Seguici su

Pattinaggio Artistico

Pattinaggio artistico: quali gare da seguire in ottica Italia ai Four Continents? Focus su coppie e danza

Pubblicato

il

Chock Bates

Ancora una settimana e comincerà il terzo evento di prima fascia della stagione 2023-2024 di pattinaggio di figura: i Four Continents 2024, rassegna quest’anno in scena in Cina, nello specifico a Shanghai, dal 29 gennaio al 4 febbraio.

Sarà un evento caratterizzato dall’assenza di alcuni big nelle categorie individuali (Ilia Malinin e Kari Sakamoto su tutti),  già con il focus puntato sui Campionati Mondiali, in programma a Montrèal nella seconda metà di marzo. Tuttavia l’occasione in chiave Italia sarà utile per osservare i principali competitors verso la rassegna iridata.

Conti alla mano una delle specialità più interessanti sarà quella della danza, complice la presenza dei detentori del titolo iridato Madison Chock-Evan Bates e dei competitivi canandesi Piper Gilles-Paul Poirier. I due team citati saranno infatti analizzati a distanza dai nostri Charléne Guignard-Marco Fabbri, motivati ad andare all’attacco nella rassegna iridata forti del loro trionfo continentale e della grande prestazione offerta alle Finali Grand Prix di Pechino.

Pattinaggio artistico, intervento riuscito per Matteo Rizzo: l’azzurro si è operato all’anca

Sulla stessa lunghezza d’onda si muoveranno le coppie d’artistico azzurre che, da casa, potranno intuire lo stato di forma di tanti rivali: a darsi battaglia saranno Deanna Stellato Dudek-Maxime Deschamps, seguiti Lia Pereira-Trennt Michaud (grande rilevazione della prima parte di stagione) e dai cinesi Cheng Peng-Lei Wang. Ma tutti i binomi coinvolti si dovranno misurare con i Campionissimi Riku Miura-Ryuichi Kihara, finalmente sul ghiaccio dopo un lunghissimo periodo di stop dettato da un infortunio.

Foto: Pier Colombo