LIVE Freccia Vallone 2021 in DIRETTA: Alaphilippe rimonta Roglic e vince sul Mur de Huy!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA FRECCIA VALLONE

L’ORDINE D’ARRIVO DELLA FRECCIA VALLONE

L’ALBO D’ORO DELLA FRECCIA VALLONE

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA FRECCIA VALLONE

JULIAN ALAPHILIPPE: “LA SQUADRA HA FATTO UN GRANDISSIMO LAVORO”

PRIMOZ ROGLIC: “ALAPHILIPPE E’ STATO PIU’ FORTE”

ALEJANDRO VALVERDE: “UN RISULTATO CHE MOTIVA”

LE PAGELLE DELLA FRECCIA VALLONE 2021

ALAPHILIPPE VINCE DA PADRONE

16.19 La nostra DIRETTA LIVE della Freccia Vallone finisce qui. Grazie per averci seguito e rimanete con noi per analisi, pagelle e cronache sulla corsa. A presto!

16.18 Il primo italiano, come all’Amstel Gold Race, è Kristian Sbaragli, venticinquesimo, Ventiseiesimo Mauro Finetto, è trentesimo Nicola Conci. Per l’Italia si tratta del peggior risultato dal 2011, edizione nella quale Rinaldo Nocentini terminò trentesimo.

16.15 Questa la top 10 di oggi:

1 ALAPHILIPPE Julian Deceuninck – Quick Step 4:36:25
2 ROGLIČ Primož Team Jumbo-Visma ,,
3 VALVERDE Alejandro Movistar Team 0:06
4 WOODS Michael Israel Start-Up Nation 0:08
5 BARGUIL Warren Team Arkéa Samsic 0:11
6 PIDCOCK Thomas INEOS Grenadiers ,,
7 GAUDU David Groupama – FDJ ,,
8 CHAVES Esteban Team BikeExchange ,,
9 CARAPAZ Richard INEOS Grenadiers ,,
10 SCHACHMANN Maximilian BORA – hansgrohe 0:16

16.14 Non è riuscito ad avere lo spunto vincente Tom Pidcock che alla fine è giunto in sesta piazza.

16.12 Roglic parte ai 500 metri dalla fine, ma è troppo presto: Alaphilippe parte poco dopo e guadagna costantemente terreno sullo sloveno, fino a sorprassarlo e ad alzare le braccia al cielo. Terzo successo per il francese in questa corsa, quinto della storia a vincere questa corsa con la maglia di campione del mondo.

16.11 LOU LOU SI PRENDE LA FRECCIA VALLONE, SECONDO ROGLIC, TERZO UNO STRAORDINARIO ALEJANDRO VALVERDE!

16.10 ALAPHILIPPE!!!! ALAPHILIPPE! IL CAMPIONE DEL MONDO! AFFIANCA ROGLIC E LO SORPASSA NEGLI ULTIMI 50 METRI!

16.09 CI PROVA DA DIETRO ALAPHLIPPE INSIEME A VALVERDE!

16.08 FIAMMATA DI ROGLIC!

16.08 Sono tutti davanti i migliori! Ancora c’è grande marcamento.

16.07 Perde contatto più indietro Fabio Aru.

16.06 CI PROVA HONORE! Ma il danese è subito ripreso.

16.06 RIPRESO LAMMERTINK! COMINCIA IL MUR DE HUY!

16.05 ULTIMI DUE CHILOMETRI! Adesso è l’AG2R a dare una trenata decisa.

16.04 E’ giunto nelle prime posizioni Julian Alaphilippe con al fianco Vansevenant.

16.03 Saranno fuochi d’artificio sul Mur de Huy fra i big: in tanti si possono giocare il successo.

16.02 Continua ad incrementare il vantaggio Lammertink che sta vendendo cara la pelle fino alla fine: 12″ il suo margine sul gruppo.

16.01 Arrivano anche gli uomini della Israel Start-Up Nation per Michael Woods.

16.00 Sta andando fortissimo adesso il gruppo che produce una velocità folle sul falsopiano che precede il Mur de Huy.

15.58 Ripreso il gruppetto di Wellens, rimane solo Lammertink davanti con un esiguo vantaggio.

15.57 ATTACCA CARAPAZ! Subito da dietro rispondo Oomen e Knox.

15.56 Piccolo vantaggio per Lammertink che si trova ancora al comando, inseguono Wellens, Fraile e un corridore del team DSM.

15.55 Su Wellens si è riportato Omar Fraile (Astana).

15.54 Il belga non attende il Mur de Huy, ma prova ad anticipare nuovamente tutti.

15.53 PROVA A PARTIRE TIM WELLENS!

15.52 La INEOS oltre a Pidcock può contare su corridori dello spessore di Carapaz e Adam Yates che possono recitare un ruolo da protagonisti.

15.51 Rimangono appena 20 secondi di vantaggio ai battistrada.

15.49 In fuga continua a lavorare tantissimo Sylvain Moniquet che sta quasi staccando gli altri corridori rimasti.

15.48 Fra poco ci sarà l’ultima ascesa anche alla Côte du chemin des Gueuses.

15.47 Intanto si è riaccodato al plotone anche un combattivo Sergio Higuita che prova a tener duro.

15.45 E’ ritornato nelle prime posizioni Thomas Pidcock: ottimo segnale, sintomo di una grande condizione.

15.44 Vedremo se riuscirà a trionfare quest’oggi Alaphilippe: l’ultimo a vincere questa corsa con la maglia iridata è stato Cadel Evans nel 2010.

15.43 Ancora nel gruppo dei migliori non abbiamo visto Julian Alaphilippe che probabilmente si è tenuto nascosto volontariamente per sprecare meno energie possibili.

15.42 Venti chilometri al traguardo!

15.41 Paga dazio anche Alex Howes che si stacca dagli altri due compagni d’avventura in fuga.

15.40 Il gruppo ha preso di petto questa ascesa alla Cote d’Ereffe: il ritmo è forsennato.

15.39 Rimangono appena 45 secondi di vantaggio ai sopravvissuti della fuga: per loro comincia la Cote d’Ereffe.

15.38 Abrasione alla mano piuttosto evidente per Pidcock che potrebbe avere delle conseguenze impugnando il manubrio con una certa forza sul Mur de Huy.

15.37 Riesce a rientrare anche Pidcock insieme a Geoghean Hart: vedremo quale sarà stata la spesa fisica per il giovane britannico.

15.36 E’ riuscito a rientrare Gilbert, mentre Pidcock si è messo dietro alle ammiraglie per rimettersi nella coda del plotone.

15.35 Diego Rosa e Simone Velasco sono stati appena ringlobati nel gruppo.

15.34 Anche Philippe Gilbert è finito a terra. Problemi di natura fisica per Pidcock dopo la caduta.

15.32 ATTENZIONE CADUTA IN GRUPPO! ANCHE PIDCOCK A TERRA! COLPO DI SCENA!

15.31 Adesso i corridori stanno affrontando un tratto di falsopiano prima di affrontare per la seconda volta la Cote d’Ereffe.

15.29 Prova a partire da lontano Tim Wellens! Il belga prova a sorprendere tutti.

15.28 Dopo il Mur de Huy i cinque fuggitivi residui mantengono 1’10” di vantaggio. Da dietro cominciano a muoversi le seconde linee con Mauri Vansevenant grande protagonista.

15.26 Suona la campana: segno che sta per iniziare l’ultimo giro! Fra poco si deciderà l’esito della Freccia Vallone!

15.25 C’è grande sparpaglio in fuga: si sono già staccati Rosa e Velasco dalle prime posizioni.

15.24 Anche Alejandro Valverde è presente nelle prime posizioni del plotone: il murciano a 41 anni va a caccia di un incredibile sesto successo in questa corsa che lo ha visto quasi sempre protagonista primario.

15.22 Si risale ancora una volta e il gruppo probabilmente dimezzerà il ritardo nei confronti dei fuggitivi, vista la difficoltà dello strappo.

15.20 Fra poco comincerà la penultima ascesa al Mur de Huy che potrebbe creare ancora un po’ di selezione.

15.17 Meno di 40 chilometri alla conclusione. Adesso è il team Bahrain Victorious a prendere l’iniziativa per Dylan Teuns, uno degli outsider di oggi.

15.15 Nelle prime posizioni del gruppo è presente Primoz Roglic, mentre non si nota la sagoma del campione iridato, Julian Alaphilippe.

15.13 Louis Vervaeke transita ancora una volta per primo in cima a questa Cote e verosimilmente vincerà il premio in denaro per la classifica dei gran premi della montagna.

15.11 Prime rampe della salita anche per il plotone che si è riportato ad un ritardo di meno di due minuti dagli otto fuggitivi.

15.09 Salto di catena per Eddie Dunbar (INEOS Grenadiers) che aveva lavorato a lungo in testa al gruppo per il capitano Tom Pidcock.

15.07 La Côte du chemin des Gueuses è lunga un chilometro con una pendenza media al 6% e picchi intorno al 9%.

15.05 I corridori stanno affrontando la discesa prima di inoltrarsi sulla salita della Côte du chemin des Gueuses.

15.03 Problemi al cambio per Alex Howes che grazie all’intervento dell’ammiraglia è riuscito a rientrare nel gruppo di testa.

15.01 Meno di cinquanta chilometri al termine di questa Freccia Vallone.

14.59 Caduta per il campione colombiano Sergio Higuita: distrazione per lui che tampona il suo compagno di squadra. Molto dolorante al ginocchio il sudamericano che difficilmente continuerà la corsa.

14.57 Non sarà probabilmente protagonista Philippe Gilbert: il fuoriclasse belga sembra la copia sbiadita del grande corridore capace di fare la tripletta delle classiche delle Ardenne nel 2011. Probabilmente la carta d’identità comincia ad essere un fattore per l’ex campione iridato.

14.55 Otto uomini al comando: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

14.53 I battistrada sono ai piedi della Cote d’Ereffe che verrà riaffrontata quando mancheranno circa 20 chilometri alla conclusione.

14.51 E’ rientrato nel drappello al comando Alex Howes, che aveva pagato qualcosa sul Mur de Huy.

14.49 In fuga la tensione sale: le energie diminuiscono e di conseguenza i corridori saltano qualche cambio, creando nervosismo.

14.46 E’ rimasto indietro nel gruppo Jakob Fuglsang a causa di un bisogno fisiologico.

14.44 Il passo del plotone adeso non fa sconti: il ritardo scende sotto i 2’30” e sta calando vertiginosamente.

14.41 Anche il gruppo ha cominciato a scalare il Mur de Huy a doppia velocità rispetto ai fuggitivi: entra ufficialmente nel vivo l’85° edizione della Freccia Vallone.

14.38 Le pendenze del Mur de Huy fanno già male: si arriva fino al 18/19% e queste fatiche possono risultare fondamentali per il prosieguo della corsa.

14.36 Il vantaggio dei fuggitivi è sceso a 3′, mentre è in corso la prima delle tre ascese al Mur de Huy, che ospiterà l’arrivo come di consueto.

14.33 Adesso è la INEOS ad aver preso con decisione l’iniziativa. Il fine sarà quello di far arrivare nelle condizioni ideali Tom Pidcock nel finale di corsa. Il britannico vuole confermare le recenti ottime sensazioni con la vittoria alla Freccia del Brabante e la seconda posizione al fotofinish all’Amstel Gold Race.

14.30 Siamo entrati negli ultimi 70 chilometri.

14.26 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando. Otto uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

14.22 Siamo entrati negli ultimi 75 chilometri.

14.18 Scende a 3’40” il vantaggio dei battistrada.

14.14 Siamo entrati negli ultimi 80 chilometri.

14.11 Jumbo-Visma, Deceuninck-Quick Step e Movistar fanno il passo in testa al gruppo.

14.07 La Movistar ora ha decisamente alzato l’andatura.

14.04 Scende a 4’40” il vantaggio dei fuggitivi.

13.59 Mancano 90 chilometri all’arrivo.

13.54 I corridori stanno affrontando la Cote de Haute-Bois.

13.50 Il gruppo accelera e il vantaggio dei fuggitivi scende a 5′.

13.45 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando. Otto uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

13.41 Siamo entrati negli ultimi 100 chilometri della Freccia Vallone 2021.

13.37 Anche la Movistar fa la sua parte in testa al gruppo.

13.33 Il vantaggio dei fuggitivi, ora, si aggira attorno ai 5’20”.

13.29 Siamo entrati negli ultimi 110 chilometri.

13.25 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando. Otto uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

13.20 Ineos, Deceuninck e Jumbo-Visma si spartiscono il lavoro in testa al gruppo.

13.16 Mancano 118 chilometri al traguardo.

13.12 Il vantaggio dei battistrada raggiunge i cinque minuti.

13.08 Temperatura mite sulla gara, ci sono 15 gradi.

13.03 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando. Otto uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

12.58 I corridori hanno percorso i primi 60 chilometri di gara.

12.54 Gruppo che insegue a 5′.

12.52 Al comando del gruppo la Deceuninck Quick-Step.

12.49 Ricordiamo la composizione del gruppo al comando. Otto uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

12.46 Percorsi 50 chilometri di gara.

12.42 Gruppo che è a circa 4′ dai fuggitivi.

12.38 Prima ora di gara percorsa alla velocità media di 46,7 km/h.

12.34 Siamo vicini alla prima salita di giornata: Côte d’Yvoir.

12.32 Il danese Niklas Eg (Trek-Segafredo) si è invece arreso ed è stato raggiunto dal plotone.

12.27 Ci sono dunque due italiani in fuga in questa Freccia Vallone: Rosa e Velasco.

12.24 Si è ricompattata la situazione, otto uomini al comando: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix), Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo), Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

12.20 Dal gruppo si è mosso anche Niklas Eg (Trek-Segafredo).

12.17 Due italiani all’attacco tra gli uomini: Diego Rosa (Arkéa-Samsic), Louis Vervaeke (Alpecin-Fenix) e Simone Velasco (Gazprom-Rusvelo) vanno a caccia dei fuggitivi.

12.15 A livello femminile clamoroso arrivo con una Anna van der Breggen che riesce a trionfare per la settima volta consecutiva alla Freccia Vallone. Successo storico. Terza piazza per Elisa Longo Borghini.

12.08 Tre contrattaccanti a pochi secondi, mentre il gruppo è più dietro.

12.05 Al comando della corsa troviamo Alex Howes (EF Education-Nippo), Sylvain Moniquet (Lotto-Soudal), Sander Armée (Team Qhubeka Assos), Maurits Lammertink (Intermarché-Wanty-Gobert Matériaux) e Julian Mertens (Sport Vlaanderen-Baloise).

12.02 Attacco di cinque corridori.

11.58 Proseguono gli attacchi a ripetizione.

11.54 Gruppo nuovamente compatto.

11.48 Partenza che è avvenuta in un palazzetto:

11.45 Si muovono in tre:

  • VLIEGEN Loïc (Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux)
  • RIKUNOV Petr (Gazprom – RusVelo)
  • MARIT Arne (Sport Vlaanderen – Baloise)

 

11.38 Ovviamente subito tantissimi attacchi.

11.35 Iniziata ufficialmente la gara!

11.28 Parla ovviamente anche il campione del mondo Alaphilippe: “E ‘una gara che mi sta particolarmente a cuore, è dura tutto il giorno ma abbiamo una squadra forte!”

11.23 Il grande favorito Primoz Roglic:

11.19 Pidcock alla partenza: “Penso di avere una buona possibilità di sicuro, ho un’ottima forma. Sulla carta dovrei essere bravo su quel tipo di salita, ma è la mia prima volta qui quindi vedremo”.

11.15 Tutto pronto: quasi 10 chilometri di trasferimento prima del via.

11.12 Corridori che sono nella zona di partenza: trasferimento che scatterà alle 11.15.

11.07 Cambiano dunque tutti i piani della vigilia: la squadra emiratina avrebbe sicuramente fatto la differenza con la coppia formata da Tadej Pogacar e Marc Hirschi, detentore del titolo.

11.04 Subito una notizia clamorosa dalla partenza: non prenderà il via la UAE Emirates, squadra favorita per il successo.

Freccia Vallone 2021: esclusa la UAE Emirates di Pogacar e Formolo per casi di Covid, a rischio anche la Liegi

11.00 Buongiorno e benvenuti alla nostra diretta live della Freccia Vallone 2021.

LA DIRETTA LIVE DELLA TERZA TAPPA DEL TOUR OF THE ALPS DALLE 9.45

Il percorso ai raggi xI favoriti della Freccia Vallone 2021Il programma della Freccia Vallone 2021Tutti gli italiani in gara

Buongiorno amici ed amiche di OA Sport e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della Freccia Vallone 2021. La seconda delle tre classiche delle Ardenne, come al solito, presenta l’arrivo posto in vetta al durissimo Muro di Huy (1,3 km al 10,2%). Al via troviamo tantissimi grandi campioni e la battaglia, sull’asprissima erta sopraccitata, si preannuncia intensissima. A sfidarsi, peraltro, ci saranno corridori che conoscono benissimo questa gara, come il recordman di successi Alejandro Valverde (Movistar) e il re delle edizioni 2018 e 2019 Julian Alaphilippe, e altri che sono all’esordio su queste strade, ma hanno la condizione e le caratteristiche per fare benissimo in questa classica, come Primoz Roglic (Jumbo-Visma) e Tom Pidcock (Ineos).

Oltre ai nomi sopraccitati, ad ogni modo, ce ne sono tanti altri che possono competere per il successo. Sicuramente non si possono sottovalutare i primi tre classificati della scorsa edizione, vale a dire, nell’ordine, l’elvetico Marc Hirschi (UAE Team Emirates), il francese Benoit Cosnefroy (Ag2r) e il canadese Michael Woods (Israel). Hirschi, peraltro, formerà un duo dal talento straripante insieme al vincitore dell’ultimo Tour de France Tadej Pogacar.

Non vanno tralasciati, inoltre, nemmeno corridori come David Gaudu (Groupama-FDJ), che di recente ha vinto la tappa regina del Giro dei Paesi Baschi, Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe), terzo domenica all’Amstel Gold Race, e Mauri Vansevenant (Deceuninck-Quick Step), il quale potrebbe essere qualcosa in più che un gregario di Alaphilippe dato l’eccellente stato di forma di cui gode. La nostra DIRETTA LIVE inizierà alle 11.00, mi raccomando, non mancate!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Freccia Vallone, Alejandro Valverde ancora sul podio! Fra 4 giorni compirà 41 anni…

LIVE Fognini-Zapata Miralles in DIRETTA: la frase ingiuriosa. “Me l’hanno fatta pagare”