Ginnastica artistica, Brixia Brescia Campionessa d’Italia. Fate d’incanto: 18° scudetto per Villa, D’Amato, Maggio, Andreoli

La Brixia Brescia si è laureata Campionessa d’Italia, confermando il facilissimo pronostico della vigilia. La Leonessa ha ribadito la sua imbattibilità e non ha avuto alcun problema a trionfare nella Finale della Serie A di ginnastica artistica, andata in scena al PalaVesuvio di Napoli: tutto estremamente facile per le ragazze del DT Enrico Casella, oggettivamente insuperabili dalla concorrenza alle nostre latitudini. Il nuovo format con gli scontri diretti e la salita di soltanto due ginnaste su ciascun attrezzo non ha rimescolato più di tanto le carte in tavola, la società presieduta da Folco Donati ha sbrigato la pratica con assoluta disinvoltura e ha conquistato il 18mo scudetto della sua storia, addirittura il settimo consecutivo. Un dominio senza eguali nel Bel Paese e ampiamente prevedibile, merito di una formazione che non perde una gara dall’ormai lontano 2014 e che è sostanzialmente l’equivalente della Nazionale Italiana.

Le Fate, capaci di conquistare la medaglia di bronzo nella gara a squadre dei Mondiali 2019, sono tesserate per la Brixia Brescia e l’apoteosi è il naturale frutto del loro elevatissimo tasso tecnico. Oggi le lombarde si sono imposte con 23 punti speciali (sui 24 disponibili), vincendo sette scontri diretti sugli otto in programma e lasciandosi così alle spalle la Ginnastica Civitavecchia di Manila Esposito, Chiara Vincenzi, Giulia Bencini, Giulia Cotroneo (15 punti) e il Giglio Montevarchi di Viola Pierazzini, Sofia Tonelli, Bianca Benedetti, Chiara Menichincheri (11 punti, era assente la capitana Lara Mori, ieri presente in semifinale).

Alice D’Amato è stata strepitosa col suo doppio avvitamento al volteggio (15.000), ma purtroppo è caduta alle parallele (unico grande errore di giornata per le azzurre), ottenendo 13.000 e chiudendo al secondo posto il triello alle spalle di Viola Pierazzini (13.050 per la ragazza del Giglio). Giorgia Villa si è scatenata con un esercizio “semplificato” sugli staggi, strappando un sontuoso 14.750 (5.7 la nota di partenza, tre decimi di bonus). La copertina è tutta per la classe 2006 Angela Andreoli, ormai sempre più in una nuova dimensione e prospetto estremamente interessante: spettacolare prova alla trave (14.600 con grandi difficoltà acrobatiche, addirittura 5.8 come nota di partenza e mezzo punto di abbuono), poi ha strabiliato al corpo libero con quattro diagonali di lusso (14.000, 5.5 il D Score e 0.3 di bonus).

Ottima giornata per Asia D’Amato: 14.950 per il dty al volteggio e rilevante 13.900 al quadrato (5.2 di D Score, 0.3 di bonus). Martina Maggio ha ribadito tutto il suo talento alla trave (13.950 da 5.2 la Campionessa d’Italia di specialità). Gli altri over 13 di giornata portano la firma di Manila Esposito (13.150 al corpo libero e 13.600 al volteggio), Giulia Cotroneo e Chiara Menichincheri (rispettivamente 13.200 e 13.100 alla tavola).

LA CRONACA DELLO SCUDETTO MASCHILE VINTO DA MACERATA

LA NOSTRA STORIA 

OA Sport nacque l’11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L’attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell’arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all’Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.

stefano.villa@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

© foto di Simone Ferraro / FGI

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Volley, SuperLega: Monza firma l’impresa, Perugia travolta 3-0 al rientro. Rivincita di Filippo Lanza, primo ko umbro

Ginnastica, Finale Serie A1 2020 – Tutti i podi individuali di giornata a Napoli. Le migliori sono state… Fate da scudetto