DIRETTA Giro d’Italia 2021 LIVE: Nibali 16°, Ciccone lotta per il podio. Magrini: “Yates si sta nascondendo”

CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LIVE Giro d’Italia 2021, tappa di oggi in DIRETTA: occasione per Nizzolo e Viviani a Foligno

LA FAGIANATA DI RICCARDO MAGRINI

L’EDITORIALE SU GIULIO CICCONE

CLASSIFICA GENERALE GIRO D’ITALIA

LA CRONACA DELLA VITTORIA DI EGAN BERNAL, 2° CICCONE

LE PROSSIME SALITE DEL GIRO D’ITALIA: ATTESA PER LO STERRATO, POI SABATO LO ZONCOLAN!

LE PAGELLE DELLA TAPPA DI OGGI

L’ORDINE D’ARRIVO E LA CLASSIFICA DI TAPPA

GIULIO CICCONE: “GLI OBIETTIVI SONO CAMBIATI”

EGAN BERNAL: “A CASA HO LA FOTO DI MARCO PANTANI”

EGAN BERNAL IMPRESSIONA, MA GUAI A DARLO PER SICURO VINCITORE

REMCO EVENEPOEL: “HO PERSO QUALCHE SECONDO, MA SONO FIDUCIOSO”

IL VIDEO DELLA CADUTA DI MOHORIC – LO SLOVENO CADE MALISSIMO, MA STA BENE

DAVIDE FORMOLO: “CONCLUSA BENE LA PRIMA SETTIMANA”

VINCENZO NIBALI RESISTE E ATTENDE MOMENTI MIGLIORI: NON E’ ANCORA SPACCIATO

SIMON YATES NON E’ QUELLO DEL TOUR OF THE ALPS

VIDEO GLI HIGHLIGHTS DELLA NONA TAPPA

TUTTE LE CLASSIFICHE DOPO LA NONA TAPPA

L’AGGIORNAMENTO SULLE CONDIZIONI DI MATEJ  MOHORIC

17.00 Grazie per averci seguito, ma rimanete su OA Sport! Troverete classifica, cronaca, dichiarazioni, analisi, approfondimenti, video, pagelle, la Fagianata di Riccardo Magrini e tantissimo altro! Un saluto sportivo da Federico Militello. W l’Italia e grande Giulio Ciccone!

16.57 Vincenzo Nibali anche oggi ha pagato dazio su un arrivo decisamente troppo esplosivo per le sue caratteristiche. Lo Squalo tiene duro, non diamolo per spacciato. Non avete idea di che salite ci attenderanno a partire da sabato prossimo…

16.52 Ancora Ciccone: “E’ cambiato un po’ il mio Giro dalla tappa di San Giacomo. So che non devo sprecare energie e non mi metto troppe pressioni addosso. So che sto bene e che devo correre in maniera intelligente, giorno dopo giorno“.

16.47 Ciccone al Processo alla Tappa: “Sicuramente sulle strade di casa per me era importante, sentivo molto questa tappa. Ci ho provato a vincere, ma con Egan è veramente difficile, va forte. Sono contento e più che soddisfatto, ho speso tanto in questa prima settimana. E’ vero che mi piace attaccare e muovermi spesso, ma solo al Giro per altri obiettivi, non per fare classifica. Per questo mi sono mosso spesso per trovare la condizione. Poi ho capito che sto bene e quindi ho iniziato a correre per risparmiarmi. Avevo altre cose per la testa, ora le cose sono un po’ cambiate negli ultimi giorni. E’ sempre bellissimo correre in Abruzzo, hai sempre una spinta in più. Correre al Giro mi spinge a dare anche più di quello che ho“.

16.46 Amici di OA Sport, gioite! Il ciclismo italiano sembrava morto, sepolto e polverizzato per le corse a tappe. Adesso abbiamo trovato Giulio Ciccone! E’ vero, è ancora presto. Eppure l’abruzzese già in passato ha mostrato ottime doti di recupero tra uno sforzo e l’altro. Non possiamo più nasconderci: è in lotta per il podio! Bravissimi anche Caruso e Formolo, entrambi in top10!

16.44 Egan Bernal è stato il migliore. Ha messo la squadra davanti, Gianni Moscon ha dato la sgasata finale, poi il colombiano si è alzato sui pedali e sullo sterrato ha fatto la differenza. L’unico che gli ha tenuto la ruota al primo attacco è stato Ciccone, che poi al secondo si è dovuto arrendere.

16.43 la nuova classifica generale:

1 3 ▲2 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 35:19:22
2 2 – EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 0:15
3 4 ▲1 VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 0:21
4 7 ▲3 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 0:36
5 1 ▼4 VALTER Attila Groupama – FDJ 0:43
6 5 ▼1 CARTHY Hugh EF Education – Nippo 0:44
7 6 ▼1 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 0:45
8 8 – MARTIN Dan Israel Start-Up Nation 0:51
9 9 – YATES Simon Team BikeExchange 0:55
10 11 ▲1 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates 1:01
11 12 ▲1 MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 1:12
12 13 ▲1 SOLER Marc Movistar Team 1:20
13 14 ▲1 BARDET Romain Team DSM ,,
14 10 ▼4 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix 1:33
15 15 – BUCHMANN Emanuel BORA – hansgrohe 1:46
16 16 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 2:12

16.41 L’ordine d’arrivo della tappa di oggi:

1 BERNAL Egan INEOS Grenadiers 100 80 4:08:23
2 CICCONE Giulio Trek – Segafredo 40 50 0:07
3 VLASOV Aleksandr Astana – Premier Tech 20 35 ,,
4 EVENEPOEL Remco Deceuninck – Quick Step 12 25 0:10
5 MARTIN Dan Israel Start-Up Nation 4 18 ,,
6 CARUSO Damiano Bahrain – Victorious 15 0:12
7 BARDET Romain Team DSM 12 ,,
8 SOLER Marc Movistar Team 10 ,,
9 MARTÍNEZ Daniel Felipe INEOS Grenadiers 8 ,,
10 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 6 ,,
11 FORMOLO Davide UAE-Team Emirates 5 ,,
12 CARTHY Hugh EF Education – Nippo 4 ,,
13 BUCHMANN Emanuel BORA – hansgrohe 3 ,,
14 YATES Simon Team BikeExchange 2 ,,
15 BOUWMAN Koen Team Jumbo-Visma 1 0:31
16 MOSCON Gianni INEOS Grenadiers ,,
17 TAARAMÄE Rein Intermarché – Wanty – Gobert Matériaux ,,
18 FOSS Tobias Team Jumbo-Visma 0:35
19 SCHULTZ Nick Team BikeExchange ,,
20 BETTIOL Alberto EF Education – Nippo ,,
21 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,
22 BOUCHARD Geoffrey AG2R Citroën Team 0:38
23 FORTUNATO Lorenzo EOLO-Kometa 0:49
24 VERVAEKE Louis Alpecin-Fenix ,,
25 VALTER Attila Groupama – FDJ ,,
26 REICHENBACH Sébastien Groupama – FDJ ,,
27 HINDLEY Jai Team DSM 0:53
28 RAVASI Edward EOLO-Kometa 1:00
29 BILBAO Pello Bahrain – Victorious 1:01
30 BADILATTI Matteo Groupama – FDJ ,,

16.39 Egan Bernal è anche la nuova maglia rosa!

16.38 Egan Bernal ha vinto con 7″ su Ciccone e Vlavov. Al colombiano anche 10″ di abbuono, 6″ all’italiano, 4″ al russo.

16.35 Nibali arriva ora a circa 35″. Ancora più indietro Valter.

16.34 Bernal vince con 6″ su un fantastico Ciccone e 7″ su Vlasov. L’Italia ha trovato un grande corridore da corse a tappe. GRANDISSIMO GIULIO, GRANDISSIMO!

16.34 Bernal stacca tutti, ma Ciccone è secondo! 3° Vlasov!

16.33 Bernal stacca Ciccone e se ne va da solo. Ripresi Bouwman e Bouchard.

16.33 CONTRATTACCO DI BERNAL, RISPONDE CICCONEEEEEEEEEEEEEEEEE!!!

16.33 ACCELERAZIONE DI VLASOV NEL TRATTO PIU’ DURO!

16.32 Ora si stacca Valter, che perderà la maglia rosa.

16.32 Forcing di Moscon, Ciccone a ruota di Bernal. Bene anche Formolo, più indietro Nibali, ma tiene. Sembra in difficoltà Evenepoel! Si stacca Valter!

16.31 RISALE CICCONE, BRAVISSIMO!!!

16.30 Bouwman ha ripreso Bouchard a 1,1 km dal traguardo. Dietro è impressionante l’accelerazione della Ineos!

16.30 Ciccone è sempre indietro, non una posizione incoraggiante.

16.29 ULTIMI 1500 METRI! Ora inizia la battaglia! C’è lo sterrato!

16.29 Bouwman va a riprendere Bouchard.

16.28 2,4 km all’arrivo. Ricordiamo che gli ultimi 1500 metri sono in sterrato ed hanno una pendenza media dell’8,2% e punta del 14%!

16.28 Scende a 56″ il vantaggio di Bouchard sul gruppetto dei favoriti.

16.27 Ora una lunga galleria con pendenze tra il 7 e l’8%.

16.26 3 km all’arrivo. Bouchard ha 16″ su Bouwman e 1’07” sul gruppetto maglia rosa che ha ripreso alcuni dei fuggitivi della prima ora, tra cui Fabbro.

16.25 Gli italiani sono abbastanza indietro in questa fase, anche Formolo e Caruso. Valter barcolla, ma non molla. La maglia rosa è in coda al gruppo.

16.24 ARRIVA IL GRUPPO! Impressionante l’andatura della Ineos-Grenadiers, 1’21” da Bouchard. Bernal può giocarsi anche la vittoria di tappa!

16.24 4 km all’arrivo. L’olandese Bouwman parte al contrattacco all’inseguimento di Bouchard.

16.23 Valter è in difficoltà! La maglia rosa sta per staccarsi!

16.23 Risale Ciccone e si piazza alla ruota di Nibali.

16.23 Valter è abbastanza indietro in questa fase, così come Ciccone.

16.22 Bernal piazza la Ineos-Grenadiers al completo davanti. il colombiano può piazzare la stoccata che fa male…

16.21 E’ quasi impossibile che gli uomini di classifica si giochino la tappa. 1’49” da recuperare a Bouchard sono tanti. 5 km all’arrivo. Il francese gestisce 18″ sul gruppetto Mollema.

16.21 Sempre in testa al gruppo la Movistar di Soler. Lo spagnolo potrebbe tentare una sparata.

16.20 INIZIATA LA SALITA FINALE! 6 km al 6% di pendenza media, ma il finale è veramente duro!

16.19 Ora ultimo breve tratto in discesa, poi si salirà nuovamente verso Rocca di Cambio. Questa volta si affronterà anche il tratto finale in sterrato: sono 1500 metri all’8,2% di pendenza media e massima del 14%.

16.18 7 km all’arrivo, ripreso Diego Ulissi.

16.17 Sta guadagnando Bouchard! 22″ sui più immediati inseguitori e 2’09” sul gruppo maglia rosa, che ora vede la Movistar davanti.

16.16 Carr viene ripreso da Mollema, Bouwman e Storer.

16.15 Gruppo tirato ora dalla Alpecin-Fenix, il cui capitano è il belga Vervaeke, 10° in classifica generale.

16.14 Inizia la prima salita di Rocca di Cambio. Bouchard stacca subito Carr e rimane solo al comando.

16.13 Il primo passaggio verso Rocca di Cambio sarà davvero pedalabile. 4,5 km sempre tra il 3 ed il 6%.

16.12 10 km all’arrivo!

16.11 Non è andato a buon fine il tentativo di ventaglio della Deceuninck. Evenepoel per qualche istante si è messo a tirare in gruppo in prima persona.

16.10 Il secondo passaggio a Rocca di Cambio, che coinciderà con l’arrivo, prevederà anche 1500 metri aggiuntivi in sterrato e ad una pendenza media dell’8,2%, con punta del 14%!

16.09 Bouchard e Carr hanno 13″ su Bouwman, Mollema e Storer. A 2’18” il gruppo maglia rosa. Tra 4,5 km inizierà la salita di Rocca di Cambio, che verrà percorsa due volte.

16.08 PAZZESCO, SI MUOVE EVENEPOEL IN PRIMA PERSONA! C’è forte vento, potrebbero crearsi dei ventagli! Davanti la Deceuninck del belga!

16.07 Bouwman, Mollema e Storer partono al contrattacco e si portano all’inseguimento di Carr e Bouchard!

16.06 15 km all’arrivo. Oggi la tappa finirà presto, i corridori sono andati veramente forte.

16.05 Qualcuno dei fuggitivi potrebbe riuscire ad aggiudicarsi la tappa.

16.04 Bouchard e Carr si stanno prendendo dei rischi in discesa. 21″ di vantaggio sugli ex inseguitori. A 2’30” il gruppo maglia rosa.

16.02 BRIVIDO IN DISCESA! Lo spagnolo Castroviejo (Ineos) sbaglia una curva e finisce lungo. Per sua fortuna c’era la ghiaia e non un burrone…

16.01 Si vede Vincenzo Nibali nelle primissime posizioni, alla sua ruota Giulio Ciccone!

16.01 Ora breve discesa che porterà a Rocca di Cambio.

16.00 Valter e Simon Yates sono abbastanza indietro in questa fase.

15.59 La Ineos si fa da parte e lascia la testa del gruppo alla Bahrain-Victorious. Tratnik sta tirando per Damiano Caruso!

15.58 Bouchard transita per primo al GPM di Ovindoli davanti a Carr. A 16″ i primi inseguitori. A 3’00” il gruppo maglia rosa. 23 km all’arrivo.

15.57 Ulissi ormai si trova a un minuto dalla vetta, difficilmente rientrerà.

15.56 Bowman e Gallopin rientrano sul gruppetto Fabbro. Anche Rubio potrebbe farcela. Per questi uomini 16″ dalla coppia di testa.

15.56 Si avvicina ormai il GPM di Ovindoli.

15.55 Non è elevato il ritmo imposto dalla Ineos, infatti i fuggitivi stanno guadagnando terreno.

15.53 Bouchard va a riprendere Carr. Il francese e l’inglese sono al comando, seguono a 25″ Fabbro, Mollema, Edet, Guerreiro, Bennett e Storer. A 2’51” il gruppo maglia rosa.

15.52 Sta piovendo sulla salita di Ovindoli. Tanti corridori soffrono queste condizioni. Yates aveva pagato il freddo a Sestola.

15.50 Attacca l’inglese Simon Carr (EF), che faceva parte del gruppetto di otto uomini al comando, dove è presente anche Matteo Fabbro.

15.49 Il plotone principale è tirato dalla Ineos-Grenadiers di Egan Bernal. C’è Salvatore Puccio a dettare il passo in testa al gruppo.

15.48 Diego Ulissi era stato il primo ad accendere la miccia sulla salita di Ovindoli, ma ora ha perso contatto dai primi. Deve recuperare 15″. Gruppo maglia rosa a 2’34”.

15.47 Bravo Matteo Fabbro, riesce a riportarsi sugli attaccanti, così come Edet e Mollema.

15.45 Ripreso Ulissi. Bouchard, Bennett, Storer e Guerreiro vanno via. Si fa sorprendere Fabbro, si stacca Visconti.

15.45 Buongiorno amici di OA Sport da Federico Militello. Seguiremo insieme questo finale di tappa.

15.44 30 km all’arrivo!

15.42 Si muove Diego Ulissi!

15.40 Inizia a lavorare il Team Ineos in testa al gruppo ora.

15.39 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec).

15.38 Gruppo aperto sulla sede stradale, ma anche i fuggitivi, ora, non vanno particolarmente forte.

15.35 Tre minuti il vantaggio dei fuggitivi sul plotone tirato dalla Groupama-FDJ.

15.33 Situazione di stallo, per ora, il vantaggio dei fuggitivi sul gruppo resta invariato.

15.30 Mancano 35 chilometri al traguardo.

15.28 I fuggitivi stanno iniziando la salita di Ovindoli.

15.27 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec).

15.25 Ora sale a 3’30” il vantaggio dei fuggitivi.

15.23 Oggi non piove sulla gara, ma ci sono delle nuovole nere che minacciano i corridori.

15.21 Tra i fuggitivi non c’è grande accordo, per questo il loro vantaggio non aumenta.

15.19 Sempre tre minuti il vantaggio dei fuggitivi, 42 chilometri al traguardo.

15.17 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec).

15.15 Andatura tranquilla in gruppo quando siamo prossimi all’inizio dell’erta di Ovindoli.

15.13 E’ rientrato Gallopin sui fuggitivi.

15.10 Gallopin è a 18″ dagli altri fuggitivi.

15.09 3’08” il vantaggio dei fuggitivi.

15.07 Problema meccanico per Gallopin che faceva parte dei fuggitivi.

15.06 C’è bagarre in gruppo per prendere in testa la discesa che segue Forca Caruso.

15.05 Visconti e Bouchard provano ad avvantaggiarsi sugli altri fuggitivi.

15.03 Bouchard è passato per primo al GPM di Forca Caruso.

15.00 57 chilometri all’arrivo, la prossima salita sarà l’erta di Ovindoli.

14.57 Situazione molto tranquilla ora. Gruppo a 3’10” dai fuggitivi.

14.54 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec).

14.52 60 chilometri al traguardo.

14.49 Sei chilometri allo scollinamento per i battistrada.

14.46 Il vantaggio dei battistrada ha raggiunto i tre minuti.

14.43 Siamo sulla salita di Forca Caruso.

14.41 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates), Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec).

14.39 Sepulveda è rientrato sui primi. Diciassette al comando.

14.36 In testa al gruppo maglia rosa c’è la Groupama-FDJ, alle sue spalle, invece, troviamo Ineos e Deceuninck-Quick Step.

14.35 Mancano 67 chilometri al traguardo per i battistrada. Gruppo a 2’20” dai primi.

14.33 I corridori stanno per iniziare la salita di Forca Caruso.

14.31 Ricapitoliamo i nomi dei fuggiti: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana e Giovanni Visconti (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates).

14.27 Il distacco del gruppo sale a due minuti.

14.25 75 chilometri al traguardo.

14.23 I corridori, ora, sono in discesa.

14.21 Visconti è rientrato sui primi. Sepulveda, invece, è a 30″. Gruppo a 1’40” dai battistrada.

14.19 Questi i nomi dei battistrada: Tony Gallopin, Geoffrey Bouchard (Ag2r), Luis León Sánchez Gil (Astana), Filippo Zana (Bardiani), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Nicolas Edet (Cofidis), Simon Carr e Ruben Guerreiro (EF Education-Nippo), George Bennett e Koen Bouwman (Jumbo-Visma), Einer Augusto Rubio (Movistar), Tanel Kanger (BikeExchange), Michael Storer (Team DSM), Bauke Mollema (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates). Giovanni Visconti (Bardiani) ed Eduardo Sepulveda (Androni-Sidermec) stanno provando a rientrare.

14.14 Gruppo a oltre un minuto dai battistrada, a breve vi daremo i nomi dei fuggitivi.

14.10 Il gruppo maglia rosa, ora, è tranquillo e lascia che sia la Groupama-FDJ a fare il passo.

14.09 I primi sono stati ripresi da un secondo gruppetto comprendente anche Diego Ulissi e George Bennett.

14.07 Il gruppo maglia rosa si è aperto sulla sede stradale. Davanti ci sono Carr, Filippo Zana, Nicolas Edet, Bouchard, Mollema, Fabbro e Luis Leon Sanche. Altri corridori stanno provando a rientrare.

14.05 Un plotoncino si è staccato dal gruppo maglia rosa e sta riprendendo Carr.

14.02 Di nuovo tutti insieme, gruppo allungatissimo. Stanno andando fortissimo. Simon Carr prova da solo.

14.00 Rintuzzata l’azione di Bilbao dal gruppo, ora scatta Guerreiro, ma lo stesso Bilbao va a chiudere. Il gruppo è vicinissimo agli attaccanti.

13.59 Inizia anche a piovere sulla gara.

13.57 Riprendono gli attacchi in gruppo, ci prova Pello Bilbao con Masnada e Narvaez.

13.56 92 chilometri al traguardo, sta per cominciare la prossima salita di giornata, l’erta di Fonte Ciarlotto. Non è GPM.

13.53 Davanti si è formato un drappello di dodici corridori.

13.52 Il gruppo maglia rosa, ora, sta rallentando.

13.48 Un gruppo di contrattaccanti si sta muovendo all’inseguimento di Bouchard.

13.46 Siamo a 100 chilometri dal traguardo.

13.45 Ripreso il gruppo di Caruso.

13.44 Nel gruppo all’inseguimento di Bouchard non c’è molto accordo e il grosso del plotone li sta per riprendere.

13.41 Geoffrey Bouchard ora è tutto solo in testa alla gara.

13.38 La tregua in gruppo, però, è già stata interrotta dai corridori della UAE.

13.37 Il gruppo si rialza e lascia spazio ai fuggitivi.

13.34 Mohoric è stato portato via in barella nonostante sia cosciente.

13.33 Il gruppo Caruso ha 19″ sul gruppo maglia rosa.

13.32 Non vediamo Remco Evenepoel nelle prime posizioni del gruppo maglia rosa.

13.31 Mohoric tentenna prima di ripartire. Ha battuto la testa, il casco gli ha salvato la vita.

13.30 Intanto è caduto Mohoric in discesa. Bici distrutta per lo sloveno, il quale, però, sta bene.

13.29 Il gruppo della maglia rosa è a 25″ da Caruso. Oltre alla BikeExchange, ci sono anche Astana e Movistar nelle pime posizioni del gruppo.

13.29 La Bike-Exchange di Simon Yates si porta in testa al gruppo a tirare. Lo scatto di Caruso fa paura.

13.27 Ora Caruso ha raggiunto il gruppo degli attaccanti: a disposizione Mohoric e Mader per dettare il ritmo. Attacco importante in chiave classifica generale.

13.26 Scollinamento sul GPM con Gino Mader che si prende punti importanti per la sua Maglia Azzurra.

13.24 ATTACCA DAMIANO CARUSO! Si accende la corsa!

13.22 I corridori stanno per scollinare e non si è ancora decisa la fuga.

13.20 La UAE Emirates non ci sta: non avendo corridori in fuga si mette a tirare in gruppo con Molano ed Ulissi.

13.18 Diciannove corridori al comando della corsa, si è ricompattata la situazione tra gli attaccanti.

13.15 Il gruppo si è rialzato, ma c’è Diego Ulissi a tirare.

13.13 Un drappello di una decina di uomini si è sganciato alle spalle dei primi tre, il gruppo sembra lasciar fare.

13.10 Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen), Dario Cataldo (Movistar Team) e Matteo Fabbro (Bora Hansgrohe) sono andati via e hanno preso un certo margine sul gruppo.

13.08 Di nuovo davanti Fabbro e Cataldo.

13.07 130 chilometri all’arrivo.

13.05 Gruppo di nuovo compatto, l’andatura non si abbassa.

13.02 In salita circa 30 corridori sono riusciti ad evadere dal gruppo.

13.00 A tutta in testa alla corsa Ruben Guerreiro (EF Nippo).

12.58 Inizia la salita: Passo Godi, con 14,7 chilometri al 3,9%. Qui dovrebbe partire di forza la fuga di giornata.

12.56 Niente da fare, si ricompatta la situazione: velocità altissime.

12.55 Attenzione che si è spezzato il gruppo, una trentina di corridori davanti.

12.53 A breve un primo momento importante: Passo Godi, primo GPM di giornata.

12.51 140 chilometri all’arrivo.

12.49 Ora un tratto di discesa con il gruppo molto allungato e compatto.

12.47 Protagonista nuovamente il vincitore di ieri Lafay.

12.45 Si muove anche la Maglia Azzurra Gino Mader.

12.44 Cataldo è abruzzese dunque corre sulle sue strade.

12.42 Accelerazione per Dario Cataldo, ma la fuga fa molta fatica ad andar via.

12.40 Ripreso Battistella, scatta Geoffrey Bouchard (AG2R Citroën Team).

12.38 Nelle prime posizioni del gruppo Matteo Fabbro ed Alessandro De Marchi davanti sempre Battistella.

12.36 150 chilometri al traguardo.

12.34 Ora scattano in due: Pellaud e Battistella.

12.32 Proseguono gli scatti.

12.31 Gruppo molto allungato, occhio anche al vento.

12.29 I primi a muoversi sono due belgi: Vanhoucke e Hermans.

12.27 Subito scatti!

12.25 INIZIATA UFFICIALMENTE LA TAPPA!

12.22 Altro ritiro in casa Lotto Soudal: lascia il Giro il polacco Tomasz Marczyński.

12.19 In Maglia Azzurra di leader dei GPM c’è Gino Mader (Bahrain Victorius), ma oggi potrebbe cambiare padrone viste le tante salite.

12.16 Ricordiamo che durante la tappa di ieri si è ritirato Caleb Ewan e dunque la Maglia Ciclamino va sulle spalle di Tim Merlier.

12.14 La Maglia Rosa pronta al via:

12.10 Anche oggi attesa gran battaglia per cercare la fuga giusta.

12.07 Tra circa 10′ inizierà la fase di trasferimento che porterà i corridori al via ufficiale.

12.03 Si stanno per concludere le operazioni al foglio firme.

12.01 Ricordiamo che in Maglia Rosa c’è l’ungherese Attila Valter della Groupama FDJ, oggi a rischio la leadership del magiaro.

11.58 Giulio Ciccone è pronto per dare spettacolo sulle sue strade:

11.55 La frazione odierna nel dettaglio:

11.52 Il via verrà dato alle 12.25.

11.50 I corridori sono nella zona di partenza al foglio firma.

11.47 Oggi in programma la nona tappa: la Castel di Sangro-Campo Felice (Rocca di Cambio) di 158 km. Un vero e proprio tappone appenninico che potrebbe stravolgere la classifica generale.

11.45 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2021.

Cronaca ottava tappa Giro d’Italia – Classifica generale dopo l’ottava tappa Giro d’Italia 2021 – I favoriti della tappa di oggiCampo San Felice la prova del nove per Giulio CicconeLa presentazione della frazione odierna

I PAESI ATTRAVERSATI NELLA TAPPA DI OGGI

Buongiorno amici ed amiche di OA Sport e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della nona tappa del Giro d’Italia 2021,  la Castel di Sangro-Campo Felice (Rocca di Cambio) di 158 km. Un vero e proprio tappone appenninico che potrebbe stravolgere la classifica generale. I big avranno spazio e modo per attaccare e provare a strappare la magliara rosa all’ungherese Attila Valter che dal canto suo farà di tutto per conservare il simbolo del primato.

Pronti via e si comincia a salire con verso il Passo della Croce, che non sarà GPM, a seguire il Passo Godi, al chilometro 35,6, nei suoi 15 chilometri al 4%, e poi la Forca Caruso al chilometro 102,1, lunga 12,7 chilometri al 4,2%. Questo sarà solo il preludio di ciò che attende i ciclisti nella seconda parte della frazione.

Subito dopo il traguardo volante di Celano inizierà la scalata al GPM di Ovindoli, una salita di seconda categoria lunga 12,4 chilometri al 5,1%. Quest’ultimo accompagnerà il gruppo alla Piana delle Rocche. Una volta superato il secondo traguardo volante di giornata si svolterà per Campo Felice per immettersi sulla salita finale. Una ascesa che misura circa 6 chilometri e non è particolarmente pendente nella sua prima parte. Le emozioni saranno condensate con ogni probabilità negli ultimi 1600 metri interamente su sterrato, con pendenze che toccano punte del 14%.

Il grande favorito di giornata, anche per quanto ha dimostrato nella prima parte del Giro d’Italia 2021, non può che essere Egan Bernal. Subito alle spalle del corridore della Ineos Grenadiers ci sentiamo di inserire Remco Evenepoel, Daniel Martin e Giulio Ciccone. Simon Yates, naturale antagonista del colombiano, non ha destato una buonissima impressione ma di certo sarà della partita. Da non sottovalutare Alexander Vlasov, Damiano Caruso, Daniel Martinez e la maglia rosa Attila Valter. Tra gli azzurri, neanche a dirlo, grande curiosità per quello che sarà fare Vincenzo Nibali anche se lo Squalo non è apparso in buone condizioni nelle scorse tappe.

OA Sport vi proporrà la DIRETTA LIVE testuale integrale della nona tappa del Giro d’Italia 2021 dalle ore 11.45. Buon divertimento!

Foto: Lapresse

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

LIVE Ginnastica artistica, Finale Scudetto in DIRETTA: Brixia in trionfo, Fate stupende. Squilli di Villa e D’Amato

DIRETTA MotoGP, GP Francia LIVE: Valentino Rossi promuove l’assetto. Bagnaia: “Ho pregato per la pioggia”