LIVE Giro d’Italia 2020, Udine-San Daniele del Friuli in DIRETTA: Almeida attacca e prende 2″. Nibali: “Se la giornata è buona…”



CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CLASSIFICA AGGIORNATA DEL GIRO D’ITALIA

Loading...
Loading...

LA CRONACA DELLA TAPPA DEL GIRO D’ITALIA

VINCENZO NIBALI: “DOMANI SALITE INTERESSANTI. SE LA GIORNATA E’ BUONA BISOGNA PROVARCI”

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI DEL GIRO D’ITALIA

TUTTE LE CLASSIFICHE DEL GIRO D’ITALIA

LA CLASSIFICA DEGLI ITALIANI AL GIRO D’ITALIA

16.55 Termina qui la nostra DIRETTA LIVE della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2020 con il trionfo di Jan Tratnik e la bellissima prova di forza della maglia rosa Joao Almeida. Vi diamo appianamento a domani con la Bassano del Grappa-Madonna di Campiglio. Buon proseguimento di serata!

16.52 Domani ci sarà il primo vero tappone alpino di questo Giro, con arrivo a Madonna di Campiglio. Prima peró il gruppo dovrà attraversare Forcella Valbona, il Monte Bondone, e il Passo Durone. In questa 17^ tappa capiremo tanto della condizione di Almeida lungo le salite più lunghe di questa Corsa Rosa; ma c’è da dire che il giovane portoghese è ancora molto lucido, pimpante e aggressivo in corsa.

16.50 Ecco l’attuale top ten della classifica generale. Non cambia nulla, se non i 2″ recuperati da parte di Almeida rispetto a Kelderman:

1 1 – ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 65:45:08
2 2 – KELDERMAN Wilco Team Sunweb 0:17
3 3 – HINDLEY Jai Team Sunweb 2:58
4 4 – GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers 2:59
5 5 – BILBAO Pello Bahrain – McLaren 3:12
6 6 – MAJKA Rafał BORA – hansgrohe 3:20
7 7 – NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo 3:31
8 8 – POZZOVIVO Domenico NTT Pro Cycling 3:52
9 9 – KONRAD Patrick BORA – hansgrohe 4:11
10 10 – MASNADA Fausto Deceuninck – Quick Step 4:24

16.47 Fresco, pimpante fino all’arrivo, Almeida ha tirato fuori una grinta che fa ben capire che non ha proprio voglia di farsi strappare di dosso la sua maglia rosa. Un po’ distratto il suo diretto avversario Wilco Kelderman, meglio Jai Hindley. Bene Vincenzo Nibali.

16.46 Ed ecco l’ordine d’arrivo al traguardo di San Daniele del Friuli per i big della generale:

28 ALMEIDA João Deceuninck – Quick Step 12:54
29 HINDLEY Jai Team Sunweb 12:56
30 NIBALI Vincenzo Trek – Segafredo ,,
31 GEOGHEGAN HART Tao INEOS Grenadiers ,,
32 KONRAD Patrick BORA – hansgrohe ,,
33 FUGLSANG Jakob Astana Pro Team ,,
34 KELDERMAN Wilco Team Sunweb ,,
35 BILBAO Pello Bahrain – McLaren ,,
36 MAJKA Rafał BORA – hansgrohe ,,

16.45 Joao arriva con qualche metro di vantaggio su tutti gli altri big che ha cercato di anticipare per non incappare in qualche imboscata. Non ha guadagnato chissà quanto, soltanto 2″, ma ha fatto capire di che pasta è fatto!

16.43 E IL PORTOGHESE FA IL VUOTO!!!!!!!!!!!!!!

16.42 ATTACCO DA PARTE DELLA MAGLIA ROSA ALMEIDA!!!!!!!!!!!!!!

16.41 Jacopo Mosca (Trek-Segafredo) e Mikkel Honore (Deceuninck-Quick Step) sulle rampe del Muro finale!

16.39 Restiamo in attesa dell’arrivo del gruppo della maglia rosa.

16.37 Ecco la top ten di tappa:

1 TRATNIK Jan Bahrain – McLaren 100 80 6:04:36
2 O’CONNOR Ben NTT Pro Cycling 40 50 0:07
3 BATTAGLIN Enrico Bahrain – McLaren 20 35 1:14
4 MAŁECKI Kamil CCC Team 12 25 ,,
5 SWIFT Ben INEOS Grenadiers 4 18 ,,
6 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 15 1:21
7 BOUCHARD Geoffrey AG2R La Mondiale 12 ,,
8 FABBRO Matteo BORA – hansgrohe 10 1:25
9 BOARO Manuele Astana Pro Team 8 1:33
10 TONELLI Alessandro Bardiani-CSF-Faizanè 6 1:37

16.34 Attacco troppo precoce da parte di O’Connor ai piedi del Muro di via Sottomonte. L’australiano sembrava essere il favorito sulla carta, ma Tratnik ha colto il momento perfetto per la rimonta a pochi metri dallo scollinamento. Lo sloveno si prende così il suo primo sigillo in una grande corsa a tappe.

16.33 Secondo posto per Ben O’Connor, terzo il compagno di squadra di Tratnik Enrico Battaglin davanti a Malecki e Swift. Tutti arrivati alla spicciolata.

16.31 VITTORIA DI TAPPA PER JAN TRATNIK!!!!!!!!!!!!!!!! MAGNIFICO LO SLOVENO DELLA BAHRAIN MCLAREN!!!

16.30 ATTACCA TRATNIK!!!!!!!!!!!

16.29 ROMPE GLI INDUGI O’CONNOR! TRATNIK A RUOTA!

16.28 ULTIMO CHILOMETRO!

16.26 Si fa sempre più complicato il rientro del gruppo Swift su O’Connor e Tratnik che hanno ancora un minuto di vantaggio. Siamo a 3 chilometri dal traguardo.

16.24 Geoffery Bouchard (AG2R La Mondiale) è riuscito a riportarsi sul gruppo Swift!

16.23 Sembra ormai fatta per Ben O’Connor (NTT) e Jan Tratnik (Bahrain McLaren) che hanno ben 56″ di vantaggio sugli inseguitori!

16.20 Intanto Bouchard, Tonelli e Boaro stanno cercando di riportarsi su Battaglin, Swift e Malecki!

16.18 ATTENZIONE AL GRUPPO, con Sunweb, Deceuninck e Ineos in testa a tutti!

16.16 Dietro inseguono Battaglin, Swift e Malecki!

16.14 Missione compiuta per l’australiano della NTT che aggancia lo sloveno proprio al passaggio sul GPM.

16.12 ORAMAI TRATNIK E’ NELLA MORSA DI O’CONNOR! Siamo allo scollinamento del Muro di Ragogna.

16.09 BEN O’CONNOR STACCA SWIFT!!!! Soltanto 14″ di vantaggio per Tratnik!

16.08 Cede Battaglin! Mentre O’Connor e Swift proseguono nel loro inseguimento verso il battistrada Jan Tratnik.

16.06 ALLUNGO DA PARTE DI BEN O’CONNOR, ENRICO BATTAGLIN E BEN SWIFT!

16.03 Dopo l’ultimo passaggio su Muro di Ragogna seguirà un’altra discesa e l’avvicinamento al traguardo. A tre chilometri dalla conclusione si affronteranno alcuni strappi che portano all’ultimo e insidioso chilometro dov’è presente il Muro di via Sottomonte con i suoi picchi del 20%. Attenzione al rettilineo finale con i suoi 200 metri al 10%.

16.00 Lo sloveno continua a resistere quando mancano 17 chilometri alla fine e un solo passaggio sul Muro di Ragogna!

15.56 Sembra ormai difficile un possibile rientro da parte del secondo gruppo degli inseguitori, mentre Tonelli, Swift, Battaglin, Boaro, O’Connor, Malecki e Bouchard sono ancora a 39″ da un affaticato Jan Tratnik.

15.52 1’32” di distacco dalla testa della corsa per il secondo gruppo inseguitore composto da dodici corridori.

15.50 41″ di vantaggio per Jan Tranik rispetto ai suoi sette inseguitori!

15.47 Boaro è nella morsa dei sei inseguitori.

15.43 Ricapitoliamo la situazione in corsa: Jan Tratnik (Bahrain McLaren) al comando con 17″ di vantaggio su Manuele Boaro (Astana), a 36″ Goffrey Bouchard (AG2R La Mondiale), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Ben Swift (Ineos Grenadiers), Ben O’Connor (NTT), Enrico Battaglin (Bahrain McLaren). Gruppo a 13’13”.

15.39 34 chilometri alla conclusione e 12’30” di ritardo per il gruppo della maglia rosa Joao Almeida.

15.36 Battaglin e Malecki rientrano su Bouchard, Tonelli, Swift e O’Connor. Questo sestetto deve recuperare 40″ al battistrada Tratnik. In mezzo c’è ancora Manuele Boaro a 11″ dallo sloveno.

15.34 Tratnik passa da solo al GPM del Muro di Ragogna e allunga in discesa!

15.31 JAN TRATNIK STACCA MANUELE BOARO! Ma siamo ancora a 40 km dalla fine.

15.29 Rientra Bouchard ma anche Ben O’Connor (NTT).

15.27 Gran ritmo da parte di Swift che ha distanziato sia Conti che Bouchard! Resiste un ottimo Alessandro Tonelli!

15.26 Siamo nuovamente sul Muro di Ragogna! Boaro e Tratnik hanno 37″ su Conti, Tonelli, Swift e Bouchard.

15.25 Allungo da parte di Goffrey Bouchard (AG2R La Mondiale), Alessandro Tonelli (Bardiani CSF Faizanè), Ben Swift (Ineos Grenadiers) e Valerio Conti (UAE Team Emirates).

15.23 SI SGRETOLA IL GRUPPO DEGLI INSEGUITORI!

15.20 Anche il gruppo è in prossimità di San Daniele del Friuli.

15.17 Boaro e Tratnik continuano a guadagnare. Adesso hanno 30″ sugli inseguitori.

15.15 Siamo a 50 chilometri dal traguardo.

15.13 GRANDISSIMA BAGARRE TRA GLI INSEGUITORI!

15.10 Vantaggio di 15″ per Manuele Boaro (Astana) e Jan Tratnik (Bahrain McLaren).

15.06 Deceuninck-Quick Step saldamente in testa al gruppo della maglia rosa, ma con ben 12′ di ritardo dai 28 fuggitivi.

15.03 Rilancia nuovamente Manuele Boaro assieme a Jan Tratnik!

15.00 Tutto annullato, con Boaro e Tonelli che si sono riportati su Guerreiro. Fuga nuovamente compatta.

14.58 Attenzione perchè Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling) non ha mollato il colpo e ha allungato ulteriormente nella discesa che conduce al primo passaggio sulla linea del traguardo.

14.55 Quattro punti per Visconti, due per Bouchard.

14.52 Il portoghese si aggiudica 9 punti nella classifica dei GPM a discapito del leader di questa speciale classifica Giovanni Visconti.

14.48 Scatto di Ruben Guerreiro, che prova ad aggiudicarsi il GPM di Muro dei Ragogna.

14.46 Ci troviamo nel circuito finale attorno a San Daniele del Friuli, e che andrà ripetuto per tre tornate.

14.43 Siamo certi che il Muro di Ragogna farà una gran bella selezione.

14.40 Visto il vantaggio importante dei fuggitivi, con ogni probabilità saranno loro a giocarsi la vittoria di tappa.

14.36 La prossima insidia sarà la prima delle tre scalate al Monte di Ragogna, 2,8 chilometri al 10,4%, e punte del 16%.

14.32 I battistrada sono al traguardo volante di Castello di Susans.

14.28 80 chilometri al traguardo.

14.24 Ci stiamo avvicinando al circuito di San Daniele.

14.20 Il vantaggio dei battistrada è attorno agli 8’30”.

14.15 90 chilometri al traguardo.

14.15 90 chilometri al traguardo.

14.10 I fuggitivi: Bidard, Bouchard, Vendrame e Warbasse (Ag2r La Mondiale), Bisolti e Cepeda (Androni Giocattoli Sidermec), Boaro e Felline (Astana), Battaglin e Tratnik (Bahrain McLaren), Tonelli e Zana (Bardiani – CSF – Faizanè), Fabbro e Poljanski (Bora Hansgrohe), Malecki e Rosskopf (CCC), Whelan e Guerreiro (EF), Oldani (Lotto Soudal), Rubio e Samitier (Movistar), O’Connor (NTT), Puccio e Swift (Ineos Grenadiers), Bernard (Trek Sagafredo), Conti (UAE Emirates), Rota e Visconti (Vini Zabú – Brado – KTM).

14.05 8’35” ora di vantaggio per i battistrada.

14.00 100 chilometri al traguardo.

13.53 Visconti passa per primo anche sul GPM di Monteaperta. Problema meccanico per Guerreiro che non è riuscito a fare lo sprint.

13.48 107 chilometri all’arrivo.

13.42 C’è un buon accordo tra i ventotto al comando, anche se chiaramente nessuno si spreme troppo.

13.37 Ora il vantaggio dei 28 raggiunge gli 8’10”.

13.30 115 chilometri all’arrivo.

13.25 I fuggitivi:

13.20 Il vantaggio dei battistrada supera gli otto minuti.

13.15 125 chilometri al traguardo.

13.10 Sale il vantaggio dei battistrada: 7’30” per loro.

13.05 Nel gruppo di testa, invece, è molto attiva la Bora-Hansgrohe. Oggi Matteo Fabbro corre sulle strade di casa e qua da U23 ha vinto la Coppa San Daniele.

13.00 Lavora la Deceuninck-Quick Step in testa al gruppo e il vantaggio dei battistrada resta stabile.

12.55 140 chilometri al traguardo

12.50 I fuggitivi:

12.46 6’32” il vantaggio dei fuggitivi.

12.42 150 chilometri al traguardo.

12.38 Visconti passa per primo sul GPM di terza categoria di Monte Spig. Secondo Guerreiro.

12.33 Difficile immaginare cosa potrebbe succederà tra gli uomini di classifica. Le tappe dei prossimi due giorni fanno paura a molti.

12.28 I fuggitivi:

12.26 Il plotone ora ha rallentato e il margine dei fuggitivi aumenta oltre i 6′.

12.24 160 chilometri all’arrivo.

12.21 Ritardo del gruppo ora di 5′.

12.18 Foratura per Bisolti che rientra prontamente nel drappello di testa.

12.15 A breve il Monte Spig, 4,7 chilometri all’8,2%.

12.11 La Decueninck – Quick Step non vuole andare a riprendere i fuggitivi, ma vuol mantenere il distacco intorno ai 5′ per non rischiare.

12.08 3’30” il vantaggio dei fuggitivi sul plotone.

12.05 L’uomo piazzato meglio in classifica generale tra gli attaccanti è Sergio Samitier della Movistar, a 20’43” dalla Maglia Rosa di Almeida.

12.03 Questo l’elenco dei fuggitivi: Bidard, Bouchard, Vendrame e Warbasse (Ag2r La Mondiale), Bisolti e Cepeda (Androni Giocattoli Sidermec), Boaro e Felline (Astana), Battaglin e Tratnik (Bahrain McLaren), Tonelli e Zana (Bardiani – CSF – Faizanè), Fabbro e Poljanski (Bora Hansgrohe), Malecki e Rosskopf (CCC), Whelan e Guerreiro (EF), Oldani (Lotto Soudal), Rubio e Samitier (Movistar), O’Connor (NTT), Puccio e Swift (Ineos Grenadiers), Bernard (Trek Sagafredo), Conti (UAE Emirates), Rota e Visconti (Vini Zabú – Brado – KTM).

11.59 Il gruppo ha accelerato: 3’55” di ritardo.

11.56 175 chilometri al traguardo.

11.53 Dietro ad inseguire c’è la Deceuninck – Quick Step.

11.50 Si è ricompattato il drappello davanti. 28 uomini al comando.

11.47 Il plotone non si è definitivamente rialzato e resta a meno di 5′ dalla vetta.

11.44 La coppia al comando formata da Visconti e Guerreiro non si è ancora rialzata, 55” di vantaggio sugli inseguitori per loro.

11.41 Il gruppo Maglia Rosa è staccato di 5′.

11.37 Arriva la notizia del ritiro di Maxi Richeze (UAE Emirates), fido gregario di Gaviria.

11.35 35,200 km/h la media della prima ora di gara.

11.32 Ora una lunghissima discesa per i corridori.

11.26 Guerreiro passa per primo sul GPM davanti a Visconti, dieci punti recuperati dal portoghese.

11.24 Siamo vicini allo scollinamento. I due al comando hanno 1′ di vantaggio sui diretti inseguitori, mentre il gruppo Maglia Rosa è a 4’30”.

11.20 La composizione del gruppo all’inseguimento di Visconti e Guerreiro:

2 BIDARD François +1:16:48
3 BOUCHARD Geoffrey +2:01:36
7 VENDRAME Andrea +1:40:07
8 WARBASSE Larry +39:38
12 BISOLTI Alessandro +2:43:10
13 CEPEDA Jefferson Alexander +2:26:56
22 BOARO Manuele +1:54:48
24 FELLINE Fabio +51:33
32 BATTAGLIN Enrico +1:32:29
38 TRATNIK Jan +1:46:29
47 TONELLI Alessandro +1:50:22
48 ZANA Filippo +2:59:00
54 FABBRO Matteo +31:56
58 POLJAŃSKI Paweł +1:30:58
66 MAŁECKI Kamil +2:15:36
67 ROSSKOPF Joey +1:39:29
98 WHELAN James +3:08:32
127 OLDANI Stefano +2:41:02
144 RUBIO Einer Augusto +1:33:18
145 SAMITIER Sergio +20:43
154 O’CONNOR Ben +1:09:13
167 PUCCIO Salvatore +1:31:19
168 SWIFT Ben +47:01
192 BERNARD Julien +1:36:12
203 CONTI Valerio +2:50:30
214 ROTA Lorenzo +2:34:04

11.18 Mancano 200 chilometri al traguardo.

11.13 Visconti e Guerreiro anticipano i contrattaccanti di una trentina di secondi, i due andranno a giocarsi i punti sul GPM e poi si rialzeranno.

11.10 È definitivamente andata via la fuga di giornata: 28 uomini all’attacco, gruppo già a 3 minuti.

11.07 Ora un gruppo di oltre 20 uomini è andato a riprendere Visconti e si sta portando all’inseguimento di Guerreiro, mentre il plotone sembra essersi rialzato.

11.03 È proprio Visconti in prima persona che prova a rispondere.

11.01 Ci prova in solitaria Ruben Guerreiro (EF), rivale diretto per Visconti in chiave Maglia Azzurra.

10.58 Non si sgancia ancora nessun tentativo di fuga.

10.53 Inizia il GPM di seconda categoria di Madonnina del Domm: 10,1 chilometri al 7,4% di pendenza media.

10.51 20 chilometri di gara già percorsi.

10.48 Velocità folle per il plotone che rischia di spezzarsi.

10.45 La fuga dovrebbe andar via sul primo GPM, Madonnina del Domm, che i corridori approcceranno tra pochi chilometri.

10.41 Ci prova anche Mattia Bais dell’Androni, padrone di casa.

10.38 Tra i più attivi troviamo Salvatore Puccio. Team INEOS Grenadiers anche oggi all’attacco.

10.34 Velocità altissima: siamo nettamente oltre i 50km/h.

10.30 Ovviamente scatti e controscatti in questa fase iniziale di gara.

10.27 PARTITA UFFICIALMENTE LA SEDICESIMA TAPPA!

10.18 I corridori in zona di partenza:

10.14 Anche oggi annunciata gran battaglia per centrare la fuga giusta.

10.10 Prende il via questa frazione, ora però un lungo tratto di trasferimento prima del chilometro 0.

10.05 Immagini dal via:

10.02 Corridori che si stanno allineando nella zona di partenza.

9.57 Giovanni Visconti è in Maglia Azzurra e vorrà difendere il proprio primato:

9.54 Andiamo a scoprire la frazione odierna nel dettaglio:

9.51 Nel frattempo sono arrivati i risultati dei tamponi, positivo al virus nuovamente Fernando Gaviria, che è stato ovviamente messo in isolamento.

Giro d’Italia 2020, Fernando Gaviria è di nuovo positivo al Covid-19. Ricaduta dopo 6 mesi

9.49 Dopo il giorno di riposo scatta la terza ed ultima settimana. Oggi va in scena la sedicesima tappa: 229 chilometri da Udine a San Daniele del Friuli, un continuo saliscendi sulle Prealpi Giulie, e il finale in circuito attorno a San Daniele del Friuli.

9.47 Buongiorno e ben ritrovati con il Giro d’Italia 2020.

La presentazione della tappa odiernaLa cronaca della quindicesima tappaLe pagelle della quindicesima tappaLa ‘Fagianata’ di Riccardo MagriniLa classifica attualeTutte le salite della terza settimana – Il borsino dei favoriti per la vittoria finale

Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra DIRETTA LIVE della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2020. La Corsa Rosa entra nella sua ultima e decisiva settimana con 229 chilometri da Udine a San Daniele del Friuli, un continuo saliscendi sulle Prealpi Giulie, e il finale in circuito attorno a San Daniele del Friuli. Attenzione perchè non ci sarà mai un attimo di respiro. 

Il primo GPM è quello della Madonnina del Domm, con i suoi 10,8 chilometri al 7,1% con punte del 12%. Successivamente l’ascesa al Monte Spig condurrà il gruppo al primo sprint intermedio di Cividale del Friuli, mentre a metà frazione è presente la salita di Monteaperta. Giunti a Majano si entrerà nel circuito finale, con la prima delle tre scalate al Monte di Ragogna, 2,8 chilometri al 10,4%, e punte del 16%, seguito dal traguardo volante del Muro del Castello di Susans di soli 1000 metri ma con pendenze a crescere fino al 16%. Dopo un breve discesa e alcuni chilometri pianeggianti si affronterà per altre due volte il Monte di Ragogna. Seguirà un’altra discesa e l’avvicinamento al traguardo. A tre chilometri dalla conclusione di affronteranno alcuni strappi che portano all’ultimo e insidioso chilometro dov’è presente il Muro di via Sottomonte con i suoi picchi del 20%. Attenzione al rettilineo finale con i suoi 200 metri al 10%.

Sarà una frazione dedicata a qualsiasi tipo di scenario tra possibili movimenti in top ten, e qualche azione da parte dei più grintosi finisseur del gruppo, come ad esempio Diego Ulissi (UAE Team Emirates), già a quota due successi in questo Giro, oppure Mikkel Honore (Deceuninck-Quick Step), che si è già messo in mostra in numerose occasioni, se non Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), che deve però augurarsi che la corsa non diventi troppo dura. Attenzione alla battaglia per i GPM tra l’attuale leader Giovanni Visconti (Vini Zabù Brado KTM), con alle spalle l’ex primatista di questa speciale classifica Ruben Guerreiro (EF Pro Cycling). Tra i possibili outsider, spiccano due giovani azzurri che stanno scalpitando da inizio Giro, ossia Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe) e Andrea Vendrame (AG2R La Mondiale).

In ottica generale, ricordiamo che Wilco Kelderman (Team Sunweb) si trova a soli 15″ dalla maglia rosa Joao Almeida (Deceuninck-Quick Step). Il primo, assieme al suo compagno di squadra Jai Hindley, attualmente terzo in classifica, hanno davanti una ghiotta occasione per insidiare il giovane portoghese, che di certo peró non resterà lì a guardare dopo una serie di piazzamenti e una maglia rosa da preservare. Tra i più attivi in questo ultimi giorni, spicca anche il duo della Bora-Hansgrohe formato da Patrick Konrad e Rafal Majka, se non il dominatore di Piancavallo Tao Geoghegan Hart (Ineos Grenadiers), che ha già recuperato ben sette posizioni. In ultima battuta, colui che più di tutti ha un estremo bisogno di recuperare terreno su di un percorso a lui ideale, e dove potrebbe fare la differenza, è Jakob Fuglsang (Astana).

OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della sedicesima tappa del Giro d’Italia 2020 dalle ore 9.30. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top