LIVE Vuelta a España 2020, la tappa di oggi in DIRETTA: Izagirre vince la tappa, Carapaz nuova maglia rossa!


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA TAPPA

Loading...
Loading...

LA CLASSIFICA GENERALE DELLA VUELTA DI SPAGNA

TUTTE LE CLASSIFICHE DELLA VUELTA

VIDEO HIGHLIGHTS TAPPA DI OGGI

LE DICHIARAZIONI DI ION IZAGIRRE

LE PAGELLE DELLA VUELTA

LA CRISI DI PRIMOZ ROGLIC

La nostra DIRETTA LIVE termina qui, grazie per averci seguito e buon proseguimento di serata da parte di OA Sport.

16:57 Ed ecco la nuova classifica generale

16:55 Questo l’ordine d’arrivo della tappa odierna

16:53 La nuova maglia rossa è dunque sulle spalle dell’ecuadoriano Richard Carapaz!

16:52 1’25” di ritardo per Daniel Martin, addirittura 1’38” per Roglic!

16:51 A 48” transitano Carthy, seguito da Soler e Carapaz.

16:50 VINCE IZAGIRRE! La volata tra gli inseguitori viene vinta da Woods.

16:49 Izagirre si invola verso la vittoria.

16:47 Ultimo chilometro per Izagirre!

16:46 Carapaz e Soler hanno acquisito circa 20” di vantaggio sulla maglia rossa.

16:44 Gli inseguitori pagano una quindicina di secondi allo spagnolo.

16:43 Lo sloveno pedala male, davanti parte deciso di nuovo Izagirre.

16:42 Roglic in crisi! Attenzione che potrebbe cambiare la classifica generale.

16:41 Fuoriesce anche Esteban Chaves.

16:41 Dietro attacca Soler! Con lui c’è Gaudu.

16:40 Ultimi quattro km! Continui attacchi e contrattacchi in testa.

16:38 Izagirre ripreso dagli ex compagni di fuga!

16:35 Azione sostenuta della Movistar, plotone a 2′ quando mancano sette chilometri.

16:33 Otto chilometri alla fine, il gruppo maglia rossa intanto è tirato dalla Movistar.

16:30 Cattaneo, Henao, Martin, Zimmermann e Rui Costa sono tutti nel gruppo degli inseguitori.

16:26 Ultimi dieci chilometri, sempre Izagirre in testa con qualche metro di vantaggio.

16:22 Il gruppo degli inseguitori si sta scremando e si sta riportando su Izagirre.

16:20 Il vantaggio di Izagirre sul gruppo è di 3’20”.

16:18 15 chilometri all’arrivo, è il momento dell’ascesa di Aramon Formigal.

16:15 Tra pochissimo comincerà la salita conclusiva.

16:12 Izagirre mantiene 22” sugli inseguitori, a poco più do 3′ il gruppo.

16:09 Roglic rientra aiutato dalla propria squadra, meno di 20 km al termine.

16:05 Il gruppo si spezza in due tronconi, Roglic resta indietro!

16:00 Izagirre transita primo allo sprint con 40” sugli inseguitori e 3’40” sul gruppo maglia rossa.

15:57 Siamo in prossimità dello sprint intermedio.

15:53 Gruppo a circa 3’30” quando mancano 34 chilometri.

15:50 Izagirre attacca in discesa e lascia la compagnia degli altri attaccanti!

15:45 Di nuovo Martin a prendere punti pesanti per la maglia a pois.

15:40 Siamo quasi allo scollinamento della seconda salita di giornata.

15:35 Sempre in 23 al comando: Gorka Izagirre (Astana Pro Team), Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step), Sergio Henao (UAE-Emirates), Guillame Martin (Cofidis), Georg Zimmermann (CCC Team), Carlos Verona Quintanilla (Movistar), Rui Costa (UAE-Emirates), Julen Amezqueta (Caja Rural-Seguros), Rob Power (Team Sunweb), Michael Valgren (NTT Pro Cycling), Dylan Van Baarle (Ineos-Grenadiers), Michael Woods (EF Pro Cycling), Quentin Jaruegui (AG2R La Mondiale), Oscar Cabedo (Burgos-BH), Michael Storer (Team Sunweb), Victor Lafay, Pierre Luc Perichon (Cofidis), Jasha Sutterlin (Team Sunweb), Jonathan Hivert (Total Direct Energie), Remy Cavagna (Deceuninck-Quick Step, Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) e Jorge Arcas (Movistar).

15:25 50 chilometri all’arrivo, situazione tranquilla in questo momento.

15:20 Sempre poco meno di 4′ per i fuggitivi.

15:15 Gli attaccanti stanno per affrontare la seconda salita di giornata.

15:10 Altre immagini dalla strada

15:05 Il distacco del gruppo sempre intorno ai 3’40”.

15:00 65 chilometri all’arrivo, aumenta la pioggia.

14:55 Il francese ha preceduto il compagno di squadra Pierre-Luc Périchon e Jorge Arcas della Movistar.

14:50 Martin avanti a tutti al primo GPM di giornata.

14:45 Ricordiamo la composizione della fuga: Gorka Izagirre (Astana Pro Team), Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step), Sergio Henao (UAE-Emirates), Guillame Martin (Cofidis), Georg Zimmermann (CCC Team), Carlos Verona Quintanilla (Movistar), Rui Costa (UAE-Emirates), Julen Amezqueta (Caja Rural-Seguros), Rob Power (Team Sunweb), Michael Valgren (NTT Pro Cycling), Dylan Van Baarle (Ineos-Grenadiers), Michael Woods (EF Pro Cycling), Quentin Jaruegui (AG2R La Mondiale), Oscar Cabedo (Burgos-BH), Michael Storer (Team Sunweb), Victor Lafay, Pierre Luc Perichon (Cofidis), Jasha Sutterlin (Team Sunweb), Jonathan Hivert (Total Direct Energie), Remy Cavagna (Deceuninck-Quick Step, Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) e Jorge Arcas (Movistar).

14:40 Goran Izagirre è il nuovo leader virtuale della corsa.

14:35 Alle pendici della salita il gruppo accusa un ritardo di 3’50”.

14:30 I 23 attaccanti si apprestano ad affrontare l’Alto de Petralba (3a categoria).

14:25 Inizia a piovere sulla corsa.

14:20 Sale oltre i 3′ il vantaggio dei fuggitivi.

14:15 Oltre 45 km/h la velocità media della corsa sinora.

14:10 A tirare il gruppo maglia rossa c’è la Jumbo di Roglic.

14:07 Immagini dalla corsa

14:03 Percorsi 40 chilometri, 2’30” il vantaggio dei battistrada.

13.58 Ribadiamo dunque l’elenco del gruppo in avanscoperta: Gorka Izagirre (Astana Pro Team), Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step), Sergio Henao (UAE-Emirates), Guillame Martin (Cofidis), Georg Zimmermann (CCC Team), Carlos Verona Quintanilla (Movistar), Rui Costa (UAE-Emirates), Julen Amezqueta (Caja Rural-Seguros), Rob Power (Team Sunweb), Michael Valgren (NTT Pro Cycling), Dylan Van Baarle (Ineos-Grenadiers), Michael Woods (EF Pro Cycling), Quentin Jaruegui (AG2R La Mondiale), Oscar Cabedo (Burgos-BH), Michael Storer (Team Sunweb), Victor Lafay, Pierre Luc Perichon (Cofidis), Jasha Sutterlin (Team Sunweb), Jonathan Hivert (Total Direct Energie), Remy Cavagna (Deceuninck-Quick Step, Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) e Jorge Arcas (Movistar). Vantaggio di 2’23” sul gruppo maglia rossa a 108 chilometri dall’arrivo.

13.55 Tra i fuggitivi ci sono anche Magnus Cort Nielsen e Jorge Arcas (Movistar). Ripresi dal gruppo Grmay e Lighthart.

13.50 In coda al gruppo Chris Froome fa lavoro di gregariato prendendo le mantelline per tutti i compagni.

13.46 Vantaggio di due minuti per i ventuno all’attacco. Il plotone non vorrà lasciare troppo spazio alla fuga: il più vicino in classifica è Gorka Izagirre, a 3’37” da Primoz Roglic. Intanto inizia a piovigginare sulla corsa

13.43 Dietro di loro Pim Lighthart (Total Direct Energie) e Tsgabu Grmay (Mitchelton-Scott) che stanno provando a rientrare sulla fuga, poco più di 50” per loro. Il gruppo maglia rossa sembra essersi rialzato.

13.40 Ecco la composizione del gruppo in avanscoperta che ha raggiunto Cavagna: Gorka Izagirre (Astana Pro Team), Mattia Cattaneo (Deceuninck-Quick Step), Sergio Henao (UAE-Emirates), Guillame Martin (Cofidis), Georg Zimmermann (CCC Team), Carlos Verona Quintanilla (Movistar), Rui Costa (UAE-Emirates), Julen Amezqueta (Caja Rural-Seguros), Rob Power (Team Sunweb), Michael Valgren (NTT Pro Cycling), Dylan Van Baarle (Ineos-Grenadiers), Michael Woods (EF Pro Cycling), Quentin Jaruegui (AG2R La Mondiale), Oscar Cabedo (Burgos-BH), Michael Storer (Team Sunweb), Victor Lafay, Pierre Luc Perichon (Cofidis), Jasha Sutterlin (Team Sunweb) e Jonathan Hivert (Total Direct Energie).

13.33 Ora sono una ventina avanti, poco più di 40 secondi il loro vantaggio sul plotone.

13.30 Come sempre, avvio parecchio movimentato in questa Vuelta. Il gruppo maglia rossa non ha ancora dato il lasciapassare alla fuga, 18 chilometri percorsi.

13.27 Su questo strappo una quindicina di corridori si stanno provando a riportare su Remi Cavagna.

13.26 I tre fuggitivi non hanno ancora finalizzato il loro attacco: sul tratto in salita Mertz si rialza, Cort Nielsen non tiene il passo di Cavagna che prova ancora a rimanere avanti in attesa di manforte.

13.23 Intanto la Vuelta festeggia con un post su Twitter il compleanno del nostro Davide Formolo, della UAE-Emirates:

13.20 Il gruppo sembra lasciar fare. Abbiamo la probabile fuga di giornata: Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) e Remy Mertz (Lotto Soudal).

13.18 Cavagna è riuscito a portarsi dietro due corridori: Magnus Cort Nielsen (EF Pro Cycling) e Remy Mertz (Lotto Soudal). Ancora pochi secondi per loro, altri ciclisti provano a portarsi sulla fuga.

13.16 Come sempre, primi chilometri velocissimi in gruppo

13.14 Il primo ad attaccare in maniera convinta è Remi Cavagna (Deceuninck-Quick Step), ma per ora senza successo.

13.11 Sei corridori provano subito a prendere il largo su un tratto in leggera salita.

13.10 La giornata di oggi può essere importante per la classifica generale: la Sallent de Gallego presenta una pendenza di poco più del 4%, ma con una lunghezza di 14.4 chilometri e una pendenza media del 7.5% negli ultimi tre chilometri e mezzo.

13.09 Gruppo arrivato al chilometro 0, parte ufficialmente la sesta tappa della Vuelta a España 2020!

13.06 Non si è presentato alla partenza Fernando Barcelò (Cofidis) a causa di una tachicardia che lo ha colpito durante la giornata di ieri in corsa.

13.02 Il gruppo è partito verso il chilometro 0 della giornata.

12.59 Nella tappa di ieri la vittoria è andata a Tim Wellens della Lotto Soudal, all’attacco sin dal primo giorno di gara. Bene Primoz Roglic, che nel finale ha guadagnato qualche secondo sugli avversari. Sulla classifica generale però non c’è variazione: vista la caduta di Dan Martin nell’ultimo chilometro, i migliori sono stati accreditati del tempo dello sloveno.

12.55 Nuovo arrivo in salita per la corsa a tappe spagnola, ma non quello previsto: per le restrizioni del governo francese si è dovuto rinunciare alla scalata del Tourmalet, sostituita dalla Sallent de Gallego.

12.52 Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di OA Sport della sesta tappa della Vuelta a España 2020: 146,6 chilometri da Biescas ad Aramon Formigal!

Buongiorno e benvenuti alla DIRETTA LIVE di OA Sport della sesta tappa della Vuelta a España 2020: si partirà da Biescas con arrivo a Aramon Formigal per un totale di 146,6 chilometri. La frazione di ieri ha visto il successo in fuga di uno splendido Tim Wellens, il quale si è anche tolto la soddisfazione di strappare per un punto la maglia a pois dalle spalle di Richard Carapaz. Nel finale è apparso molto brillante Primoz Roglic: la maglia rossa con uno scatto ha guadagnato una manciata di secondi su tutti i rivali diretti per la classifica generale.

Oggi nuovo arrivo in salita per la corsa spagnola con la Sallent de Gallego che ha preso all’ultimo secondo il posto del Tourmalet, vista la sopraggiunta impossibilità di sconfinare in Francia. La tappa promette comunque scintille: i big inizieranno a studiarsi e ci saranno i primi veri distacchi nella contesa alla maglia roja. I ciclisti ultimeranno la prima settimana (domani ci sarà il giorno di riposo) affrontando tre Gran Premi della Montagna, preceduti da 60 chilometri quasi del tutto pianeggianti.

Oltre 3000 metri di dislivello attendono i corridori: si comincia dall’Alto di Petralba, 6.5 chilometri al 5% di pendenza media, poi il Puerto de Cotefablo (seconda categoria), con pendenze abbastanza morbide (4,1% medio) per più di 13 chilometri di salita ed infine Sallent de Gallego. 14.5 chilometri al poco più del 4% ma con picchi del 10% che si toccano a inizio salita ed un finale tra il 6 ed il 7%.

Il favorito è Roglic, ma occhio a Carapaz e a Daniel Martin. Proveranno a dire la loro anche Enric Mas, Sepp Kuss e Alejandro Valverde, mentre per l’Italia occhi puntati sul talento della Deceuninck-Quick Step, Andrea Bagioli, e su Davide Formolo. OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE della quinta frazione della Vuelta a España 2020, con aggiornamenti costanti per non perdervi davvero nulla. La tappa partirà alle ore 13:08: buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top