LIVE Giro d’Italia 2020 in DIRETTA: crolla Kelderman, Hindley maglia rosa per 0″86 su Kelderman! 7° Nibali


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

L’EDITORIALE DEL DIRETTORE FEDERICO MILITELLO

Loading...
Loading...

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI

IL GIRO D’ITALIA E’ ARRIVATO A MILANO. CONTRO COVID, RITIRI, METEO SCIOPERO. SCHIAFFONE AI DETRATTORI

GIRO D’ITALIA NELLA STORIA: PRIMO E SECONDO CON LO STESSO TEMPO PRIMA DELL’ULTIMA TAPPA

QUANTI SOLDI GUADAGNA IL VINCITORE DEL GIRO D’ITALIA? SUPER MONTEPREMI 

LA STARTLIST DELLA CRONO DI DOMANI

COM’E’ LA CRONOMETRO DECISIVO: IL PERCORSO, 15,7 KM PIANEGGIANTI

GEOGHEGAN HART VS HINDLEY: CHI E’ IL PIU’ FORTE A CRONOMETRO? SI DECIDE LA MAGLIA ROSA

FAUSTO MASNADA IN TOP-10 DA GREGARIO DI ALMEIDA E PUO’ CRESCERE ANCORA

TUTTI I VERDETTI IN BILICO: COSA SI DECIDE ALL’ULTIMA TAPPA? MAGLIA ROSA, MAGLIA BIANCA…

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

LA CLASSIFICA GENERALE DEL GIRO D’ITALIA 2020

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA TAPPA

LA CRONACA DELLA TAPPA

LE DICHIARAZIONI DI DOMENICO POZZOVIVO

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

16.20 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di giornata. Un saluto sportivo.

16.19 Hindley è in maglia rosa per l’inezia di 86 CENTESIMI!

16.18 Vincenzo Nibali ha guadagnato una posizione: ora è settimo in classifica generale. Anche oggi non è stato brillante, ma ha corso con orgoglio ed esperienza. A quasi 36 anni arrivare settimo non è un risultato da buttare.

16.16 Nella prima crono di Palermo, Hindley ha fatto meglio rispetto a Geoghegan Hart. Il britannico invece ha rifilato 1’15” a Hindley a Valdobbiadene. Sarà una cronometro comunque incerta, conteranno le gambe.

16.12 La nuova classifica generale. I primi due, dopo 20 tappe, hanno lo stesso tempo! Pazzesco…

1 HINDLEY Jai Team Sunweb 20 85:22:07
2 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers ,,
3 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 1:32
4 BILBAO Pello Bahrain – McLaren 2:51
5 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 3:14
6 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 6:32
7 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 7:46
8 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 8:05
9 MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 9:24
10 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren 10:08

16.10 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 100 80 4:52:45
2 HINDLEY Jai Team Sunweb 40 50 ,,
3 DENNIS Rohan INEOS Grenadiers 20 35 0:25
4 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 12 25 1:01
5 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 4 18 1:34
6 RUBIO Einer Augusto Movistar Team 15 1:35
7 BILBAO Pello Bahrain – McLaren 12 ,,
8 KELDERMAN Wilco Team Sunweb 10 ,,
9 VALTER Attila CCC Team 8 1:48
10 KNOX James Deceuninck – Quick Step 6 2:00
11 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 5 2:02
12 POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 4 2:09
13 GUERREIRO Ruben EF Pro Cycling 3 ,,
14 SERRY Pieter Deceuninck – Quick Step 2 2:25
15 O’CONNOR Ben NTT Pro Cycling 1 2:28
16 PERNSTEINER Hermann Bahrain – McLaren ,,
17 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
18 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team 2:36

16.08 E’ stata una tappa memorabile. La Ineos ha sfiancato sin da subito Kelderman grazie ad un monumentale gioco di squadra, capitalizzato da un superlativo Rohan Dennis. Poi Hindley ha provato cinque volte a staccare Geoghegan Hart nella salita finale, ma il britannico ha risposto con orgoglio, andando poi a prendersi la tappa.

16.05 I CENTESIMI PREMIANO HINDLEY! Maglia rosa per l’australiano, che è primo in classifica con lo stesso tempo di Geoghegan Hart. Ma il britannico a cronometro, sulla carta, è più forte: si deciderà tutto domani in un’ultima tappa bellissima!

16.04 A 2’36” Fuglsang, che dunque ha salvato la posizione su Nibali. Lo Squalo chiuderà settimo in classifica.

16.03 Ecco Vincenzo Nibali a 2 minuti.

16.03 A 1’35” Bilbao, a 1’36” Kelderman, che ha salvato almeno il podio.

16.02 Arriva Almeida a 1’01”.

16.01 GEOGHEGAN HART BATTE HINDLEY! In classifica generale sono A PARI TEMPO! Saranno i centesimi a definire chi indosserà la maglia rosa, incredibile! 3° Dennis a 22″.

16.01 Hindley davanti, Geoghegan Hart inizia la volata dalla seconda posizione.

16.00 Geoghegan Hart affianca Hindley a 700 metri dall’arrivo! Sarà volata per la maglia rosa!

15.59 ULTIMO CHILOMETRO! Hindley ha speso tantissimo, ma Geoghegan non ha perso un metro!

15.58 QUARTA RASOIATA DI HINDLEY! Geoghegan dà tutto se stesso e non lo fa scappare! Che duello!

15.58 Ora è presumibile che Hindley e Geoghegan Hart si giocheranno tappa e maglia rosa in volata! Che spettacolo!

15.57 Pazzesco Rohan Dennis, si riporta sui due di testa a 1600 metri dall’arrivo!

15.57 E’ stanco anche Hindley. Prova a ripartire, ma ha le polveri bagnate per il quarto tentativo.

15.56 Geoghegan Hart affianca Hindley, è un gioco psicologico.

15.56 2 KM ALL’ARRIVO E TERZO SCATTO DI HINDLEY! E’ un duello bellissimo! Geoghegan Hart risponde ancora, ma stavolta con più fatica.

15.55 ALTRO SCATTO DI HINDLEY A 2,5 KM DALL’ARRIVO! Uno scatto prolungato di 200 metri! Ma Geoghegan non perde un centimetro, rimane arpionato alla ruota dell’australiano. Si stacca Dennis.

15.54 Serry si è fermato e ora sta dando una mano al capitano Almeida. Il portoghese si trova a 44″ dal terzetto di testa. A 1’08” Kelderman e Bilbao.

15.53 ATTACCA HINDLEY! Geoghegan Hart risponde subito! Poi in progressione rientra anche Dennis.

15.52 3,5 km all’arrivo. Hindley sembra pedalare senza fare fatica. E’ molto più fresco rispetto ad un Geoghegan Hart al limite.

15.52 Knox si sposta e attacca Joao Almeida! Davvero non manca il carattere a questo ragazzo portoghese. Kelderman è piantato e non riesce a rispondere. Alla sua ruota Bilbao.

15.51 Geoghegan Hart ha chiesto più volte a Dennis di rallentare. Infatti il gruppetto Kelderman, pilotato da Knox, è tornato a 1’06”.

15.50 Vincenzo Nibali si stacca a 4,4 km dall’arrivo. Ora deve stringere i denti con esperienza.

15.49 La situazione. Davanti Dennis, Geoghegan Hart, Hindley e Serry. A 1’18” Knox, Almeida, Kelderman, Bilbao, Nibali e Malecki. Grande lavoro di Knox.

15.48 5 km all’arrivo.

15.47 Nibali è visibilmente al gancio, ma per il momento non si stacca dal gruppetto maglia rosa tirato da Knox, gregario di Almeida.

15.45 Hindley dovrà cercare di guadagnare il più possibile su Geoghegan Hart in vista di domani: a cronometro l’australiano è inferiore. Anche se a fine Giro ormai contano solo le energie rimaste…

15.44 Sempre Dennis in testa a tirare. Alle sue spalle Geoghegan Hart, Hindley e Serry, staccati tutti gli altri. A 1’47” il gruppetto maglia rosa.

15.43 Geoghegan Hart non sembra molto brillante. Hindley invece è pimpante, potrebbe provare a staccarlo. Iniziata la salita finale, 6,9 km al 7,2% di pendenza media.

15.42 Attenzione a Hindley, va a transitare per primo con facilità al traguardo volante. 2° Geoghegan Hart. Hanno guadagnato rispettivamente 3″ e 2″ di abbuono. Dunque l’australiano ha guadagnato 1″ sul britannico.

15.41 Il gruppetto di testa è formato da Dennis, Geoghegan Hart, Hindley, Serry, Holmes, Rubio e Vendrame. Staccato Ballerini.

15.40 Già 1’36” di vantaggio per il gruppetto Dennis su quello composto, tra gli altri, da Kelderman, Nibali, Bilbao e Almeida.

15.38 Dennis, Geoghegan Hart e Hindley hanno ripreso Serry, Rubio e Ballerini. Tra poco il traguardo volante con pesantissimi secondi di abbuono in palio.

15.37 10 km all’arrivo, tra poco la salita finale. 6,9 km al 7,2% di pendenza media.

15.37 Ricordiamo che Nibali potrebbe guadagnare due posizioni in classifica generale su Konrad e Fuglsang. Lo Squalo dovrà stringere i denti, perché sulla penultima salita non era stato brillante, salvandosi solo con orgoglio ed esperienza.

15.36 Sempre i gregari di Nibali a tirare il gruppetto maglia rosa. Ed è inevitabile che davanti Dennis, Geoghegan Hart e Hindley pedalino a ben altra velocità…Sale infatti a 1’12” il loro vantaggio. Kelderman ha alzato bandiera bianca.

15.34 Ballerini e Serry hanno ripreso Rubio. Ma ora Dennis sta dando tutto, altro che gestirsi…Sale ad un minuto il ritardo di Kelderman…

15.33 Serry e Ballerini, nel tratto in falsopiano che precede l’ascese conclusiva, si stanno riportando su Rubio. A 46″ il gruppetto con Dennis, Geoghegan Hart e Hindley, a 1’33” Kelderman, Nibali, Almeida e Bilbao.

15.33 Restano 46″ i secondi di distacco di Kelderman. Solo un miracolo può salvare la maglia rosa a 12 km dall’arrivo.

15.31 Ora Geoghegan Hart dovrà essere intelligente e spiegare a Dennis di non andare al 100%. E’ troppo importante per lui che il compagno di squadra non si stacchi prima degli ultimi 2 km.

15.30 Che sfortuna per Domenico Pozzovivo. Problema al cambio per il lucano, ha già perso 30″ dal gruppetto Nibali.

15.29 15 km all’arrivo, è una tappa che sta andando via velocissima. Siamo in discesa. Al comando Rubio con 1’11” su Dennis, Geoghegan Hart e Hindley. A 1’53” il gruppetto con Nibali e Kelderman.

15.27 Rohan Dennis, finora, non era mai stato un corridore da corse a tappe. E se lo diventasse? Dopo lo Stelvio, anche oggi sta impressionando. In fondo ha solo 30 anni, sappiamo che nel ciclismo a volte si matura tardi.

15.26 Kelderman, dunque, ha trovato un insperato alleato in Nibali in questo frangente. Non che il siciliano voglia fare un favore all’olandese, tutt’altro: sta semplicemente facendo lavorare i compagni per un’interesse di classifica.

15.24 Il gruppo maglia rosa, oltre che da Kelderman, è formato da Bilbao, Valter, Almeida, Knox, Guglielmi, O’Connor, Pozzovivo, Nibali, Bernard e Conci. Nibali sta facendo lavorare i gregari Conci e Bernard perché potrebbe guadagnare due posizioni in classifica generale a scapito di Konrad e Fuglsang.

15.22 22 km all’arrivo. 46″ il ritardo di Kelderman da Dennis, Geoghegan Hart e Hindley. Con loro c’è anche Holmes, uno dei fuggitivi iniziali.

15.20 Nibali ha trovato sulla sua strada i gregari Bernard e Conci, che facevano parte della fuga della prima ora. Entrambi stanno tirando il gruppetto maglia rosa.

15.18 Serry transita in seconda posizione al GPM, terzo Ballerini. A 1’32” da Rubio troviamo Hindley, Dennis e Geoghegan Hart. A 2’10” Kelderman, Almeida, Nibali, Pozzovivo e Bilbao.

15.17 Rubio transita per primo al GPM. Ora la discesa, poi un falsopiano e di nuovo la salita appena conclusa da ripetere per l’ultima volta.

15.16 Kelderman non ne ha, infatti non sta neppure tirando nel gruppetto di cui fanno parte anche Almeida, Bilbao, Pozzovivo e Nibali. Lo Squalo è molto appesantito, ma resiste con orgoglio.

15.15 Sprofonda Kelderman. Già 37″ di ritardo da Hindley e Geoghegan Hart. Ormai sono l’australiano ed il britannico a giocarsi questo Giro d’Italia.

15.14 Geoghegan si trova tatticamente in una situazione scomoda. Deve sperare che Dennis non si stacchi, perché è chiaro che Hindley non darà mai un cambio da qui alla fine. Se si staccasse Dennis, Geoghegan Hart dovrebbe lavorare in prima persona.

15.13 Nibali si riporta sul gruppetto Kelderman. Davanti intanto Ballerini è stato raggiunto e superato dal colombiano Rubio.

15.13 Nibali prova a reagire!

15.12 Kelderman ha già perso 19″ da Dennis, Geoghegan Hart e Hindley. L’australiano è già maglia rosa virtuale.

15.11 Con Kelderman ci sono anche Almeida, Pozzovivo e Bilbao. Ancora più indietro Nibali, Fuglsang, Majka e Konrad.

15.10 Geoghegan Hart ha chiesto a Dennis di rallentare! L’australiano ha letteralmente distrutto il gruppo, nessuno tiene il suo passo! Alla sua ruota solo i soliti Geoghegan Hart e Hindley.

15.08 SI STACCA KELDERMAN A 30 KM DALL’ARRIVO! Crisi totale per l’olandese! Dennis sta andando come una moto, ha dovuto rallentare perché aveva staccato anche Geoghegan Hart e Hindley!

15.08 Si staccano Fuglsang e Nibali! Sono in 7 nel gruppetto maglia rosa e c’è anche Pozzovivo! 30 km all’arrivo!

15.07 ACCELERAZIONE BRUCIANTE DI DENNIS! Sono rimasti in 9 nel gruppo maglia rosa.

15.07 Niente da fare per Castroviejo, si stacca subito. Dunque c’è Rohan Dennis davanti.

15.06 Ganna si stacca, ma rimangono ancora Castroviejo, Dennis e Swift a disposizione di Geoghegan Hart.

15.05 31 km all’arrivo, Ballerini conserva 41″ sugli inseguitori e 3’11” sul gruppo maglia rosa. Ganna sta facendo selezione.

15.04 Iniziata la salita verso Sestriere.

15.01 Ganna potrebbe risparmiarsi in vista della cronometro di domani, ma non lo farà. E’ una persona troppo leale e corretta: darà tutto per il capitano Geoghegan Hart. E’ un campione del mondo anche di umiltà.

14.59 Ballerini mantiene 1’23” sul primo gruppetto degli inseguitori e 4’03” sul gruppo maglia rosa, ora tirato da Ganna. Puccio si è staccato.

14.58 Sicuramente coraggiosa l’azione di Ballerini. Un corridore completo e molto veloce, a cui manca poco per diventare anche vincente. Per le classiche di un giorno sarà un nome su cui puntare per i prossimi 6-7 anni.

14.55 E dire che oggi avremmo dovuto assistere ad un tappone con Izoard, Colle dell’Agnello…Tutta un’altra cosa.

14.54 Puccio e Ganna si danno cambi in testa al gruppo maglia rosa. La Ineos sta spremendo i propri corridori per rendere la corsa dura e selettiva.

14.53 Ballerini al comando con 38″ su Bouchard, Fiorelli e McNulty. A 55″ gli altri fuggitivi, a 4’30” il gruppo maglia rosa.

14.50 Terminata la discesa. Ora un tratto in falsopiano che precederà la seconda scalata verso Sestriere.

14.47 40 km all’arrivo. Ballerini, che ha rischiato tutto in discesa, ha guadagnato 44″ sugli ex-compagni di fuga e 4’27” sil gruppo maglia rosa.

14.46 Qualora Kelderman si staccasse, cosa farebbe il compagno di squadra Jai Hindley, distante appena 12″ in classifica? La risposta sembra scontata: difficilmente si fermerebbe ad attenderlo.

14.45 La prossima scalata di Sestriere, che verrà ripetuta due volte, misura 6,9 km al 7,2% di pendenza media. E’ logico attendersi un forcing furibondo della Ineos. Il gruppo maglia rosa verrà frantumato. Occhio alle sorprese…

14.44 Non appena terminerà la discesa, inizierà nuovamente la seconda scalata verso Sestriere, questa volta dal versante più difficile.

14.41 Vincenzo Nibali non ha provato ad entrare in una fuga da lontano. Lo Squalo può guadagnare una posizione in classifica tra oggi e domani: deve recuperare appena 7″ all’austriaco Patrick Konrad per concludere settimo.

14.39 48 km all’arrivo. Il gruppo maglia rosa, sempre tirato dalla Ineos, transita ora al GPM. Davide Ballerini conserva 3’53”, pochi per poter sperare di vincere questa tappa.

14.37 Davide Ballerini attacca in discesa.

14.36 Fiorelli ha preceduto Ballerini al primo GPM di Sestriere, quello di seconda categoria. Il secondo ed il terzo saranno invece di prima.

14.35 Bello scatto di Fiorelli, che va a transitare per primo al GPM di Sestriere. Ora una discesa abbastanza semplice.

14.34 Davanti sono rimasti Bouchard, Vendrame, Tratnik, Fiorelli, Malecki, Ballerini, Honoré, Serry, Kangert, Guglielmi, Holmes, Reyes, Villella, Gebreigzabhier, Bernard, Conci e McNulty.

14.32 La salita di Sestriere andrà affrontata ancora due volte, ma dal versante più difficile. Misurerà dunque 6,9 km al 7,2% di pendenza media. Si arriva ai 2000 metri di altitudine, non sarà uno scherzo, soprattutto con le energie rimaste a fine Giro.

14.30 La Ineos ha preso seriamente in mano la corsa. Il vantaggio degli attaccanti è già sceso a 4’20”. Non ci sono dubbi che il team britannico voglia mettere alla frusta Kelderman, obbligandolo a staccarsi sulla salita finale. Ad ogni modo, l’obiettivo primario di Geoghegan Hart saranno i 10″ di abbuono per il successo di tappa.

14.29 Sobrero, Cimolai e Viviani si sono già staccati dal gruppo di testa.

14.27 55 chilometri al traguardo.

14.25 Inizia a perdere pezzi il gruppo maglia rosa.

14.22 Inizia a tirare la Ineos.

14.20 Il vantaggio dei fuggitivi torna a salire: 5’20” per loro.

14.17 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Kamil Malecki (CCC), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Tanel Kangert (EF), Einer Augusto Rubio (Movistar), Amanuel Ghebreigzabhier, Matteo Sobrero (NTT), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Davide Ballerini, Mikkel Honoré (Deceuninck-QuickStep), Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale), Jan Tratnik (Bahrain-Merida), Elia Viviani (Cofidis), Arnaud Démare, Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Brandon McNulty (UAE-Emirates), Davide Villella (Movistar) e Nicola Conci (Trek-Segafredo).

14.13 Resta stabile attorno ai cinque minuti il vantaggio dei battistrada.

14.10 62 chilometri all’arrivo.

14.07 Resta solo un uomo ora a Fuglsang, ma la Ineos si è importanta subito dietro al corridore dell’Astana, segno che tra poco potrebbero lavorare loro.

14.03 Sagan chiama il gruppetto.

14.00 5’10” ora il vantaggio dei battistrada.

13.55 Inizia ad esserci un po’ di selezione tra i battistrada: si stacca Demare.

13.53 72 chilometri al traguardo.

13.49 Continua il grande lavoro dell’Astana, Fuglsang oggi ci crede.

13.45 La maglia rosa ha caldo, Kelderman è l’unico in gruppo ad avere la maglia in parte aperta.

13.41 Scende sotto i sei minuti il vantaggio dei fuggitivi.

13.35 80 chilometri all’arrivo, rimonta ancora l’Astana.

13.30 Il lavoro dell’Astana sta pagando dividendi: il vantaggio dei ventuno è sceso a 6’20”.

13.25 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Kamil Malecki (CCC), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Tanel Kangert (EF), Einer Augusto Rubio (Movistar), Amanuel Ghebreigzabhier, Matteo Sobrero (NTT), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Davide Ballerini, Mikkel Honoré (Deceuninck-QuickStep), Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale), Jan Tratnik (Bahrain-Merida), Elia Viviani (Cofidis), Arnaud Démare, Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Brandon McNulty (UAE-Emirates), Davide Villella (Movistar) e Nicola Conci (Trek-Segafredo).

13.20 6’40” ora il vantaggio dei fuggitivi.

13.16 90 chilometri all’arrivo.

13.12 I corridori sono già in salita, ma le pendenze sono decisament blande qua.

13.09 L’Astana tira in blocco, sarà un lungo braccio di ferro coi fuggitivi. La Ineos, per ora, resta nascosta.

13.04 Vantaggio stabile per i fuggitivi: 7’10”.

12.58 102 chilometri al traguardo.

12.54 I fuggitivi stanno attraversando Pinerolo. Sono prossimi all’inizio della prima scalata del Sestriere.

12.50 l’Astana fa l’andatura in gruppo.

12.46 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Kamil Malecki (CCC), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Tanel Kangert (EF), Einer Augusto Rubio (Movistar), Amanuel Ghebreigzabhier, Matteo Sobrero (NTT), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Davide Ballerini, Mikkel Honoré (Deceuninck-QuickStep), Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale), Jan Tratnik (Bahrain-Merida), Elia Viviani (Cofidis), Arnaud Démare, Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Brandon McNulty (UAE-Emirates), Davide Villella (Movistar) e Nicola Conci (Trek-Segafredo).

12.42 113 chilometri al traguardo. Vantaggio costante per i battistrada.

12.37 7’10” di vantaggio per la fuga sul gruppo.

12.30 123 chilometri al traguardo.

12.26 Cambi regolari nel drappello davanti.

12.23 Prosegue il lavoro dell’Astana in testa al gruppo.

12.20 130 chilometri al traguardo.

12.16 Ora è ufficiale la vittoria della Maglia Ciclamino di Arnaud Démare.

12.14 È ovviamente Démare a passare per primo al traguardo volante di Saluzzo.

12.12 Plotone che è a 7′ dagli attaccanti.

12.08 Ricordiamo i nomi dei fuggitivi: Andrea Vendrame (Ag2r La Mondiale), Filippo Fiorelli (Bardiani-CSF-Faizanè), Kamil Malecki (CCC), Pieter Serry (Deceuninck-QuickStep), Tanel Kangert (EF), Einer Augusto Rubio (Movistar), Amanuel Ghebreigzabhier, Matteo Sobrero (NTT), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Davide Ballerini, Mikkel Honoré (Deceuninck-QuickStep), Geoffrey Bouchard (Ag2r La Mondiale), Jan Tratnik (Bahrain-Merida), Elia Viviani (Cofidis), Arnaud Démare, Simon Guglielmi (Groupama-FDJ), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Matthew Holmes (Lotto Soudal), Brandon McNulty (UAE-Emirates), Davide Villella (Movistar) e Nicola Conci (Trek-Segafredo).

12.04 Ora c’è l’Astana a guidare il gruppo Maglia Rosa.

11.59 150 chilometri al traguardo.

11.55 Il gruppo si è completamente rialzato ed è già a 6′ di ritardo.

11.51 Al comando troviamo:

3 BOUCHARD Geoffrey +2:41:23
7 VENDRAME Andrea +2:37:33
38 TRATNIK Jan +2:58:55
43 FIORELLI Filippo +4:53:05
66 MAŁECKI Kamil +3:15:49
71 VIVIANI Elia +4:42:26
82 BALLERINI Davide +3:18:35
84 HONORÉ Mikkel Frølich +1:28:46
88 SERRY Pieter +1:27:38
96 KANGERT Tanel +1:46:23
101 DÉMARE Arnaud +4:49:56
104 GUGLIELMI Simon +5:00:11
114 CIMOLAI Davide +4:50:30
126 HOLMES Matthew +3:58:00
144 RUBIO Einer Augusto +2:47:48
148 VILLELLA Davide +2:01:52
153 GHEBREIGZABHIER Amanuel +2:36:36
156 SOBRERO Matteo +3:21:36
192 BERNARD Julien +2:29:28
195 CONCI Nicola +2:34:50
206 MCNULTY Brandon +33:12

11.47 Si sono raggruppati due drappelli che sono evasi dal gruppo. 21 corridori al comando, plotone già lontano.

11.41 Ora sembra essersi sganciato un drappello, da dietro arrivano altri corridori.

11.34 Percorsi i primi 20 chilometri.

11.30 Si susseguono gli attacchi dal gruppo, ma nessuno riesce ad evadere.

11.25 Il plotone per ora prosegue compatto, anche se ci sono stati i primi scatti.

11.21 Un lunghissimo tratto pianeggiante prima delle tre scalate al Sestriere che dovrebbe essere percorso ad altissime velocità, con tanti che andranno a caccia della fuga.

11.17 Iniziata la tappa!

11.13 Ambizioni da attaccante per Geoghegan Hart.

11.09 Più che giustificabile il nervosismo per la Maglia Rosa:

11.03 Corridori che hanno iniziato il tratto di trasferimento.

11.00 La squadra favorita per il trionfo finale:

10.57 Domenico Pozzovivo oggi potrebbe provare a giocarsi il successo di tappa.

10.54 “Sarebbe stato bello salire sull’Agnello o sull’Izoard, ma ci sentiamo fortunati già a correre” le parole dal profilo Movistar.

10.50 Il via sarà dato alle 11, come di consueto breve tratto di trasferimento e partenza alle 11.10.

10.44 Corridori che sono alla presentazione in quel di Alba. Al momento non piove in zona di partenza.

10.40 La tappa odierna nel dettaglio:

10.35 Dopo le tante polemiche arrivate ieri, si giunge ad un momento decisivo per la Corsa Rosa: purtroppo si farà sentire sicuramente l’assenza del Colle dell’Agnello e dell’Izoard, che sono andate a stravolgere completamente quello che sarebbe dovuto essere il tappone più duro di questo Giro.

10.32 Oggi va in scena la ventesima e penultima tappa. Saranno 190 i chilometri da affrontare tra Alba e la triplice scalata al Sestriere. Il tutto per una frazione alpina di oltre 3500 m di dislivello.

10.30 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2020.

La presentazione della tappa odiernaLa cronaca della diciannovesima tappaLe pagelle della diciannovesima tappaLa ‘Fagianata’ di Riccardo MagriniLa classifica attuale

TUTTI I PAESI ATTRAVERSATI NELLA TAPPA DI OGGI

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della ventesima e penultima tappa del Giro d’Italia 2020. Saranno 190 i chilometri da affrontare tra Alba e la triplice scalata al Sestriere. Il tutto per una frazione alpina di oltre 3500 m di dislivello. Dopo le tante polemiche arrivate ieri, si giunge ad un momento decisivo per la Corsa Rosa: purtroppo si farà sentire sicuramente l’assenza del Colle dell’Agnello e dell’Izoard, che sono andate a stravolgere completamente quello che sarebbe dovuto essere il tappone più duro di questo Giro.

Dopo una fase di avvicinamento da Alba fino a Pinerolo attraverso la pianura, con lo sprint intermedio di Saluzzo al chilometro 52, si inizia la lunghissima salita pedalabile per il primo passaggio a Sestriere (non si giunge sul traguardo) con 31,8 chilometri al 4% di pendenza media. Discesa fino a Cesana Torinese per risalire a Sestriere attraverso Sauze di Cesana, secondo traguardo volante di giornata. Si passa quindi sul traguardo con l’assegnazione di un GPM, di prima categoria con 6,9 chilometri al 7,2% di pendenza media. Nuova discesa su Cesana Torinese per un secondo giro di circuito e arrivo in salita a Sestriere (la stessa identica affrontata in precedenza).

L’attesa è tutta per la sfida finale per la Maglia Rosa, anche se potrebbe risultare decisiva anche la prova contro il tempo di domani a Milano. La coppia della Sunweb formata da Wilco Kelderman e Jai Hindley vorrà sicuramente difendere il simbolo del primato: l’olandese è al comando ed è il più forte a cronometro, l’australiano insegue a 12” di ritardo e correrà ovviamente di rimessa. Chi attaccherà sarà il Team INEOS Grenadiers guidato da Tao Geoghegan Hart. Occhio anche a Pello Bilbao (Bahrain-McLaren), segnalato in ottimo stato di forma e non lontanissimo dal podio. L’Italia spera in una rinascita, difficile, di Vincenzo Nibali: ci vorrebbe una reazione d’orgoglio per il capitano della Trek-Segafredo, almeno per tentare la vittoria di tappa.

Appuntamento alle 10.30 per non perdervi neanche un minuto di questa emozionante frazione.

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top