America’s Cup, Max Sirena: “Gli inglesi ci volevano mandare a casa piangendo. Ci siamo caricati”

Luna Rossa ce l’ha fatta. La vittoria per 7-1 nella Finale di Prada Cup contro Ineos Uk ha in sé tanti significati: un successo che riporta l’imbarcazione italiana nell’atto conclusivo dell’America’s Cup dopo quasi 21 anni e un’affermazione che ha il sapore della rivalsa rispetto alle tante chiacchiere che hanno accompagnato queste Challenger Selection Series.

Ecco che ad Auckland (Nuova Zelanda) si è tenuta la premiazione dell’equipaggio italiano, con un raggiante Max Sirena (skipper di Luna Rossa) che ha voluto dedicare parole al “miele” al proprio team e anche togliersi qualche sassolino, come si suol dire: “Voglio fare i complimenti ai ragazzi perché riportare Luna Rossa dopo quasi 21 anni a giocarsi la vittoria di questa competizione è significativo. Un pensiero speciale va agli italiani e a Patrizio Bertelli (l’armatore, ndr.) senza cui tutto questo non sarebbe stato possibile“, le prime parole di Sirena.

E poi alcune precisazioni: “Finita la Christmas Cup ci davano per spacciati e dopo il Round Robin gli inglesi avevano detto che ci avrebbero mandati a casa piangendo. Questo ci ha caricato ulteriormente, abbiamo lavorato duro perché il bello dello sport è proprio questo: affrontare delle sfide sempre più complicate e dare tutto per vincere. Ora, contro New Zealand, sarà difficilissimo e sappiamo che in queste due settimane dovremo migliorare ogni aspetto della barca per imporci. Ci proveremo“.

Foto: Luna Rossa Press

Leggi tutte le notizie di oggi su OA Sport

LA NOSTRA STORIA

OA Sport nacque l'11 novembre del 2011 come blog chiamato Olimpiazzurra, per poi diventare un sito web dal 23 giugno 2012. L'attuale denominazione è in uso dal 2015. Nell'arco degli anni la nostra filosofia non è mai mutata: tutti gli sport hanno la stessa dignità. Sul nostro portale le Olimpiadi non durano solo 15 giorni, ma 4 anni. OA Sport ha vinto il premio come miglior sito di Sport all'Overtime Festival di Macerata nel 2016, 2017, 2018, 2019 e 2020.


Lascia un commento

ATP Córdoba 2021, i risultati del 22 febbraio. Vittorie per Jozef Kovalik e Nicolas Jarry

America’s Cup, James Spithill: “New Zealand è in vantaggio nella mia testa. Parlerò con Ainslie per migliorare”