Show Player

‘Sognando l’Olimpo’: Antonino Pizzolato, la speranza azzurra nei -81 kg del sollevamento pesi



Antonino “Nino” Pizzolato rappresenta la nostra principale carta da giocare per il podio (assieme a Mirko Zanni), per quanto riguarda il sollevamento pesi ai Giochi di Tokyo 2020. La vittoria ottenuta il mese scorso nella categoria -81 kg nella tappa di World Cup di Roma, ha praticamente sancito il pass a Cinque Cerchi per la rassegna nipponica, dopo che è cambiato il sistema di qualificazione.

Antonino Pizzolato è nato a Castelvetrano (provincia di Trapani) il 20 agosto del 1996, ed è attualmente tesserato per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro. Il suo allenatore è Sebastiano Corbu ed i suoi hobby sono la velocità e le macchine sportive, oltre al tennistavolo.

Loading...
Loading...

Con un’altezza di 180 cm ed un peso di poco sotto agli 81 kg, Nino è sceso dagli 85 kg, categoria nella quale ha iniziato la sua carriera, per potersi adattare alle nuove categorie olimpiche imposte dalla Federazione Internazionale e continuare a coltivare il sogno di Tokyo 2020 (ora nei -81 kg).

Il sopraccitato cambio di peso lo ha senza dubbio agevolato, visto che le misure attuali le conosce già dalla vecchia categoria ed in qualche maniera la mente incide poi sulla prestazione. L’altro fattore positivo è l’alimentazione, molto migliorata, e gli eccessi sono diminuiti, per poter rientrare nel peso attuale.

I punti di forza del 23enne siciliano sono la grande determinazione, il riposo dopo ogni allenamento e le gambe d’acciaio che possiede: lo sviluppo di quadricipiti e bicipiti femorali è stato fondamentale per riuscire ad alzare certe misure. Difatti, le sue cosce hanno un diametro superiore ai 75 cm.

 I record personali di Nino (ovviamente anche record italiani assoluti) nei -81 kg sono di 163 kg nello strappo, 201 nello slancio e 358 di totale. Tra questi, strappo e totale sono stati battuti a Pattaya, ai Mondiali dello scorso anno (sesto classificato), mentre lo strepitoso record nello slancio lo ha ottenuto a Batumi, agli Europei 2019, quando in un tentativo disperato ha sorpassato tutti i rivali in classifica conquistando una stratosferica medaglia d’oro. Questo anche a dimostrazione di una grande forza mentale.

Il palmares di Nino è pieno di successi (fin dagli under 17, passando per categoria junior ed under 23), con diversi metalli pregiati ottenuti nei Campionati Mondiali ed Europei di categoria, ma possiede anche una piccola macchia: nel gennaio 2018 l’atleta è stato squalificato per dieci mesi dalla Federazione Italiana Pesistica a causa del proprio comportamento violento ed intimidatorio rivolto verso gli altri atleti del Centro di Preparazione Olimpica di Roma.

Parlando esclusivamente della categoria senior, Pizzolato ha riscritto la storia della pesistica azzurra: dopo 32 anni di assenza del Bel Paese dai medaglieri iridati, il trapanese ha conquistato due bronzi ai Mondiali di Anaheim 2017 (strappo e totale) nella vecchia categoria dei -85 kg.

Che misure dovrà sollevare Nino per poter salire sul podio a Cinque Cerchi? Partendo dal fatto che un solo atleta cinese potrà partecipare in quella categoria di peso, e considerando che il siciliano è arrivato a 5 kg dal bronzo agli ultimi Mondiali, possiamo pensare che ci vorranno almeno uno strappo da 165 kg ed uno slancio attorno ai 200 per poter aspirare al podio. Misure che sono indubbiamente alla portata di Nino.

Possibilità di podio a Tokyo 2020 (da 1 a 5 stelle): ***

Maurizio Contino

NELLE PUNTATE PRECEDENTI…

Prima puntata: Marco Lodadio
Seconda puntata: Simona Quadarella
Terza puntata: Gianmarco Tamberi
Quarta puntata: Stefanie Horn
Quinta puntata: Gerhard Kerschbaumer
Sesta puntata: Diana Bacosi
Settima puntata: Luca Curatoli
Ottava puntata: Rachele Bruni
Nona puntata: Marco Suppini
Decima puntata: Elena Micheli
Undicesima puntata: Ludovico Fossali
Dodicesima puntata: Eleonora Anna Giorgi
Tredicesima puntata: Frank Chamizo
Quattordicesima puntata: Alice Volpi
Quindicesima puntata: Simone Giannelli
Sedicesima puntata: Giorgia Villa

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Federpesistica

Loading...

Lascia un commento

scroll to top