LIVE Sci alpino, Slalom 2 Flachau in DIRETTA: prima vittoria per Foss-Solevaag. 11° il greco Ginnis!

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LE PAGELLE DELLE GARE DI OGGI

LA CRONACA DELLO SLALOM MASCHILE DI FLACHAU

LE CLASSIFICHE DELLA COPPA DEL MONDO MASCHILE

LA CRONACA DELLA VITTORIA BIS DI MARTA BASSINO A KRANJSKA GORA

MARTA BASSINO, QUINTA VITTORIA: A -1 DA KARBON. LA CLASSIFICA DELLE ITALIANE PIU’ VINCENTI

LE CLASSIFICHE DELLA COPPA DEL MONDO FEMMINILE

IL MONTEPREMI DI MARTA BASSINO

LE DICHIARAZIONI DI MARTA BASSINO

IL VIDEO DELLA GARA DI MARTA BASSINO

MARTA ROSSETTI, ROTTURA DEL CROCIATO: STAGIONE FINITA

14.49 Grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata. Un saluto sportivo.

14.48 Salvo imprevisti, già tutto deciso in classifica generale. Alexis Pinturault sale a 778 punti dopo il podio odierno, +228 su Kilde che si è rotto i legamenti crociati.

14.46 Schwarz torna in testa nella classifica di slalom e prende il largo con 389 punti, seguito dal connazionale Feller a 324 e da Foss-Solevaag a 308. L’austriaco è il più costante finora.

14.45 E l’Italia? Una comparsa, come ormai ci stiamo abituando da settimane. 13° Moelgg, 16° Gross, 21° Razzoli, out Vinatzer e Maurberger.

14.44 Quarta e quinta piazza per lo svizzero Meillard e l’austriaco Gstrein. Completano la top10 Aerni, Kristoffersen, Jakobsen, Zenhaeusern e Matt. Storico 11° posto per la Grecia con AJ Ginnis.

14.43 Prima vittoria in carriera per Foss-Solevaag, che ha 29 anni. Prima di oggi era salito tre volte sul podio. Quest’anno ha compiuto un salto di qualità.

14.42 GIU’ IL CAPPELLO PER FOSS-SOLEVAAG! Il norvegese attacca senza fare calcoli e realizza il miglior tempo assoluto anche nella seconda manche! Vince con ben 76 centesimi su Schwarz e 0.95 su Pinturault: ha dominato! Davvero non ha sbagliato nulla!

14.39 Niente da fare per Gstrein, quarto a 0.39. Pinturault è sul podio. Manca solo Foss-Solevaag. Vedremo se il norvegese reggerà la pressione. Parte con 0.34 su Schwarz.

14.38 Ora un altro austriaco, il sorprendente Fabio Gstrein. Difende 0.07 su Schwarz. Quest’ultimo gongola in chiave classifica di slalom…

14.37 Feller è 15° a 1″59. E’ possibile che abbia gettato al vento la vittoria, perché stava guadagnando su Schwarz dopo i primi due intermedi. L’austriaco comunque è sempre al limite, l’errore ci sta.

14.37 SCIVOLA FELLER! Si rialza, ma ha perso tantissimo! 1″62 di ritardo al secondo intermedio, gara compromessa!

14.36 Feller parte con appena 3 centesimi su Schwarz. Di sicuro non farà calcoli. E’ in palio la Coppa del Mondo di slalom…

14.34 L’austriaco Schwarz, partito con 0.34, si porta in testa con 19 centesimi su Pinturault. Quest’anno l’Austria ha la squadra migliore in slalom. Ed ora stanno per partire Feller e Gstrein…

14.32 Meillard perde tanto nel finale, dove Pinturault ha fatto la differenza, ed è secondo a 19 centesimi. Questa gara sta mettendo il sigillo sulla Coppa del Mondo del transalpino. La Francia non vince la generale dal 1997, quando si impose Alphand.

14.31 Ultimi 5 atleti. C’è lo svizzero Loic Meillard, parte con 0.33 su Pinturault.

14.30 Kristoffersen in leggera ripresa, ma non è nemmeno lontano parente di quello degli anni passati. E’ terzo a 0.41.

14.29 Lo svizzero Aerni, in grande ripresa, è secondo a 0.36. Pinturault sta facendo più di un pensierino al podio. Mancano sei atleti, ora tocca a Kristoffersen: il norvegese parte con 0.17 sul transalpino.

14.26 Manche pazzesca di Pinturault! Incrementa e si porta in testa con 44 centesimi su Jakobsen. E’ brutto da dire, ma l’infortunio di Kilde sembra averlo ulteriormente liberato di mente.

14.25 Ora parte Alexis Pinturault, che ha la Coppa del Mondo in mano dopo il grave infortunio occorso al norvegese Kilde. Oggi parte con 0.38 su Jakobsen.

14.24 In testa Jakobsen con 0.27 su Zenhaeusern e 0.42 su Matt. 6° Moelgg, 9° Gross, 13° Razzoli, fuori Vinatzer e Maurberger.

14.23 Ryding è quinto a 0.69. La Grecia sogna una clamorosa top10 con Ginnis, che è quarto quando mancano solo 8 atleti. E’ già il miglior risultato della storia per gli ellenici!

14.21 Fuori Khoroshilov, che si è fatto sorprendere da un dosso. Tocca al britannico Ryding, parte con 0.21 su Jakobsen.

14.19 L’austriaco Matt è terzo a 0.42. Ne mancano 10. Ora il russo Khoroshilov, che può gestire 14 centesimi.

14.17 Il greco (di origine americana) AJ Ginnis è terzo a 6 decimi da Jakobsen. Si è salvato nel miracolo nelle ultime porte.

14.15 Ottima manche per Jakobsen. Ha rischiato tutto, senza commettere gravi errori. Vola in testa con 0.27 su Zenhaeusern, miglior tempo nella seconda discesa. Attenzione ora al GRECO AJ Ginnis.

14.13 Perde posizioni il veterano francese Grange, settimo a 0.77. Finisce dietro a Moelgg e Gross. Intanto prosegue la rimonta di Zenhaeusern. Ora lo svedese Jakobsen, undicesimo dopo la prima manche: difende 0.11 sull’elvetico.

14.12 Le inforcate sono un incubo per l’Italia in questo periodo. Purtroppo tocca anche a Maurberger, che comunque aveva già 3 decimi di ritardo all’ultimo intermedio. E anche oggi il primo degli italiani sarà il “vecchietto” Manfred Moelgg, che sarà nei top15.

14.09 Mancano 15 atleti. Al comando lo svizzero Zenhaeusern con 0.62 su Manfred Moelgg e 0.65 sull’austriaco Strolz. Quinto Gross a 0.68, ottavo Razzoli a 0.90. Tocca a Simon Maurberger, parte con appena 3 centesimi su Zenhaeusern.

14.08 Gross perde troppo sul piano finale ed quinto a 68 centesimi da Zenhaeusern.

14.07 Lo sloveno Hadalin è nono a 1″04. Ora gli ultimi due azzurri: prima Gross e poi Maurberger.

14.05 Grandissima manche di Zenhaeusern, l’elvetico firma il miglior tempo di manche e vola in testa con 62 centesimi su Moelgg. Potrebbe anche fare un pensierino al podio.

14.04 Il norvegese Haugan è ottavo a 0.57. I distacchi sono minimi, buon per Moelgg che può recuperare tante posizioni. Ora lo svizzero Zenhaeusern, partito con 0.11 di vantaggio.

14.02 MANFRED MOELGG AL COMANDO! Aveva 0.34 di vantaggio all’ultimo intermedio, perde tanto, ma conserva appena 3 centesimi di vantaggio su Strolz. L’altoatesino si sfoga con un urlo liberatorio. Può entrare almeno nei 15.

14.01 Al comando l’austriaco Strolz con 2 centesimi sul bulgaro Popov e 10 sul francese Muffat-Jeandet. 5° Razzoli a 0.25, ennesima inforcata per Vinatzer. Ora Manfred Moelgg, parte con 0.24 da gestire.

14.00 Fuori lo svizzero Nef.

13.59 Lo svizzero Yule è sesto a 0.37, dunque alle spalle di Razzoli. Dispiace per Vinatzer, che avrebbe potuto recuperare tantissime posizioni, magari anche mettendo il podio nel mirino. Ormai però inforca da quattro gare, è entrato in serie.

13.57 Razzoli aveva 34 centesimi di vantaggio all’ultimo intermedio. Poi gli sono mancate le energie nel finale ed ha chiuso quinto a 0.25. Ricordiamo che l’emiliano ha avuto il Covid a dicembre.

13.56 In gara Razzoli, partito con 7 centesimi di vantaggio.

13.55: Il bulgaro Popov è partito come al solito a tutta, ottenendo il terzo tempo di manche di 53″62, commettendo un errore simile a Vinatzer. Chiude 2° a 0″02 dalla vetta.

13.54: All’attacco il francese Muffat in questa seconda manche, che un po’ si addormenta sul ripido e rimane a 10 centesimi da Strolz ed è secondo.

13.52: L’austriaco Strolz spinge tantissimo, ottenendo il secondo tempo di manche (53″56), ma davanti nel complessivo a Rochat di 16 centesimi.

13.50: L’austriaco Pertl si salva sul muro, ma è secondo a 53 centesimi da Rochat che rimane davanti.

13.49: Lo svizzero Rochat spinge a fondo e giunge al traguardo con 1″35 di vantaggio su Read.

13.47: Partito Vinatzer e dopo una grandissima prima parte all’attacco, guadagnando 80 centesimo, inforca ancora…Sono quattro di fila purtroppo…

13.46: Grandi rischi per il canadese Read che chiude in 1’50″05 (tempo di manche di 54″93).

13.45: VIA ALLA SECONDA MANCHE!

13.43: Il primo a dare il via alla seconda manche sarà il canadese Red che, pensate, ha subito un distacco di 1″62 dal leader della run-1. A testimonianza del livello e di quanto questo pendio non sia il più difficile in calendario sicuramente.

13.41: Non ha terminato la prima manche neanche Linus Strasser, vincitore della gara di Zagabria.

13.38: Continua la stagione altalenante di Clement Noel. Il francese, dopo il secondo posto di ieri, è uscito, rimandando ancora una volta la prima vittoria di quest’anno.

13.35: Tutti e tre possono andare all’attacco di un posto tra i primi dieci nella seconda manche. Molto indietro Alex Vinatzer, che ha accusato un ritardo di 1.59 da Foss-Solevaag. L’altoatesino, forse per evitare la quarta uscita, ha sciato con il freno a mano tirato, senza trovare mai ritmo. Eliminati Tommaso Sala e Federico Liberatore.

13.32: Il migliore degli azzurri è Simon Maurberger, staccato di 1.10 dalla vetta. Appena dietro di lui ha chiuso Stefano Gross (+1.13) e vicino c’è anche Manfred Moelgg (+1.24).

13.29: Sesto posto per Henrik Kristoffersen, che ha sciato bene per 3/4 di gara, perdendo poi tutto nel finale e chiudendo a 51 centesimi dal connazionale. Completano la Top-10 lo svizzero Luca Aerni (+0.60), il francese Alexis Pinturault (+0.68), il britannico Dave Ryding (+0.81) ed il russo Alexander Khoroshilov (+0.88).

13.26: Tripletta austriaca dietro Foss-Solevaag. In seconda posizione c’è il sorprendente Fabio Gstrein, staccato di 27 centesimi, che ha preceduto i connazionali Manuel Feller (+0.29) e Marco Schwarz (+0.34). Quinto posto per lo svizzero Loic Meillard, che ha accusato un ritardo di 35 centesimi dalla vetta.

13.23: Sebastian Foss-Solevaag guida la classifica dopo la prima manche dello slalom maschile di Flachau. Davvero eccellente la prestazione dello slalomista norvegese, che ha fatto la differenza soprattutto all’imbocco dei due piani, esprimendo grande velocità lungo tutto il tracciato.

13.20: Buongiorno e bentrovati alla DIRETTA LIVE della seconda manche dello slalom maschile di Flachau (Austria).

E’ tutto per questa DIRETTA LIVE, appuntamento alle 13.45 per la seconda manche.

11.58: Facciamo dunque un riepilogo di quanto è accaduto in questa prima manche dello slalom maschile a Flachau, valido per la Coppa del Mondo di sci alpino 2020-2021. Il norvegese Foss-Solevaag ha concluso al comando la run-1 precedendo ben tre austriaci: Gstrein (+0″27), Feller (+0″29) e Schwarz (+0″34). Guardando i riscontri dei primi dieci si può intuire il grande equilibrio: lo svizzero Meillard a 0″35, il norvegese Kristoffersen a 0″51, lo svizzero Aerni a 0″60, il francese Alexis Pinturault a 0″68, il britannico Ryding a “81 e il russo Khoroshilov a 0″88. Per quanto concerne la truppa italiana sono ben cinque i qualificati, ovvero Maurberg 15° (+1″10), Gross 16° (+1″13), Moelgg 20° (+1″24), Razzoli 23° (+1″41) e Vinatzer 28° (+1″59). Grande chance per l’altoatesino che nella prima manche è sceso chiaramente per arrivare al traguardo, reduce da tre inforcate consecutive. Vedremo a questo punto come interpreterà la seconda manche l’azzurro.

11.49: Al momenti gli azzurri qualificati alla seconda manche in programma alle 13.45 sono cinque: Maurberger 15°, Gross 16°, Moelgg 20°, Razzoli 23° e Vinatzer 28°. L’altoatesino, come detto, sul filo.

11.46: Peccato per Tonetti che purtroppo perde l’appoggio sullo sci esterno ed esce di scena. Niente da fare per lui.

11.39: Grande prova del greco Ginnis che si inserisce in 12ma posizione a 1″00. Vinatzer è 28° a 1″59.

11.38: Tommaso Sala è 35° a 2″54, mentre Vinatzer è 27° sul filo del taglio.

11.35: Fuori purtroppo Simone Liberatore, che incappa in un errore nella parte alta.

11.32: Fuori anche il norvegese Nordbetten che scivola sulla parte alta. Gli atleti sanno che devono rischiare per qualificarsi.

11.31: Inforca il tedesco Holzmann nella parte alte e Vinatzer è sempre 26°. L’altoatesino è appeso a un filo.

11.30: Lo svizzero Simonet conclude in 30ma posizione a 2″01, Vinatzer rimane in 26ma piazza dunque.

11.29: Il croato Rodes giunge al traguardo in 29ma posizione a 1″95 e finisce alle spalle di Vinazter 26°.

11.28: Uscito di scena il belga Marchant e questo fa comodo a Vinatzer in bilico nella qualificazione alla seconda manche.

11.25: Quando sono scesi i primi trenta, facciamo un bilancio: comanda il norvegese Foss-Solevaag, seguito da ben tre austriaci, ovvero Gstrein (+0″27), Feller (+0″29) e Schwartz (+0″29). Pendio non difficile e distacchi molto contenuti. Il migliore degli azzurri è al momento Maurberger a 1″10 in 14ma posizione. A seguire ci sono Moelgg 19° a 1″24, Razzoli 22° a 1″41 e Vinatzer 26° a 1″59 che rischia di non qualificarsi per la seconda manche nella top-30.

11.23: Il bulgaro Popov va molto bene nella parte alta (+0″53), poi all’arrivo è 22° a 1″44. Vinatzer 25°.

11.22: Il canadese Read è 25° a 1″62, finendo alle spalle di Vinatzer che stavolta non perde la posizione per fortuna.

11.21: Stefano Gross è 15° a 1″13 ed è 24° Vinatzer che rischia davvero di uscire…non entrando nella top-30 della seconda manche.

11.19: Lo svizzero Aerni che parte fortissimo con 38 centesimi nella parte alta ed è settimo a 60 centesimi. Grande manche del rossocrociato e Vinatzer è 23°. Il migliore degli azzurri è Mauberger 14°, poi Moelgg 18° e appunto Vinatzer 23°.

11.17: Partito l’azzurro Maurberger ed è 13° a 1″10 e Vinatzer perde un’altra posizione ed è 22°. Rischia davvero la qualifica nella top-30.

11.16: Il norvegese Haugan conclude in 15ma posizione a 1″23, questo porta a scalare Moelgg 16° e Vinatzer 21° che potrebbe rischiare la top-30…

11.14: Partito Manfred Moellgg, che perde 75 centesimi al secondo intermedio. L’azzurro conclude 15° a 1″24, mentre Vinatzer è 20° a 1″59.

11.10: Il sloveno Hadalin, dopo una partenza molto buona, commette un errore (+0″72) all’altezza del secondo intermedio. Hadelin conclude in 13ma posizione a 1″13, Vinatzer è 19°.

11.09: Partito l’austriaco Pertl è 17° immediatamente davanti a Vinatzer 18° con un distacco di 1″48.

11.07: Il francese Grange ottene un 12° posto con 1″09 dal leader. 17° posto ora per Vinatzer.

11.06: Lo svedese Jakobsen taglia il traguardo in undicesima posizione a 1″02 e Vinatzer scala in 16ma piazza.

11.05: L’austriaco Hirschbuehl commette un errore all’altezza del terzo intermedio ed esce di scena. Attualmente Vinatzer è 15°.

11.02: L’austriaco Gstrein scia bene dal secondo intermedio in poi ed è secondo!!! 27 centesimi di ritardo, con una grande accelerazione per lui. Sono tre gli austriaci alle spalle di Foss-Solevaag, ovvero Gstrein (+0″27), Feller (+0″29) e Schwartz (+0″34).

11.01: E’ il momento dello svizzero Nef commette un grave errore nella parte alta, accumulando 86 centesimi di ritardo. L’elvetico giunge al traguardo con 1″27 di ritardo in 11ma piazza, Vinatzer scala in 14ma posizione.

11.00: Il croato Zubcic commette tanti errori ed è 14° a 1″66 finendo alle spalle di Vinatzer.

10.56: L’austriaco Feller partito forte come al solito, accumulando solo 30 centesimi nella parte alta. L’austriaco giunge al traguardo con 29 centesimi di ritardo è secondo. Bravissimo l’austriaco e Vinatzer è 13° al momento.

10.54: E’ il momento dell’austriaco Matt che all’arrivo accumula un ritardo di 92 centesimi (ottavo) e Vinatzer è ora 12°.

10.52: E’ il momento del leader di Coppa Pinturault gestisce alla grande la prima manche ed arriva un quinto tempo a 68 centesimi dal leader. Undicesimo è ora Vinatzer.

10.50: Il britannico Ryding giunge al traguardo con 81 centesimi di ritardo ed è quinto. Vinatzer scala in decima posizione.

10.48: Il francese Muffat-Jeandet chiude in ottava posizione a 1″47, immediatamente davanti a Vinatzer che scala in nona.

10.46: Vinatzer scende con il freno a mano tirato, per paura di uscire e non attacca. L’azzurro conclude ottavo a 1″59 con il crono più alto di tutti. Lui voleva assolutamente arrivare, ma chiaramente la prestazione non poteva essere all’altezza.

10.45: Lo svizzero Meillard conclude a 35 centesimi, in terza posizione. Ora è il turno di Vinatzer!

10.43: E’ il turno del russo Khoroshilov che attacca tanto, ma non è filante tra i pali e il russo si qualifica in quarta posizione a 88 centesimi.

10.41: Il tedesco Linus Strasser inforca nelle parte alta, dopo aver attaccato in maniera importante. Un altro protagonista fuori.

10.39: Il norvegese Foss-Solevaag velocissimo nella parte alta (-0″43), sempre molto rapido nei cambi di direzione e all’arrivo è primo con 34 centesimi di vantaggio. Grande prova dello scandinavo!

10.37: Lo svizzero Zenhaeusern sbaglia tanto nella parte alta ed è un po’ fermo (+0″43). All’arrivo l’elvetico arriva al traguardo con 79 centesimi di ritardo (terzo).

10.35: E’ la volta del francese Noel: partito all’attacco e strepitoso nella parte alta con 0″89 di vantaggio ma poi sul dosso, poco dopo il secondo intermedio, il transalpino perde l’appoggio sullo sci esterno e scivola. Un vero peccato per lui. Punti pesantissimi persi per lui nel computo della classifica di specialità.

10.33: Lo svizzero Yule non è in spinta, sembra far fatica sui materiali: troppo sotto al palo e per lui un distacco all’arrivo di 0″99 (terzo parziale).

10.32: Il norvegese Kristoffersen si cimenta sul pendio austriaco, facendo vedere ottime cose soprattutto sulla parte alta e guadagnando 24 centesimi, ma poi perdendo sul finale (54″01) e 17 centesimi di ritardo.

10.31: L’austriaco Schwartz all’attacco e chiude con il crono di 53″84, vedremo la consistenza della sua prova.

10.30: SI COMINCIA!!!

10.25: Vedremo anche quali saranno le condizioni della neve e se la pista si segnerà. Un aspetto da tenere in considerazione soprattutto per chi partirà col numero di pettorale più alto.

10.23: I pettorali degli azzurri saranno i seguenti:

10 VINATZER Alex 1999 ITA Nordica
24 MOELGG Manfred 1982 ITA Fischer
26 MAURBERGER Simon 1995 ITA Atomic
28 GROSS Stefano 1986 ITA Voelkl
31 RAZZOLI Giuliano 1984 ITA Fischer
40 LIBERATORE Federico 1995 ITA Voelkl
41 SALA Tommaso 1995 ITA Dynastar
52 TONETTI Riccardo 1989 ITA Blizzard

10.20: Ci sarà sicuramente grande battaglia con la strada per il successo aperta a quasi quindici atleti.

10.17: Non ha ancora vinto, invece, Clement Noel, che per la terza volta non ha sfruttato l’essere in testa dopo la prima manche.

10.14: Anche la gara di ieri ha confermato il grande equilibrio nella specialità con il quinto vincitore diverso. E’ toccato stavolta all’austriaco Manuel Feller, al primo successo della carriera in Coppa del Mondo.

10.11: Serve un repentino cambio di rotta per il giovane azzurro, anche perché il pendio si adatta molto bene alle caratteristiche dell’azzurro.

10.08: Il giovane altoatesino è alla terza uscita consecutiva dopo quelle di Zagabria ed Adelboden.

10.06: Il solo Stefano Gross ha saputo arrivare al traguardo, ma a preoccupare è soprattutto Alex Vinatzer.

10.03: Si ricomincia dopo la vittoria di Feller e dopo una prestazione veramente deludente della squadra azzurra.

10.00: Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE del secondo slalom di Flachau, valevole per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino 2020-2021.

LA STARTLIST DELLO SLALOM DI FLACHAU

08.15 Hans Vaccari non prenderà il via nello slalom odierno a causa di un trauma distorsivo-contusivo al ginocchio destro che l’azzurro si è procurato nella gara di ieri. Vaccari sarà sottoposto ad ulteriori esami da parte della Commissione medica FISI.

08.15 Buongiorno e benvenuti alla diretta live testuale del secondo slalom di Flachau, valevole per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino 2020-2021. Si ricomincia dopo la vittoria di Feller e dopo una prestazione veramente deludente della squadra azzurra.

La presentazione della gara La cronaca della gara di ieri

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE del secondo slalom di Flachau, valevole per la Coppa del Mondo maschile di sci alpino 2020-2021. Si ricomincia dopo la vittoria di Feller e dopo una prestazione veramente deludente della squadra azzurra.

Il solo Stefano Gross ha saputo arrivare al traguardo, ma a preoccupare è soprattutto Alex Vinatzer. Il giovane altoatesino è alla terza uscita consecutiva dopo quelle di Zagabria ed Adelboden. Serve un repentino cambio di rotta per il giovane azzurro, anche perchè il pendio si adatta molto bene alle caratteristiche dell’azzurro.

Anche la gara di ieri ha confermato il grande equilibrio nella specialità con il quinto vincitore diverso. E’ toccato stavolta all’austriaco Manuel Feller, al primo successo della carriera in Coppa del Mondo. Non ha ancora vinto, invece, Clement Noel, che per la terza volta non ha sfruttato l’essere in testa dopo la prima manche. Ci sarà sicuramente grande battaglia con la strada per il successo aperta a quasi quindici atleti.

La prima manche del secondo slalom di Coppa del Mondo di Flachau comincerà alle ore 10.30, mentre la seconda si terrà alle 13.30. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE scritta per non perdere nemmeno un istante dello spettacolo del Circo Bianco al maschile!

foto LaPresse

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Hockey ghiaccio, ICE League 2021: Bolzano cade a Klagenfurt ai supplementari

Sci freestyle, Nikitin e Nick vincono in Coppa del Mondo di aerials a Yaroslavl