Giro d’Italia 2021, undicesima tappa Perugia-Montalcino: gli sterrati infiammano la Corsa Rosa

Mercoledì 19 maggio è in programma la Perugia-Montalcino una delle frazioni più attese del Giro d’Italia 2021. Si tratta, infatti, della tappa degli sterrati, la quale si ispira alla leggendaria Carrara-Montalcino della Corsa Rosa del 2010. Tutti i corridori che puntano al successo finale sono già andati in ricognizione sulle strade di questa frazione, poiché, soprattutto in caso di giornata piovosa, potrebbe risultare decisiva.

IL PERCORSO

La frazione, nel complesso, misura 162 chilometri, il che la rende un po’ meno impegnativa rispetto alla sopraccitata Carrara-Montalcino del Giro 2010, la quale era lunga ben 220 chilometri. I primi 92 chilometri saranno relativamente tranquilli. Il tracciato presenta una serie di strappi, ma nulla di particolarmente temibile e, in questa prima parte della tappa, non sono presenti sterrati.

A 92,8 chilometri dall’arrivo, però, la musica cambierà totalmente. I corridori, infatti, inizieranno un segmento sterrato di ben nove chilometri. Una volta terminato questo tratto, ci saranno nove chilometri in asfalto e, poi, inizierà la prima scalata del Passo del Lume Spento, GPM di terza categoria tutto in sterrato. Al chilometro 115 è presente il primo traguardo volante, mentre lo scollinamento avverrà al chilometro 125.

Dopo la discesa del Passo del Lume Spento, i corridori, al chilometro 136, troveranno il secondo traguardo volante e, una volta superato questo, cominceranno un segmento sterrato e in salita di 7,6 chilometri. In seguito, i corridori faranno appena quattro chilometri d’asfalto prima d’imboccare, nuovamente, il Passo del Lume spento. Stavolta gli atleti affronteranno l’erta da un altro versante, ma sarà comunque considerata GPM di terza categoria. Dallo scollinamento al traguardo, il quale tira all’insù, mancheranno appena quattro chilometri.

ALTIMETRIA, ULTIMO CHILOMETRO E SALITE NEL DETTAGLIO

LE TAPPE PRECEDENTI…

Prima tappa: Torino-Torino
Seconda tappa: Stupinigi-Novara
Terza tappa: Biella-Canale
Quarta tappa: Piacenza-Sestola
Quinta tappa: Modena-Cattolica
Sesta tappa: Grotte di Frasassi – Ascoli Piceno (San Giacomo)
Settima tappa: Notaresco-Termoli
Ottava tappa: Foggia-Guardia Sanframondi
Nona tappa: Castel di Sangro-Campo Felice (Rocca di Cambio)

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Giovanni Malagò sulla Super Lega: “Potrebbe concretizzarsi in futuro, con un accordo tra le istituzioni sportive”

Il Team Gresini vivrà grazie alla famiglia di Fausto: la moglie Nadia sarà la nuova amministratrice delegata