DIRETTA Tour de France 2021 LIVE: Mattia Cattaneo orgoglio italiano, à 10° in classifica!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

17.14 La nostra DIRETTA LIVE della quattordicesima tappa del Tour de France 2021 finisce qui. Grazie per averci seguito e rimanete su OA Sport per tanti approfondimenti sulla Grande Boucle. Un caro saluto e a presto.

17.13 Davvero una vittoria splendida quella di Bauke Mollema: seconda in carriera al Tour de France, la terza stagionale dopo quelle al Tour du Var e al Laigueglia, la diciassettesima in carriera.

17.11 Domani arriveranno le grandi montagne pirenaiche: si arriva ad Andorra la Vella e verranno fuori le differenze rispetto alla tappa interlocutoria odierna.

17.10 Mattia Cattaneo sta veramente tenendo altissimo l’onore dell’Italia, come aveva già fatto Damiano Caruso nel 2020. Ora è 10° in classifica generale, la speranza è che non paghi eccessivamente lo sforzo della fuga odierna nel tappone pirenaico di domani.

CLASSIFICA GENERALE TOUR DE FRANCE 2021

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

ORDINE D’ARRIVO TAPPA DI OGGI

TUTTE LE CLASSIFICHE DOPO LA TAPPA ODIERNA

LE PAGELLE DELLA TAPPA ODIERNA

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA TAPPA ODIERNA DEL TOUR

MATTIA CATTANEO ENTRA IN TOP 10

ECCO I PIRENEI

GUILLAME MARTIN DA NONO A SECONDO

BAUKE MOLLEMA: “MI SENTIVO MOLTO BENE”

TADEJ POGACAR: “SONO FIDUCIOSO PER DOMANI”

MATTIA CATTANEO: SAREBBE BELLO FINIRE LA CORSA IN TOP 10″

GUILLAME MARTIN: “NEL FINALE HO AVUTO UN PROBLEMA”

MICHAEL WOODS: “VOGLIO TENERE LA MAGLIA A POIS”

LA TAPPA DI DOMANI

17.09 Davvero da sottolineare i balzi in classifica generale di Guillaume Martin e Mattia Cattaneo: questo Tour de France si addice ai colpi di mano e continua ad essere imprevedibile.

17.07 Ecco la nuova classifica generale:

1 TADEJ POGACAR 1 UAE TEAM EMIRATES 56h 50′ 21” – B : 16” –
2 GUILLAUME MARTIN 91 COFIDIS 56h 54′ 25” + 00h 04′ 04” – –
3 RIGOBERTO URAN 111 EF EDUCATION – NIPPO 56h 55′ 39” + 00h 05′ 18” – –
4 JONAS VINGEGAARD 18 JUMBO – VISMA 56h 55′ 53” + 00h 05′ 32” – –
5 RICHARD CARAPAZ 22 INEOS GRENADIERS 56h 55′ 54” + 00h 05′ 33” – –
6 BEN O’CONNOR 124 AG2R CITROEN TEAM 56h 56′ 19” + 00h 05′ 58” B : 10” –
7 WILCO KELDERMAN 73 BORA – HANSGROHE 56h 56′ 37” + 00h 06′ 16” – –
8 ALEXEY LUTSENKO 188 ASTANA – PREMIER TECH 56h 56′ 51” + 00h 06′ 30” – –
9 ENRIC MAS 65 MOVISTAR TEAM 56h 57′ 32” + 00h 07′ 11” – –
10 MATTIA CATTANEO 54 DECEUNINCK – QUICK – STEP 57h 00′ 09” + 00h 09′ 48” B : 6”

17.05 Questa la classifica di questa quattordicesima tappa:

1 BAUKE MOLLEMA 44 TREK – SEGAFREDO 04h 16′ 16” – B : 18” –
2 PATRICK KONRAD 74 BORA – HANSGROHE 04h 17′ 20” + 00h 01′ 04” B : 6” –
3 SERGIO ANDRES HIGUITA 114 EF EDUCATION – NIPPO 04h 17′ 20” + 00h 01′ 04” B : 6” –
4 MATTIA CATTANEO 54 DECEUNINCK – QUICK – STEP 04h 17′ 22” + 00h 01′ 06” – –
5 MICHAEL WOODS 37 ISRAEL START-UP NATION 04h 17′ 26” + 00h 01′ 10” B : 5” –
6 OMAR FRAILE 184 ASTANA – PREMIER TECH 04h 17′ 41” + 00h 01′ 25” – –
7 ELIE GESBERT 134 TEAM ARKEA – SAMSIC 04h 17′ 41” + 00h 01′ 25” – –
8 QUENTIN PACHER 227 B&B HOTELS P/B KTM 04h 17′ 41” + 00h 01′ 25” – –
9 LOUIS MEINTJES 211 INTERMARCHE – WANTY – GOBERT MATERIAUX 04h 17′ 42” + 00h 01′ 26” – –
10 JHOAN ESTEBAN CHAVES 172 TEAM BIKEEXCHANGE 04h 17′ 44” + 00h 01′ 28” – –

17.04 Il grande salto in classifica generale di Guillaume Martin porta il francese in seconda posizione, scalzando dal podio Jonas Vingegaard.

17.03 Anche Mattia Cattaneo dovrebbe essere entrato nella top 10 della classifica generale del Tour de France. Davvero bravissimo il bergamasco.

17.01 Ancora un chilometro e mezzo per il gruppo maglia gialla che arriva con gli uomini della UAE-Emirates in testa.

17.00 Arriva a 1’25” il gruppo di Guillaume Martin, a 19 secondi da quello di Mattia Cattaneo.

16.59 Si tratta della seconda vittoria olandese in questo Tour de France dopo la griffe di Mathieu Van der Poel.

16.58 Secondo Higuita, terzo Konrad, non riesce a prendere gli abbuoni il nostro Mattia Cattaneo.

16.56 VINCE UN GRANDISSIMO BAUKE MOLLEMA! CAPOLAVORO DELL’OLANDESE NELLA 14A TAPPA!

16.55 ULTIMO CHILOMETRO PER BAUKE MOLLEMA!

16.54 Non si sta assumendo rischi il gruppo in discesa, perdendo ulteriormente nei confronti di Martin e Cattaneo.

16.53 Ormai è una passerella per Bauke Mollema che si può godere questi ultimi tre chilometri che fanno da preludio alla seconda vittoria in carriera al Tour.

16.51 Si sta spendendo tantissimo Guillaume Martin per rientrare sul gruppetto di Cattaneo.

16.50 CINQUE CHILOMETRI ALL’ARRIVO!

16.49 Sono tornati a guadagnare gli uomini in fuga rispetto al gruppo maglia gialla che dopo aver tenuto il distacco sotto controllo nella prima parte di corsa, negli ultimi settanta chilometri è stato piuttosto passivo.

16.48 Farà un bel balzo in generale Mattia Cattaneo: il bergamasco è stato scaltro ad entrare in questa fuga per migliorare notevolmente la sua situazione di classifica.

16.46 Ha appena scollinato il gruppo maglia gialla che è composto da una cinquantina di unità e non sta forzando più di tanto.

16.45 Dieci chilometri alla conclusione: l’olandese adesso ha un vantaggio di 1’15” sugli inseguitori, addirittura a sei minuti il gruppo maglia gialla.

16.44 Bauke Mollema è già stato eletto combattivo del giorno: domani indosserà il numerino rosso.

16.43 Appare complicatissimo andare a prendere Bauke Mollema che sembra destinato a vincere questa tappa.

16.41 Questa la classifica del GPM aggiornata con l’ultimo passaggio:

1 ▲2 WOODS Michael 54 12
2 ▼1 QUINTANA Nairo 50 –
3 ▲1 POELS Wout 49 10
4 ▼2 VAN AERT Wout 43 –
5 – MOLLEMA Bauke 41 5

16.39 Questo il passaggio in cima al Col de Saint-Louis:

1 MOLLEMA Bauke 5
2 WOODS Michael 3
3 HIGUITA Sergio 2
4 KONRAD Patrick 1

16.38 Giunge al traguardo del GPM Bauke Mollema, stanno per arrivare anche Konrad, Woods, Higuita e Cattaneo.

16.37 Venti secondi di ritardo del gruppo di Guillaume Martin da Mattia Cattaneo, rimane con un minuto di vantaggio in testa Bauke Mollema.

16.35 Ci prova adesso Konrad! Non risponde Cattaneo, ma rimane attaccato con la classica progressione.

16.34 Guillaume Martin non riesce a tenere il ritmo! E’ andato fuori giri il transalpino che non si è gestito bene su questo Col de Saint-Louis.

16.33 Ancora due chilometri di salita per Mollema, adesso il gruppetto di Cattaneo ha poco meno di un minuto di ritardo.

16.32 Chaves e Meintjes non sembrano poter restare dietro a Cattaneo che continua a dettare l’andatura.

16.31 CHE RITMO DI MATTIA CATTANEO!! Solo Woods, Konrad e Higuita stanno alla sua ruota! Si è ribaltata la situazione.

16.30 Adesso è Mattia Cattaneo a fare il ritmo!! Bravissimo il corridore italiano della Deceunick Quick-Step che è andato del suo passo ed ha colmato il piccolo buco che si era formato.

16.29 Riprova ancora a partire Higuita! Cattaneo invece continua sapientemente ad andare del suo passo, senza strafare.

16.28 Ci prova anche Sergio Higuita! Insieme a lui appunto Chaves, Konrad, Woods e Gesbert. E’ rimasto indietro Mattia Cattaneo.

16.27 COMINCIA LA SALITA FINALE! PROVA AD ATTACCARE ESTEBAN CHAVES!

16.26 Si porta nelle prime posizioni del gruppo la Education Nippo di Rigoberto Uran: il colombiano vuole difendere la seconda piazza in classifica generale.

16.24 Comincia la lotta per le posizioni nel gruppo per affrontare in testa la salita: sale diametralmente l’andatura.

16.22 Guillaume Martin è virtualmente in seconda posizione in classifica generale: rischia di fare davvero un gran colpo il transalpino se il gruppo non fa qualcosa da dietro.

16.20 Deve condurre una cronometro individuale Bauke Mollema per raggiungere l’obiettivo della vittoria di tappa.

16.18 Andatura molto cauta del gruppo maglia gialla: ne possono approfittare Mattia Cattaneo e Guillaume Martin per risalire la china in classifica generale.

16.16 30 chilometri al traguardo: prosegue la marcia di Mollema che ha accumulato 1’10” sugli inseguitori e 5’15” sul gruppo maglia gialla.

16.14 Questo attacco di Mollema ha fatto breccia nella stanchezza dei corridori dietro: in queste prime due settimane di Tour de France non c’è stato un attimo di pausa, tutti hanno speso tantissime energie.

16.12 Straordinario Bauke Mollema! 50 secondi di vantaggio sui compagni di fuga, cinque minuti sul gruppo maglia gialla. Sta confezionando un capolavoro il corridore della Trek-Segafredo.

16.10 Farà un balzo in classifica generale Guillaume Martin che è stato scaltro ad inserirsi in questa fuga e potrebbe addirittura entrare in top 5.

16.08 Sta spingendo un rapporto lunghissimo Bauke Mollema che ha le gambe anche per spingere su questo falsopiano favorevole. Scatenato il corridore neerlandese.

16.06 Rimane inchiodato ad oltre quattro minuti il ritardo del gruppo maglia gialla.

16.04 Già una trentina di secondi il vantaggio di Mollema che sta affrontando al meglio la discesa tecnica in mezzo alle Bocche di San Giorgio in una cornice splendida.

16.02 Veramente intelligente il corridore della Trek-Segafredo che punta ad arrivare alla fine della discesa con un discreto vantaggio per poi giocarsi le carte sull’ultima salita: Col de Saint-Louis.

16.00 Parte deciso Bauke Mollema! Il veterano olandese prova a mettere pressione anche a coloro che in discesa hanno meno confidenza.

15.59 Riesce a rientrare in qualche maniera Michael Woods nonostante le difficoltà: il canadese è evidentemente ancora bloccato psicologicamente dopo questa caduta.

15.57 Atteggiamento particolare e abbastanza scriteriato quello di Pierre Rolland in testa alla corsa: il francese ha attaccato inspiegabilmente due volte e poi si è fermato, non dando alcun cambio al suo drappello.

15.55 Woods ha un ritardo di una dozzina di secondi rispetto alla testa della corsa.

15.53 Woods è tornato subito sulla bici e sta tentando di tornare sui compagni di fuga.

15.51 SCIVOLATA PER MICHAEL WOODS! Per fortuna non ci sono conseguenze e gli altri corridori sono riusciti ad evitarlo.

15.50 50 chilometri alla conclusione: plotone che oggi si sta garantendo una giornata senza troppo stress.

15.48 Il gruppo è arrivato al gran premio della montagna con 4’05” di ritardo nei confronti della fuga.

15.46 La classifica aggiornata per la maglia a pois:

1 ▲2 WOODS Michael 51 9
2 ▼1 QUINTANA Nairo 50 –
3 ▲1 POELS Wout 49 10
4 ▼2 VAN AERT Wout 43 –
5 – MOLLEMA Bauke 36 –

15.44 Questo il passaggio sulla Cote de Galinagues:

1 POELS Wout 2
2 WOODS Michael 1

15.42 Che rimonta di Wouter Poels! Si prende lui questo GPM, secondo Woods che si è visto sverniciato dal corridore olandese.

15.41 Adesso in fuga sta facendo l’andatura un grande Esteban Chaves che si sposta per far andare Woods, seguito da Poels.

15.39 Prova ad accelerare anche Woods per prendere i tre punti del GPM!

15.38 Ha mollato subito la presa Rolland: dopo un lungo inseguimento era giusto mollare un po’ la presa e far tirare il compagno di squadra Pacher.

15.36 Ci prova Pierre Rolland! Subito dietro di lui Woods e Chaves!

15.35 Ricongiungimento completato anche per Pierre Rolland e Quentin Pacher (B&B Hotels), Valentin Madouas (FDJ) e Elie Gesbert (Arkea Samsic) proprio ai piedi della Cote de Galinagues.

15.32 I corridori adesso stanno affrontando una breve discesa che porterà ai piedi della Cote de Galinagues: 2,2 chilometri al 9% di pendenza media.

15.30 Continua ad avvicinarsi alla testa della corsa il quartetto dei francesi: 20 secondi il ritardo.

15.28 Nel gruppo continua a fare l’andatura la squadra della maglia gialla, la UAE-Emirates di Tadej Pogacar.

15.26 Questa quindi la situazione aggiornata in corsa: in fuga ci sono Wouter Poels (Bahrain-Victorious), Michael Woods (Israel Start-Up Nation), Mattia Cattaneo (Deceunick Quick-Step), Guillaume Martin (Cofidis), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Omar Fraile (Astana-Premiertech), Sergio Higuita (EF Education Nippo), Esteban Chaves (Team BikeExchange), Louis Meintjes (Intermarché-Wanty Gobert) e Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe). A 1’10” Pierre Rolland e Quentin Pacher (B&B Hotels), Valentin Madouas (FDJ) e Elie Gesbert (Arkea Samsic).

15.24 Tutti gli inseguitori sono rientrati su Cattaneo, Woods e Poels: adesso la testa della corsa è composta da ben dieci corridori.

15.22 Il gruppo di Pierre Rolland e di Quentin Pacher si è allargato anche agli altri due transalpini Valentin Madouas e Elie Gesbert.

15.20 Ecco la classifica della maglia a pois aggiornata con gli ultimi tre GPM:

1- QUINTANA Nairo 50 –
2▲1 WOODS Michael 50 8
3▲1 POELS Wout 47 8
4▼2 VAN AERT Wout 43 –
5- MOLLEMA Bauke 36 –

15.18 Questi i punti spartiti sulla vetta del Col de la Croix des Morts:

1 WOODS Michael 5
2 POELS Wout 3
3 CATTANEO Mattia 2
4 MARTIN Guillaume 1

15.16 Michael Woods transita per primo al GPM e guadagna punti preziosi.

15.14 Un chilometro alla cima del GPM del Col de la Croix des Morts di seconda categoria: Woods e Poels possono rosicchiare punti preziosi sulla maglia a pois, Nairo Quintana.

15.12 Questa la situazione in corsa a 75 chilometri dalla conclusione: Cattaneo, Woods e Poels guidano la corsa, ad una trentina di secondi ci sono Guillaume Martin (Cofidis), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Omar Fraile (Astana-Premiertech), Sergio Higuita (EF Education Nippo), Esteban Chaves (Team BikeExchange), Louis Meintjes (Intermarché-Wanty Gobert) e Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe), a 1’40” Pierre Rolland e Quentin Pacher (B&B Hotels), a 1’55” Valentin Madouas (FDJ) e Elie Gesbert (Arkea Samsic), a 2’40” il gruppo maglia gialla.

15.09 Mattia Cattaneo resta sulle ruote di Woods e Poels, non dando neanche un cambio per risparmiare energie per le fasi calde della frazione.

15.07 Un altro attacco dal plotone: stavolta ad evadere sono Valentin Madouas (FDJ) e Elie Gesbert (Arkea Samsic). Questi corridori stanno approfittando della salita del Col de la Croix des Morts per tentare il colpo da lontano.

15.05 Una coppia della B&B Hotels si è sganciata dal gruppo: si tratta di Quentin Pacher e Pierre Rolland che provano a rientrare sui fuggitivi.

15.03 Intanto molto bravo Mattia Cattaneo che è riuscito a rientrare su Poels e Woods: adesso sono tre i fuggitivi. Il bergamasco potrebbe guadagnare ancora qualcosa in classifica generale per issarsi in top 10.

15.01 Rimane molto vicina al gruppo la fuga: questo è un rischio, con Pogacar che potrebbe esporsi ad attacchi di altre squadre anche da lontano.

14.58 L’azzurro della Deceuninck-Quick Step si è riagganciato su Woods e Poels. Tornano quindi in tre in testa alla corsa.

14.55 Tre chilometri al Col de la Croix des Morts, terza salita di giornata. Intanto Mattia Cattaneo si sta invece riportando su Woods e Poels.

14.53 Intanto il gruppo maglia gialla, ora tirato dagli uomini della UAE Team Emirates, è ad 1’40” dal duo di testa.

14.50 Siamo in un tratto in discesa, Mattia Cattaneo è ancora a metà del guado. Probabilmente morderà i freni per farsi raggiungere dagli immediati inseguitori.

14.48 Riepiloghiamo la situazione: a 90 chilometri dall’arrivo ci sn in testa Wouter Poels (Bahrain-Victorious) e Michael Woods (Israel Start-Up Nation). A 24” da loro c’è Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step), mentre a 55” un gruppo nutrito comprendente Guillaume Martin (Cofidis), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Omar Fraile (Astana-Premiertech), Sergio Higuita (EF Education Nippo), Esteban Chaves (Team BikeExchange), Louis Meintjes (Intermarché-Wanty Gobert) e Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe), Gruppo maglia gialla a 1’25”.

14.44 Il gruppo di Guillaume Martin è a 44”, quello della maglia gialla è invece ad 1’15”.

14.42 Wouter Poels ha raggiunto Michael Woods ai -500 dallo scollinamento, l’uomo della Bahrain-Victorious vince lo sprint sul Col de Montsegur. Mattia Cattaneo dietro di una manciata di secondi.

14.41 Fioccano ancora i tentativi dal gruppo di testa. Prima Bauke Mollema (Trek-Segafredo), poi lo scatto secco di Guillaume Martin (Cofidis).

14.40 Michael Woods ha raggiunto Cattaneo e Poels, poi il canadese decide di partire ad un chilometro dalla vetta del Col de Montsegur.

14.39 Si sganciano altri due corridori: Patrik Konrad (Bora-Hansgrohe) e Sergio Higuita (EF Education Nippo).

14.36 Woods è vicino al duo di testa, ma provano ad evadere anch Esteban Chaves (Team BikeExchange), Omar Fraile (Astana-PremierTech) e Louis Meintjes (Intermarché-Wanty Gobert).

14.33 Dopo il primo chilometro del Col de Montsegur, rimangono in testa solo Poels, alla caccia della maglia a pois, e Cattaneo. Altri tentativi da dietro, ci prova Michael Woods (Israel Start-Up Nation).

14.32 Comincia il Col de Montsegur, anche Wouter Poels (Bahrain-Victorious) nel gruppetto dei migliori.

14.30 Ancora Pierre Rolland (B&B Hotels) in avanscoperta, a lui si accodano Jakob Fuglsang (Astana-Premiertech) e Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step).

14.29 C’erano anche Geraint Thomas e Pierre Rolland che hanno tentato di fare capolino, ma non c’è stato niente fa gare: gruppo ancora compatto.

14.28 Ora è Wout Van Aert a fare l’andatura! L’uomo della Jumbo-Visma si porta dietro cinque corridore, tra cui Sonny Colbrelli.

14.26 Arrivano dei possibili compagni di fuga per Nibali, ma il gruppo non vuole lasciare carta bianca.

14.24 Nibali ha preso 200 metri di vantaggio sul gruppo maglia gialla, nessuno lo segue.

14.23 Scatto consistente da parte del siciliano, che sta probabilmente saggiando la condizione per le Olimpiadi, visto che ha dichiarato che non prenderà il via della Grande Boucle subito dopo il secondo giorno di riposo.

14.22 Ufficialmente esaurito il tentativo dei cinque fuggitivi della mattina, ora ci prova Vincenzo Nibali!

14.20 Caduta per Stefan Bissegger (Ef Education Nippo), qualche escoriazione ma il corridore è in piedi.

14.19 Passato il traguardo volante, Rickaert passa per primo su Devenyns.

14.18 Altra sparata del gruppo, stavolta di Dries Devenyns! E arriva dai cinque uomini in fuga.

14.17 La ‘trenata’ di Guerreiro ha avvicinato sensibilmente il gruppo ai cinque fuggitivi.

14.16 Fa finalmente capolino la UAE Team Emirates, ma appena si affacciano avanti Ruben Guerreiro (EF Education Nippo) gli scatta in faccia.

14.14 14” di vantaggio per Anthony Turgis (Team TotalEnergies), Toms Skujins (Trek-Segafredo), Jonas Rickaert, Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix) e Maxime Chevalier (B&B Hotels p/b KTM).

14.12 Meno di cinque chilometri dal traguardo intermedio di Lavelanet.

14.09 Percorsi 70 chilometri di corsa, ci si spinge verso il Col de Montsegur, seconda categoria di 4.2 chilometri con pendenza media superiore all’8%.

14.09 Percorsi 70 chilometri di corsa, ci si spinge verso il Col de Montsegur, seconda categoria di 4.2 chilometri con pendenza media superiore all’8%.

14.07 Non c’è accordo nel gruppo principale, Magnus Cort Nielsen (EF Education Nippo) prova nuovamente ad accelerare, ma non riesce a creare il buco.

14.03 Lungo rettilineo in corsa, La fuga ha circa 300 metri di vantaggio sulla maglia gialla.

14.01 In tutto questo, non abbiamo ancora visto una volta la UAE Team Emirates mettersi in testa a tirare il gruppo facendo l’andatura, lasciando la corsa a briglia sciolta.

14.00 Con tutta questa bagarre, i cinque fuggitivi ringraziano: Anthony Turgis (Team TotalEnergies), Toms Skujins (Trek-Segafredo), Jonas Rickaert, Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix) e Maxime Chevalier (B&B Hotels p/b KTM) hanno scollinato nuovamente i 30” di vantaggio.

13.58 Ci prova Julian Alaphilippe! Dietro di lui Kenny Elissonde, poi piano piano tutti gli altri. Il campione del mondo frena dopo 300 metri.

13.57 La prima ora è andata a velocità folli: 48,3 km/h.

13.55 Daniel Martin ha tentato la sortita, ma si è dovuto arrendere in fretta. Intanto Pello Bilbao (Bahrain-Victorious) si è fermato per cambiare la bicicletta.

13.54 Ancora attacchi dal gruppo principale! In tanti vogliono entrare in fuga, ma il plotone è assai vigile.

13.51 In coda alla corsa, ormai staccato, c’è anche Chris Froome (Israel Start-Up Nation). Fa malissimo vedere un campione come lui non riuscire a tenere nemmeno le prime rampe di giornata.

13.49 Fase in discesa per la corsa. Il margine di Anthony Turgis (Team TotalEnergies), Toms Skujins (Trek-Segafredo), Jonas Rickaert, Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix) e Maxime Chevalier (B&B Hotels p/b KTM) è ora di 16”.

13.47 Intanto dietro Cattaneo era riuscito a portarsi dietro una manciata di corridori, ma il gruppo per ora ha lasciato solo 100 metri.

13.46 La fuga passa in vetta al Col du Bac, il primo è Kristian Sbaragli. Solo 12” per i fuggitivi.

13.44 Prova a muoversi Mattia Cattaneo! (Deceuninck-Quick Step). Vuole allungare l’azzurro, dietro di lui Michael Woods (Israel-Start Up Nation).

13.43 Intanto si sta già creando il gruppetto dei velocisti. In difficoltà Tim DeClerq, provato dalla maxicaduta di ieri.

13.41 Comincia la salita del Col du Bac, in gruppo prova a sganciarsi Ide Schelling (Bora-Hansgrohe). Dietro di lui si porta Esteban Chaves (Team BikeExchange).

13.40 Dopo aver ripreso Mohoric e Fraile, il gruppo ha leggermente tirato il fiato. La fuga torna a guadagnare qualcosina, ora sono 40”.

13.38 Gaudu ha riacceso la miccia in gruppo: altri tentativi di scatti di Omar Fraile e Matej Mohoric. Il gruppo è allungatissimo, è quasi ai cinquanta all’ora.

13.37 Tenta lo scatto David Gaudu (Groupama-FDJ), che vuole dare un senso al proprio Tour de France dopo essere uscito di classifica.

13.36 Meno di cinque chilometri al primo GPM di giornata, il Col du Bac (3100 metri al 5,3%, terza categoria)

13.34 Solo 30” di vantaggio per Anthony Turgis (Team TotalEnergies), Toms Skujins (Trek-Segafredo), Jonas Rickaert, Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix) e Maxime Chevalier (B&B Hotels p/b KTM).

13.30 Continuano a susseguirsi gli attacchi: il gruppo sta riprendendo Magnus Cort Nielsen (EF Education Nippo), tra i più attivi in questa prima parte di gara.

13.28 Riparte Asgreen dal gruppo. Plotone che dista 1’30” da Sbaragli.

13.26 150 chilometri all’arrivo.

13.24 I corridori davanti si stanno raggruppando, il plotone principale invece sembra essersi fermato.

13.22 Ancora scatti dal gruppo: partono Toms Skujins e Jonas Rickaert.

13.20 Due corridori al contrattacco: Maxime Chevalier ed Anthony Turgis.

13.18 Si allarga il gap di Sbaragli: 1′ di margine sul gruppo maglia gialla.

13.14 Una trentina di secondi guadagnati dall’azzurro che prosegue con l’azione solitaria.

13.12 Ora attacca in solitaria il nostro Kristian Sbaragli (Alpecin-Fenix).

13.10 160 chilometri all’arrivo, la fuga non va via.

13.07 Prova ad attaccare anche Geraint Thomas, ancora acciaccato dopo varie cadute.

13.04 Hanno preso un po’ di spazio Julian Alaphilippe, Quentin Pacher e Matej Mohoric.

13.01 Attacca Nibali! Alaphilippe e Mohoric con l’azzurro.

12.59 Grande sofferenza invece per Tim Declerq, dopo la caduta di ieri.

12.57 Foratura per Sergio Henao.

12.54 Si muovono Julian Alaphilippe e Vincenzo Nibali!

12.52 Quattro corridori hanno guadagnato un centinaio di metri, c’è De Gendt.

12.50 Anche Sonny Colbrelli prova ad andare all’attacco.

12.48 Velocità folli per i corridori.

12.46 Plotone allungatissimo, subito van Aert all’attacco.

12.44 Tantissimi attacchi, 180 chilometri all’arrivo.

12.41 PARTITA UFFICIALMENTE LA QUATTORDICESIMA TAPPA!

12.38 Il gruppo deve attendere anche Izagirre, altra foratura.

12.35 Immagini dalla corsa:

12.32 Foratura nel tratto di trasferimento per Geraint Thomas, il gruppo sta aspettando il gallese.

12.29 L’Italia si attende un segnale da Vincenzo Nibali, che lunedì lascerà la corsa per concentrarsi sui Giochi Olimpici.

12.26 Partiti i corridori: 6 chilometri di trasferimento e poi il via alle 12.40.

12.23 Tantissimi infatti i corridori che andranno a caccia della fuga giusta in un percorso molto favorevole.

12.20 Oggi ci si aspetta un inizio di tappa incandescente.

12.16 Stanno terminando le operazioni al foglio firma.

12.13 Ennesimo ritiro dopo le tante cadute: questa volta tocca a Soren Kragh Andersen (DSM).

12.10 Il via dalla zona di partenza è previsto alle 12.25.

12.06 I corridori, come di consueto, stanno svolgendo le operazioni preliminari al foglio firma.

12.03 Altra frazione per finisseur in questa Grande Boucle. 184 chilometri da Carcassonne a Quillan con un percorso piuttosto ondulato e mosso, con ben cinque GPM.

12.00 Buongiorno e benvenuti alla Diretta Live della quattordicesima tappa del Tour de France 2021.

PERCORSO E ALTIMETRIA TAPPA DI OGGI (SABATO 10 LUGLIO)

ORARI E TV TAPPA DI OGGI

IL BORSINO DEI FAVORITI

17.36 Con il poker di Mark Cavendish al Tour de France 2021, termina qui la nostra DIRETTA LIVE della tredicesima tappa di questa Grande Boucle. Vi rimandiamo dunque ai nostri consueti approfondimenti, dichiarazioni e analisi della frazione odierna. Buon proseguimento di serata!

17.34 In ultima battuta riviviamo assieme lo storico 34esimo successo al Tour de France di Mark Cavendish:

LA CRONACA DELLA TAPPA DI OGGI

ORDINE DI ARRIVO DELLA TAPPA DI OGGI

MARK CAVENDISH EGUAGLIA IL RECORD DI EDDY MERCKX

MARK CAVENDISH COME EDDY MERCKX, MA IL TIPO DI VITTORIE E’ DIVERSO

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL TOUR DE FRANCE

VIDEO LA VOLATA VINCENTE DI MARK CAVENDISH

LE DICHIARAZIONI DI MARK CAVENDISH

LE DICHIARAZIONI DI TADEJ POGACAR

LE DICHIARAZIONI DI VAN AERT

LE DICHIARAZIONI DI PHILIPSEN

CRONACA GIRO D’ITALIA DONNE

17.32 Invariata invece la classifica generale con Tadej Pogacar in maglia gialla. Undicesimo l’azzurro Mattia Cattaneo:

1 1 – POGAČAR Tadej UAE-Team Emirates 25 52:27:12
2 2 – URÁN Rigoberto EF Education – Nippo 5:18
3 3 – VINGEGAARD Jonas Team Jumbo-Visma 5:32
4 4 – CARAPAZ Richard INEOS Grenadiers 5:33
5 5 – O’CONNOR Ben AG2R Citroën Team 5:58
6 6 – KELDERMAN Wilco BORA – hansgrohe 6:16
7 7 – LUTSENKO Alexey Astana – Premier Tech 6:30
8 8 – MAS Enric Movistar Team 7:11
9 9 – MARTIN Guillaume Cofidis, Solutions Crédits 9:29
10 10 – BILBAO Pello Bahrain – Victorious 10:28
11 11 – CATTANEO Mattia Deceuninck – Quick Step 15:35

17.30 Nulla da fare invece per il campione italiano Sonny Colbrelli che non è riuscito a disputare la volata odierna.

17.28 Ed ecco a voi la top 10 di giornata:

1 CAVENDISH Mark Deceuninck – Quick Step 120 100 5:04:29
2 MØRKØV Michael Deceuninck – Quick Step 50 70 ,,
3 PHILIPSEN Jasper Alpecin-Fenix 25 50 ,,
4 GARCÍA CORTINA Iván Movistar Team 15 40 ,,
5 VAN POPPEL Danny Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux 5 32 ,,
6 ARANBURU Alex Astana – Premier Tech 26 ,,
7 LAPORTE Christophe Cofidis, Solutions Crédits 22 ,,
8 GREIPEL André Israel Start-Up Nation 18 ,,
9 CORT Magnus EF Education – Nippo 14 ,,
10 STUYVEN Jasper Trek – Segafredo 10 ,,

17.26 Va comunque detto che nel finale la Deceuninck-Quick Step ha rischiato molto con un Team DSM scatenato che ha cercato di fermare il treno belga, e un Ivan Garcia Cortina (Movistar) che ha provato ad anticipare tutti. Ma ancora una volta la superiorità del Wolfpack è stata netta.

17.25 Alle spalle dell’ex campione del mondo il suo compagno di squadra Michael Morkov. Terzo, ancora una volta, Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix).

17.24 ED È POKER PER MARK CAVENDISH!!!!!!!! Il britannico in maglia verde riscrive la storia del Tour de France conquistando il suo 34esimo sigillo alla Grande Boucle ed eguagliando il record assoluto di Eddy Merckx!!!!

17.23 Ma vengono sopravanzati dai DSM! Attacca anche Davide Ballerini!

17.22 ED ECCO IL TRENINO DELLA DECEUNINCK! ULTIMO CHILOMETRO!

17.21 Arriva anche Silvan Dillier per Jasper Philipsen. 1500 metri alla fine!

17.20 Ed è Mattia Cattaneo a pilotare il gruppo in favore di Cavendish! Avanza anche Matej Mohoric per Sonny Colbrelli!

17.19 Si sta ricomponendo il trenino della Deceuninck-Quick Step, ma tante squadre vogliono prendere la testa della corsa.

17.18 Da adesso è attiva la neutralizzazione della corsa.

17.16 Sonny Colbrelli e Mark Cavendish praticamente appaiati nella parte alta del gruppo.

17.15 Ricordiamo che oggi la neutralizzazione è ai -4,5 km.

17.14 Adesso ci provano gli AG2R Citroen Team con il Team Movistar.

17.13 Soltanto 9000 metri alla fine! Tantissima bagarre in testa al gruppo!

17.12 Mark Cavendish molto guardingo. Il gruppo torna nuovamente compatto.

17.11 Wout Van Aert attacca!!! Si porta dietro Kasper Asgreen con Michael Matthews. Attenzione ancora una volta ai ventagli!

17.10 Ma attenzione perchè con Cavendish sono rimasti solamente Asgreen, Ballerini e Morkov.

17.09 Sempre la Ineos in testa al gruppo. Avanza nuovamente la Deceuninck-Quick Step. 12 chilometri al traguardo.

17.08 Avanza anche la maglia gialla Tadej Pogacar che però non ha accanto a sé i suoi uomini della UAE Team Emirates.

17.06 Al momento non ci sono grandi chance per poter creare dei ventagli. Il vento non è poi così forte. 15 chilometri al traguardo.

17.05 Ben piazzato il campione italiano Sonny Colbrelli che si è portato in testa al gruppo in mezzo agli Ineos.

17.04 Si rialza invece il campione del mondo Julian Alaphilippe.

17.03 Grandissimo forcing da parte dei tutta la Ineos. Assente invece la Deceuninck-Quick Step.

17.02 GRUPPO COMPATTO! Ma attenzione ai ventagli. Ci provano i Bora con Daniel Oss e tutta la Ineos Grenadiers.

17.01 Siamo entrati negli ultimi 20 chilometri di gara.

17.00 Pacher si trova oramai nella morsa del gruppo.

16.58 Nessun problema per i corridori coinvolti nella caduta.

16.57 Ed ecco un’altra caduta nella pancia del gruppo. Coinvolti due uomini della Qhubeka NextHash: Carlos Barbero e Sergio Henao.

16.56 Prosegue il forcing in testa al gruppo da parte del campione del mondo Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step).

16.55 Attenzione perchè a breve la corsa prenderà un’altra direzione e incontrerà il vento. Tantissima bagarre in testa al gruppo con alcuni corridori che continuano a rischiare di finire fuori strada pur di rimanere davanti.

16.54 Ben posizionati nella prima parte del gruppo sia Sonny Colbrelli (Bahrain Victorius) che Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo).

16.53 Da segnalare anche il ritiro di un altro uomo del Team BikeExchange. Si tratta di Lucas Hamilton.

16.51 A 25 chilometri dal traguardo Pacher mantiene 49″ di vantaggio.

16.48 Deceuninck-Quick Step sempre più scatenata.

16.45 Il gruppo aumenta l’andatura sia per riportarsi sugli attaccanti che scongiurare qualche ventaglio. È sempre meglio cercare di rimanere davanti.

16.43 Bakelants è a un minuto da Pacher, mentre il gruppo è a 1’30”.

16.40 Nel frattempo Quentin Pacher (B&B Hotels) ha già guadagnato ben 1’15”. 34km al traguardo.

16.39 Intanto davanti al gruppo prova ad attaccare Jan Bakelants (Intermarché Wanty Gobert).

16.38 Foratura e cambio di ruota per un altro favorito del giorno: Jasper Philipsen (Alpecin-Fenix).

16.37 FORATURA PER MARK CAVENDISH!!! La maglia verde cambia immediatamente la propria bici per rientrare il prima possibile in gruppo.

16.34 Il gruppo dovrà fare molta attenzione in questa fase della corsa dove la strada è molto stretta lungo l’attraversamento in discesa di alcuni paesini.

16.32 Manca ancora tanto al traguardo di Carcassone: ben 40 chilometri. Non sarà facile per Pacher portare a termine questa azione solitaria.

16.30 Nel mentre Pacher ha guadagnato 25″ sul gruppo maglia gialla guidato dal campione del mondo Julian Alaphilippe e tutta la sua Deceuninck-Quick Step.

16.29 Brutto segnale per il britannico in vista delle Olimpiadi di Tokyo su cui punta veramente tanto.

16.28 E purtroppo giunge anche la notizia del ritiro di Simon Yates (BikeExhchange), uno dei corridori maggiormente coinvolti nella caduta avvenuta qualche chilometro fa in una brutta scarpata.

16.26 Nel frattempo prova ad attaccare Quentin Pacher (B&B Hotels).

16.23 47 chilometri al traguardo e gruppo guidato da un’instancabile Deceuninck-Quick Step in favore della maglia verde Mark Cavendish.

16.20 Nel frattempo stanno cercando di rientrare in gruppo due favoriti del giorno rimasti coinvolti nella caduta di prima: Nacer Bouhanni (Arkea Samsic) e Cees Bol (Team DSM). Il gap è di 1′.

16.18 Ecco il momento in cui il gruppo si è ricompattato:

16.16 La caduta ha comunque causato un ritiro, quello di Roger Kluge (Lotto Soudal).

16.15 Tra i corridori attardati troviamo anche Sergio Higuita (EF Education Nippo).

16.14 GRUPPO COMPATTO e pilotato dal campione del mondo Julian Alaphilippe (Deceuninck-Quick Step).

16.13 Si sta esaurendo la fuga di Goldstein e Latour. Sono attese schermaglie in testa al gruppo maglia gialla.

16.12 Attardato anche Wout Poels (Bahrain Victorius).

16.11 I corridori coinvolti nella caduta accusano un ritardo di 2’10”. Tra di loro Simon Yates (Team BikeExchange) e Geraint Thomas (Ineos Grenadiers).

16.10 Soltanto 30″ di vantaggio per Latour e Goldstein. Il gruppo maglia gialla ha già ripreso Bennett. 54 km al traguardo.

16.07 Scatenatissimo anche il gruppo maglia gialla con Mads Pedersen. Julian Alaphilippe e Silvan Dillier fanno da stopper in favore di Mark Cavendish e Jasper Philipsen.

16.06 Pericolo scongiurato, è tornata la bagarre in testa alla corsa tra Latour e Goldstein.

16.05 La boscaglia ha sicuramente salvato i corridori, la cui caduta è stata proprio attutita dalla folta vegetazione.

16.04 Yates si rialza e fortunatamente può riprendere la corsa.

16.03 Probabilmente Tim Declerq (Deceuninck-Quick Step) è stato costretto a frenare in una curva scatenando questa brutta caduta.

16.02 Ancora a terra Simon Yates (Team BikeExchange).

16.01 Alcuni uomini stanno cercando di risalire dalla boscaglia. Che brutta scena.

16.00 BRUTTISSIMA CADUTA IN CODA AL GRUPPO!!! ALCUNI CORRIDORI FINISCONO IN UNA SCARPATA!

15.58 Bagarre anche tra i fuggitivi con l’attacco di Goldstein! Regge soltanto Latour. Cede Bennett.

15.57 E ci prova Alex Aranburu (Astana-Premier Tech) con Asgreen come stopper!

15.56 Lo seguono Ivan Garcia Cortina (Movistar) e Kasper Asgreen (Deceuninck-Quick Step), ma il gruppo si ricompatta.

15.55 E scatta Philippe Gilbert (Lotto Soudal)!!!

15.53 ATTENZIONE, BAGARRE IN GRUPPO!!!

15.51 A 68 chilometri dal traguardo il vantaggio del terzetto al comando è di 1’27”.

15.48 Ecco la situazione in gruppo con al proprio comando un instancabile, un inesauribile Tim Declerq:

15.45 Il gruppo ha in mano il pieno controllo della corsa con un gap, rispetto ai fuggitivi, più che amministrabile.

15.42 Da qui sino alla conclusione della frazione non vi saranno GPM ma soltanto diversi saliscendi.

15.39 1’53” di vantaggio per loro a 77 km dall’arrivo.

15.36 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

15.33 43,2 km/h è la media dopo la seconda ora di gara.

15.30 Deceuninck-Quick Step e Alpecin-Fenix in testa al gruppo.

15.27 1’50” il vantaggio dei fuggitivi.

15.23 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

15.18 Siamo entrati negli ultimi 90 chilometri.

15.14 Scende a due minuti il vantaggio dei battistrada.

15.10 Deceuninck-Quick Step e Alpecin-Fenix lavorano in testa al gruppo.

15.05 Siamo entrati negli ultimi cento chilometri.

15.02 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

14.58 Mancano 104 chilometri all’arrivo.

14.54 La tappa prosegue senza grandi emozioni.

14.49 Tre minuti, ora, il vantaggio dei fuggitivi.

14.44 Colbrelli vince la volata per il quarto posto al traguardo volante. Cavendish non ha fatto lo sprint.

14.40 Mancano 116 chilometri al traguardo

14.35 Il vantaggio dei tre al comando è sceso a 2’45”

14.32 L’UCI ha comunicato che, oggi, la neutralizzazione sarà ai -4,5 e non ai -3.

14.29 Cavendish, oggi, potrebbe eguagliare il record di 34 successi alla Grande Boucle di Eddy Merckx.

14.23 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

14.19 Mancano 130 chilometri al traguardo.

14.15 I favoriti di oggi sono Mark Cavendish, Wout Van Aert e Jasper Philipsen.

14.12 Lavorano Deceuninck-Quick Step e Alpecin-Fenix in testa al gruppo.

14.09 Solo il vento potrebbe animare questa frazione.

14.05 140 chilometri al traguardo.

14.01 Scende a 3’30” il vantaggio dei battistrada.

13.57 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

13.53 Mancano 150 chilometri all’arrivo.

13.49 La tappa prosegue senza sussulti.

13.45 Scende a 4’05” il vantaggio dei primi.

13.42 158 chilometri all’arrivo.

13.38 Ricordiamo i nomi dei tre fuggitivi: Sean Bennett (Qhubeka-Nexthash), Omer Goldstein (Israel-Start Up-Nation) e Pierre Latour (TotalEnergies).

13.34 Il gruppo passa ora al GPM.

13.32 Il gruppo, tirato dalla Deceuninck-Quick Step, insegue a 4’16”.

13.28

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Tour de France 2021, Michael Woods: “Farò il massimo per tenere la maglia a pois”

LIVE Tour de France 2021 in DIRETTA: Cattaneo va in fuga ed è top10 in classifica! Tappa a Mollema