Francesco Bruni e la manovra della “morte lenta”. Una arma in più per Luna Rossa – VIDEO

Luna Rossa si sta preparando per la battaglia contro Team New Zealand: il prossimo 6 marzo inizierà il match race che metterà in palio la America’s Cup, il trofeo sportivo più antico al mondo. L’equipaggio italiano, vincitore della Prada Cup dopo aver demolito gli statunitensi di American Magic (4-0 in semifinale) e i britannici di Ineos Uk (7-1 in finale), cercherà ora l’impresa contro i campioni in carica nella baia di Auckland. I ragazzi dello skipper Max Sirena sono consapevoli della loro forza e hanno dimostrato un eccellente livello, ma dovranno ulteriormente alzare l’asticella per mettere ancora più paura ai padroni di casa nel Golfo di Hauraki.

Luna Rossa è stata rivoluzionaria fin da subito, con la scelta di adottare una formazione con due timonieri: l’australiano James Spithill e il palermitano Francesco Bruni. Proprio il ribattezzato Checco si è reso protagonista di un enorme miglioramento tecnico negli ultimi due mesi ed è salito perentoriamente in cattedra accanto al fuoriclasse oceanico (già vincitore della Coppa America in due occasioni). Il siciliano si è distinto particolarmente nell’atto conclusivo contro Ineos Uk e suo fratello Gabriele, insieme al quale ha preso parte alle Olimpiadi di Sydney 2000, ha evidenziato una particolare manovra da lui eseguita.

Il ribattezzato Ganga lo ha spiegato nel dettaglio durante la trasmissione “Lezioni di Coppa”, in onda sul canale YouTube del Centro Velico Caprera: “La manovra Bruni non è altro che una lee bow, ovvero una virata sottovento alla prua dell’avversario quando da mure a dritta si passa a mure a sinistra. Questo perché Checco timona sul lato sinistro della barca e ha una particolare sensibilità di precisione soprattutto con vento medio-leggero. Tutte le volte che Checco assestava una virata di questo tipo impartiva all’avversario quello che a lui piace definire morte lenta, cioè l’avversario sta in una posizione in cui pensa di poter resistere ma lui pian piano gli fa perdere metri e quando l’avversario realizza che ha perso quella situazione anziché aver perso un metro ha perso una lunghezza. È successo in gara-7“. Di seguito il VIDEO con la spiegazione dettagliata di Gabriele Bruni sulla particolare manovra del fratello e il dettaglio di quando si è vista nella Finale di Prada Cup.

VIDEO MANOVRA SPECIALE “LA BRUNI”

Foto: Luna Rossa Press

RUGGERO TITA: “NZ HA PUNTATO SU VELOCITA’ E AERODINAMICA, LUNA ROSSA HA TANTI PUNTI DI FORZA”

TEAM NEW ZEALAND FA PAURA: TOCCATI I 60 NODI DI VELOCITA’ IN ALLENAMENTO?

LUNA ROSSA E TEAM NEW ZEALAND, DUE FILOSOFIE AGLI ANTIPODI: VELOCITA’ VS MANOVRABILITA’

LUNA ROSSA AMA IL VENTO LEGGERO: LO TROVERA’ A MARZO? IL PARERE DEGLI ESPERTI

QUANTI SOLDI SPENDONO LUNA ROSSA E NEW ZEALAND? I BUDGET MILIONARI A CONFRONTO

FRANCESCO BRUNI: “SIAMO COSCIENTI DELLA FORZA DI TEAM NEW ZEALAND”

ROMANO BATTISTI: “SIAMO UNA FAMIGLIA”

MAX SIRENA: “VOLEVANO MANDARCI A CASA PIANGENDO, INVECE CI SIAMO CARICATI”

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Subscribe
Notificami
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

America’s Cup, New Zealand è un missile di velocità? Sfiorati i 60 nodi in allenamento? E Luna Rossa…

Ciclismo, Chris Froome: “Il mio obiettivo è sempre quello di conquistare il mio quinto Tour de France”