DIRETTA F1, GP Portogallo LIVE: buon venerdì per la Ferrari. Leclerc sottolinea: “Sainz va meglio nei long-run”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LIVE F1, GP Portogallo in DIRETTA: orari TV8 FP3 e qualifiche, griglia di partenza. Programma Ferrari

NUOVO FONDO E NUOVO MUSO PER LA FERRARI: I VANTAGGI

FERRARI TERZA FORZA IN PISTA, MA LA MCLAREN E’ IN AGGUATO

CHARLES LECLERC: “CONTENTO PER LA SIMULAZIONE DEL TIME-ATTACK, SAINZ MEGLIO SUL PASSO GARA”

CARLOS SAINZ: “GIORNATA POSITIVA, ABBIAMO CAPITO IL GRIP”

LA CRONACA DELLE FP2 DI F1

LA CRONACA DELLE FP1 DI F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP2 F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP1 F1

LEWIS HAMILTON: “GOMME TROPPO DURE PER PORTIMAO”

MAX VERSTAPPEN: UN VENERDI’ DAVVERO COMPLICATO”

VALTTERI BOTTAS: “MERCEDES DIFFICILE DA GUIDARE, RETROTRENO BALLERINO”

LANDO NORRIS: “SIAMO PIU’ INDIETRO DEL PREVISTO”

ANTONIO GIOVINAZZI: “E’ STATA UNA GIORNATA DIFFICILE”

MICK SCHUMACHER: “LA PISTA ERA SCIVOLOSA, MA MI SONO DIVERTITO”

FERNANDO ALONSO: PIU’ A MIO AGIO QUI A PORTIMAO”

DANIEL RICCIARDO: “E’ STATA UNA GIORNATA POSITIVA, PIU’ GIRI FACCIO E MEGLIO MI SENTO”

ESTEBAN OCON: “UNA GIORNATA CONFORTANTE, PISTA MOLTO DIFFICILE”

KIMI RAIKKONEN: “NON E’ STATO UN VENERDI’ SEMPLICE, SPERIAMO DI RECUPERARE DOMANI”

GLI HIGHLIGHTS DELLE PROVE LIBERE F1

FERNANDO ALONSO NELLA TOP-5 NELLE LIBERE, UNA REAZIONE DOPO IMOLA

17.24 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport! Troverete cronache, classifiche, analisi, dichiarazioni, video, approfondimenti e tantissimo altro! Un saluto sportivo!

17.23 L’italiana Alpha Tauri piazza Gasly in undicesima piazza e Tsunoda in quattordicesima. 18° Mick Schumacher (Haas), che si è messo dietro la Williams di Latifi ed il compagno di squadra Mazepin, ormai abituato al ruolo di fanalino di coda.

17.22 Sorride anche un rigenerato Fernando Alonso, 5° con una Alpine che sembra in palla a Portimao. Più indietro l’Alfa Romeo: 16° Raikkonen, 17° Giovinazzi.

17.21 Leclerc ha sfoderato una buona costanza in una lunga simulazione con gomme soft, con le quali ha effettuato ben 19 tornate.

17.20 La Ferrari dovrà però guardarsi dalla McLaren, che nei long-run ha mostrato un passo non così dissimile.

17.18 Venerdì positivo per la Ferrari, da terza forza alle spalle di Mercedes e Red Bull. Sainz ha utilizzato un nuovo fondo sulla sua monoposto e le risposte sono state positivie. Certo il gap nei confronti delle scuderie di punta resta piuttosto importante, quantificabile tra i 4 ed i 6 decimi sul passo. Di sicuro un altro mondo rispetto al 2020.

17.16 Hamilton-Verstappen, non si scappa. Saranno loro a giocarsi la pole e la gara, con Bottas terzo incomodo. Peraltro il finlandese ha disputato dei long-run più convincenti rispetto al compagno di squadra britannico, soprattutto con le medie. L’equilibrio tra Mercedes e Red Bull appare estremo. O forse bisognerebbe dire tra Mercedes e Verstappen, perché Perez viaggia almeno due gradini sotto.

17.13 Bandiera a scacchi! La classifica finale delle FP2:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:19.837 5
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.143 4
3 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.344 4
4 Carlos SAINZ Ferrari+0.360 6
5 Fernando ALONSO Alpine+0.383 3
6 Esteban OCON Alpine+0.398 3
7 Charles LECLERC Ferrari+0.523 6
8 Daniel RICCIARDO McLaren+0.581 4
9 Lance STROLL Aston Martin+0.590 4
10 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.679 3
11 Pierre GASLY AlphaTauri+0.721 4
12 Lando NORRIS McLaren+0.920 5
13 George RUSSELL Williams+1.139 4
14 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.216 4
15 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.237 4
16 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.388 3
17 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.401 4
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.700 4
19 Nicholas LATIFI Williams+2.018 4
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.801 4

17.12 Verstappen chiude con un perentorio 1’22″9.

17.10 Hamilton e Verstappen stampano con lo stesso tempo: 1’23″4.

17.09 Subito un 1’22″9 per Leclerc, tempo importante con le medie. La Rossa, in questo venerdì, è la terza forza dietro Mercedes e Red Bull. Ma la McLaren non è così distante.

17.08 Anche Leclerc monta le medie per il finale di sessione.

17.07 1’22″9 per Verstappen, che ora sta martellando con le medie. Fatica invece Hamilton con la stessa mescola: ultimo passaggio in 1’23″940.

17.06 Guai sottovalutare la McLaren. Arriva un notevole 1’24″0 per Norris con le soft.

17.05 Ottimo 1’23″3 per Sainz con le medie. La sensazione è che la Ferrari, a parità di gomma, possa viaggiare 5-6 decimi più lenta rispetto a Red Bull e Mercedes.

17.04 1’24″3 per Leclerc con le soft, è un buon tempo con gomme ormai logore.

17.04 Strappo di Verstappen, 1’22″9 con le medie. Risponde dunque a Bottas.

17.03 Leclerc prosegue con le soft, per lui già 17 giri con questa mescola. Sono test importanti in vista della gara.

17.03 Per il momento Verstappen è più lento sul passo rispetto a Hamilton e Bottas a parità di gomme medie.

17.02 Sainz cambia le gomme e monta le medie.

17.01 Si alzano i tempi di Leclerc e Sainz con le soft, ora 1’24″5.

17.00 Anche Hamilton passa alle gomme medie.

17.00 Ora le Ferrari girano 1″2 più lente rispetto a Bottas, che però monta gomme medie.

16.59 La McLaren è più vicina alla Ferrari nella simulazione di passo gara. I tempi sono molto simili.

16.58 Importante 1’22″8 per Bottas con le soft. Verstappen in pista con le medie.

16.57 E’ costante il passo di Leclerc e Sainz. 1’23″9 l’ultima tornata del monegasco, 1’24″1 per lo spagnolo.

16.56 Le Mercedes entrano di nuovo in pista, Bottas con le medie e Hamilton con le soft.

16.55 Max Verstappen non sta girando in questa fase.

16.54 Già 11 giri a testa per Sainz e Leclerc con l’attuale treno di gomme soft.

16.54 Sainz inizia con un 1’24″0.

16.53 Al momento Leclerc gira circa mezzo secondo più lento rispetto a Hamilton.

16.52 Anche Hamilton e Bottas simulano il passo con le soft.

16.51 Leclerc e Sainz di nuovo in pista, entrambi con gomme soft.

16.50 Venti minuti al termine.

16.49 Il primo round del fine settimana tra Hamilton e Verstappen è andato dunque al britannico. Ma la partita è ancora lunga…

16.47 Ora i piloti rientrano ai box. A breve inizieranno una simulazione di passo gara.

16.46 Le Ferrari e le Mercedes continuano a girare con gomme soft.

16.44 Ora è una classifica attendibile, perché tutti hanno utilizzato le soft:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:19.837 3
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.143 3
3 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.344 3
4 Carlos SAINZ Ferrari+0.360 3
5 Fernando ALONSO Alpine+0.383 2
6 Esteban OCON Alpine+0.398 2
7 Charles LECLERC Ferrari+0.523 3
8 Daniel RICCIARDO McLaren+0.581 2
9 Lance STROLL Aston Martin+0.590 2
10 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.679 2
11 Pierre GASLY AlphaTauri+0.721 2
12 Lando NORRIS McLaren+0.920 2
13 George RUSSELL Williams+1.139 2
14 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.216 2
15 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.237 2
16 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.401 2
17 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.700 2
18 Nicholas LATIFI Williams+2.018 2
19 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.480 1
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.801 2

16.43 VERSTAPPEN E’ DIETRO! Fa 0.143 peggio rispetto a Hamilton. 10° Perez a 0.679.

16.43 Scende a 0.013 il gap dell’olandese al secondo parziale.

16.42 Verstappen è già avanti di 0.099 al primo intermedio nei confronti di Hamilton.

16.41 Ecco Max Verstappen con le soft! Momento già molto delicato per il fine settimana.

16.40 Escursione nella ghiaia per la Williams di Latifi.

16.39 Mezz’ora al termine della sessione.

16.39 Non inganni il sesto posto di Max Verstappen: l’olandese ha ottenuto il tempo con le medie e non ha ancora utilizzato le soft.

16.38 La classifica parziale:

1 Lewis HAMILTON Mercedes1:19.837 2
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.344 2
3 Carlos SAINZ Ferrari+0.360 3
4 Fernando ALONSO Alpine+0.383 2
5 Esteban OCON Alpine+0.398 2
6 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.420 2
7 Charles LECLERC Ferrari+0.523 3
8 Lance STROLL Aston Martin+0.590 2
9 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.720 2
10 Daniel RICCIARDO McLaren+0.896 2
11 Lando NORRIS McLaren+0.920 2
12 Pierre GASLY AlphaTauri+1.012 2
13 George RUSSELL Williams+1.189 2
14 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.237 2
15 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.401 2
16 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.700 2
17 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.861 2
18 Nicholas LATIFI Williams+2.018 2
19 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.480 1
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+2.801 2

16.37 Continua a faticare la McLaren. 10° Ricciardo, 11° Norris.

16.36 Pazzesco Fernando Alonso! Sale in quarta piazza con la Alpine a 0.383 da Hamilton.

16.35 Hamilton per poco più di un decimo non riesce a migliorarsi.

16.35 Sainz sta utilizzando un fondo completamente nuovo, a differenza di Leclerc che usa lo stesso di Imola.

16.34 Così così la Ferrari. Sainz è 3° a 0.360, Leclerc 5° a 0.523.

16.32 Tempone di Hamilton. 1’19″837. Rifila 344 millesimi a Bottas. Vediamo la risposta della Ferrari e, soprattutto, di Verstappen.

16.31 Per il momento Hamilton è quarto, ma ora si sta migliorando. E non di poco…

16.31 Bottas subito davanti con le soft: 1’20″181.

16.30 Anche Sainz e Leclerc rientrano in pista con le soft.

16.29 Attenzione alle Mercedes che sono in pista con le soft…Ora è attacco al tempo!

16.28 Verstappen vola in testa con le medie in 1’20″322, 0.101 meglio di Bottas.

16.28 Al momento Alonso è 9°, Giovinazzi 15°, Vettel 16°, Raikkonen 17°, Schumacher 19.

16.27 Ecco la McLaren. Ricciardo è 5° a 0.310 da Bottas, Leclerc scivola in ottava piazza.

16.27 Le Ferrari sono rientrate ai box.

16.25 A breve sarà interessante capire quale riscontro potranno ottenere Sainz e Leclerc con le gomme soft.

16.25 Per il momento Ferrari molto bene con le medie, è vicinissima alla Mercedes. E’ chiaro che non conosciamo i quantitativi di benzina delle macchine.

16.23 Fa un po’ più fatica la McLaren: si sta nascondendo come al solito?

16.22 E’ convincente il passo di Charles Leclerc con le medie, così come quello di Perez con la Red Bull.

16.21 La classifica parziale:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:20.423 1
2 Carlos SAINZ Ferrari+0.067 1
3 Lewis HAMILTON Mercedes+0.085 1
4 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.338 1
5 Pierre GASLY AlphaTauri+0.426 1
6 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.514 1
7 Charles LECLERC Ferrari+0.564 1
8 Fernando ALONSO Alpine+0.569 1
9 Lando NORRIS McLaren+0.574 1
10 Daniel RICCIARDO McLaren+0.707 1
11 Esteban OCON Alpine+0.725 1
12 Lance STROLL Aston Martin+0.744 1
13 George RUSSELL Williams+1.179 1
14 Antonio GIOVINAZZI Alfa Romeo Racing+1.461 1
15 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.527 1
16 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.861 1
17 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.894 1
18 Nicholas LATIFI Williams+1.909 1
19 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.082 1
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+3.807 1

16.19 I tempi continuano ad abbassarsi. 1’20″423 per Bottas, di nuovo leader con appena 0.067 su Sainz. 3° Hamilton a 0.085.

16.19 Avvicendamento in testa alla classifica, dove ora c’è Perez con la Red Bull.

16.18 Squillo di Alonso con la Alpine. Lo spagnolo sale in quarta piazza a 0.187 dalla vetta.

16.18 Si migliora Leclerc ed è 5° a 0.206 da Bottas. 3° è Verstappen, 4° Norris.

16.16 Ancora una volta dura un battito di ciglia la leadership della Ferrari. Bottas sale in cima alla classifica con appena 0.026 su Sainz.

16.16 SAINZ IN VETTA CON LA FERRARI! 1’20″831, 0.106 di vantaggio su Verstappen.

16.14 Verstappen si prende subito la vetta con 0.357 di vantaggio su Leclerc.

16.13 1’21″294, Leclerc al comando con la Ferrari davanti a Ocon e Sainz. Chiaramente sono solo i primi tempi.

16.12 Tutti i piloti utilizzano gomme medie, ad eccezione del russo Mazepin (Haas) che monta le hard.

16.11 Anche le Ferrari in pista.

16.10 Il primo a scendere in pista è il francese Ocon con la Alpine.

16.10 SEMAFORO VERDE! Iniziano le FP2 con 10 minuti di ritardo!

16.08 Le FP2 dureranno 60 minuti.

16.05 Chris Horner a SkySport: “Le prime due gare sono state molto emozionanti, ma anche stressanti. Se anche le prossime saranno così, sarà un anno fenomenale. Saranno Hamilton e Verstappen a giocarsi il titolo, sarei sorpreso che ci fossero altri piloti in lotta“.

16.04 Problema al tombino risolto. Si partirà alle 16.10.

16.02 La Ferrari ha ben figurato questa mattina, in particolare con le gomme hard. Le modifiche al muso sembrano funzionare.

15.59 In prossimità del cordolo c’è un tombino leggermente rialzato che può creare problemi di sicurezza. E’ questo che si sta cercando di sistemare.

15.58 Ecco il cordolo a cui si sta lavorando e che ha provocato il ritardo.

15.57 Il pilota peggio qualificato ad aver vinto il Gran Premio del Portogallo è Michael Schumacher, che nel 1993 si impose pur partendo per .

15.56 In 15 occasioni (94,1%) il vincitore è partito dalle prime tre posizioni.

15.55 In 9 occasioni (52,4%) il vincitore è partito dalla pole position.

15.54 Il record di vittorie consecutive (3) è detenuto dalla Williams, peraltro con tre piloti diversi (Damon Hill nel 1994, David Coulthard nel 1995 e Jacques Villeneuve nel 1996).

15.53 Stirling Moss è l’unico uomo in grado di primeggiare su due piste diverse, ovvero i circuiti cittadini “Boavista” di Oporto (1958) e “Monsanto” di Lisbona (1959).

15.52 FP2 RINVIATE DI 10 MINUTI! Gli addetti alla pista stanno risolvendo un problema ad un cordolo!

15.52 Sono due i piloti capaci di vincere con due team diversi. Si tratta di Stirling Moss (Vanwall 1958, Cooper 1959) e Nigel Mansell (Williams 1986 e 1992, Ferrari 1990).

15.51 Guardando alle squadre, la graduatoria è capitanata dalla Williams con 5. Tra i costruttori attualmente impegnati in Formula Uno, vantano almeno una pole position nel GP del Portogallo anche Ferrari (3), McLaren (2) e Mercedes (1).

15.50 C’è anche 1  pole italiana nel Gran Premio del Portogallo. La ottenne Riccardo Patrese, su Williams-Renault, nel 1991.

15.49 Il solo pilota in attività a vantare una pole position è Lewis Hamilton, partito davanti a tutti nel 2020.

15.48 Guardando alle pole position, si nota come questa graduatoria sia comandata da Ayrton Senna, capace di ottenere 3 partenze davanti a tutti (1985, 1986, 1989). Il brasiliano è peraltro stato l’unico pilota in grado di realizzare due pole consecutive all’Estoril. In precedenza, anche Stirling Moss era stato il più veloce di tutti in qualifica per due anni di fila, seppur su due piste diverse.

15.47 Sul fronte dei team, la scuderia più vincente in assoluto è la Williams, che ha raccolto ben 6 affermazioni. Due con Nigel Mansell (1986, 1992); una con Riccardo Patrese (1991), Damon Hill (1994), David Coulthard (1995) e Jacques Villeneuve (1996). Oltre al team di Grove, tra le squadre attualmente impegnate in Formula 1, hanno già vinto anche McLaren (3 volte), Ferrari (2) e Mercedes (1).

15.46 C’è anche un italiano tra i vincitori di questa gara. Si tratta di Riccardo Patrese, il quale trionfò nel 1991 a bordo della Williams.

15.43 Inoltre Prost è uno dei due uomini capaci di vincere due edizioni consecutive (1987, 1988), impresa compiuta in passato dal solo Stirling Moss (1958, 1959) e quindi, in linea teorica, eguagliabile anche da Hamilton, che ovviamente è l’unico pilota in attività ad aver primeggiato in Portogallo.

15.42 Va peraltro sottolineato come l’affermazione del 1987 sia stata oltremodo significativa per Prost, in quanto fu la 28ma della sua carriera. In questo modo il francese batté il record di Jackie Stewart, tramutandosi nel pilota più vincente nella storia della Formula Uno. Un ruolo che il transalpino ha detenuto sino al 2001, quando lo ha ceduto a Michael Schumacher. Incredibilmente, il “regno” del tedesco è terminato proprio il Portogallo nel 2020. Infatti lo scorso anno Lewis Hamilton ha emulato Prost, stabilendo in terra lusitana il nuovo primato di vittorie in Formula Uno (92 in quel momento)!

15.41 I piloti più vincenti in assoluto sono Alain Prost e Nigel Mansell, capaci di  imporsi in 3 occasioni. Il Professore ha primeggiato nel 1984, nel 1987 e nel 1988. Invece il Leone ha trionfato nel 1986, nel 1990 e nel 1992.

15.40 La sembrava F1 un capitolo chiuso per il Portogallo, ma curiosamente il secondo esilio è durato esattamente tanto quanto il primo, ovvero 24 anni. Difatti nel 2020 gli sconvolgimenti generati dalla pandemia di Covid-19 hanno portato a una raffica di cancellazioni nello schedule del Circus. Allo scopo di avere un numero adeguato di gare, Liberty Media ha deciso di esplorare nuovi orizzonti. In questo modo il tracciato di Portimao, edificato nell’Algarve,  ha avuto l’opportunità di ospitare un Gran Premio. La pista, apprezzata per la sua varietà e spettacolarità, si è quindi guadagnata la riconferma – seppur in extremis – anche per il 2021.

15.39 Il Paese lusitano dovette attendere quindi 24 anni prima di ritrovare il Circus, stavolta in un autodromo permanente. Il Gran Premio del Portogallo tornò in calendario nel 1984, ospitato dal circuito dell’Estoril, nei pressi di Lisbona. L’evento, particolarmente apprezzato da tutti gli addetti ai lavori, si tramutò in tappa fissa per oltre un decennio, regalando peraltro qualcosa di memorabile praticamente ogni anno. Il GP rimase in calendario sino al 1996, dopodiché venne stralciato. L’impianto dell’Estoril, infatti, non era più in grado di soddisfare le sempre più elevate esigenze della massima serie automobilistica.

15.38 A Portimao si svolge la 18ma edizione del GP del Portogallo. Tale competizione fece il proprio ingresso nel calendario iridato sul finire degli anni ’50, seppur in contesti di fortuna. Infatti si usarono circuiti cittadini ricavati per le strade di Oporto e Lisbona. I tracciati erano talmente avventurosi da risultare inadeguati persino per gli standard dell’epoca, in quanto i piloti si trovarono costretti a gareggiare passando su binari del tram e tratti in ciottolato, schivando persino dei lampioni! Non sorprende, quindi, che l’esperimento abbia avuto vita breve, venendo archiviato nel 1960 dopo essere apparso nel 1958.

15.38 A Portimao si svolge la 18ma edizione del GP del Portogallo. Tale competizione fece il proprio ingresso nel calendario iridato sul finire degli anni ’50, seppur in contesti di fortuna. Infatti si usarono circuiti cittadini ricavati per le strade di Oporto e Lisbona. I tracciati erano talmente avventurosi da risultare inadeguati persino per gli standard dell’epoca, in quanto i piloti si trovarono costretti a gareggiare passando su binari del tram e tratti in ciottolato, schivando persino dei lampioni! Non sorprende, quindi, che l’esperimento abbia avuto vita breve, venendo archiviato nel 1960 dopo essere apparso nel 1958.

15.31 La classifica dopo la prima sessione del mattino:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:19.648 5
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.025 4
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.198 4
4 Charles LECLERC Ferrari+0.236 4
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.319 3
6 Pierre GASLY AlphaTauri+0.796 4
7 George RUSSELL Williams+0.881 4
8 Lando NORRIS McLaren+0.987 4
9 Carlos SAINZ Ferrari+1.032 4
10 Esteban OCON Alpine+1.152 5
11 Lance STROLL Aston Martin+1.246 3
12 Daniel RICCIARDO McLaren+1.347 4
13 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.442 4
14 Fernando ALONSO Alpine+1.655 4
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.733 4
16 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.757 3
17 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+2.158 3
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.291 3
19 Nicholas LATIFI Williams+2.645 5
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+4.576 3

15.30 Ben ritrovati amici di OA Sport. Alle 16.00 scatteranno le FP2 del GP del Portogallo di F1 a Portimao.

LA DIRETTA LIVE DELLE PROVE LIBERE DI MOTOGP A JEREZ ALLE 9.55 E 14.10

LA CRONACA DELLE FP1 DEL GP DEL PORTOGALLO DI F1

RISULTATI E CLASSIFICA FP1 F1 GP PORTOGALLO

LE TANTE NOVITA’ TECNICHE SULLA FERRARI

13.37: Appuntamento alle ore 16.00 per la FP2. Un saluto dalla redazione di OA Sport.

13.36 Nel complesso la Ferrari ha convinto anche sul passo, in particolare quando ha montato le gomme dure. Certo, Mercedes e Red Bull restano davanti, ma non così tanto. Attenzione però alla McLaren che è solita crescere nel corso del fine settimana.

13.35: Si è conclusa dunque questa prima sessione di prove libere sul tracciato di Portimao (Portogallo). La Mercedes del finlandese Valtteri Bottas ha ottenuto il miglior tempo con il crono di 1’19″648 a precedere di 0″025 l’olandese della Red Bull Max Verstappen e di 0″198 la Red Bull del messicano Sergio Perez. Bene Charles Leclerc con la Ferrari: il monegasco con le gomme morbide ha fermato i cronometri a 0″236, realizzando il miglior ultimo settore. In quinta posizione un Lewis Hamilton (+0″319) che per tanti motivi non è riuscito a mettere insieme il giro. Stesso discorso per Carlos Sainz con l’altra Ferrari, in nona posizione a 1″032 dalla prima piazza.

13.31: Di seguito l’ordine dei tempi della FP1:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:19.648 5
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.025 4
3 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.198 4
4 Charles LECLERC Ferrari+0.236 4
5 Lewis HAMILTON Mercedes+0.319 3
6 Pierre GASLY AlphaTauri+0.796 4
7 George RUSSELL Williams+0.881 4
8 Lando NORRIS McLaren+0.987 4
9 Carlos SAINZ Ferrari+1.032 4
10 Esteban OCON Alpine+1.152 5
11 Lance STROLL Aston Martin+1.246 3
12 Daniel RICCIARDO McLaren+1.347 4
13 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.442 4
14 Fernando ALONSO Alpine+1.655 4
15 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.733 4
16 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.757 3
17 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+2.158 3
18 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.291 3
19 Nicholas LATIFI Williams+2.645 5
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+4.576 3

13.30: Leclerc si migliora con le soft è quarto a 0″236 dal crono di Bottas. Un bel giro per il monegasco.

13.29: Si migliora Perez che si porta in terza posizione a 0″198 dalla vetta.

13.27: Stava migliorando Leclerc in quest’ultimo tentativo, ma il traffico non lo favorisce: Charles manda letteralmente a quel paese Hamilton.

13.25: Si migliora Hamilton e si porta in terza posizione a 0″319 da Bottas.

13.24: Sainz commette un altro errore nel tentativo successivo, dopo aver ottenuto dei crono interessanti nel primo e nel secondo settore, a livello di Leclerc.

13.23: Leclerc si migliora con le soft ed è 0″533 da Bottas, perdendo in maniera significativa nel primo e nel terzo settore della pista. Sainz 7° non si è migliorato, forse per un errore.

13.20: Verstappen migliora il proprio riscontro, ma resta alle spalle di Bottas a 25 millesimi con le stesse gomme del finlandese.

13.18: Difficile portare in temperature le mescole per tutti. Si farà più di un giro per sfruttarle.

13.17: Gomme morbide per tutti e simulazione del time-attack.

13.16: Nel frattempo in pista Verstappen ora con le gomme soft nuove.

13.15: Migliora anche Gasly con l’AlphaTauri con le gomme a banda rossa: terzo a 0″796 da Bottas.

13.14: RUSSELL! Si abbassano i tempi con il britannico della Williams in terza posizione a 0″881 con le soft, mentre Bottas si migliora ulteriormente con le soft (1’19″648). Gli altri hanno completato i giri con le dure, vedremo che riscontri otterranno.

13.12: Bottas è riuscito a portare in temperatura le gomme soft con il crono di 1’20″088 con 0″230 di vantaggio su Verstappen e 0″566 su Hamilton. Il finlandese però ha ottenuto il suo crono con le morbide rispetto ai tempi con le dure degli altri due piloti.

13.11: Di seguito l’ordine aggiornato dei tempi:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:20.088 4
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.230 2
3 Lewis HAMILTON Mercedes+0.556 2
4 Carlos SAINZ Ferrari+0.671 3
5 Charles LECLERC Ferrari+0.770 3
6 Lance STROLL Aston Martin+0.806 2
7 Daniel RICCIARDO McLaren+0.907 2
8 Sergio PEREZ Red Bull Racing+0.994 3
9 George RUSSELL Williams+1.049 3
10 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.317 2
11 Esteban OCON Alpine+1.367 4
12 Pierre GASLY AlphaTauri+1.576 3
13 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+1.851 2
14 Nicholas LATIFI Williams+2.205 3
15 Fernando ALONSO Alpine+2.207 4
16 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.631 3
17 Yuki TSUNODA AlphaTauri+2.725 3
18 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+2.787 2
19 Lando NORRIS McLaren+2.998 2
20 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+4.136 2

13.09: Confronto molto serrato tra le due Ferrari: Sainz 4° a 0″538 dal vertice a precedere Leclerc (+0″637) con gomme dure.

13.08: Abbassa il suo riferimento Sainz con la Ferrari, quarto a 0″650 da Bottas che si porta in vetta con la Mercedes, ma con gomme soft. Verstappen ed Hamilton inseguono a 0″097 e a 0″423 con le dure.

13.07: 1’20″310 per Verstappen che con le dure vola ed è davanti con Bottas (+0″188) con gomme soft. Leclerc è quinto ora con gomme dure a 0″742 dal vertice.

13.06: In tanti si lamentano per il poco grip in pista.

13.03: Verstappen abbassa il proprio crono e con le gomme hard si porta davanti con il crono di 1’20″500 a precedere di 6 millesimi Bottas e di 453 Hamilon.

13.02: Ricciardo migliora il proprio tempo e si porta in quarta posizione a 0″698 dal vertice con le gomme soft.

13.01: Sessione da interpretare, visto che i tempi sono ancora molto alti, tenendo conto che l’anno scorso Bottas ottenne il crono di 1’18″410.

12.59: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:20.506 3
2 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing+0.339 2
3 Lewis HAMILTON Mercedes+0.447 2
4 Esteban OCON Alpine+1.188 3
5 Pierre GASLY AlphaTauri+1.240 2
6 Daniel RICCIARDO McLaren+1.315 2
7 Lance STROLL Aston Martin+1.489 1
8 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.739 2
9 Carlos SAINZ Ferrari+1.750 3
10 Fernando ALONSO Alpine+1.789 3
11 Yuki TSUNODA AlphaTauri+1.871 2
12 Charles LECLERC Ferrari+1.998 3
13 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+2.213 2
14 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+2.369 1
15 Lando NORRIS McLaren+2.580 1
16 George RUSSELL Williams+2.940 3
17 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+3.800 2
18 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+4.067 2
19 Nicholas LATIFI Williams+4.073 2
20 Sergio PEREZ Red Bull Racing+7.912 3

12.56: La pista si migliora giro dopo giro e Bottas si porta in vetta con il crono di 1’20″506 a precedere di 0″547 Verstappen e di 0″874 Hamilton. Sainz e Leclerc scalano in nona e decima posizione.

12.55: Di seguito l’ordine dei tempi aggiornato:

1 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing1:21.053 1
2 Valtteri BOTTAS Mercedes+0.305 3
3 Daniel RICCIARDO McLaren+0.768 1
4 Lance STROLL Aston Martin+0.942 1
5 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.192 1
6 Carlos SAINZ Ferrari+1.203 2
7 Charles LECLERC Ferrari+1.451 2
8 Pierre GASLY AlphaTauri+1.487 2
9 Esteban OCON Alpine+1.636 3
10 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.666 2
11 Fernando ALONSO Alpine+1.717 2
12 Lewis HAMILTON Mercedes+1.719 2
13 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+1.822 1
14 Lando NORRIS McLaren+2.033 1
15 Yuki TSUNODA AlphaTauri+2.327 2
16 George RUSSELL Williams+2.393 2
17 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+3.253 1
18 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+3.520 1
19 Nicholas LATIFI Williams+3.526 2
20 Sergio PEREZ Red Bull Racing- – 2

12.53: Verstappen suona la campana e si porta in vetta con il crono di 1’21″053 a precedere di 768 millesimi la McLaren di Ricciardo e di 0″776 Bottas. Tutti stanno girando con gomme dure.

12.50: Stroll si porta in quarta posizione a 0″174 dal vertice in quarta piazza a precedere Vettel, Sainz e Leclerc.

12.48: Suona la campana Daniel Ricciardo che con la McLaren Mercedes si porta in vetta con il crono di 1’21″821 a precedere di 8 millesimi Bottas e di 33 Verstappen. Sainz 5° e Leclerc 7°.

12.47: Vettel si inserisce in seconda posizione con 0″416 da Bottas a bordo della sua Aston Martin.

12.45: Hamilton si lamenta del set-up della Mercedes: “Macchina inguidabile“.

12.43: Di seguito l’ordine aggiornato dei tempi, ancora non in pista Verstappen:

1 Valtteri BOTTAS Mercedes1:21.829 2
2 Carlos SAINZ Ferrari+0.427 1
3 Charles LECLERC Ferrari+0.675 1
4 Pierre GASLY AlphaTauri+0.711 1
5 Fernando ALONSO Alpine+0.941 1
6 Lewis HAMILTON Mercedes+0.943 1
7 Daniel RICCIARDO McLaren+1.302 1
8 Sebastian VETTEL Aston Martin+1.797 1
9 Kimi RÄIKKÖNEN Alfa Romeo Racing+1.837 1
10 George RUSSELL Williams+2.296 1
11 Lance STROLL Aston Martin+2.357 1
12 Mick SCHUMACHER Haas F1 Team+2.477 1
13 Lando NORRIS McLaren+2.621 1
14 Callum ILOTT Alfa Romeo Racing+2.647 1
15 Nicholas LATIFI Williams+3.718 1
16 Nikita MAZEPIN Haas F1 Team+3.731 1
17 Sergio PEREZ Red Bull Racing- – 2
18 Yuki TSUNODA AlphaTauri- – 1
19 Esteban OCON Alpine- – 2
20 Max VERSTAPPEN Red Bull Racing- – – –

12.41: Leclerc si porta in terza posizione a 0″675 da Bottas con le gomme dure, le stesse di Sainz. Il finlandese invece sta girando con gomme Proto.

12.39: Bottas si riporta in testa con il crono di 1’21″829 a precedere di 0″427 Carlos Sainz e di 0″711 Gasly.

12.38: Hamilton si porta al comando con il crono di 1’22″772 con le dure a precedere di 0″166 Bottas. Leclerc è sesto a 1″049 con le stesse gomme. Crono, oggettivamente, non indicativi per il momento.

12.36: Valtteri Bottas migliora il proprio riferimento con il crono di 1’22″938 a precedere di 0″934 Hamilton e di 1″076 Alonso. Quarto Sainz a 1″643 con gomme dure. Tempi molto alti.

12.35: 1’23″778 è già il primo tempo di Bottas che ha completato il primo giro cronometrato con la Mercedes.

12.34: C’è un detrito in uscita dalla pit-lane, pare essere uscito dalla monoposto di Sainz. Nulla però di grave per la Ferrari.

12.33: Alfa Romeo invece porta in pista Callum Ilott, pilota parte del Ferrari Drivers Academy.

12.32: Subito Bottas in pista seguito da Sergio Perez per fare dei test aerodinamici. Bottas con il nuovo telaio dopo il botto di Imola.

12.31: Comincia la sessione: temperatura dell’aria di 17°C, quella dell’asfalto è di 32°C.

12.30: VIA ALLA FP1!!!

12.29: Il telaio per Bottas sarà completamente nuovo, dopo l’incidente di Imola. Invece, nessun danno per la Power Unit stando ai primi controlli, ma poi sarà la pista lusitana a esprimere il suo giudizio.

12.27: “Nel 2020 sono state utilizzate tutte e tre le mescole, con un’ampia varietà di strategie. Le temperature erano fresche e c’era vento, con pioggia leggera a intermittenza, quindi le condizioni del tracciato cambiavano da sessione a sessione. Il nuovo asfalto ha generato bassi livelli di aderenza, mentre in termini di prestazioni dei pneumatici, warm-up e graining sono stati due fattori chiave“, la chiosa di Isola.

12.24: “In Portogallo debutterà la mescola più dura tra quelle disponibili. C1, C2 e C3 sono state nominate per far fronte alle sfide imposte da questo tracciato sui pneumatici, e che potrebbero essere amplificate dal caldo“, ha aggiunto Isola.

12.21: “La gestione dei pneumatici e far lavorare le tre mescole più dure della gamma all’interno della corretta finestra d’utilizzo sono stati due punti focali della gara a Portimao nel 2020. Quest’anno la situazione potrebbe essere completamente diversa, con un’evoluzione del tracciato e condizioni meteo differenti rispetto allo scorso ottobre“, le parole del responsabile Pirelli Mario Isola.

12.18: Come sempre le vetture scenderanno in pista per la prima volta oggi, per le due ore di prove libere alle 11.30 locali (12.30 CET) e alle 15 (16 CET).

12.15: La squadra del Cavallino prosegue lo sviluppo della SF21: in Portogallo dovrebbe debuttare un nuovo cape che potrebbe essere utile a bilanciare la monoposto con un maggiore carico grazie al fondo a Z che ha debuttato a Imola e che era atteso, invece, a Portimao.

12.12: L’obiettivo era una raccolta dati utile in fabbrica, per ottimizzare una versione ancor più implementata, evoluta e definitiva che dovrebbe esordire tra questo fine settimana e il prossimo Gp di Spagna. Nel team di Maranello c’è ottimismo. Soprattutto per la qualifica di sabato dove la doppia zona Drs aiuterà la SF21, vettura meno efficiente di McLaren o Alpha Tauri. La Federazione ha infatti deciso di aggiungerne una seconda, oltre alla solita zona sul rettilineo principale (più corta però di 120 m), sul rettilineo di ritorno tra curva 4 e 5.

12.09: La Ferrari arriva in Portogallo consapevole delle ottime prestazioni mostrate a Imola e con il rammarico di non aver raccolto quanto la SF21 avrebbe meritato. L’aggiornamento al fondo portato in pista proprio sul circuito del Santerno, ora a Z, ha funzionato subito piuttosto bene e con risultati interessanti tanto da decidere di montarli su entrambe le vetture. Un qualcosa inizialmente di non previsto.

12.06: Sulla RB16B saranno montati i primi aggiornamenti stagionali, fondo e bargeboard principalmente, in risposta al nuovo diffusore, leggermente modificato nelle derive verticali, che Mercedes ha portato ad Imola due settimane fa.

12.03: Secondo i tecnici Brembo, l’Autódromo Internacional do Algarve rientra nella categoria dei circuiti mediamente impegnativi per i freni. I piloti utilizzeranno i freni per il 17% della durata complessiva della gara, poco meno di 14 secondi al giro. Delle 15 curve, solo in tre di esse i freni saranno usati per oltre 2 secondi e solo due sono considerate altamente impegnative per i freni. La più dura per l’impianto frenante è la curva 5: le monoposto vi arrivano a 318 km/h e scendono a 84 km/h in soli 122 metri.

12.00: Il layout presenta un mix interessante di curve – così come un lungo rettilineo – e impegna tutte le componenti della monoposto, con importanti carichi laterali e longitudinali sui pneumatici, oltre a frenate brusche.

11.57: È proprio in questo settore che si trovano i continui cambi di pendenza nei quali il pilota deve fare ricorso al proprio istinto e avere massima fiducia nella vettura. La parte conclusiva presenta invece curve da velocità medio-alta, soprattutto l’ultima, che lancia sul rettilineo principale e deve essere sfruttata al meglio. Sono previste due zone DRS: sul rettifilo del traguardo e tra le curve 4 e 5.

11.54: Il circuito di Portimão ha due rettilinei molto importanti nel primo settore, dove si predilige la velocità di punta, mentre nel secondo tratto diventa molto guidato.

11.51: Il tracciato nel 2020 ha ottenuto il consenso unanime dei piloti che lo hanno trovato impegnativo e divertente, con i suoi saliscendi e le tante curve cieche.

11.48: Come già per i Gran Premi disputati a Sakhir e a Imola, i piloti avranno modo di tornare sulla stessa pista a pochi mesi di distanza dall’occasione precedente. Lo scorso anno, infatti, il Gran Premio del Portogallo si corse il 25 ottobre.

11.45: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della prima giornata di prove libere del GP del Portogallo. Sul tracciato lusitano un day-1 importante per le squadre e i piloti in cerca della miglior messa a punto su una pista non facile che richiede tanto sia in termini di guidabilità che di accelerazione.

Presentazione prove liberePresentazione weekend PortimaoCome seguire le libere in tv e streaming?

MICK SCHUMACHER: “MIO PADRE E’ PARTE DELLA STORIA DELLA FERRARI”

Buongiorno amici di OA Sport e benvenuti alla DIRETTA LIVE delle prime due sessioni di prove libere valevoli per il Gran Premio del Portogallo 2021, terzo round stagionale del Mondiale di Formula 1. Dopo un weekend di riposo, i piloti tornano in pista quest’oggi sul meraviglioso circuito di Portimao per i primi 120 minuti di prove in vista di qualifiche e gara.

Fari puntati sul terzo capitolo del duello iridato tra Lewis Hamilton e Max Verstappen, con il britannico attualmente in vetta al campionato con un solo punto di margine sull’olandese. Mercedes e Red Bull in lotta per il podio anche con i secondi piloti Valtteri Bottas e Sergio Perez, entrambi reduci da un pessimo Gran Premio a Imola sul bagnato, mentre Ferrari e McLaren proveranno ad inserirsi nella bagarre per la top3 come in Italia nel caso in cui si presentasse l’occasione.

Charles Leclerc e Carlos Sainz vanno a caccia di conferme dopo gli incoraggianti riscontri raccolti sul circuito imolese alla guida della SF1000, ma non sarà facile avere la meglio su un Lando Norris in stato di grazia ed in generale sugli altri team del midfield come AlphaTauri, Alpine e Aston Martin. La scuderia di Maranello ha comunque come obiettivo principale quello di battere la McLaren nella corsa per il terzo posto nel Mondiale costruttori.

Si comincia alle ore 12.30 italiane con il semaforo verde della prima sessione, mentre le FP2 scatteranno nel pomeriggio alle 16.00. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale integrale dell’evento con aggiornamenti costanti in tempo reale per non perdere neanche un attimo del percorso di avvicinamento alla terza qualifica della stagione di F1: buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

VIDEO F1, Carlos Sainz: “Un altro venerdì molto positivo, mi diverto a guidare a Portimao”

DIRETTA MotoGP, GP Spagna LIVE: Bagnaia il migliore, Valentino Rossi preoccupato: “Non sono felice”