LIVE Milano-Torino 2020 in DIRETTA: voti e pagelle. Demare trionfa, Nibali lavora per i compagni. Sabato la Sanremo


CLICCA QUI PER AGGIORNARE LA DIRETTA LIVE

LA CRONACA DELLA MILANO-TORINO 2020

Loading...
Loading...

DEMARE: “HO DATO UN SEGNALE VERSO LA MILANO-SANREMO”

LE PAGELLE DELLA MILANO-TORINO 2020

VIDEO HIGHLIGHTS MILANO-TORINO 2020: VITTORIA DI ARNAUD DEMARE

VIDEO: LA DRAMMATICA CADUTA DI FABIO JAKOBSEN AL GIRO DI POLONIA

COME STA FABIO JAKOBSEN? OLANDESE IN COMA FARMACOLOGICO

L’UCI ACCUSA DYLAN GROENEWEGEN: “INACCETTABILE”. COSA RISCHIA L’OLANDESE?

LA CRONACA DELLA PRIMA TAPPA DEL GIRO DI POLONIA

PATRICK LEFEVERE: “GROENEWEGEN E’ UN CRIMINALE, DEVE ANDARE IN PRIGIONE”

VITTORIA DI TAPPA ASSEGNATA A FABIO JAKOBSEN: LA DECISIONE DEGLI ORGANIZZATORI

FABIO JAKOBSEN IN PERICOLO DI VITA: GRAVE TRAUMA CRANICO

LA JUMBO-VISMA SI SCUSA: “PENSIERO A JAKOBSEN. CERTI INCIDENTI NON DOVREBBERO ACCADERE”

Amici di OA Sport, la nostra DIRETTA LIVE della Milano-Torino termina qui, grazie per essere rimasti con noi. Restate connessi per ulteriori approfondimenti.

18.23 Vincenzo Nibali ha concluso 26° a 5 secondi. Oggi lo Squalo ha lavorato tantissimo in funzione di Matteo Moschetti, denotando una condizione che lascia ben sperare verso Milano-Sanremo e, soprattutto, Giro di Lombardia.

18.20 Poca Italia oggi, ma i nostri migliori velocisti, Elia Viviani in primis, non erano presenti.

18.18 Peccato per Matteo Moschetti. Ha dovuto frenare per evitare la caduta a 7 km dall’arrivo e si è staccato. Avrà altre occasioni.

18.16 L’ordine d’arrivo della Milano-Torino 2020.

1 DÉMARE Arnaud Groupama – FDJ 200 125 4:18:57
2 EWAN Caleb Lotto Soudal 150 85 ,,
3 VAN AERT Wout Team Jumbo-Visma 125 60 ,,
4 SAGAN Peter BORA – hansgrohe 100 50 ,,
5 VAN POPPEL Danny Circus – Wanty Gobert 85 45 ,,
6 BOUHANNI Nacer Team Arkéa Samsic 70 40 ,,
7 GAVIRIA Fernando UAE-Team Emirates 60 35 ,,
8 BELLETTI Manuel Androni Giocattoli – Sidermec 50 30 ,,
9 SMITH Dion Mitchelton-Scott 40 26 ,,
10 SWIFT Ben Team INEOS 35 22 ,,
11 VENDRAME Andrea AG2R La Mondiale 30 20 ,,
12 NAESEN Lawrence AG2R La Mondiale 25 18 ,,
13 VAN DER POEL Mathieu Alpecin-Fenix 20 16 ,,
14 CIMOLAI Davide Israel Start-Up Nation 15 14 ,,
15 NAESEN Oliver AG2R La Mondiale 10 12 ,,
16 MARENGO Umberto Vini Zabù – KTM 5 10 ,,
17 KONYCHEV Alexander Mitchelton-Scott 5 9 ,,
18 VANSPEYBROUCK Pieter Circus – Wanty Gobert 5 8 ,,
19 BENNETT Sam Deceuninck – Quick Step 5 7 ,,
20 SBARAGLI Kristian Alpecin-Fenix 5 6 ,,

18.15 Completano la top-5 Sagan e Van Poppel. Migliore degli italiani è Manuel Belletti, ottavo.

18.14 Seconda posizione per Ewan, terzo il vincitore della Strade Bianche Van Aert.

18.13 Ha provato ad anticipare tutti Peter Sagan, ma lo slovacco è partito troppo lungo. Rimonta vincente del francese.

18.12 DEMAREEE! Sfrutta al meglio il lavoro eccezionale della Gruopama FDJ e chiude la pratica.

18.11 All’ultimo chilometro prende in mano la situazione l’FDJ di Démare. Gaviria e Ewan subito dietro.

18.09 3 km all’arrivo, ora prende in mano la corsa la Bora-hansgrohe di Sagan. Occhio anche a Bennett subito dietro con Ewan.

18.08 Lotto Soudal e Bora-hansgrohe al comando del gruppo.

18.08 Il gruppo si è spezzato, sono rimasti in pochissimi davanti.

18.08 6 km all’arrivo, Boaro mantiene solamente 5”.

18.07 Si è rialzato Pacioni, rimasto a terra Lampaert che si tiene la clavicola sinistra.

18.6 Bruttissima caduta in uno spartitraffico. A terra una decina di uomini. Pacioni dell’Androni è rimasto a terra.

18.05 Boaro sta per essere raggiunto.

18.04 Mostruoso Vincenzo Nibali in testa al gruppo: lavoro eccellente per il siciliano.

18.03 10 chilometri all’arrivo.

18.02 Attacca Boaro e va via da solo. 30” ad 11km dal traguardo per l’uomo dell’Astana.

18.00 Risalgono tutte le squadre dei velocisti.

17.59 Ancora avanti Vincenzo Nibali, gran lavoro per il siciliano.

17.57 40” di margine per la coppia al comando, 13 km all’arrivo. Il gruppo ha raggiunto gli altri fuggitivi.

17.55 Davanti scatta il giovane Samuele Rivi, l’unico che tiene la ruota dell’azzurro è Boaro.

17.53 Arriva la Trek-Segafredo in testa al gruppo: a guidare la squadra Vincenzo Nibali che lavora per i compagni.

17.52 40” di vantaggio per i cinque fuggitivi.

17.49 Velocità altissima sia per i fuggitivi che per il gruppo quando mancano 20 chilometri all’arrivo.

17.47 Ricordiamo i nomi degli uomini al comando: Manuele Boaro (Astana), Alessandro Tonelli (Bardini CSF Faizanè), Samuele Rivi (Italia), Davide Villella (Movistar) e Gijs Van Hoecke (CCC).

17.45 22 chilometri al traguardo, 1′ di vantaggio per i cinque fuggitivi.

17.41 Ancora davanti le compagini dei velocisti, il margine continua a scendere: ci avviciniamo alla soglia del minuto.

17.38 30 chilometri all’arrivo.

17.36 Si è rialzato Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM) che non ne ha e si fa raggiungere dal gruppo.

17.33 Aumentato il ritmo degli attaccanti.

17.31 1’40” il vantaggio dei fuggitivi, gruppo sempre più vicino.

17.29 40 chilometri all’arrivo.

17.26 Immagini dalla fuga:

17.23 Nell’intervista del mattino alla Rai van der Poel ha specificato che lavorerà per Sacha Modolo.

17.20 Si è ritirato il velocista della Bardiani Matteo Pelucchi.

17.18 Margine che sta scendendo sotto i 2′.

17.15 50 chilometri all’arrivo.

17.12 Ricordiamo che al comando ci sono sei uomini: Manuele Boaro (Astana), Alessandro Tonelli (Bardini CSF Faizanè), Samuele Rivi (Italia), Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM), Davide Villella (Movistar) e Gijs Van Hoecke (CCC).

17.07 A guidare il plotone ci sono praticamente tutte le compagini dei velocisti. Destino segnato per i fuggitivi.

17.03 Vantaggio dei fuggitivi nell’ordine sempre dei 3′.

17.00 Immagini dalla corsa:

16:57 Corsa che fino ad ora si è svolta sotto un sole cocente dopo le grandi precipitazioni di ieri che avevano fatto temere agli organizzatori un arrivo simile a quello del Gran Trittico Lombardo.

16:53 Tanta attesa anche per ciò che potrà dare il belga Wout Van Aert, vincitore alle Strade Bianche e probabilmente voglioso di inventarsi qualcosa anche oggi, magari con un attacco da lontano come in quel di Siena.

16:48 Arrivo della corsa che è stato stimato per le 18:20, a patto che i corridori mantengano una media in linea con quanto fatto vedere fino ad ora.

16:43 Ricordiamo intanto i nomi dei sei fuggitivi che stanno animando questa prima parte di corsa: Manuele Boaro (Astana), Alessandro Tonelli (Bardini CSF Faizanè), Samuele Rivi (Italia), Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM), Davide Villella (Movistar) e Gijs Van Hoecke (CCC).

16:38 Bora Hansgrohe che si incarica ora di fare l’andatura in gruppo. Team tedesco che quest’anno, con la coppia stellare Sagan-Ackermann, vorrà essere assoluto protagonista di ogni arrivo in volata, sperando che i propri assi non si pestino i piedi a vicenda nelle occasioni più importanti in cui verranno schierati fianco a fianco.

16:33 Interessante analizzare l’andamento del margine di distacco della fuga dal gruppo dei migliori che ora è tornato a salire oltre i 3′ (3’25”) dopo il tratto di discesa. La sensazione è che le squadre dei velocisti non abbiano ancora abbassato seriamente il pedale per riportarsi sui sei attaccanti.

16:28 Tanta l’attesa anche per la seconda apparizione italiana del tre volte campione del mondo slovacco Peter Sagan, che avrà tanta voglia di riscattarsi dopo la prova opaca delle Strade Bianche, in vista del suo grande obbiettivo stagionale: il Giro d’Italia.

16:23 Dopo 100 km di corsa il vantaggio dei sei attaccanti si è nuovamente ridotto a 2’25”. Fuga che sta attraversando uno degli ultimi strappi prima dell’ultima parte di corsa prevalentemente pianeggiante.

16:18 Curiosa la statistica mostrata dagli organizzatori su uno dei possibili grandi outsider di giornata: il belga Philippe Gilbert, fino ad ora il corridore più coperto dell’intero gruppo.

16:13 Non deve quindi stupire che il parterre dei partenti, oltre che a velocisti di livello come i già citati Dèmare, Bouhanni, Ewan, Sagan e Bennett, annoveri anche corridori di rilievo con caratteristiche leggermente differenti come Van der Poel, Nibali e Van Aert, desiderosi di testarsi in vista di domenica.

16:09 Nelle passate stagioni tappa fissa di coloro che volevano fare bene al Lombardia, quest’anno la Milano-Torino sarà uno degli eventi più funzionali alla preparazione della Classicissima, che tra qualche giorno prenderà il via sempre da Milano, ma con arrivo in terra ligure in quel di Sanremo.

16:04 Ricapitoliamo la situazione della corsa fino ad ora: in testa c’è un drappello di sei uomini, scattato nei primi chilometri percorsi di giornata, con un vantaggio di 4’35” sul gruppo dei migliori, tirato fino ad ora dalla Trek-Segafredo di Vincenzo Nibali.

15.58 Adesso ci pensa la Deceuninck-Quick Step di Sam Bennett a dettare il ritmo in testa al gruppo.

15.54 Sembra essersi assestato il margine tra la fuga e il plotone. Fase cauta in corsa.

15.49 Ecco un’immagine dei fuggitivi:

15.44 Ricordiamo che gli ultimi 70 km sono praticamente tutti pianeggianti fino all’arrivo a Stupinigi.

15.39 A Mirabello Monferrato il ritardo del gruppo è di 4’33”. Adesso inizia una fase più mossa.

15.34 Il vantaggio della fuga continua a scendere vertiginosamente. Adesso hanno 4’30” sul gruppo comandato da una Trek-Segafredo decisamente agguerrita.

15.27 I corridori si trovano nella provincia di Alessandria.

15.23 Primi segni di cedimento per i battistrada. Il loro vantaggio è sceso a 5’45” sul gruppo.

15.18 Tra i favoriti del giorno c’è anche il campione irlandese Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step). Anche lui sfrutterà la giornata odierna come test in vista della Milano-Sanremo.

15.12 Dopo 50 km di corsa il vantaggio dei fuggitivi è ancora di 7′.

15.07 Arrivati nel Monferrato, i corridori dovranno affrontare una serie di strade collinari per circa 40 km fino ad Asti. Questa è l’unica parte del percorso che presenta qualche dislivello altimetrico.

15.03 Ecco il video della partenza di stamane da Mesero:

14.58 Ricordiamo i nomi dei sei fuggitivi che sono: Manuele Boaro (Astana), Alessandro Tonelli (Bardini CSF Faizanè), Samuele Rivi (Italia), Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM), Davide Villella (Movistar) e Gijs Van Hoecke (CCC).

14.53 È trascorsa la prima ora di gara. La media è stata di 46.9 Km/h.

14.47 39.3 Km percorsi: vantaggio dei battistrada a Castello d’Agogna 7’04”.

14.43 Il gruppo è pilotato dalla Lotto Soudal del super favorito di giornata Caleb Ewan.

14.38 Adesso è salito a ben 6’25” il vantaggio di Boaro, Villella, Tonelli, Garosio, Rivi e Van Hoecke.

14.31 Tra i grandi nomi al via quest’oggi, anche lo Squalo dello Stretto Vincenzo Nibali, che sfrutterà la giornata odierna in preparazione della Milano-Sanremo:

14.26 Sale in maniera vertiginosa il vantaggio dei battistrada, che adesso hanno ben 3’55” sul plotone.

14.22 Ricordiamo che questa prima parte di gara sarà tutta pianeggiante. I corridori attraversarono parte della Pianura Padana lombarda, per poi attraversare il Po e arrivare in Piemonte.

14.18 I sei fuggitivi hanno già 1’40” di vantaggio sul gruppo.

14.14 Il gruppo concede subito spazio e gli attaccanti guadagnano diversi secondi di vantaggio.

14.08 Pronti, via ed ecco subito un attacco con sei uomini: Manuele Boaro (Astana), Alessandro Tonelli (Bardini CSF Faizanè), Samuele Rivi (Italia), Andrea Garosio (Vini Zabù-KTM), Davide Villella (Movistar) e Gijs Van Hoecke (CCC).

14.05 Tutto pronto per la partenza ufficiale della Milano-Torino 2020:

13.59 Ecco un altro grande favorito per oggi, il colombiano Fernando Gaviria, apparso in ottima forma durante la Vuelta a Burgos:

13.54 Attenzione alla scheggia australiana Caleb Ewan, perchè il finale di questa Milano-Torino si adatta perfettamente alle caratteristiche del capitano della Lotto-Soudal:

13.50 Il tre volte campione del mondo Peter Sagan al foglio firma. Sarà uno dei grandi favoriti di oggi:

13.44 Quest’oggi assisteremo al primo test e primo confronto tra i contendenti alla Milano-Sanremo di sabato 8:

Milano-Torino 2020: test importante in vista della Sanremo. Sfida tra Bennett, Gaviria ed Ewan?

13.39 Ecco a voi il percorso della Milano-Torino 2020:

13.34 Partenza da Mesero e arrivo a Stupinigi per la classica più antica della storia delle due ruote. 198 km riservati alle ruote veloci del gruppo.

13.30 Buongiorno a tutti e benvenuti alla nostra diretta live della 101esima edizione della Milano-Torino.

Il percorso della Milano-Torino 2020La startlistI favoritiGli italiani in gara  Come vedere la Milano-Torino in tv

Quest’oggi, mercoledì 5 agosto, andrà in scena la 101ma edizione della Milano-Torino: la classica più antica di tutta la storia delle due ruote, nata nel 1876. La corsa partirà da Mesero, in provincia di Milano, per poi concludersi, dopo 198 chilometri, a Stupinigi, in provincia di Torino. I corridori si troveranno davanti ad un percorso pianeggiante adatto alle ruote veloci del gruppo. Un ottimo test in previsione della Milano-Sanremo di sabato 8.

Nella prima parte della gara si attraverserà una parte della Pianura Padana lombarda passando per le città di Magenta, Abbiategrasso e Vigevano. Attraversato il fiume Po, si entrerà in Piemonte. Fino a qui il percorso è sostanzialmente pianeggiante. Verso metà gara, nei pressi di Valenza, si affronteranno le colline ondulate del Monferrato, sino ad Asti. Gli ultimi 70 chilometri sono praticamente pianeggianti fino all’arrivo di Stupinigi. L’ultima curva si trova a 400 metri dall’arrivo. Da qui in poi si potrà dare il via ad una lunga volata sino alla Palazzina di Caccia di Stupinigi.

I super favoriti sono Fernando Gaviria (UAE-Team Emirates) e Sam Bennett (Deceuninck-Quick Step), i due sprinter che si sono fatti vedere in gran forma in questa ripresa stagionale. Subito dietro di loro la scheggia australiana Caleb Ewan (Lotto Soudal). Ma ci sarà anche il tre volte campione del mondo Peter Sagan (Bora-Hansgrohe), atteso a qualche bello risultato in Italia, in previsione di quella Milano-Sanremo che ha nel mirino da diverso tempo; anzi, potrebbe esserci già un bel confronto tra lo stesso Sagan, Gaviria ed Ewan.

Attenzione poi ai francesi Arnaud Démare (Groupama-FDJ) e Nacer Bouhanni (Arkea-Samsic), o al fenomeno olandese Mathieu Van der Poel (Alpecin Fenix) e il belga Oliver Naesen (AG2R La Mondiale). Anche loro saranno in gara per a Classicissima di sabato. Mentre Casa Italia schiererà un bel gruppetto agguerrito formato da: Sacha Modolo (Alpecin Fenix), Manuel Belletti (Androni Giocattoli-Sidermec), Jakub Mareczko (CCC), Marco Canola (Gazprom-RusVelo), Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation) e Matteo Moschetti (Trek-Segafredo).

Tra I big al via, ci sarà anche Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), che sfrutterà la giornata odierna come rodaggio in vista della Milano-Sanremo. Farà lo stesso anche il belga Wout van Aert (Jumbo-Visma), vincitore della Strade Bianche. Ai nastri di partenza ci saranno pure il trionfatore del Gran Trittico Lombardo Gorka Izagirre (Team Astana), e Gianni Moscon (Team Ineos), che deve ancora trovare il giusto approccio in corsa.


OA Sport vi propone la DIRETTA LIVE testuale della Milano-Torino 2020 dalle ore 13.30, poco prima della partenza ufficiale della corsa, per non perdervi neanche un secondo di questo grande appuntamento sulle strade piemontesi. Buon divertimento!

CLICCA QUI PER TUTTE LE NOTIZIE DI CICLISMO

lisa.guadagnini@oasport.it

Twitter: @lisa_guadagnini

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram

Clicca qui per mettere Mi piace alla nostra pagina Facebook

Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo

Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Valerio Origo

Loading...

Lascia un commento

scroll to top