Giro d’Italia 2020, la tappa di oggi Alba-Sestriere: percorso, altimetria, favoriti. Le ultime salite della Corsa Rosa

Tutto pronto per la ventesima e penultima tappa del Giro d’Italia 2020. Saranno 190 i chilometri da affrontare tra Alba e la triplice scalata al Sestriere. Il tutto per una frazione alpina di oltre 3500 m di dislivello. Si farà sicuramente sentire l’annullamento del Colle dell’Agnello e dell’Izoard, che avrebbero dato tutto un altro sapore a questa giornata, ma non mancherà lo spettacolo, in una giornata decisiva con lo scontro diretto sulle ultime salite della Corsa Rosa. Andiamo a scoprire il percorso, l’altimetria e i favoriti.

DIRETTA Giro d’Italia 2020, la tappa di oggi LIVE: maglia rosa in palio a Sestriere. Nibali ci prova da lontano?

PERCORSO

Dopo una fase di avvicinamento da Alba fino a Pinerolo attraverso la pianura, con lo sprint intermedio di Saluzzo al chilometro 52, si inizia la lunghissima salita pedalabile per il primo passaggio a Sestriere (non si passa sul traguardo) con 31,8 chilometri al 4% di pendenza media. Discesa fino a Cesana Torinese per risalire a Sestriere attraverso Sauze di Cesana, secondo traguardo volante di giornata. Si passa quindi sul traguardo con l’assegnazione di un GPM di prima categoria con 6,9 chilometri al 7,2% di pendenza media. Nuova discesa su Cesana Torinese per un secondo giro di circuito e arrivo in salita a Sestriere (la stessa identica affrontata in precedenza). Da segnalare una breve galleria (100 m) in località Grangesises e una piccola rotatoria ai 300 metri dall’arrivo.

ALTIMETRIA

FAVORITI

Sarà una battaglia a tre per la Maglia Rosa, possibile che il trio possa giocarsi anche il successo di tappa. La Maglia Rosa Wilco Kelderman (Team Sunweb) correrà sicuramente di rimessa: rimanere davanti per lui vorrebbe dire quasi assicurarsi il Trofeo Senza Fine, visto che dei tre è il più forte a cronometro. Jai Hindley, suo compagno di squadra, sembra essere il più forte in salita, ma ovviamente non dovrebbe attaccare per non mettere in difficoltà il proprio capitano, proverà solamente a seguire gli scatti altrui. Chi sicuramente tenterà la sortita è Tao Geoghegan Hart (Team INEOS Grenadiers): il britannico in ogni modo cercherà di staccare i rivali della Sunweb per regalarsi un sogno. Non lontanissimo troviamo anche Pello Bilbao (Bahrain-McLaren), che è apparso in crescita e può provarci per il podio e anche per il successo parziale. L’Italia spera in una rinascita, difficile, di Vincenzo Nibali: ci vorrebbe una reazione d’orgoglio per il capitano della Trek-Segafredo, almeno per tentare la vittoria di tappa.

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2020, la tappa di domani Cernusco sul Naviglio-Milano: paesi, Comuni e Province attraversati. Orari e quando passa il Giro sotto casa tua

Rugby, Paolo Garbisi al debutto in Nazionale: “Sta succedendo tutto molto, molto in fretta”