Milano-Torino 2020: test importante in vista della Sanremo. Sfida tra Bennett, Gaviria ed Ewan?



Proseguono senza sosta le Classiche italiane che stanno segnando una sorta di ripartenza per la stagione 2020 del ciclismo internazionale dopo il lungo stop per il lockdown. Prima Strade Bianche, poi Gran Trittico Lombardo: oggi sarà la volta della Milano-Torino. Un’edizione, la numero 101, rivoluzionata soprattutto per il percorso: sarà un test importante in vista della Milano-Sanremo di sabato.

CLICCA QUI PER LA DIRETTA LIVE DELLA MILANO-TORINO DALLE 13.00 (MERCOLEDI’ 5 AGOSTO)

Loading...
Loading...

Percorso

198 chilometri prettamente pianeggianti, a differenza delle passate stagioni che vedevano una corsa favorevole agli scalatori. Partenza da Mesero, in provincia di Milano, per questa Milano-Torino 2020 che attraverserà in sequenza la Pianura Padana con le città di Magenta, Abbiategrasso e Vigevano, prima di salutare la Lombardia e arrivare in Piemonte passando il fiume Po. Il percorso è sostanzialmente pianeggiante, fatta eccezione per la zona successiva del Monferrato, dove si affronterà una breve serie di strappetti. Nei pressi di Valenza si percorreranno le colline ondulate del Monferrato, che si concludono con l’attraversamento di Asti. Gli ultimi 70 chilometri sono praticamente pianeggianti fino all’arrivo di Stupinigi. Concentrandoci sui 5000 metri conclusivi, anche questi sono prevalentemente pianeggianti o comunque in leggera salita su strade cittadine di media larghezza con la presenza di rotatorie in serie. L’ultima curva si trova a 400 metri dall’arrivo. Da qui in poi si potrà dare il via ad una lunga e pressoché scontata volata sino alla Palazzina di Caccia di Stupinigi.

Favoriti

Sarà una sfida a velocità altissime: presente praticamente tutto il meglio per quanto riguarda le volate. Hanno già timbrato il cartellino alla Vuelta a Burgos Sam Bennett (Deceuninck Quick-Step) e Fernando Gaviria (UAE Emirates), dimostrando entrambi di essere già in discreta forma. Vorrà inserirsi nella battaglia tra l’irlandese ed il colombiano uno dei grandi favoriti per la Sanremo, l’australiano Caleb Ewan (Lotto Soudal). Impossibile non citare anche Mathieu van der Poel (Alpecin Fenix), che in uno sprint puro però dovrebbe far più fatica. Occhio anche ad Arnaud Démare (FDJ) e ad un Peter Sagan (Bora-hansgrohe) ancora lontano dalla gamba dei giorni migliori.


Italiani

Al via Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), sempre una garanzia per il, purtroppo, poco pubblico presente sulle strade. Il siciliano difficilmente riuscirà a farsi vedere, ma potrà mettere chilometri nelle gambe in vista delle prossime uscite. Il Bel Paese per la volata si affida a Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation), Matteo Moschetti (Trek – Segafredo), Jakub Mareczko (CCC Team) e Sacha Modolo (Alpecin-Fenix).

gianluca.bruno@oasport.it

Clicca qui per seguire OA Sport su Instagram
Clicca qui per mettere “Mi piace” alla nostra pagina Facebook
Clicca qui per iscriverti al nostro gruppo
Clicca qui per seguirci su Twitter

Foto: Lapresse

Loading...

Lascia un commento

scroll to top