Giro d’Italia 2021, diciannovesima tappa Abbiategrasso-Alpe di Mera: l’ultimo venerdì della Corsa Rosa prevede l’arrivo in vetta a un’erta durissima

La terzultima tappa del Giro d’Italia 2021, che si terrà venerdì 28 maggio 2011, prevede l’arrivo in vetta a una delle erte in assoluto più dure tra quelle che verranno affrontate da quest’edizione della Corsa Rosa. La frazione, che misura 176 chilometri e parte da Abbiategrasso, infatti, si concluderà in cima all’inedita e durissima Alpe di Mera.

IL PERCORSO

I primi 69 chilometri delle frazione sono pianeggianti, ma al chilometro numero 70 i corridori troveranno il primo GPM di giornata. Si tratta di un prima categoria molto impegnativo, vale a dire il Mottarone. L’erta in questione misura 15,4 chilometri e ha un pendenza media del 6,7%. Il segmento più duro è quello che va dal chilometro sei al chilometro nove, ove le pendenze sono costantemente sopra il 10%.

Terminata quest’ascesa, ci sarà una lunga discesa che porta fino al primo traguardo volante, il quale è piazzato al chilometro 107. Da lì ci saranno 20 chilometri in leggera salita prima di iniziare il secondo GPM di giornata, un terza categoria, il Passo della Colma (7,5 km al 6,4%). Lo scollinamento avverrà al chilometro 137,4 e lì, dopo una breve discesa, la strada sarà in leggera, ma costante, salita fino al secondo traguardo volante, il quale si trova al chilometro 161.

Dopo altri cinque chilometri ove la strada continua a salire leggermente, il gruppo, al chilometro 166, imboccherà la salita finale: l’Alpe di Mera. Si tratta di un’erta di 9 chilometri con una pendenza media del 9,7%. I primi tre chilometri sono i più facili, dunque troviamo duemila metri al 9% e, infine, gli ultimi 4,7 chilometri sono tutti costantemente sopra il 10%.

L’ALTIMETRIA, LE SALITE NEL DETTAGLI E GLI ULTIMI CHILOMETRI





LE TAPPE PRECEDENTI

Prima tappa: Torino-Torino
Seconda tappa: Stupinigi-Novara
Terza tappa: Biella-Canale
Quarta tappa: Piacenza-Sestola
Quinta tappa: Modena-Cattolica
Sesta tappa: Grotte di Frasassi – Ascoli Piceno (San Giacomo)
Settima tappa: Notaresco-Termoli
Ottava tappa: Foggia-Guardia Sanframondi
Nona tappa: Castel di Sangro-Campo Felice (Rocca di Cambio)
Decima tappa: L’Aquila-Foligno
Undicesima tappa: Perugia-Montalcino
Dodicesima tappa: Siena-Bagno di Romagna
Tredicesima tappa: Ravenna-Verona

Quattordicesima tappa: Cittadella-Monte Zoncolan
Quindicesima tappa: Grado-Gorizia
Sedicesima tappa: Sacile-Cortina
Diciassettesima tappa Canazei-Sega di Ala
Diciottesima tappa: Rovereto-Stradella

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giro d’Italia 2021, diciottesima tappa Rovereto-Stradella: ultima chance per le ruote veloci

Giro d’Italia 2021: la grande occasione di George Bennett da capitano della Jumbo-Visma