Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 del Team Jumbo-Visma: Primoz Roglic e Tom Dumoulin possono mettere paura alla Ineos

Quindicesima puntata con la presentazione delle squadre World Tour 2020. Quest’oggi tocca agli olandesi del Team Jumbo-Visma, che hanno chiuso il 2019 al terzo posto del ranking mondiale UCI; ma soprattutto al primo, a livello individuale, con il mattatore della stagione: Primoz Roglic. Complessivamente i ragazzi di giallo nero vestiti hanno conquistato 51 primati di cui 15 con Dylan Groenewegen e 13 con lo stesso Roglic.

Di fatti quest’ultimo ha fatto incetta di successi nell’arco di tutta la stagione tra l’UAE Tour, la Tirreno-Adriatico, il Tour de Romandie, il Giro dell’Emilia, la Tre Valli Varesine, ma soprattutto la Vuelta a España. Dopo un amaro terzo posto al Giro, c’era da aspettarsi questo riscatto nelle grandi corse a tappe entro la fine dell’anno; e tra il suo talento da cronoman, la grandissima e regolare tenuta in salita, non c’è stata storia. Lo sloveno si è meritato tutto ciò che ha fatto suo, ed è già pronto per riconfermarsi nel 2020. Abbiamo poi il velocista punta della formazione, l’olandese Dylan Groenewegen, che tra tutte le vittorie dell’anno è riuscito ad andare a segno anche al Tour de France nella volata di Chalon-sur-Saône e in due frazioni della Parigi-Nizza.

L’altro orange Steven Kruiswijk è giunto terzo al Tour de France dopo tre settimane passate perlopiù sul podio; ma non è riuscito a contrastare la forza degli Ineos. Ennesima stagione no invece per l’ex campione del mondo a cronometro, il tedesco Tony Martin; che non riesce proprio a trovare il ritmo dei tempi migliori. Buonissima poi l’annata dell’altro olandese Mike Teunissen, un’ottima alternativa a Groenewegen in volata. Il belga Wout Van Aert non è riuscito ad essere alla medesima altezza del collega ciclocrossista Mathieu Van der Poel, ma ha ottenuto comunque non poche soddisfazioni tra il terzo posto alle Strade Bianche, due tappe al Giro del Delfinato, il campionato nazionale a cronometro, e la vittoria in volata al Tour in occasione della tappa di Albi (alla sua prima partecipazione alla Grande Boucle).

Ma adesso passiamo a chi arriverà nel 2020 per rinforzare il Team Jumbo-Visma, uno dei grandi campioni soprattutto delle corse a tappe, e stiamo parlando dell’olandese Tom Dumoulin, il vincitore del Giro d’Italia 2017 ed ex campione del mondo a cronometro. Reduce da una stagione da dimenticare dopo la caduta in occasione della Corsa Rosa che lo ha tagliato fuori da qualsiasi altra ambizione personale, formerà con Roglic una coppia d’oro per i grandi giri dal 2020. Anche lui regolare in salita, e senza alcun tipo di presentazione da fare per le sue doti a cronometro, il Team Ineos potrà preoccuparsi seriamente di questo duo perfetto per Giro, Tour e Vuelta. Se riusciranno a collaborare per bene potranno dominare ovunque.

Arriveranno anche il tedesco proveniente dalla Bora-Hansgrohe Christoph Pfingsten, l’australiano del Team BridgeLane Chris Harper, ma soprattutto il vincitore del Tour de l’Avenir, il norvegese della Uno-X Norwegian Development Team Tobias Foss. Lasceranno invece il velocista olandese Danny Van Poppel, passato alla Circus-Wanty Gobert, lo scalatore belga Floris De Tier nuovo innesto della Corendon, e il passista statunitense Neilson Powless, new entry della EF Education First. Ritiro invece per l’orango Dan Olivier.

ROSA 2020 Jumbo-Visma

  • BENNETT George (Australia)
  • BOUWMAN Koen (Paesi Bassi)
  • DE PLUS Laurens (Belgio)
  • DUMOULIN Tom (Paesi Bassi)
  • EENKHOORN Pascal (Paesi Bassi)
  • FOSS Tobias (Norvegia)
  • GESINK Robert (Paesi Bassi)
  • GROENEWEGEN Dylan (Paesi Bassi)
  • HARPER Chris (Australia)
  • HOFSTEDE Lennard (Paesi Bassi)
  • JANSEN Amund Grøndahl (Norvegia)
  • KRUIJSWIJK Steven (Paesi Bassi)
  • KUSS Sepp (Stati Uniti)
  • LEEZER Tom (Paesi Bassi)
  • LINDEMAN Bert-Jan (Paesi Bassi)
  • MARTENS Paul (Germania)
  • MARTIN Tony (Germania)
  • PFINGSTEN Christoph (Germania)
  • ROGLIČ Primož (Slovenia)
  • ROOSEN Timo (Paesi Bassi)
  • TEUNISSEN Mike (Paesi Bassi)
  • TOLHOEK Antwan (Paesi Bassi)
  • VAN AERT Wout (Belgio)
  • VAN DER HOORN Taco (Paesi Bassi)
  • VAN EMDEN Jos (Paesi Bassi)
  • VINGEGAARD Jonas (Danimarca)
  • WYNANTS Maarten (Belgio)

NELLE PUNTATE PRECEDENTI…

Prima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 dell’AG2R La Mondiale: dal capitano Bardet alle rivelazioni Vendrame, Peters e Cosnefroy

Seconda puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 dell’Astana: Fuglsang, Lopez e Lutsenko per continuare a puntare in alto

Terza puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Bahrain-McLaren: Landa il nuovo capitano per i grandi giri con Poels, Cavendish per il riscatto in volata

Quarta puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Bora-Hansgrohe: confermati Sagan e Ackermann per le volate, Buchmann la nuova stella per i grandi giri

Quinta puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 del CCC Team: Trentin e Van Avermaet le due punte per le classiche. Masnada per crescere nei grandi giri

Sesta puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Cofidis: Elia Viviani il faro con rotta sul Tour de France

Settima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Deceuninck-Quick Step: Alaphilippe sempre più capitano. L’Italia sogna con Ballerini e Cattaneo

Ottava puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della EF Education First: Higuita, la nuova stella della Colombia. Occhi puntati sulle classiche con Bettiol. Woods mina vagante

Nona puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Groupama-FDJ: Pinot a caccia del Tour de France! Si attende il riscatto di Dèmare, ma intanto crescono a vista d’occhio Gaudu e Sarreau

Decima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 dell’Israel Cycling Academy: Greipel e Cimolai le punte per gli sprint. Hermans e Navarro per la classifica generale, Martin per il riscatto

Undicesima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Lotto Soudal: Ewan e Degenkolb i fari delle volate. Gilbert la speranza per le classiche

Dodicesima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Movistar: Enric Mas per il salto di qualità definitivo nei grandi giri. Attenzione ai neo professionisti Alba e Rubio

Tredicesima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della NTT Pro Cycling: Nizzolo e Boasson Hagen per il riscatto. Arrivano Campenaerts per le crono e il campione del mondo U23 Battistella per crescere

Quattordicesima puntata: Ciclismo, la formazione e la rosa 2020 della Ineos: Bernal, Froome, Carapaz e Thomas, quattro capitani per un Dream Team pazzesco

Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter 

@lisa_guadagnini

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

F1, Mattia Binotto: “Su Vettel o Hamilton non abbiamo ancora deciso, le accuse della Red Bull ci hanno stupito…”

Ciclismo su pista, Coppa del Mondo Brisbane 2019: nulla da fare per i quartetti azzurri. Australia e Nuova Zelanda a due decimi dal record del mondo maschile