Seguici su

Calcio

Calcio femminile, Qualificazioni Mondiali 2023: Italia-Moldavia, le azzurre vogliono essere forti

Pubblicato

il

Si ricomincia. Da Trieste riprende l’avventura della Nazionale italiana di calcio femminile. Dopo aver conquistato il pass per la fase finale degli Europei 2022 in Inghilterra, la squadra di Milena Bertolini torna in campo dopo essersi cimentata in alcune amichevoli di livello che hanno dato esiti confortanti. Le vittorie contro Olanda e Austria, infatti, sono la conferma dell’ottimo cammino intrapreso e danno fiducia in vista di quel che sarà.

Domani, alle ore 17.30, le azzurre affronteranno allo allo stadio ‘Nereo Rocco’ la Moldavia nel primo incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali 2023 in Australia e Nuova Zelanda. La selezione del Bel Paese è stata inserita nel Gruppo G e sarà appunto la selezione moldava la prima avversaria sul cammino delle nostre portacolori, mentre il 21 settembre la Nazionale volerà a Karlovac per affrontare le padrone di casa della Croazia. Oltre alle due formazioni citate, a contrapporsi all’Italia ci saranno Lituania, Romania e Svizzera. Sulla carta, sono le elvetiche le rivali più accreditate contro cui, molto probabilmente, ci si giocherà il pass diretto alla rassegna iridata.

L’obiettivo è chiaro: la qualificazione diretta che sarà riservata alle prime dei nove gironi, mentre le seconde classificate disputeranno i play off nell’ottobre del 2022 per determinare le prime due squadre che accederanno direttamente alla fase finale e la terza compagine che si qualificherà a un nuovo play off in Australia e Nuova Zelanda.

In teoria, il primo match non dovrebbe essere un problema per le azzurre: la nazionale moldava è 92ª nel ranking FIFA ed è stata già sconfitta nei gironi di qualificazione ai Mondiali 2019 in Francia. Vero è che non sarà ammesso abbassare la guardia, in un momento della stagione particolare nel quale le calciatrici del Bel Paese non possono essere al 100% della forma per aver iniziato da poco gli impegni ufficiali con i club.

Ripartiamo con tanto entusiasmo e con la consapevolezza di essere una squadra forte. Sappiamo quanto sia bello partecipare a un Mondiale: due anni fa in Francia abbiamo provato emozioni indescrivibili e daremo il massimo per avere la possibilità di riviverle. La qualificazione sarebbe un traguardo fondamentale per tutto il movimento. A livello internazionale il calcio femminile sta crescendo tantissimo e anche le Nazionali con meno tradizione stanno migliorando velocemente. Venerdì troveremo una squadra diversa da quella che abbiamo affrontato 3 anni fa. Dovremo giocare con umiltà e grande concentrazione, anche perché sappiamo che gli impegni di settembre nascondono spesso delle insidie dato che le nostre calciatrici non sono ancora al top della condizione. Ma la strada intrapresa è quella giusta e sono sicura che ci faremo trovare pronte“, le parole della CT in conferenza stampa (Fonte: Figc).

Bertolini, dando uno sguardo alle convocate, avrà uno zoccolo duro formato da Cristiana Girelli, Barbara Bonansea, Sara Gama della Juventus, Valentina Giacinti, Laura Giuliani del Milan, Manuela Giugliano, Elena Linari, Elisa Bartoli della Roma e da Aurora Galli dell’Everton che garantirà qualità ed esperienza rispetto a un gruppo che ha aperto anche a giocatrici giovani che vogliono affacciarsi con maggior insistenza. Il riferimento è ad Annamaria Serturini (Roma), Sofia Cantore (Sassuolo), Agnese Bonfantini (Juventus), Arianna Caruso (Juventus) e ad Angelica Soffia (Roma).

Foto: Fabio Fagiolini / LPS

Clicca per commentare

Tu cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Per scoprire quote, pronostici, bonus, recensioni bookmaker su scommesse sportive e molto altro su sport betting è possibile consultare la nostra nuova sezione dedicata alle scommesse online