LIVE Tirreno-Adriatico 2020, Pieve Torina-Loreto in DIRETTA: Mathieu Van der Poel trionfa con un assolo impressionante! 3° Matteo Fabbro



LA DIRETTA LIVE DELLA TAPPA DI OGGI DELLA TIRRENO-ADRIATICO (LUNEDI’ 14 SETTEMBRE)

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLA TAPPA

LA CLASSIFICA GENERALE

LE DICHIARAZIONI DI MATHIEU VAN DER POEL

LE PAGELLE DELLA TAPPA

GLI HIGHLIGHTS DELLA TAPPA

LE TOUR DU DIRECTEUR

LE PAGELLE DEL TOUR DE FRANCE

LA CLASSIFICA GENERALE

LA CRONACA DELLA TAPPA

TADEJ POGACAR: “OGGI BERNAL E’ ANDATO IN CRISI, POTREBBE TOCCARE ANCHE A ROGLIC UN GIORNO”

GLI HIGHLIGHTS DEL TOUR DE FRANCE

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI

TUTTE LE CLASSIFICHE

L’ORDINE D’ARRIVO

GLI HIGHLIGHTS DELLA TAPPA

LE DICHIARAZIONI DI PRIMOZ ROGLIC

LE DICHIARAZIONI DI NAIRO QUINTANA

LE DICHIARAZIONI DI EGAN BERNAL

IL CROLLO DI NAIRO QUINTANA

TADEJ POGACAR RIVALE UNICO DI PRIMOZ ROGLIC

EGAN BERNAL ALZA BANDIERA BIANCA

DAMIANO CARUSO ECCELLENTE

LO STRAPOTERE DELLA JUMBO VISMA

16.02 La nostra Diretta Live termina qui. Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata.

16.00 Ecco la top-10 della classifica generale. Distacchi pressoché invariati tra gli uomini di testa.

1 YATES Simon Philip MTS 31h 56’ 02” 0’ 00”
2 MAJKA Rafal BOH 31h 56’ 18” 0’ 16”
3 THOMAS Geraint INS 31h 56’ 41” 0’ 39”
4 VLASOV Aleksandr AST 31h 56’ 51” 0’ 49”
5 MASNADA Fausto DQT 31h 56’ 59” 0’ 57”
6 KELDERMAN Wilco SUN 31h 57’ 01” 0’ 59”
7 WOODS Michael EF1 31h 57’ 24” 1’ 22”
8 KNOX James DQT 31h 57’ 28” 1’ 26”
9 BRAMBILLA Gianluca TFS 31h 58’ 35” 2’ 33”
10 HAIG Jack MTS 31h 58’ 49” 2’ 47”

15.58 Dunque, sesto posto finale per Simon Yates, che conserva senza problemi la maglia azzurra in vista della cronometro di domani.

15.56 Ecco la top-10 odierna.

  1. Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) 4h19’23”
  2. Ruben Guerreiro (EF) +04”
  3. Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe) +04”
  4. Wilco Kelderman (Sunweb) +09”
  5. Alex Aranburu Deba (Astana) +10”
  6. Simon Yates (Mitchelton-Scott) +10”
  7. Michael Woods (EF) +10”
  8. Geraint Thomas (Ineos) +10”
  9. Aleksandr Vlasov (Astana) +10”
  10. Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) +10”

15.52 E’ la prima vittoria dell’anno su strada per Mathieu Van der Poel.

15.50 Davvero un peccato per Matteo Fabbro, che ha resistito fino agli ultimi 400 metri e poi si è dovuto inchinare alla fucilata del fenomeno dell’Alpecin-Fenix.

15.49 VINCE MATHIEU VAN DER POEL! Secondo Ruben Guerreiro, solo terzo uno sconsolato Matteo Fabbro.

15.48 CHE ATTACCO DI VAN DER POEL! L’olandese supera Fabbro con un assolo impressionante!

15.47 Gli ultimi 500 metri! Deve resistere Fabbro!

15.46 Il gruppo sta recuperando a grande velocità. Finale imprevedibile a Loreto!

15.45 Ultimo chilometro!

15.44 Nel frattempo, il drappello di Jakob Fuglsang è in rimonta! 27” da Fabbro, 7” da Van der Poel. Anche il gruppo a meno di 1′.

15.43 Sono 23 i secondi di vantaggio di Fabbro su Van der Poel e soci. Vedremo se l’olandese tenterà un attacco in questi ultimi 2000 metri.

15.41 Solo 4 chilometri al traguardo. Matteo Fabbro rimane solo in testa: ora il corridore della Bora-Hansgrohe può davvero sognare la vittoria.

15.38 Il corridore dell’Astana si è rimesso prontamente in sesto, ma ha perso secondi preziosissimi per rientrare sui primi.

15.37 SCIVOLATO FUGLSANG! La caduta va a frenare la prepotente rimonta del danese.

15.36 Fuglsang è ora insieme a Benjamin Thomas (Groupama-FDJ) e Matthew Holmes (Lotto Soudal). I tre stanno ormai raggiungendo il quintetto di Van der Poel.

15.34 Nel frattempo si avvicinano sia il gruppetto di Jakob Fuglsang (a 45”) sia il plotone con la maglia azzurra Simon Yates (a 1’45”).

15.32 10 chilometri alla fine. Fabbro in salita sta tornando a guadagnare sugli inseguitori.

15.30 Matteo Fabbro vede ora ridursi il proprio vantaggio su Mathieu Van der Poel e soci: solo 10” per il giovane friulano.

15.29 Sta spingendo forte Jakob Fuglsang, alla guida di un sestetto che sta provando a recuperare sul drappello di Mathieu Van der Poel, ora distante 1′.

15.27 Meno di 15 chilometri all’arrivo.

15.25 Jakob Fuglsang in classifica generale è attualmente 14esimo, con un ritardo di 3’25” dalla maglia azzurra Simon Yates.

15.22 Schematizziamo la situazione: Matteo Fabbro è solo in testa con 30” su un quintetto con Mathieu Van der Poel; il drappello di Jakob Fuglsang è distante 1’50”, mentre il plotone è a 2’40”.

15.19 Mancano 20 chilometri al traguardo.

15.16 Fase scoppiettante della tappa, ci si gioca tanto anche in chiave classifica generale.

15.15 SCATTO SOLITARIO DI MATTEO FABBRO! L’azzurro sta benissimo e si prende di forza la testa della corsa.

15.14 DAL GRUPPO SI LANCIA JAKOB FUGLSANG! Pericolo per la maglia azzurra Simon Yates!

15.13 Tusveld, Visconti e Samitier stanno provando a rinvenire sui tre di testa.

15.12 ATTACCA VAN DER POEL! L’olandese con una progressione impressionante recupera sui due battistrada!

15.11 Gran lavoro di De Bondt, che sta guidando l’inseguimento: affianco a lui ci sono Van der Poel, Tusveld e Visconti.

15.09 La coppia Guerreiro-Fabbro sta provando ad andar via. Faticano gli altri in fuga, tra cui anche il grande favorito Mathieu Van der Poel.

15.07 Scatta nuovamente Ruben Guerreiro in salita! Bravissimo Matteo Fabbro, che si mette prontamente a ruota del portoghese.

15.05 Sono rientrati altri cinque uomini che facevano parte della fuga originaria: si tratta di Sergio Samitier (Movistar), Martijn Tusveld (Sunweb), Julien Bernard (Trek-Segafredo), Giovanni Visconti (Vini Zabù KTM) e Julien Vermote (Cofidis).

15.03 Meno di 30 chilometri al traguardo ora. La corsa è entrata nel vivo ed è destinata ad infiammarsi sempre di più.

15.01 Il vantaggio di questo nuovo quintetto di testa è di 1’50” sul gruppetto inseguitore e 2’57” sul plotone.

14.59 Si aggiungono alla fuga anche Dries De Bondt (Alpecin-Fenix) e Davide Ballerini (Deceuninck-Quick Step).

14.56 Ora i tre in testa sono Ruben Guerreiro (EF), Mathieu Van der Poel (Alpecin-Fenix) e Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe).

14.54 Attacca Ruben Guerreiro! Subito Mathieu Van der Poel si accoda al corridore della EF!

14.52 Le distanze attuali sono: 1′ tra i quattordici fuggitivi e Samuele Battistella, mentre il gruppo insegue a 1’33”.

14.49 Mancano 36 chilometri all’arrivo.

14.46 A passare per primo al traguardo volante di Recanati è Martijn Tusveld (Sunweb), seguito da Dries De Bondt (Alpecin-Fenix) e William Barta (CCC).

14.43 Il 21enne di Castelfranco Veneto, campione del mondo Under 23 nel 2019, è ora a un solo minuto dai battistrada.

14.40 Battistella continua a spingere e, a poco più di 20” di vantaggio sul gruppo, rimane da solo come primo inseguitore dei fuggitivi.

14.37 Riepiloghiamo i nomi dei quattordici battistrada: Silvan Dillier (ALM), Dries De Bondt (AFC), Mathieu Van der Poel (AFC), Alessandro Tonelli (BCF), Matteo Fabbro (BOH), William Barta (CCC), Julien Vermote (COF), Davide Ballerini (DQT), Ruben Guerreiro (EF1), Sergio Samitier (MOV), Victor Campenaerts (NTT), Martijn Tusveld (SUN), Julien Bernard (TFS) e Giovanni Visconti (THR).

14.34 Questo scatto motiva ancor di più gli uomini dell’Astana e il gruppo guadagna ulteriormente sui fuggitivi: 2′ il distacco.

14.31 Dal gruppo partono all’attacco due corridori: si tratta di Samuele Battistella (NTT) e Carl Fredrik Hagen (Lotto Soudal).

14.28 I fuggitivi stanno affrontando l’ascesa di Loreto per la seconda volta.

14.25 Stabile ora il vantaggio degli attaccanti, che si aggira sui 2’45”.

14.21 Fase non facile della corsa, viste le strade strette e i continui cambiamenti di pendenza.

14.17 Rallenta leggermente il plotone, che consente ai fuggitivi di recuperare qualche secondo.

14.14 Sempre l’Astana in testa al gruppo.

14.10 Decresce ancora il vantaggio dei battistrada: 2’35”.

14.06 Mancano 66 chilometri al traguardo.

14.02 Cala ancora il ritardo del gruppo: 3′ ora.

13.59 Ricordiamo che nella fuga non c’è nessun corridore pericoloso in ottica classifica generale: sono tutti lontano più di 10′ dall’attuale maglia azzurra Simon Yates.

13.55 L’Astana sta continuando a lavorare duramente per rintuzzare il gap con i battistrada.

13.53 Lo svantaggio del plotone si attesta ora a 3’20”.

13.50 Ora anche il gruppo sta facendo i conti con l’ascesa di Loreto. Sta calando il distacco dalla fuga.

13.47 I fuggitivi stanno affrontando per la prima volta la salita di Loreto, che dovrà essere ripetuta per tre volte.

13.43 Alta la velocità media mantenuta durante la seconda ora di corsa: 45.2 km/h.

13.40 Sono ben quattordici i corridori in fuga: Silvan Dillier (ALM), Dries De Bondt (AFC), Mathieu Van der Poel (AFC), Alessandro Tonelli (BCF), Matteo Fabbro (BOH), William Barta (CCC), Julien Vermote (COF), Davide Ballerini (DQT), Ruben Guerreiro (EF1), Sergio Samitier (MOV), Victor Campenaerts (NTT), Martijn Tusveld (SUN), Julien Bernard (TFS) e Giovanni Visconti (THR).

13.37 Mancano 86 chilometri al traguardo.

13.34 E’ l’Astana che ora sta facendo l’andatura in testa al plotone.

13.31 Il vantaggio dei fuggitivi sul gruppo è ora di 4’50”.

13:27 Percorsi intanto i primi 100 chilometri di oggi. Media oraria che continua a mantenersi abbondantemente sopra i 50 km/h, ritmo pazzesco in queste due prime ore di corsa.

13:24 Ricordiamo che Van der Poel potrà contare anche sull’appoggio di un suo compagno di squadra in fuga, che potrebbe risultare fondamentale nelle fasi cruciali della tappa.

13:21 Gruppo che in questo frangente sta lasciando fare alla fuga. In testa a controllare ci sono gli uomini della Mitchelton Scott della maglia azzurra.

13:17 Occhio anche allo svizzero Silvan Dillier che fu seconda lo scorso anno alla Parigi Roubaix e che potrebbe risultare un cliente molto pericoloso in un traguardo come quello odierno.

13:14 Vantaggio del gruppo di testa che ora salito a 4’30”.

13:11 Da segnalare la presenza in fuga anche di altri corridori interessanti come Guerreiro e i due azzurri Ballerini e Visconti.

13:08 Clamorosa la scelta dell’olandese Van der Poel, considerato il grande favorito di giornata, che ha scelto di andare all’attacco da lontano, a quasi 120 km dal traguardo.

13:05 Sono quattordici i corridori segnalati in testa alla corsa. Si tratta di Silvan Dillier (ALM), Dries De Bondt (AFC), Mathieu Van der Poel (AFC), Alessandro Tonelli (BCF), Matteo Fabbro (BOH), William Barta (CCC), Julien Vermote (COF), Davide Ballerini (DQT), Ruben Guerreiro (EF1), Sergio Samitier (MOV), Victor Campenaerts (NTT), Martijn Tusveld (SUN), Julien Bernard (TFS) e Giovanni Visconti (THR).

13:01 Definitivamente partita ora la fuga di giornata, che in pochi chilometri ha già guadagnato oltre tre minuti di vantaggio.

12:57 Queste invece le dichiarazioni del giovane talento azzurro Samuele Battistella, tra gli indiziati per entrare in una fuga di giornata che continua a faticare a prendere il via.

12:53 Oltre a Froome, apparso di certo tutt’altro che brillante in queste prime 5 tappe, grande curiosità quest’oggi sarà riposta anche sulle gesta di Jakob Fuglsang, chiamato a riscattarsi già sul traguardo odierno.

12:49 Queste intanto le dichiarazioni di uno degli altri grandi attesi della vigilia, il britannico Chris Froome, che ha rilasciato affermazioni importanti ieri sul tor de France, sentenziando che la Grande Boucle potrà solo essere persa dallo sloveno Primoz Roglic.

12:45 Un piccolo drappello ha nuovamente guadagnato qualche secondo di margine sul plotone.

12:41 Segnalato il ritiro di Luca Wackermann nel frattempo.

12:37 48.902 la media oraria dei primi sessanta minuti di corsa. Ritmo infernale quello tenuto dalla carovana, ben intenzionata a non lasciar spazio, almeno per il momento, ad alcun tentativo di fuga.

12:33 In quarta posizione, occhio anche al talento dell’Astana Vlasov, già vincitore quest’anno al Giro dell’Emilia e desideroso di ripetersi anche sul traguardo odierno.

12:29 Questa la classifica generale della corsa. Guida sempre il britannico Simon Yates.

12:25 Gruppo che procede compatto, mancano centocinquanta chilometri alla conclusione.

12:21 Plotone che è già rientrato sugli attaccanti. La carovana non sembra intenzionata a lasciare spazio ad alcun tipo di fuga quest’oggi.

12:17 Questi i nomi dei cinque battistrada: Jhonatan Restrepo (ANS), Ivan Garcia Cortina (TBM), Nicolas Maes (LTS), Kenneth Vanbilsen (COF) ed Iljo Keisse (DQT).

12:13 Sembra essersi formato finalmente un serio tentativo di fuga, con cinque uomini che hanno una ventina di secondi di vantaggio sul gruppo che li insegue.

12:09 Comune di arrivo di oggi, Pieve Torina, che è anche uno dei paesi che più sono stati colpiti dal terribile terremoto che ha devastato le marche nel 2016.

12:05 Plotone che è giunto a Castelraimondo ora. Quattro uomini provano ad avvantaggiarsi ma il loro margine è limitato.

12:01 Meteo che, come si evince dai tweet della Vini Zabù-KTM, quest’oggi sembra essere sereno ed ideale per i corridori.

11:57 Il plotone nel frattempo ha superato Camerino e si lancia ora in una lunga e rapida discesa di circa venticinque chilometri. Nessuna fuga segnalata fino ad ora.

11:53 Tra i possibili outsider di giornata anche Michael Woods e Rafael Majka. Il corridore dell’Eduction First sogna di ritornare in maglia azzurra, ma questo desiderio sembra poter essere, ad ora, solo un’utopia.

11:49 Tanta attesa oggi per ciò che potrà mostrare il messinese Vincenzo Nibali. L’arrivo non si addice in realtà appieno alle sue caratteristiche ma importante sarà comunque constatare il suo stato di forma in vista dell’imminente Giro d’Italia.

11:45 Plotone che ha superato compatto il primo breve strappo di giornata e procede ora spedito verso Camerino.

11:41 PARTITI! Avvio subito scoppiettante, ritmo infernale sin dal primo metro in gruppo.

11:38 Attenzione quest’oggi anche al grande duello per la classifica generale tra Simon Yates, attuale maglia azzurra, e Geraint Thomas, fiducioso di recuperare quanto più terreno possibile domani con la cronometro di San Benedetto del Tronto.

11:34 I corridori stanno per ricevere il via ufficiale per completare i chilometri di trasferimento di inizio tappa.

11:30 Alpecin-Fenix che quest’oggi tra l’altro andrà sicuramente a caccia di un’immediata doppietta, con l’olandese Mathieu Van der Poel che per molti è il vero favorito per la vittoria di tappa.

11:26 Frazione odierna che giunge dopo la splendida vittoria in volata di ieri del belga Merlier, in grado di beffare allo sprint il grande favorito della vigilia Pascal Ackermann.

11:22 Corridori che stanno ultimando le procedure antecedenti alla partenza in questo frangente.

11:18 Tappa con mille asperità quella odierna. I corridori infatti, nei 181 chilometri che dovranno percorrere, si imbatteranno nella durezza di svariati muri, tra cui i più pericolosi sembrano essere quelli di Osimo, Recanati e, ovviamente, quello dell’arrivo finale.

11:15 Buongiorno e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della settima frazione di questa Tirreno-Adriatico 2020.

Buongiorno a tutti e benvenuti alla DIRETTA LIVE della settima tappa della Tirreno-Adriatico 2020. La frazione odierna sarà costituita dai 181 chilometri che collegano Pieve Torina e Loreto: un percorso che dunque si articolerà interamente nelle Marche, sui territori tanto cari al celebre poeta Giacomo Leopardi.

Dopo la frazione di ieri, appannaggio dei velocisti e relativamente tranquilla per gli uomini di classifica, oggi si torna a fare sul serio. La penultima giornata della Corsa dei Due Mari è la ormai tradizionale tappa dei Muri. La prima parte della frazione è in discesa costante, prima di giungere nel circuito finale che racchiude tutte le difficoltà del giorno. Dopo le salite di Montefano e Osimo, infatti, il momento clou è costituito dalla salita finale e dallo strappo di Recanati, che dovranno essere percorse per tre volte e con pendenze anche superiori al 10% metteranno a dura prova le gambe dei corridori. Si tratta con ogni probabilità di una tappa che vivrà di attacchi, in particolare da parte di coloro che hanno intenzione di recuperare in classifica generale. Al momento in maglia azzurra c’è Simon Yates (Michelton-Scott): il dominatore della frazione di Sassotetto ha un margine di 16” sul polacco Rafal Majka (Bora-Hansgrohe) e di 39” sul britannico Geraint Thomas (Ineos), mentre il primo italiano è Fausto Masnada (Deceuninck-Quick Step), distante 54” dalla vetta.

La settima tappa della Tirreno-Adriatico 2020 scatterà alle ore 11.30. OA Sport vi offrirà la DIRETTA LIVE testuale integrale, per non perdervi neanche un secondo della Corsa dei due mari. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

antonio.lucia@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: LaPresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top