Tour de France 2020, Nairo Quintana: “Sapevo che sarebbe stato difficile, ho pagato la caduta”

Nairo Quintana è andato in crisi sulla salita della Grand Colombier, ascesa conclusiva della quindicesima tappa del Tour de France 2020. Il colombiano non è riuscito a tenere il passo degli sloveni Primoz Roglic e Tadej Pogacar, giungendo a 3’50” di ritardo dai balcanici e sprofondando al nono posto in classifica generale a 5’08” da Roglic.

Nairo Quintana ha analizzato così la sua prova tramite i canali ufficiali della Arkèa-Samsic: “Sapevo che sarebbe stato difficile resistere in questa tappa, visto che la salita della Gran Colombier è molto difficile. Ho provato a farlo, ma la seconda caduta che ho avuto in questo Tour de France a Puy Mary mi sta causando molto dolore. Ho pensato di riprendermi, ma una caduta è sempre una caduta. Con orgoglio e cuore sono arrivato in cima, ma ora cercherò di recuperare e di finire al meglio questo Tour de France: voglio ringraziare tutti i miei compagni“.

CLICCA QUI PER LEGGERE TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

TAG:
Nairo Quintana Tour de France 2020

ultimo aggiornamento: 13-09-2020


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Tour de France 2020, Tadej Pogacar l’unico rivale di Roglic. Il giovane sloveno ci crede, serve l’attacco giusto

F1, la Ferrari ha un grande futuro. La dichiarazione di Elkann e i possibili scenari per Maranello