Seguici su

Ciclismo

Tour de France 2020, Tadej Pogacar l’unico rivale di Roglic. Il giovane sloveno ci crede, serve l’attacco giusto

Pubblicato

il

Può sembrare il campionato nazionale sloveno, andato in scena a fine giugno, invece è semplicemente il Tour de France 2020. Nelle tappe di montagna della Grande Boucle costantemente troviamo davanti due sloveni: Tadej Pogacar e Primoz Roglic. Il primo, in Maglia Bianca, a neanche 21 anni si è andato a prendere già due successi ed è secondo in classifica generale, l’altro sta dominando in lungo e in largo e vuole portare la Maglia Gialla fino a Parigi.

La sfida sembra essere chiusa a loro due, gli unici che fino ad ora non hanno dimostrato segni di cedimento. Un piccolo errore da parte del giovane inesperto è arrivato, nella tappa del vento a Lavaur, ma è stato prontamente recuperato in salita, dove al momento appare il più in forma del lotto, addirittura un gradino anche sopra al connazionale. La sfrontatezza, il coraggio e la voglia di far bene del capitano dell’UAE Emirates stanno stupendo il mondo ciclistico.

“Al momento Primož sembra inarrestabile” le sue parole all’arrivo, che non sanno di sconforto, anzi, danno ancor di più forza al carattere dello sloveno che è realista sulle sue possibilità di vittoria finale. Ora come ora staccare Roglic e la Jumbo-Visma, con anche la cronometro in favore dell’ex saltatore con gli sci, appare utopistico, ma c’è sempre l’ultima settimana sulle Alpi per provare a cambiare le carte in tavola.

[sc name=”banner-article”]

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *