELSON OLIVEIRA (MOV) POR: 11º A 32″.
183 CHRIS JUUL JENSEN (BEX) DEN: 125º A 10’20
194 NICO DENZ (DSM) GER: 171º A 14’50”
202 VICTOR CAMPENAERTS (TQA) BEL: 16º A 35″.
214 KOEN DE KORT (TFS) NED: 161º A 14’09
215 AMANUEL GHEBREIGZABHIER (TFS) ERI: A 10’41”
217 JACOPO MOSCA (TFS) ITA: 93º A 1’15
222 VALERIO CONTI (UAD) ITA: 15º A 34″.
224 JOE DOMBROWSKI (UAD) USA: 90º A 1’12

14.51 42,6 km/h la media dopo due ore di gara.

14.48 Filippo Tagliani (Androni Giocattoli Sidermec) è transitato per primo al traguardo volante di Rossena davanti al compagno di squadra Nicola Venchiarutti e Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè).

14.45 Ci troviamo a 85 chilometri dal traguardo di Sestola.

14.42 Il primo GPM da affrontare sarà quello di Castello di Carpineti (km 111,8), 3 chilometri d’ascesa al 7,8% con picchi del 9,5%,.

14.39 Il gruppo continua a recuperare tempo prezioso sui fuggitivi.

14.36 Ecco un’immagine della maglia rosa Filippo Ganna in testa al plotone:

14.33 A dar manforte alla Ineos Grenadiers arriva anche l’Astana-Premier Tech di Aleksandr Vlasov.

14.30 Sotto il forcing di Filippo Ganna il gruppo è riuscito a recuperare circa 1′ sui fuggitivi.

14.28 Ricordiamo intanto la composizione della fuga: Rein Taaramäe, Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert), Filippo Zana, Filippo Fiorelli e Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Victor Campenaerts (Qhubeka Assos), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Koen De Kort e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

14.25 Sarà una giornata totalmente di pioggia dall’inizio alla fine per gli uomini del gruppo. L’arrivo di Sestola si fa ancora più duro.

14.22 Ineos Grenadiers in blocco in testa al gruppo con la maglia rosa Filippo Ganna.

14.20 Siamo ormai in vista del traguardo volante.

14.17 La pioggia continua a tergiversare sulla corsa.

14.14 Il gruppo si sta avvicinando al traguardo volante di Rossena, che si trova in un tratto in salita. Dopodiché la gara prenderà tutta un’altra svolta.

14.11 La corsa si trova a San Polo d’Enza.

14.08 105 km al traguardo e 5’36” di vantaggio per i 25 battistrada.

14.05 Successivamente ci sarà un lungo saliscendi che presenta due GPM di terza categoria con pendenze oltre il 10%: Castello di Carpineti (km 111,8), 3 chilometri d’ascesa al 7,8% con picchi del 9,5%, e Montemolino (km 143,4), 2 chilometri al 10,9% e punte del 13,6% in vetta.

14.02 A breve si arriverà al traguardo volante di Rossena.

13.59 Continua a piovere senza sosta sulla gara.

13.57 Ricordiamo i nomi dei venticinque fuggitivi: Rein Taaramäe, Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert), Filippo Zana, Filippo Fiorelli e Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Victor Campenaerts (Qhubeka Assos), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Koen De Kort e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

13.54 115 chilometri all’arrivo, cala sotto i sei minuti il vantaggio dei battistrada.

13.51 Ganna continua a tirare, i fuggitivi hanno 6’17” di margine sul gruppo.

13.48 Siamo entrati negli 120 chilometri.

13.45 Ricordiamo i nomi dei venticinque fuggitivi: Rein Taaramäe, Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert), Filippo Zana, Filippo Fiorelli e Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Victor Campenaerts (Qhubeka Assos), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Koen De Kort e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

13.42 Resta stabile attorno ai 6’15”, ora, il distacco del gruppo dai venticinque fuggitivi.

13.39 I corridori stanno attraversando Parma.

13.36 Lavora anche la maglia rosa Filippo Ganna.

13.34 La pioggia non dà un attimo di tregua ai corridori.

13.31 Il vantaggio dei fuggitivi raggiunge i sei minuti. Ineos lavora insieme all’Astana.

13.29 Lavora l’Astana in testa al gruppo.

13.26 Il gruppo si trova a cinque minuti dai fuggitivi.

13.24 Questi i nomi dei fuggitivi: Rein Taaramäe (Intermarché-Wanty-Gobert), Filippo Zana, Filippo Fiorelli e Samuele Zoccarato (Bardiani-CSF-Faizanè), Marton Dina e Francesco Gavazzi (EOLO-Kometa), Nicolas Edet (Cofidis), Alessandro De Marchi (Israel Start-Up Nation) Amanuel Ghebreigzabhier, Koen De Kort e Jacopo Mosca (Trek-Segafredo), Joe Dombrowski, Valerio Conti (UAE Team Emirates), Andrea Vendrame, Nico Denz (AG2R Citroën), Nicola Venchiarutti, Filippo Tagliani (Androni-Sidermec), Jan Tratnik (Bahrain-Victorious), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Nelson Oliveira (Movistar), Attila Valter (Groupama-FDJ), Christopher Juul-Jensen (Team BikeExchange), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix).

13.20 140 chilometri al traguardo, intanto.

13.17 Rientrano altri tre corridori, vale a dire Fiorelli e Zoccarato della Bardiani e Mosca della Trek. Circa venticinque corridori in testa, a breve vi daremo tutti i nomi.

13.15 Hermans e Campenaerts sono stati ripresi da un gruppetto molto numeroso.

13.13 Per ora in testa ci sono Quinten Hermans (Intermarché-Wanty) e Victor Campenaerts (Qhubeka ASSOS). Un altro gruppetto di corridori, però, sta provando a raggiungere i due fuggitivi.

13.10 Continua a piovere senza sosta sulla gara.

13.07 150 chilometri al traguardo.

13.04 Il gruppo maglia rosa sta rallentando.

13.01 Dal plotone si è staccato un gruppetto di corridori che sta provando a riprendere i fuggitivi.

12.58 Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert) e Victor Campenaerts (Qhubeka-Assos) nonostante l’andatura del gruppo non mollano e proseguono nella loro azione con il plotone che insegue a 10”.

12.55 Gruppo allungatissimo con tanti scatti in testa.

12.52  La situazione di classifica dei fuggitivi: Campenaerts a 35” da Ganna e Hermans a 53”.

12.49 Il gruppo si riporta a pochi secondi dai fuggitivi.

12.45 Quinten Hermans (Intermarché-Wanty-Gobert) e Victor Campenaerts (Qhubeka-Assos) proseguono nella loro azione, ma dietro continuano gli attacchi, in particolare degli uomini di Bardiani-CSF-Faizanè e EOLO-Kometa

12.41 Siamo al km 15 con in testa la Alpecin che tiene chiusa la corsa. La coppia belga al comando conserva 20” di vantaggio.

12.38 Pioggia e vento frontale sulla corsa, condizioni estreme per i corridori.

12.34 Umberto Marengo della Bardiani prova ad uscire dal gruppo.

12.31 Al momento in testa alla corsa Victor Campenaerts (Qhubeka Assos) e Quinten Hermans (Intermarché Wanty Gobert) con circa 20” di vantaggio sul gruppo.

12.26 Durante il trasferimento alcuni corridori sono scivolati. Il via è stato quindi ritardato di qualche minuto.

12.22 Il momento della partenza.

12.19 Oltre alla pioggia altro aspetto che potrebbe condizionare la frazione odierna è quello del freddo, le temperature sono abbastanza basse.

12.15 I ciclisti si avvicinano al chilometro 0.

12.11 La maglia rosa al via della frazione odierna.

12.08 Partiti!!! Iniziata la quarta tappa del Giro d’Italia 2021.

12.06 Filippo Ganna in maglia rosa, Vincenzo Albanese in maglia azzurra, Tim Merlier in maglia ciclamino e Tobia Foss in maglia bianca in testa al gruppo in attesa del via.

12.02 Attenzione all’incognita meteo che potrebbe condizionare pesantemente la tappa odierna.

11.58 L’altimetria della tappa di oggi.

11.54 Ricordiamo che in testa alla classifica c’è il nostro Filippo Ganna che ha già annunciato che sarà a disposizione del capitano Egan Bernal.

11.50 I ciclisti si stanno alternando al foglio firma.

11.46 Tra gli italiani occhi puntati anche su Diego Ulissi, Gianni Moscon, Davide Formolo e Giulio Ciccone.

11.42 I vincitori delle tappe che si sono concluse a Sestola.

11.38 Gli uomini più attesi sono certamente Egan Bernal, Remco Evenepoel e Simon Yates. In casa Italia fari puntati su Vincenzo Nibali.

11.35 C’è grande attesa per la frazione odierna con il primo arrivo in salita della Corsa Rosa con la scalata del Colle Passerino.

11.30 Buongiorno e benvenuti alla diretta live della quarta tappa del Giro d’Italia 2021.

La presentazione della quarta tappa – Il borsino dei favoritiLa cronaca della terza frazioneIl trionfo del fuggitivo Van der HoornLe pagelle della terza tappa‘La Fagianata’ di Riccardo Magrini – Tutte le classifiche – La classifica dei favoriti 

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della quarta tappa del Giro d’Italia 2021. Con i suoi 188 chilometri tra Piacenza e Sestola, quest’oggi il gruppo si troverà di fronte alla prima vera insidia per i candidati alla classifica generale, con una frazione appenninica molto mossa, che potrebbe regalare un po’ scompiglio. Il punto decisivo della giornata sarà l’ultimo GPM, il Colle Passerino.

LA TAPPA DI OGGI PIACENZA-SESTOLA: PERCORSO, FAVORITI, ALTIMETRIA

IL BORSINO DEI FAVORITI DI OGGI

ORARI E COME VEDERE LA TAPPA IN TV

I PAESI ATTRAVERSATI NELLA PIACENZA-SESTOLA

Sarà una tappa definita da due parti separate. La prima è completamente rettilinea e pianeggiante lungo la Via Emilia che condurrà il gruppo fino a Parma. Da qui in avanti il tracciato si farà più mosso e impegnativo. Passato San Polo d’Enza, si supererà il traguardo volante di Rossena (km 86,8), per poi affrontare un lungo saliscendi che presenta due GPM di terza categoria con pendenze oltre il 10%: Castello di Carpineti (km 111,8), 3 chilometri d’ascesa al 7,8% con picchi del 9,5%, e Montemolino (km 143,4), 2 chilometri al 10,9% e punte del 13,6% in vetta.

Dopo Montecreto la corsa arriverà a Fanano (km 180,2), dov’è presente il secondo traguardo volante di giornata. Da qui avrà inizio la salita di seconda categoria del Colle Passerino con pendenze per lunghi tratti oltre il 10%, e punte prolungate del 13-14% nei suoi 4,3 chilometri totali. A 2000 metri dall’arrivo, la strada scenderà per circa 800 metri, per poi riprendere a salire leggermente. A 750 metri dal traguardo fino ai – 250, il fondo è in pavé, mentre gli attimi conclusivi nuovamente su asfalto.

In primis bisognerà capire fin dove riuscirà a spingersi l’attuale maglia rosa Filippo Ganna (Ineos Grenadiers). Parlando dei favoriti invece, sicuramente il corridore più adatto a questo finale da scattisti è Simon Yates (Team BikeExchange), reduce dal trionfo al Tour of the Alps. Contro di lui figurano i primissimi avversari candidati alla leadership Egan Bernal (Ineos Grenadiers) e Remco Evenepoel (Deceuninck-Quick Step), chiamati all’appello per comprendere realmente la condizione di entrambi, assieme ai rispettivi compagni di squadra Pavel Sivakov e Joao Almeida. 

Tra coloro che potrebbero lanciarsi all’attacco nel finale di tappa, basandoci su quanto abbiamo visto alTour of the Alps, non andranno sottovalutati Hugh Carthy (EF Education Nippo), Aleksandr Vlasov (Astana-Premier Tech) e il giovanissimo Jefferson Cepeda (Androni Giocattoli-Sidermec). E tra gli scattisti del gruppo, abili sulle salite brevi e impegnative, ci sono Dan Martin (Israel Start-Up Nation), il duo dell’UAE Team Emirates formato da Davide Formolo e Diego Ulissi, e il mattatore dell’ultimo Tour of the Alps Gianni Moscon (Ineos Grenadiers).

Da tenere d’occhio anche il duo spagnolo sempre pronto a regalare scintille formato da Marc Soler (Movistar) e Pello Bilbao (Bahrain Victorius). Chiamati all’appello anche coloro che preferiscono ascese più lunghe come gli azzurri Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Damiano Caruso (Bahrain Victorius), la coppia del Team DSM formata da Jai Hindley e Romain Bardet, ma anche George Bennett (Jumbo-Visma).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale integrale della quarta tappa del Giro d’Italia 2021 dalle ore 11.30. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, Domenico Pozzovivo: “Lo stato di forma non è male, ci sono ancora tante salite per migliorare”

Giro d’Italia 2021, oggi la Modena-Cattolica: orari partenza e arrivo, tv, streaming, paesi e località attraversate