LIVE Ginnastica artistica, Finale Serie A DIRETTA: Brixia e Macerata Campioni d’Italia. Giorgia Villa e Angela Andreoli da urlo!


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

La Brixia Brescia vince lo scudetto femminile: la cronaca della gara

Loading...
Loading...

La Virtus Pasqualetti Macerata vince lo scudetto maschile: la cronaca della gara

Le pagelle della Finale: Angela Andreoli mostruosa, Giorgia Villa top, D’Amato e Maggio di grinta

Fate, missione compiuta: ora l’Italia vi aspetta alle Olimpiadi

La Brixia Brescia diventa grande: 18 scudetti, è la Nazionale Italiana. Fatte Cannibali, una squadra… olimpica

Tutti i podi individuali di giornata: le migliori sono state…

Grazie a tutti per averci seguito e buon proseguimento di giornata. Rimanete con noi per cronache, classifiche e approfondimenti. Prossimo appuntamento con la grande ginnastica? Vi rimandiamo agli Europei: 9-13 dicembre per gli uomini, 17-20 dicembre per le donne. Ma non ci sarà l’Italia.

18.46 VIRTUS PASQUALETTI MACERATA CAMPIONE D’ITALIA. Si tratta del terzo scudetto della storia per i marchigiani dopo quelli del 2013 e 2016.

18.45 CLASSIFICA FINALE MASCHILE: Virtus Pasqualetti Macerata 29 punti, Pro Patria Bustese 23 punti, Giovanile Ancona 20 punti.

18.43 Edalli vince la sfida finale alla sbarra con 14.000.

18.35 Macerata vince anche la prima sfida alla sbarra e rafforza il primato, lo scudetto è già in tasca.

18.25 Ultima rotazione maschile. Si va alla sbarra. Federici (Bustese) contro Levantesi (Macerata) e Sciocchetti (Ancona). Edalli (Bustese) contro Principi (Macerata) e Brugnami (Ancona).

18.23 CLASSIFICA MASCHILE (dopo cinque rotazioni): Macerata 24, Bustese 19, Ancona 17. Manca la rotazione alla sbarra, ma Macerata ha matematicamente vinto lo scudetto.

18.23 BRIXIA BRESCIA CAMPIONESSA D’ITALIA. 18° scudetto per la Leonessa, settimo consecutivo. Ottima prova di Angela Andreoli, Giorgia Villa, Alice D’Amato, Asia D’Amato, Martina Maggio.

18.22 CLASSIFICA FINALE FEMMINILE. Brixia Brescia 23 punti, Ginnastica Civitavecchia 15 punti, Giglio Montevarchi 11 punti.

18.21 Asia D’Amato ottiene un superlativo 13.900! Davvero bravissima la Fata. Brixia vince anche l’ultimo scontro diretto e prende 3 punti, 2 a testa per CIvitavecchia e Giglio.

18.20 Edalli porta a casa i tre punti speciali per Bustese grazie al suo 13.900 alle parallele, 2 per Macerata che è Campione d’Italia con una rotazione d’anticipo.

18.18 Ben stoppato il Tabac in seconda diagonale per Asia D’Amato, pulito anche il Popa artistico. Bel doppio raccolto in terza, perfettamente piantato a terra. E chiusura con doppio avvitamento, leggero sbilanciamento in arrivo. Molto brava la genovese, sta crescendo anche su questo attrezzo.

18.16 Vincenzi 12.050, come Menichincheri. Ora Asia D’Amato, sarà lei a chiudere questa gara femminile.

18.14 Matteo Levantesi ottiene 13.400 e allora Macerata è Campione d’Italia al maschile! Anche se Ludovico Edalli lo batterà, la Pro Patria sarà troppo lontana dai marchigiani in classifica generale.

18.12 Purtroppo Chiara Vincenzi è caduta.

18.10 Attenzione perché Levantesi è caduto dopo 11.150 di Sciocchetti, potrebbe arrivare ultimo e tenere aperti i giochi. Per Menincheri 12.050, ora Chiara Vincenzi al corpo libero.

18.08 Al maschile Edalli (Bustese) contro Levantesi (Macerata) e Sciocchetti (Ancona) alle parallele pari. Edalli deve vincere e sperare che Levantesi arrivi terzo per tenere aperti i conti, altrimenti Macerata vincerà lo scudetto con una rotazione d’anticipo.

18.07 Ora l’ultima sfida femminile di giornata. Asia D’Amato (Brixia) contro Chiara Vincenzi (Civitavecchia) e Menichincheri (Giglio) al corpo libero.

18.06 Bellissimo 14.000 di Angela Andreoli (5.5 il D Score, tre decimi di bonus). Brixia vince la sfida e porta a casa altri 3 punti, 2 per Civitavecchia, 1 per Giglio.

18.05 Lay Giannini vince il confronto alle parallele davanti a Principi. 3 punti Ancona, 2 Macerata, 1 Bustese. A questo punto Macerata ha 6 lunghezze di vantaggio su Bustese ed è a un passo dallo scudetto.

18.03 Buono Tsukahara in prima diagonale, poi piazza il teso avvitato con un doppio raccolto dietro. Angela Andreoli si esalta anche nella parte artistica, sicuramente molto esplosiva e divertente. Doppio carpio in terza linea e poi una magistrale chiusura con teso, teso avvitato. Davvero bravissima. Ci attendiamo un over 14 di lusso.

18.01 Infatti 13.150 per Manila Esposito. Ora il turno di Angela Andreoli, nuovo giovane fenomeno.

17.59 Molto brava Manila Esposito, potrebbe essere nell’ordine dei 13 punti. Poi la risposta attesissima di Angela Andreoli. Intanto Principi 13.200 alle parallele, ma è dietro al 13.950 di Giannini. Andrea Bubbo per Bustese, deve fare meglio di 13.200 per tenere aperto il discorso scudetto.

17.56 Benedetti ottiene 12.250, ora Manila Esposito, sulla carta dovrebbe ottenere un punteggio migliore.

17.54 Riparte la gara con Bianca Benedetti al corpo libero.

17.51 Gli uomini alle parallele pari: Bubbo (Bustese) contro Principi (Macerata) e Giannini (Ancona); Edalli (Bustese) contro Levantesi (Macerata) e Lucchetti (Ancona).

17.50 Ora le donne chiudono la gara al corpo libero. Angela Andreoli (Brixia) contro Manila Esposito (Civitavecchia) e Bianca Benedetti (Giglio). A seguire Asia D’Amato (Brixia) contro Chiara Vincenzi (Civitavecchia) e Menichincheri (Giglio).

17.46 Macerata lanciatissima verso il trionfo al maschile, la Pro Patria Bustese deve inventarsi una magia per ricucire il distacco nelle ultime due rotazioni.

17.45 BRIXIA BRESCIA CAMPIONESSA D’ITALIA. La Leonessa ha conquistato il 18° scudetto della sua storia (il settimo consecutivo). Le Fate sono irraggiungibili quando manca l’ultima rotazione di gara.

17.45 CLASSIFICA FEMMINILE (dopo tre rotazioni): Brixia 17, Civitavecchia 11, Giglio 8.

17.44 CLASSIFICA MASCHILE (dopo quattro rotazioni): Macerata 20, Bustese 15, Ancona 13.

17.43 ANGELA ANDREOLI OTTIENE 14.600 (5.8 il D Score, mezzo decimo di bonus). La Brixia vince il confronto e porta a casa 3 punti, 2 per Civitavecchia, 1 per Giglio.

17.41 Cincolani vince il secondo confronto al volteggio battendo Federici, 14.500 a 14.400. 3 punti per Macerata, 2 per Bustese. Allungo forse decisivo dei marchigiani in classifica generale.

17.41 Ottimo inizio di esercizio per Andreoli, piccola sbavatura sul doppio giro. Grandissima serie acrobatica dietro chiusa col salto teso, purtroppo si sbilancia tanto su un enjambé. Uscita in doppio carpio. Brava Angela, vedremo il punteggio. Comunque la Brixia ha vinto il confronto e conquisterà matematicamente lo scudetto.

17.40 Ares Federici replica col doppio e mezzo! Se la gioca alla pari con Cingolani. Esce 12.200 per Chiara Vincenzi e ora tutti pronti per il grande esercizio di Angela Andreoli.

17.39 Ottimo 14.500 per Cingolani al volteggio mentre Chiara Vincenzi è pulita sulla sua trave, otterrà un buon punteggio.

17.38 Menichincheri porta a casa 11.300. Ora Chiara Vincenzi per Civitavecchia.

17.37 Ottimo doppio avvitamento e mezzo di Cingolani. Federici proverà a sfiderla, siamo in un momento cruciale del confronto tra Macerata e Bustese.

17.36 Lucchetti ottiene 12.900 al volteggio, ora attendiamoci un grande salto da parte di Andrea Cingolani.

17.35 Purtroppo Menichincheri cade sulla serie acrobatica dietro. Grande attesa per Angela Andreoli, ieri capace di uno stratosferico 14.700.

17.33 Alla trave Angela Andreoli (Brixia) se la dovrà vedere con Vincenzi (Civitavecchia) e Menichincheri (Giglio). Agli anelli Federici (Bustese) contro Cingolani (Macerata) e Brugnami (Ancona).

17.32 Martina Maggio stampa un bellissimo 13.950 alla trave e vince la sua sfida. 3 punti alla Brixia, 2 a Civitavecchia, 1 al Giglio. La Leonessa ha ormai conquistato lo scudetto.

17.31 Lay Giannini vince al volteggio battendo Castellaro e Lorenzo Crimi. 3 punti per Ancona, 2 per Macerata, 1 per Busto. Macerata allunga ancora sui lombardi.

Buon salto teso smezzato sulla serie acrobatica per Martina Maggio, che è molto pulita sugli enjambé e sulla ruota senza e la seguente ribaltata. Buon doppio giro in accosciata e chiusura con un avvitamento e mezzo. Buon esercizio per la brianzola, che sicuramente vincerà il confronto. Vediamo se riuscirà ad avvicinare i 14 punti.

17.29 Per Alessia Ceccarelli 12.500, molto brava questa 12enne. Ora Martina Maggio alla trave, Campionessa Italiana di specialità.

17.28 Crimi porta a termine il doppio avvitamento e mezzo. Potrebbe vincere questa contesa…

17.27 Filippo Castellaro è davanti a tutti con 13.750, ma ora vediamo se Lorenzo Crimi riuscirà a fare meglio e a riaprire la lotta scudetto per la Pro Patria Bustese.

17.26 Debutto tra le grandi per Alessia Ceccarelli, è una classe 2008. Ha eseguito un buon esercizio considerando la sua giovanissima età, dovrebbe battere il 9.950 di Benedetti.

17.25 Benedetti è poi tornata sull’attrezzo e ha concluso la sua prova. Nel frattempo 14.100 per Lay Giannini al volteggio, ora c’è Castellaro alla tavola.

17.23 Bianca Benedetti cade subito in entrata alla trave.

17.22 Gli uomini passano al volteggio. Crimi (Bustese) contro Castellaro (Macerata) e Giannini (Ancona). Successivamente Federici (Bustese) contro Cingolani (Macerata) e Brugnami (Ancona).

17.21 Ora le ragazze vanno alla trave. Martina Maggio (Brixia) sfiderà Ceccarelli (Civitavecchia) e Benedetti (Giglio). A seguire Angela Andreoli (Brixia) se la dovrà vedere con Vincenzi (Civitavecchia) e Menichincheri (Giglio).

17.19 Macerata ha preso un buon margine a metà gara, ma la gara è apertissima. Brixia lanciatissima verso lo scudetto, anche se Alice D’Amato non ha vinto la sua sfida a causa di una caduta. Spettacolare Giorgia Villa alle parallele.

17.18 CLASSIFICA FEMMINILE (dopo due rotazioni): Brixia 11, Civitavecchia 7, Giglio 6.

17.18 CLASSIFICA MASCHILE (dopo tre rotazioni): Macerata 15, Bustese 12, Ancona 9.

17.17 GIORGIA VILLA STAMPA 14.750! CHE PUNTEGGIONE! La Brixia strappa 3 punti, 2 per Civitavecchia, 1 per Giglio.

17.16 Attendiamo il punteggio di Giorgia Villa per chiudere questa rotazione.

17.15 Intanto Ludovico Edalli vince la seconda sfida agli anelli con 13.400. 3 punti per Busto, 2 per Macerata, 1 per Ancona.

17.14 SHOOOOOOOOW! Giorgia Villa spettacolare alle parallele! Esercizio superbo, che Tsukahara piantato in uscita. Benissimo i collegamenti.

17.12 Un buon 13.300 per Esposito, ma ora gustiamoci Giorgia Villa alle parallele. Benissimo Edalli al castello.

17.11 Esposito non sbaglia nulla, esce in maniera molto semplice e dovrebbe fare meglio di 12.000. Intanto 13.300 per Cingolani, peccato per quell’errore finale… Comunque è davanti a 11.950 di Brugnami. Tocca a Ludovico Edalli.

17.10 Andrea Cingolani ha eseguito un bellissimo esercizio agli anelli, ma ha sbagliato completamente l’uscita. Tonelli ottiene 12.000, ora la risposta di Manila Esposito sugli staggi.

17.08 Seconda sfida anche alle parallele asimmetriche: Giorgia Villa (Brixia) incrocerà Manila Esposito (Civitavecchia) e Sofia Tonelli (Giglio). Villa chiaramente favorita, incomincia Tonelli.

17.07 Ora il secondo confronto agli anelli: Ludovico Edalli (Bustese) incrocia Cingolani (Macerata) e Brugnami (Ancona).

17.06 Viola Pierazzini ha vinto la prima sfida alle parallele! Alice D’Amato si è fermata a 13.000 e così la toscana vince per mezzo decimo, porta a casa i 3 punti. 2 per la Brixia, 1 per Civitavecchia.

17.05 Filippo Castellaro vince la sfida agli anelli: 3 punti per Macerata, 2 per per Ancona, 1 per Busto. Macerata sta tentando l’allungo per lo scudetti.

17.04 CADUTA DI ALICE D’AMATO! Manca la presa allo staggio alto. Un peccato perché si stava scatenando con le sue combinazioni. A questo punto la Brixia non dovrebbe vincere questa sfida, non sarà facile battere il 13.050 di Pierazzini con questa caduta.

17.02 Tocca ad Alice D’Amato, alle parallele, bronzo europeo di specialità. Vincenzi si è fermata a 12.550.

17.01 Chiara Vincenzi va via liscia sugli staggi, un esercizio sicuramente pulito per la ragazza di Civitavecchia: riuscirà a battere il 13.050 di Pierazzini? Intanto arriva 13.000 per Castellaro agli anelli, è davanti prima della gara di Lorenzo Crimi.

17.00 Castellaro si è distinto in questo attrezzo, piccola sbavatura in uscita. Vedremo se riuscirà ad avere la meglio su Sciocchetti.

16.58 Tocca a Filippo Castellaro per Macerata.

16.57 Le parallele di Viola Pierazzini. Un buon esercizio per la ragazza del Giglio Montevarchi. Intanto Sciocchetti porta a casa 12.450.

16.55 Si sono conclusi i minuti di riscaldamento. Ripartiamo con Tommaso Sciocchetti sugli anelli.

16.53 Gli uomini si trasferiscono agli anelli. Prima sfida: Crimi (Bustese) contro Castellaro (Macerata) e Sciocchetti (Ancona). Successivamente Ludovico Edalli (Bustese) incrocia Cingolani (Macerata) e Brugnami (Ancona).

16.52 Ora le ragazze si trasferiscono alle parallele asimmetriche. Alice D’Amato (Brixia) sfida Chiara Vincenzi (Civitavecchia) e Viola Pierazzini (Giglio). Successivamente Giorgia Villa (Brixia) incrocerà Manila Esposito (Civitavecchia) e Sofia Tonelli (Giglio).

16.50 CLASSIFICA FEMMINILE (dopo una rotazione): Brixia 6, Civitavecchia 4, Giglio 2.

16.50 CLASSIFICA MASCHILE (dopo due rotazioni): Macerata 10, Pro Patria Bustese 8, Ancona 6.

16.49 STREPITOSO 15.000 PER ALICE D’AMATO! Mezzo decimo meglio della gemella Asia. La Brixia vince la seconda sfida al volteggio e conquista 3 punti, 2 a Civitavecchia, 1 al Giglio.

16.48 Pari merito per la seconda sfida al cavallo con maniglie: Matteo Levantesi e Lorenzo Casali vincono con 12.800. 3 punti a testa per Ancona e Macerata.

16.47 DOPPIO AVVITAMENTO ESEGUITO BENISSIMO! Vediamo se Alice riuscerà a ottenere un punteggio più elevato della gemella Asia.

16.46 Per Giulia Bencini 13.600 e ora gustiamoci il doppio avvitamento di Alice D’Amato.

16.44 Non male il 13.100 di Chiara Menichincheri. Giulia Bencini esegue uno Yurchenko con un avvitamento, Levantesi ottiene 12.800 al cavallo e ora tocca a Lorenzo Crimi.

16.44 Intanto un positivo 12.800 per Casali al cavallo, ora c’è la risposta di Lorenzo Levantesi.

16.44 Tsukahara teso molto semplice per la giovane Menichincheri al volteggio.

16.43 Seconda sfida al volteggio femminile: Alice D’Amato (Brixia) contro Giulia Bencini (Civitavecchia) e Chiara Menichincheri (Giglio).

16.42 Seconda sfida al cavallo con maniglie: Crimi (Bustese) contro Levantesi (Macerata) e Casali (Ancona).

16.41 Asia D’Amato shooooooow: 14.950! La Brixia vince la sfida 1 al volteggio: 3 punti per la Leonessa, 2 a Civitavecchia, 1 al Giglio.

16.40 Fermin si ferma a 12.850, la sfida al cavallo è vinta da Paolo Principi: 3 punti a Macerata, 2 a Busto, 1 ad Ancona.

16.39 DOPPIO AVVITAMENTO. Bravissima Asia D’Amato, ottima anche la fase di atterraggio, anche se non perfettamente allineata al centro per la Campionessa d’Italia all-around.

16.37 Molto bene Fermin, vediamo se riuscirà a battere Principi. Ora però gustiamoci il doppio avvitamento di Asia D’Amato, dopo che il tabellone ha recitato 13.200 per Giulia Cotroneo.

16.36 Principi ottiene 13.150, vediamo se Fermin riuscirà a insidiarlo.

16.35 Un avvitamento anche per Cotroneo, lo esegue meglio di Pierazzini e ipoteca il secondo posto in questa sfida. Tra poco la stoccata di Asia D’Amato alzerà decisamente il livello.

16.34 Paolo Principi porta a casa una prova di qualità dal cavallo e mette pressioni a Fermin (dovrebbe vincere il marchigiano). Intanto 12.500 per Pierazzini e ora tocca a Giulia Cotroneo alla tavola.

16.32 Semplice avvitamento per Pierazzini, non eseguito benissimo. Passo in avanti in atterraggio. Nel mentre Brugnami ha eseguito un esercizio pulito al cavallo (11.650 per il 14enne).

16.31 Si parte con la classe 2007 Viola Pierazzini. Intanto gli uomini stanno gareggiando al cavallo con maniglie: Fermin contro Principi e Brugnami; Crimi contro Levantesi e Casali.

16.28 Si attende lo show delle gemelle D’Amato con i doppi avvitamenti. Ora i minuti di riscaldamento all’attrezzo.

16.27 Si parte con il confronto tra Asia D’Amato (Brixia), Giulia Cotroneo (Civitavecchia) e Viola Pierazzini (Giglio). A seguire Alice D’Amato (Brixia) contro Giulia Bencini (Civitavecchia) e Chiara Menichincheri (Giglio).

16.26 E ora l’atteso debutto delle donne. Si parte al volteggio!

16.25 CLASSIFICA MASCHILE DOPO LA PRIMA ROTAZIONE: Macerata 5, Bustese 5, Ancona 2.

16.25 Vince Ares Federici con 13.550! La Pro Patria Bustese porta a casa i 3 punti speciali, 2 per Macerata, 1 per Ancona.

16.23 Perfetto esercizio di Ares Federici fino alla sbavatura nell’ultima diagonale. L’esito nella contesa è incerto, aspettiamo il punteggio.

16.21 Arriva un 13.000 per Paolo Principi. Ora Ares Federici per chiudere questa seconda sfida al corpo libero maschile.

16.20 Principi esce di pedana sui due avvitamento e mezzo avanti. Farà sicuramente più di 12.050, ma Ares Federici nel finale può piazzare la stoccata.

16.19 Nicolò Luccheti porta a casa 12.050 e presta il fianco ai rivali. Ora spazio al veterano Paolo Principi, a lungo capitano della Nazionale.

16.17 Parte Lucchetti per Ancona.

16.17 Subito il secondo confronto maschile. Federici (Bustese) contro Principi (Virtus) e Lucchetti (Ancona).

16.16 Lorenzo Crimi si ferma a 13.150. Filippo Castellaro vince la sfida con 13.300 e porta a casa 3 punti per Macerata, 2 punti per Busto, 1 per Ancona.

16.15 Doppio avvitamento piantato in ultima diagonale per Crimi, che si è ben distinto. Se la può giocare per la vittoria di questa sfida, deve fare meglio di 13.300.

16.13 Castellaro ottiene 13.300 e ora tocca a Lorenzo Crimi per la Pro Patria Bustese. Si chiude la prima sfida al corpo libero.

16.12 Prova di qualità da parte di Castellaro, un paio di saltelli in fase di atterraggio, ma non si segnalano grosse sbavature. Dovrebbe quasi sicuramente fare più di 12.150.

16.11 Brugnami ottiene 12.150. Ora Filippo Castellaro per la Virtus Pasqualetti Macerata, dovrebbe superare il risultato del rivale.

16.09 Buon esercizio di Brugnami, ma in ultima diagonale è costretto a mettere le mani a terra. Attendiamo il punteggio.

16.08 INIZIA LA GARA. Si parte al corpo libero maschile. Apre Tommaso Brugnami, un classe 2006 della Giovanile Ancona.

16.07 Si sono conclusi i minuti di riscaldamento al corpo libero per gli uomini.

16.05 Ricordiamo che si gareggia col format degli scontri diretti: il ginnasta che ottiene il miglior risultato porta a casa 3 punti, il secondo conquista 2 punti, il terzo ne porta a casa 1. La somma dei punti speciali definirà la classifica generale.

16.03 Ora i quattro minuti di riscaldamento agli attrezzi, poi il via effettivo della gara.

16.02 Presentate le tre squadre maschili. Ora le tre formazioni femminili.

16.00 Incominciata la presentazione delle squadre. Naturalmente il PalaVesuvio di Napoli è a porte chiuse, purtroppo non ci può essere il pubblico sugli spalti per ovvi motivi.

15.58 Ormai è tutto pronto al PalaVesuvio di Napoli, tra un paio di minuti la presentazione delle squadre e dei ginnastica.

15.56 Per le ragazze l’inizio sarà al volteggio. Si parte con il confronto tra Asia D’Amato (Brixia), Giulia Cotroneo (Civitavecchia) e Viola Pierazzini (Giglio). A seguire Alice D’Amato (Brixia) contro Giulia Bencini (Civitavecchia) e Chiara Menichincheri (Giglio).

15.54 Queste le due sfide al corpo libero maschile. Si incomincia con Crimi (Bustese) contro Castellaro (Virus) e Brugnami (Ancona). A seguire Federici (Bustese) contro Principi (Virtus) e Lucchetti (Ancona).

15.52 Si partirà con la gara maschile, l’inizio è fissato al corpo libero. Successivamente toccherà alle donne al volteggio e gli uomini al cavallo con maniglie. Si andrà avanti in questo modo, seguendo l’ordine olimpico e chiudendo con la sbarra.

15.50 Questa è l’ultima gara della stagione, poi l’appuntamento sarà per febbraio 2021 con le prime gare della nuova Serie A1 e la marcia di avvicinamento alle Olimpiadi di Tokyo (si spera).

15.48 Al maschile la Pro Patria Bustese si affida soprattutto a Ludovico Edalli e Ares Federici, affiancati da Crimi e Fermin. La Virtus Macerata ha dalla sua Matteo Levantesi, Paolo Principi, Andrea Cingolani, Castellato. La Giovanile Ancona poggia su Giannini, Lucchetti, Brugnami, Sciocchetti.

15.46 Ginnastica Civitavecchia candidata al secondo posto con Chiara Vincenzi (parallele, trave, corpo libero), Giulia Cotroneo (volteggio), Manial Esposito (parallele e copro libero), Giulia Bencini (volteggio) pronte a dire la loro. Il Giglio Montevarchi è privo della stella Lara Mori e per le giovani toscane, guidate da Viola Pierazzini e Bianca Benedetti, non sarà facile fare meglio del terzo posto.

15.44 Giorgia Villa schierata soltanto alle parallele asimmetriche; Alice D’Amato impiegata al volteggio e sugli staggi; Asia D’Amato gareggerà alla tavola e al corpo libero; Martina Maggio piazzerà la zampata alla trave. Alle quattro Fate si unisce la giovanissima classe 2006 Angela Andreoli tra trave (ieri 14.700!) e corpo libero.

15.42 Al maschile, invece, si preannuncia un confronto estremamente equilibrato. Forse la Pro Patria Bustese di Ludovico Edalli ha qualcosina in più, ma ieri Giovanile Ancona e Virtus Pasqualetti Macerata hanno eliminato le favoritissime Spes Mestre e Ginnastica Salerno. Può succedere davvero di tutto.

15.40 La Brixia Brescia è la grande favorita al femminile. La Leonessa insegue il diciottesimo scudetto della sua storia (il settimo consecutivo). Le ragazze di Enrico Casella non perdono una gara dall’ormai lontano 2015 e sono oggettivamente imbattibile. Anche perché in pedana scendono le Fate, cioè la formazione che lo scorso anno vinse il bronzo nella gara a squadre dei Mondiali…

15.38 Ogni squadra schiera due atleti su ciascun attrezzo e si sfideranno tra loro, le vincitrici porteranno a casa 3 punti speciali, le seconde classificate ne porteranno a casa 2, le terze si dovranno accontentare di un punto. Dunque massimo 24 punti al femminile (sono quattro attrezzi), massimo 36 al maschile (sono sei specialità).

15.36 Al femminile si fronteggeranno la Brixia Brescia, la Ginnastica Civitavecchia, il Giglio Montevarchi. Al maschile la sfida sarà tra la Virtus Pasqualetti Macerata, la Giovanile Ancona, la Pro Patria Bustese.

15.34 A contendersi i tricolori saranno tre squadre per sesso, pronte a sfidarsi nell’inedito format a scontri diretto che abbiamo già ammirato nelle semifinali di ieri.

15.32 Al PalaVesuvio si assegnano gli scudetti del massimo campionato italiano a squadre. La gara incomincerà alle ore 16.00.

15.30 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Finale della Serie A 2020 di ginnastica artistica.

La presentazione della FinaleLe squadre qualificate alle FinaliTutte le sfide e gli scontri diretti della FinaleLa cronaca della semifinale

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE della Finale della Serie A 2020 di ginnastica artistica. Al PalaVesuvio di Napoli si assegnano gli scudetti del massimo campionato italiano a squadre e si conclude questa stagione agonistica, naturalmente spaccata in due dall’emergenza sanitaria. Si preannuncia grandissimo spettacolo, anche perché l’innovativo format degli scontri diretti creerà maggiore vivacità a una gara sulla durata delle due ore. Tre formazioni si fronteggeranno per i tricolori: ogni compagine schiera due atleti su ciascun attrezzo e si sfideranno tra loro, le vincitrici porteranno a casa 3 punti speciali, le seconde classificate ne porteranno a casa 2, le terze si dovranno accontentare di un punto.

La Brixia Brescia parte con tutti i favori del pronostico e punta a conquistare il 18mo scudetto della sua storia (il settimo consecutivo). La Leonessa non ha oggettivamente rivali e le Fate vogliono giganteggiare in lungo e in largo: Giorgia Villa, Martina Maggio, Asia D’Amato, Alice D’Amato saranno supportate da Angela Andreoli nella rincorsa verso il gradino più alto del podio. Le Campionesse d’Italia incroceranno la Ginnastica Civitavacchia di Manila Esposito e Chiara Vincenzi e il Giglio Montevarchi privo di Lara Mori.

Decisamente più equilibrato il discorso al maschile. La Pro Patria Bustese di Ludovico Edalli affronterà la Virtus Pasqualetti Macerata e la Giovanile Ancona, ieri capaci di eliminare le favorite Ginnastica Salerno e Spes Mestre. Avremo dei nuovi Campioni d’Italia dopo tre anni e la gara sarà tiratissima, un vero e proprio punto e punto imprevedibile alla vigilia.

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della Finale della Serie A 2020 di ginnastica artistica: cronaca in tempo reale, minuto dopo minuto, esercizio dopo esercizio, punteggio dopo punteggio, per non perdersi davvero nulla e scoprire chi vincerà gli scudetti. Si inizia alle ore 16.00 e si andrà avanti fino alle ore 18.30 circa. Buon divertimento a tutti.

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto LM-LPS/Filippo Tomasi

Loading...

Lascia un commento

scroll to top